Autore Topic: Modulistica per inizio attività (lombardia)  (Letto 1117 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Modulistica per inizio attività (lombardia)
« il: 18 Ottobre 2019, 00:12:43 »
Buongiorno a tutti,

vorrei chiedervi qualche informazione, anche se sono sicuro che queste domande saranno state fatte centinaia di volte, quindi chiedo scusa in anticipo. Apro un nuovo topic proprio perchè la parte burocratica/legale non mi è molto chiara.
Pagare 12 euro all'anno per essere in regola con la radio PMR non mi manderà in fallimento e, volendola utilizzare fuori casa senza troppe preoccupazioni, vorrei fare la dichiarazione di inizio attività.
Ho trovato un modulo online che tuttavia non so se sia valido, e sopratutto non so se sia uguale per ogni regione (io vivo in lombardia).
Ve lo allego perchè non mi è chiarissimo come compilarlo. Se ho capito bene c'è una casella da barrare se voglio l'autorizzazione ad usare una radio PMR o CB e se voglio detenere apparecchi mobili o portatili (quale sarebbe la differenza?).
Per ottenere l'autorizzazione mi sembra di aver capito di dover andare in banca o in posta a versare 12 euro alla tesoreria provinciale dello stato, sezione di Genova. Banca o posta dovrebbero rilasciarmi una ricevuta, che io dovrei allegare assieme a questo documento e alla carta d'identità e spedire (non so a quale indirizzo), magari con raccomandata con ricevuta di ritorno, anche se preferirei non perdere tempo e inviare una PEC.

Ho cercato informazioni al riguardo ma, quando si tratta di solita burocrazia italiana, si finisce con impazzire. Vorrei chiedere a voi.
Sto studiando qualcosa nell'idea di superare in futuro il test per diventare radioamatore, e per il momento non mi dispiacerebbe divertirmi un po' con la PMR.

Grazie mille!

P.S: purtroppo non riesco a caricare in nessun modo l'allegato sul forum, nonostante le dimensioni corrette.

Raffaele

Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 655
  • Applausi 27
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #1 il: 18 Ottobre 2019, 08:11:06 »
Buon giorno Raffaele, intanto ti faccio i complimenti per il tuo approccio al mondo della radio perché se deciderai di prendere la patente sei già partito con il piede giusto. Il rispetto per le regole del gioco è fondamentale se vuoi giocare con le radio.......perchè di questo si tratta alla fine: un grande GIOCO PER ADULTI ancora bambini. H-I

https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/autorizzazioni-e-licenze/cb-banda-cittadina
Questa è la sezione relativa alle normative CB/PMR in Lombardia.

https://www.mise.gov.it/images/stories/documenti/liberuso_rev5.pdf
Questa è la dichiarazione di inizio attività da compilare e spedire all’ispettorato territoriale del MiSE (che gestisce l’ex Ministero Telecomunicazioni).
Nel territorio della Lombardia si spedirà la documentazione (D.I.A. + versamento 12€) alla DIVISIONE V in Via Principe Amedeo 5 - MILANO.

Infine voglio suggerirti una buona “palestra” che l’ispettorato della Regione Liguria mette a disposizione di tutti in previsione dell’esame per conseguire la Patente di Radioamatore.
http://www.comunicazioniliguria.it/esercizi.php


A presto....qui sul forum e ON AIR!

73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 18 Ottobre 2019, 08:13:59 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1899
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #2 il: 18 Ottobre 2019, 08:46:38 »
il modulo valido è quello che puoi trovare sul sito del ministero, è un PDF con dei campi editabili indicato da IU2IDU
il modulo è unico a parte alcuni deliri tipo quelli di un certo ispettorato del centro italia che pretende un atto notorio aggiuntivo per la dichiarazione degli apparati posseduti.
per trasmettere il modulo di inizio attività di solito non è necessario inviare una raccomandata o una PEC basterebbe una lettera normale o una email, certi ispettorati usano ancora il FAX.
però la PEC o la raccomandata (e anche l'antico FAX) danno il vantaggio di poter esibire una ricevuta.

gli indirizzi dell'ispettorato territoriale Lombardia sono qui:
https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/ispettorati-territoriali-e-altri-organismi?id=2011608

per gli estremi del pagamento puoi fare riferimento a questo post:

https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=73250.msg770311#msg770311

in cui ho pubblicato tutti gli IBAN delle tesorerie provinciali per il versamento dei contributi CB/PMR e OM

benvenuto



Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #3 il: 18 Ottobre 2019, 15:32:24 »
Grazie a tutti,

in caso avessi dubbi farò altre domande.  [emoji6]
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2019, 05:22:10 da raffaele90 »

Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #4 il: 20 Ottobre 2019, 06:21:29 »
Buongiorno Giulio,

l’ho chiamata con il suo identificativo da radioamatore non conoscendo il suo nome (l’ho letto solo dopo in firma).
So riconoscere e ammettere quando ho fatto una pessima figura perché, se avessi letto bene la firma, avrei evitato di scrivere determinate cose. Su un forum ci si ritiene liberi di dire quel che si vuole, spesso dimenticandosi che dietro agli schermi esistono persone.
Non rinnego comunque quello che ho letto nel messaggio precedente (che ho cancellato di getto). Ho utilizzato una Baofeng per radioascolto. Prima ho acquistato il libro “Radiotecnica per radioamatori” di Nerio Neri, poi una radio Boafeng, sia perché era un supporto psicologico a proseguire lo studio in condizioni non proprio ottimali, sia perché volevo studiare anche tutti gli aspetti della radio di prima mano. Avevo dei dubbi riguardo ai ponti radioamatoriali così mi è capitato, al massimo un paio di volte, di trasmettere per pochi secondi, solo per ricevere risposta dal ponte sul fatto che fossi in portata, ovviamente quando nessuno lo stava utilizzando. Risolto quel dubbio e memorizzati i ponti radio più vicini, ho continuato ad usare la Baofeng come una pessima ricevente. Quando l’acquistai, almeno un anno fa, ero in condizioni da non voler spendere più di 20/30 euro e una buona radio ricevente aveva costi ben maggiori.
Ammetto e non rinnego di non aver rispettato la legge, ma non ho mai disturbato alcuna comunicazione, per quanto mi sarebbe piaciuto intervenire per porre diverse domande.
Per quanto riguarda le PMR, il limite di 500 mw in città non permette di farsi sentire a più di 2/3 chilometri, ed è davvero poco. La legge non si discute, ma so che all’estero i limiti di potenza sono maggiori e sinceramente mi chiedo che fastidio possa dare una PMR che trasmette 5 watt in città, considerando che nella mia zona c’è silenzio radio per la maggior parte del giorno, anzi direi che è inusuale sentir parte qualcuno qui. Caso diverso in zone più aperte dove l’onda radio può percorrere diversi chiometri in più, oppure in zone affollate (magari grandi città come Roma/Milano), dove sarebbe meglio usare meno potenza, ma questo dipende anche dal buon senso del “non radioamatore”.

In ogni caso sì, ho assolutamente intenzione di conseguire la patente ma, anche non fosse necessario nulla del genere, avrei comunque desiderio di comprendere l’argomento più a fondo, ovvero su come funzionano le radio, da un punto di vista elettronico, da come si comportino le onde radio, da un punto di vista fisico, oltre al fatto che un giorno vorrei realizzare qualcosa di autocostruito o modificare qualche radio in mio possesso.

Per la dichiarazione di inizio attività non dovrei avere problemi, ma spero comunque di poter contare ancora sul suo aiuto; se sarà necessario scriverò anche all’ente responsabile.

Buona giornata.

Raffaele


Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 655
  • Applausi 27
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #5 il: 20 Ottobre 2019, 21:19:04 »
Buona sera Raffaele, diamoci pure del tu e non preoccuparti di come mi chiami....per voi sono Giulio, sono IU2IDU oppure sono IDU! Dipende da come volete chiamarmi......
Posso dirti una cosa in assoluta sincerità? In te vedo il germe del buon radioamatore! Spero che tu possa prendere la patente e divertirti con le radio su tutte le frequenze perché l’etere ha bisogno anche di persone come te!
Apprezzo molto il tuo approccio ed il tuo punto di vista in relazione alle regole.........mi rivedo in te!

Buon inizio settimana!

