Autore Topic: Cosa sta succedendo in Italia. I fatti avvenuti a Verona.. riflessini e paure.  (Letto 5690 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline chicco67

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 456
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1OSR
Quoto tutto il 3ad
chi piu chi meno ha espresso il suo pensiero a volte con qualche punzecchiata politica ma d'altronde in Italia per ora v'è libertà di pensiero
(senza tasse...spero) HI
Aggiungo qualche anno indietro molti di noi avevano l'età di qualche chiamiamolo teppistello odierno..e penso si ricordino anzi ci ricordiamo
che non succedeva che qualche ragazzino più piccolo faceva il furbo con i più grandi..perchè erano mazzate prima e dopo...a casa, stesso vale come giustamente detto a scuola tutti in riga, oggi guai a toccare un povero bimbo prima a scuola con genitori capaci di randellare il povero maestro/a; nella vita di strada lo stesso..vige il motto va e torna vincitore, mazzulane più che puoi fatti valere senza pensare a ciò che ne può derivare tanto con le leggi fatte apposta per i delinquenti e affini..

Vabbuò va ora esco in strada... marameo
73 ciurma  :-D :-D :-D
1RGK162-Enrico-IZ1OSR

Offline devilx

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1457
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Signori che altro dire
quoto tutti !!!!!!

Offline MIKAPPA1

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 570
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • The Mickyndian
    • Mostra profilo
    • E-mail
L’educazione, siiiiiiiiiiiiiiiiiii, l’educazione. Mio padre mi puniva non parlandomi ed anch’io ho usato questo sistema con i miei figli. Non è il tipo di punizione ma La punizione con la elle maiuscola che conta. I genitori che non educano e non puniscono, finiscono per far pagare il conto ai loro figli, lo pagano loro e lo fanno pagare a ragazzi tipo il nostro incolpevole ragazzo di Verona e suoi genitori.
Mi sembra che una cosa emerga bella e chiara, con varie sfumature, stiamo quasi tutti dalla stessa parte e questo (in questo caso) è molto bello.  :up:
73
MIKAPPA1-IZ20IF


Offline cinghiale

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1382
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
mi domando dove andremo a finire di questo passo !!! :miiii:
CINGHIALE - IZ6RNE - op. JACOPO

Offline CODICE_ROSSO

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3471
  • Applausi 44
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ7QLY
NON CONFONDETE LE COSE !!!

 Io credo, anzi ne sono pienamente convinto.... che usare le mani come mezzo coercitivo per educare i figli, sia uno degli atti più VIOLENTI che si possano commettere !!...
 VIOLENZA GENERA VIOLENZA !!!....questo è chiaro...infatti, non sono rari i casi in cui i ragazzi repressi in casa fuori dalle mura domestiche comincino a sfogare la loro rabbia !!....come vedete ci sono moltissimi punti di vista....ESSERE GENITORI O EDUCATORI.....è il mestiere più difficile del mondo.....come FAI; FAI;;;; sbagli sempre !!!.... bisogna avere moltissima paziena e dedicarsi maggiormente !!!

PS.... Se uno nasce PECORA,  gli dai una bastonata e quello va nel recinto, ma se uno nasce leone e gli dai la stessa bastonata per tenerlo nel recinto , QUELLO TI MORDE  !!....così siamo noi, leoni e pecore !!...quindi cosa fare ?...

IO FOCALIZZEREI LA DISCUSSIONE SUL BRANCO   !!!......cos'è il branco ? ....chi sono quelli che appartengono al branco ?....perchè quando sono insieme fanno gara a chi fa la   cazzz,,,ata,,, più caz...ata... ?perchè gli stessi incontrati senza il branco sembrano dei CHIRICHETTI ??.....tutto questo è colpa dei genitori ? io non credo proprio!!
1RGK005
CODICE-ROSSO
Gianluca IZ7QLY


Offline Ardito del lago d'Orta

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1306
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
  • 1RGK022@rogerk.net http://iz1psj.jimdo.com/
    • Mostra profilo
    • IZ1PSJ home page
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PSJ K1PSJ
La vicenda ha radici sia politiche che sociali, ma i fatti sono che un giovane è morto per aver rifiutato una sigaretta (tra l'altro non fumava).
Si chiama xenofobia.

Ciao a tutti.

