Autore Topic: accordatore automatico o manuale?  (Letto 1518 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
accordatore automatico o manuale?
« il: 18 Settembre 2022, 18:39:56 »
Chiedo consiglio per acquisto accordatore ad uso HF di poca potenza per QRP. Escluso quelli incorporati nella radio , è  meglio un accordatore automatico o uno manuale che comunque riesca ad accordare anche impedenze elevate ( tipo 1000-  2000 ohm)?


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #1 il: 18 Settembre 2022, 19:41:56 »
Chiedo consiglio per acquisto accordatore ad uso HF di poca potenza per QRP. Escluso quelli incorporati nella radio , è  meglio un accordatore automatico o uno manuale che comunque riesca ad accordare anche impedenze elevate ( tipo 1000-  2000 ohm)?
73 a tutti, è solo una questione di soldi, se spendi poco non accorderai 2000 ohm , se poi lo fai remoto e quindi automatico costa più dell'accordatore  manuale che comunque non accorda 2000 ohm se tra antenna e accordatore ci metti un cavo coassiale, quindi bisogna anche considerare che antenna vuoi usare, se arrivi fino alla stazione o c'è una discesa in cavo coassiale o scaletta...
Ps: con l'autocostruzione si può risparmiare abbastanza per l'accordatore manuale mentre per l'automatico alla fine dei conti non risparmi molto rispetto al commerciale...

Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4386
  • Applausi 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #2 il: 18 Settembre 2022, 20:22:29 »
73 a tutti, è solo una questione di soldi, se spendi poco non accorderai 2000 ohm , se poi lo fai remoto e quindi automatico costa più dell'accordatore  manuale che comunque non accorda 2000 ohm se tra antenna e accordatore ci metti un cavo coassiale, quindi bisogna anche considerare che antenna vuoi usare, se arrivi fino alla stazione o c'è una discesa in cavo coassiale o scaletta...
Ps: con l'autocostruzione si può risparmiare abbastanza per l'accordatore manuale mentre per l'automatico alla fine dei conti non risparmi molto rispetto al commerciale...

remoto NON implica automatico.


Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #3 il: 18 Settembre 2022, 20:56:10 »
rettifico:un accordatore manuale dalle caratteristiche che riesce ad accordare più  ohm


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #4 il: 19 Settembre 2022, 01:01:15 »
remoto NON implica automatico.

73 a tutti, non mi risulta che in commercio si trovano accordatori remoti non automatici, certamente si può modificare o costruire completamente un'accordatore remotizzato  aggiungendo i motori al circuito di un'accordatore manuale ma la richiesta iniziale del post è di comprare e non costruire, comunque per scegliere meglio l'accordatore sarebbe utile una descrizione dell'antenna e impianto , per il qrp non servono componenti dimensionati per l'alta potenza (unico punto chiaro) e se serve in campagna con un pezzo di filo random per l'817 direi che quasi tutti gli accordatori manuali bastano ma se parliamo di antenne sul tetto con il cavo coassiale ecc... o di un'ipotetico accordatore buono per tutto perchè non si sà che antenna si monterà in futuro non è la stessa cosa...

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #5 il: 19 Settembre 2022, 01:45:36 »
rettifico:un accordatore manuale dalle caratteristiche che riesce ad accordare più  ohm
73 a tutti, quindi senza sapere quale antenna intendi collegare e  senza sapere se c'è di mezzo una scaletta o cavo coassiale? gli accordatori commerciali più versatili come impedenza  e collegamenti utilizzano un circuito a T con più condensatori variabili e un roller, balun 1:1 in ingresso (tra accordatore e rtx) https://www.dj0ip.de/antenna-matchboxes/a-n-n-e-c-k-e/differential-transmatch/  questo si trova più facilmente ma ha il balun in uscita https://mfjenterprises.com/products/mfj-974hb poi esistono anche con la bobina commutata meno ingombrante del roller che di solito non viene utilizzato negli accordatori qrp per questioni di ingombro, peso e costo, ma il range di impedenza non è pari ai modelli con il roller...

