Autore Topic: RETE RADIO MONTANA  (Letto 185808 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #500 il: 12 Agosto 2016, 17:09:46 »
Frequento la montagna amo le passeggiate, ma non mi espongo ai pericoli perché soffro un pò di vertigini. in alcuni punti non mi vergogno a dirlo  ho camminato anche a quattro zampe! Certo in montagna bisogna usare la testa e fare attenzione dove e come si mettono i piedi. La prevenzione non c entra nulla con il fatto di possedere una radio o il cellulare , ma sapendo che si ha a portata di mano in mezzo di comunicazione in caso di necessitá ci rende più tranquilli.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #501 il: 12 Agosto 2016, 19:59:03 »
Come alcuni di voi sapranno, non amo particolarmente il progetto RRM, spiegato male, a mio modo di vedere, lasciando a troppe persone "ignoranti" l'impressione che sia un "soccorso" e non un banalissimo canale sul quale "magari" trovare qualcuno disposto a darti una mano in caso di necessità.

Però leggendo i post degli ultimi mesi, ritengo, che RRM stia facendo un DOVEROSO sforzo per spiegare e chiarire a tutti ciò. Non posso che complimentarmi con tutti i loro soci. Complimenti!

Essendo uno dei pochi organizzatori/sostenitore del gruppo Monti Lumbard (insieme a Tuscania), credo sia giusto cambiare la monitor del gruppo dal CH 8 PMR al CH5. Toni o non toni sappiamo bene tutti che ci sovramodula, perciò ritengo giusto lasciare il CH il più libero possibile. Del resto vari partecipanti ai nostri raduni sono soci di RRM e lo monitorano costantemente.

Il gruppo Monti Lumbard cambia la monitor da CH 8PMR a 5 PMR

Riporterò l'info ovviamente anche sul post relativo.

Buon lavoro

Bel Fair-Play Ugo, anche io ,come avrai letto, ho perplessità ma sti' ragazzi ci mettono l'anima e cercano di migliorare il tutto di giorno in giorno quindi giusta la tua decisione. Applauso meritato :-)

Offline Rigel

  • 1RGK563
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 102
  • Applausi 11
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #502 il: 12 Agosto 2016, 20:51:27 »
Ciao. Scusate ma mi sono perso......51 pagine di messaggi sono un po' tantini...... ho un pmr, ho pagato la tassa e la settimana prossima sono in Trentino per qualche giorno: in estrema sintesi, se me lo porto appresso e lo lascio acceso sul 8-16 ha senso oppure no???? Scusate ma sono sia poco politico che poco teorico.....

inviato SM-G900F using rogerKapp.


Offline Rigel

  • 1RGK563
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 102
  • Applausi 11
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #503 il: 12 Agosto 2016, 20:54:16 »
Ripeto: non voglio sminuire l'importanza delle discussioni, voglio solo capire se ciò che sto per fare ha un senso

inviato SM-G900F using rogerKapp.


Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1034
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #504 il: 12 Agosto 2016, 21:14:12 »
Ciao. Scusate ma mi sono perso......51 pagine di messaggi sono un po' tantini...... ho un pmr, ho pagato la tassa e la settimana prossima sono in Trentino per qualche giorno: in estrema sintesi, se me lo porto appresso e lo lascio acceso sul 8-16 ha senso oppure no???? Scusate ma sono sia poco politico che poco teorico.....
inviato SM-G900F using rogerKapp.
Portatelo e tienilo acceso, magari prova a fare qualche chiamata. Come è stato detto più volte, non c'è nessuna certezza che tu riesca a collegare un altro membro di RRM... ma tentare non nuoce, al massimo hai portato un po' di peso in più. :)
Giovanni
Responsabile Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 393
  • Applausi 97
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #505 il: 17 Agosto 2016, 18:50:15 »
Come alcuni di voi sapranno, non amo particolarmente il progetto RRM, spiegato male, a mio modo di vedere, lasciando a troppe persone "ignoranti" l'impressione che sia un "soccorso" e non un banalissimo canale sul quale "magari" trovare qualcuno disposto a darti una mano in caso di necessità.

