CQ 17/06/2023 da Cresta Croce 3307 mt

Aperto da rinbo84, 14 Giugno 2023, 22:14:25

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

rinbo84

Un saluto a tutti,
Sabato sarò sul ghiacciaio dell'adamello e, tempo e fisico permettendo dovrei salire sulla creata croce.
Obiettivo è provare a fare alcune chiamate sui 145.500 Mhz in FM.
I CQ saranno effettuati nel pomeriggio.

Si accettano consigli.

Grazie
IU3BYR


rinbo84

Sono un OM ma la radio è spenta da parecchi anni x di vari motivi....
Consigli sulla freq. , Sulle chiamate ecc.

inviato Mi A2 Lite using rogerKapp mobile

IU3BYR

pesciolino73

Intanto buon divertimento.
Un consiglio: metti una buona antenna.... Non il gommino.
Quando vado in montagna porto la radio anche io ma sempre con scarsi risultati...pochi sono in ascolto su 145 500.
Prova a darci un orario di massima.
73
Carlo

1vr005

#3
TUtto daccapo. Ho provato a modificare il messaggio ma è uscito un casino.
Allora, a quella quota ci si può aspettare di andare molto lontano ma poiché il punto è nell'entroterra ed è schermato dai monti circostanti rispetto alla popolosa pianura dove ci sono gli operatori che si potrebbero collegare, in realtà si fa meno di quanto ci si aspetti data l'altezza. Però il punto è a cavallo tra nordest e nordovest e potrebbe consentire contatti in entrambe le direzioni. Nella montagna trentina, lombarda e veneta la popolazione è quella che è ma se si arriva in pianura padana i possibili contatti sono tantini.
I gommini dei portatili sono antenne molto scarse ed è raccomandabile di portarsi un'antenna esterna, che potrebbe essere anche un semplice dipolo (anche con il polo verso l'alto in metallo rigido e quello verso il basso filare per poterlo avvolgere con minor ingombro nel trasporto) o una Moxon. Non mi metterei giovedì a progettare una moxon per sabato ma se ne hai già una, è da portare.
Un'antenna esterna è da tenere alta, sopra la propria testa, e questo è fattibile con semplice tubo da elettricista, direi quello da 20 o 25 mm. Usandone due o tre spezzoni uniti con dei giunti puoi tenere un'antenna alta sopra la testa senza tenere tu il braccio in alto per tutto il tempo. Se il tubo è abbastanza lungo, un lato può stare appoggiato a terra e questo rende le operazioni meno faticose, perché non abbiamo tutti mani da fabbri e reggere il tubo con l'antenna a lungo senza l'aiuto del terreno è faticoso e dopo poco vengono i crampi.
145.500 non pare essere molto monitorata ma a volte qualcuno si trova. Consiglio di annunciare l'uscita in più forum, whatsappare i corrispondenti abituali per invitarli a una certa ora a essere on air per tentare il contatto, e provare un po' quali ripetitori si impegnano dalla vetta: magari poi si può provare a chiamare, e invitare eventuali corrispondenti a provare la diretta. Ma non mi sorprenderei di tornare con le pive nel sacco con contatti 0, cosa che a me l'unica volta che ho superato quota 3000 è successa: un po' perché ero in Marmolada molto nell'entroterra e lontano dalla pianura, un po' perché non ero in cima, ma penso soprattutto perché il tempo è peggiorato improvvisamente e sono dovuto scappare prima di dover venire via alla cieca con visibilità zero con alto rischio di cadere da qualche parte, restando on air una sola mezz'oretta in un orario nel quale normalmente la popolazione è a pranzo e in radio non c'è nessuno.
In ogni caso data la quota c'è da aspettarsi freddo e vento e l'abbigliamento deve essere adeguato. Bisogna anche essere pronti a tagliare la corda alle prime avvisaglie di peggioramento del tempo perché a piombare diversi gradi sotto lo zero in mezzo alla nebbia o a un'improvvisa nevicata ci si mette un attimo. Ricordo anni fa una coppia di turisti stranieri avventuratisi in canottiera e bermuda sul Civetta a quota 3200, sorpresi da un peggioramento del tempo, hanno passato la notte incrodati a -10°C (in agosto) sotto una bufera di neve col risultato che è morto lui ed è stato amputato un arto per congelamento a lei. In montagna a certe quote non si gioca, non si scherza e non si improvvisa. Anche dal Gran Sasso sentiamo un anno sì e uno anche di qualcuno che è partito per la vetta con 20 gradi e sole e, a seguito di una bufera improvvisa, l'escursione è finita in tragedia. Sempre attenzione e prudenza.


rinbo84

Confermo
Attrezzatura ed abbigliamento sono giá pronti.
Fortunatamente il rifugio, da creata croce, dista 1 oretta a piedi, pir essendoci circa 500 mt di distanza in linea d'aria.

Grazie comunque per i consigli e le indicazioni.
Intento vado di gommino, sostituito con un nagoya alcuni anni fa.

inviato Mi A2 Lite using rogerKapp mobile

IU3BYR

1vr005

È ora di accendere in 145.500.
Con distanza 130 km, le Vette Feltrine, Lagorai e Dolomiti di Brenta in mezzo mi pare difficile sentirsi ma non si sa mai. [emoji341]


1vr005

Non ho ascoltato iu3byr dall'Adamello ma ora in 145.500 mi arriva iu3oja dal Monte Grappa, che è molto più vicino a me