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4648
  • Applausi 195
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #6 il: 19 Settembre 2022, 06:58:52 »
Vorrei dare una risposta più terra, molto pratica.

Ciao, per il QRP, uso ogni tanto il T1 Elecraft, con batteria a 9 volt, fino a 20 watt li tiene e funziona molto bene, veloce ed efficiente.


IN generale, ho avuto gli LDG automatici, come l' FC30 Yaesu automatico, ora imballato ho un MFJ 945E, manuale.
l
Gli LDG vanno otre il 3 di swr, quindi picchi di 3000 Ohm li accorda, gli ATU interni forse fino a 150 Ohm, L' FC 30, lo devi aiutare andando sul tetto, agendo sulla antenna, equivale in modo ristretto agli ATU interni, l' MFJ ancora non saprei bene, MA, molti preferiscono il manuale in quanto con i due potenziometri riescono a accordatore forzatamente maggiormente, sempre tenendo conto del circuito, l' automatico comodo a volte non piace, al minimo di scalino può potenzialmente retrocedere.

Ci sono accordatori manuali che costano quanto certi automatici.

Tornerei all' automatico, mi sono pentito di aver dato via NUOVO, un LDG 200PRO...una meraviglia, a 100 euro...pagato 300 euro.
Era un periodo che non lo usavo.

Quindi il T1 per il QRP, sul commerciale, starà sempre a disposizione, non farò lo stesso errore.

Buona scelta.


Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #7 il: 19 Settembre 2022, 20:48:07 »
OK grazie per la risposta , rispondo a r5000 a me servirebbe un accordatore che riesca ad accordare piu ohm possibili, appunto perche non so ancora che antenna vadi bene per il mio qth  (se una canna da pesca o una verticale hf multibanda o una filare corta tipo fireware) . Per  cui l'accordatore lo terrò comunque per la versalitità, l'antenna potrebbe essere che la cambi passando da verticale a filare o viceversa. Preferisco un manuale perche un T match lo si puo forzare appunto come dice hawk, mentre un automatico invece se non si conosce il range di accordatura massima si rischia che non accordi sufficientemente   

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4648
  • Applausi 195
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #8 il: 20 Settembre 2022, 09:22:20 »
Ti allego un manuale sull' MFJ, notare che oltre l' accordo con manopole per la parte elettrica afferente, ha anche una induttanza da porre a sinstra, in base alla banda...un sistema di accordo manuale ma ancora più elaborato...
MFJ-945E MOBILE TUNER (radiomanual.info)

Sulla grandezza di accordo, posso dire degli LDG, quelli a piedi non ti lasciano, anche molto oltre il 3 di SWR...fai un conto degli Ohm pari a 3000 minimo. [emoji106]

Un giorno, se ne avrò di nuovo, lo voglio provare con alimentazione interrotta cosa fa...se rimane accordato o si resetta.
« Ultima modifica: 20 Settembre 2022, 09:28:13 da HAWK »


Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4386
  • Applausi 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #9 il: 20 Settembre 2022, 11:29:07 »
rettifico:un accordatore manuale dalle caratteristiche che riesce ad accordare più  ohm

Non puoi ragionare in termini di "Ohm", devi considerare anche la reattanza, non solo la resistenza ed è quest'ultima che molto spesso causa problemi agli "accordatori"; una rete di adattamento a T, se ben disegnata, ti permette di avere una gamma di combinazioni R+X (o R+J se preferisci) piuttosto ampia, d'altro canto la rete a T ha le sue magagne, come ad esempio dei punti di accordo "fasulli" ossia con una lettura di SWR apparentemente ottima ma con delle perdite estremamente elevate, per evitare tale problema è necessario capire come aggiustare al meglio l'accordatore a "T"

