BANNERTARGHE2.gif

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - TW 71

Pagine: [1] 2 3 4
1
un microfono da tammorra!
non per fomentare la tua ansia, ma questo è un poco strano, di solito il pagamento viene accettato immediatamente, controlla la cronologia e vedi se è presente un codice transazione.
comunque stai tranquillo per quanto riguarda i rimborsi, sono rapidi e sicuri, è più preoccupante se si prendono il pagamento e non spediscono l'oggetto

Il codice transazione c'è ma è proprio sulla cronologia che mi dice:

eBay - spurlniudplr@yahoo.com (markieanderson) non ha ancora accettato.

Infatti il motivo del mio "sbattimento"  :-D è proprio il fatto che non ha ancora accettato il pagamento ! (ancora 10 minuti fa non risultava accettato !).
Ho visto sull' offerta che ne ha già venduti 22 di questi oggetti !
Comunque poco fa gli ho mandato un messaggio, vediamo cosa mi risponde.... se mi risponde  :-)

p.s.
Non solo Tammorra ma tutti i tipi di tamburi a cornice !

2
Tranquillo!
Hai pagato con PayPal.
Se l'oggetto comperato non è conforme a quanto indicato nella descrizione del venditore..
PayPal ti rimborsa tutto ,una volta che fornisci il traking di spedizione.
Mixer? Piccola radio privata o studio di registrazione...uhmm

No, ho costruito un piccolo prempl. x micro a condensatore completo di DI che uso per suonare tamburi a cornice. La prospettiva è produrre una piccola serie e venderlo. il mixer mi servirebbe per fare i test a casa senza rompere le scatole agli amici  ;-)

apri una contestazione entro 45 giorni,  ma controlla sul sito paypal i termini.
prima di aprire la contestazione devi sempre provare a mediare con il venditore, paypal esiste appositamente per garantire la reversibilità delle transazioni.

L' ho ordinato il 18/6 ma ad oggi il venditore ancora non ha accettato il pagamento, mah... se come dite con paypal non ci dovrebbero essere problemi sto un po meno in ansia  :-)

3
discussione libera radioamatori e cb / Domanda non pertinente....
« il: 19 Giugno 2018, 10:07:55 »
Buongiorno, nei mesi passati leggendo questo ottimo forum ho scoperto che molti si servono di ebay per acquistare apparati vintage e non e altre diavolerie radiantistiche come ci piacciono a noi... Io però vorrei fare una domanda a quelli che lo usano più spesso.
Ieri ho acquistato un mixer audio 10ch nuovo da un negozio ebay inglese ad un prezzo ridicolo. Circa un quarto (o meno) del prezzo che ho visto in rete girando qua e la. Ho pagato con la carta collegandola a PayPal. Ma ho un forte dubbio che un prezzo così esageratamente fuori mercato nasconda un "bidone". A qualcuno è successo qualcosa del genere ? Nel caso fosse una mezza truffa come si è "difeso" ?
Buona giornata e buona radio  :up:

4
Da quel che leggo una cosa sembra sicura: la stazione è militare.

5
discussione libera radioamatori e cb / Re:Radiokit
« il: 02 Giugno 2018, 09:04:32 »



Giugno.
E per la gioia di Luciano100 c'è anche un (sembra) interessante ricevitore a conversione diretta con tre "belle" 6CB6  :-D

6
Italiano, lingua meravigliosa. Magari invece che dilettante forse (dico la mia) sarebbe più appropriato "APPASSIONATO".  Perchè la "nostra" è una passione no ?  :up:

7
Si è un bel "oggettino" ma costa quasi 4 volte di più dell' Hantek. Bisogna vedere il budget a disposizione  :-)

8
Ho sentito più di qualcuno parlarne un gran bene di questi Hantek, nel senso di un grande rapporto qualità prezzo. Avrei solo qualche dubbio sulla banda passante. Debbo dire che io per questioni ideologiche non lo compro un "coso" del genere anche se so che risparmierei un sacco di euro. Io uso da 15 anni linux e non voglio dover installare un qualche sistema windows solo per poter usare l' oscilloscopio. Preferisco comprarmi un buon usato di quelli belli pesanti  :mrgreen:

p.s.
Alla fine il chippetto l' ho montato. Ho dovuto usare il cellulare per ingrandire perchè nemmeno con una grossa lente riuscivo a vedere bene ! (sono abbastanza cecato lo so !)

