Autore Topic: comunicazione all'ARPA di competenza  (Letto 5616 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3127
  • Applausi 148
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
comunicazione all'ARPA di competenza
« il: 04 Ottobre 2015, 21:16:07 »
ciao a tutti,
capita molto spesso di sentir parlare di dover comunicare all'ARPA l'installazione della propria stazione, ma che io mi ricordo quando feci l'esame, richiesta AG , ecc, nella lista delle "cose" da fare per essere operativi non ho mai letto che si debba fare questa "comunicazione" all' ARPA.
 allora chiedo a voi come ne siete venuti a conoscenza ??
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60


Offline antonio76

  • 1RGK414
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1792
  • Applausi 172
  • Sesso: Maschio
  • IZ7ZIC
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ7ZIC
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #1 il: 04 Ottobre 2015, 22:06:21 »
Onestamente anch'io ho sentito questa cosa,ma visto che nessuno all'epoca mi seppe chiarire le idee,e visto che sulla documentazione da inviare non compariva la comunicazione all' arpa,non ho mai comunicato un bel niente.
oggi manca la fantasia, il mistero, il fascino e la consapevolezza che un'onda può trasportare la propria voce.

kenwood ts450s,alinco dr 605,Ranger 2950,Midland 77/102,Baofeng uv3r mark 2.Nominativo di stazione 1 RGK 414
http://www.qrz.com/db/IZ7ZIC
https://www.qrz.com/db/IQ7XM

Offline hamtarociaooo

  • 1RGK543
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 58
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Router OS Italia
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #2 il: 04 Ottobre 2015, 22:13:27 »
Guarda sul sito di arimagenta nella sezione documenti e troverai il foglio, prima va presentato e protocollato in comune e poi una copia la porti all arpa
La teoria è quando si sa tutto ma non funziona niente. La pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché. Infine si riesce sempre a coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché.


Offline dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3127
  • Applausi 148
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #3 il: 04 Ottobre 2015, 22:22:48 »
Guarda sul sito di arimagenta nella sezione documenti e troverai il foglio, prima va presentato e protocollato in comune e poi una copia la porti all arpa
ho omesso di dire che io la comunicazione l'ho gia fatta da tempo, ma non perchè era da prassi , ma solamente per mia neccissita personale, in quanto chiamai io direttamente l'ARPA per farmi controllare la mia stazione ed avere un "verbale" che diceva che la mia stazione era in regola.
Ma come dici tu di andare a vedere sul sito di una associazione ARI , valrebbe per un iscritto che navigando nel sito stesso trova quel documento.
Ritorno all'inizio del post, come fa il neo radioamatore una volta che ha fatto tutti i documenti a sapere che deve anche fare la comunicazione all'ARPA??
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #4 il: 04 Ottobre 2015, 22:33:43 »
 73 a tutti, la legge (in questo caso regionale) non ammette ignoranza, come per tutti gli  obblighi (bollino blù delle caldaie ad esempio...) se non lo sai ed è un'obbligo paghi la multa e ti metti in regola, stà al radioamatore informarsi, io l'ho saputo in sezione, propio nel periodo dell'esame tanto che appena avuto il nominativo ho anche portato la comunicazione sia all'ARPA che in comune e protocollato la pratica, sia mai che perdono la raccomandata con ricevuta di ritorno...


Offline dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3127
  • Applausi 148
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #5 il: 04 Ottobre 2015, 22:38:40 »
73 a tutti, la legge (in questo caso regionale) non ammette ignoranza
appunto, la legge non ammette ignoranza,
se è un obbligo deve essere inserita nella lista delle "cose" da fare per diventare radioamatore
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #6 il: 04 Ottobre 2015, 22:43:43 »
73 a tutti, certamente, ora chi è già radioamatore da anni o si prepara per l'esame deve saperlo anche se poi non mi è chiaro se tutte le regioni hanno di fatto recepito questa legge che se non sbaglio è stata pensata a Milano e copiata in buona parte delle regioni ma non essendo una legge nazionale forse non è tema d'esame anche se poi bisogna saperlo nelle regioni dove è un'obbligo di legge...


