Autore Topic: Problema Switching per Lineare  (Letto 3706 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sterock77

  • Visitatore
Problema Switching per Lineare
« il: 12 Agosto 2016, 17:09:24 »
Buon giorno ragazzi ! Ho un problema che vi stottoporrei volentiri. :allah: :allah: :allah:

Ho un amplificatore linere per le bande dai 10 ai 160 m   della RMITALY  per la precisione l' HLA 300 PLUS.
Questo apparecchio è alimentato da uno switching della Telecom modello 6055  che dovrebbe erogare 55A .
Il problema consiste nel fatto che in alcune occasioni l' alimetatore si spegne penso andando in protezione anche se la spia rossa non si accende , riprendendo a funzionare dopo averlo spento e riacceso dopo qualche secondo.    Sarebbe logico pensare ad un surriscaldamento od eccessiva richiesta di corrente se non fosse per 2 motivi anzi 3 .
1- il problema si manifesta sempre ed esclusivamente in 20m
2- in qso con un peratore che ha lo stesso lineare ho sapoto che il suo è alimentato da un 40A senza problemi e questo è un 55A
3- anche abbassando la tensione di uscita col potenziometro da circa 13.6 in posizione centrale a 12.6  il problema persite anche se il consumo di corrente in questo modo viene un po ridotto. 

cosa strana che in 20m non ho rientri e si manifesta il problema, in 40m ho rientri ed il problema non si manifesta.   
che ne dite ?  :candela: :-\ :(


Offline IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 629
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK8 TEA Massimo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #1 il: 12 Agosto 2016, 18:01:27 »
Buona sera Sterock 77.

ho motivo di ritenere che, data la specificità del fatto che il problema si manifesta esclusivamente quando operi in banda 20m (14Mhz) , anche se non rilevi evidenti ritorni di RF, a differenza di quando operi su altre Bande, purtroppo attraverso i reofori di alimentazione c'è sempre un trasferimento diretto di Frequenza che, per il fenomeno che descrivi mi fa pensare ad un blocco dell'oscillatore che sovrintende al circuito di commutazione dell'alimentatore per l'interferenza di Frequenze armoniche, pur se di basso livello, in entrata dai reofori del cavo di alimentazione dell'Amplificatore Lineare che certamente non sono schermati.
Quindi, dall'elettronica non viene visto un sovraccarico e/o corto circuito sull'uscita e pertanto non si accende la spia di allarme protezione e l'alimentatore, semplicemente, si spegne.
Il ritardo che ti costringe a spegnere e riaccendere l'alimentatore dipende dalle grosse capacità in circuito che devono prima scaricarsi per permettere la ripartenza dell'alimentatore.
Di solito, in presenza di problemi di questo tipo, è utile applicare sull'uscita dell'alimentatore un paio di condensatori in parallelo da 0.1Microfarad che si comportano come cortocircuito per la RF di rientro dalle utenze  bloccando il disturbo interferente.

Prova questo semplice suggerimento.

Saluti Cordiali

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)... in mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, infatti, è più saggio tacere per evitare un azzardo con affermazioni improprie .

Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #2 il: 12 Agosto 2016, 18:31:02 »
Ti ringrazio del consiglio e proverò certamente. Grazie ancora. Ps . Metterò sulla linea di alimentazione anche qualche ferrite, male nom farà o al limite provo con e senza.

Offline fabio_bz - IN3FOB

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1646
  • Applausi 165
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • IN3FOB-QRZ.COM PAGE
  • Nominativo: IN3FOB - 1AT619
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #3 il: 12 Agosto 2016, 21:00:43 »
Ciao io avevo lo stesso problema prendi un alimentatore tradizionale e risolvi,sono rientri di rf

inviato HUAWEI GRA-L09 using rogerKapp.

IN3FOB - Fabio
www.qrz.com/db/IN3FOB


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #4 il: 12 Agosto 2016, 21:21:17 »
Preferivo non cambiarlo, tradizionali da 50A costano anche un botto. ora provo con le ferriti.

