scu 17

Aperto da IU0ERZ alessio, 24 Gennaio 2023, 23:56:27

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

IU0ERZ alessio

buonasera a tutti e ben trovati.
possiedo uno yaesu ftdx 1200 al quale collego l'interfaccia scu 17 per fare modi digitali. il mio problema sta nel fatto che come trasmetto mi salta la connessione internet. mi spiego:
2 piani sotto la sala radio ho il router dell'adsl (fibra). porto il segnale internet in sala radio tramite il cavo dato che il pc non è wifi. quando trasmetto - anche con 15 w - il pc va in pappa! la connessione internet per tutta casa c'è, ma il mio pc non è più connesso. spero di essermi spiegato.
ora, di pc non me ne intendo più di tanto ma assicuro che le ho provate tutte: ho cominciato cambiando pc pensando che il mio fosse un pò vecchiotto. schermato con le ferriti TUTTI i cavi. schermato e poi sostituito il cavo che va dalla scu17 al pc. cambiato posizione all'antenna pensando che il balun fosse troppo vicino. allontanato il pc dalla radio (per quanto possibile). vari tentativi di regolare l'alc al minimo. abbassato al minimo il baud rate. reinstallato i driver delle porte virtuali e della scu17.
con nessuna di queste modifiche trovo una soluzione. non ho più idee.
ora che ci penso quando ho iniziato a fare modi digitali il problema si verificava sporadicamente. ora succede ogni volta che trasmetto e spesso anche in fonia.
ftdx 1200 e 100 w max in fonia e 20 in digi. antenna infinity wire 10-80 metri. 
certo l'antenna non è perfetta in quanto il ros è al massimo 1.6 ma con l'accordatore manuale lo abbatto (certo, c'è!).
questo problema, invece, non succede se trasmetto in vhf col 991.
non so più dove sbattere la testa! idee? grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi! 73 de iu0erz


Geremia

#1
In HF hai delle correnti di modo comune che, grazie alla meravigliosa Infinity di IW2EN, ti rientrano in stazione attraverso la parte esterna della calza del cavo coassiale che e' collegato allo chassi del'FT-1200 il quale, grazie alle connessioni con la scu-17, arrivano al tuo PC tramite lo schermo del cavo USB.
Usa una antenna bilanciata e vedrai che non avrai problemi.
In VHF non hai problemi NON perche' usi l'FT991 ma perche' usi una antenna diversa che ha i radiali.
La infinity e' una antenna end feed half wave alimentata ad un estremo.
S = k * log W

IU0ERZ alessio

e io ti ringrazio infinitamente per la spiegazione esaustiva. sinceramente non pensavo dipendesse dall antenna. mai lo avrei pensato infatti mi sono concentrato sui cavi e sul pc.
grazie


inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile


Geremia

Ci sono passato anche io, le end feed half wave vanno bene in campagna dove non c'e' rumore cittadino e alimentate con molti metri di RG58. Installa un dipolo multibanda e vai tranquillo. Facci caso che in 40 e 80 metri hai un rumore elevato.
S = k * log W


IU0ERZ alessio

e se provassi a collegare a terra la calza del cavo coassiale?
comunque no, il rumore non è eccessivo. sporadicamente supera 2 sullo smeter.

inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile


AZ6108

#5
Citazione di: IU0ERZ alessio il 25 Gennaio 2023, 08:37:28
e se provassi a collegare a terra la calza del cavo coassiale?
comunque no, il rumore non è eccessivo. sporadicamente supera 2 sullo smeter.

Alessio, il mio umilissimo consiglio è di iniziare costruendoti un amperometro RF in modo da essere in grado di misurare le correnti di modo comune, dato che senza avere una indicazione delle stesse, qualsiasi "rimedio" sarebbe alla cieca, pertanto ti consiglio di iniziare costruendoti questo

https://www.iz2uuf.net/wp/index.php/2016/01/24/amperometro-rf/

a seguire si potrà procedere aggiungendo un sistema di contrappeso alla endfed e piazzando (almeno) un paio di choke sul coassiale, ma prima, oltre all'amperometro di cui sopra, sarebbe utile capire come è installata la tua antenna, quanto è lungo il coassiale dal punto di alimentazione alla stazione e come è stato fatto passare il coassiale, questo perchè si potrebbe valutare l'idea di usare un'eventuale tratta esterna di coassiale come sistema di contrappeso per l'antenna

[edit]

ad ogni modo, torno a raccomandarti la costruzione dell'amperometro ad RF, tutto sommato un certo Lord Kelvin ha detto "If you can't measure it, you can't improve it" ed aveva ragione [emoji1]

