Autore Topic: Alimentatore ZG HP mod 1250-S  (Letto 662 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« il: 30 Ottobre 2019, 17:01:46 »
Buona sera a tutti, mi ritrovo l'alimentatore in oggetto da 50 Amp con uno strano problema; mi ritrovo la tensione di 4 volt anche sul connettore di massa centrale, quello giallo. Qualcuno ha avuto la stessa disavventura?
Grazie per la risposta.
« Ultima modifica: 30 Ottobre 2019, 21:41:34 da lucius63 »

Offline denis751

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 588
  • Applausi 2
  • Sesso: Femmina
  • Mikhail Timofeevich Kalashnikov
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #1 il: 31 Ottobre 2019, 08:37:36 »
ciao.....4 volt DC o AC ?
Puoi postare una misura con il tester vhe hai usato che vediamo ?
La messa a terra sulla presa a muro è presente ? intendo se l'alimentatotore è correttamente collegato alla terra dell'impianto elettrico
I cimiteri sono pieni di quelli che portano la pistola senza colpo in canna..........

A breve aprirò un saponificio.............xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #2 il: 05 Novembre 2019, 15:50:11 »
Ciao, si l'alimentatore è messo a terra direttamente con il cavo di alimentazione 220V+terra. Rivedendo l'alimentatore ho inizialmente ho indicato una tensione sbagliata. Mi ritrovo sul bocchettone giallo 20 volt in cc, è la stessa tensione che mi trovo sul contenitore del darlinghton. Sulla piastra di raffreddamento vedo che c'è il fogliolino di mica ma mancano i barilotti plastici sulle viti. Se misuro con il digitale fra la carcassa metallica del transistor e il connettore giallo trovo i 20 volt. Secondo me il problema è li. Le viti di serraggio finiscono sulla piastra madre stagnata. Appena possibile riapro e rivedo il tutto, misure comprese.

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1899
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #3 il: 06 Novembre 2019, 07:54:17 »
Sono sicuro di aver già letto un thread che discuteva dello stesso difetto, oggi provo a cercarlo.

ps: non sono riuscito a trovarlo, eppure ricordo chiaramente una discussione al riguardo con le istruzioni precise per risolvere il problema, mi pare si trattasse dell'isolamento dei transistor che si guasta con il passare degli anni, spiacente di non poter essere più specifico.
« Ultima modifica: 06 Novembre 2019, 19:06:46 da kz »

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #4 il: 07 Novembre 2019, 20:14:01 »
KZ buonasera, questo alimentatore ha 6 darlington su dissipatore posteriore più uno sulla scheda madre. La ZG mi ha mandato lo schema generale senza i test point e  altre specifiche. La carcassa del darlington su piastra madre va a massa, che sia in perdita quello? Dovrei provare ad isolarlo completamente ma il collettore va comunque a massa perciò mi ritroverei comunque quella tensione in circolo.
Grazie per aver risposto


Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1008
  • Applausi 121
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #5 il: 07 Novembre 2019, 23:21:34 »
Salve a tutti.

Visto che hai avuto lo schema non sarebbe male se lo mettessi come allegato.

Troppo spesso chi ha problemi ed ha anche lo schema, si dimentica di allegarlo, quindi è difficile se non impossibile dare suggerimenti per una possibile soluzione del problema.

Saluti a tutti da Alberto

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 132
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #6 il: 08 Novembre 2019, 01:52:27 »
Mi ricordo di essermi imbattuto nello schema dello zetagi 1250s e monta 6 semplici transistor bipolari 2N3055, facilmente reperibili.
Capita spesso, come ti dicevano, che un piedino vada a corto con il dissi in alluminio in corrispondenza dei fori, o peggio che la mica isolante montata sotto i 2N3055 si sfaldi, non isolando più dal dissipatore. O anche che si rovinino i passanti delle viti che fissano i finali al dissipatore.

Allego il manuale con lo schema, non credo ci siano differenze rilevanti con la versione HP1250S.

Ciao

Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3153
  • Applausi 113
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #7 il: 08 Novembre 2019, 10:08:19 »
...Allego...
L200 che bei ricordi ...

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 132
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #8 il: 08 Novembre 2019, 11:46:12 »
L200 che bei ricordi ...

Su altri forum ne ho letto anche male, eppure va eccome.
Certo io non gli farei pilotare sei BJT di potenza come sullo Zetagi 1250 in questione senza metterci in mezzo un altro buffer di corrente, però va eccome l'L200. E semplifica enormemente le cose a livello di schema.


Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3153
  • Applausi 113
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #9 il: 08 Novembre 2019, 11:55:40 »
Su altri forum ne ho letto anche male, eppure va eccome...
Se è ancora in giro un motivo ci sarà!?!?

Rivoglio il UA78GU!!!!

Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1008
  • Applausi 121
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #10 il: 08 Novembre 2019, 16:54:37 »
Salve a tutti.

Per quanto riguarda l'eventuale contatto accidentale tra l'uscita continua non stabilizzata, dopo il ponte raddrizzatore, con la carcassa esterna dell'alimentatore,in condizioni normali non rappresenta un grosso problema.

A tale scopo metto un piccolo disegno per semplificare la comprensione della cosa (T= Trasformatore; P = Ponte raddrizzatore; S = Stabilizzatore regolabile).



Normalmente gli alimentatori hanno la terra collegata alla carcassa esterna ma completamente isolata dalle due uscite rosso/nero.

Ipotizzando che l'alimentatore sia regolato per erogare tra rosso e nero 12V e nel punto "A" ci sia per esempio 22V rispetto al nero, in assenza di contatti accidentali, tra il giallo / rosso e tra giallo / nero non ci dovrebbe essere alcuna tensione.

Gli alimentatori di questo tipo sono fatti in modo che se si ha la necessità di mettere a terra un polo della continua d'uscita, si può scegliere secondo quello che serve, o il rosso a terra oppure il nero a terra.

Considerando che la terra è convenzionalmente considerata potenziale zero, se metto a terra il nero avrò sul rosso +12, mentre se metto a terra il rosso avrò sul nero - 12V.

In entrambi i casi tra rosso e nero ho sempre una DDP di 12V con il positivo sul rosso ed il negativo sul nero.

Se accidentalmente vanno in contatto il punto "A" con la carcassa esterna, lasciando isolate le due uscite rosso e nero rispetto alla terra non ci sono problemi.

Avrei -22 tra giallo/nero e -10 tra giallo/rosso, ma tra rosso / nero sempre 12V stabilizzati.

Quindi se il carico fosse collegato tra rosso e nero e non avesse a sua volta una connessione di terra collegata con uno dei 2 poli, non si avrebbe nessun tipo di problema.

Normalmente, infatti, un apparato veicolare ha la carcassa esterna isolata (per la continua) rispetto ai 2 poli dell'alimentazione, quindi se oltre al rosso e nero collegassi il giallo alla carcassa esterna dell'apparato, continuerei a non avere nessun problema.

Anche una eventuale antenna esterna con il palo collegato a terra e connesso con la calza del coassiale, non creerebbe nessun tipo di problema, perché il bocchettone di uscita dell'apparato non è collegato alla massa interna dell'apparato, ma alla carcassa esterna.

Le cose cambiano se qualcuno collegasse tra il rosso ed il nero un carico che ha una sua terra collegata, oltre che alla carcassa esterna, anche con uno dei 2 poli dell'alimentazione (solitamente il nero).
In questo caso ci sarebbe il "botto" con tanto di fumo, perché è come se si cortocircuitasse la -22V (nero) oppure la -10 (rosso).

Quindi se qualcuno collegasse un dispositivo autocostruito (o anche acquistato) in cui è collegato il negativo alla carcassa esterna, poi la carcassa andasse a terra con un suo cavo dedicato oppure attraverso la calza del coassiale di un'antenna collegata a terra (anche attraverso il palo), si avrebbe il "botto". Stessa cosa se si appoggia il dispositivo con carcassa collegata al nero, sopra l'alimentatore mettendo a contatto le 2 carcasse ... fumata e botto.

Quindi l'eventuale riparazione dell'alimentatore per scollegare il punto "A" dalla carcassa esterna servirebbe per evitare il "botto" ma solo nelle condizioni che ho descritto.

Saluti a tutti da Alberto
« Ultima modifica: 08 Novembre 2019, 17:16:34 da Rommel »


Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 132
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #11 il: 08 Novembre 2019, 17:20:46 »
Salve a tutti.

Per quanto riguarda l'eventuale contatto accidentale tra l'uscita continua non stabilizzata, dopo il ponte raddrizzatore, con la carcassa esterna dell'alimentatore,in condizioni normali non rappresenta un grosso problema.


Ciao Rommel,
ti leggo sempre con piacere,
vero quello che dici a patto che telaio e dissipatore rivettato con essi non siano a terra attraverso il centrale della presa terra: potresti avere un corto attraverso eventuali radio e/o lineari che hanno negativo a massa e scatenare ampere che girano su cavi varii..  [emoji106]

Max


P.S. Modifica postuma al mio post: in effetti lo hai scritto dopo, leggendo il tuo post che ho quotato solo in parte. Considera che tutti i lineari con transistor hanno emettitore in corto con dissipatore e quindi negativo a massa.
« Ultima modifica: 08 Novembre 2019, 17:23:07 da sassa "ottone" »

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #12 il: 10 Novembre 2019, 16:09:17 »
Buongiorno a tutti e grazie per le risposte sempre esaustive. Mi sono un po perso ma penso di ave capito ho in perdita uno o più darlinghton. La cosa che faro per prima è staccare il darlinghton dalla piastra in alluminio che è colegato direttamente sulla piastra madre e vedere se sul suo contenitore è sempre presente quella tensione. Dopo di chè, se non risolvo, isolatori e transistor nuovi e poi vediamo.

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #13 il: 10 Novembre 2019, 16:17:53 »
Scusatemi ma devo aggiungere che avevo scritto alla ZG e mi hanno inviatolo schema dell'S che è leggermente differente, ha un darlingthon in più, quello che ho sulla piastra madre. Per L intendi L200? Effetivamente è stato spostato dal suo alloggiamento e collegato a massa dello schassie e secondo me non va bene inquanto deve avere il suoi dissipatore. E stato frugato e molto probabilmente, visto che sono danneggiate le piazzole in cui era saldato hanno prolungato con dei fili sino a fissarlo a massa. Quindi rivedo al mia tesi, stacco L200 dove è stato fissato e ne metto un'altro nuovo isolandolo dalla massa telaio e applicandoci un suo dissipatore. Quel componente, correggetemi se sbaglio, serve da protezione per tutto l'alimentatore in caso di sovracarico. Perciò ripartirò proprio da li. Farò qualche foto e ve le posto così potete vedere le condizioni attuali.
Saluti a tutti.
« Ultima modifica: 10 Novembre 2019, 16:58:09 da lucius63 »

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #14 il: 10 Novembre 2019, 17:10:07 »
Mi sembrava corretto inserire lo schema per eventuali necessità di altri.
« Ultima modifica: 10 Novembre 2019, 17:12:51 da lucius63 »


Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #15 il: 11 Novembre 2019, 11:11:04 »
Buongiorno allego qualche immagine.

Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3153
  • Applausi 113
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #16 il: 11 Novembre 2019, 12:04:41 »
Buongiorno allego qualche immagine.
Perdona la mia curiosità, ma i due potenziometri in foto sono per la regolazione della tensione e per la limitazione di corrente?

Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1008
  • Applausi 121
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #17 il: 11 Novembre 2019, 16:49:35 »
Salve a tutti.

Dalle foto sembra preso da una discarica che ha anche subito un allagamento.

Direi che la mancanza di isolamento tra il collettore del finali ed il dissipatore, sia il minimo dei problemi presenti su quell'alimentatore.

Se i fili collegati alle lampadine dei 2 strumenti sono, come sembra dallo schema, collegati al primario del trasformatore (quindi alla 220V), diciamo che i collegamenti volanti fatti in quel modo sono molto pericolosi.

Sembra un alimentatore messo in circolo dall'ISIS per cercare di fare qualche vittima a caso.

Saluti a tutti da Alberto.
« Ultima modifica: 11 Novembre 2019, 16:51:06 da Rommel »

Offline sassa "ottone"

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 132
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • CortoCircuito ergo sum! 73 - Max, Roma.
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: iz0yza
Re:Alimentatore ZG HP mod 1250-S
« Risposta #18 il: 11 Novembre 2019, 16:55:09 »
ha un darlingthon in più, quello che ho sulla piastra madre

Per la cronaca, non sono darlington, ma semplici transistor bipolari.
Il transistor darlington è una cosa diversa, ovvero una cascata di due bipolari.
Ma su quell'alimentatore ci sono dei semplici 2n3055, ecco perchè ad un certo punto (visto che sono ben 6 finali), ne serve uno che pilota tutti gli altri: senza di quest'ultimo probabilmente il regolatore L200C si fonderebbe per eccessiva dissipazione.