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #6 il: 20 Ottobre 2019, 22:22:32 »
Buonasera Giulio,

grazie mille davvero! Ricevere complimenti fa sempre piacere.
Non so quanto sia permessivo il forum nei confronti dell'off topic, ma comunque questo post dovrà essere utile anche ad altre persone che vogliono fare la dichiarazione di inizio attività in lombardia, quindi prometto che sarà l'ultimo OT, al massimo apro un nuovo topic e ti aspetto, se vorrai partecipare.  [emoji6]
Sicuramente avrai letto il mio precedente messaggio e, dopo aver capito che facevi evidentemente parte delle forze dell'ordine, quanto avevo scritto mi sembrava irrispettoso nei tuoi confronti, quindi ho voluto rimediare con un secondo.
La radio per me è qualcosa di divertente, ma la considero anche una faccenda seria e uno strumento di cui non abusare (ce ne sono altri più adatti per comunicare di quel che si vuole, anche le oscenità che mi è capitato di sentire) e, in ottica più romantica, spero un giorno di poter fare la differenza, ovvero essere utile in qualche modo, non limitandomi ad avere un hobby come tanti altri.
Non so se riuscirò a conseguire la patente, ma farò del mio meglio; un incoraggiamento come il tuo di sicuro mi motiva. C'è un bel po' da studiare e purtroppo la salute non mi aiuta, perchè sono un malato reumatico che fatica a fare le cose più semplici. La radio è anche un modo per distrarsi.
Nella mia zona l'attività sui ponti è davvero molto bassa e non c'è quasi nessuno in PMR. Nel mio paese hanno addirittura chiuso la sezione ARI, per cui dovrei andare nella città più vicina per seguire un corso o parlare con altri radioamatori.

Torniamo in topic (grazie ancora, a proposito)

Il modulo di dichiarazione è abbastanza chiaro, ma vorrei qualche chiarimento: ispettorato competente e indirizzo dell'ispettorato non dovrebbero essere un problema, cioè li troverò scritti sul sito.
Sotto DICHIARA ci sono due caselline evidenziate in azzurro dove credo mi venga chiesto se voglio utilizzare radio PMR o CB, o entrambe? In effetti ci si domanda se possano essere barrate entrambe, pagando sempre e solo 12 euro. In ogni caso io barrerei PMR.
Dal momento che sei un radioamatore non avrai avuto necessità di compilare un modulo del genere, ma magari puoi dirmi se questo modulo posso magari "digitalizzarlo" e inviarlo tramite PEC, oppure se devo imbustarlo (magari assieme alla fotocopia del bollettino postale pagato) e inviarlo all'ente competente. Una volta inviato non so poi cosa accada, ovvero se io debba ricevere a casa un tesserino, o comunque qualcosa di simile da eventualmente esibire alle autorità. Ci si chiede anche come si proceda al rinnovo annuale, nella speranza magari che sia possibile evitare di compilare e firmare scartoffie ogni anno, inviare documenti e aspettare chissà quanto per un responso.
Scusa per le tante domande, non ho avuto ancora tempo di informarmi come si deve.
Se hai tempo da perdere (vai tranquillo) e puoi darmi qualche informazione in più, mi risparmi senz'altro un po' di tempo.

Grazie mille. Buona serata a te e a tutto il forum con cui mi sono trovato bene un anno fa, e dopo un anno posso dire di respirare ancora la stessa aria di cordialità.

Raffaele

Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 655
  • Applausi 27
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #7 il: 23 Ottobre 2019, 14:39:14 »
OT doveroso e necessario....

dopo aver capito che facevi evidentemente parte delle forze dell'ordine

Buon giorno Raffaele, a scanso di equivoci e per evitare che lo stemma del COTA (Carabinieri On The Air) si traduca in "millantato credito" da parte mia vorrei specificare che non faccio parte delle Forze Dell'Ordine.
L'associazione COTA prevede soci ORDINARI (Carabinieri) e soci SOSTENITORI/SIMPATIZZANTI (come me): mi sono iscritto per celebrare l'Arma in quanto sono nipote di un Generale e non manco occasione di manifestare tutto il mio affetto per la Fedelissima!
Sul sito https://www.cota.cc/ è possibile leggere lo statuto e le finalità del COTA, che prevede l'utilizzo dello stemma solo se il radioamatore specifica nel proprio profilo la sigla associativa. Leggerai infatti nel mio sommario su RGK FORUM la dicitura COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri (686 = mia matricola - SM = Supporter Member)

FINE OT


ispettorato competente e indirizzo dell'ispettorato non dovrebbero essere un problema, cioè li troverò scritti sul sito
La divisione 5 della Lombardia è qui www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/ispettorati-territoriali-e-altri-organismi/lombardia
Contributi annuali: CB (12 euro per CB utilizzati da privati) e RADIOAMATORI (5 euro) C/C postale 425207 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato sez. di Milano – IBAN IT62P0760101600000000425207

Sotto DICHIARA ci sono due caselline evidenziate in azzurro dove credo mi venga chiesto se voglio utilizzare radio PMR o CB, o entrambe? In effetti ci si domanda se possano essere barrate entrambe, pagando sempre e solo 12 euro. In ogni caso io barrerei PMR.
Potresti barrare sia CB che PMR in modo da non essere vincolato in futuro da questa dichiarazione, ma proverei a telefonare preventivamente all'Ispettorato della Lombardia per avere certezze.