Offline fabio_bz - IN3FOB

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1646
  • Applausi 165
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • IN3FOB-QRZ.COM PAGE
  • Nominativo: IN3FOB - 1AT619
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #5 il: 12 Agosto 2016, 21:50:28 »
Io le ho provate tutte choke ferriti ma non cera nulla da fare

inviato HUAWEI GRA-L09 using rogerKapp.

IN3FOB - Fabio
www.qrz.com/db/IN3FOB

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #6 il: 12 Agosto 2016, 22:09:54 »
Ciao Stefano, per curiosità ma questo problema è sorto adesso? Perché ricordo che già l'ultima volta che abbiamo fatto Qso sui 40m lo usavi (mi pare che avevi da poco riparato i filtri). L'Hla-300 al quale mi ero interessato in passato dovrebbe montare una coppia di SD2941 della St Micro Electronics con potenza nominale di 175 watt. Come sai questo ampli non da una potenza uguale su tutte le bande ed in 20 metri eroga di più quindi potrebbe anche darsi che succhia più corrente mandando in crisi l'alimentatore. Anch'io ho quel 6055 switching (il mio è marcato Proxel ma circuitalmente sono uguali) e la corrente di 55 ampere è quella di picco, quella di lavoro è inferiore.

Comunque potresti contattare la Rm Italy, sono molto cortesi e potrebbero fornirti un loro parere. Io li ho contattati di recente per avere info sulla versione entroalimentata Bla-350 e sono stati molto cordiali e celeri. A mio parere per un uso casalingo meglio la versione con alimentatore anche se costa un po in più ma è davvero un bell'ampli, oltretutto l'Hla-300 ha una profondità esagerata. Avendo buone antenne quei 15 dB circa in più mi fanno gola, forse è la volta buona che dopo l'estate lo compro.

ps: anni fa le prime versioni degli Sla-300 montavano 4 SD1446 da 125 watt cadauno ed erogavano senza problemi 500 watt puliti poi li hanno modificati per migliorarli fino ad arrivare all'ultima versione Hla-305 che eroga solo 250 watt.

Purtroppo un alimentatore lamellare (a trasformatore) di quell'amperaggio costa un bel po.

Spero che risolvi questo problema,
73's - Michele



Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline LuckyLuciano®

  • 1RGK075
  • RGK dx Group
  • *******
  • Post: 18970
  • Applausi 146
  • Sesso: Maschio
  • Cb Luciano TIGRE- Paesano 100%
    • Mostra profilo
    • http://www.elaborare.com
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #7 il: 12 Agosto 2016, 23:58:00 »
Buona sera Sterock 77.


Di solito, in presenza di problemi di questo tipo, è utile applicare sull'uscita dell'alimentatore un paio di condensatori in parallelo da 0.1Microfarad che si comportano come cortocircuito per la RF di rientro dalle utenze  bloccando il disturbo interferente.

Prova questo semplice suggerimento.

Saluti Cordiali

Massimo IK8 TEA



Confermo e funziona.
Personalmente applico anche un cond. elettrolitico da 4700uF in parallelo all'uscita 12v DC dell'alimentatore.
In modo che eventuali "picchi" troppo repentini di power dell'amplificatore (e quindi di assorbimento per l'alimentatore) non vengano "interpretati" dall'alimentatore come un cortocircuito mandandolo in protezione.

Vedrai che con questi 2 accorgimenti risolverai il problema.
Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere®
La stanchezza passa, le ferite guariscono, la gloria...è eterna©
Homines, dum docent, discunt™

Offline IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 629
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK8 TEA Massimo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #8 il: 13 Agosto 2016, 09:41:26 »
Buongiorno Stefano,

ringrazio "Lucky Luciano" per avermi offerto, con il suo intervento, lo spunto di riprendere l'argomento ed integrare quanto avevo prima scritto e che, per la maledetta fretta, avevo trascurato di aggiungere.