Offline dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3127
  • Applausi 148
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #7 il: 04 Ottobre 2015, 22:54:17 »
quindi stai dicendo che è una "legge" a livello regionale, non tutte le regioni la applicano, quindi non c'è una relazione diretta con il conseguimento della patente .
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60

Offline Vincenzo IZ2WMW (Brian)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1423
  • Applausi 123
  • Sesso: Maschio
  • IZ2WMW
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #8 il: 04 Ottobre 2015, 23:36:16 »
In realtà la legge è nazionale, e non riguarda i radioamatori ma tutte le installazioni che emettono campi elettromagnetici e riguarda i livelli di emissione e relative certificazioni.

L'attuazione è regionale: significa che ciò che viene definito dalla legge nazionale poi viene attuato a livello locale con un'apposita legge regionale.

Noi radioamatori ci siamo finiti in mezzo e in molte regioni (vedi Lombardia) per noi radioamatori è stato fatto un regolamento apposito.

In Lombardia noi radioamatori siamo esonerati da tutti gli obblighi previsti dalla legge (che vi assicuro sono molto di più che fare una segnalazione all'arpa) e ci resta solo di dare comunicazione all'arpa. Questo solo per stazioni con emissioni superiori ai 5 watt. Fino a 5 watt non dovete nemmeno dare comunicazione.

L'obbligo di questa comunicazione nasce dal fatto che tra le varie cose, la Lombardia ha creato un catasto di tutti gli impianti che emettono campi elettromagnetici. Questo per migliorare i controlli e per intervenire velocemente in caso interferenze.

Sul sito dell'Arpa Lombardia c'è anche una mappa interattiva con tutte le stazioni ripetitrici commerciali, siano esse radio FM che ripetitori cellulari ecc., solo noi non compariamo (non so perchè).

Sul sito di Ari Magenta ci sono i moduli per la comunicazione e i riferimenti normativi.

Se vi va di approfondire su internet trovate molto, soprattutto per quanto riguarda la legge regionale lombarda, che a mio avviso, è stata fatta molto bene.

73


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #9 il: 05 Ottobre 2015, 00:12:28 »
In realtà la legge è nazionale, e non riguarda i radioamatori ma tutte le installazioni che emettono campi elettromagnetici e riguarda i livelli di emissione e relative certificazioni.

L'attuazione è regionale: significa che ciò che viene definito dalla legge nazionale poi viene attuato a livello locale con un'apposita legge regionale.


73 a tutti, avevo capito che c'era una legge nazionale ma la regione lombardia aveva fatto una legge apposta per noi perchè la legge nazionale non ci riguardava...

Offline MatteoIU3EES

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 237
  • Applausi 34
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Jackalope Enigmatico
    • E-mail
  • Nominativo: IU3EES - (PMR) 1FERJ
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #10 il: 07 Novembre 2015, 10:31:03 »
giusto per dire come la pensa il Veneto
quando ho preso la patente a Gennaio, scrissi all ARPA Veneto e mi risposero

La LR 29/93 esclude i radioamatori dal suo campo di applicazione (si veda art. 1 comme 3):
"Le disposizioni della presente legge non si applicano agli apparati per i radiocollegamenti dei radioamatori la cui attività, nazionale e internazionale, è regolata dal d.p.r. 5 agosto 1966, n. 1214 "Nuove norme sulle concessioni di impianto e di esercizio di stazioni di radioamatori".

Inoltre, la regione Veneto non ha regolamentato la materia.
Matteo - IU3EES -  (PMR) 1FERJ - Susegana - JN65CT/JN65DT



Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5134
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #11 il: 07 Novembre 2015, 11:43:41 »
Io feci la comunicazione all'ARPA toscana, mediante RR A/R in quanto lo seppi leggendo in rete sul sito di qualche sezione ARI di zona, ma non in Comune.....sapevo che non era obbligatorio :-\ :-\
radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2682
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #12 il: 07 Novembre 2015, 12:39:39 »
Dico solo la mia. Non voglio fare il "facilone" o il fuorilegge ma penso che complicarsi la vita sia inutile. Il problema secondo me si pone maggiormente nei centri urbani densamente abitati...se hai la villa in campagna dubito. Anche in città, se in condominio fai un'installazione certificata chesso' di una verticale omnidirezionale e non usi troppi Watt non penso serva comunicare nulla a nessuno. Diverso e' se ti monti un traliccio con direttive ed altre antenne e spari 500W li' l'ARPA ha senso o meglio và seguita la procedura.