P.S.

se poi non vuoi proprio costruirlo

https://www.ebay.it/itm/295346165246?chn=ps&norover=1&mkevt=1&mkrid=724-128315-5854-1&mkcid=2&mkscid=101&itemid=295346165246&targetid=1827389197184&device=m&mktype=pla&googleloc=9053434&poi=&campaignid=17955385566&mkgroupid=142692416071&rlsatarget=pla-1827389197184&abcId=9301109&merchantid=6772416&gclid=Cj0KCQiAw8OeBhCeARIsAGxWtUxPgVjAsF1r915Q1-78B8RoxNThBMHKhJIL8jkTj5jGtsCCMvCnmCQaAuj1EALw_wcB

lo trovi anche già pronto, quello sopra è solo un esempio e non garantisco che sia identico allo schema di IZ2UUF o che funzioni correttamente
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


in3ezb

#6
Buongiorno a tutti, se posso chiedere visto che ho un problema analogo , e dato che da quanto ho capito, per non andare proprio "a naso" , è necessario L utilizzo dell amperometro rf. Ok, presumo che almeno riguardo i ritorni di corrente sulla tratta coassiale, si effettui la misurazione magari sotto L' antenna , dopo il trasformatore ed eventuale choke, e alla fine della discesa dove si collega la stazione? Ovviamente minore e' la corrente residua, è meglio e' grazie


Inviato dal mio iPhone utilizzando rogerKapp mobile


Walter2

Due domande:

Hai fatto un choke sotto l'antenna?
Utilizzi un contrappeso se la tua antenna è predisposta per utilizzarlo?

AZ6108

#8
Citazione di: in3ezb il 25 Gennaio 2023, 13:01:21
Buongiorno a tutti, se posso chiedere visto che ho un problema analogo , e dato che da quanto ho capito, per non andare proprio "a naso" , è necessario L utilizzo dell amperometro rf. Ok, presumo che almeno riguardo i ritorni di corrente sulla tratta coassiale, si effettui la misurazione magari sotto L' antenna , dopo il trasformatore ed eventuale choke, e alla fine della discesa dove si collega la stazione? Ovviamente minore e' la corrente residua, è meglio e' grazie

Allora, il discorso è semplice... e complesso [emoji1], in breve se una endfed non ha un sistema di contrappeso (conduttore/conduttori dedicati) appropriato e non ha chokes sul coassiale, l'antenna funzionerà al di sotto delle sue possibilità ed al contempo sarà molto "rumorosa" in ricezione, specie se il coassiale passa per una tratta abbastanza lunga all'interno di una costruzione, dato che in tal caso qualsiasi sorgente di interferenze nelle vicinanze del coassiale andrà ad essere captata dallo stesso che, in tali condizioni, funge da antenna (ed ovviamente in trasmissione la calza del coassiale irradia, causando interferenze e problemi di "rientri di RF")

Il rimedio a tale problema, o meglio I rimedi - dato che servono entrambi, sono l'uso di un sistema di contrappeso dedicato e l'installazione di choke lungo il coassiale; occhio che, quando mi riferisco ad una choke parlo di qualcosa di questo genere

https://vk6ysf.com/balun_choke_balun_hf.htm

e non di un avvolgimento realizzato in aria con il coassiale, non solo perchè quest'ultimo è (parzialmente) efficace solo in un range di frequenza ristretto, ma anche perchè l'impedenza alle CMC di una choke su coassiale è risibile se confrontata con quella di una choke avvolta su toroide, quest'ultima ha un'impedenza che varia tra più di 1K sino a più di 5K a seconda della frequenza (8K su alcune frequenze)

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/

mentre la choke in aria, ha alta impedenza solo per una banda molto ristretta ed al di fuori della stessa può addirittura peggiorare il problema delle CMC

http://www.karinya.net/g3txq/chokes/

(nota: tralascio le "Maxwell" choke dato che le stesse, rispetto alle Guanella hanno impedenza MOLTO inferiore e sono adatte più che altro in casi di CMC minime e/o in V/UHF)

Detto questo, il discorso contrappeso/choke varia anche in base a come è installata l'antenna; si supponga ad esempio di avere una endfed stesa tra uno stabile ed un albero, e di avere un contrappeso rappresentato da qualche metro di filo lasciato "cadere" in verticale dal punto di alimentazione... e di avere una tratta di coassiale che scende in verticale per un certo tratto, a questo punto è facile commettere l'errore di installare la choke subito dopo il trasformatore, ossia nei pressi del punto di alimentazione della endfed, e pensare di essere a posto... per poi scoprire di avere CMC, queste sono causate dall'accoppiamento induttivo tra il filo di "contrappeso" ed il coassiale, e siccome la choke è "più in alto", non potrà far nulla; in questi casi, conviene piazzare la choke nei pressi del punto dove il coassiale entra nello stabile