Sicuramente mi riferisco all'utilizzo di Chokes in Ferrite sulle linee di alimentazione delle utenze, come hai accennato anche tu stesso, che contribuiscono a bloccare rientri di occulti di RF, veramente brutta bestia, e poi di non trascurare la messa a Massa (Terra) del Contenitore Metallico dell'Alimentatore quando si lavora con potenze ragguardevoli !

Personalmente ho sempre prediletto Alimentatori Lineari per la loro intrinseca robustezza, semplicità circuitale, affidabilità, stabilità e veloce riparabilità; comunque, "largo ai giovani" e spazio alla evoluzione tecnologica che, purtroppo, fa il paio con notevole complessità e fragilità !!

Ho, infatti, da più di 30 anni un vecchio Alimentatore Lineare ZG 1220s da 20Amp. cui ho solo dovuto sostituire 2volte il Ponte Raddrizzatore e le lampadine d'illuminazione degli strumentini e con cui ho sempre alimentato contemporaneamente tutte le mie apparecchiature Hf/VHf/UHf e molto raramente l'Amplificatore ZG B300P (Credo da sempre nel QRP che risponde pienamente allo spirito di sperimentatori che dovrebbe animare gli radioamatore e che a mio avviso è la vera fonte di soddisfazioni in questa attività) .

Quando si lavora in SSB i picchi di assorbimento in corrente possono arrivare istantaneamente a livelli molto elevati superando anche i valori nominali dichiarati e per tali motivi posso dirti che, in onore ad un caro amico che raccomandava per le correnti di alimentazione: " Devono essere Continue e Veloci !! " , all'uscita del mio alimentatore ho applicato tre eccellenti Condensatori Elettrolitici di recupero per un valore totale di 234000 Microfarad 25 V Lavoro!!

In questo modo non ho mai avuto problemi di abbassamenti nella tensione di alimentazione nei miei apparati trasmettendo in SSB.

La raccomandazione specifica che suggerisco, se si vuole aggiungere Elettrolitici di grande valore all'uscita nel caso di Alimentatori Switching , di avere la prudenza di abbassare la tensione al minimo possibile all'accensione e risalire gradualmente al valore nominale dei 13.8V (Meglio se 13.5 Max.) per evitare danni all'alimentatore col picco di assorbimento.

Concludo, ringraziando per l'attenzione che mi sarà riservata e salutando cordialmente.

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)... in mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, infatti, è più saggio tacere per evitare un azzardo con affermazioni improprie .


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #9 il: 13 Agosto 2016, 10:34:29 »
Ringrazio tutti e provero' tutte le soluzioni proposte appena possibile perchè di sostituirlo non sono molto entusiasta .   Grazie ancora !   

Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #10 il: 17 Agosto 2016, 12:54:42 »
 buon giorno ! Aggiornamento. Per il momento il modo migliore per evitare il blocco dell' alimentatore e' stato abbassare si 3w la potenza di pilotaggio della radio. Mi ha fatto riflettere dopo che mi e' stato fatto notare che in 20m esce con più potenza che nelle altre bande e che per lo più si manifestava il problema quando il lineare era caldo anche se lo switching era sempre freddo. Strano non entrasse automaticamente l' attenuatore di 3db ma probabilmente saturava con alcuni picchi i finali.

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #11 il: 17 Agosto 2016, 13:30:57 »
buon giorno ! Aggiornamento. Per il momento il modo migliore per evitare il blocco dell' alimentatore e' stato abbassare si 3w la potenza di pilotaggio della radio. Mi ha fatto riflettere dopo che mi e' stato fatto notare che in 20m esce con più potenza che nelle altre bande e che per lo più si manifestava il problema quando il lineare era caldo anche se lo switching era sempre freddo. Strano non entrasse automaticamente l' attenuatore di 3db ma probabilmente saturava con alcuni picchi i finali.


