Trappole e risonanza

Aperto da IU1PPG (Oscar), 25 Luglio 2023, 19:56:20

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

IU1PPG (Oscar)

73 a tutti,

attualmente sto dimensionando un dipolo multibanda per le frequenze dei 28, 21, 14, 7 Mhz e utilizzerò delle trappole per le prime tre bande.
In teoria si dovrebbe dimensionare la trappola in modo che vada in risonanza alla frequenza interessata; ad esempio la prima trappola deve andare in risonanza a 28 Mhz.
Ho letto però in vari post, che  è  consigliabile mandare in risonanza la trappola ad una frequenza un po' più  bassa o un po'  più  alta di quella su cui dobbiamo operare. Tra l'altro la conferma di questo "espediente" lho avuta verificando i valori di alcune trappole commerciali, che effettivamente risuonano ad una  frequenza più bassa.
Purtroppo non ho trovato delle spiegazioni chiare sul perché di questo espediente.
Qualcuno è così gentile da fornirmi una spiegazione?

Grazie.

Oscar


r5000

Citazione di: IU1PPG (Oscar) il 25 Luglio 2023, 19:56:2073 a tutti,

attualmente sto dimensionando un dipolo multibanda per le frequenze dei 28, 21, 14, 7 Mhz e utilizzerò delle trappole per le prime tre bande.
In teoria si dovrebbe dimensionare la trappola in modo che vada in risonanza alla frequenza interessata; ad esempio la prima trappola deve andare in risonanza a 28 Mhz.
Ho letto però in vari post, che  è  consigliabile mandare in risonanza la trappola ad una frequenza un po' più  bassa o un po'  più  alta di quella su cui dobbiamo operare. Tra l'altro la conferma di questo "espediente" lho avuta verificando i valori di alcune trappole commerciali, che effettivamente risuonano ad una  frequenza più bassa.
Purtroppo non ho trovato delle spiegazioni chiare sul perché di questo espediente.
Qualcuno è così gentile da fornirmi una spiegazione?

Grazie.

Oscar
73 a tutti, il discorso è complesso ed entrano in gioco diverse variabili, la stessa antenna montata in posti diversi non  funziona allo stesso modo a meno che la monti veramente alta e libera da ostacoli, in teoria la trappola risuona a fine banda utile, serve come "interruttore" per isolare il pezzo di filo che c'è dopo la trappola, in pratica il fattore di merito del circuito LC e la capacità parassita e l'interazione con il terreno fanno cambiare le cose e per esempio se a te risuona con la trappola tarata per inizio banda o anche fuori banda vuol dire che l'antenna presenta una reattanza che viene compensata da questa trappola che ad esempio è scarsa di capacità e và in risonanza con la capacità parassita dovuta al pezzo di filo collegato dopo la trappola, se sostituisci la trappola con una fatta con altri valori (che risuona alla stessa frequenza della trappola sostituita) vedi che si sposta la risonanza dell'antenna, il tutto è legato anche all'altezza dal suolo, il dipolo varia l'impedenza in funzione dell'altezza e se la trappola ha un valore differente hai una componente reattiva che ti sposta la risonanza e tarando la trappola la compensi, poi se misuri il dipolo da solo e con la trappola senza "codino" cambia e questo vuol dire che non stai usando un vero interruttore ma qualcosa di simile...
 
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

IU1PPG (Oscar)

Citazione di: r5000 il 26 Luglio 2023, 00:29:1273 a tutti, il discorso è complesso ed entrano in gioco diverse variabili, la stessa antenna montata in posti diversi non  funziona allo stesso modo a meno che la monti veramente alta e libera da ostacoli, in teoria la trappola risuona a fine banda utile, serve come "interruttore" per isolare il pezzo di filo che c'è dopo la trappola, in pratica il fattore di merito del circuito LC e la capacità parassita e l'interazione con il terreno fanno cambiare le cose e per esempio se a te risuona con la trappola tarata per inizio banda o anche fuori banda vuol dire che l'antenna presenta una reattanza che viene compensata da questa trappola che ad esempio è scarsa di capacità e và in risonanza con la capacità parassita dovuta al pezzo di filo collegato dopo la trappola, se sostituisci la trappola con una fatta con altri valori (che risuona alla stessa frequenza della trappola sostituita) vedi che si sposta la risonanza dell'antenna, il tutto è legato anche all'altezza dal suolo, il dipolo varia l'impedenza in funzione dell'altezza e se la trappola ha un valore differente hai una componente reattiva che ti sposta la risonanza e tarando la trappola la compensi, poi se misuri il dipolo da solo e con la trappola senza "codino" cambia e questo vuol dire che non stai usando un vero interruttore ma qualcosa di simile...
 



73 a tutti,

grazie R5000 per le tue indicazioni. Effettivamente il discorso è  complesso. Per capiere qualcosa tralascerei momentaneamente le diverse variabili come tu hai sottolineato (posizione antenna, altezza dal suolo , ostacoli ecc...) per dedicarmi, almeno a livello teorico al progetto su carta. Poi immagino che nella pratica le cose cambieranno e non di poco.
In particolare mi sto concentrando sul dimensionamento delle trappole. Inizialmente ero partito dimensionando le trappole con l'obiettivo di farle risuonare a centro banda. Poi, come dicevo, ho letto molti pareri favorevoli che consigliavano di abbassare la frequenza di risonanza delle trappole.
Il nocciolo é  capire cosa succede facendo risuonare una trappola appena al di sotto della frequenza di banda che interessa operare.

Leggendo qua e la sono giunto a questa conclusione: se la frequenza a cui trasmetto é di poco superiore alla frequenza di risonanza della trappola (quindi trappola dimensionata appena sotto la banda su cui si vuole operare) essendo Xl < Xc,  la corrente sull'induttanza sarà maggiore di quella sulla capacità e di conseguenza il circuito della trappola avrà un effetto induttivo. Viceversa se la frequenza di trasmissione  è di poco più alta rispetto a quella di risonanza l'effetto sarà capacitivo.
È corretto?

Grazie
Oscar


AZ6108

indipendentemente da come intendi procedere, un consiglio spassionato, fai "alla vecchia maniera" ossia una volta realizzate e tarate approssimativamente le trappole, montale e poi usa un grid dip per la taratura finale (aggiustamento del condensatore); sarà da dinosauri, ma funziona [emoji56]
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


Geremia

#4
Leggi questi allegati
S = k * log W

IU1PPG (Oscar)

Citazione di: AZ6108 il 26 Luglio 2023, 19:53:09indipendentemente da come intendi procedere, un consiglio spassionato, fai "alla vecchia maniera" ossia una volta realizzate e tarate approssimativamente le trappole, montale e poi usa un grid dip per la taratura finale (aggiustamento del condensatore); sarà da dinosauri, ma funziona [emoji56]


Grazie per il consiglio. Ma ho intenzione di provare a fare delle trappole utilizzando tubi in alluminio come condensatori, quindi penso che dovrò aggiustare l'induttanza, in quanto più fattibile.


IU1PPG (Oscar)

Citazione di: Geremia il 26 Luglio 2023, 20:16:44Leggi questi allegati

Molto interessanti.

Diciamo che il primo allegato ha risposto in parte alla mia domanda.

Grazie


nik77

#7
Salve a tutti ,c'e un buon sheet xls chiamato trapcalc.se vuoi posso fare un upload ,purtroppo non mi ricordo piu il sito ,73s to all.nik.

AZ6108

Citazione di: IU1PPG (Oscar) il 26 Luglio 2023, 22:10:02Molto interessanti.

Diciamo che il primo allegato ha risposto in parte alla mia domanda.

Grazie

ulteriori info qui

https://k7mem.com/Ant_Trap_Antenna.html


355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)