In altri casi, avendo una buona tratta di coassiale "libero" (ossia "in aria") che scende dal punto di alimentazione e poi entra nello stabile, è possibile usare volutamente la calza di tale coassiale come "contrappeso", piazzando la choke (di nuovo) nei pressi del punto di ingresso del coassiale nello stabile, in tal modo la tratta di coassiale tra il trasformatore di impedenza e la choke fungerà da contrappeso (non è detto che sia sufficiente, ma si potranno sempre aggiungere ulteriori fili di "contrappeso")

Tornando al discorso amperometro RF, la misurazione andrebbe fatta sia in antenna, sia al lato opposto spostandosi lungo il cavo, partendo dal punto dove il coassiale entra in stazione (o esce dal tetto) e spostandosi verso gli apparati (o l'antenna); in entrambi i casi, spostando la sonda dell'amperometro lungo il cavo, si rileveranno dei massimi e dei minimi di corrente, questi ultimi sono quelli che ci interessano, dato che è in quei nodi di corrente che l'installazione di una choke avrà il massimo effetto sulle CMC

Per fare un esempio, supponiamo che la nostra endfed parta da un palo fissato sul tetto e termini ad un altro supporto "da qualche parte", e che sia alimentata tramite un coassiale che, dal trasformatore entra nel sottotetto e poi scende all'interno sino alla stazione; in questo caso, installiamo un paio di fili di contrappeso, diciamo uno lungo 3m ed un secondo lungo 7m, togliamo l'eventuale choke e connettiamo il coassiale direttamente al trasformatore, quindi andiamo a misurare le CM sulla tratta esterna trovando un minimo e poi sulla tratta interna, trovando un secondo minimo; quello con valore inferiore tra i due sarà il punto dove piazzare la choke, ripetiamo la cosa in stazione e piazziamo una seconda choke anche in stazione e dovremmo aver risolto i problemi di CMC, se i valori restassero ancora troppo elevati, sarà necessario andare ad agire sul sistema di contrappeso, aggiungendo ulteriori conduttori o variando le lunghezze

Tutto qui, spero mi perdonerete per eventuali errori e/o imprecisioni

ciao, Andrea.
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

Citazione di: Walter2 il 25 Gennaio 2023, 13:38:34
Utilizzi un contrappeso se la tua antenna è predisposta per utilizzarlo?

Se ho capito bene, l'antenna è questa

https://www.iw2en.com/infinity-halfwave-endfed/

tralascio qualsiasi commento/giudizio, dato che credo che chiunque vada a leggere quanto riportato sopra si possa fare una propria idea.
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

in3ezb

Citazione di: AZ6108 il 25 Gennaio 2023, 14:56:10
Allora, il discorso è semplice... e complesso [emoji1], in breve se una endfed non ha un sistema di contrappeso (conduttore/conduttori dedicati) appropriato e non ha chokes sul coassiale, l'antenna funzionerà al di sotto delle sue possibilità ed al contempo sarà molto "rumorosa" in ricezione, specie se il coassiale passa per una tratta abbastanza lunga all'interno di una costruzione, dato che in tal caso qualsiasi sorgente di interferenze nelle vicinanze del coassiale andrà ad essere captata dallo stesso che, in tali condizioni, funge da antenna (ed ovviamente in trasmissione la calza del coassiale irradia, causando interferenze e problemi di "rientri di RF")

Il rimedio a tale problema, o meglio I rimedi - dato che servono entrambi, sono l'uso di un sistema di contrappeso dedicato e l'installazione di choke lungo il coassiale; occhio che, quando mi riferisco ad una choke parlo di qualcosa di questo genere

https://vk6ysf.com/balun_choke_balun_hf.htm

e non di un avvolgimento realizzato in aria con il coassiale, non solo perchè quest'ultimo è (parzialmente) efficace solo in un range di frequenza ristretto, ma anche perchè l'impedenza alle CMC di una choke su coassiale è risibile se confrontata con quella di una choke avvolta su toroide, quest'ultima ha un'impedenza che varia tra più di 1K sino a più di 5K a seconda della frequenza (8K su alcune frequenze)