Dal momento che sei un radioamatore non avrai avuto necessità di compilare un modulo del genere, ma magari puoi dirmi se questo modulo posso magari "digitalizzarlo" e inviarlo tramite PEC, oppure se devo imbustarlo (magari assieme alla fotocopia del bollettino postale pagato) e inviarlo all'ente competente.
Raccomandata con ricevuta di ritorno, ricordandoti di fotocopiare e conservare la richiesta. Se entro un mese non ci sono opposizioni da parte del MiSE (ad esempio se venisse riscontrato che il richiedente abbia importanti procedimenti penali a carico o condanne definitive) sei ufficialmente autorizzato a trasmettere. In gergo si chiama silenzio assenso.


Una volta inviato non so poi cosa accada, ovvero se io debba ricevere a casa un tesserino, o comunque qualcosa di simile da eventualmente esibire alle autorità.
In caso di controllo dovrai esibire la copia della Dichiarazione e la ricevuta del pagamento annuale di 12€. Conserva sempre i bollettini degli anni precedenti per non avere disguidi.


Ci si chiede anche come si proceda al rinnovo annuale, nella speranza magari che sia possibile evitare di compilare e firmare scartoffie ogni anno, inviare documenti e aspettare chissà quanto per un responso.
Per rinnovare dovrai solo pagare i 12€ entro la fine di gennaio, ricordandoti che in caso di mancato pagamento dovrai ripetere tutta la procedura di inizio attività.

Ciao a tutti e buona radio....su qualsiasi frequenza (OM-CB-PMR)!  [emoji2]

73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 23 Ottobre 2019, 14:57:35 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #8 il: 24 Ottobre 2019, 01:33:20 »
OT doveroso e necessario....

Buon giorno Raffaele, a scanso di equivoci e per evitare che lo stemma del COTA (Carabinieri On The Air) si traduca in "millantato credito" da parte mia vorrei specificare che non faccio parte delle Forze Dell'Ordine.
L'associazione COTA prevede soci ORDINARI (Carabinieri) e soci SOSTENITORI/SIMPATIZZANTI (come me): mi sono iscritto per celebrare l'Arma in quanto sono nipote di un Generale e non manco occasione di manifestare tutto il mio affetto per la Fedelissima!
Sul sito https://www.cota.cc/ è possibile leggere lo statuto e le finalità del COTA, che prevede l'utilizzo dello stemma solo se il radioamatore specifica nel proprio profilo la sigla associativa. Leggerai infatti nel mio sommario su RGK FORUM la dicitura COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri (686 = mia matricola - SM = Supporter Member)

FINE OT


Ciao Giulio, innanzitutto grazie mille!

Appena possibile leggerò qualcosa su quanto mi hai detto. Negli ultimi giorni sto avendo poco tempo. Mi farebbe piacere chiederti di cosa ti occupi come sostenitore/simpatizzante (se magari collabori in qualche modo), ma sicuramente ne avrai parlato qui sul forum, quindi magari proverò a dare un'occhiata in giro.