Mah, non mi sembra xenofobia! Il ragazzo che purtroppo è deceduto non mi sembra fosse straniero, no?
La Xenofobia letteralmente è la paura degli stranieri.
Questo è un puro caso di imbecillismo cronico, il risvolto politico ce l'hanno dato i media! Ricordate che quel ragazzo che morì a Genova nel G8, non venne subito associato a qualche partito o movimento, ma solo più tardi, nel tentativo di santificarlo(Santificare uno che brandisce un'estintore verso le FF OO non mi sembra passibile di ammirazione), venne ricordato da un movimentuccio.
Ritengo giustissimo condannare gli imbecilli di Verona, ma non ritengo giusto dedicare un'ufficio del governo(generalizzo perchè non mi ricordo dove sia) ad un terrorista morto nel pieno delle sue funzioni.
<<< IZ1PSJ/K1PSJ op. Alberto>>> TS 690 SAT*TM732E*MC85
Imax 2000*Dipolo filare 20 mt*X30
BM KNW TM 732* Proxel PDBX
http://iz1psj.jimdo.com/

Offline Nembo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2770
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in qrt
    • Mostra profilo
La vicenda ha radici sia politiche che sociali, ma i fatti sono che un giovane è morto per aver rifiutato una sigaretta (tra l'altro non fumava).
Si chiama xenofobia.

Ciao a tutti.

.........Ricordate che quel ragazzo che morì a Genova nel G8, non venne subito associato a qualche partito o movimento, ma solo più tardi, nel tentativo di santificarlo(Santificare uno che brandisce un'estintore verso le FF OO non mi sembra passibile di ammirazione), venne ricordato da un movimentuccio.
Ritengo giustissimo condannare gli imbecilli di Verona, ma non ritengo giusto dedicare un'ufficio del governo(generalizzo perchè non mi ricordo dove sia) ad un terrorista morto nel pieno delle sue funzioni.

Se per quello  qualche politico imbecille gli ha dedicato anche una piazza e il padre di quello sventurato invece che meditare sul genere di educazione che ha impartito a suo figlio s' è girato tutt' Italia come ospite in convegni e tavole rotonde sulla politica e sull' importanza dei movimenti giovanili. Naturalmente a spese del proprio datore di lavoro, dato che è sindacalista....
E mi fermo qui.
73 + 51  a tutti


Offline cbsanpietro

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4990
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
  • IZ1KVQ - cb San Pietro op. Francesco
    • Mostra profilo
    • francesco
    • E-mail
  • Nominativo: iz1kvq
La vicenda ha radici sia politiche che sociali, ma i fatti sono che un giovane è morto per aver rifiutato una sigaretta (tra l'altro non fumava).
Si chiama xenofobia.

Ciao a tutti.

ed una aula a montecitorio NO comment

in piu' lo avevano cacciato di casa in quanto abusava di sostanze stupefacenti ... appena è tragicamente scomparso ha cavalcato l'onda ed ha sistemato moglie in politica ... questo alla faccia della coerenza ideale e politica

.........Ricordate che quel ragazzo che morì a Genova nel G8, non venne subito associato a qualche partito o movimento, ma solo più tardi, nel tentativo di santificarlo(Santificare uno che brandisce un'estintore verso le FF OO non mi sembra passibile di ammirazione), venne ricordato da un movimentuccio.
Ritengo giustissimo condannare gli imbecilli di Verona, ma non ritengo giusto dedicare un'ufficio del governo(generalizzo perchè non mi ricordo dove sia) ad un terrorista morto nel pieno delle sue funzioni.

Se per quello  qualche politico imbecille gli ha dedicato anche una piazza e il padre di quello sventurato invece che meditare sul genere di educazione che ha impartito a suo figlio s' è girato tutt' Italia come ospite in convegni e tavole rotonde sulla politica e sull' importanza dei movimenti giovanili. Naturalmente a spese del proprio datore di lavoro, dato che è sindacalista....
E mi fermo qui.
--
i migliori 73 da IZ1KVQ
Francesco Giordano
*************************
se ti va visita il mio sito
http://iz1kvq.altervista.org/index.html
************************
Grid: JN44LK
CQ Zone: 15
ITU Zone: 28
QSL: Bureau, Direct, eQsl, e-mail or Lotw

Offline MIKAPPA1

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 570
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • The Mickyndian
    • Mostra profilo
    • E-mail
Il branco, questo oscuro oggetto…. Quanto di più oscuro. Ho una figlia psicologa con cui più di una volta abbiamo affrontato l’argomento ma è un viaggiare nella nebbia. Molto si capisce, molto si intuisce, poco si sa. nemmeno i sociologi con cui si parla riescono ad essere più esaurienti. Sta di fatto che non solo le bestie in branco si comportano da bestie. Che non sembri che attribuisco ai criminali di Verona caratteristiche che non hanno. Erano bestie. Sono bestie. Che saranno non lo so.
Vedo che con molta facilità spostiamo il discorso sulle colpe degli altri e mi chiedo quanti dei nostri problemi hanno origine nella questa nostra tipica caratteristica. Mai colpa nostra. Tutta colpa degli altri. Mah…………
MIKAPPA1-IZ20IF


Offline Emergency118

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3745
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in QRT "73 a tutti SK...
    • Mostra profilo
Colpa mia...no al sicuro...!
Io al massimo per lavoro (e prima di tutto per spirito caritatevole, altrimenti non lo farei...) raccatto e porto in ospedale i malcapitati che hanno a che fare con questi veri rifiuti umani della società.
E ce ne sono tanti di questi casi, ma molti di più di quanti immaginiate, spesso "nascosti" sotto falsi incidenti (e molto spesso mortali)..... ma la gente ha una paura matta (le pecore) di denunciare i leoni (che sono tali solo quando sono tanti -in branco-...) per colpa della giustizia, che fà di tutto fuorchè garantire l' equità della pena....(e spesso anche l' attuazione delle leggi, grazie a cavilli e vari indulti....).
Prova a fare dei nomi e ti ritrovi perseguitato a vita dai tuoi carnefici....bello e ????

Offline MIKAPPA1

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 570
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • The Mickyndian
    • Mostra profilo
    • E-mail

Prova a fare dei nomi e ti ritrovi perseguitato a vita dai tuoi carnefici....bello e ????

Filippo, ti lego gia da mesi e se ho una certezza, e che te non sei uno che difende i vigliacchi. Lo si potrebbe pensare, leggendo l’ultima riga da te scritta ma so per certo che non è quello che intendi. Un uomo non abbassa la testa per la paura di essere perseguitato e se è un uomo, educa anche i suoi figli a non farlo nemmeno loro. È se non ha figli, fa in modo che attorno a lui, la gente non lo faccia. È più faticoso, sono d’accordo ma è un modo da vivere da persone civili. Civile è chi si assume responsabilità. Facendo così, si impara anche difendersi meglio e questo male non fa, sai! C’è una bellissima canzone di un certo (mitico per molti della mia generazione) Johny Cash chiamata “A boy named Sue”. Il non accettare l’ingiustizia ci rende uomini.
73
MIKAPPA1-IZ20IF


Offline Emergency118

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3745
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in QRT "73 a tutti SK...
    • Mostra profilo
...direi che sono una persona che non difende nessuno in generale....Nell' ultima riga ho scritto così perchè sempre più spesso mi capita di raccattare vittime dei sopracitati avanzi di una società deviata, persone anziane e anche disabili....
Sembra impossibile, ma il branco spessissimo se la fà con queste categorie, persone che avranno SEMPRE E COMUNQUE la mia strenua e incondizionata difesa, anche a costo di rimetterci come mi è spesso capitato; i veri vigliacchi son quelli che se la fanno coi più deboli e indifesi, e gli anziani o gli handicappati per il loro stato di difficoltà spesso (se non sempre...) si ritrovano vittime dei bulli o degli sbandati (senza alcuna forma di difesa purtroppo) senza che nessuno, e specialmente le istituzioni, sia in grado di aiutarli, e per aiutarli intendo anche che qualcuno gli garantisca che chi ha fatto le angherie e i soprusi non ritorni il giorno dopo che è stato pizzicato dalle autorità, a torturarli (anche se questo avviene un giorno sì e uno anche)  :down:
« Ultima modifica: 08 Maggio 2008, 11:54:09 da Emergency118 »

Offline MIKAPPA1

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 570
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • The Mickyndian
    • Mostra profilo
    • E-mail
Sagge parole Filippo. Io so benissimo che debellare l’ingiustizia è un obiettivo proibitivo. Ma non lo è combatterla.  :up:
73
MIKAPPA1-IZ20IF


Ottone

  • Visitatore

Mah, non mi sembra xenofobia! Il ragazzo che purtroppo è deceduto non mi sembra fosse straniero, no?
La Xenofobia letteralmente è la paura degli stranieri.
Questo è un puro caso di imbecillismo cronico, il risvolto politico ce l'hanno dato i media! Ricordate che quel ragazzo che morì a Genova nel G8, non venne subito associato a qualche partito o movimento, ma solo più tardi, nel tentativo di santificarlo(Santificare uno che brandisce un'estintore verso le FF OO non mi sembra passibile di ammirazione), venne ricordato da un movimentuccio.
Ritengo giustissimo condannare gli imbecilli di Verona, ma non ritengo giusto dedicare un'ufficio del governo(generalizzo perchè non mi ricordo dove sia) ad un terrorista morto nel pieno delle sue funzioni.


Ciao.
Ho inteso Xenofobia nell'accezione "paura del diverso" (l'etimologia stessa del termine indica quel significato, ma nell'uso corrente si intende paura dello straniero) più che dell'immigrato, che in effetti è meno frequente di quella da te menzionata.
http://it.wikipedia.org/wiki/Xenofobia

A tal riguardo se n'è parlato stasera in TV, il ragazzo in oggetto è stato preso di mira perchè aveva il codino (e in questo senso appriva "diverso" dal look omologato degli assassini in questione) e ucciso a calci per aver rifiutato ua sigaretta.

A casa dei ragazzi rei confessi, sono state trovate croci celtiche e chiari simboli che ne identificano l'orientamento ideologico/politico e la violenza.
Nulla da aggiungere in merito ai tuoi commenti circa l'orientamento politico e la colpevolezza del Carlo Giuliani morto al G8 del 2001; ma in quel caso è morto un colpevole anche per responsabilità da ricondurre a lui stesso; in questi giorni a Verona è morto un innocente che non ha fatto niente a nessuno.

Per il resto sono d'accordo che per quei ragazzi l'ideologia sia solo un alibi per sfogare la loro violenza e frustrazione repressa (assieme alla loro deriva morale).
« Ultima modifica: 09 Maggio 2008, 00:01:19 da Ottone »

Offline Nembo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2770
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in qrt
    • Mostra profilo
L' ideologia ha quale punto debole il fatto che dispensa dall' avere delle idee.
Non avere idee significa non avere nulla da far girare nel cervello.
Un cervello fermo o vuoto significa essere morti dentro e quindi inutili per se' e per gli altri.
Meditate gente, meditate.... :birra:
73 + 51  a tutti


Offline MIKAPPA1

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 570
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • The Mickyndian
    • Mostra profilo
    • E-mail
L' ideologia ha quale punto debole il fatto che dispensa dall' avere delle idee.
Non avere idee significa non avere nulla da far girare nel cervello.
Un cervello fermo o vuoto significa essere morti dentro e quindi inutili per se' e per gli altri.
Meditate gente, meditate.... :birra:


Splendida anche se parte da un presupposto non proprio preciso: l’ideologia nasce come frutto di un spesso acceso scambio di idee e se democraticamente concepita, invita alla continua revisione di se stessa. È proprio in questa fase che subentrano le teste vuote, che delegano il pensiero come giustamente dici tu…….. :birra: :birra:
MIKAPPA1-IZ20IF

Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Si però purtroppo, magari quando nasce un ideologia ha anche motivo di esistere, ma poi col tempo diventa un status, e finisce dcol diventare anacronistica e vuota e proprio per sua definizione non è incline a piegarsi alle esigenze, oggi nero o rosso vuol dire poca cosa, sono dei contenitori in cui scaricare di tutto e di più, io sono del parere che non bisogna scambiare il mezzo con lo scopo, e se si deve combattere, lo si dovrebbe fare per qualcosa che abbia senso, non per ideologie morte, del secolo scorso, ci sono dei problemi da affrontare questo è il vero punto u cui battere, e non hanno colore, perchè il lavoro non ha colore, il rispetto per il prossimo non ha colore, l'educazione neppure, il vivere civile non è di destra o sinistra... o mi sbaglio ?

Però appena proponi qualcosa di reale e costruttivo subito questi "schierati" vano in tilt, se gli chiedi perchè sono di uno schieramento non ti sanno fornire un motivo, ma solo scuse, "perchè quelli ammazzano" "perchè quelli mangiano i bambini", ma dai, vi sembrano veramente problemi REALI ? Ma soprattutto vi sembrano veramente problemi ATTUALI ? Della realta socio economica del nostro tempo e del nostro paese ?
« Ultima modifica: 09 Maggio 2008, 11:16:26 da dukeluca86 »
Il miglior SO ? Linux !


Offline Emergency118

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3745
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in QRT "73 a tutti SK...
    • Mostra profilo
...a patto di non scambiare ideologia con ideale.....ma non credo neppure sia una questione ideologica, io penso che sia qualcosa di più intestinale....L' ideologia è una scusa, le svastiche e le croci celtiche (simboli solari, a chi piace l' esoterismo...che poi furono sfruttati in quella sorta di esoterismo deviato che si teneva dai gerarchi nel castello X che rappresentavano.......basta, altrimenti scrivo 3 giorni... :up:)secondo il mio parere in questa gente vuota non vogliono dire altro che violenza, e basta.
Questi idioti dicono di prendere come esempio il nazismo, perversa evoluzione vaneggiante del fascismo, a sua volta "ispirazione deviata" dall' antico ordinamento romano, per avere una sorta di "benedizione" alla violenza xenofoba (intesa in tutti i sensi, contro il diverso, lo straniero, il vecchio, il disabile, il rasta, il barbone ecc...).
In realtà questi non sono nazisti, sono solo degli ebeti violenti nati e cresciuti in un mondo troppo facile, comodo e privo di una sorta di selezione naturale che li avrebbe portati a sicura estinzione, che si parano davanti ad uno stendardo che non ha senso per inventarsi un giustificativo per un comportamento inaccettabilmente deviato che nulla c' entra con le ideologie....La loro ideologia è solo la violenza e l' odio...forse un odio che ha fatto andare in avaria il loro minuscolo unico neurone celebrale, di cui uno psicologo magari si potrebbe divertire a cercare pure le cause....Per i miei gusti, cause o concause volenti o nolenti, questa gente dovrebbe essere resa in grado di non nuocere ad alcuno se non a se stessa.
« Ultima modifica: 09 Maggio 2008, 11:36:36 da Emergency118 »

Ottone

  • Visitatore
Si però purtroppo, magari quando nasce un ideologia ha anche motivo di esistere, ma poi col tempo diventa un status, e finisce dcol diventare anacronistica e vuota e proprio per sua definizione non è incline a piegarsi alle esigenze, oggi nero o rosso vuol dire poca cosa, sono dei contenitori in cui scaricare di tutto e di più, io sono del parere che non bisogna scambiare il mezzo con lo scopo, e se si deve combattere, lo si dovrebbe fare per qualcosa che abbia senso, non per ideologie morte, del secolo scorso, ci sono dei problemi da affrontare questo è il vero punto u cui battere, e non hanno colore, perchè il lavoro non ha colore, il rispetto per il prossimo non ha colore, l'educazione neppure, il vivere civile non è di destra o sinistra... o mi sbaglio ?

Però appena proponi qualcosa di reale e costruttivo subito questi "schierati" vano in tilt, se gli chiedi perchè sono di uno schieramento non ti sanno fornire un motivo, ma solo scuse, "perchè quelli ammazzano" "perchè quelli mangiano i bambini", ma dai, vi sembrano veramente problemi REALI ? Ma soprattutto vi sembrano veramente problemi ATTUALI ? Della realta socio economica del nostro tempo e del nostro paese ?

Ciao,

condivido molto questo punto di vista; forse più che di alibi, parlerei come giustamente dici tu, di contenitore vuoto su cui scaricare responsabilità. Che poi quelle vere spesso stanno altrove.

Tuttavia, pur essendo verissimo quanto dici nel resto del tuo post, ovvero che c'è forte, fortissima necessità di essere pragmatici e andare ad intervenire nei punti critici, cioè laddove esistono davvero i problemi senza perdersi in considerazioni -come le mie - a cavallo tra il filosofico ed il metafisico. Ebbene dicevo che quando l'ideologia viene del tutto messa da parte, spesso in quei contesti si perdono assieme ad essi valori e moralità per cadere nel vuoto nichilistico dei giovani dell'omicidio di Verona.
Talvolta, pur se sembrano perdite di tempo, è mia idea che le ideologie abbiano il suo valore. In fondo la ragione mitiga l'istinto, nell'uomo questo dovrebbe essere un punto a favore rispetto a quelle specie che vivono di soli istinti.