Però leggendo i post degli ultimi mesi, ritengo, che RRM stia facendo un DOVEROSO sforzo per spiegare e chiarire a tutti ciò. Non posso che complimentarmi con tutti i loro soci. Complimenti!

Essendo uno dei pochi organizzatori/sostenitore del gruppo Monti Lumbard (insieme a Tuscania), credo sia giusto cambiare la monitor del gruppo dal CH 8 PMR al CH5. Toni o non toni sappiamo bene tutti che ci sovramodula, perciò ritengo giusto lasciare il CH il più libero possibile. Del resto vari partecipanti ai nostri raduni sono soci di RRM e lo monitorano costantemente.

Il gruppo Monti Lumbard cambia la monitor da CH 8PMR a 5 PMR

Riporterò l'info ovviamente anche sul post relativo.

Buon lavoro

Grazie mille per la professionalità e il fair play Ugo da Norcia,
gesto inaspettato ma assolutamente apprezzato da parte mia e di tutto il Team di progetto!

A buon rendere  :birra:

PS: resta ovviamente apprezzato l'eventuale ascolto dell'8-16 da parte di chiunque; in caso di ricezione di una richiesta di soccorso, rigirate la chiamata al 118 richiedendo espressamente l'intervento del Soccorso Alpino (in quanto l'infortunato si trova in una zona montana o impervia). Appena il CNSAS si mette in contatto con voi, fategli presente che la richiesta è stata ricevuta via radio sul CANALE 8-16 della RRM (loro sanno già cosa è, e quindi non saranno ditubanti sulla vostra chiamata). Se conosciuti, conviene chiamare direttamente il numero diretto del Servizio Regionale/della Stazione di zona (prelevabili dai siti ufficiali dei vari Servizi Regionali del CNSAS: risparmierete minuti prezioni, che si perdono tra i vari passaggi di chimate da centrale a centrale.

Se necessario, fate da ponte tra disperso/ferito e soccorritori, fin quando essi lo ritangono necessario.

Se può esservi utile, date un'occhio a QUESTO MODULO... E' abbastanza simile ai "log di stazione". Appuntate tutti i "riporti di posizione" e le eventuali informazioni comunicate dall'escursionista, anche se non interagite in frequenza con l'utente. Nel caso in cui vi troverete a chiamare il Soccorso Alpino, fornitegli lo "storico" delle posizioni riportate via radio: cio' restringerà il campo di ricerca, ovvero velocizzerà l'operazione di ricerca e soccorso (quando il disperso/ferito non ha avuto modo di comunicare la propria esatta posizione).
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

in3eqa

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #506 il: 17 Agosto 2016, 21:11:21 »
Ciao. Scusate ma mi sono perso......51 pagine di messaggi sono un po' tantini...... ho un pmr, ho pagato la tassa e la settimana prossima sono in Trentino per qualche giorno: in estrema sintesi, se me lo porto appresso e lo lascio acceso sul 8-16 ha senso oppure no???? Scusate ma sono sia poco politico che poco teorico.....

In questi giorni sto effettuando monitoraggio dalla mia postazione fissa, per quanto possibile. Per avere maggiore disponibilità di ricezione, ho collegato il mio veicolare Motorola. E' chiaro che vado "oltre" le possibilità di un normale utente e di quanto previsto dal regolamento della rete, ma preferisco poter ascoltare il più lontano possibile. Se andiamo a vedere come si è svolto il salvataggio sul monte Lema, nel 2008, tutti i radioamatori intervenuti hanno operato con le proprie apparecchiature sui 446 MHz. Ed è per questo che continuo ad evidenziare la necessità di una porzione di frequenza dedicata, con apparecchiature dedicate.
« Ultima modifica: 17 Agosto 2016, 21:19:11 da in3eqa »

Offline Matte

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 123
  • Applausi 19
  • Sesso: Maschio
  • RRM India 53
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ5RKL
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #507 il: 17 Agosto 2016, 21:33:08 »
Io sono in ferie in Sardegna fino al 22 sono in ascolto sul canale 8-16 PMR... Fino ad oggi non ho sentito nessuno... Dove abito in Toscana però è tutta un'altra cosa! [emoji111]

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 393
  • Applausi 97
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #508 il: 17 Agosto 2016, 21:44:03 »
In questi giorni sto effettuando monitoraggio dalla mia postazione fissa, per quanto possibile. Per avere maggiore disponibilità di ricezione, ho collegato il mio veicolare Motorola. E' chiaro che vado "oltre" le possibilità di un normale utente e di quanto previsto dal regolamento della rete, ma preferisco poter ascoltare il più lontano possibile. Se andiamo a vedere come si è svolto il salvataggio sul monte Lema, nel 2008, tutti i radioamatori intervenuti hanno operato con le proprie apparecchiature sui 446 MHz. Ed è per questo che continuo ad evidenziare la necessità di una porzione di frequenza dedicata, con apparecchiature dedicate.

In Trentino-Alto Adige facciamo fatica a partire, ma anche li qualcosa comincia a muoversi. Per ora, principalmente, le persone che lo frequentano (con al seguito la radio) sono tutte persone di altre regioni!

Per la frequenza dedicata... C'è ancora molto da fare. Ovvio, è necessaria sicuramente.

Io sono in ferie in Sardegna fino al 22 sono in ascolto sul canale 8-16 PMR... Fino ad oggi non ho sentito nessuno... Dove abito in Toscana però è tutta un'altra cosa! [emoji111]
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1


Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #509 il: 17 Agosto 2016, 21:44:42 »
Il monte lema é vicino all abitazione dei miei genitori. Ho letto anche io di quel salvataggio penso che oltre alla fortuna di avere con se il pmr 446 si ha anche la possibilità di avere la zona completamente aperta verso Lugano e verso tutto il lago maggiore.. Praticamente sarebbe il luogo ideale per qualsiasi radioamatore per fare attività sota.. Purtroppo essendo una zona sul confine italo svizzero i cellulari fanno quel che possono quindi é molto utile portarsi dietro una radio.

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 393
  • Applausi 97
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #510 il: 17 Agosto 2016, 22:23:04 »
Nella Regione Friuli-Venezia Giulia la prima organizzazione di soccorso montano che coopera con la Rete Radio Montana è la Sezione Provinciale di Trieste dell'Associazione Nazionale 'Vigili del Fuoco Volontari', le quali squadre si occupano di attività AIB, di calamità naturali e di ricerca e recupero dispersi. In caso di ricerca di un disperso nelle zone carsiche di tutta la Provincia di Trieste fino al confine con la Slovenia, effettueranno chiamate sul CANALE 8-16 sperando che il malcapitato sia in ascolto radio, ai fini di velocizzare i tempi di intervento.

Articolo completo: www.reteradiomontana.it/associazione-nazionale-vigili-fuoco-volontari-sezione-provinciale-trieste---48
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1


Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #511 il: 17 Agosto 2016, 22:26:35 »
La maggior parte degli escursionisti ha tutto e di più ma non si porta dietro le pmr 446 perché vengono ritenuti oggetti obsoleti nell era dei cellulari e di internet.. In una discussione , sapendo che sono appassionato di radio, mi hanno domandato se si usa ancora al giorno d oggi la radio io ho risposto che esistono ancora i radioamatori e che in caso di calamitá quando le linee telefoniche sono bloccate la radio é l unico modo per permettere le comunicazioni. Siamo noi i veri appossionati di radio e sensibili a questo progetto, mentre altre persone preferiscono alla radio le Salomon all ultima moda.

