Autore Topic: parliamo sulla cb e anche sulle V  (Letto 7303 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online eurodani

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2815
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 233KW1
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #50 il: 08 Ottobre 2008, 18:34:50 »
Escludendo i 6,6 Mhz e i canali in prossimi alla classica tripla5 , non sono a conoscenza di altri fuoribanda, in HF.

I QSO fuoribanda VHF ed in UHF sono all'ordine del giorno, ripeto, ma finche' il concessionario della frequenza occupata da un OM o un CB non dice nulla o non li richiama, loro permangono per comodita' pensando di non arrecare danno.
233KW1 - Romania

Transceiver: Icom IC-7700 or Kenwood TS-950SDX
CB Antenna: Long-Yagi LFA 4 elem. @ 15mt tower

aquilabianca

  • Visitatore
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #51 il: 08 Ottobre 2008, 18:39:17 »
Purtroppo Dani ci sono gli 88m..... e se non ricordo male ma ora in disuso c'erano i 22m....
Escludendo i 6,6 Mhz e i canali in prossimi alla classica tripla5 , non sono a conoscenza di altri fuoribanda, in HF.

I QSO fuoribanda VHF ed in UHF sono all'ordine del giorno, ripeto, ma finche' il concessionario della frequenza occupata da un OM o un CB non dice nulla o non li richiama, loro permangono per comodita' pensando di non arrecare danno.
Verissimo ciò che dici, però è anche vero che un minimo di coscienza radio degli operatori e considerato che oggi tramite il web si trova tutto, dovrebbe portare, visto che si è coscienti di stare dove non si dovrebbe, almeno di informarsi se quella freq ha uno scopo.
Inoltre spesso sono sistemi automatici che ovviamente non possono colloquiare con il "pirata".
Io continuo ad invitare solamente a Informarsi, per arricchimento personale oltre che per non interferire con altre utenze radio, non per illegalità ma per moralità.

Offline Radio Tigre

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1142
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Tutto sulla CB e non solo
  • Nominativo: IUØLTQ
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #52 il: 08 Ottobre 2008, 20:16:11 »

Io rispetto le idee altrui ma mi dispiace non le condivido.
Se sei un Cb modula sulla CB.
Se sei Om modula secondo le frequenze assegnate. Punto.

Che razza di topic. Boh!
Il resto...No comment.
QRZ: 1RGK090 -
1TS001 HQ/Coordinator "Italy Division"
R.R.M.: Lima71 -
SWL: I 0186/FR -
OM: IUØLTQ
Locator: JN62BK
DXCC Zone: 248
ITU Zone:   28
CQ Zone:   15
monitor CB: AM 27.255 Mhz - PMR: 8 + 16 CTCSS
C.B. Radio Tigre (ch.23)
Inizio attività: dicembre 1979


Online eurodani

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2815
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 233KW1
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #53 il: 08 Ottobre 2008, 22:22:34 »

Io rispetto le idee altrui ma mi dispiace non le condivido.
Se sei un Cb modula sulla CB.
Se sei Om modula secondo le frequenze assegnate. Punto.

Che razza di topic. Boh!
Il resto...No comment.


Giusto.
In teoria sarebbe proprio cosi' ma non tutti rispettano le frequenze assegnate.
233KW1 - Romania

Transceiver: Icom IC-7700 or Kenwood TS-950SDX
CB Antenna: Long-Yagi LFA 4 elem. @ 15mt tower

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15984
  • Applausi 390
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #54 il: 19 Ottobre 2008, 23:12:55 »
73 a tutti propio oggi a 145.800mhz  passava la stazione ISS e c'erano due radioamatore con tanto di nominativo che facevano qso tra loro,è stato chiesto di liberare la frequenza e ovviamente l'hanno fatto,tralasciando il fatto che la parte dai 145.800mhz ai 145.995mhz è per convenzione ad uso satellitare e di fatto questi nemmeno lo sapevano... poco male, ma se questo avviene in bande assegnate ad altri servizi che ascoltano e non hanno la possibilità di dire" liberate la frequenza" si fà danno senza saperlo... poi che alcuni radioamatore usano abitualmente fare fuori banda in vhf\uhf ne conosco anch'io,ma non li considero buoni radioamatore,di sicuro sono brave persone ma incoscenti... tantè che per parlare con chi non è patentato conviene a parer mio andare nelle frequenze lpd (i primi canali) oppure in pmr e anche se fuori banda e usati in modo illegale(con l'apparato radioamatoriale e antenna sul tetto) si possono usare senza fare danni ,questo può  essere il modo di fare "fuori dagli schemi" per un radiamatore,ma  non andare a 143 o 147 ecc...


