Autore Topic: Installazione sul tetto...ora inizia il bello  (Letto 374 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Marco.Me

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 24
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« il: 03 Novembre 2020, 19:46:02 »
Siamo sul tetto del condominio dove abito.... mi occorrono consigli e pareri.
Sono al secondo piano e devo predisporre la calata dal tetto.

Il manufatto che vedete sulla sinistra lo feci fare ben 35 anni fa ed è ancora lì.
Volerlo sfruttare vorrebbe dire:
- avere una zona decisamente più ampia per l'installazione
- avere gli ancoraggi a terra già belli e pronti da sfruttare
- area più libera dalle antenne (mettendo sempre un palo da 6 metri)
- ripristinare il manufatto togliendo il vecchio palo e mettendone uno nuovo.
- avere una calata più lunga diciamo di 30 metri in totale circa 70/80mt

Non sfruttare il manufatto perchè il cavo deve scendere oltre le tre parabole davanti nella foto vorrebbe dire.
- definire la zona per l'installazione e capire come mettere il palo, (rifare il manufatto oppure far saldare ad un anello un piastra con il palo)
- avere in ogni caso una zona più angusta per l'installazione
- più esposta al vento
- fare gli ancoraggi a terra perchè quelli presenti sono troppo sotto l'installazione
- avere una linea elettrica con un cavo che scende parallelo al pluviale per circa 50/60mt

Premesso che di cavo ne dovrò comprare parecchio RG8 oppure RG213 che sia sarà una bella spesa...cosa mi consigliate? Se foste voi, cosa fareste?

Grazie per il supporto.


Offline 165RGK591

  • 165RGK591
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1202
  • Applausi 80
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 165rgk591
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #1 il: 03 Novembre 2020, 20:34:27 »
una domanda, gli occhielli evidenziati come sono assicurati?
se sono assicurati bene potresti sfruttarli per tirantare un palo con piastra appoggiata a terra.
stazione Archimede operatore Paolo in Cagliari.
IS1054SWL

Offline Marco.Me

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 24
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #2 il: 03 Novembre 2020, 22:23:30 »
una domanda, gli occhielli evidenziati come sono assicurati?
se sono assicurati bene potresti sfruttarli per tirantare un palo con piastra appoggiata a terra.
Gli occhielli sono cementati nel pavimento del terrazzo. Sono ottimi e sono sfruttati per l'antenna tv che si vede più avanti nella foto saldati insieme alla base. Ma se dovessi posizionarla in questa zona preferirei usare il manufatto che vedete a sinistra (già usato 35 anni fa) dimensione 60x60 alto 66. In questo caso userei gli occhielli per i tiranti.

inviato HUAWEI LYO-L01 using rogerKapp mobile



Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2527
  • Applausi 123
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #3 il: 04 Novembre 2020, 08:48:25 »
Molti si leccherebbero le dita per avere quell'angolo...per installare un'antenna. Potresti ancorare alla sporgenza che menzioni un bel tubo di buon diametro come base di appoggio, non oltre i 3metri...poi ti alzi con altro tubo più leggero...di sostegno antenna…

Cosa vuoi installare ?

IL cavo, a quelle distanze, non ti permette un RG8 ne un semplice 213, ovvero se vuoi li metti ma il segnale sarà mangiato dalla lunghezza e caratteristiche dello stesso.
Devi andare su ottime marche, ti verrà almeno 3 euro al metro se va bene…
nell' optimum.
Io uso il Messi & Paoloni, chi usa altro va bene, ma tieniti su marchi seri.

[emoji106]

Come scendi i cavi con canalina o corrugato ?
« Ultima modifica: 04 Novembre 2020, 08:51:32 da IZ1PNY »

Offline Marco.Me

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 24
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #4 il: 04 Novembre 2020, 13:09:47 »
Ti ringrazio anzitutto, condividiamo la stessa attività nel volontariato io sono in un'associazione qui a Roma.
Ma veniamo alle antenne.
Il mio primo dubbio è:
- risparmiare cavo e trovare una soluzione installativa dove sono le parabole nella foto perchè comunque il cavo andrà verso quella direzione
 -oppure usare circa 25/30 mt di cavo in più ed usare il mio manufatto che mi permetterebbe di metterci su un palo di almeno 6 metri fare una bel montaggio più pulito, semplificato e più riparato dal vento?