Ciao Stefano, infatti ti avevo scritto che:

L'Hla-300 al quale mi ero interessato in passato dovrebbe montare una coppia di SD2941 della St Micro Electronics con potenza nominale di 175 watt. Come sai questo ampli non da una potenza uguale su tutte le bande ed in 20 metri eroga di più quindi potrebbe anche darsi che succhia più corrente mandando in crisi l'alimentatore.



E' assai facile che sul picco quell'amplificatore assorba più della corrente massima erogata dal tuo switching che in continuità non supera i 48/50 ampere. Considera che l'Hla-300 per lavorare bene avrebbe bisogno di almeno 60 ampere continui che garantirebbero anche all'alimentatore di non sudare. Per intenderci ci vorrebbe almeno un Diamond Gzv-6000 ma il tuo alimentatore se sai dosare la potenza di imput è comunque sufficiente tenendo conto dei picchi di assorbimento in banda 20 metri.

Ora ti faccio io una domanda: l'Hla-300 che hai tu lavorando di continuo (ad esempio Qso in 40/80 metri con passaggi sui 3 minuti e brevi tempi di pausa va in protezione per il calore?).

73's - Michele



« Ultima modifica: 17 Agosto 2016, 13:32:30 da IZ8XOV »
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

JulioMN

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #12 il: 17 Agosto 2016, 13:41:18 »
Ciao Stefano, infatti ti avevo scritto che:

E' assai facile che sul picco quell'amplificatore assorba più della corrente massima erogata dal tuo switching che in continuità non supera i 48/50 ampere. Considera che l'Hla-300 per lavorare bene avrebbe bisogno di almeno 60 ampere continui che garantirebbero anche all'alimentatore di non sudare. Per intenderci ci vorrebbe almeno un Diamond Gzv-6000 ma il tuo alimentatore se sai dosare la potenza di imput è comunque sufficiente tenendo conto dei picchi di assorbimento in banda 20 metri.

Ora ti faccio io una domanda: l'Hla-300 che hai tu lavorando di continuo (ad esempio Qso in 40/80 metri con passaggi sui 3 minuti e brevi tempi di pausa va in protezione per il calore?).

73's - Michele
Apro una parentesi OT: ho un KL 505V e spesso l'alimentatore (HOXIN TD-14SS50) dava problemi (tipo grattava quando alzavo la potenza, quasi come andasse qualcosa in risonanza....si sentiva quasi la mia voce uscire da qualche elemento interno). Ho montato il filtro 27/586 ed ho risolto tutti i problemi! Posso anche usare la massima potenza che non va in difficoltà (assorbe circa 40 ampere di picco) niente in stazione.
Questo è un filtro economico, ma ho voluto provarlo perchè della stessa marca RM ITALY........ci sono anche filtri migliori (più evoluti=più costosi) che sopprimono le armoniche e risolvono molti fastidi.
Chiusa parentesi OT!


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #13 il: 19 Agosto 2016, 09:55:46 »
In quanto a problemi termici non me ne ha mai dati, ha le tre ventole che dopo qualche minuto di stress intenso accelerano ma non mi e' mai andato in protezione . In inverno dato che si trova in una stanza poco riscaldata raramente accelerano le ventole . Interessante la cosa dei filtri !

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #14 il: 19 Agosto 2016, 12:46:22 »
In quanto a problemi termici non me ne ha mai dati, ha le tre ventole che dopo qualche minuto di stress intenso accelerano ma non mi e' mai andato in protezione . In inverno dato che si trova in una stanza poco riscaldata raramente accelerano le ventole

Penso che dipende molto dall'attività. Nel tuo caso credo che tu usi quell'ampli solo nei Dx quindi "mordi e fuggi". Nell'attività nazionale si fanno passaggi anche di 3-4 minuti con Qso di durata media 1/2 ora il che porta quel lineare a lavorare al massimo delle sue possibilità ovvero 300 watt con 2 bipolari da 175 watt ognuno. Questa è l'unica ragione che fino ad ora non mi ha portato a comprare quell'ampli che per il resto è molto solido e ben costruito.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #15 il: 19 Agosto 2016, 13:04:00 »
A volte l' ho usato anche in qso nazionali non spessissimo.  Anche in dx però quando trovi la frequenza buona e chiami per un bel po' e dopo iniziano a risponderti tutti ad una volta lo massacri bene. Cmq i finali installati sono 4.     sd1446
« Ultima modifica: 19 Agosto 2016, 13:06:53 da Sterock77 »