Ok, per la dichiarazione dovremmo esserci. Oggi ho pagato i bollettini in posta e fatto la fotocopia delle due dichiarazioni. Avendo versato su conto postale non è stato ovviamente necessario utilizzare l'iban, che immagino serva per chi preferisce pagare in banca. Personalmente ho barrato tutte le caselle. Nella dichiarazione non è scritto da nessuna parte (e nemmeno sul sito del ministero) che non possono essere usati tutti gli apparati, e personalmente non vorrei negarmi la possibilità di usare un CB che, con le giuste antenne, mi permetterebbe di arrivare più lontano e magari parlare con qualche persona in più. Considera poi che, avendo qualche problema di salute, spesso sono a casa, penso quindi mi farebbe piacere un CB con antenna esterna, anche se spero di stare sui ponti tra un anno o due.
Da quel che ho capito, basta fare la dichiarazione una sola volta, dopodichè dovrò pagare solo il bollettino ogni anno. Quest'anno ho pagato, ben sapendo che dovrò comunque pagare ancora entro il 31 gennaio 2020 per il prossimo anno.
Non mi aspetto di avere problemi perchè fortunatamente ho la fedina penale assolutamente pulita, anzi a dire il vero non ho avuto nemmeno una multa in 11 anni di patente.
Silenzio assenso significa in pratica che non avrò alcuna risposta quindi, come immaginavo, dovrò andare in giro con la dichiarazione in tasca, cosa per cui mi sono già organizzato (ho preso una bustina di plastica e ho inserito all'interno dichiarazione e bollettino pagato).
A quanto ho capito, prima di potermene andare in giro con la radio dovrei attendere 30 giorni dalla ricezione della raccomandata con ricevuta di ritorno, anche se mi verrebbe da pensare che, in caso di controlli, una volta presentati dichiarazione e bollettino alle forze dell'ordine, nessuno farà obiezioni o controlli ulteriori, a meno che io non vada davanti ad una banca con la radio, standoci davanti per 2 ore.
L'unico dubbio che ho è riguardo alla spedizione (lo stavo dimenticando): una raccomandata con ricevuta di ritorno ironicamente costa quasi quanto il versamento stesso e, siccome siamo in due ad aver fatto la dichiarazione e pagato il bollettino, volevamo fare un'unica raccomandata con ricevuta di ritorno. Non credo avremo problemi, ma magari mi dirai di non farlo assolutamente per qualche ragione.
In ogni caso abbiamo inserito i nostri numeri di telefono nelle dichiarazioni.

Non so di che zona sei, ma spero di sentirti "on the air" in futuro. Immagino che con frequenze e antenne giuste potrò raggiungerti e fare due chiacchere con te.

Raffaele


Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 655
  • Applausi 27
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #9 il: 24 Ottobre 2019, 12:46:43 »
Buon giorno Raffaele, al vostro posto preferirei spendere qualcosa in più per fare due spedizioni perché la ricevuta di ritorno è la garanzia dell’avvenuta comunicazione (DIA).
Volendo essere pignoli aspetterei i 30 giorni dall’invio, ma sinceramente non ci sono problemi se trasmetti da subito perché ti sei regolarizzato.
È difficile incorrere in controlli, ma nel caso ritengo sia una grande soddisfazione esporre le proprie autorizzazioni ed essere sempre con la coscienza a posto.....
Ottima la tua organizzazione con cartellina di plastica (faccio lo stesso con la mia autorizzazione di radioamatore), mentre il discorso riguardo alla fedina penale era semplicemente esemplificativo per quanto riguarda i motivi di una eventuale opposizione del MiSE.
Ribadisco che mi piace moltissimo il tuo modo di approcciarti alla radio e sono sicuro che sei già un ottimo radioamatore, pertanto spero che tu possa frequentare un corso ARI in preparazione all’esame ministeriale per la patente.
Per me è stata un’esperienza fantastica perché ancora prima di prendere la patente mi ero fatto un sacco di amici, inoltre il fattore umano nelle spiegazioni dell’istruttore ti permette di concentrarti sugli argomenti più importanti, mentre la preparazione su un qualsiasi libro è sicuramente più dispersiva.
Eventualmente ti consiglio di acquistare il NERIO NERI perché mi è servito per approfondire alcuni dettagli parallelamente alle spiegazioni del corso.
Sono della ZONA 2 (Mantova - LOMBARDIA) pertanto spero di sentirti on air sui ripetitori quanto prima!
Se dovessi ascoltare i QSO radioamatoriali potrebbe esserti utile sapere che:
1) le regioni italiane vengono battezzate come ZONE secondo questa mappa (perciò ti ho detto che sono della ZONA 2)


2) il mondo è suddiviso in tre macroregioni e noi ci troviamo nella REGIONE 1


3) ogni parte del pianeta è suddivisa in piccole griglie e potrai trovare la tua consultando questo sito http://www.iz3mez.it/maps.google/ww-loc.html
Le griglie sono chiamate tecnicamente LOCATORI, io mi trovo nel locatore JN55KC.