Per l'installazione pensavo un'antenna 5/8 con palo da 6 metri
tutto in canalina bianca fino a bordo tetto, poi giù discesa con fascette nascosto dal pluviale.

Si andrò su cavi di marca che mi garantiscano la mancanza di disturbo ad i cavi di due antenne satellitari che scendono anche loro sfruttando la copertura visiva del pluviale, per un fattore di estetica.
Prioritario per me non creare disturbo TV.

Domanda...ma usare la discesa della canna fumaria una volta non si poteva....ora ci sono novità in merito?

Grazie per il supporto
« Ultima modifica: 04 Novembre 2020, 13:12:20 da Marco.Me »


Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2527
  • Applausi 123
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #5 il: 05 Novembre 2020, 06:10:13 »
Ciao Marco, se ti tieni distante dalle altre antenne è meglio, se per la 27, almeno non meno di 5,5 metri dalle altre…
Calcolando multipli e sottomultipli...degli 11 metri.
Se il palazzo è libero, in orizzonte o con altre strutture poco vicine, 6 metri sono anche troppi, bastano anche la metà, in antitesi poni un aereo di almeno 12 metri al vento tra palo e antenna…

La parte più importante della stazione radio è il radiatore, quindi buona antenna e cavo ottimo.

Le parabole sono antenne attive, non passive, alcuni comuni vietano le singole ad alloggio, ma una a condominio, per ridurre l'attrattività ai fulmini...le antenne attive sembra ne ricevano di più delle normali.

Auguri e complimenti per la tua partecipazione nel volontariato, ci sono da oltre 40 anni, da quando non esisteva il dipartimento ed era tutto un po' diverso, ho fondato e strutturato 3 P.A. Sanità e Tecnico, in Romagna, esistenti, da molti anni sono un pagato, ovvero volontariato professionale, in altre parole, quando la puzza di guai è alta, o i volontari associativi, restano a casa, anche all'estero,  arrivano altri...che fanno la strada al contrario...saprai chi sono gli inquadrati nell'INSARAG, https://www.insarag.org/
rife in Italia è il secondo della P.C. Nazionale…

Quindi dentro ma leggermente separati dal resto.

Buon tutto e buona radio.
« Ultima modifica: 05 Novembre 2020, 06:15:26 da IZ1PNY »

Offline aquiladellanotte

  • 1RGK458
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3650
  • Applausi 137
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Installazione sul tetto...ora inizia il bello
« Risposta #6 il: 05 Novembre 2020, 23:25:39 »
Ciao Marco, se ti tieni distante dalle altre antenne è meglio, se per la 27, almeno non meno di 5,5 metri dalle altre…
Calcolando multipli e sottomultipli...degli 11 metri.
Se il palazzo è libero, in orizzonte o con altre strutture poco vicine, 6 metri sono anche troppi, bastano anche la metà, in antitesi poni un aereo di almeno 12 metri al vento tra palo e antenna…

La parte più importante della stazione radio è il radiatore, quindi buona antenna e cavo ottimo.

Le parabole sono antenne attive, non passive, alcuni comuni vietano le singole ad alloggio, ma una a condominio, per ridurre l'attrattività ai fulmini...le antenne attive sembra ne ricevano di più delle normali.

Auguri e complimenti per la tua partecipazione nel volontariato, ci sono da oltre 40 anni, da quando non esisteva il dipartimento ed era tutto un po' diverso, ho fondato e strutturato 3 P.A. Sanità e Tecnico, in Romagna, esistenti, da molti anni sono un pagato, ovvero volontariato professionale, in altre parole, quando la puzza di guai è alta, o i volontari associativi, restano a casa, anche all'estero,  arrivano altri...che fanno la strada al contrario...saprai chi sono gli inquadrati nell'INSARAG, https://www.insarag.org/
rife in Italia è il secondo della P.C. Nazionale…

Quindi dentro ma leggermente separati dal resto.

Buon tutto e buona radio.
Piccolo OT...
Puoi spiegare meglio l'insarag?
Sono curioso, anche perché dal sito non si capisce molto... E non si vede se l'Italia ne fa parte.
Ma in Italia non è il Dpc, secondo normativa, cabina di regia e di coordinamento?

inviato Redmi Note 8 Pro using rogerKapp mobile

aquila della notte 1adn089
IZ0PQE