Tornando al discorso "quale prendere", bisogna prima di tutto chiarire che non esistono accordatori miracolosi e che tutti hanno dei limiti, per cui l'ideale sarebbe avere prima un'idea chiara del sistema di antenna che si andrà ad usare e poi scegliere l'unità che permetta di gestire la gamma di valori R+X presentata da tale antenna, altrimenti sarebbe come acquistare un set di pneumatici prima di acquistare un'auto, senza sapere di che tipo di pneumatici l'auto necessiti

Ad ogni modo, per quanto riguarda il "quale", direi che potresti dare un'occhiata qui

http://www.palstar.com/en/manualtuners/

e ti consiglierei di evitare gli MFJ, non per altro ma il "controllo qualità" non è il massimo e se da un lato potresti prendere un'unità perfettamente funzionante, dall'altro te ne potrebbe capitare un'altra con problemi dovuti alla costruzione non esattamente perfetta

Oh e per quanto riguarda la potenza massima, conviene comunque prendere un'unità che gestisca maggior potenza, sia perchè spesso il valore di potenza max dichiarato vale solo se hai un'antenna già accordata (non scherzo), sia perchè un domani potresti decidere di aumentare la potenza ed in tal caso eviteresti di dover acquistare un altro accordatore
« Ultima modifica: 20 Settembre 2022, 11:39:19 da AZ6108 »


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4648
  • Applausi 195
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #10 il: 20 Settembre 2022, 12:50:27 »
Grande verità, MFJ/ZG italiana come tipologia, forse la MFJ ha più prodotti...

La Palstar è altra cosa e si parla di eccellenza, per il rapporto qualità costo, stiamo alle alte cifre.

Sono scelte di investimento....il problema si potrebbe avere sulla rivendita, anche usato si deve chiedere una cifra congrua, diventa QUASI, quasi invendibile...
Se non si svende alla grande.

Lo si tiene alla fine per non perderci il capitale.

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5804
  • Applausi 286
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #11 il: 20 Settembre 2022, 13:11:26 »
gli MFJ fanno un buon lavoro come accordatori, c'è di meglio come qualità e prestazioni, sicuramente, ma al prezzo degli MFJ no.
basta vedere la varietà di apparati che hanno in catalogo:
https://mfjenterprises.com/collections/mfj/mfj_tuner

tra gli accordatori automatici c'è sempre il cinese ATU-100, o la versione da palo AT-50 (da non confondere con l'omonimo kenwood di parecchi anni fa), viene da un progetto open molto conosciuto, c'è una grande quantità di documentazione, costa relativamente poco ed è efficace.


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #12 il: 20 Settembre 2022, 14:03:46 »
73 a tutti, concordo, sia il paragone delle gomme per l'auto ecc...  non esiste un accordatore buono per tutte le situazioni e se è previsto un range di funzionamento molto grande il prezzo lievita anche se marchiato MFJ che non sono fatti male ma nemmeno eccelsi, anche perché se costruiamo un accordatore  e usiamo componenti  nuovi di qualità il prezzo dell'autocostruito lievita e finisce che costa anche molto più dell'MFJ che tutto sommato come rapporto prezzo prestazioni  ci stá, gli accordatori automatici cinesi basati sull'at100 funzionano ma hanno un range di funzionamento limitato, se c'è un dipolo dei 40 mt  riesce ad accordare in 80 mt ma non se ne parla in 160 mt, idem in 20 mt a meno che piazzarlo direttamente in antenna o usare la scaletta al posto del cavo coassiale...


Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4386
  • Applausi 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #13 il: 20 Settembre 2022, 14:39:58 »
anche se marchiato MFJ che non sono fatti male ma nemmeno eccelsi

Il problema, con MFJ è che se io e te prendessimo lo stesso prodotto, uno dei due potrebbe dire che è una schifezza, con saldature malfatte, parti che rotolano all'interno etc... mentre l'altro potrebbe dire che funziona benissimo e non ha un problema; ossia, in pratica, la progettazione va anche bene, purtroppo però la realizzazione non è costante, ossia sembra non esserci un controllo di qualità degno di questo nome, ed è per questo che, anche se MFJ ha dei modelli di accordatore più che dignitosi, per dire

https://mfjenterprises.com/collections/tuners/products/mfj-962d

https://mfjenterprises.com/collections/tuners/products/mfj-989d

quelli sopra non sono male, purtroppo però può capitare (troppo di frequente) quello "costruito male", a quel punto, se uno è disposto ad aprire il box e correggere quanto necessario (di solito è poca cosa), il prodotto offrirà prestazioni più che dignitose, ma in caso contrario, torniamo alla casistica "uno va, l'altro no" descritta sopra

Citazione
anche perché se costruiamo un accordatore  e usiamo componenti  nuovi di qualità il prezzo dell'autocostruito lievita e finisce che costa anche molto più dell'MFJ che tutto sommato come rapporto prezzo prestazioni  ci stá, gli accordatori automatici cinesi basati sull'at100 funzionano ma hanno un range di funzionamento limitato, se c'è un dipolo dei 40 mt  riesce ad accordare in 80 mt ma non se ne parla in 160 mt, idem in 20 mt a meno che piazzarlo direttamente in antenna o usare la scaletta al posto del cavo coassiale...

ti dirò, sto seguendo i progressi di un amico (radioamatore Greco) che sta pian piano mettendo insieme un "Fri Match" remoto, ossia controllato tramite una coppia di motorini "per modelli R/C" e sinceramente, guardando ai risultati ad oggi, credo che il gioco valga la candela; certo, il costo non è irrisorio e, ad oggi, non è facile procurarsi dei variabili decenti (per QRO), in compenso il risultato di norma è qualcosa di superiore a quanto disponibile (oggi) in commercio; per dire l'unità della quale parlo, ha l'intero "accordatore" piazzato direttamente "in antenna" e controllato tramite un cavo CAT-5 dalla stazione (accordatore remoto a controllo manuale), il bello del tutto è che siccome il "Fri Match" non ha commutazioni (tranne DUE, ossia il rovesciamento I/O ed il bypass - gestibili tramite una coppia di relay) il tutto è molto più semplice rispetto ad altre tipologie di reti di adattamento (L, T, Pi...)
« Ultima modifica: 20 Settembre 2022, 15:54:07 da AZ6108 »

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5804
  • Applausi 286
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #14 il: 20 Settembre 2022, 15:01:19 »
gli accordatori automatici cinesi basati sull'at100 funzionano ma hanno un range di funzionamento limitato, se c'è un dipolo dei 40 mt  riesce ad accordare in 80 mt ma non se ne parla in 160 mt, idem in 20 mt a meno che piazzarlo direttamente in antenna o usare la scaletta al posto del cavo coassiale...

è vero, ma costava 30 euro in scatola di montaggio, ho pagato 80 euro la versione semiassemblata da palo, non è che si possa pretendere più di tanto.
inoltre se usato in QRP, QRP vero sotto i 5w, va modificato.
non ci sono molte alternative a quel prezzo.


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4648
  • Applausi 195
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #15 il: 20 Settembre 2022, 20:12:04 »
ATU-130 HF sintonizzatore automatico dell'antenna 200W 3.5-54MHz Antenna a onde corte Sintonizzatore Nero | eBay

Questo da tempo mi stuzzica, ritirarlo già assemblato...ma poi mi faccio prendere dai dubbi.