aquilabianca

  • Visitatore
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #55 il: 20 Ottobre 2008, 09:21:04 »
complimentoni ai due radioamatore...... per il resto concordo al 1000%

Offline luca2772

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 63
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #56 il: 20 Ottobre 2008, 12:30:10 »
Dico anch'io la mia :grin:

Una volta il fuori banda in CB era "obbligatorio" per fare dei QSO non disturbati: nei 40 ch c'era sempre, costantemente, l'anima semplice di turno con portante, blablaba, musica, disturbi vari, che si divertiva così, "noi del canale 38 di Milano", in perenne "guerra" con "quelli del 39", sul finire degli anni '80, quando volevamo fare 2 chiacchiere in santa pace (o parlare con la morosa), scendevamo di 40, a volte addirittura di 80 canali, perchè l'unico modo di escludere i portantari era scendere, dove loro non arrivavano perchè avevano il 40 canali col lineare, e noi il 240 canali senza un tubo oltre alla 5/8 sul tetto...

In 2 metri la stessa storia: si poteva aggirare il "noioso" CW, o ancor più semplicemente, si comprava un veicolare FM e una collineare, tanto il negoziante non era obbligato a registrare i dati dell'acquirente... E i disturbatori dilagavano... Molto spesso senza sapere neanche "cosa o chi" disturbavano...
Alcuni OM, spesso con licenza speciale, si spostavano fuori banda, complice la assurda semplicità di modifica degli apparati, proprio perchè non riuscivano a fare un QSO. Non li assolvo, il band plan sarebbero tenuti a conoscerlo e a rispettarlo, però mi rendo conto che o si usciva con potenze assurde per la distanza, oppure per parlare ci si trovava al bar...

Poi arrivarono Internet ed i cellulari, ma la storia la sappiamo, no?

Quello che mi stupisce (sono fuori dal giro da un pezzo, e solo da poco ho ripreso a fare ascolto), è che la solfa non sia granchè cambiata: la CB dalle mie parti è un deserto, sembra di ascoltare i 43MHz, salvo la zonaDX dei .555 e dintorni, dove l'attività quest'estate mi è sembrata essere immutata (pure le esasperanti ruote in 40 e 80metri, che non ho mai capito e che con l'arrivo dell'autunno stanno rispuntando come i funghi), ma vabbè...

Quello che mi chiedo è: perchè _oggi_ il fuoribanda? Ha un senso, al di là degli aspetti penali...?


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15984
  • Applausi 390
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #57 il: 20 Ottobre 2008, 15:35:16 »
Dico anch'io la mia :grin:

Una volta il fuori banda in CB era "obbligatorio" per fare dei QSO non disturbati: nei 40 ch c'era sempre, costantemente, l'anima semplice di turno con portante, blablaba, musica, disturbi vari, che si divertiva così, "noi del canale 38 di Milano", in perenne "guerra" con "quelli del 39", sul finire degli anni '80, quando volevamo fare 2 chiacchiere in santa pace (o parlare con la morosa), scendevamo di 40, a volte addirittura di 80 canali, perchè l'unico modo di escludere i portantari era scendere, dove loro non arrivavano perchè avevano il 40 canali col lineare, e noi il 240 canali senza un tubo oltre alla 5/8 sul tetto...

In 2 metri la stessa storia: si poteva aggirare il "noioso" CW, o ancor più semplicemente, si comprava un veicolare FM e una collineare, tanto il negoziante non era obbligato a registrare i dati dell'acquirente... E i disturbatori dilagavano... Molto spesso senza sapere neanche "cosa o chi" disturbavano...
Alcuni OM, spesso con licenza speciale, si spostavano fuori banda, complice la assurda semplicità di modifica degli apparati, proprio perchè non riuscivano a fare un QSO. Non li assolvo, il band plan sarebbero tenuti a conoscerlo e a rispettarlo, però mi rendo conto che o si usciva con potenze assurde per la distanza, oppure per parlare ci si trovava al bar...

Poi arrivarono Internet ed i cellulari, ma la storia la sappiamo, no?

