Autore Topic: TX e RX  (Letto 3401 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tommyxy27

  • Orecchio di gomma
  • *
  • Post: 0
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: tommyxyz
TX e RX
« il: 22 Febbraio 2017, 23:21:53 »
Buonasera a tutti,so che tx sta per trasmettere e rx sta per ricevere e fino a qua tutto ok;ma chi fa solo ascolto lo fa nelle frequenze rx o anche nelle frequenze tx.? E soprattutto uno che ascolta su una frequenza TX non sente niente giusto?


roberto- i -t-9-a-c-j

  • Visitatore
Re:TX e RX
« Risposta #1 il: 22 Febbraio 2017, 23:56:13 »
un attimo che aziono il traduttore universale (star trek tm)

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1611
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:TX e RX
« Risposta #2 il: 23 Febbraio 2017, 06:52:40 »
carissimo tommyxy27,   rx  e  tx sono delle semplici abbrevazioni   che vogliono dire ricezione e trasmissione.   ma ti piacciono le radioline portatili ricetrasmittenti ? io sono della campania e tu di dove sei?


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:TX e RX
« Risposta #3 il: 23 Febbraio 2017, 07:29:10 »
Le orecchie servono per sentire, e la bocca per parlare, quindi, se io voglio sentire con la bocca e parlare con le orecchie, come posso fare? Cioè, se uno ascolta con la bocca, non sente niente, giusto?

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline Skypperman

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4707
  • Applausi 139
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:TX e RX
« Risposta #4 il: 23 Febbraio 2017, 07:35:33 »
Le orecchie servono per sentire, e la bocca per parlare, quindi, se io voglio sentire con la bocca e parlare con le orecchie, come posso fare? Cioè, se uno ascolta con la bocca, non sente niente, giusto?

Carlo.

Bellissima questa  :D
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline umd68

  • 1RGK574
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 69
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • E.I.corpo trasmissioni 41A radiofonista conduttore
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: cb: albatros
Re:TX e RX
« Risposta #5 il: 23 Febbraio 2017, 07:47:16 »
ciao tommyxy27
dai che con un po' di pazienza..e impegno..riuscirai a capire anche queste piccole (differenze)..
benvenuto nel tunnell.. :287716_abbraccio: 73
umd68
vivi..e lascia vivere..la vita e' bella

Offline Marcello iw9hli

  • IW9HLI
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4286
  • Applausi 174
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW9HLI - 1RGK001
Re:TX e RX
« Risposta #6 il: 23 Febbraio 2017, 09:44:07 »
Ciao, Rx è una abbreviazione per indicare "ricezione"(ascolto), TX invece indica "trasmissione".

Di solito quando con la tua radiolina la frequenza rx e tx coincidono, perche uno parla e ascolta nella stessa frequenza o canale, in casi più complicati che non è il momento ancora si possono avere due canali diversi uno per ricevere e uno per parlare.

Ciao e buona radio...consiglio leggi molto prima di aprire una discussione su questo forum.

Spero di esserti stato utile, gradiremmo consocerti meglio, chi sei, quanti anni hai, a che radio sei interessato etc etc..

Ciao e benvenuto nel nostro forum.


Offline IUØAXD

  • 1RGK253
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1090
  • Applausi 75
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0AXD
Re:TX e RX
« Risposta #7 il: 23 Febbraio 2017, 09:56:51 »
Le orecchie servono per sentire, e la bocca per parlare, quindi, se io voglio sentire con la bocca e parlare con le orecchie, come posso fare? Cioè, se uno ascolta con la bocca, non sente niente, giusto?

Carlo.

Ho fatto più fatica a capire Carlo che Tommy... ma poi ho capito...

Orecchie = RX   Bocca = TX
Quindi se voglio ascoltare con la bocca (tx) non sento nulla perchè sono in trasmissione oltre ad essere sotto vuoto all'università perchè sono un essere molto particolare...
 :rockwoot:

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:TX e RX
« Risposta #8 il: 23 Febbraio 2017, 10:35:55 »
Beh oltre all'evidente confusione di tommy penso che la sua domanda abbia un senso per chi e' totalmente asciutto di radio. Spesso parliamo di frequenza RX e di frequenza TX (ad esempio per i ponti) quindi il neofita potrebbe farsi venire il dubbio.

Quindi prendiamo il discorso alla larga a 360 gradi Tommy. Tx vuol dire trasmettere ed RX vuol dire ricevere chiaro. Se qualcuno trasmette da 0 all'infinito Mhz qualcuno puo' SEMPRE riceverlo. E' come parlare o gridare..se uno parla l'altro ascolta :-) Ma riceverlo non significa per forza capirlo. Se 2 persone parlano lingue diverse non si intendono ma resta il fatto che si ascoltano. Per capire bisogna sapere cosa si ascolta e come lo si ascolta.

Focalizzando il tutto al nostro hobby...ci sono i radioascoltatori detti SWL (short wave listener) che per scelta utilizzano radioricevitori per "ascoltare" ovviamente decodificando quello che esiste nell'etere. Ovviamente si puo' ricevere anche con un ricetrasmettitore (RTX). Ovviamente se hai solo un ricevitore puoi solo ascoltare, forse capire ma non trasmettere e quindi non parlare :-P

Ci sono poi le stazioni che trasmettono solo...ahahaha non ci avevate pensato :-) Le radio commerciali ad esempio..trasmettono ad una moltitudine di probabili ascoltatori...ma non si aspettano una risposta via etere...quindi direi che la loro comunicazione, radiantisticamente parlando, e' a senso unico. In questa sottoclasse possiamo aggiungere migliaia di altre stazioni trasmittenti.