4) sarebbe preferibile acquistare un piccolo scanner portatile per fare radioascolto, in modo che nessuno possa accusarti di fare pirateria (riceve ma non può trasmettere) e anche in caso di controllo se ti portassi in giro la radio non ci sarebbero obiezioni. È facoltativo (ribadisco NON obbligatorio) richiedere un nominativo ministeriale di stazione ricevente SWL, che ti permetterebbe di avere una maggiore emancipazione in caso di controlli, ma anche di iscriverti ad esempio a contesti come EQSL per mandare le cartoline QSL (e riceverle) alle stazioni radioamatoriali captate. Spesso ricevo anche cartoline cartacee di SWL sparsi nel mondo e ricambio con grande piacere inviando la mia QSL.
Se dovessi decidere di fare radioascolto sarà INDISPENSABILE attenersi al BAND PLAN e ascoltare SOLO FREQUENZE RADIOAMATORIALI.

Tornando all’argomento della discussione.....secondo me sei in regola al 1000%. Bravo Raffaele!

73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 24 Ottobre 2019, 13:04:43 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline raffaele90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 55
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Modulistica per inizio attività (lombardia)
« Risposta #10 il: 24 Ottobre 2019, 20:35:43 »
Carissimo Giulio,

grazie davvero.  [emoji6]
Parto dal fondo: no dai, non sono del tutto in regola perchè ho una export, per quanto sia impossibile capire che lo sia, se non verificando con strumenti appositi.
Diciamo che si tratta di un rischio che ho deciso di correre volendo fare dei test, e sopratutto perchè ho pensato che, se avessi davvero bisogno di usarla, ovvero non per semplice svago, qualche km in più di portata potrebbe fare la differenza.
Detto questo, ho fatto esattamente come mi hai suggerito, ovvero abbiamo spedito due raccomandate con ricevuta di ritorno, indicando anche due indirizzi diversi (le nostre residenze). In teoria dovremmo aspettare 30 giorni, ma non ho resistito e stasera ho fatto qualche prova fuori.
Sono riuscito a stabilire un buon collegamento in città a circa 2-3 km, ovviamente con un bel po' di rumore e con un volume della voce un po' basso ma perfettamente comprensibile. Ho poi provato con i 5 watt e in effetti cambia davvero poco; il rumore è il medesimo e il tono di voce leggermente più alto. Penso che non userò mai i 5 watt in città e credo anche che la portata aumenterebbe davvero poco. In collina/montagna la questione è diversa, ma con soli 500 mw so che si può arrivare ad oltre 10 km. Credo che il limite di questa radio sia l'antenna, nel senso che con 5 watt di potenza probabilmente sarebbe meglio un'antenna più lunga. In ogni caso non ci penso proprio a cambiarla, perchè risulterebbe evidente la modifica per chi conosce la radio in questione, e comunque sono già contentissimo così.
Oltretutto con i 5 watt rischio magari di surriscaldare la radio (in plastica), ma sopratutto di consumare in fretta la batteria, inutilmente aggiungerei.

Mi fa piacere averti conosciuto. Oserei dire che mi sono fatto il primo amico radioamatore, ma non voglio esagerare.  [emoji6] Sono contento perchè siamo entrambi in zona 2, ma io mi trovo al confine svizzero sul lago maggiore.
Il mio locator dovrebbe essere JN46IA. Fa conto che sento benissimo il ponte UHF di Varese (che volendo potrei anche agganciare) e sento anche i ponti radioamatoriali di Milano, ovviamente con più rumore, e non so nemmeno dirti se potrei agganciarli con i 5/15 watt di un dispositivo portatile. Non so se posso arrivare fino a Mantova, ma probabilmente potrò farlo con un' antenna esterna in futuro. Mi farebbe davvero piacere riuscire a parlarti.

Il Nerio Neri ce l'ho da un annetto. Non mi dispiace come testo, ma purtroppo ci sono errori sparsi qua e la, quindi bisogna prestare un po' di attenzione durante la lettura. Semmai potrei domandarti se è un testo completo, ovvero se sia effettivamente sufficiente conoscere ogni singola parola di quel libro per passare l'esame.
Ovviamente cercherò (anzi cercheremo) di andare ad un corso ARI, ma devo organizzarmi bene, perchè con una malattia reumatica la vita diventa dura per ogni cosa. Purtroppo hanno chiuso la sezione ARI del mio paese, quindi per fare il corso devo fare 30/35 km. Non ho idea dei costi e nemmeno del numero di lezioni.


Visto che siamo del tutto off topic, per rispetto di amministratori e moderatori (che ci hanno tollerato fino adesso  [emoji23] ), ti propongo di scrivermi in pvt, ovviamente quando vuoi e se non hai niente di meglio da fare.
Chiudo il post.  [emoji6]

Buona serata a te e a tutto il forum!