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/

mentre la choke in aria, ha alta impedenza solo per una banda molto ristretta ed al di fuori della stessa può addirittura peggiorare il problema delle CMC

http://www.karinya.net/g3txq/chokes/

(nota: tralascio le "Maxwell" choke dato che le stesse, rispetto alle Guanella hanno impedenza MOLTO inferiore e sono adatte più che altro in casi di CMC minime e/o in V/UHF)

Detto questo, il discorso contrappeso/choke varia anche in base a come è installata l'antenna; si supponga ad esempio di avere una endfed stesa tra uno stabile ed un albero, e di avere un contrappeso rappresentato da qualche metro di filo lasciato "cadere" in verticale dal punto di alimentazione... e di avere una tratta di coassiale che scende in verticale per un certo tratto, a questo punto è facile commettere l'errore di installare la choke subito dopo il trasformatore, ossia nei pressi del punto di alimentazione della endfed, e pensare di essere a posto... per poi scoprire di avere CMC, queste sono causate dall'accoppiamento induttivo tra il filo di "contrappeso" ed il coassiale, e siccome la choke è "più in alto", non potrà far nulla; in questi casi, conviene piazzare la choke nei pressi del punto dove il coassiale entra nello stabile

In altri casi, avendo una buona tratta di coassiale "libero" (ossia "in aria") che scende dal punto di alimentazione e poi entra nello stabile, è possibile usare volutamente la calza di tale coassiale come "contrappeso", piazzando la choke (di nuovo) nei pressi del punto di ingresso del coassiale nello stabile, in tal modo la tratta di coassiale tra il trasformatore di impedenza e la choke fungerà da contrappeso (non è detto che sia sufficiente, ma si potranno sempre aggiungere ulteriori fili di "contrappeso")

Tornando al discorso amperometro RF, la misurazione andrebbe fatta sia in antenna, sia al lato opposto spostandosi lungo il cavo, partendo dal punto dove il coassiale entra in stazione (o esce dal tetto) e spostandosi verso gli apparati (o l'antenna); in entrambi i casi, spostando la sonda dell'amperometro lungo il cavo, si rileveranno dei massimi e dei minimi di corrente, questi ultimi sono quelli che ci interessano, dato che è in quei nodi di corrente che l'installazione di una choke avrà il massimo effetto sulle CMC

Per fare un esempio, supponiamo che la nostra endfed parta da un palo fissato sul tetto e termini ad un altro supporto "da qualche parte", e che sia alimentata tramite un coassiale che, dal trasformatore entra nel sottotetto e poi scende all'interno sino alla stazione; in questo caso, installiamo un paio di fili di contrappeso, diciamo uno lungo 3m ed un secondo lungo 7m, togliamo l'eventuale choke e connettiamo il coassiale direttamente al trasformatore, quindi andiamo a misurare le CM sulla tratta esterna trovando un minimo e poi sulla tratta interna, trovando un secondo minimo; quello con valore inferiore tra i due sarà il punto dove piazzare la choke, ripetiamo la cosa in stazione e piazziamo una seconda choke anche in stazione e dovremmo aver risolto i problemi di CMC, se i valori restassero ancora troppo elevati, sarà necessario andare ad agire sul sistema di contrappeso, aggiungendo ulteriori conduttori o variando le lunghezze

Tutto qui, spero mi perdonerete per eventuali errori e/o imprecisioni

ciao, Andrea.
Ciao Andrea, ottimo grazie  per le informazioni, infatti come già mi avevi consigliato nel mio tread, preferire la choke  con questo Toroide, invece che L'avvolgimento in aria che ho al momento.
Con le scuse all' amico che ha aperto il tread per la mia intromissione, ma sono usciti  dei buoni consigli per sopperire al problema.
73


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

AZ6108

Citazione di: in3ezb il 25 Gennaio 2023, 16:13:37
Ciao Andrea, ottimo grazie  per le informazioni, infatti come già mi avevi consigliato nel mio tread, preferire la choke  con questo Toroide, invece che L'avvolgimento in aria che ho al momento.
Con le scuse all' amico che ha aperto il tread per la mia intromissione, ma sono usciti  dei buoni consigli per sopperire al problema.

Ciao Fabio, sono contento che le info ti possano essere utili e spero possano esserlo anche ad Alessio; considera che in qualsiasi caso, ti raccomando fortemente di costruire ed usare l'amperometro ad RF, dato che, sebbene le posizioni dei nodi di corrente possano essere calcolate approssimativamente, conoscendo il fattore di velocità del coassiale, l'uso dell'amperometro permette di localizzare tali nodi con precisione e massimizzare in tal modo l'effetto delle choke
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Walter2

Citazione di: AZ6108 il 25 Gennaio 2023, 16:06:38
Se ho capito bene, l'antenna è questa

https://www.iw2en.com/infinity-halfwave-endfed/

tralascio qualsiasi commento/giudizio, dato che credo che chiunque vada a leggere quanto riportato sopra si possa fare una propria idea.