Ci sono poi gli hobbisti che trasmettono e ricevono, dialogano. Lo si puo' fare a turno su una stessa frequenza...tu parli ed io ti ascolto..finisci di parlare e parlo io = comunicazione simplex in isofrequenza.

Lo si puo' fare con la stessa modalità ma usando 2 frequenze differenti , parliamo di semi duplex o half duplex. E' sempre un parli tu/io ascolto , parlo io/tu ascolti ma su due frequenze/canali.

Lo si puo' fare in full duplex ossia "casino modo ON" 2 frequenze e 2 persone che possono parlare e sentirsi contemporaneamente ...parlarsi anche una sopra l'altra cioe' in contemporanea (da non confondere con la sovrammodulazione simplex ben altra cosa).  L'esempio tipico e' il telefono dove per convenzione ed educazioe si parla uno a volta ma in pratica ci si puo' parlare addosso :-)

I ponti radio spesso sono della categoria semi-duplex e quindi hanno una frequenza sulla quale si trasmette (uplink) ed una sulla quale si riceve (downlink). In pratica e' come se tu gridi a me da valle a collina ed io ripeto quello che mi dici verso caio verso l'altra valle....io ascolto te e contemporaneamente ripeto quello che mi dici in direzione di caio.

Ovviamente se caio è fisicamente non troppo lontano da te ...ti ascolterà sia in diretta sia attraverso me che ripeto quanto da te detto.
Quindi in soldoni...puoi ascoltare (rx) anche l'entrata (uplink) di un ponte ripetitore se sei nelle condizioni ottimali..il tutto quindi diventa una convenzione in quanto in questo caso anche la frequenza di TX puo' essere ascoltata (RX).

Fine prima parte ahahahah

73,
Pietro.


Offline Skypperman

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4707
  • Applausi 139
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:TX e RX
« Risposta #9 il: 25 Febbraio 2017, 05:28:19 »
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019


metalliserg

  • Visitatore
Re:TX e RX
« Risposta #10 il: 25 Febbraio 2017, 10:04:35 »
Beh oltre all'evidente confusione di tommy penso che la sua domanda abbia un senso per chi e' totalmente asciutto di radio. Spesso parliamo di frequenza RX e di frequenza TX (ad esempio per i ponti) quindi il neofita potrebbe farsi venire il dubbio.

Quindi prendiamo il discorso alla larga a 360 gradi Tommy. Tx vuol dire trasmettere ed RX vuol dire ricevere chiaro. Se qualcuno trasmette da 0 all'infinito Mhz qualcuno puo' SEMPRE riceverlo. E' come parlare o gridare..se uno parla l'altro ascolta :-) Ma riceverlo non significa per forza capirlo. Se 2 persone parlano lingue diverse non si intendono ma resta il fatto che si ascoltano. Per capire bisogna sapere cosa si ascolta e come lo si ascolta.

Focalizzando il tutto al nostro hobby...ci sono i radioascoltatori detti SWL (short wave listener) che per scelta utilizzano radioricevitori per "ascoltare" ovviamente decodificando quello che esiste nell'etere. Ovviamente si puo' ricevere anche con un ricetrasmettitore (RTX). Ovviamente se hai solo un ricevitore puoi solo ascoltare, forse capire ma non trasmettere e quindi non parlare :-P

Ci sono poi le stazioni che trasmettono solo...ahahaha non ci avevate pensato :-) Le radio commerciali ad esempio..trasmettono ad una moltitudine di probabili ascoltatori...ma non si aspettano una risposta via etere...quindi direi che la loro comunicazione, radiantisticamente parlando, e' a senso unico. In questa sottoclasse possiamo aggiungere migliaia di altre stazioni trasmittenti.

Ci sono poi gli hobbisti che trasmettono e ricevono, dialogano. Lo si puo' fare a turno su una stessa frequenza...tu parli ed io ti ascolto..finisci di parlare e parlo io = comunicazione simplex in isofrequenza.

Lo si puo' fare con la stessa modalità ma usando 2 frequenze differenti , parliamo di semi duplex o half duplex. E' sempre un parli tu/io ascolto , parlo io/tu ascolti ma su due frequenze/canali.

Lo si puo' fare in full duplex ossia "casino modo ON" 2 frequenze e 2 persone che possono parlare e sentirsi contemporaneamente ...parlarsi anche una sopra l'altra cioe' in contemporanea (da non confondere con la sovrammodulazione simplex ben altra cosa).  L'esempio tipico e' il telefono dove per convenzione ed educazioe si parla uno a volta ma in pratica ci si puo' parlare addosso :-)

I ponti radio spesso sono della categoria semi-duplex e quindi hanno una frequenza sulla quale si trasmette (uplink) ed una sulla quale si riceve (downlink). In pratica e' come se tu gridi a me da valle a collina ed io ripeto quello che mi dici verso caio verso l'altra valle....io ascolto te e contemporaneamente ripeto quello che mi dici in direzione di caio.

Ovviamente se caio è fisicamente non troppo lontano da te ...ti ascolterà sia in diretta sia attraverso me che ripeto quanto da te detto.
Quindi in soldoni...puoi ascoltare (rx) anche l'entrata (uplink) di un ponte ripetitore se sei nelle condizioni ottimali..il tutto quindi diventa una convenzione in quanto in questo caso anche la frequenza di TX puo' essere ascoltata (RX).

Fine prima parte ahahahah

73,
Pietro.
Non fa na piega


Sent from my iPhone using rogerKapp mobile .com/byo?rid=263]RogerKApp[/url]