Autore Topic: Gain Master sperimentale con choke W2DU  (Letto 810 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Gain Master sperimentale con choke W2DU
« il: 10 Gennaio 2021, 00:41:38 »
Salve a tutti, da una recente discussione qui sul forum mi è venuta l'idea di provare a fare una versione dell'antenna da titolo però con un choke in manicotti di ferrite anziché in coassiale avvolto.
Non lo so se può funzionare, se potrebbe essere meglio o peggio dell'originale ma visto che ho pezzi per provare tanto vale tentare.
Le misure della parte elettrica le ho trovate in uno dei tanti schemi in rete che metto sotto in allegato.
Ho tenuto buoni i 345 cm per la parte in cavo elettrico ed altrettanti per la parte in cavo coassiale perché anche dai vari video su YouTube sembrano essere quelle giuste.
La distanza dello stub dal centro antenna invece l'ho dovuta portare a 126,5 cm e la sua lunghezza a 56,1 cm perché ho fatto tutto con l'RG58 che ho in abbondanza.
Nella foto sotto si vede l'insieme già fatto, quando l'ho iniziata non avevo in mente di proporvela e non ho fatto foto "in lavorazione".
In ogni caso come sopra ci sono video dove anche chi non ha idea di come iniziare può farcela.
Ho tenuto anche la lunghezza del cavo per la bobina di arresto in stile originale, se va buca con le ferriti ho il piano B.
Nell'ultima foto si vede il trenino di ferriti che compone il nuovo choke, sono 9 con diametro adatto all'RG58 ed altre 9 con foro più largo.
Purtroppo è tutta roba di recupero da cavi di stampanti/monitor ecc. per cui non si sa che mescola sia, probabilmente 43 o simile.
Di certo non mi aspetto un funzionamento eccelso ma per farsi un idea su come potrebbe andare con ferriti serie può andare (non carico più di 20w).
Tutto quanto finirà montato in una canna da pesca da 7mt (6,60 senza cimino) che non è abbastanza lunga, mi basta aggiungere uno spezzone di tubo in pvc da Ø40 mm alla base per arrivare a misura.
Per il momento è tutto, come vado avanti vi terrò aggiornati.


Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4636
  • Applausi 133
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #1 il: 10 Gennaio 2021, 02:11:41 »
Ciao M74,
non sono sicuro che quelle ferriti siano della giusta mescola per fare un buon blocco RF... A parte questo, i primi 10-15cm continueranno ad irradiare rf, quindi ti conviene mantenere le misure originali provando a muovere man mano più verso il centro le ferriti, atrimenti rischi di ritrrovarti con la parte in cavo troppo lunga.
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019


Offline BarboneNet

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 318
  • Applausi 14
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1TW615 - 1RGK624
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #2 il: 10 Gennaio 2021, 07:40:22 »
Ciao M74,
non sono sicuro che quelle ferriti siano della giusta mescola per fare un buon blocco RF... A parte questo, i primi 10-15cm continueranno ad irradiare rf, quindi ti conviene mantenere le misure originali provando a muovere man mano più verso il centro le ferriti, atrimenti rischi di ritrrovarti con la parte in cavo troppo lunga.
M74 se telo dice Alex, è legge;)

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando rogerKapp mobile

BM: | Crt SS 7900 | Telecom LS-145 |
Sota: | Crt SS 9900 | T2LT 10m | Road Devil | RM KL805 Plus 24v |


Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1860
  • Applausi 152
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #3 il: 10 Gennaio 2021, 08:46:06 »
Se sono mescola 43 le ferriti vanno bene,  con 10 watt inizieranno a scaldare, a 50 watt saranno bollenti [emoji33]

Se invece rimangono fredde, vuol dire che non stanno facendo il loro lavoro.

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #4 il: 10 Gennaio 2021, 16:29:55 »
Ciao M74,
non sono sicuro che quelle ferriti siano della giusta mescola per fare un buon blocco RF... A parte questo, i primi 10-15cm continueranno ad irradiare rf, quindi ti conviene mantenere le misure originali provando a muovere man mano più verso il centro le ferriti, atrimenti rischi di ritrrovarti con la parte in cavo troppo lunga.


Eh nemmeno io so se vanno bene o meno visto che la mescola è puramente ipotizzata.
Tra l'altro alcune sono di qualità (probabilmente erano su cavi costosi) mentre altre sono proprio ferro impastato alla buona (le ho messe per ultime, qualcosa aiuteranno ugualmente...).
Per le misure a parte lo stub e la sua posizione sono fedeli all'originale, quelli li ho dovuti modificare perché da quanto ho capito leggendo un po' dappertutto il cavo dell'originale non ha lo stesso fattore di velocità del RG58 che ho usato io.
Sicuramente il mio è peggiore anche in altre specifiche ma per l'uso con pochi watt che faccio io penso possa andare lo stesso.
Il blocco di ferriti l'ho fatto scorrevole sul cavo appunto per poter almeno li intervenire e vedere cosa cambia, basta allentare i due passacavo che ho messo all'inizio ed alla fine e si muove senza problemi.

M74 se telo dice Alex, è legge;)

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando rogerKapp mobile


Non ne dubito!

Se sono mescola 43 le ferriti vanno bene,  con 10 watt inizieranno a scaldare, a 50 watt saranno bollenti [emoji33]

Se invece rimangono fredde, vuol dire che non stanno facendo il loro lavoro.

Ti leggo pessimista...sono 400 grammi di ferrite da riscaldare, nemmeno se ci infilo in mezzo il saldatore da 50w diventano bollenti (o meglio ci vuole un bel po').
Considerando che il resto dell'antenna qualcosa di suo dovrebbe irradiare sotto forma di rf se diventano bollenti nell'uso pratico potrei brevettare la prima over unit machine funzionante della storia.
Se ci ho capito qualcosa di quest'antenna (cosa tutta da vedere, non ho la pretesa di affermarlo) il choke dovrebbe definire la lunghezza elettrica del braccio inferiore del dipolo separandolo dalla linea di alimentazione.
Ci sta che qualcosa scaldi perché i sistemi perfetti non sono di questo mondo, ma di potenza bisogna darne in quantità.

Per il resto non sono andato avanti, domani mi procuro un pezzo di termorestingente per bloccare assieme tutti i manicotti ed il tubo per fare la base dell'antenna.
Freddo polare permettendo nei prossimi giorni faccio qualche test!


Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 742
  • Applausi 26
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #5 il: 10 Gennaio 2021, 19:31:58 »
Salve, secondo me con un choke tipo W2DU l'antenna va, meglio sarebbe usare le ferriti della giusta mescola, ma qualunque ferrite il suo effetto lo fa.
In ogni caso dovendo percepire una corrente di ritorno basta aumentare numero delle ferriti.
Non concordo sull'ipotetico riscaldamento delle ferriti, ci vorrebbero potenze enormi.
Felice 2021 a tutti + 73 Rosario

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1860
  • Applausi 152
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #6 il: 10 Gennaio 2021, 20:21:50 »
Credetimi ragazzi diversamente giovani [emoji12]

Ho sperimentato personalmente in una "particolare installazione cittadina" dove la calza del cavo coassiale era parte dell'antenna posta sul cemento e senza un buon piano di terra .

Con 80 watt in AM  (portante continua) sono diventate talmente calde nel giro di 10 minuti che non riuscivi a tenerle in mano, erano 8 ferriti a tubo mescola FT43 poste sotto antenna.

Il mio amico aveva problemi di rientro RF, che si sono solo in parte risolti grazie alle ferriti che assorbivano l'energia di ritorno come delle spugne. Successivamente abbiamo spostato antenna e fatto un pozzetto ulteriore
di massa al piano terra , che ha risolto il problema.


Online kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3594
  • Applausi 128
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #7 il: 10 Gennaio 2021, 20:29:59 »
IK2NBU scusa ma questo è ragionare per induzione, ovvero dal particolare al generale.
inoltre si tratta di un'antenna per CB, le potenze che verranno applicate sono una frazione di quelle che hai usato nel tuo caso.

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1860
  • Applausi 152
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #8 il: 10 Gennaio 2021, 20:39:12 »
IK2NBU scusa ma questo è ragionare per induzione, ovvero dal particolare al generale.
inoltre si tratta di un'antenna per CB, le potenze che verranno applicate sono una frazione di quelle che hai usato nel tuo caso.
Qui da me in zona BG,   il CB + modesto usa 50 watt ... [emoji23] [emoji23] ,

nei QSO locali ovviamente [emoji85] !


Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #9 il: 10 Gennaio 2021, 23:40:33 »
Salve, secondo me con un choke tipo W2DU l'antenna va, meglio sarebbe usare le ferriti della giusta mescola, ma qualunque ferrite il suo effetto lo fa.
In ogni caso dovendo percepire una corrente di ritorno basta aumentare numero delle ferriti.
Non concordo sull'ipotetico riscaldamento delle ferriti, ci vorrebbero potenze enormi.
Felice 2021 a tutti + 73 Rosario

Grazie! Sia per gli auguri che ricambio che per la fiducia nell'idea!

Credetimi ragazzi diversamente giovani [emoji12]

Ho sperimentato personalmente in una "particolare installazione cittadina" dove la calza del cavo coassiale era parte dell'antenna posta sul cemento e senza un buon piano di terra .

Con 80 watt in AM  (portante continua) sono diventate talmente calde nel giro di 10 minuti che non riuscivi a tenerle in mano, erano 8 ferriti a tubo mescola FT43 poste sotto antenna.

Il mio amico aveva problemi di rientro RF, che si sono solo in parte risolti grazie alle ferriti che assorbivano l'energia di ritorno come delle spugne. Successivamente abbiamo spostato antenna e fatto un pozzetto ulteriore
di massa al piano terra , che ha risolto il problema.

Non dico che sia impossibile ma stai portando l'esempio di un sistema di antenna mal montato dove i problemi di rientro erano dovuti alla cattiva installazione.
Nel mio caso invece dovrebbe essere un antenna calcolata per funzionare con una bobina di arresto che evita che il coassiale sia parte integrante della parte radiante, non può mangiarsi metà potenza in calore...
Che poi a dirla tutta dalla rara immagine che allego si vede che pure la bobina della versione originale scalda se gli da potenza, si vede poco ma con 500W la bobina di coassiale arriva a 63°, penso che ad occhio si mangia 25/30W (un cavo riscaldante per terrario da 25W scalda più o meno uguale per una lunghezza simile).
Poi io ho anche l'asso nella manica, la possibilità di regolare la posizione del choke.
Ci ho pensato su a lungo e non sono sicuro che l'ultima ferrite vada messa in corrispondenza dell'estremità inferiore del dipolo, forse quel punto li forse potrebbe essere corretto piazzarlo più verso il centro della serie di ferriti.
E' tutto da provare, per questo sto facendo il prototipo, ci sono anche altre incognite, tipo se tenere un traferro tra i vari manicotti o meno.
Senza è più tipo un unico nucleo che attenua in un modo e con più nuclei che attenuano in tutt'altro modo.
E' un bel casino ma in qualche modo bisogna pur passare il tempo...quando non c'è cash si fa con quel che c'è...

IK2NBU scusa ma questo è ragionare per induzione, ovvero dal particolare al generale.
inoltre si tratta di un'antenna per CB, le potenze che verranno applicate sono una frazione di quelle che hai usato nel tuo caso.

Già, in più raramente ci sono passaggi lunghi ravvicinati o uso tipo broadcasting e se tutto funziona come si deve il problema non dovrebbe esserci a priori.


Qui da me in zona BG,   il CB + modesto usa 50 watt ... [emoji23] [emoji23] ,

nei QSO locali ovviamente [emoji85] !

A 50W forse ci arriverò anch'io quando avrò sistemato il lineare (nel frattempo è arrivata la valvola!) ma l'uso comune non sarà quello, finché mi sentono coi watt della radio non vado a consumare di più..

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4636
  • Applausi 133
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #10 il: 12 Gennaio 2021, 02:45:24 »
Scusate ma non è più semplice fare un choke su barretta in ferrite? Con una barretta da 20cm ci viene un bel choke cpn RG58!
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #11 il: 12 Gennaio 2021, 17:15:06 »
Scusate ma non è più semplice fare un choke su barretta in ferrite? Con una barretta da 20cm ci viene un bel choke cpn RG58!

Beh si, probabilmente è più semplice, però il raggio minimo di curvatura per l'RG58 è 5 volte il diametro esterno del cavo, quindi 25 mm e servirebbe una barretta di ferrite da 50 mm di diametro che la vedo difficile da reperire.
Oppure si potrebbero metterne di più assieme per fare un unico nucleo.
Mettendone una sottile al centro col cavo così distante penso non cambi molto rispetto a fare la bobina in aria.
In più si perde il vantaggio (l'unico al momento della mia soluzione) di poter regolare facilmente la posizione del choke.
Qui c'è chi ha già percorso la via del cavo su ferrite:
https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=74751.msg785243#msg785243
Però usando un altro tipo di coassiale che consente curvature più strette e si avvolge bene alla barretta di ferrite.
Rimane sempre la rottura di fare la giunta con quello dell'antenna ecc. che sono le cose che sto cercando di evitare.
Vediamo cosa ne esce fuori coi manicotti, nel frattempo ho recuperato il tubo per prolungare la canna da pesca e domani dovrei avere anche il termorestingente, poi freddo ed artrite permettendo faccio qualche test pratico!

Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #12 il: 13 Gennaio 2021, 19:39:14 »
Non sono riuscito a recuperare del termorestringente adatto ed allora ho risolto in altro modo.
Come da foto ho infilato tutte le ferriti dentro ad un tubo per impianti elettrici ed ho fissato i passacavi agli estremi con la colla a caldo.
Ora la parte elettrica è praticamente finita, manca solo il PL da saldare.
Vediamo se domani riesco a fare qualche test, altrimenti mi toccherà rimandare perché per i giorni successivi danno aria gelida dalla Russia e preferisco non averci a che fare!


Offline M74

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 141
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Maurizio
Re:Gain Master sperimentale con choke W2DU
« Risposta #13 il: 14 Gennaio 2021, 13:44:04 »
Qualche immagine del primo assemblaggio fatto giusto per capire come andare avanti.
Viene fuori lunghetta (7,50 mt in tutto), ho recuperato circa 80 cm sostituendo il cimino originale con un tubo in alluminio, così posso allungare di meno alla base.
Il tubo in pvc è si robusto ma se lo tengo troppo lungo non ha la rigidità della vetroresina e finisce per flettere da qualche parte.
Così facendo mi basta allungare di 60/70 cm sotto e sono a posto.
Per collegare elettricamente il "nuovo" cimino ci ho avvitato dentro una vite autofilettante in ottone dove ho saldato il cavo che parte dal condensatore tagliato alla nuova misura giusta.
Ora non mi resta che finire i dettagli e fare qualche prova, spero a breve ma il tempo è quello che è..