Magari non è quello che volevi dire tu, ma mi sentivo di aggiungere questo mio pensiero.

Forse i giovani hanno troppo e subito senza faticarlo, mi sembra che anni fa, quando le cose bisognava faticarsele, forse certi episodi erano meno frequenti.


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Ottima aggiunta che condivido pienamente, sia questa che quella di Filippo.

Vedi che quando devi sudarti le cose hai poco spazio per i problemi del diverso e questo penso spingerebbe verso una maggior tolleranza verso gli altri e una minor tolleranza verso le caxxate, purtroppo oggi siamo in controtendenza, e quasi che se non condividi vieni escluso o guardato come se avessi "na galina ntàla tèsta". (Si usa qui per dire come se fossi strano)
Il miglior SO ? Linux !

Ottone

  • Visitatore
...a patto di non scambiare ideologia con ideale.....ma non credo neppure sia una questione ideologica, io penso che sia qualcosa di più intestinale....L' ideologia è una scusa, le svastiche e le croci celtiche (simboli solari, a chi piace l' esoterismo...che poi furono sfruttati in quella sorta di esoterismo deviato che si teneva dai gerarchi nel castello X che rappresentavano.......basta, altrimenti scrivo 3 giorni... :up:)secondo il mio parere in questa gente vuota non vogliono dire altro che violenza, e basta.
Questi idioti dicono di prendere come esempio il nazismo, perversa evoluzione vaneggiante del fascismo, a sua volta "ispirazione deviata" dall' antico ordinamento romano, per avere una sorta di "benedizione" alla violenza xenofoba (intesa in tutti i sensi, contro il diverso, lo straniero, il vecchio, il disabile, il rasta, il barbone ecc...).
In realtà questi non sono nazisti, sono solo degli ebeti violenti che si parano davanti ad uno stendardo che non ha senso per inventarsi un giustificativo per un comportamento inaccettabilmente deviato che nulla c' entra con le ideologie....La loro ideologia è solo la violenza e l' odio...forse un odio che ha fatto andare in avaria il loro minuscolo unico neurone celebrale, di cui uno psicologo magari si potrebbe divertire a cercare pure le cause....Per i miei gusti, cause o concause volenti o nolenti, questa gente dovrebbe essere resa in grado di non nuocere ad alcuno se non a se stessa.

Ciao Emergency,

dal punto di vista del discorso, sono tendenzialmente d'accordo con quello che dici. Fondamentalmente, mi pare di capire come te, penso che quei ragazzi (fatico a chiamarli così), non sappiano nemmeno cosa sia il nazismo e cosa è stato il fascismo in Italia.

Lo dico con spirito del tutto contrario alla polemica e nella manier più amichevole possibile, mi chiedo però perchè a casa di tizii simili non siano state trovate falci e martelli, bensì croci celtiche.
Quello che sto cercando di dirti è che negli animi fortemente repressi e frustrati dall'insoddisfazione di quei ragazzi (frustrazione che spesso sfogano nella violenza di gruppo verso qualcuno che nella maggior parte dei casi è incolpevole), nelle teste di quei ragazzi, a mio avviso ciò viene identificato con uno schieramento politico ben preciso.
Altrimenti non trovo spiegazione dei simboli politici trovati a casa loro.
E amio avviso è preoccupante paragonare una bandiera bruciata a Torino ad un omicidio di Verona.
Per quanto anche l'episodio di Torino è un chiaro segnale di possibile pericolo imminente, da non sottovalutare.

Attenzione, non sto difendendo nè l'uno, nè l'altro schieramento politico.

Dico che a mio avviso, la Destra dovrebbe fare in modo di evitare drasticamente che certi episodi portino i loro simboli.

Nella trasmissione di ieri sera, alcuni ragazzi amici di Nicola Tommasoli, hanno chiaramente detto che spesso c'è chi appoggia e condivide le ronde punitive. E ne hanno spiegato le ragioni. E hanno cercato di chiarire il contesto e le ragioni che hanno portato i 5 giovani a questa immotivata e gratuita violenza, sfociata nell'omicidio di un innocente.

Scrivo troppo, spero mi scusiate.


Ottone

  • Visitatore
Ottima aggiunta che condivido pienamente, sia questa che quella di Filippo.

Vedi che quando devi sudarti le cose hai poco spazio per i problemi del diverso e questo penso spingerebbe verso una maggior tolleranza verso gli altri e una minor tolleranza verso le caxxate, purtroppo oggi siamo in controtendenza, e quasi che se non condividi vieni escluso o guardato come se avessi "na galina ntàla tèsta". (Si usa qui per dire come se fossi strano)

Credo sia poco ma sicuro che se hai pensieri serii, non arrivi a fine mese e devi romperti la schiena dalla mattina alla sera per lavorare, certe ca...te non le fai. ;)

Se proprio il tempo ti avanza e non sai cosa fare, puoi fare come Emergency118   e darti un impegno civile (magari Filippo avrà mille cose da fare, ma nonostante tutto trova il tempo di dedicarsi alla protezione civile) per aiutare chi è in difficoltà e magari salvare qualcuno in pericolo.

Offline Emergency118

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3745
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in QRT "73 a tutti SK...
    • Mostra profilo
Rispondo a Ottone.
La mia professione è autista di ambulanza del 118 Versilia, quindi il mio tempo "professionale" e anche il mio (poco) tempo libero è a 360° dedicato agli altri....
In generale invece....
Come già detto poc' anzi, questi assassini si ispirano a quello che hanno visto in tv per far esplodere e omologare a qualcosa di già visto la loro violenza....Se in televisione avessero mai mostrato quel che faceva PolPot, o i campi di prigionia Maoisti, o i Gulag o la dekulakizzazione di massa o la collettivizzazione forzata operata dai russi rossi, la loro insegna sarebbe stata sicuramente la falce e il martello, solo perchè per loro ancora più cattivi e infinitamente pazzi, peggio ancora dei mentecatti infami nazisti....
Ma purtroppo essendo la nostra patria un ex-totalitarismo fascista, tutta la cultura degli ultimi 50 anni  (e in specialmodo quella televisiva, molto più diretta di quella filosofica letteraria) è stata imperniata e pilotata verso l' accusa e criminalizzazione totale e senza distinzione del passato fascista, cosa che i nostri nonni e padri hanno vissuto sulla loro pelle in maniera un pò diversa e non proprio come mostrata in televisione spesso distorcendo palesemente i fatti, anche se il fardello dei quasi 7 milioni di morti (parlando solo di Ebrei, poi ci sono stati gli zingari e le altre minoranze...) e le nefandezze terribili fatte dal nazismo, e in parte non indifferente anche del fascismo Italiano specialmente dopo il 36 sono purtroppo un atroce scheletro puzzolente che nessuno mai vorrebbe avere nell' armadio....
Se però i nostri cari assassini di Verona avessero mai visto da mattina a sera su rai 3 invece di quei poveracci magri e morti accatastati dietro la svastica e la scritta "Il lavoro rende liberi", le immagini dei crimini del caro Mao, o di PolPot, i campi di prigionia dei cinesi, dei russi, le pulizie etniche fatte da questi, le stesse masse di morti e di teschi accatastati o poveracci lasciati morire di fame quando i capi popolo vivevano nel lusso più sfrenato...Io ho parlato con tanti vecchi cinesi che stanno a Prato, che sono anche persone molto riservate e timorose; mi hanno detto che durante il "grande balzo"economico imposto da mao,  circa 800 milioni di cinesi erano "schiavi" veri nei villaggi e pur di non morire di fame si scambiavano i figli per mangiarseli...Credo che questa sia la cosa più atroce che abbia sentito nella mia vita....E questo ve lo giuro, l' ho sentito con le mie orecchie da più di una persona, non sono cose che dice la tv ma testimonianze di persone anziane che hanno vissuto sulla propria pelle le cose, altro che novelle raccontate (come piace e pare dalla parte del giornalista di turno...)....E chi non sapesse cosa è stato "il grande balzo", il Comintern, l' NKVD, i Gulag e i Laogai se lo vada a vedere in rete.....Io credo che gli assassini veronesi starebbero tranquillamente e di diritto sotto la falce e il martello!!!!!
Se vogliamo inoltre possiamo ricordare anche le nefandezze degli "altri" comunismi...Vietnam, Laos, Corea del Nord, non tralasciando "sendero luminoso" e gli amici rossi di Mozambico, Etiopia e Angola, oltre che Afganistan, la rivoluzione di Saur e quant' altro mi viene in mente.....
Non ci dovrebbero essere "gare" sulle atrocità, ma basta spostarsi un attimino e fare delle piccole ricerche anche sulla rete per vedere che l' ideale più bello di sempre, quello che dovrebbe sancire l' eguaglianza dei popoli e delle persone, l' emancipazione e la fratellanza universale ha prodotto oltre (le stime sono per difetto e su prove certe, purtroppo mancano i dati di moltissimi paesi filo-comunisti come Cuba o quelli citati sopra per esempio, e la sanguinosa scia di sendero luminoso in Perù...)80 milioni di morti, vittime di epurazione solo perchè pensanti in maniera diversa dalla cellula comunista, o vittime innocenti di una politica completamente sbagliata imposta da ideali che per intrinseca costituzione dell' essere-genere umano sono praticamente irrealizzabili.....Quindi cerchiamo di essere obiettivi e non fermiamoci a quello che ci vogliono far vedere i testoni dietro ai bottoni e i signori giornalisti pilotati, gente ce comunque non ha provato sulle proprie natiche (quando và bene....) cosa vuol dire comunismo e nazismo.....
Non possiamo fare i furbi solo perchè l' altra parte della medaglia è ancora seminascosta e forse lo rimarrà ancora per chi sà quanto tempo, l' altra faccia è ancora più fetida di quella mostrata dai coniatori per farci il lavaggio del cervello negli ultimi 50 anni......
Il revisionismo non può essere imposto dall' altra parte, ci vuole onestà, coerenza e intelligenza imparziale per poter guardare e imparare dagli errori del passato e per poter avere un minimo di credibilità....Quello che dopo tanti anni gli è toccato farci vedere , signori miei non si limita solo alle atrocità tremende delle Foibe....
« Ultima modifica: 11 Maggio 2008, 12:55:11 da Emergency118 »


Offline cbsanpietro

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4990
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
  • IZ1KVQ - cb San Pietro op. Francesco
    • Mostra profilo
    • francesco
    • E-mail
  • Nominativo: iz1kvq
...a patto di non scambiare ideologia con ideale.....ma non credo neppure sia una questione ideologica, io penso che sia qualcosa di più intestinale....L' ideologia è una scusa, le svastiche e le croci celtiche (simboli solari, a chi piace l' esoterismo...che poi furono sfruttati in quella sorta di esoterismo deviato che si teneva dai gerarchi nel castello X che rappresentavano.......basta, altrimenti scrivo 3 giorni... :up:)secondo il mio parere in questa gente vuota non vogliono dire altro che violenza, e basta.
Questi idioti dicono di prendere come esempio il nazismo, perversa evoluzione vaneggiante del fascismo, a sua volta "ispirazione deviata" dall' antico ordinamento romano, per avere una sorta di "benedizione" alla violenza xenofoba (intesa in tutti i sensi, contro il diverso, lo straniero, il vecchio, il disabile, il rasta, il barbone ecc...).
In realtà questi non sono nazisti, sono solo degli ebeti violenti nati e cresciuti in un mondo troppo facile, comodo e privo di una sorta di selezione naturale che li avrebbe portati a sicura estinzione, che si parano davanti ad uno stendardo che non ha senso per inventarsi un giustificativo per un comportamento inaccettabilmente deviato che nulla c' entra con le ideologie....La loro ideologia è solo la violenza e l' odio...forse un odio che ha fatto andare in avaria il loro minuscolo unico neurone celebrale, di cui uno psicologo magari si potrebbe divertire a cercare pure le cause....Per i miei gusti, cause o concause volenti o nolenti, questa gente dovrebbe essere resa in grado di non nuocere ad alcuno se non a se stessa.

concordo al 100 sono come il film arancia meccanica giovani idioti che fanno violenza gratuita

comunque odio questo post nella sostanza e soprattutto questi fatti spero che ben presto sparisca dallo schermo di rogerk con l`augurio di non vederne scritti piu`
--
i migliori 73 da IZ1KVQ
Francesco Giordano
*************************
se ti va visita il mio sito
http://iz1kvq.altervista.org/index.html
************************
Grid: JN44LK
CQ Zone: 15
ITU Zone: 28
QSL: Bureau, Direct, eQsl, e-mail or Lotw