Quello che mi stupisce (sono fuori dal giro da un pezzo, e solo da poco ho ripreso a fare ascolto), è che la solfa non sia granchè cambiata: la CB dalle mie parti è un deserto, sembra di ascoltare i 43MHz, salvo la zonaDX dei .555 e dintorni, dove l'attività quest'estate mi è sembrata essere immutata (pure le esasperanti ruote in 40 e 80metri, che non ho mai capito e che con l'arrivo dell'autunno stanno rispuntando come i funghi), ma vabbè...

Quello che mi chiedo è: perchè _oggi_ il fuoribanda? Ha un senso, al di là degli aspetti penali...?
73 a tutti concordo al 1000% quanto dici,non ha senso avendo a disposizione i canali deserti del cb oppure se si vuole usare apparati e antenne piccole gli lpd e pmr sono perfetti,ma la vendita delle radio è libere e di conseguenza  chiunque è tentato d'usarle senza nemmeno sapere dove... ora poi con i prezzi bassi delle radio cinesi tra un pmr e un vhf non si fà differenza nemmeno dal prezzo,e a parer mio questo porterà a galla il problema con relativi provvedimenti,e non sono sicuramente verso la liberazione di bande nuove...

N2oae

  • Visitatore
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #58 il: 20 Ottobre 2008, 16:11:54 »
Ragazzi da queste parti si dice

"la legge non ammette ingnoranza"

se uno ha la sfortuna di essere preso dopo i "non sapevo"
non servono , sequestro radio e sei schedato quando ci sono disturbi o reclami
sei controllato.
73s'
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2008, 17:10:34 da N2oae »


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #59 il: 20 Ottobre 2008, 17:23:18 »
aL DI Là DEL PENALE, NON HA SENSO, perchè è vero che se a uno piace avere più bande vorrebbe averle però è anche vero che se ti piace veramente ti fai la patente, perchè oggi è veramente alla portata di tutti, e in più la patente contribuisce a responsabilizzarti e a farti capire molte cose. Non ultimo non ci dobbiamo scordare che non siamo il paese messo peggio, consideriamo che i 40 canali, camionari a parte sono praticamente deserti, e che abbiamo pure i canali lpd e pmr, e consideriamo pure che in alcuni paesi la cb è stata spostata nelle uhf e li i dx te li scordi a priori.
Quindi diamoci una regolata e non facciamo i tamarri più del necessario, che andare fuori banda, è pericoloso per te, ma anche per gli altri se disturbi ad esempio una frequenza di salvataggio in mare il cui segnale arriva molto debole, e tu ci sblateri sopra kapaa kapaaa, questo è solo un esempio, senza contare che puoi entrare in frequenze ad uso militare e disturbare chissa che servizio o che dispositivo, meglio non rischiare no.
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2008, 17:26:00 da dukeluca86 »
Il miglior SO ? Linux !

Offline luca2772

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 63
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #60 il: 21 Ottobre 2008, 15:09:33 »
Mah, io sarei comunque per una regolamentazione un po' più stringente...
A mio modo di vedere sarebbe bello se:

Apparati e stazioni CB
Libera vendita con segnalazione alla Prefettura; l'acquirente entro 48 ore fa denuncia di possesso. Stop.
La stazione CB possa adottare antenne di tipo direttivo, e la potenza max misurata al connettore d'antenna sia non superiore a 25W  :birra: (un lusso sfrenato, ve lo garantisco :grin: :grin: :grin:)

Apparati per uso radioamatoriale e stazioni OM
Normativa attuale ok, ma con l'aggiunta che gli apparati siano vendibili con presentazione della patente, da registrare in apposito registro a disposizione della Prefettura. Mi piacerebbe che la patente fosse sullo stile USA, con vari step ed esami intermedi  ;-)

LPD&PRM
Normativa attuale ok.

Controlli
Facciamoli  ;-) Se poi uno viene beccato con QRO da 2kW e/o TRX amatoriale mentre fa traffico in 11m o in "fuoribanda estremo" (tipo 45m...), oppure si fa 2 chiacchiere in V/U fuori dalla banda assegnata, diciamo che è un suo problema


Poi sulla vecchia storia dell'OM con la puzza sotto al naso e il CB casinista...
Mi sa che oramai son stereotipi un po' fuori luogo, nati al nascere della banda cittadina, con tutto il macello che ci fu all'epoca.
Purtroppo i guai son cominciati con l'avvento della SSB, e da "radiotecnico", si è passato a "radioamatore", spesso evolutosi in "pigiatasti-con-carta-di-credito", che teme il guasto all'apparato come la fine del mondo, mentre prima l'OM riparava la radio prima che si rompesse, da quanto bene la conosceva. Per forza, l'aveva fatta lui! Era un tecnico con la passione per la radio...

...nostalgia...


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15984
  • Applausi 390
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #61 il: 21 Ottobre 2008, 16:10:37 »
73  a tutti quoto l'ultimo passaggio del tuo post, una volta i radioamatori erano prima radiotecnici e poi radiamatori,ora chi sà mettere le mani in una semplice radio (qrp) è una minoranza... mentre non sono molto d'accordo riguardo alla tua ipotesi di regolamentazione,ma è solo il mio punto di vista,pultroppo quando metteranno mani alla normativa sarà la fine della cb che si sposterà a 900mhz in digitale...  proporre i 20watt o bande allargate è utopia,  per i controlli basterebbe il buon senso di chi trasmette,ma il deterrente migliore è la pena certa,che invece ora  è per così dire relativa... anche per la denuncia di possesso c'è da valutare,se la vendita è libera lo compro e non lo denuncio,se invece la vendita è subordinata a una licenza o patente è diverso,poi però resta da gestire il mercato dell'usato... sarebbe il solito pasticcio all'italiana...

N2oae

  • Visitatore
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #62 il: 21 Ottobre 2008, 17:30:45 »

Apparati per uso radioamatoriale e stazioni OM
Normativa attuale ok, ma con l'aggiunta che gli apparati siano vendibili con presentazione della patente, da registrare in apposito registro a disposizione della Prefettura. Mi piacerebbe che la patente fosse sullo stile USA, con vari step ed esami intermedi  ;-)

LPD&PRM
Normativa attuale ok.


In Svizzera é cosi' ...
OM ci sono 2 tipi di licenza HB3 e HB9 con era in Italia IW e IK

LPD PRM non pagano tasse perché sono calcolati giocattoli

Controlli  :grin: li sono cavoli amari un HB9 puo' usare 1000 Watt in Italia mi sembra 500
ma i controlli ci sono specialmente per i CB fuori frequenza , fare il pirata in VHF o HF penso che sia praticamente impossibile hi
73s' maico



Offline neonzonauno

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1023
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
  • Cacciatore di DX
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #63 il: 21 Ottobre 2008, 18:52:57 »
73 a tutti: scusate ci sono particolari servizi da 26 a 28 mhz che possono essere disturbati? Secondo me la CB può venire tranquillamente ampliata, 40 canali sono pochi. La Germania ad esempio ne ha 80. Qui in Prov. di Milano sono usati sia i 40 canali tradizionali che quelli positivi, è per questo che penso che 40 canali non bastino.   :mrgreen:
« Ultima modifica: 21 Ottobre 2008, 18:59:10 da neonzonauno »

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15984
  • Applausi 390
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: parliamo sulla cb e anche sulle V
« Risposta #64 il: 21 Ottobre 2008, 22:18:18 »
73 a tutti: scusate ci sono particolari servizi da 26 a 28 mhz che possono essere disturbati? Secondo me la CB può venire tranquillamente ampliata, 40 canali sono pochi. La Germania ad esempio ne ha 80. Qui in Prov. di Milano sono usati sia i 40 canali tradizionali che quelli positivi, è per questo che penso che 40 canali non bastino.   :mrgreen:
73 a tutti  nella nostra zona sicuramente trovi sicuramente dei cercapersone,diversi telecontrolli e i radiocomandi dei modellini (canali alfa...) poi c'è l'utilizzo sportivo nei canali negativi dove si usano i cb omologati a 34ch,ho sentito anche una fonderia o cementificio,entrambi hanno forni da caricare... mentre nelle bande superiori non c'è attualmente traffico locale ma  estero e non sono a conoscenza di attribuzioni italiane di queste frequenze,che dovrebbero essere ad uso spaziale,ma i satelliti che usavano queste frequenze sono spenti da almeno 20 anni...di fatto è l'unica banda (pirata per gli italiani)dove davvero sembra che non ci sono enti o servizi importanti da disturbare... è probabile che visto la facilità d'avere disturbi per la propagazione sono stati accantonati molti anni fa quando erano invece utilizzati,se fai una ricerca tra le radio surplus del dopoguerra vedi che era utilizzata propio dai 27 ai 40mhz e poi  sono passate dai 30 a 88mhz