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #512 il: 18 Agosto 2016, 07:51:48 »
La maggior parte degli escursionisti ha tutto e di più ma non si porta dietro le pmr 446 perché vengono ritenuti oggetti obsoleti nell era dei cellulari e di internet.. In una discussione , sapendo che sono appassionato di radio, mi hanno domandato se si usa ancora al giorno d oggi la radio io ho risposto che esistono ancora i radioamatori e che in caso di calamitá quando le linee telefoniche sono bloccate la radio é l unico modo per permettere le comunicazioni. Siamo noi i veri appossionati di radio e sensibili a questo progetto, mentre altre persone preferiscono alla radio le Salomon all ultima moda.

Punti di vista, tieni conto che le PMR le vedono anche nei supermercati, quindi ritenuti giocattoli dalla popolazione,  che poi da una visione tecnica questo sono, difatti ritenuti radiogiocattoli nella normativa del Ministero.
Senza caratteristiche costruttive su sicurezza e norme a usi professionali di salvaguardia.

Ho suggerito dei palmari della 27, su altro 3D, datosi che un utente si è accorto della limitatezza del PMR, ponendo domanda sulle radio della 27.

Poi rispondendo, con poca tecnica, confermandogli del motivo del perché si usano i ripetitori nelle UHF, mi sono chiesto;
perché la RRM non usa radio in 27 mhz...dove la tipologia di banda la pone meno soggetta a limitazioni orografiche/assorbitive ?

Mi sono risposto da solo, il PMR si trova ovunque, anche nel negozio del cinese sotto casa, meno impegnativo e nel taschino ci stà , uno sulla 27, costa di più e prende più spazio.

La tua spiegazione è corretta, in poche parole hai catalizzato chi è il radio operatore oggi nel XXI secolo, suggerisco alle prox spiegazioni, di specificare però che esistono varie tipologie di radio, tecnicamente diverse e con rendimenti diversi, magari pensano che con il Brondi da 30 euro parlano con il Jap o lo Yankee, senza supporti ripetitivi e artifizi tecnici.

« Ultima modifica: 18 Agosto 2016, 07:54:01 da IZ1PNY »

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #513 il: 18 Agosto 2016, 08:12:10 »
Punti di vista, tieni conto che le PMR le vedono anche nei supermercati, quindi ritenuti giocattoli dalla popolazione,  che poi da una visione tecnica questo sono, difatti ritenuti radiogiocattoli nella normativa del Ministero.
Senza caratteristiche costruttive su sicurezza e norme a usi professionali di salvaguardia.

Ho suggerito dei palmari della 27, su altro 3D, datosi che un utente si è accorto della limitatezza del PMR, ponendo domanda sulle radio della 27.

Poi rispondendo, con poca tecnica, confermandogli del motivo del perché si usano i ripetitori nelle UHF, mi sono chiesto;
perché la RRM non usa radio in 27 mhz...dove la tipologia di banda la pone meno soggetta a limitazioni orografiche/assorbitive ?

Mi sono risposto da solo, il PMR si trova ovunque, anche nel negozio del cinese sotto casa, meno impegnativo e nel taschino ci stà , uno sulla 27, costa di più e prende più spazio.

La tua spiegazione è corretta, in poche parole hai catalizzato chi è il radio operatore oggi nel XXI secolo, suggerisco alle prox spiegazioni, di specificare però che esistono varie tipologie di radio, tecnicamente diverse e con rendimenti diversi, magari pensano che con il Brondi da 30 euro parlano con il Jap o lo Yankee, senza supporti ripetitivi e artifizi tecnici.

Io aggiungo che eccezion fatta per la resistenza a spruzzi, immersione, acqua, polvere...i PMR per legge sono tutti con 8 canali e potenza max. 500mw, antennino di serie. Quindi non credo che fra il brondi e l'equivalente più "professionale" ci siano grandi differenze in RX/TX.

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #514 il: 18 Agosto 2016, 08:41:05 »
Si infatti i brondini vengono utilizzati dai bambini nell alpeggio dove mi trovo per giocare all agente segreto. É questa la percezione che ha la gente del pmr 446 e non lo ritiene affatto un supporto alla sicurezza in montagna. Nel 1989 nell era dei cb possedevo un portatile cb Alan 80 A pesante e ingombrante come un mattone con la sua antennina di serie non riuscivo a comunicare a più di 500 metri con la mia stazione base composta da un Lafayette Springfield e antenna boomerang sul balcone. Secondo me i cb portatili non sono una soluzione a rrm. Vedrei meglio una porzione di frequenza attorno ai 160 mhz magari anche con l ausilio di ripetitori. Ricetrasmettitori di concezione simile ai vhf marini.Una cosa che mi viene in mente, ma non so se fattibile, sarebbe un navigatore gps da passeggio con all interno anche la funzione di chiamata sui 160 mhz.


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #515 il: 18 Agosto 2016, 08:59:53 »
Si infatti i brondini vengono utilizzati dai bambini nell alpeggio dove mi trovo per giocare all agente segreto. É questa la percezione che ha la gente del pmr 446 e non lo ritiene affatto un supporto alla sicurezza in montagna. Nel 1989 nell era dei cb possedevo un portatile cb Alan 80 A pesante e ingombrante come un mattone con la sua antennina di serie non riuscivo a comunicare a più di 500 metri con la mia stazione base composta da un Lafayette Springfield e antenna boomerang sul balcone. Secondo me i cb portatili non sono una soluzione a rrm. Vedrei meglio una porzione di frequenza attorno ai 160 mhz magari anche con l ausilio di ripetitori. Ricetrasmettitori di concezione simile ai vhf marini.Una cosa che mi viene in mente, ma non so se fattibile, sarebbe un navigatore gps da passeggio con all interno anche la funzione di chiamata sui 160 mhz.

Condivido il tuo dire...ma penso che cominciano ad odiarmi....è li' sopra di me un CB Intek portatile. 5W forse 120 canali..mai ascoltato nessuno. Come dici tu la soluzione sarebbe un canale sulle VHF e magari con una serie di ripetitori stile nautica. A certe cose non arrivo.....se sono in montagna sono in mezzo al nulla....devo avere un GPS senno' anche se chiamo RRM o chi cavolo di altri come mi localizzano in pochi minuti? "Si sono caduto, dove sei?, Boh sul Mottarone...trovami" .....e se ho il GPS sono ad un livello di conoscenza tecnologica tale che di sicuro non mi porto un PMR....scusatemi ma non ci arrivo....anche se fossi in un burrone e qualcuno mi rispondesse su ch8-16 come mi trova? Potrei dire valli bergamasche...Monte Rosa...ma senza una locazione specifica muoio prima che mi trovino radio a parte.

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #516 il: 18 Agosto 2016, 09:09:00 »
Concordo.. A volte risulta difficile comunicare la propria posizione sia con il cellulare che con il pmr 446. La mia idea era quella di avere un gps quindi a localizzazione satellitare unito alla funzione di radiocomunicazione sui 160 o 460 mhz. Ma chissá se la garmin o tom Tom riuscirá a convincere la legislazione.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #517 il: 18 Agosto 2016, 09:31:13 »
Concordo.. A volte risulta difficile comunicare la propria posizione sia con il cellulare che con il pmr 446. La mia idea era quella di avere un gps quindi a localizzazione satellitare unito alla funzione di radiocomunicazione sui 160 o 460 mhz. Ma chissá se la garmin o tom Tom riuscirá a convincere la legislazione.