Offline f1zb4n

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 269
  • Applausi 40
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU1DXL - 1PA109
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #13 il: 07 Novembre 2015, 13:11:59 »
Beati voi, in Liguria la procedura prevede la comunicazione all'Arpa dopo aver presentato in comune la SCIA, qui non fanno distinzione tra verticale (magari una canna) e traliccio con 5 antenne...
QTH: JN44FH

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2682
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #14 il: 07 Novembre 2015, 13:37:32 »
Beati voi, in Liguria la procedura prevede la comunicazione all'Arpa dopo aver presentato in comune la SCIA, qui non fanno distinzione tra verticale (magari una canna) e traliccio con 5 antenne...

Ecco ci stiamo facendo prendere dalla paranoia (penso) e con tutto quello che leggo e' più la confusione che altro. Nelle mie autorizzazioni/licenze/patenti e' scritto "autorizzato come stazione radioamatoriale fino a 500W" stop nessuno mi ha mai parlato di ARPA che mi sembra semplicemente uno strumento a corde. Come loro interpretano le cose le interpreto io. Non e' scritto da nessuna parte che per "normali" installazioni si debba avere più di patente ed A.G. Non facciamoci prendere in giro. Poi ovvio se mi monti la direttiva su 50mt di traliccio puo' essere che qualcuno storce il naso...ma per favore ...vorrei vedere se con l'antennino sullo stendino dovrei pure richieedere permesso ARPA...non esageriamo senno' finisce che la gente strappa patenti o meglio neanche le prende...tanto si sà la verità nessuno ti beccherà mai. Quando e' troppo e' troppo.


Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5134
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #15 il: 07 Novembre 2015, 14:37:21 »
Beati voi, in Liguria la procedura prevede la comunicazione all'Arpa dopo aver presentato in comune la SCIA, qui non fanno distinzione tra verticale (magari una canna) e traliccio con 5 antenne...

Una SCIA (non pratica per edilizia libera?? :-\ :-\ :-\) per metter su una antenna, magari solo una verticale bibanda V/U ??    Maahhh....obiettivamente avrei forti dubbi al riguardo che sia lecito richiedere da parte del Comune una cosa del genere !!!  8O 8O 8O

radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline f1zb4n

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 269
  • Applausi 40
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU1DXL - 1PA109
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #16 il: 07 Novembre 2015, 14:56:15 »
Sono perfettamente d'accordo che è una follia, ma questa è la normativa in vigore http://www.arpal.gov.it/homepage/agenti-fisici/campi-elettromagnetici/radioamatori.html
Tra l'altro ho pure provato a compilare il modulo, ma in certe sezioni non so neanche cosa scriverci!!!! Vorrà dire che continuerò a fare il "pirata".
QTH: JN44FH


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2682
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #17 il: 07 Novembre 2015, 15:19:06 »
Sono perfettamente d'accordo che è una follia, ma questa è la normativa in vigore http://www.arpal.gov.it/homepage/agenti-fisici/campi-elettromagnetici/radioamatori.html
Tra l'altro ho pure provato a compilare il modulo, ma in certe sezioni non so neanche cosa scriverci!!!! Vorrà dire che continuerò a fare il "pirata".

Quando leggo di queste "follie" mi pento di aver preso la patente...continuavo a fare il pirata ..tanto se non disturbi non gliene frega a nessuno. Da parte mia il problema non si pone con "antennino su stendino" e max 10W l'ARPA resta uno strumento musicale :-P

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5134
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #18 il: 09 Novembre 2015, 22:11:51 »
Sono perfettamente d'accordo che è una follia, ma questa è la normativa in vigore http://www.arpal.gov.it/homepage/agenti-fisici/campi-elettromagnetici/radioamatori.html
Tra l'altro ho pure provato a compilare il modulo, ma in certe sezioni non so neanche cosa scriverci!!!! Vorrà dire che continuerò a fare il "pirata".

Mah, roba da pazzi.....ma non è che nel testo di legge, ci sia qualche esclusione per piccole ed insignificanti installazioni ?  Sarei curioso di vedere giusto il modulo per vedere cosa chiedono  riguardo la SCIA, magari vogliono che uno nomini un tecnico che la presenti per conto del committente in Comune, poi magari la nomina di un direttore dei lavori e perchè no....anche un coordinatore per la sicurezza.....sai mica mai intervenissero più ditte per fissare magari delle staffe reggipalo ad una parete....