Se è quella servono choke e contrappeso. Senza è inutilizzabile.


AZ6108

Citazione di: Walter2 il 25 Gennaio 2023, 17:01:10
Se è quella servono choke e contrappeso. Senza è inutilizzabile.

Esatto, o meglio, è utilizzabile se si accetta che il coassiale funga da contrappeso [emoji56] (con le ovvie conseguenze)
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Walter2

Citazione di: AZ6108 il 25 Gennaio 2023, 17:03:58
Esatto, o meglio, è utilizzabile se si accetta che il coassiale funga da contrappeso [emoji56] (con le ovvie conseguenze)

Con un choke fatto con tororide sotto l'antenna, un'altro fatto su una clip in ferrite lato radio e un contrappeso di almeno 4 metri il problema è risolto.

IU0ERZ alessio

Citazione di: in3ezb il 25 Gennaio 2023, 16:13:37
Ciao Andrea, ottimo grazie  per le informazioni, infatti come già mi avevi consigliato nel mio tread, preferire la choke  con questo Toroide, invece che L'avvolgimento in aria che ho al momento.
Con le scuse all' amico che ha aperto il tread per la mia intromissione, ma sono usciti  dei buoni consigli per sopperire al problema.
73


Inviato dal mio iPhone utilizzando rogerKapp mobile
nessun problema anzi, interessante argomento è uscito fuori. non si finisce mai di imparare e grazie davvero a tutti.

inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile


AZ6108

#16
Citazione di: IU0ERZ alessio il 25 Gennaio 2023, 18:36:30
nessun problema anzi, interessante argomento è uscito fuori. non si finisce mai di imparare e grazie davvero a tutti.

Beh, spero che alcuni dei concetti esposti e dei suggerimenti possano aiutarti a risolvere il tuo problema

[edit]

dimenticavo, prova rapida con il "rimedio del nonno"; trova la banda sulla quale i rientri sono peggiori, prendi un pezzo di filo isolato e taglialo a circa 1/4 d'onda su quella banda (es. 5m per i 20m) isola bene una estremità del filo, spella l'altra e connettila alla massa dell'accordatore, stendi il filo a terra nella stanza, ad es. lungo il perimetro delle pareti, quindi prova a vedere se il problema dei rientri RF si sia attenuato
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

#17
restando in ambito, credo possa essere utile leggere questo

https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=39223.0

con particolare attenzione a quanto scritto da Alex "skypperman" dato che, in poche parole, riassume MOLTI concetti importanti; il resto del thread è... confusione [emoji13]


ciao, Andrea.
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

IU0ERZ alessio

aggiornamento.
ho avvolto 8 spire di cavo coassiale su un toroide e posizionato prima del balun dell'antenna. sembra che il problema sia risolto. comunque penserò molto ai consigli. grazie a tutti.

inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile



in3ezb

Citazione di: IU0ERZ alessio il 27 Gennaio 2023, 00:16:54
aggiornamento.
ho avvolto 8 spire di cavo coassiale su un toroide e posizionato prima del balun dell'antenna. sembra che il problema sia risolto. comunque penserò molto ai consigli. grazie a tutti.

inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile
Ciao Alessio, sapresti specificare che cavo coassiale ,Toroide e modalità di avvolgimento hai fatto? Con spire in controfase o diretto? Grazie

Fabio


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

AZ6108

#20
Citazione di: IU0ERZ alessio il 27 Gennaio 2023, 00:16:54
aggiornamento.
ho avvolto 8 spire di cavo coassiale su un toroide e posizionato prima del balun dell'antenna. sembra che il problema sia risolto. comunque penserò molto ai consigli. grazie a tutti.

otto spire sono pochine, l'ideale sarebbe avvolgerne 17 o 18, e per le HF il toroide dovrebbe essere un #43

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/d2-guanella-choke/

con 17 spire hai più di 1K sui 10m e più di 4K sui 160m; da notare che è consigliabile racchiudere il tutto in una scatolina per proteggere il toroide e che è consigliabile prevedere una vite con dado "a galletto" connessa alla massa del connettore lato antenna, tale vite potrà essere usata per connettere il contrappeso se il trasformatore non prevede tale connessione (come in questo caso)

