Autore Topic: RETE RADIO MONTANA  (Letto 173444 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1024
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #700 il: 22 Gennaio 2017, 20:30:02 »
Stamane ho contattato 3 componenti di RRM 2 dei quali nella mia zona, il terzo dalla mia postazione a nord di Mantova (mi trovo in quota)
Saluti
73

IW4ANV, spiega gentilmente a lake come fare per contattare qualche operatore RRM... ha grossi problemi al riguardo... :D :D :D
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #701 il: 23 Gennaio 2017, 05:18:56 »
O.K. visto e capito.
Ho detto chiaramente che non mi tengo informato su questo sistema, quindi non sono al pieno informato, escluso quello che leggo qui.

I miei consigli sono da parte obiettiva di istinto d'amatore della radio, non ci credo, non farei mai una stipula con RRM, per molti motivi tecnico/legali, nonostante tutto, per la parte radiantistica, anche se potrei farne a meno, datosi la tipologia del materiale e frequenze non afferenti a quelle ufficialmente destinate di mio appannaggio, ed uso allo scopo della salvaguardia della vita umana, cose MOLTO BEN DIVERSE, mi dispiace leggere di esposti su mancati collegamenti, il mio spirito radiantistico, solo radiantistico, un PMR è comunque una radio, si abbatte.

Certo che nel futuro, magari tutto si svilupperà, Vi auguro nel più capillare possibile.
Buone attività quindi e buon augurio personale.

Restando in tema attuale degli avvenimenti, per la neve, un sistema ARVA PIEPS, da 50 euro e mi sento più sicuro che un PMR non omologato al soccorso e probabili ascoltatori occasionali.

 
« Ultima modifica: 23 Gennaio 2017, 05:54:29 da IZ1PNY »

Offline ik1npe

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2416
  • Applausi 132
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • http://it.wikiloc.com/wikiloc/find.do?q=biancpier&s=id
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #702 il: 23 Gennaio 2017, 08:35:28 »
Salve, un sistema ARVA non costa 50 euro ma 300 e poi serve solo in caso di valanga e un'altro o altri dovrebbero  essere fuori con pala e sonda .
Quindi anche l' ARVA come per la radio dovrebbero essercene almeno due.
73 de ik1npe

Offline StratocasterDG (IU2IJZ)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 477
  • Applausi 17
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2IJZ
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #703 il: 23 Gennaio 2017, 10:00:36 »
Contattare i vari rifugi, bar, ristoranti e trattorie, alberghetti vari, posti nelle zone escursionistiche e in itinere, presentandosi e REGALANDO una radiolina, con antenna esterna meglio ancora, tipo quella ancora non omologata veicolare in vendita, per lasciarla in ascolto.

va bene che quasi più nessuno esegue dei controlli, ma andare così spudoratamente fuori legge.....così poi il progetto rischia di perdere credibilità
Francesco - IU2IJZ
1SDG01

Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1024
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #704 il: 24 Gennaio 2017, 14:00:09 »
Restando in tema attuale degli avvenimenti, per la neve, un sistema ARVA PIEPS, da 50 euro e mi sento più sicuro che un PMR non omologato al soccorso e probabili ascoltatori occasionali.

 
Puoi avere anche l'ARVA digitale più figo del mondo, ma se non ti vedono finire sotto la valanga, sei morto allo stesso identico modo.
Le probabilità di sopravvivenza in una valanga sono nell'ordine di minuti (al max 18), per poi decrescere drasticamente...
Quindi...

Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #705 il: 27 Gennaio 2017, 12:21:44 »
Speriamo che diano nel caso risposte positive...allora.

[...]
 :up:

Sono diversi i Rifugi che monitorano il CANALE 8-16, i cui gestori sono già titolari di un Identificativo Radio da noi rilasciato:

- http://www.rifugiovittoria.it/index.php/it/home/item/198-rete-radio-montana
- http://www.rifugiosella.it/ (paragrafo SERVIZI OFFERTI della Home... Adesso il suo ID è "ALFA 159"

... Ce ne sono anche altri... E molti altri usano l'8-16 ma per il momento non sono iscritti.


Ai rifugi bisogna aggiungere i numerosi Club di Volo Libero (parapendio e deltaplano) che nelle loro zone di volo usano l'8-16, come ad esempio: http://www.scurbatt.it/index.php?option=com_content&view=article&id=66&Itemid=182&lang=it
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #706 il: 28 Gennaio 2017, 13:55:46 »
Venerdì 3 febbraio 2017 alle ore 20.50 verrà presentata la Rete Radio Montana presso la sezione CAI di Novi Ligure, che ha organizzato l'evento.

Leggi tutto: www.reteradiomontana.it/presentazione-progetto-novi-ligure---60
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #707 il: 13 Febbraio 2017, 21:08:17 »
Ecco la situazione della RRM della giornata di ieri...









Alcuni utenti di RogerK non riescono mai a fare collegamenti sull'8-16, ad esempio in Lombardia... Questo è solo un piccolo esempio riferito a ieri, che dimostra che anche in Lombardia avvengono collegamenti:



Vi ricordiamo che questi sono dati assolutamente parziali, in quanto ci potrebbero essere state tante altre persone sull'8-16, che però non hanno pubblicato né gli estremi delle attività programmate, né i report dei collegamenti.
« Ultima modifica: 13 Febbraio 2017, 21:10:34 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

metalliserg

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #708 il: 14 Febbraio 2017, 00:33:09 »
Scusate se intervengo. Anch'io all'inizio ero un po' scettico, ed ho posto degli interrogativi, ai quali ho avuto risposta. Sono entrato quindi a far parte della Rete Radio Montana col nominativo HOTEL143.
Cosa mi ha convinto? Il fatto che, se ti affidi ai mezzi normali, cioè smartphone, tablet, smartwatch, eccetera, sei quasi sicuramente morto, se ti trovi in situazioni difficili. A me è capitato alcune volte di essere stato vittima di infortuni in montagna, e di non riuscire a chiamare nessuno, spesso a poche decine o centinaia di metri da dove potevano soccorrermi. Non servivano radio in grado di coprire 50 Km, ma 500 metri. A questo punto, perché no? Gli escursionisti avranno sempre un punto di forza in più su cui contare. Non servirà? Forse, ma comunque non servirà nemmeno il telefono, con tre reti cellulari ed il territorio coperto all'87%!!.
Qualcuno pensa di aver partorito un'altra idea altrettanto buona o addirittura migliore? Perché non unire le forze? Le critiche sono le benvenute quando esse sono costruttive, io penso. Qui qualcuno ha scritto parole come INVIDIA, GELOSIA, ammettiamo pure che l'animo umano non sia perfetto. Ma la ragione e la ragionevolezza devono avere il sopravvento sulle pur lecite emozioni!

Carlo.
Ciao, io sono da poco entrato in RRM con il nominativo FOXTROT 179. Sono cosciente dei limiti oggettivi del progetto, anche a causa delle limitazioni legislative imposte. Io personalmente pubblico su RERAMONET le mie attività di monitoraggio, provo a fare dei collegamenti e, sinceramente, non sono ancora riuscito a contattare nessuno. Questo però non mi fa demordere perché credo che anche il mio tassello sia utile per costruire questo puzzle! Sicuramente non sarà un'impresa facile, e circa 50/60 utenti attivi al giorno (forse anche qualcuno in più) nei fine settimana in tutta Italia sono veramente ancora pochi...ma potrebbero già riuscire a salvare anche una sola vita! Dovremmo essere molti di più.
Concludendo, penso che RRM sia un progetto concettualmente nobile che ha bisogno però di tanta pubblicità messa in campo con altrettanta costanza e umiltà.
Approfitto quind per chiedere a tutti voi di aiutare la Rete in qualsiasi modo riteniate di farlo: non costa niente e, anche con un impegno minimo, come accendere una radiolina in ascolto, si può creare un ponte e accorciare una distanza. Grazie

FOXTROT 179 di RRM


Sent from my iPhone using [url=http://rogerkapp.rogerk.net] rogerKapp mobile [/url]


Offline DeltaSQ

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1130
  • Applausi 68
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GLO
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #709 il: 14 Febbraio 2017, 08:41:16 »
Scusate se intervengo. Anch'io all'inizio ero un po' scettico, ed ho posto degli interrogativi, ai quali ho avuto risposta. Sono entrato quindi a far parte della Rete Radio Montana col nominativo HOTEL143.
Cosa mi ha convinto? Il fatto che, se ti affidi ai mezzi normali, cioè smartphone, tablet, smartwatch, eccetera, sei quasi sicuramente morto, se ti trovi in situazioni difficili. A me è capitato alcune volte di essere stato vittima di infortuni in montagna, e di non riuscire a chiamare nessuno, spesso a poche decine o centinaia di metri da dove potevano soccorrermi. Non servivano radio in grado di coprire 50 Km, ma 500 metri. A questo punto, perché no? Gli escursionisti avranno sempre un punto di forza in più su cui contare. Non servirà? Forse, ma comunque non servirà nemmeno il telefono, con tre reti cellulari ed il territorio coperto all'87%!!.
Qualcuno pensa di aver partorito un'altra idea altrettanto buona o addirittura migliore? Perché non unire le forze? Le critiche sono le benvenute quando esse sono costruttive, io penso. Qui qualcuno ha scritto parole come INVIDIA, GELOSIA, ammettiamo pure che l'animo umano non sia perfetto. Ma la ragione e la ragionevolezza devono avere il sopravvento sulle pur lecite emozioni!

Carlo.
Ciao, io sono da poco entrato in RRM con il nominativo FOXTROT 179. Sono cosciente dei limiti oggettivi del progetto, anche a causa delle limitazioni legislative imposte. Io personalmente pubblico su RERAMONET le mie attività di monitoraggio, provo a fare dei collegamenti e, sinceramente, non sono ancora riuscito a contattare nessuno. Questo però non mi fa demordere perché credo che anche il mio tassello sia utile per costruire questo puzzle! Sicuramente non sarà un'impresa facile, e circa 50/60 utenti attivi al giorno (forse anche qualcuno in più) nei fine settimana in tutta Italia sono veramente ancora pochi...ma potrebbero già riuscire a salvare anche una sola vita! Dovremmo essere molti di più.
Concludendo, penso che RRM sia un progetto concettualmente nobile che ha bisogno però di tanta pubblicità messa in campo con altrettanta costanza e umiltà.
Approfitto quind per chiedere a tutti voi di aiutare la Rete in qualsiasi modo riteniate di farlo: non costa niente e, anche con un impegno minimo, come accendere una radiolina in ascolto, si può creare un ponte e accorciare una distanza. Grazie

FOXTROT 179 di RRM


Sent from my iPhone using [url=http://rogerkapp.rogerk.net] rogerKapp mobile [/url]
Quoto pienamente!
Anch'io personalmente non ho effettuato molti collegamenti (probabilmente due) ma non per questo ritengo sia qualcosa di inutile; si tratta comunque di pmr e che sia RRm o no i limiti rimangono sempre gli stessi, ci vuole solo un po' di costanza e un minimo di fortuna.

73 da DeltaSQ - IU2GLO

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #710 il: 14 Febbraio 2017, 09:19:05 »
Scusate se intervengo. Anch'io all'inizio ero un po' scettico, ed ho posto degli interrogativi, ai quali ho avuto risposta. Sono entrato quindi a far parte della Rete Radio Montana col nominativo HOTEL143.
Cosa mi ha convinto? Il fatto che, se ti affidi ai mezzi normali, cioè smartphone, tablet, smartwatch, eccetera, sei quasi sicuramente morto, se ti trovi in situazioni difficili. A me è capitato alcune volte di essere stato vittima di infortuni in montagna, e di non riuscire a chiamare nessuno, spesso a poche decine o centinaia di metri da dove potevano soccorrermi. Non servivano radio in grado di coprire 50 Km, ma 500 metri. A questo punto, perché no? Gli escursionisti avranno sempre un punto di forza in più su cui contare. Non servirà? Forse, ma comunque non servirà nemmeno il telefono, con tre reti cellulari ed il territorio coperto all'87%!!.
Qualcuno pensa di aver partorito un'altra idea altrettanto buona o addirittura migliore? Perché non unire le forze? Le critiche sono le benvenute quando esse sono costruttive, io penso. Qui qualcuno ha scritto parole come INVIDIA, GELOSIA, ammettiamo pure che l'animo umano non sia perfetto. Ma la ragione e la ragionevolezza devono avere il sopravvento sulle pur lecite emozioni!

Carlo.
Ciao, io sono da poco entrato in RRM con il nominativo FOXTROT 179. Sono cosciente dei limiti oggettivi del progetto, anche a causa delle limitazioni legislative imposte. Io personalmente pubblico su RERAMONET le mie attività di monitoraggio, provo a fare dei collegamenti e, sinceramente, non sono ancora riuscito a contattare nessuno. Questo però non mi fa demordere perché credo che anche il mio tassello sia utile per costruire questo puzzle! Sicuramente non sarà un'impresa facile, e circa 50/60 utenti attivi al giorno (forse anche qualcuno in più) nei fine settimana in tutta Italia sono veramente ancora pochi...ma potrebbero già riuscire a salvare anche una sola vita! Dovremmo essere molti di più.
Concludendo, penso che RRM sia un progetto concettualmente nobile che ha bisogno però di tanta pubblicità messa in campo con altrettanta costanza e umiltà.
Approfitto quind per chiedere a tutti voi di aiutare la Rete in qualsiasi modo riteniate di farlo: non costa niente e, anche con un impegno minimo, come accendere una radiolina in ascolto, si può creare un ponte e accorciare una distanza. Grazie

FOXTROT 179 di RRM


Sent from my iPhone using [url=http://rogerkapp.rogerk.net] rogerKapp mobile [/url]
Quoto pienamente!
Anch'io personalmente non ho effettuato molti collegamenti (probabilmente due) ma non per questo ritengo sia qualcosa di inutile; si tratta comunque di pmr e che sia RRm o no i limiti rimangono sempre gli stessi, ci vuole solo un po' di costanza e un minimo di fortuna.

73 da DeltaSQ - IU2GLO

I ponti in questo sistema sono illegali e non previsti, come si giustificano legalmente in caso di disgrazia da documentare in verbale giudiziario ? :police:
Ne pagano sia l'iscritto che il legale rappresentante del sodalizio ove ci fosse nell'atto costitutivo, ove esistesse.

Ottimo, costanza e fortuna, già, quindi se qualcuno ha bisogno, nessuno lo collega e lo sente, alla messa funebre, gli diremo, non c'era Costanza e Fortuna che ascoltavano H24... :special90:

Ragazzi... :41:


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #711 il: 14 Febbraio 2017, 09:24:59 »
Chiarisco che io non soffro di invidie e gelosie, per lavoro et altro uso ed ho disponibilità ben più elevate che il PMR.
Giusto per essere chiari.
https://www.insarag.org/
Esempio, in merito alla sicurezza umana.

Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1512
  • Applausi 223
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #712 il: 14 Febbraio 2017, 10:00:12 »
non me ne volere IZ1PNY, ma leggendo molti dei tuoi interventi mi viene in mente "il moralizzatore" quel personaggio di tempo fa che si vedeva alle Iene

tutto in hi naturalmente :up: :up: :up: :up:



Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #713 il: 14 Febbraio 2017, 10:04:29 »
Ciao Lake,
nessun problema, scambio di vedute, simpaticamente e istruttivamente.
Ora ci vuole il caffè... :tao2:
Bellissime queste nuove icone... :pazze153:
Quindi questa mi si addice... :41:

73'.

Applauso per la tua simpatia, meritato.

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #714 il: 14 Febbraio 2017, 12:13:33 »
I ponti in questo sistema sono illegali e non previsti, come si giustificano legalmente in caso di disgrazia da documentare in verbale giudiziario ? :police:
Ne pagano sia l'iscritto che il legale rappresentante del sodalizio ove ci fosse nell'atto costitutivo, ove esistesse.

Ottimo, costanza e fortuna, già, quindi se qualcuno ha bisogno, nessuno lo collega e lo sente, alla messa funebre, gli diremo, non c'era Costanza e Fortuna che ascoltavano H24... :special90:

Ragazzi... :41:

Io creco che con "non costa niente e, anche con un impegno minimo, come accendere una radiolina in ascolto, si può creare un ponte e accorciare una distanza." Metalliserg intendesse il "ponte radio umano", ovvero una persona che può farci "da ponte"/"da tramite" con un altra.
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #715 il: 14 Febbraio 2017, 12:42:51 »
Chiarisco che io non soffro di invidie e gelosie, per lavoro et altro uso ed ho disponibilità ben più elevate che il PMR.
Giusto per essere chiari.
https://www.insarag.org/
Esempio, in merito alla sicurezza umana.

Nel sito leggo

"INSARAG is a global network of more than 80 countries and organisations under the United Nations umbrella. INSARAG deals with urban search and rescue (USAR) related issues, aiming to establish minimum international standards for USAR teams and methodology for international coordination in earthquake response based on the INSARAG Guidelines endorsed by the United Nations General Assembly Resolution 57/150 of 2002, on “Strengthening the Effectiveness and Coordination of International Urban Search and Rescue Assistance”."

ovvero

"INSARAG è una rete globale di più di 80 paesi e organizzazioni sotto l'ombrello delle Nazioni Unite. INSARAG si occupa delle questioni relative alla ricerca urbana e al soccorso (USAR), col fine di stabilire gli standard minimi internazionali per le squadre USAR e la metodologia di coordinamento internazionale in risposta al terremoto, sulla base degli orientamenti dell'INSARAG approvati dalla risoluzione 57/150 del 2002 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, sul "Rafforzare l'efficacia e il coordinamento Internazionale urbano dell'assistenza alla Ricerca e Salvataggio".".

L'ambiente "urbano" qui poco ci azzecca, inoltre è comptenza dei Vigili del Fuoco... E per di più vi sfugge sempre l'aspetto della SICUREZZA (PREVENZIONE), ma parlate solo dell'EMERGENZA (INCIDENTE/SMARRIMENTO GIA' AVVENUTO).


IZ1PNY, tu stesso affermi:
Non so come RRM si muove [...]
Ricevuto, non vado su quel sito, ci farò una capatina ogni tanto, visto che sviluppa, conoscere è sempre un bene. [...]

... Io, personalmente, non mi permetto di criticare e di buttare idee/proposte al vento, se prima non mi sono informato abbastanza su quello specifico argomento.

E, allo stesso modo, se non sono pratico dell'argomento non lancio idee inopportune... Vedi l'esempio in cui proponivi l'uso dell'ARTVA (per info --> https://it.wikipedia.org/wiki/Apparecchio_di_ricerca_in_valanga) per risolvere tutti problemi...

Contrariamente a quanto alcuni di voi qui su RogerK pensano, e come più volte spiegato negli anni, la Rete Radio Montana non tocca soltanto l'aspetto "radiocomunicazioni", ma intorno ci girano una serie di cose e studi che soltanto chi è esperto di escursionismo e alpinismo possono comprendere!

Come già detto i componenti del nostro Staff (Team di progetto e Referenti Regionali) hanno una serie di competenze, che soltanto raggruppandole e coordinandole possono garantire la buona riuscita di questo Progetto.

In molte zone il Progetto va alla grande, in altre va meno meglio e in altre non va per niente. Il termine "PROGETTO" non è a caso... Quando sarà tutto funzionante, in tutta Italia, a quel punto non sarà più un Progetto, ma una struttura operativa nel senso stretto del termine.
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 129
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #716 il: 15 Febbraio 2017, 06:21:44 »
Citazione
Chiarisco che io non soffro di invidie e gelosie, per lavoro et altro uso ed ho disponibilità ben più elevate che il PMR.

Era un tardo pomeriggio d'inverno, io finivo il giro con gli sci, in Alta Val Badia, i miei genitori avevano preso in affitto uno chalet a Corvara. Un maestro di sci mi aveva detto che, se volevo, potevo lasciare un certo ski-lift ad un certo punto, attraversando il boschetto sarei arrivato proprio nel cortile di casa. Così feci, quasi all'ora di chiusura degli impianti. Il boschetto era un paio di chilometri. Ad un certo punto mi trovai immerso nella neve alta e marcia, neve da fine inverno, caddi, non riuscivo più a rialzarmi perché mi ero lussato una caviglia ed ero nella neve patocca fino al collo. Vedevo all'uscita del bosco lo chalet, con mio padre che fumava la pipa dietro al finestrone illuminato. Dopo quasi un paio d'ore riuscii in qualche modo ad arrivare a casa. Se avessi avuto un PMR, sarei stato a nozze! Dovevo solo comunicare a 150 metri da dove mi trovavo. Se fosse oggi, darei un PMR ai miei familiari, non si sa mai, e molti altri sciatori potrebbero averne in tasca uno. 150 metri. Non 150 chilometri. PMR, non ponti radio. 0,5 Watt, non 500. Bastava poco, anzi, pochissimo. Raccontata oggi fa anche ridere, ma allora (avevo 17 anni) mi resi conto di avere sfiorato la tragedia.

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #717 il: 22 Febbraio 2017, 11:17:23 »
Continuano le presentazioni del nostro Progetto sul territorio nazionale, con lo scopo di incrementare sempre di più il numero di persone sintonizzate sul CANALE 8-16 per scopi di sicurezza ed emergenza in montagna, ovvero per rendere sempre più fitta ed efficiente la Rete Radio Montana.

Ecco i prossimi appuntamenti:

- Gonnosfanadiga (CA, Sardegna) -- Sabato 4 Marzo alle 18.00 -- [ dettagli ]

- Alleghe (BL, Veneto) -- Domenica 5 Marzo alle 20.30 -- [ dettagli ]

- Casale Monferrato (AL, Piemonte) -- Mercoledì 8 Marzo alle 21.15 -- [ dettagli ]

- Massa (MS, Toscana) -- Venerdì 10 Marzo alle 21.00 -- [ dettagli ]
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline tommyxy

  • Orecchio di gomma
  • *
  • Post: 1
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: tommy
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #718 il: 22 Febbraio 2017, 11:22:01 »
Continuano le presentazioni del nostro Progetto sul territorio nazionale, con lo scopo di incrementare sempre di più il numero di persone sintonizzate sul CANALE 8-16 per scopi di sicurezza ed emergenza in montagna, ovvero per rendere sempre più fitta ed efficiente la Rete Radio Montana.

Ecco i prossimi appuntamenti:

- Gonnosfanadiga (CA, Sardegna) -- Sabato 4 Marzo alle 18.00 -- [ dettagli ]

- Alleghe (BL, Veneto) -- Domenica 5 Marzo alle 20.30 -- [ dettagli ]

- Casale Monferrato (AL, Piemonte) -- Mercoledì 8 Marzo alle 21.15 -- [ dettagli ]

- Massa (MS, Toscana) -- Venerdì 10 Marzo alle 21.00 -- [ dettagli ]
Non venite in lombardia? [emoji1]


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #719 il: 22 Febbraio 2017, 11:29:25 »
Continuano le presentazioni del nostro Progetto sul territorio nazionale, con lo scopo di incrementare sempre di più il numero di persone sintonizzate sul CANALE 8-16 per scopi di sicurezza ed emergenza in montagna, ovvero per rendere sempre più fitta ed efficiente la Rete Radio Montana.

Ecco i prossimi appuntamenti:

- Gonnosfanadiga (CA, Sardegna) -- Sabato 4 Marzo alle 18.00 -- [ dettagli ]

- Alleghe (BL, Veneto) -- Domenica 5 Marzo alle 20.30 -- [ dettagli ]

- Casale Monferrato (AL, Piemonte) -- Mercoledì 8 Marzo alle 21.15 -- [ dettagli ]

- Massa (MS, Toscana) -- Venerdì 10 Marzo alle 21.00 -- [ dettagli ]
Non venite in lombardia? [emoji1]

Presto saremo anche da voi... Tutto dipende dalla disponibilità dei nostri Referenti Regionali  :mrgreen:
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 129
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #720 il: 22 Febbraio 2017, 17:21:57 »
Fatto primo collegamento RRM!

Ciao!

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline mitiko95

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 240
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #721 il: 24 Febbraio 2017, 12:39:57 »
Collegato radio montana per la prima volta in cordinate passo lanciano kapa kapa

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile


Offline Fabrizio Nannotti (SWL: I/389/SI)

  • 1RGK608
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 18
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #722 il: 24 Febbraio 2017, 17:37:13 »
india 8 2 (RRM) Fabrizio Montepulciano prov. Siena

inviato GT-P5100 using rogerKapp mobile



Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #723 il: 27 Febbraio 2017, 18:07:18 »
Domenica 26/02/2017 due gruppi di alpinisti e scialpinisti, in zona Alto Sangro, sono stati supportati via radio durante un repentino peggioramento delle condizioni meteo. Il CANALE 8-16, la frequenza radio di libero uso di sicurezza ed emergenza in montagna, è stato un valido strumento di prevenzione degli incidenti in montagna.

Leggi tutto: www.reteradiomontana.it/scialpinisti-salita-monte-rotella-abruzzo-supportati-via-radio-durante-peggioramento-repentino-condizioni-meteorologiche-canale-8-16-prevenzione-emergenze-montagna---66

Feedback positivi giorno dopo giorno. Quei 0.5 W legali, tanto schifati, possono più che bastare e in molte zone d'Italia ci stanno facendo raggiungere gli obiettivi sperati. Pian piano state certi che arriveremo ovunque.
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3802
  • Applausi 144
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #724 il: 27 Febbraio 2017, 18:19:15 »
Anche se non sono iscritto ho sempre un apparato sintonizzato su quelle frequenze.
Sto ai piedi del Gran Sasso!