Autore Topic: schema 33volt superstabili  (Letto 9023 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
schema 33volt superstabili
« il: 10 Giugno 2008, 23:02:52 »
salve ragazzi,un cordiale saluto a tutti voi,ho bisogno se possibile del vostro aiuto,mi sono autocostruito uno scanner che va da 45 a 860 mhz ,con un vecchio progetto di elector ,usa un gruppo tv della philips,naturalmente la sintonia avviene tramite diodi varicap,variando da 0 volt a 33 volt sui varicap si ha l'escursione di banda,naturalmente questo scanner a un commutatore a 4 posizioni che mi manda i 12volt ,sui piedini del gruppo ,prima banda  terza banda e uhf,il problema dopo averlo montato e constatato l'ottima sensibilita',riceve molto bene anche segnali deboli,e una doppia conversione,e' la stbilita' in freq. che slitta ,praticamente questo ricevitore usa uno zener e una resistenza per stabilizzare la tenzione a 33volt,poi questi 33volt passano per un potenziometro multigiri e arrivano ai varicap.
la tensione letta con il tester e' abbastanza stabile ma non a sufficienza,quindi quando sintonizzo ad esempio 145.675 lo smiter va quasi a fondo scala,poi piano piano si abbassa e io devo dare una piccola ritoccata al potenziometro della sintonia,ho provato anche a sostituire la parte dello zener da 33volt con la solita resistenza, ed ho usato un 7824 come stabolizzatore,e' un po' meglio ma ogni tanto si sposta uguale,il ricevitore non dispone di pll,la sintonia e' solo frutto della tenzione stabilizzata da 33 volt,mi servirebbe uno schema ,o un componente da usare per avere una maggiore stabilizzazione a 33 o anche 24 volt certo a 24 non ho tutta l'escurzione di banda ma a me va bene uguale,da notare che se gli mando ai varicap, una tenzione esterna proveniente da un alimentatore da laboratorio,la sintonia rimane perfetta  chi mi aiuta?


tecnolabo

  • Visitatore
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #1 il: 10 Giugno 2008, 23:42:24 »
Ciao,se li trovi esistono o esistevano due integrati appositamente concepiti per tale scopo,venivano utilizzati per stabilizzare i 33 volt per i varicap dei gruppi tv.Le rispettive sigle sono TAA550 e TBA271.Se non li trovi in commercio prova da qualche riparatore tv della tua zona.Tali integrati hanno forma di un transistor tipo BC108 però con solo due piedini.Non sono zener più stabili,ma veri e propri regolatori di tensione parallelo.Per il loro corretto funzionamento se non ricordo male,dovrebbero essere attraversati da una corrente di 5 o 6 milliampere.Complimenti per la tua autocostruzione......Ciao 73 iw1pv Dario...

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #2 il: 11 Giugno 2008, 00:09:39 »
73 a tutti ma sai quante radio di questo tipo ho in giro... è un limite difficilmente risolvibile perchè l'oscillatore locale è libero e slitta facilmente qualche khz,con la ricezione del segnale tv che ha una larghezza di banda di almeno 5mhz questo slittamento è insignificante, ma se vuoi sintonizzare un segnale fm a banda stretta è difficile... gli integrati stabilizzatori sono un pò difficili da trovare perchè con la sintonia controllata in frequenza venivano usati i "soliti" zener, se trovi dei vecchi tv in bianco\nero o i primi tvc con la sintonia manuale hanno quei stabilizzatori, quelli più moderni no...
comunque si riesce a stabilizzare  decentemente la frequenza primo coibentando il gruppo che una volta raggiunta la temperatura di lavoro si stabilizza termicamente,e poi conviene controllare tramite afc la sintonia varicap,ci sono integrati che oltre a demodulare il segnale fm fanno anche questo e pilotando la tensione di varicap si controreaziona quando vuoi mantenere più stabile la frequenza ricevuta, se hai presente in alcune  vecchie radio con vfo c'è un comando Look che attiva questo controllo automatico di frequenza e fà slittare meno,era di uso comune nelle radio fm stereo e autoradio serie prima che facessero le sintonie digitali con memorie ecc...  a questo punto comunque considera se riesci a recuperare il cassetto di sintonia dei tvc mivar, con il gruppo e questo cassetto imposti il canale di ricezione,e utilizzi la sintonia fine per spostarti di frequenza, ovviamente lo puoi fare nelle gamme di funzionamento,poi c'è la possibilità di vedere lo spostamento di frequenza con un frequenzimetro e correggere di conseguenza,oppure fare un pll con prescaler e afc,ma diventa parecchio complesso e non sò quanto conviene ...  molto più semplice fare un demodulatore fm che controlla la sintonia quel tanto che basta,e  lo inserisci dopo aver sintonizzato la stazione, l'unico problema che non puoi risolvere è sintonizzare una stazione che non trasmette,non hai la possibilità di sapere se si è spostata e di quanto, questi ricevitori li usavo sempre su ponti con segnali fissi(c'era pure il tone squelch) e restavano agganciati h24 ora sono quasi scomparsi...