E per quanto riguarda il toroide

https://www.iz2uuf.net/wp/index.php/2017/05/09/dont-wind-chokes-on-red-toroids/

e, tieni presente che senza contrappeso, ossia senza una via per la corrente di ritorno, la choke avrà un'efficacia limitata, che poi nel caso in questione permetta di risolvere il problema, ci sta, ma ritengo ci sia ancora RF e consiglierei di avvolgere una choke come visto sopra E di aggiungere un contrappeso
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

#21
una lettura consigliabile, in relazione alle end fed

https://w8ji.com/2end-fed_1_2_wave_matching_system_end%20feed.htm

il che credo chiarisca bene il fatto che, considerare una endfed 1/2 onda o no che sia, alla stregua di un "dipolo alimentato ad un estremo" è un madornale errore

[edit]

per completezza

https://www.aa5tb.com/efha.html

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

IU0ERZ alessio

ri ri ri buonasera e buon sabato.
ho rifatto il choke avvolgendo 18 spire in controfase su un toroide tipo 200 43. ho applicato un contrappeso. ho avvolto il tutto con autoestinguente e nastro isolante dato che sta pioviccicando (pensando di chiudere tutto in una scatola stagna a problemi risolti).
il problema è risolto. quindi domani penserò a sistemare il tutto come si deve.
ringrazio tutti per gli utilissimi consigli, le letture e tutto il resto siete stati davvero gentilissimi.
magari questo post sarò utile anche a qualcun altro.
73 de iu0erz

AZ6108

Ottimo, grazie dell'aggiornamento e buon divertimento con la tua antenna finalmente sistemata !

Certo che... sarebbe interessante sentire cosa ne dice il fabbricante, ma non credo frequenti questo forum, purtroppo
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

IU0ERZ alessio

io ho provato a contattare il produttore via mail. mi ha liquidato in breve dicendomi che non è colpa dell'antenna ma del router. sinceramente ci sono rimasto un pò male. mi avete aiutato Voi e non lui. vabbè. grazie ancora.

AZ6108

Citazione di: IU0ERZ alessio il 28 Gennaio 2023, 18:35:41
io ho provato a contattare il produttore via mail. mi ha liquidato in breve dicendomi che non è colpa dell'antenna ma del router. sinceramente ci sono rimasto un pò male. mi avete aiutato Voi e non lui. vabbè. grazie ancora.

ah, quindi la colpa sarebbe del router che non è schermato contro i rientri di RF, beh... come risposta sarebbe comica, se non fosse desolatamente triste [emoji13]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


AZ6108

#26
tra l'altro, dare la colpa a "qualsiasi altra cosa" (il router in questo caso. l'apparato, l'accordatore, il coassiale in altri), senza richiedere dettagli e senza fornire motivazioni, non mi sembra sia il massimo della serietà, e tralascio il fatto che alcune affermazioni reperibili sul sito del produttore siano, quantomeno, discutibili; specie se accoppiate ad altre affermazioni fatte sullo stesso sito
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

IU0ERZ alessio

si ma infatti il mio discorso è questo: io ho tantissimo da imparare e voglio risolvere il problema. mettiamo in chiaro il fatto che posso aver commesso qualsiasi tipo di errore nelle varie installazioni. la cosa che mi ha dato eccessivamente fastidio è stato il suo "mettere le mani avanti"  dicendo che non è colpa dell antenna. ok, può essere che non è colpa dell antenna, ma vuoi chiedermi qualche info? vuoi provare a risolvere il problema? vabbè, ormai ho risolto il problema è non mi interessa nient altro. di sicuro, il peggio non è per me.......
grazie nuovamente a tutti.

inviato VOG-L29 using rogerKapp mobile


AZ6108

tanto per...

https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=80132.0

https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=59315.0

ora, mi posso sbagliare, ma personalmente io butterei alle ortiche tutto quanto, specie il trasformatore di impedenza
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

e, visto che ci sono, se hai spazio prenditi questa

https://www.spiderbeam.com/product_info.php?info=p382_Aerial-51%20Model%20807-HD%20%20R1%20(Europa).html&XTCsid=cd9fbd2e761f97fc234e3871effd6892

conosco chi l'ha progettata, so come è fatta (ho i documenti) e oltre a poterti garantire che funziona come si deve, posso anche affermare che il supporto è REALE e che, in caso di problemi, aiuta a risolverli invece di nascondersi dietro un muro di giustificazioni
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


It9nsm

Scusate il quesito sicuramente banale. Se il contenitore del trasformatore d'impedenza non prevede l'uscita per contrappeso/i è sufficiente collegare quest'ultimo/i all'esterno del connettore coassiale e di conseguenza,tramite questo, alla calza del cavo? Grazie


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

AZ6108

#31
Citazione di: It9nsm il 30 Gennaio 2023, 08:14:00
Scusate il quesito sicuramente banale. Se il contenitore del trasformatore d'impedenza non prevede l'uscita per contrappeso/i è sufficiente collegare quest'ultimo/i all'esterno del connettore coassiale e di conseguenza,tramite questo, alla calza del cavo? Grazie

Allora... se il trasformatore di impedenza non prevede una connessione per il contrappeso, io inizierei a "guardarlo storto" dato che un trasformatore disegnato per una endfed e costruito correttamente, deve prevedere tale connessione, detto questo, puoi connettere il contrappeso alla "massa" del connettore coassiale ma dovrai assicurarti che ci sia una buona connessione, ad esempio se il connettore è di quelli fissati con quattro viti/dadi, potresti inserire uno (o più) capocorda ad "U" collegato ad un breve spezzone di filo al quale collegare il sistema di contrappeso; in alternativa la connessione al contrappeso potrà essere realizzata sul contenitore della choke, sul lato rivolto al trasformatore (lato antenna); per quanto riguarda il sistema di contrappeso, al minimo questo dovrà essere un conduttore che abbia una lunghezza compresa tra 1/8 ed 1/4 d'onda circa alla frequenza di utilizzo più alta; potendo si potrebbe considerare l'aggiunta di ulteriori elementi; se consideri che nel caso di una EFHW o di una "random", non conviene agire sulla lunghezza del radiatore, l'unico aggiustamento possibile è quello relativo al sistema di contrappeso; volendo poi massimizzare l'efficienza, si potrà valutare l'installazione di un accordatore remoto (o "da palo" come lo chiama qualcuno)
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Geremia

x Alessio,
come hai visto il problema e' riconducibile alle CMC.
Per pura curiosiita' potresti pubblicare la foto del foglietto di istruzioni che che di solito IW2EN acclude al prodotto ?. Mi faresti una cortesia.
Grazie
S = k * log W

It9nsm

Citazione di: AZ6108 il 30 Gennaio 2023, 09:03:40
Allora... se il trasformatore di impedenza non prevede una connessione per il contrappeso, io inizierei a "guardarlo storto" dato che un trasformatore disegnato per una endfed e costruito correttamente, deve prevedere tale connessione, detto questo, puoi connettere il contrappeso alla "massa" del connettore coassiale ma dovrai assicurarti che ci sia una buona connessione, ad esempio se il connettore è di quelli fissati con quattro viti/dadi, potresti inserire uno (o più) capocorda ad "U" collegato ad un breve spezzone di filo al quale collegare il sistema di contrappeso; in alternativa la connessione al contrappeso potrà essere realizzata sul contenitore della choke, sul lato rivolto al trasformatore (lato antenna); per quanto riguarda il sistema di contrappeso, al minimo questo dovrà essere un conduttore che abbia una lunghezza compresa tra 1/8 ed 1/4 d'onda circa alla frequenza di utilizzo più alta; potendo si potrebbe considerare l'aggiunta di ulteriori elementi; se consideri che nel caso di una EFHW o di una "random", non conviene agire sulla lunghezza del radiatore, l'unico aggiustamento possibile è quello relativo al sistema di contrappeso; volendo poi massimizzare l'efficienza, si potrà valutare l'installazione di un accordatore remoto (o "da palo" come lo chiama qualcuno)
Grazie. Ne approfitto per un'ultimo quesito. Volendo allungare il contrappeso è possibile farlo correre per i primi 5 m sul piano del tetto per poi farlo proseguire lungo la facciata? Suppongo sia meglio ortogonalmente al radiatore. Grazie ancora


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

AZ6108

Citazione di: It9nsm il 30 Gennaio 2023, 11:06:57
Grazie. Ne approfitto per un'ultimo quesito. Volendo allungare il contrappeso è possibile farlo correre per i primi 5 m sul piano del tetto per poi farlo proseguire lungo la facciata? Suppongo sia meglio ortogonalmente al radiatore. Grazie ancora

il "contrappeso" o meglio "il sistema di contrappeso" può essere rappresentato da più conduttori e non c'è una "regola" per stendere gli stessi, per cui non vedo problemi se una tratta è orizzontale ed un'altra verticale, ma considera che potresti aggiungere più conduttori di varie lunghezze o connettere altri conduttori al termine di quello connesso al trasformatore; per curiosità, quanto è lungo il radiatore e su quali bande usi l'antenna ?

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

It9nsm

Citazione di: AZ6108 il 30 Gennaio 2023, 11:14:39
il "contrappeso" o meglio "il sistema di contrappeso" può essere rappresentato da più conduttori e non c'è una "regola" per stendere gli stessi, per cui non vedo problemi se una tratta è orizzontale ed un'altra verticale, ma considera che potresti aggiungere più conduttori di varie lunghezze o connettere altri conduttori al termine di quello connesso al trasformatore; per curiosità, quanto è lungo il radiatore e su quali bande usi l'antenna ?
Posso stendere un filo fino a 50 m e quindi utilizzarlo fino alla banda degli  80. A confondere chi come me vuole cercare di capire avendo delle basi di conoscenza ancora limitate intervengono anche alcuni fattori commerciali. Esiste un'azienda olandese ben strutturata specializzata in antenne end fed che vende una multibanda lunga quadi 50m e che consiglia sul suo sito di piazzare un choke a 0.05 lambda dal trasformatore e non prevede l'uso di altri contrappesi. Quello che stranizza è che si tratta di un'azienda con core business legato proprio alle endfed. Per non disturbare ulteriormente il gruppo possiamo anche sentirci via mail.


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

AZ6108

#36
Citazione di: It9nsm il 30 Gennaio 2023, 11:46:13
Posso stendere un filo fino a 50 m e quindi utilizzarlo fino alla banda degli  80. A confondere chi come me vuole cercare di capire avendo delle basi di conoscenza ancora limitate intervengono anche alcuni fattori commerciali. Esiste un'azienda olandese ben strutturata specializzata in antenne end fed che vende una multibanda lunga quadi 50m e che consiglia sul suo sito di piazzare un choke a 0.05 lambda dal trasformatore e non prevede l'uso di altri contrappesi. Quello che stranizza è che si tratta di un'azienda con core business legato proprio alle endfed. Per non disturbare ulteriormente il gruppo possiamo anche sentirci via mail.

Credo che l'argomento sia in-topic, per quanto riguarda il discorso della choke piazzata sul coassiale a 0.05 lambda, dai un'occhiata qui https://www.aa5tb.com/efha.html in pratica, la (parte esterna della) calza del coassiale tra il trasformatore di impedenza e la choke va a fungere da contrappeso (che è "nascosto" ma c'è a tutti gli effetti [emoji1]), poi sull'efficienza di tale contrappeso sia in termini di radiazione sia in termini di riduzione delle CMC non esprimo opinioni [emoji41]

Per quanto riguarda la lunghezza del radiatore, se invece di una EFHW (mezz'onda alla frequenza più bassa) si usa una cosiddetta "random", insieme ad un 9:1 al posto del 49:1 usato per la EFHW, considerando che hai spazio per 50m di radiatore, direi che scegliendo 137ft (ossia 41.75m) di lunghezza ed aggiungendo un buon sistema di contrappeso (ed ovviamente una buona choke), con l'aiuto di un accordatore decente saresti in grado di coprire tutte le bande dai 160 a salire [emoji56]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

It9nsm

Dall'articolo indicato sembrerebbe che la lunghezza ideale del contrappeso sarebbe 0,05 ,l se non ho capito male io. Inoltre i contrappesi andrebbero collegati ad un capo della'avvolgimento del trasformatore rivolto verso l'antenna.


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp

AZ6108

Citazione di: It9nsm il 30 Gennaio 2023, 16:38:05
Dall'articolo indicato sembrerebbe che la lunghezza ideale del contrappeso sarebbe 0,05 ,l se non ho capito male io. Inoltre i contrappesi andrebbero collegati ad un capo della'avvolgimento del trasformatore rivolto verso l'antenna.

Non esattamente, fai riferimento a questa immagine presente al link di AA5TB già postato (fig.8)



in pratica, invece di un autotrasformatore viene usato un normale trasformatore con isolamento galvanico e vengono aggiunte due tratte di conduttore lunghe 0.05 lambda e connesse ad entrambi gli estremi del trasformatore; il ragionamento di AA5TB (sul quale, personalmente, ho dei dubbi) è

Citazione
In the above diagram you can see that the half wave portion of the antenna presents very high impedance to the 0.05 wavelength section added and free space presents very high impedance to the other end of the 0.05 wavelength "counterpoise". Therefore the center fed portion between the two 0.05 wavelength sections is essentially balanced. With no physical connection to the feed line common mode currents along the outside of the feed line will be at a minimum. The main potential path for imbalance will be through capacitance to the surrounding environment, just as is the case with any dipole. Notice that the antenna is no longer a resonant length.

ripeto, ho dei dubbi che le CMC vengano abbattute in modo drastico, ad ogni modo la topologia dell'antenna è quella sopra
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin