Autore Topic: Magloop, mito o realtà ?  (Letto 550 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline rosco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 803
  • Applausi 47
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2HDS
Magloop, mito o realtà ?
« il: 23 Maggio 2017, 18:37:13 »
Si tratta di una domanda a chi la ha provata IN INTERNO.

Ho realizzato un prototipo con loop in rg213 ( visto che il tubo del gas in acciaio non va bene...) con accoppiamento capacitivo, ma i risultati sono scarsi.

Prototipo perchè la realizzazione "meccanica" lascia a desiderare, ma vorrei verificare  i valori dei condensatori e le prestazioni prima di cimentarmi in qualcosa di più "robusto".

Inizialmente avevo i seguenti problemi:
 1) banda eccessivamente larga (ros 1.2 e banda  400 kHz )
 2) difficoltà di abbassare ROS in 20m ed impossibilità in 40
 3) naturalmente non arriva da nessuna parte

Visto che i collegamenti erano in doppino telefonico e  saldati solo ai condensatori, ho immaginato fossero delle perdite, quindi ho rifatto usando la calza dell'rg58 e saldando tutto.

Da analizzatore le cose sono migliorate molto,
 banda 10 kHz in 40m ( da radioutilitario doveva essere 9) con ros di 1.08 (naturalmente accorda anche in 20, ma non ho registrato le misure).

Il problema è che ancora non arrivo da nessuna parte.

Dal terrazzo qualcosa si è visto su websdr olandese in 40m, ma è durato poco e non saprei se era veramente il mio segnale,
 nessun reverse beacon mi ha registrato e su sdr di Roma non parliamone ( normalmente qui zona 0 arriva forte) provando sia in 20 sia in 40m

Mi rendo conto che con soli 5W la propagazione è tutto, ma speravo in qualcosa di meglio.

Siccome l'accordo ( con 2 condensatori, di cui uno senza manopola) non è molto agevole, devo organizzarmi per una uscita in campo libero, per confrontare loop con verticale e altro,
ma nel frattempo  vorrei capire se, migliorando la fattura posso pensare di trasmettere da dentro casa
oppure se chi ha "collegato mezza Europa da dentro casa" lo ha fatto:

 a) con più di 5W ( anche solo 50W sarebbero comunque oltre 9 db in più, o no?)
 b) da casa SENZA armature e/o reti metalliche , altre case più alte e circondato da montagne
 c) quando la propagazione era ideale
 d) altro

Per completezza, il loop è di poco meno di 4m di rg213 ( resa teorica 12% in 40m e 60% in 20m),
NON ho saldato il centrale in quanto dovrebbe irradiare solo la calza
ho usato accoppiamento capacitivo perchè col controloop non riuscivo ad avere ros basso e comunque cambiava troppo da 20 a 40m ( le bande che mi interesserebbero ).

I condensatori sono dei CBM-443BF e non sembra "scarichino" con 5W.
Sembra che anche altri radioamatore li usino, anche se sono dati per tensione >= 100V DC e dovrebbero averne oltre 800 ( da radioutilitario )

Ogni osservazione è gradita


73

Still learning, correct me if I'm wrong please.


Offline rosco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 803
  • Applausi 47
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2HDS
Re:Magloop, mito o realtà ?
« Risposta #1 il: 23 Maggio 2017, 19:41:38 »
banda 10 kHz in 40m ( da radioutilitario doveva essere 9) con ros di 1.08

su questo mi sono accorto che probabilmente la definizione di banda passante non è proprio la stessa tra radioutilitario e la misura;

il programma  segna banda passante tra i punti con ros 1.5 ed "approssima alla grande", oltre ad indicare in MHz,
rimane comunque valido il confronto con la  precedente situazione che migliora di un ordine di grandezza
da 0.4 MHz a 0.01 MHz. ( più realisticamente 20 kHz, ma sarebbe da fare misure più ravvicinate)

73

Still learning, correct me if I'm wrong please.