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #16 il: 20 Settembre 2022, 23:05:27 »
è vero, ma costava 30 euro in scatola di montaggio, ho pagato 80 euro la versione semiassemblata da palo, non è che si possa pretendere più di tanto.
inoltre se usato in QRP, QRP vero sotto i 5w, va modificato.
non ci sono molte alternative a quel prezzo.
73 a tutti, esatto, io ho fatto arrivare il kit da montare al costo di 23€ e poi visto che era duro da far funzionare con l'817 l'ho modificato per accordare con 1 watt e funziona bene nonostante quello che costa ma ha un range d'accordo  limitato, con l'antenna in macchina lunga 150 cm accorda a fatica i 20 mt mentre se lo stilo lo faccio più lungo riesce anche in 40 mt ma poi l'ho modificato in modo drastico, invece di utilizzare le bobine e i condensatori del circuito a L utilizzo i relè per commutare più circuiti accordati per banda già tarati ( in pratica l'ho trasformato in un commutatore di banda automatico ) perchè l'Icom 705 non ha più l'uscita apposita per i commutatori di banda che usavo sia co l'817 che il 706 , purtroppo ha  tutto e di più ma manca la presa acc e ha una sola presa d'antenna, non capisco il motivo di queste mancanze  ma fin che Icom non rende disponibile una qualche interfaccia per adattare le vecchie periferiche con gli apparati nuovi bisogna arrangiarsi... comunque tornando sull'accordatore ATU-100 e simili funzionano e li consiglio se c'è un'antenna abbastanza grande mentre con antenne molto corte non fà miracoli ma è ovvio, con 14 componenti da combinare non ha la versatilità di un'accordatore manuale magari dotato di roller per fare l'accordo preciso  ma se consideriamo che il costo del solo roller è più di questo accordatore e poi bisogna aggiungere tutto il resto conviene sempre fare un dipolo il più lungo possibile e questo accordatore economico risolve con poco...
ps:l'unico "problema" è che funziona solo se ci trasmetti, a differenza degli accordatori automatici  di marca interni o da palo non ha memorie e non è comandato dal ricevitore quindi bisogna trasmettere ogni volta che si cambia banda con la radio perchè se l'accordatore è impostato ad esempio per i 20 mt attenua tutte le altre bande...


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #17 il: 21 Settembre 2022, 01:14:43 »
Il problema, con MFJ è che se io e te prendessimo lo stesso prodotto, uno dei due potrebbe dire che è una schifezza, con saldature malfatte, parti che rotolano all'interno etc... mentre l'altro potrebbe dire che funziona benissimo e non ha un problema; ossia, in pratica, la progettazione va anche bene, purtroppo però la realizzazione non è costante, ossia sembra non esserci un controllo di qualità degno di questo nome, ed è per questo che, anche se MFJ ha dei modelli di accordatore più che dignitosi, per dire

https://mfjenterprises.com/collections/tuners/products/mfj-962d

https://mfjenterprises.com/collections/tuners/products/mfj-989d

quelli sopra non sono male, purtroppo però può capitare (troppo di frequente) quello "costruito male", a quel punto, se uno è disposto ad aprire il box e correggere quanto necessario (di solito è poca cosa), il prodotto offrirà prestazioni più che dignitose, ma in caso contrario, torniamo alla casistica "uno va, l'altro no" descritta sopra