10
73 a tutti, serve mano ferma, una buona lente , una pinzetta e un saldatore molto sottile, è meglio con l'aria calda ma se non c'è, e non c'è nemmeno un saldatore con la punta da 0.5 mm  si riesce con un filo di rame arrotolato sulla punta del saldatore  usato come riduzione, lo stagno sarà da usare sulla piazzola e poi appoggiato sopra il chip si scalderà senza aggiungere altro stagno, il flussante aiuta molto e il massimo è usare lo stagno in micropalline, è fatto apposta per l'smd ma se non devi fare altri montaggi forse il costo non giustifica l'acquisto anche perchè quando invecchia il flussante lo stagno in micro palline è buono solo per stagnare i circuiti stampati, per un chip a 6 pin ce la puoi farei anche con lo stagno tradizionale (solo sulle piazzole)...

Grazie, infatti era la mia idea, ho già fatto la punta del saldatore inserndoci un ago, speriamo di non fare un pasticcio... Avevo pensato al flussante e allo stagno che dici ma ero anche sicuro (e tu me lo confermi) che avrei speso una cifra abbastanza elevata per un solo microchip.
Speriamo bene... :rool:
Non sono riuscito a scorgere il mark sul chip (che è veramente microscopico) speriamo che con una grossa lente si riesca a vedere qualcosa...

11
ma si può sapere il sito dove li hai acquistati....almeno altri fanno maggiore attenzione nei loro acquisti

Tutto su aliexpress.
Ma fino ad ora sono fasulli solo i 2sc1969 e i bf240. Il resto è di decente qualità, compresi i 2sc945 (gli apparati CB ne sono pieni) e il 2sb817 (modulatore dell' EPT3600xx). quello sopra è un prova "quasi tutto" molto "evoluto" con un sacco di funzioni.
Ho acquistato un sacco di cose per tirare su un minimo di laboratorio e fino ad ora di "fregature" vere ne ho avute solo le due che ho detto sopra. Mi sono preso anche un piccolissimo oscilloscopio "manabile" con 2 Mhz di banda perchè debbo fare un microfono per tamburo a cornice completo di DI. Ho acquistato anche dei DRV134 per questo ma debbo ancora sperimentarne la funzionalità, magari sono fregature anche quelli, speriamo di no...

12
Adesso cari "benedetti" cinesi, mi spiegate come faccio a saldare sto "coso" ?? :angry:


13
Carissimo forza12,  ho riletto di nuovo il primo post . Tra le varie cose , vorresti sapere il circuito risonante L C . Ebbene quando si trovano in parallelo presentano la massima impedenza alla frequenza di risonanza . Quando si trovano in serie hanno la minima impedenza alla frequenza di risonanza. Però  i calcoli non li so fare.

GIustissimo, spero di non aver confuso forza12. Mi scuso, non avevo visto lo schema proposto (dove c'è il parallelo).

14
73 a tutti, il led ha una tensione di lavoro maggiore di 1.5 volt (dipende dal colore del led)  e quindi con valori di tensione minori è visto come una resistenza di valore elevato, il galvanometro indica in modo abbastanza affidabile la corrente rf, quando superi la tensione di lavoro del diodo led e quindi il diodo si illumina stabilizza la tensione e non misuri oltre la tensione del diodo led,  fino a quando non lo bruci o bruci il diodo al germanio perchè scorre più corrente di quanto sopporta, in pratica il diodo led ha senso solo se vuoi un'indicazione visiva di massima con potenze contenute e prevedibili mentre se vuoi poter misurare di tutto è meglio il galvanometro con un potenziometro per regolare la sensibilità e poter misurare anche correnti rf elevate, (si fà quando vuoi trovare il nodo di corrente sul radiale ecc...) o inferiori alla soglia del diodo led, ovviamente il galvanometro è molto più delicato agli urti del diodo led e si può pensare a un vumeter a led, soluzione che ha bisogno di alimentazione ma se cade da qualche metro perchè appeso a un bastone ( sempre per trovare il nodo di corrente...) sopravvive senza problemi , il galvanometro sicuramente no...
Salve, concordo con r5000. I led comuni da 5mm hanno una tensione di circa 1,8V ed una corrente ottimale di almeno 20 mA. Di sicuro si illuminano anche con 10mA anche se fiocamente. Senza usare componenti "attivi" il Galvanometro rimane la soluzione migliore.
Se però uno si mette d' impegno può trovare dei led a basso consumo che già a 3 o 4 mA funzionano...

15
Salve, microonda l' articolo che hai consigliato è molto ben fatto ma non risolve i quesiti dell' amico forza12 perchè l' articolo parla solo di amplificatori a uno o max due transistors usando solo ed unicamente lo schema ad emettitore comune e non toccando minimamente quello che chiede forza12 cioè il funzionamento e le polarizzazioni di transistors ad alta frequenza.

Forza12 se posso consigliare, su www.introni.it ci sono una serie infinta di libri sulla radiotecnica che anche se datati potranno esserti molto utili per reperire tutte le informazioni che cerchi.

p.s.
Forza12 un circuito LC alla frequenza di risonanza presenta un resistenza praticamente nulla.
http://www.francescopoli.net/Classe_V_file/Il%20circuito%20risonante%20LC.pdf

16
:-\
Sono daccordo con r5000,la conferma l'avrai solamente montando i componenti sul loro circuito originale,da riparare.
Una volta,dicevano:"il miglior provavalvole,è il televisore stesso...o la radio....).
73

Sono daccordo anche io in linea di massima, ma se anche il tester mi dice che invece di un NPN è un PNP !! La cosa si fa complicata...  :rool:

17
73 a tutti, ok, sembra che lo strumento ha trovato un'altro bidone ma hai provato il transistor alla vecchia maniera cioè con il tester tra i piedini o montando il transistor in un circuito di prova? a volte capita che quel tipo di provatransistor indica lucciole per lanterne e i transistor sono perfetti, a me capita con i transistor darlinton e transistor al germanio, alcuni li identifica correttamente mentre con altri no e non bisogna fidarsi ciecamente, quando non corrisponde con due tipi di strumenti differenti è ufficialmente un bidone o guasto ma a volte sono capitati transistor che sotto tensione si guastano mentre con il multimetro funzionano e quindi l'unica prova sicura è sostituirli, quando parliamo di transistor nuovi bisogna comunque provare perchè non hai mai la certezza assoluta che un provatransistor riesce ad identificarlo correttamente...

Interessante sta cosa che dici. Mi sono fidato ciecamente dell' apparecchietto perchè ho misurato con lo stesso una ventina di transistors diversi ricevendo per tutti una lettura congruente (compreso un paio rotti). Visto che questo BF è un "normale" NPN pensavo valesse lo stesso ragionamento. Oggi lo proverò anche con il testerino e vediamo cosa esce fuori.
Grazie della info.

18
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 16 Maggio 2018, 19:14:00 »
ho dovuto limare leggermente il foro.

Infatti, te l' ho chiesto proprio per quello, perchè avevo già visto la soluzione ma prima di metter mano alla lima volevo vedere altre soluzioni meno "invasive". Grazie comunque  :up:

19
L' oscilloscopio digit. ancora non è arrivato  :( In compenso mi sono arrivati sti cosi che secondo loro dovrebbero essere BF240:




 8O  :-D

20
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 16 Maggio 2018, 09:18:04 »
sembra uguale a quello del FM500S, che nel mio ho provveduto a sostituirlo con il più comune dell'alan 48
Salve, è compatibile come ingombro oppure hai dovuto "limare" ??

21
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 15 Maggio 2018, 17:54:17 »
Vendono  su ebay.it il cavo di alimentazione per Intek FM500 che sembra proprio compatibile

Grazie  :up: In effetti mi sembra simile (anche se costa quanto tutto l' apparatino !!).

http://img.likesx.com/upload/8/75/875645679718768ac43f55ca7b9e0c53_thumb.jpg

22
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 15 Maggio 2018, 09:17:41 »
sostituisci entrambi i connettori con uno per pc atx o midllsnd oppure fai uscire direttamete il cavo di alimentarione dal cb terminando il cavetto con un attacco per accendisicari con fusibile incorporato o interponi un portafusibile sul caveto

Si, penso che se non riesco a trovare il connettore alla fine dovrò montarne uno simile. Però fare uscire il cavo mi sembra una cosa un po troppo "rimediata"   :rool:

Grazie comunque, se qualcuno magari in questi giorni, passando per qualche mercatino scorge un connettore del genere mi faccia un "fischio"  :mrgreen:

23
Se hai tempo e possibilità ti consiglierei di cambiare anche tutti gli elettrolitici.

24
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 14 Maggio 2018, 18:39:34 »
C' è solo la speranza di trovarlo in qualche fondo magazzino di qualche negozio...  :rool:

25
riparazione radio CB / Re:Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 14 Maggio 2018, 18:37:25 »
sembra quasi un molex 3 pin
http://www.surplusgizmos.com/Molex-Style-3-Pin-Locking-Connector-w18-AWG-Wire_p_2516.html

forse cercando come TAIT T500?

Sembra un molex ma purtroppo non lo è :( e purtroppo nemmeno il Tait (che non conoscevo !) che rogna !! Mi sa che debbo aprire, smontare e metterne un altro simile... :'(

26
riparazione radio CB / Connettore alimentazione Intek 20 plus
« il: 14 Maggio 2018, 12:31:16 »
73 a tutti, ho per le mani questo "giocattolino" fermo da qualche anno in una scatola. Per farlo funzionare ho bisogno del connettore di alimentazione che il "furbacchione" che lo ha smontato dal suo camper (mio fratello  :-D ) ha lasciato sul medesimo dopo venduto  :rool: .
Ho cercato un po dappertutto ma non si trova nemmeno On-Line...
Qualcuno conosce qualche venditore provvisto ??





27
Commutatore da controllare.
I quarzi rotti determinano la mancanza di una serie di canali. Esempio: 1-2-3-4; 5-6-7-8; 9-10-11-12; 13-14-15-16; 17-18-19-20; 21-22-23; 11A. Oppure viene a mancare un canale ogni sei se parte un quarzo della seconda serie. Avendo fuori uso canali non della stessa serie propendo per il comm. ossidato, o per lo zoccolo ossidato. Abbastanza comune e banale come malfunzionamento.

Charles

Spray per i contatti e tutto va, suppongo...

28
Se è quello che penso io c'è stata una scelta molto criticata da parte delle autorità portoghesi che hanno deciso di sospendere le ricerche dopo solo due giorni. Molti "esperti" hanno criticato sia questa scelta sia il modo di operare che non ha tenuto conto di diversi fattori quali le correnti nella zona dell ultimo contatto e la conseguente scelta di cercare in un raggio troppo piccolo (40 miglia contro gli almeno 80 consigliati dagli esperti). Per questo le famiglie e gli amici hanno chiesto a privati e marina italiana di dare una mano e non sospendere prematuramente le operazioni. Questo è quanto ho letto sui quotidiani.

29
Modifiche apparati CB / Re:President Jackson: sostituzione finali
« il: 11 Maggio 2018, 17:39:33 »
Certamente, cambiare un mosfet con un bjt sembra più un downgrade che una riparazione, non intendevo certo quello. Parlavo del contrario in effetti, oppure della sostituzione di un mosfet con uno equivalente, che se ricordo bene da quel poco che ho letto non va mai "stirato" alla massima potenza perchè risulterebbe una fabbrica di spurie e di armoniche difficilmente eliminabili.

30
Modifiche apparati CB / Re:President Jackson: sostituzione finali
« il: 11 Maggio 2018, 17:10:05 »
Senza polemica ovviamente, io non sono un tecnico riparatore e non ho molta esperienza su apparati a 27 Mhz e per questo chiedo, quale sarebbe la differenza ? Il mio ragionamento si basa su quello che so dopo svariati anni di lavoro in un campo simile. Se trovo un semiconduttore con caratteristiche simili che per elencare i più importanti sono il beta la FT e il wattaggio di uscita a quella tensione cosa cambierebbe con un equivalente una volta fatto lavorare con le giuste polarizzazioni ??

Pagine: [1] 2 3 4