Fortunatamente anche se il segnale cellulare non prende il GPS dello smartphone prende. GPS+GLONASS per i telefoni moderni. Avere sempre la App. giusta. Una volta mi son perso nel deserto delle Canarie....non prendeva il tel. ma il gps si...dopo ore trovai un locale col trattore ... non so' come riusci' a chiamare soccorsi e detti le mie coordinate GPS ma prima che arrivarono i soccorsi mi aiutarono i locali rimorchiando la macchina legata ad un trattore...ed avevo il bibanda dietro...nulla. Nella vita non c'entra bi o PMR e' questione di Cu@@@

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #518 il: 18 Agosto 2016, 09:43:36 »
In mezzo al deserto la vedo difficile con qualsiasi mezzo a meno che non si abbia dietro una radio hf e canna da pesca...o telefono satellitare. Ma in montagna con un pò di organizzazione si riescono a coprire le zone d ombra a meno che non ci si trovi in una grotta o in un canalone.


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #519 il: 18 Agosto 2016, 09:50:39 »
Più salite di frequenza più servono i ripetitori, una delle basi che si studiano per gli esami da O.M.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #520 il: 18 Agosto 2016, 09:51:27 »
In mezzo al deserto la vedo difficile con qualsiasi mezzo a meno che non si abbia dietro una radio hf e canna da pesca...o telefono satellitare. Ma in montagna con un pò di organizzazione si riescono a coprire le zone d ombra a meno che non ci si trovi in una grotta o in un canalone.

Lo so' era per dire..non c'erano neanche ripetitori! Riuscii solo a comunicare con la mia ragazza lasciata in macchina mentre cercando soccorsi un pitbull mi stava per sbranare in una casa rurale...ahahaha ma sono vivo :-)

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2376
  • Applausi 274
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #521 il: 18 Agosto 2016, 09:54:32 »
Chiaro PNY...le basi, ma in quell'occasione solo VHF bassa per comunicazioni in diretta con la 25 in macchina...si che se ero col PMR forse mi ascoltava solo il pitbull che mi ha aggredito :-)

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #522 il: 18 Agosto 2016, 10:02:31 »
Se tutti i rifugi e vette principali fossero dotati di ripetitori aumenterebbe l efficienza. Che ne sono i ripetitori potrebbero essere sponsorizzati dalle aziende produttrici al fine di diffondere le vendite di questi apparati.


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #523 il: 18 Agosto 2016, 11:37:53 »
Se tutti i rifugi e vette principali fossero dotati di ripetitori aumenterebbe l efficienza. Che ne sono i ripetitori potrebbero essere sponsorizzati dalle aziende produttrici al fine di diffondere le vendite di questi apparati.

Non è previsto dal Piano Ripartizione Frequenze.

Siamo sempre lì, la tipologia di apparati il PMR, non come tipo di frequenza ma come strumento in se stesso, NO E' PARAGONATO  al professionale o semi ad uso amatoriale.

E' UN GIOCATTOLO.
E giocattolo rimane, quasi al pari degli LPD telecomandi...siamo sempre lì, considerare una cosa che non è a quello che si vorrebbe che sia.

Quindi lo Stato non darà mai ponti ufficiali e altre possibilità, MAI.
Escluso cose abusive.


Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4947
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #524 il: 18 Agosto 2016, 11:40:10 »
Per quanto riguarda la Toscana, le zone più attive sono le Alpi Apuane e parte dell'Appennino tra Emilia Romagna e Toscana.

Possibile........in effetti qua dalle mie parti...quindi prendendo come riferimento la catena montuosa dell'appenino centro Toscana....non si sente mai nessuno di affiliati a RRM....a meno che tutti stiano sul ch 8/16 in totale silenzio.....

Così per prova, pur non facendo parte di RRM, sto tenendo acceso in questi giorni il mio pmr446 sulla frequenza di riferimento....ogni tanto si sente parlare qualcuno (a tratti), ma non credo siano escursionisti :-\ :rool:
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia