Antenne nel sottotetto

Aperto da drkhrs, 28 Gennaio 2024, 14:52:45

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

drkhrs

Buondì, chiedo il parere per una scelta strana che potrebbe per me essere l'unica disponibile.
Cerco di essere sintetico tagliando eventuali fuori-discussione.

La mia stazione radio è composta da vari apparati e per varie ragioni le antenne che devo utilizzare sono 5.

- HF long wire end fed
- collineare bibanda 1 (1,7m)
- collineare bibanda 2 (1,7m)
- collineare banda singola (1,10m)
- dipolo ripiegato (1,2m)

ora, il contesto è questo. Ho una villa di proprietà di 2 piani, ad ora le antenne sono state installate in questa configurazione: 3 collineari su un supporto multiplo attaccato ad un palo attaccato alla ringhiera balcone dell'ultimo piano che va oltre l'altezza del tetto, hf longwire da balcone a giardino e dipolo ripiegato spostato in modo volante.

Problema: non posso più usare pali e supporti vari per conformazione balcone e linea del tetto, oltre che pensieri per il carico.

soluzione: ho un sottotetto non abitabile ma molto alto (circa 2,5 metri). vorrei installare li tutte le antenne, singolarmente elevate con supporti a terra.

domanda: quanto DAVVERO incidono le tegole in cotto nella riflessione/assorbimento delle rf?

specificazione 1: è ovvio che non è una soluzione "giusta", è ovvio che sarebbe meglio montarle sul tetto, è ovvio che c'è un degrado, è ovvio che è inusuale e non consigliato.

specificazione 2: no, non ho altre soluzioni comode come questa.

specificazione 3: andando nel sottotetto con portatili ricevo e trasmetto con segnale pieno, da qui l'idea.

specificazione 4: il sottotetto è costituito da un pavimento in mattoni e sopra travi in legno di supporto alle tegole, non c'è un secondo strato tra tegole e sottotetto.

può essere una soluzione capace di darmi un sufficiente (non ottimo) risultato? qualcuno ha esperienza?






i5wnn

Citazione di: drkhrs il 28 Gennaio 2024, 14:52:45Buondì, chiedo il parere per una scelta strana che potrebbe per me essere l'unica disponibile.
Cerco di essere sintetico tagliando eventuali fuori-discussione.

La mia stazione radio è composta da vari apparati e per varie ragioni le antenne che devo utilizzare sono 5.

- HF long wire end fed
- collineare bibanda 1 (1,7m)
- collineare bibanda 2 (1,7m)
- collineare banda singola (1,10m)
- dipolo ripiegato (1,2m)

ora, il contesto è questo. Ho una villa di proprietà di 2 piani, ad ora le antenne sono state installate in questa configurazione: 3 collineari su un supporto multiplo attaccato ad un palo attaccato alla ringhiera balcone dell'ultimo piano che va oltre l'altezza del tetto, hf longwire da balcone a giardino e dipolo ripiegato spostato in modo volante.

Problema: non posso più usare pali e supporti vari per conformazione balcone e linea del tetto, oltre che pensieri per il carico.

soluzione: ho un sottotetto non abitabile ma molto alto (circa 2,5 metri). vorrei installare li tutte le antenne, singolarmente elevate con supporti a terra.

domanda: quanto DAVVERO incidono le tegole in cotto nella riflessione/assorbimento delle rf?

specificazione 1: è ovvio che non è una soluzione "giusta", è ovvio che sarebbe meglio montarle sul tetto, è ovvio che c'è un degrado, è ovvio che è inusuale e non consigliato.

specificazione 2: no, non ho altre soluzioni comode come questa.

specificazione 3: andando nel sottotetto con portatili ricevo e trasmetto con segnale pieno, da qui l'idea.

specificazione 4: il sottotetto è costituito da un pavimento in mattoni e sopra travi in legno di supporto alle tegole, non c'è un secondo strato tra tegole e sottotetto.

può essere una soluzione capace di darmi un sufficiente (non ottimo) risultato? qualcuno ha esperienza?
Se hai travi in legno non dovresti avere grossi problemi ma non aspettarti miracoli

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile


drkhrs

Citazione di: i5wnn il 28 Gennaio 2024, 15:19:55Se hai travi in legno non dovresti avere grossi problemi ma non aspettarti miracoli

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile


per le travi in legno chiaro, ma sai dirmi come si comporta la tegola in cotto? ci sono differenze tra cotto o cemento?

in3ezb

Seguo specie per la antenna hf

Inviato dal mio SM-A546B utilizzando Tapatalk



r5000

73 a tutti, quando i coppi sono umidi cambia in peggio rispetto a quando sono asciutti ma se hai provato con il gommino e và bene sarà meglio con la collineare, poi dipende tutto da cosa c'è nelle vicinanze, i cavi dell'impianto elettrico ecc... possono dare più rumore rispetto al balcone perchè più vicini, l'unica è provare...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

1vr005

Buondì ai mattinieri,
anni fa un mio corrispondente abituale ha spostato la sua X30 dal sottotetto con pavimento in legno e sopra travi e coppi senza soletta di cemento, dove la teneva su un cavalletto, collocandola poi all'esterno su un palo a camino, rialzata di poche decine di centimetri dal tetto. L'antenna di fatto si è alzata di forse 3 metri rispetto alla posizione precedente, ma è uscita all'esterno.
In termini di segnale, mi è passato dall's7-s8 della soffitta al fondo scala del tetto in 70cm. Distanza 8km, dislivello 200m, qualche casa in mezzo sia vicino a lui sia vicino a me, ma niente colli o montagne in mezzo. Io sono in versante, e lui a fondovalle.
In un caso del genere non è molto facile ripartire l'effetto fra componenti di variazione di altezza sui pattern dell'antenna, uscire all'aperto non avendo più pareti attorno, andare un po' più in alto rispetto agli ostacoli dati dagli edifici vicini eccetera. In questo caso però c'è stata una discreta variazione.


i5wnn

Citazione di: 1vr005 il 29 Gennaio 2024, 06:48:37Buondì ai mattinieri,
anni fa un mio corrispondente abituale ha spostato la sua X30 dal sottotetto con pavimento in legno e sopra travi e coppi senza soletta di cemento, dove la teneva su un cavalletto, collocandola poi all'esterno su un palo a camino, rialzata di poche decine di centimetri dal tetto. L'antenna di fatto si è alzata di forse 3 metri rispetto alla posizione precedente, ma è uscita all'esterno.
In termini di segnale, mi è passato dall's7-s8 della soffitta al fondo scala del tetto in 70cm. Distanza 8km, dislivello 200m, qualche casa in mezzo sia vicino a lui sia vicino a me, ma niente colli o montagne in mezzo. Io sono in versante, e lui a fondovalle.
In un caso del genere non è molto facile ripartire l'effetto fra componenti di variazione di altezza sui pattern dell'antenna, uscire all'aperto non avendo più pareti attorno, andare un po' più in alto rispetto agli ostacoli dati dagli edifici vicini eccetera. In questo caso però c'è stata una discreta variazione.
Ovviamente il rendimento varia moltissimo sia in funzione dell'umidità dei coppi sia in funzione della composizione chimica dell'argilla utilizzata per cui l'unica strada è quella di provare ma senza aspettarsi miracoli

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile



AZ6108

#7
Citazione di: i5wnn il 30 Gennaio 2024, 13:57:51Ovviamente il rendimento varia moltissimo sia in funzione dell'umidità dei coppi sia in funzione della composizione chimica dell'argilla utilizzata per cui l'unica strada è quella di provare ma senza aspettarsi miracoli

Se il tetto ha struttura in legno, un'idea potrebbe essere quella di provare l'antenna descritta qui

http://hflink.com/antenna/#BBTDROOF





scorrendo verso l'alto si trovano anche altre info relative alla BBTD (o "Butterfly"), considerando la semplicità di costruzione e messa in opera, potrebbe valere la pena provarla, l'unico componente "critico" è il pacco di terminazione resistiva che deve essere composto da resistenze non induttive e deve essere in grado di dissipare tra il 60% e l'80% della potenza usata in trasmissione, per il resto l'antenna, essendo una aperiodica terminata, lavora su tutte le bande senza bisogno di usare l'accordatore (o semmai con minimi ritocchi di quest'ultimo); poi di idee su antenne da "sottotetto" se ne trovano a bizzeffe, basta cercare "ham radio attic antenna" e salterà fuori di tutto, ma in qualsiasi caso, vanno bene solo se si ha un tetto con struttura in legno dato che il ferro del cemento armato, come pure lo spessore dei muri in mattoni non sono esattamente ideali (per usare un eufemismo), il vantaggio dell'antenna che ho proposto è che oltre a non necessitare di accordatore, non necessita neanche di taratura, si stende il filo, si collega il 16:1 e la terminazione e si usa l'antenna, per quanto riguarda il 16:1 le info sono qui

https://hflink.com/antenna/#BALUN



e consiglio di usare quello e non l'altro visibile a fondo pagina, dato che quest'ultimo è un UnUn e non è adatto a quell'antenna

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

#8
alla fine della fiera, il filo si recupera, idem per i nuclei del trasformatore e per il "pacco" resistivo, per cui ...

[edit]

da notare che i "tubi in ferrite" usati sui vecchi cavi video "VGA" o sui cavi USB sono normalmente in materiale #31 e possono tranquillamente essere utilizzati per costruire il BalUn 16:1



a costo "zero" [emoji1]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

aquiladellanotte

L'unica cosa che mi sento di aggiungere è di preferire il qrp in queste situazioni, per evitare spiacevoli ritorni di rf/accoppiamenti strani

inviato SM-A336B using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

AZ6108

#10
Per pura curiosità ho provato a modellare la loop "a tetto" in NEC usando le lunghezze visibili in figura (sotto), più che altro per verificare l'adattamento ed i lobi; l'antenna ha un ottimo adattamento ed arriva senza problemi a coprire la banda dei 2m (anche se poi è da vedere se ci arriva il BalUn), con le quote indicate, l'antenna ha una radiazione NVIS sino a circa 7MHz, poi i lobi iniziano a frammentarsi e gli angoli si abbassano, il guadagno è praticamente nullo sino ai 40 metri e poi inizia a salire man mano che la frequenza aumenta, già sui 20 metri è superiore ai 6dBi, per arrivare a 12dBi in 10 metri e salire ulteriormente passando alle VHF (con lobo molto frammentato ed angoli di lancio estremamente bassi), direi che come antenna per chi deve essere "invisibile" possa andar bene, nel caso in cui il tetto non abbia struttura di legno, si potrà passare il filo del loop all'esterno del tetto, come nelle immagini del post precedente relativo a questa antenna; certo NON ci si può aspettare prestazioni "stellari", ma se si è obbligati ad usare un'antenna "stealth", questa loop terminata potrebbe essere una soluzione che permette, tra l'altro, di non usare un accordatore

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

aquiladellanotte

Citazione di: AZ6108 il 30 Gennaio 2024, 15:01:29Se il tetto ha struttura in legno, un'idea potrebbe essere quella di provare l'antenna descritta qui

http://hflink.com/antenna/#BBTDROOF





scorrendo verso l'alto si trovano anche altre info relative alla BBTD (o "Butterfly"), considerando la semplicità di costruzione e messa in opera, potrebbe valere la pena provarla, l'unico componente "critico" è il pacco di terminazione resistiva che deve essere composto da resistenze non induttive e deve essere in grado di dissipare tra il 60% e l'80% della potenza usata in trasmissione, per il resto l'antenna, essendo una aperiodica terminata, lavora su tutte le bande senza bisogno di usare l'accordatore (o semmai con minimi ritocchi di quest'ultimo); poi di idee su antenne da "sottotetto" se ne trovano a bizzeffe, basta cercare "ham radio attic antenna" e salterà fuori di tutto, ma in qualsiasi caso, vanno bene solo se si ha un tetto con struttura in legno dato che il ferro del cemento armato, come pure lo spessore dei muri in mattoni non sono esattamente ideali (per usare un eufemismo), il vantaggio dell'antenna che ho proposto è che oltre a non necessitare di accordatore, non necessita neanche di taratura, si stende il filo, si collega il 16:1 e la terminazione e si usa l'antenna, per quanto riguarda il 16:1 le info sono qui

https://hflink.com/antenna/#BALUN



e consiglio di usare quello e non l'altro visibile a fondo pagina, dato che quest'ultimo è un UnUn e non è adatto a quell'antenna
Quel tipo di resistenze dove si trovano invece?

inviato SM-A336B using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089

r5000

#12
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599


1vr005

#13
Citazione di: AZ6108 il 30 Gennaio 2024, 15:01:29Se il tetto ha struttura in legno, un'idea potrebbe essere quella di provare l'antenna descritta qui

http://hflink.com/antenna/#BBTDROOF





scorrendo verso l'alto si trovano anche altre info relative alla BBTD (o "Butterfly"), considerando la semplicità di costruzione e messa in opera, potrebbe valere la pena provarla, l'unico componente "critico" è il pacco di terminazione resistiva che deve essere composto da resistenze non induttive e deve essere in grado di dissipare tra il 60% e l'80% della potenza usata in trasmissione, per il resto l'antenna, essendo una aperiodica terminata, lavora su tutte le bande senza bisogno di usare l'accordatore (o semmai con minimi ritocchi di quest'ultimo); poi di idee su antenne da "sottotetto" se ne trovano a bizzeffe, basta cercare "ham radio attic antenna" e salterà fuori di tutto, ma in qualsiasi caso, vanno bene solo se si ha un tetto con struttura in legno dato che il ferro del cemento armato, come pure lo spessore dei muri in mattoni non sono esattamente ideali (per usare un eufemismo), il vantaggio dell'antenna che ho proposto è che oltre a non necessitare di accordatore, non necessita neanche di taratura, si stende il filo, si collega il 16:1 e la terminazione e si usa l'antenna, per quanto riguarda il 16:1 le info sono qui

https://hflink.com/antenna/#BALUN



e consiglio di usare quello e non l'altro visibile a fondo pagina, dato che quest'ultimo è un UnUn e non è adatto a quell'antenna



Se faccio una cosa così io, mi trovo il filo dell'antenna fissato sostanzialmente al ferro zincato delle gronde, che fanno tutto il giro del perimetro del tetto. Case senza gronde in giro se ne vedono (e non capisco come funzionino gli scoli delle acque piovane) ma i più di noi hanno le grondaie.
Da mesi rimugino anche su un dipolo (linee rosse) per i 17 o 20 metri con vertice su un palo fissato a un camino al bordo del tetto, appena prima dello sbalzo (linea verde), che poi sarebbe fissato agli angoli del tetto ai supporti delle gronde con cordino isolante tipo bayco o cordino da decespugliatore (punti neri), ma in buona parte della sua lunghezza il dipolo sarebbe esattamente sopra le gronde (linee blu), producendo una bella yagi 2 elementi a elementi ripiegati a mo' di gradi militari che punta verso il cielo. Probabilmente il famoso segnale WOW del 1977 era qualche radioamatore di qualche altra galassia con un'antenna messa così che misurava le stazionarie [emoji1]


sirbone

#14
probabilmente sono progetti che nascono in luoghi dove i tetti delle case sono in legno, materie plastiche, tegole in tessuto catramato e grondaie e pluviali in PVC.
su tetti costruiti come si faceva 150 anni fa, nel centro, nel sud e nelle isole, con travi, travetti e canne di fiume che reggono i coppi, senza cronde e pluviali, forse funzionerebbe benissimo, a prescindere dalla scarsa efficienza tipica delle antenne terminate, ma in case su cui si è messa mano da 70 anni a questa parte, la vedo difficile, non parliamo poi delle case ristrutturate dopo il 1980 in cui l'uso sbagliato del cemento armato ha fatto disastri (lo dimostrano i risultati dei terremoti degli ultimi 15 anni).
il progetto di @1vr005 mi ha ricordato una cosa che ho visto a Venezia anni fa: una complessa architettura navale con alberi, carrucole, cavi, montata a sbalzo su un canale per stendere i panni ed essere completamente pieghevole; se il palo che dovrebbe sostenere il dipolo lo potessi rotare di 90° avresti un risultato diverso, con gran dispiacere degli alieni.
tornando on topic: sicuramente le antenne per VHF e UHF funzioneranno senza gran problemi, con qualche riduzione dei segnali che incide sull'uso in diretta, sui ripetitori, a meno che non si usi qualche ripetitore quasi al limite della portata, cambia poco; per le HF bisogna provare, forse la end-fed non è la soluzione migliore, inoltre sarà necessario considerare che tutte le antenne VHF/UHF e i relativi cavi entreranno a fare parte del near field visto che difficilmente potrano essere installate ad altezze differenti...