Ah....e poi un ingegnere che certifichi chiaramente che la struttura sia ingrado di sostenere il carico trasmesso dall'antenna....

Se è così, mi trasferisco in Liguria...sai quanti lavoretti mi capiterebbero !!!  :grin:   :grin:  :grin:

radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia


Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5134
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #19 il: 09 Novembre 2015, 22:22:40 »
Tra l'altro ho pure provato a compilare il modulo

Se vuoi postalo (chiaramente in bianco) indicando i campi che non sai compilare, per quanto possibile non credo che nessuno ti rifiuti un aiuto al riguardo  ;-) :up:
« Ultima modifica: 09 Novembre 2015, 22:24:13 da FoxG7 »
radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

lassù

  • Visitatore
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #20 il: 09 Novembre 2015, 22:23:51 »
io non ho letto tutti i post ma come al solito si fanno un sacco di polemiche inutili, qui in lombardia e obbligatorio   presentarla sia in comune che all'ARPA si perde poco tempo in comune ci sono andato mentre all'arpa e valido anche via fax  e non bisogna specificare nessun impianto di trasmissioni o antenne ma semplicemente si mette a conoscenza che nella mia abitazione esiste un impianto di radiocomunicazione e di non superare una certa potenza stop.ma in italia siamo abituati a protestare a prescindere tipo canone rai!!

lassù

  • Visitatore

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5134
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #22 il: 09 Novembre 2015, 22:29:19 »
io non ho letto tutti i post ma come al solito si fanno un sacco di polemiche inutili.........

Per quanto mi riguarda....non mi ritengo un tipo "polemico"......ho soltanto espresso la mia perplessità riguardo a dover presentare una SCIA, se  fosse  stata giusto una semplice comunicazione in carta libera, nulla da dire ;-)



radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia


lassù

  • Visitatore
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #23 il: 09 Novembre 2015, 22:42:00 »
io ho semplicemente compilato il modulo pubblicato presentato in comune e all'arpa e stop e una carta comune non bollata o con marca da bollo.
 

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2682
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:comunicazione all'ARPA di competenza
« Risposta #24 il: 10 Novembre 2015, 03:21:16 »
io non ho letto tutti i post ma come al solito si fanno un sacco di polemiche inutili, qui in lombardia e obbligatorio   presentarla sia in comune che all'ARPA si perde poco tempo in comune ci sono andato mentre all'arpa e valido anche via fax  e non bisogna specificare nessun impianto di trasmissioni o antenne ma semplicemente si mette a conoscenza che nella mia abitazione esiste un impianto di radiocomunicazione e di non superare una certa potenza stop.ma in italia siamo abituati a protestare a prescindere tipo canone rai!!

Io con l'antennino sullo stendino penso esserne esonerato in quanto non e' un'installazione fissa ma semplicemente 93 cm di antenna base magnetica che fra l'altro non e' fissa.
Comunque il mio discorso era non per fare il lamentone ma per dire che aggiundoci l'ARPA fra carte e scartoffie passerebbe la voglia sopratutto perche' poi tu/io seguiamo tutte le regole e ci sbattiamo per il resto spesso non si puo' neanche fare 4 chiacchere perchè l'etere è pieno di pirati e non c'e' nessun controllo.
Per il canone RAI (andando un po' OT) non sono affatto d'accordo in quanto dovrebbero chiamarlo "tassa di possesso di apparati atti a ricevere trasmissioni radiotelevisive".
Io non guardo la TV e sopratutto la RAI....be grazie al mie gentilissimo portiere che mi ha citofonato l'unico giorno feriale che ero a casa (dico cavolo sai che sono in ufficio non provare nemmeno) sono stato beccato dall'Ispettore RAI. Dicendo la verità cioe' che non guardo tele ma uso solo il PC...ebbene essendo il PC "adattabile" con chiavetta o in streaming a ricevere la RAI mi ha ...fregato! Quindi si che mi girano perchè mai guardata RAI....e se me la estendi anche a computer e a questo punto penso anche a smartphone non prendeteci per il posteriore ma dite semplicemente che lo stato ti deve fregare 110 Euro l'anno così perche' gli piace farlo. Invece di perseguire i veri evasori se la prendono anche con un disoccupato sol perche' detiene un PC o una TV. Lasciamo stare.