Offline DukeAlex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1803
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
  • Sono io che vengo a prenderti!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #3 il: 11 Giugno 2008, 00:48:32 »
ci aggiungiamo pure la mia....non si sa mai....hai provato con un semplice lm317?
regola da 1,2 volt a 37 volt.
bo era un'idea.......

W i lineari e chi li ha inventati!! Tutti dovrebbero usarli ! Ci ascolteremmo meglio.....

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #4 il: 11 Giugno 2008, 01:08:23 »
ci aggiungiamo pure la mia....non si sa mai....hai provato con un semplice lm317?
regola da 1,2 volt a 37 volt.
bo era un'idea.......
73 a tutti già provato e funziona,ma per questo scopo il problema non è solo lo zenner ma l'oscillatore locale che lavora libero e slitta naturalmente di sintonia, fai conto che in quelli un pò seri nell'oscillatore ci sono condensatori e ntc che compensano al meglio la deriva, ma visto l'uso lo slittamento di 50khz è del tutto normale,non ti rendi assolutamente conto se il tvc slitta di 50-100khz, fai conto che è il passo minimo della sintonia fine in quelli più moderni controllati in modo digitale.


Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #5 il: 11 Giugno 2008, 13:11:50 »
salve ragazzi un saluto a tutti voi,gentilmente qualcuno di voi puo' aiutarmi ,devo stabolizzare 33 volt,per alimentare dei diodi varicap,partendo da una tenzione di 40 volt circa ,il problema e' che devono essere veramente stabili,insomma il solito zener con resistenza non va' bene, anche 24 volt mi vanno bene,ma gia' ho fatto la prova con un 7824,e' il ricevitore ogni tanto slitta,chi mi consiglia qualcosa  ......grazie luigi
magari un componente stabilizzatore ma un po' piu' stabile del 7824.
IW0 CRV.

Offline joe_amoruso

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 51
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #6 il: 11 Giugno 2008, 13:28:01 »
Ciao Pesciolino,
hai provato con l' LM317??
Nel caso mi permetto di indicarti questo sito:
http://www.adrirobot.it/elettronica/lm317/lm_317.htm
Troverai una spiegazione dettagliata del componente e uno schemino che ti permette di avere in uscita una tensione variabile.
Al momento credo sia la soluzione più rapida e "indolore", diversamente devi affidarti a integrati stabilizzatori dedicati e quasi sempre non facilmente reperibili.
Intanto continuo la ricerca nel mio database e se trovo qualcosa di più affidabile te lo posto.
73 a tutti


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #7 il: 11 Giugno 2008, 13:31:37 »
L' LM317 è l'ideale per questo lavoro, con un semplice potenziometro, poi ti regoli la tensione e quindi la capacità di ogni diodo.
Il miglior SO ? Linux !

Offline DukeAlex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1803
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
  • Sono io che vengo a prenderti!
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #8 il: 11 Giugno 2008, 13:47:30 »
hai riaperto un altro post?gia ti stavamo rispondendo su un altro....?????

W i lineari e chi li ha inventati!! Tutti dovrebbero usarli ! Ci ascolteremmo meglio.....


Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
Re: stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #9 il: 11 Giugno 2008, 14:36:20 »
RAGAZZI SCUSATE NON MI ERO ACCORTO DELL'ALTRO POST,PENSAVO DI NON AVERLO PIU' POSTATO,MA DOVE'grazie come sempre ragazzi,si pensavo anch'io al lm 317 ,stabilizzatore che uso per fare degli ottimi alimentatori,provero' con quello .grazie

Offline DukeAlex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1803
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
  • Sono io che vengo a prenderti!
    • Mostra profilo
    • E-mail

W i lineari e chi li ha inventati!! Tutti dovrebbero usarli ! Ci ascolteremmo meglio.....


Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: stabilizzare 33 volt perfettamente
« Risposta #11 il: 11 Giugno 2008, 22:31:02 »
73 a tutti ho spostato la discussione ,non lo hai visto, niente di male, questo lo chiudo e si continua con l'altro.

Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #12 il: 13 Giugno 2008, 21:20:44 »
salve ragazzi,risolto il tutto,con lm 317 regolato a 33volt e adeguato schermaggio dell'oscillatore,miscelatore,demodulatore ne 605,ho fatto con dei pezzi di lamierino ,uno schermo tutto intorno all'oscillatore da 48 mhz,e tutta la parte r.f. dell'integrato NE 605,risultato ,sintonizzo una emittente ed e' stabile da paura,dovreste vedere come riceve la banda dei 70 mhz,un saluto e grazie dei vostri consigli luigi    IW0 CRV



SE INTERESSA A QUALCUNO POSTO GLI SCHEMI E IL PCB SALUTI
73 a tutti CERTO che interessa... ho spostato qui il topic apposta,se poi sono di tuo pugno,ancora meglio,se è lo schema di nuovaelettronica penso basti citarlo
« Ultima modifica: 14 Giugno 2008, 00:31:44 da r5000 »


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #13 il: 13 Giugno 2008, 22:13:21 »
Eh magari...
Il miglior SO ? Linux !

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #14 il: 13 Giugno 2008, 23:57:39 »
73 a tutti ottimo,presumo che in uhf sentirai la deriva, ma a 70mhz è contenuta,fammi sapre come si comporta con i ponti radioamatore,se li ritrovi quando riaccendi la radio...
ps: molto dipende anche dal potenziometro usato,quello della foto è multigiri e di tipo professionale, con un potenziometro classico cambia di suo con la temperatura... conviene fare un commutatore  con resistenze fisse e un potenziometro di basso valore che sintonizza una porzione di banda,la deriva dovuta al potenziometro è minore se fatto per un decimo del valore totale resistenze+ potenziometro.


Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #15 il: 14 Giugno 2008, 15:06:43 »
ciao r5000 ,fino ai ponti uhf stabilissimo,audio di qualche tv privata intorno agli 800 mhz stabile,ponti e dirette vhf stabili,bhe ,tutto sommato per quello che ho speso,quasi tutto materiale di recupero non va affatto male,giusto il circuito stampato doppia faccia mi ha fatto perdere un po' di tempo,appena posso posto il tutto    un saluto  luigi                       iw0 CRV

Offline pesciolino2000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 174
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #16 il: 14 Giugno 2008, 15:11:29 »
PER R5000 ,quando sintonizzo un ponte in 144, ad esempio 145.675mhz e' stabilissimo,quando lo spengo,poi dopo un oretta lo riaccendo,naturalmente come giustamente mi facevi notare tu,ci mette una decina di secondi prima di ritrovare esattamente l'emittente sintonozzata,poi lo smeter si ferma esattamente dove era prima di spegnerlo,ad esempio s9,prima dopo s9 senza ritoccare la sintonia ,ma con quei 10 secondi di deriva termica da te giustamente diagnosticata. grazie e ciao a tutti per i consigli.


Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #17 il: 16 Giugno 2008, 01:32:55 »
73 a tutti ottimo, proverò anch'io lm317, ho sempre usato i zenner giusti, ma vuoi per i tuner vecchi o per altro sui  ponti senza portante e le frequenze in diretta  è difficile ritrovare la frequenza di prima,può essere che l'integrato compensa meglio la temperatura e funziona bene.

Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #18 il: 30 Aprile 2009, 13:33:01 »
Ciao, riapro questo "Cold case" per avere delle info, mi ritrovo un cassetto tuner di un vecchio tv, è senza integrati quindi credo si piloti in tensione, volevo sapere se conoscevate la piedinatura, il modello è UV417, grazie a tutti.
Dimenticavo il cassetto ha 8 pin che elencherò in fila:
1 -> A
2 -> B
3 -> C
4 -> AGC
5 ->
6 -> VAR
7 -> IF
8 -> GND

Presumo che il 5 sia l'alimentazione ma non ne sono sicuro, voi ne sapete di più ? E' per caso il VAR dove và applicata la tensione vARIABILE PER CAMBIARE LA SIntonia ?
« Ultima modifica: 30 Aprile 2009, 13:52:38 da dukeluca86 »
Il miglior SO ? Linux !


Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #19 il: 30 Aprile 2009, 16:06:14 »
73 a tutti devo controllare se ho in giro degli schemi con l'uv417,comunque var è la tensione ai varicap,da o a 30volt,con i piedini a,b,c selezioni la banda tv e l'agc lo devi polarizzare,se lo lasci aperto attenua,almeno se non mi sbaglio,ma nelle mie radio l'agc è tra i 4 e 9volt a seconda del gruppo...

Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #20 il: 30 Aprile 2009, 16:31:33 »
Grazie R5000 come pensavo, e mi confermi che il pin rimasto libero è l'alimentazione ? Poi una cosa, la IF in uscita a che frequenza é ? E poi che mi consigli di fare, una conversione diretta che riceve di tutto e di più o meglio solo la fm, che modi si usano sopra i 30 Mhz, io credo solo la fm, ma tu di sicuro hai più esperienza di me.

Poi per i piedini A B C come devo fare per selezionare, devo portare alto il pin selezionato e gli altri bassi, oppure il contrario ?

E con l'agc, pensavo si potrebbe fare un rf gain, se lo collego ad una tensione variabile, giusto ?
« Ultima modifica: 30 Aprile 2009, 16:35:14 da dukeluca86 »
Il miglior SO ? Linux !

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #21 il: 30 Aprile 2009, 16:54:08 »
73 a tutti per l'rg gain è giusto,anche perchè è quello che ho fatto anch'io non sapendo come si comporta il gruppo con i segnali fuori banda,considera che i segnali tv alla presa sono sempre molto alti e quindi nel tv è necessario lavorare l'agc,con segnali deboli invece si lascia l'agc fisso per avere la massima sensibilità,la media frequenza di un tv è ampia almeno 7mhz,di soltito è intorno ai 38-39mhz,con alcuni gruppi sono riuscito ad ascolta qualcosa con un cb a 30mhz ma è conveniente avere una frequenza superiore,si riesce ad usare anche la media tv tarandola opportunamente ma devi avere lo schema e non deve avere il filtro a onda di superfice ma solo bobine accordate,comunque non è difficile se hai uno scanner lo imposti a 39mhz e ascolti sintonizzando il gruppo,la commutazione di banda funziona con i 12volt che alimentano la banda interessata mentre le altre due sono flottanti,c'è anche un'alimentazione fissa (pin libero)a 12volt che è necessaria all'oscillatore e convertitore,dammi tempo che dovrei anche trovare lo schema interno del gruppo.se comunque provi metti sempre in serie una resistenza da 470ohm che limita corrente e non guasti i componenti se è diverso...

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #22 il: 30 Aprile 2009, 17:45:11 »
73 a tutti non ho sotto mano l'uv417 ma questo è parecchio simile,ha una banda in più e prescaler ma alla fine è così che funziona ...



Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #23 il: 30 Aprile 2009, 20:49:48 »
Ok grazie r5000, ma scusa una cosa, io posso usare una frequenza if che mi pare, basta che sia intorno ai 39Mhz ? ? ?
Perchè se è così ho dei filtri ceramici tarati a 39,8 e così avrei una selettività dignitosa.
Il miglior SO ? Linux !

Online r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: schema 33volt superstabili
« Risposta #24 il: 30 Aprile 2009, 22:22:12 »
73 a tutti non sò che filtri hai,però se sono di provenienza tv non vanno bene,sono larghi 8mhz,se invece sono di provenienza radio è probabile che sono buoni se non perfetti,l'impedenza del tuner è bassa se in origine è nato per la media frequenza  a bobine ,mente è alta se nato per i filtri a onda di superfice che di fatto sono piezoelettrici come i ceramici o i quarzi,a tal proposito se fai un filtro a quarzi funziona ,ma poi scopri che la deriva di sintonia del gruppo è di diversi khz e se metti un filtro troppo stretto te ne rendi conto... una possibile soluzione è tenere fissa la tensione varicap e usare un ricevitore come media con un suo afc integrato,(autoradio fm con il tasto afc...) oppure fare un afc che corregge la tensione varicap ma il difficile è avere un circuito ricevitore semplice con l'uscita afc... però non ci sono grossi  problemi  con 5khz di deriva con i segnali fm  dei ponti per esempio...