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #16 il: 19 Agosto 2016, 13:58:59 »
A volte l' ho usato anche in qso nazionali non spessissimo.  Anche in dx però quando trovi la frequenza buona e chiami per un bel po' e dopo iniziano a risponderti tutti ad una volta lo massacri bene. Cmq i finali installati sono 4.     sd1446

Di Hla hanno fatto varie versioni. La prima marcata anche come Sla-300 Sommerkamp con 4  St Microelectronics SD1446, poi hanno fatto la versione con 2 St Microelectronics SD2941, successivamente con 4 Microsemi MS1051 (gli stessi del Kla-505) e infine l'ultima cioè l'Hla-305 con gli Motorola MRF-455 (gli stessi del Bla-350). Tu dovresti quindi avere la prima versione.

Io avevo adocchiato la versione con 4 MS105 (ognuno 100 watt) che con 20w di pilotaggio tira fuori 380w in 80 metri, 350w in 40 metri, 310w in 20 metri rispettivamente con 39, 37 e 36 ampere. Se mi portano il Diamond Gzv-6000 che mi hanno promesso può darsi che a settembre lo prendo.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #17 il: 19 Agosto 2016, 15:17:57 »
Sempre preciso ed esaustivo ! Molto bene !

JulioMN

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #18 il: 20 Agosto 2016, 23:20:44 »

Di Hla hanno fatto varie versioni. La prima marcata anche come Sla-300 Sommerkamp con 4  St Microelectronics SD1446, poi hanno fatto la versione con 2 St Microelectronics SD2941, successivamente con 4 Microsemi MS1051 (gli stessi del Kla-505) e infine l'ultima cioè l'Hla-305 con gli Motorola MRF-455 (gli stessi del Bla-350). Tu dovresti quindi avere la prima versione.

Io avevo adocchiato la versione con 4 MS105 (ognuno 100 watt) che con 20w di pilotaggio tira fuori 380w in 80 metri, 350w in 40 metri, 310w in 20 metri rispettivamente con 39, 37 e 36 ampere. Se mi portano il Diamond Gzv-6000 che mi hanno promesso può darsi che a settembre lo prendo.

Il Gzv-6000 dovrebbe bastare! H-I


inviato iPhone using rogerKapp.

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #19 il: 21 Agosto 2016, 00:03:06 »
Lo reputo il miglior switching sul mercato. Il Gzv-6000 ha tutti gli ampere che servono per quel lineare e ne avanzano pure per alimentare la radio che lo pilota. Pesa 5,8 kg, ha una ventola silenziosissima e lo strumento ed è protetto anche contro i campi Rf. E' un bell'alimentatore un po caro perché costa ben 400 euro ma secondo me torna davvero utile in stazione.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Sterock77

  • Visitatore
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #20 il: 21 Agosto 2016, 00:25:36 »
Bello e con buone caratteristiche, a parte il piccolo problema a cui riferivo prima non è male neanche il mio ( telecom 6055) , anche se il costo e' ben minore, quasi un quarto. Ho fatto qualche prova anche per vedere se rilascia disturbi problematici per la sezione di ricezione della radio ma sembra essere piuttosto neutro .

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #21 il: 21 Agosto 2016, 01:33:21 »
Il problema di fondo è che questi ampli a stato solido succhiano parecchia corrente, mediamente siamo sui 45-50 ampere (sui picchi anche qualcosa in più), per cui anche un 60 ampere suda. molti alimentatori sono dati per silenziosi ma quando li tiri per il collo la ventola va su di giri per raffreddare l'unità. Sarei curioso di chiedere alla Rm Italy che alimentatore viene montato internamente al Bla-350.

So che sulla Baia vendono degli alimentatori cinesi da 100 ampere, per curiosità qualcuno li ha visti/studiati o comprati? Poi ne è uscito uno della Mfj da 70 ampere sigla MFJ-4275MV ma di loro mi fido solo per gli accordatori

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline TITANO

  • 1RGK326
  • RGK dx Group
  • *******
  • Post: 9807
  • Applausi 115
  • Sesso: Maschio
  • Nominativo - TITANO - 1Rgk326
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #22 il: 21 Agosto 2016, 01:39:55 »
MICHELE BUONASERA......Toni TITANO...!

Na curiosita' ! 
Nel tuo intervento di sopra,come sempre molto preciso e dettagliato,parli di consumo di corrente,allora io anche se dovessi rispondermi approsimativamente,vorrei porti sta domanda:
Se uno ha st'alimentatore e vicino un hf che usa sempre al massimo della potenza,e che lo usa diciamo un 3-4 ore tutti i giorni ,esatto ? Che influenza o meglio quanto di piu' potrebbe esserci in bolletta ??? Prendiamo a caso cosi per fare un esempio banale,uno paga mediamente sui 70-80 di corrente,ma con il mio esempio sopra da questi 70-80 a quanto si potrebbe salire ??? Attenderei una tua risposta anche se dovesse essere di tipo molto teorica e approssimativa visto l'esempio che faccio.......!   Grz Toni TITANO------!
Antonio...Titano...1RGK326....Citta'  Prov. Napoli....!


Offline trodaf_4912

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 858
  • Applausi 110
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #23 il: 21 Agosto 2016, 07:25:07 »
Anche l'MFj si e' messa a vendere prodotti cinesi con il marchio MFj. Gira e rigira sono gli stessi alimentatori marcati proxel, lafayette, diamond, ecc... .
L'ignoranza e' peggio dell'atomica potenza

Offline IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 629
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK8 TEA Massimo
Re:Problema Switching per Lineare
« Risposta #24 il: 21 Agosto 2016, 11:14:00 »
Buongiorno e Buona Domenica per tutti !!

Riprendo l'argomento poiché gli ultimi interventi sull'argomento mi hanno stimolato a rappresentare all'attenzione di tutti alcune considerazioni che forse non vengono ancora apertamente fatte e che vanno a merito dell'operosità e dell'intelligenza economico-commerciale dei Cinesi.....

-Bassi costi di produzione ovvia conseguenza, peraltro, di condizioni lavorative quasi schiavistiche.

-Capacità di rispondere, con una flessibilità incomparabile, alle richieste specifiche ed alle caratteristiche imposte dai committenti per prodotti che esibiscano il loro marchio in concessione con progettazioni spesso anche parallele e/o collaborative.

-Capacità progettuale che pone i Cinesi in condizioni di effettuare, senza incorrere nell'accusa di clonazione fraudolenta, alcune piccole modifiche migliorative e/o peggiorative secondo il caso, ai prodotti commissionati in modo da poterli commercializzare con marchio proprio.

Forse non è ancora chiaro, anche se sommessamente noto, che alcuni dei più blasonati marchi di apparecchiature Elettroniche e/o di Telefonia vengono di fatto prodotti tutti in Cina e/o Taiwan ed inviati nei paesi detentori del Marchio ove, al misero costo aggiuntivo per l'importazione, le Aziende Committenti applicano il proprio Marchio con la dicitura "Made in xxxxx" loro paese di residenza !!

Ormai non mi stupisco più di nulla e, dalla retorica del "Pericolo Giallo" degli inizi dello scorso secolo, vedo tornare sempre più in auge il titolo di un vecchio film del 1967 : " La Cina è vicina "....... ma la speranza è che, pur nel vortice degli interessi economici, si tenda sempre mantenere alti i livelli di qualità ed affidabilità nei prodotti, qualunque ne sia l'origine di produzione.

Un cordiale saluto.

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)... in mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, infatti, è più saggio tacere per evitare un azzardo con affermazioni improprie .