ti dirò, sto seguendo i progressi di un amico (radioamatore Greco) che sta pian piano mettendo insieme un "Fri Match" remoto, ossia controllato tramite una coppia di motorini "per modelli R/C" e sinceramente, guardando ai risultati ad oggi, credo che il gioco valga la candela; certo, il costo non è irrisorio e, ad oggi, non è facile procurarsi dei variabili decenti (per QRO), in compenso il risultato di norma è qualcosa di superiore a quanto disponibile (oggi) in commercio; per dire l'unità della quale parlo, ha l'intero "accordatore" piazzato direttamente "in antenna" e controllato tramite un cavo CAT-5 dalla stazione (accordatore remoto a controllo manuale), il bello del tutto è che siccome il "Fri Match" non ha commutazioni (tranne DUE, ossia il rovesciamento I/O ed il bypass - gestibili tramite una coppia di relay) il tutto è molto più semplice rispetto ad altre tipologie di reti di adattamento (L, T, Pi...)
73 a tutti, sul controllo qualità non mi pronuncio altrimenti mi devo bannare da solo, mi capita di vedere cose che almeno fino a pochi anni fà erano inconcepibili e intollerabili, ora purtroppo sono la regola...  sul discorso accordatore remoto partendo da un manuale bisogna avere le competenze per costruirselo e se non consideriamo il tempo per farlo ok, sono io il primo che valuto l'autocostruzione  come prima scelta e solo se non sono in grado o il prodotto commerciale costa molto meno dei componenti valuto l'acquisto, infatti l'ATU-100 l'ho preso perchè ero curioso di vedere come andava veramente e così piccolo e portatile fà sempre comodo, una volta provato sia in macchina che in ferie l'ho trasformato perchè ho preso il 705 e in macchina non ce la faceva ma posso sempre ripristinare il circuito originale se ne ho la necessità, scollego una manciata di connettori e ci rimetto i relè, sul "fri match" ho letto qualcosa di contraddittorio ma non l'ho mai provato (ho provato lo z match) per dire se ha limiti accettabili o meno, ogni configurazione ha pregi e difetti, il non avere molte commutazioni è sicuramente vantaggioso ma bisogna vedere l'efficienza e il range di funzionamento, lo "zmatch" ad esempio funziona con due prese d'antenna distinte per le bande basse e alte, non riesce a fare tutto con una sola bobina, presumo che il "fri match" è simile ma non l'ho ancora fatto quindi posso anche sbagliare...


Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4386
  • Applausi 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #18 il: 21 Settembre 2022, 09:13:52 »
sul "fri match" ho letto qualcosa di contraddittorio ma non l'ho mai provato (ho provato lo z match) per dire se ha limiti accettabili o meno, ogni configurazione ha pregi e difetti, il non avere molte commutazioni è sicuramente vantaggioso ma bisogna vedere l'efficienza e il range di funzionamento, lo "zmatch" ad esempio funziona con due prese d'antenna distinte per le bande basse e alte, non riesce a fare tutto con una sola bobina, presumo che il "fri match" è simile ma non l'ho ancora fatto quindi posso anche sbagliare...

Riguardo lo Z-Match, volendo renderlo remoto, basta usare dei relay per la commutazione, idem per quanto riguarda il Fri-Match; relativamente a quest'ultimo, come qualsiasi accordatore, non fa miracoli ma per il resto funziona onestamente e permette di accordare una varietà di carichi (R+X) fino agli 80m, nel caso che ho citato lo schema è quello utilizzato da DL4CS e visibile qui



anche se nel caso in questione il tutto viene controllato da remoto; come vedi le uniche commutazioni sono quelle relative al bypass ed al "rovesciamento" di ingresso/uscita in base alla Z del carico, e tali commutazioni nel caso di un accordatore remoto, possono essere gestite con dei relay, per il resto i componenti più difficili da trovare sono i condensatori variabili doppi, specie nel caso in cui si vogliano usare potenze "importanti" e sia necessario che i variabili abbiano una spaziatura adeguata
« Ultima modifica: 21 Settembre 2022, 09:16:07 da AZ6108 »

ik2nbu Arnaldo

  • Visitatore
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #19 il: 21 Settembre 2022, 18:08:19 »
Chiedo consiglio per acquisto accordatore ad uso HF di poca potenza per QRP. Escluso quelli incorporati nella radio , è  meglio un accordatore automatico o uno manuale che comunque riesca ad accordare anche impedenze elevate ( tipo 1000-  2000 ohm)?
30 anni buoni di QRP  (anche QRPp con meno di 5 watt) sia da fisso che in portatile con FT817 e non ho mai usato un accordatore, ma sempre antenne perfettamente risonanti e monobanda.

Prova a chiederti perchè ?


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5804
  • Applausi 286
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #20 il: 22 Settembre 2022, 07:32:04 »
30 anni buoni di QRP  (anche QRPp con meno di 5 watt) sia da fisso che in portatile con FT817 e non ho mai usato un accordatore, ma sempre antenne perfettamente risonanti e monobanda.

Prova a chiederti perchè ?

per portarti meno peso addosso quando vai in montagna?
https://www.iz2uuf.net/wp/index.php/2014/01/09/la-leggenda-dell-antenna-risonante/

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4648
  • Applausi 195
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #21 il: 22 Settembre 2022, 10:33:22 »
Il sistema di IK2NBU, è ovvio e prende un ventaglio di necessità.
Peso, meno materiale di mezzo che tra connessioni e connettori hanno cmq. una perdita, assorbimento del tuner....

IL lavorare sul sistema, rendendolo efficiente con meno materiale è sempre la via vincente.

La pratica semplice di risolvere le teorie e calcoli....

Offline AZ6108

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4386
  • Applausi 74
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #22 il: 22 Settembre 2022, 12:18:24 »
30 anni buoni di QRP  (anche QRPp con meno di 5 watt) sia da fisso che in portatile con FT817 e non ho mai usato un accordatore, ma sempre antenne perfettamente risonanti e monobanda.

Prova a chiederti perchè ?

Arnaldo, perdonami; non è assolutamente mia intenzione far polemica o imbarcarmi in una inutile, a mio vedere, diatriba

Ma, seguendo il tuo ragionamento, apparati QRP come l'Elecraft KX3, con un accordatore integrato,  che ragione avrebbero di esistere ?

P.S.

https://qrper.com/2022/08/side-trail-pota-atno-at-boise-des-compagnons-de-cartier-in-quebec-city/
« Ultima modifica: 22 Settembre 2022, 12:23:11 da AZ6108 »


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 17136
  • Applausi 464
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #23 il: 22 Settembre 2022, 13:59:56 »
73 a tutti, anch'io in giro mi  porto la 1/2 onda con l'adattatore lc per i 20 mt e accorciando il filo funziona anche in 15 mt senza compromessi ma se vuoi fare qualche qso in 80 mt o in 10 mt perché senti che c'è traffico ecco che l'accordatore automatico ha senso e basta collegarlo al filo della 1/2 onda ( 10 mt di filo di rame smaltato...) e un'altro filo come contrappeso ma a volte nemmeno quello se c'è una ringhiera  o parapetto e velocemente si è operativi, ovvio che se faccio radio da casa e riesco a montare antenne decenti è meglio ma se interessa spazzolare tra le varie bande dopo aver provato la classica canna da pesca e unun se provi un'accordatore al posto dell'unun funziona meglio e non sei limitato a una singola banda che in quel momento  non c'è propagazione...

ik2nbu Arnaldo

  • Visitatore
Re:accordatore automatico o manuale?
« Risposta #24 il: 22 Settembre 2022, 19:01:00 »
Arnaldo, perdonami; non è assolutamente mia intenzione far polemica o imbarcarmi in una inutile, a mio vedere, diatriba

Ma, seguendo il tuo ragionamento, apparati QRP come l'Elecraft KX3, con un accordatore integrato,  che ragione avrebbero di esistere ?

P.S.

https://qrper.com/2022/08/side-trail-pota-atno-at-boise-des-compagnons-de-cartier-in-quebec-city/
Puramente commerciale ! L'ignoranza dei radioamatori aiuta a vendere. [emoji33]

Ovvero ci metto un' antenna raffazzonata, tanto poi c'è l'accordatore... ( che ho pagato).

Peccato che chi pratica il QRP non può sprecare nemmeno 1 milliwatt e per questo usa antenne efficienti se vuole ottenere dei risultati sia in stazione ed ancor + in portatile. Prova ad ascoltare gli italiani in 60 metri USB con 15 watt max, domenica ore 9.30 eravamo in 6 in QSO da vari QTH, Zona 3, Zona 2 ed 1, Zona 5.

Chi usa un dipolo HF accordato in 60 e chi usa invece un'antenna monobanda (anche un semplice dipolo inverted V dedicato) , mediamente ha 4-5 punti S di differenza sia n TX che in RX.

Ma siccome ad ottimizzare antenne si fa fatica.... [emoji12]