AZ6108

#15
Citazione di: r5000 il 01 Febbraio 2024, 00:39:51https://it.aliexpress.com/item/1005005753175283.html
ovviamente il valore preciso non esiste  ma bisogna farlo con più resistenze in serie\ parallelo

Nel caso delle resistenze di cui sopra, si potrebbero prendere 10 resistenze da 10K/20W e collegarle in parallelo ottenendo un terminatore con dissipazione di 200W in grado di supportare senza problemi potenze di almeno 250W, volendo esagerare si potrebbero prendere 20 resistenze da 20K/20W, così c'è anche lo sconto aggiuntivo [emoji1]

Citazioneuna parte della potenza trasmessa viene dissipata dalle resistenze e quindi vanno dissipate in modo opportuno, diciamo che in ricezione bastano anche le resistenze smd ma in trasmissione  bisogna dimensionare le resistenze per 1/3 della potenza massima in ssb...

La dissipazione del terminatore dipende dalle dimensioni dell'antenna e dalla frequenza, ad alcune frequenze il terminatore dissipa pochissima potenza, ad altre la dissipazione è superiore; al sito indicato prima relativamente all'antenna si "tengono larghi" e consigliano una dissipazione pari alla potenza massima TX, ma per esperienza diretta so che si può stare tranquilli dimensionando il terminatore per una potenza tra il 60% e l'80% di quella massima, ovvio che se si usano modi digitali tipo FT8, con un duty-cycle piuttosto alto, converrà avere una dissipazione del 100% per stare tranquilli e non aver problemi di surriscaldamento, ma di norma non c'è bisogno di arrivare a tale valore

Sempre in ambito antenne terminate, se si avesse spazio e non vi fosse la necessità di un'antenna "stealth", si potrebbe considerare la T2FD/T3FD, ossia un'antenna come quella descritta qui



in pratica si tratta di un dipolo ripiegato con terminazione resistiva, come nel caso della BBTD, anche tale antenna copre senza problemi l'intera banda HF, ma richiede uno spazio tra i 30 ed i 55 metri (dipende dalla versione che si decide di realizzare); alla fine della fiera, sia nel caso della BBTD che in quello della TxFD, si tratta di variazioni della "rombica" ampiamente usata dai militari (e non solo)



anche se in quest'ultimo caso l'antenna è una direttiva e per installarla tocca avere alcuni ettari di terreno [emoji1] in compenso è una "bestia", un tizio che conosco (ex militare US) mi ha raccontato che durante la prima "Desert Storm" avevano installato delle rombiche in Arabia Saudita per avere comunicazioni dirette con gli USA e con altre basi

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

Citazione di: 1vr005 il 01 Febbraio 2024, 07:02:45sarebbe fissato agli angoli del tetto ai supporti delle gronde con cordino isolante tipo bayco o cordino da decespugliatore (punti neri), ma in buona parte della sua lunghezza il dipolo sarebbe esattamente sopra le gronde (linee blu), producendo una bella yagi 2 elementi a elementi ripiegati a mo' di gradi militari che punta verso il cielo. Probabilmente il famoso segnale WOW del 1977 era qualche radioamatore di qualche altra galassia con un'antenna messa così che misurava le stazionarie [emoji1]

Ma anche no, mi hai incuriosito... guarda l'immagine allegata [emoji1] non bastano due conduttori spaziati e dimensionati "a caso" per fare una Yagi [emoji41] nel modello ho connesso le grondaie a terra, visto che di norma gronde e canali sono connessi a terra

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

1vr005

Citazione di: sirbone il 01 Febbraio 2024, 08:45:53probabilmente sono progetti che nascono in luoghi dove i tetti delle case sono in legno, materie plastiche, tegole in tessuto catramato e grondaie e pluviali in PVC.
su tetti costruiti come si faceva 150 anni fa, nel centro, nel sud e nelle isole, con travi, travetti e canne di fiume che reggono i coppi, senza cronde e pluviali, forse funzionerebbe benissimo, a prescindere dalla scarsa efficienza tipica delle antenne terminate, ma in case su cui si è messa mano da 70 anni a questa parte, la vedo difficile, non parliamo poi delle case ristrutturate dopo il 1980 in cui l'uso sbagliato del cemento armato ha fatto disastri (lo dimostrano i risultati dei terremoti degli ultimi 15 anni).
il progetto di @1vr005 mi ha ricordato una cosa che ho visto a Venezia anni fa: una complessa architettura navale con alberi, carrucole, cavi, montata a sbalzo su un canale per stendere i panni ed essere completamente pieghevole; se il palo che dovrebbe sostenere il dipolo lo potessi rotare di 90° avresti un risultato diverso, con gran dispiacere degli alieni.
tornando on topic: sicuramente le antenne per VHF e UHF funzioneranno senza gran problemi, con qualche riduzione dei segnali che incide sull'uso in diretta, sui ripetitori, a meno che non si usi qualche ripetitore quasi al limite della portata, cambia poco; per le HF bisogna provare, forse la end-fed non è la soluzione migliore, inoltre sarà necessario considerare che tutte le antenne VHF/UHF e i relativi cavi entreranno a fare parte del near field visto che difficilmente potrano essere installate ad altezze differenti...

Se giro a 90 gradi devo attaccare un capo a un camino di acciaio (e si fonde il bayco) e l'altro alla casa dei vicini, che potrebbero non gradire [emoji1]

sirbone

mi sono spiegato male: il palo rotato di 90° rispetto alla posizione verticale diventerebbe quasi parallelo al piano del suolo, quindi avresti il dipolo orientato in orizzontale (più o meno).
sarebbe interessante vedere le interazioni con la grondaia, con il vertice verso l'esterno e con il vertice verso l'interno del tetto...

Citazione di: 1vr005 il 01 Febbraio 2024, 10:57:49Se giro a 90 gradi devo attaccare un capo a un camino di acciaio (e si fonde il bayco) e l'altro alla casa dei vicini, che potrebbero non gradire [emoji1]


Aros

#19
https://it.aliexpress.com/item/1005002672337729.html?spm=a2g0n.order_list.0.0.ef7b3696C231yY&gps-id=msiteOrderList&scm=1007.38956.373968.0&scm_id=1007.38956.373968.0&scm-url=1007.38956.373968.0&pvid=2b651e91-6751-4458-a2d6-2a7375e934b3&_t=gps-id:msiteOrderList,scm-url:1007.38956.373968.0,pvid:2b651e91-6751-4458-a2d6-2a7375e934b3,tpp_buckets:668%232846%238109%231935&pdp_npi=4%40dis%21EUR%218.30%218.30%21%21%218.82%218.82%21%402103847817105323973185041ef294%2112000021648744049%21rec%21IT%214614762168%21

Le resistenze da un k x 300watt costano intorno agli 11 euro su aliexpress e li consegnano in juna 15ina di giorni.
Su ebay, uguali costano il triplo e sui siti nazionali 5 volte.
Ho montato una butterfly ( 22 metri circa per triangolo) a un amico , conformata con geometria classica a farfalla , 2 metri di palo e a 50 cm. dal tetto sui vertici, quindi tipo V rovesciata, va molto bene sia in locale che in dx.
Presto faremo una comparazione con una verticale multibanda, sono quasi convinto che va meglio la farfalla.
L'antenna è  silenziosa e necessita di pochissimi aggiustamenti di swr, non ho però  capito perché  si impenna sui 2.5 di ros verso i 10-11 metri per poi riscendere andando verso i 30mhz.
Non ho le conoscenze per analizzare matematicamente questa cosa, quindi faremo qualche esperimento da circo con le quote e la geometria.
l'ignoranza è peggio del covid

AZ6108

@Aros

il punto, o "problema" se vuoi, è che chi non ha mai operato con antenne terminate, le scarta come "carichi fittizi", senza prendersi la cura di provare e capire; nulla di che, ma è triste veder gente che si crogiola nell'ignoranza, quando magari, anche con spazi ristretti, potrebbe metter fuori il naso anche sui 160

vabbè pace, tempi moderni [emoji12]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Aros

Sono sincero, anch'io la vedevo un po' con sospetto, mi sono fatto convincere ed insieme abbiamo fatto questo esperimento.
L'unico loop che ho fatto prima d'ora, è stato un rettangolare 2:1 per 27mhz in tubi di alluminio, dopo aver letto diverse pubblicazioni che tessevano lodi su questa antenna con questa strana resistenza a chiusura abbiamo fatto questa novità (per noi tirafili).
Sono parecchio curioso di fare comparazioni appena avremo montato la multibanda verticale , anche perché  il costo è parecchio più  alto e quando si spende tanto, ovvio si hanno aspettative alte, se la resa dovesse essere inferiore, sai i moccoli....🤣🤣
l'ignoranza è peggio del covid

AZ6108

che valore ha la terminazione resistiva di quella butterfly ? E che rapporto di trasformazione ha il balun ?
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Aros

https://officinahf.jimdofree.com/antenne-hf-mf/hf-butterfly/

Ho seguito il progetto del link tranne la lunghezza totale che è  circa 44 metri totali.
Non ho trovato esempi di calcolo che mettessero in relazione la resistenza con la lunghezza totale, quindi ho optato per i valori indicati.
l'ignoranza è peggio del covid

AZ6108

#24
in pratica su "officinahf", come al solito. hanno scopiazzato da altri siti [emoji13]

https://hflink.com/antenna/#BBTD

comunque; la lunghezza dei fili incide sul valore della terminazione ed ovviamente sulla frequenza di autorisonanza
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

aspetta un attimo... 44m... ossia i due triangoli equilateri hanno lati di circa 7m ?
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


AZ6108

#26
considerando che l'originale ha lati di quasi 14m direi che ci sia proprio da ricalcolare il valore del resistore

Se hai un VNA disponibile, sarebbe utile collegarlo direttamente all'antenna e "spazzolarla" per avere un'idea dei valori R/X

ad ogni modo con quelle dimensioni il rendimento sarà ben inferiore

per quanto riguarda la resistenza, peobabilmente avresti speso meno prendendo (es.) 30 resistenze da 30K/10W e collegandole in parallelo
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Aros

#27
Ottimo articolo, più  o meno ho individuato errori nella mia inatallazione, non ho visto grosse criticità  sul valore della resistenza che l'articolo indica da 800 a 1000 ohm in tutte le forme e lunghezze.
La configurazione che ho è  una simil piramide e viene indicata un altezza minima dal piano che non ho rispettato, forma , lunghezza e altezza vanno aggiustati (non di tanto)per una buona resa nel mio caso da 7 a 50 mega.

l'ignoranza è peggio del covid

AZ6108

#28
oddio !!

Ho visto ora la resistenza [emoji31]

https://it.aliexpress.com/item/1005002672337729.html

quella NON È antiinduttiva, è una resistenza a filo, È INADATTA !

Ci credo che la curva SWR varia in quel modo [emoji12]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

#29
queste

https://it.aliexpress.com/item/1005005753175283.html

sono antiinduttive; ne prendi 10 da 10K, 35W e sei a posto; se puoi spendere. potresti anche esagerare e prenderle da 50W [emoji1]


a quel punto le colleghi in parallelo ed ottieni la tua brava resistenza di terminazione, la provi, poi piazzi il tutto in un tubo in pvc e lo sigilli per evitare problemi con gli agenti atmosferici
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


AZ6108

#30
tra l'altro, per quanto riguarda il balun, quale hai usato ?

Il migliore è quello proposto qui

https://hflink.com/antenna/#BBTD

scorrendo in basso, quello che usa manicotti di ferrite (KISS balun K6KBE), è semplice da costruire e funziona benone, le ferriti si possono recuperare da vecchi cavi VGA che puoi trovare anche in qualche "centro per l'ambiente"

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

nota

se poi ti servissero info, potresti provare a contattare Bonnie

https://www.qrz.com/db/KQ6XA

ossia colei che ha ideato quel tipo di antenna [emoji41]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Aros

Bellissimi progetti, spiegati in modo chiaro, fra un mesetto saro' stabile in campagna e mi vedo l'estate alle prese con questo tipo di antenna che mi attira molto.
l'ignoranza è peggio del covid

AZ6108

#33
se hai spazio ed uno o due supporti abbastanza alti potresti considerare questa



la si può installare orizzontale, a V invertita o come sloper e, con le misure indicate, permette di coprire anche i 160 metri


Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin