Autore Topic: TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3  (Letto 425 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline it9acj

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
  • IT9ACJ ROBERTO QTH; ACIREALE
    • Mostra profilo
    • my website it9acj
    • E-mail
  • Nominativo: it9acj roberto
TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« il: 15 Settembre 2019, 00:23:49 »
 sera a tutti

no, non è un un viaggio a ritroso nel tempo con la favolosa macchina delorean del dottor elmett brown di ritorno al futuro del 1985.
stiamo andando indietro nel tempo verso una ex repubblica sovietica ed i suoi oscuri e tremendi segreti venuti alla luce dopo il 1991 (ora libera ed indipendente dal crollo nel 1991).
l'ukraina, dove circa 40 anni fà il politicburo sovietico a mosca aveva fatto installare solo per difesa un radar (piena guerra fredda, 2 potenze che si ostentavano ad averle piu grosse (non capiamo male le bombe...).
paranoia di 2 stati mondiali che uno e la libertà assoluta e ricchezza facile, l'altro uno stato politicamente governato da un capo supremo eletto non dal popolo e dedito solo all'espansione militare ma povero per la gente dove solo pochi eletti potevano avere degno mangiare a tavola.
ma bando alle ciance, sul duga 3 il famosissimo e famigerato wooodypeeker sovietico ne sono state scritte di cotte e di crude.
qualcuno ipotizza a dei complotti per "giustificare" la spesa enorme di 7 miliardi di rubli per un sistema che "forse non funzionava a dovere".
oggi come oggi la spesa e insostenibile anche perke in orbita ci sono piu satelliti militari spia che quelli di telecomunicazioni, ne basta 1 o 2 e controlli una intera nazione.
ben sappiamo chi non e più giovane  come me cosa e successo nel lontano 1986 nei dintorni di priprjat.
ma torniamo ai giorni nostri... in banda hf ci sono miriadi di segnali (number station fax meteo, radioamatori radio am), ma qualcuno ancora oggi ( e spesso l'ho sentito anche io in banda 20 metri) ha captato uno strano ticchettio ritmato a frequenza 10 hz costante nel tempo che stranamente ricorda il ticchettio da incubo che ha tormentato la vita dei radioamatori e dei tecnici ed ingegneri addetti alla progettazione dellle radio.
ora io domando, che senso avrebbe tenere acceso un sistema radar (oth over the orizont), anche se il vicino iran ne ha uno ma la modulazione e ben diversa (2 toni spaziati nel tempo).
a quei tempi la potenze emessa era spropositata, si parla di 10 MW (megawatt milioni di watt in antenna).
anche se attorno a 4 mhz (non ricordo bene la frequenza) pare che ci sia un altro radar di controllo "tattico".
posso capire l'iran che hanno paura dell'orso americano o del lupo israeliano...
per farmi capire radar di controllo tattico, secondo alcuni sarebbe un segnale radio emesso di continuo di conferma che "siamo in vita non siamo morti".
e solo un ipotesi azzardata da spie o CIA

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 911
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« Risposta #1 il: 15 Settembre 2019, 10:01:51 »

paranoia di 2 stati mondiali che uno e la libertà assoluta e ricchezza facile, l'altro uno stato politicamente governato da un capo supremo eletto non dal popolo e dedito solo all'espansione militare ma povero per la gente dove solo pochi eletti potevano avere degno mangiare a tavola.


73, senza polemica, non sono molto daccordo, parlare di argomenti così controversi è molto difficile, si rischia di dare notizie poco verosimili.  [emoji106]
« Ultima modifica: 15 Settembre 2019, 10:10:15 da TW 71 »

Online kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1757
  • Applausi 60
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« Risposta #2 il: 15 Settembre 2019, 10:16:32 »
ben sappiamo chi non e più giovane  come me cosa e successo nel lontano 1986 nei dintorni di priprjat.

proprio perché lo sappiamo tutte le ipotesi complottistiche non hanno valore, tranne che per qualche ingenuotto, chi fugge dalla realtà e chi deve sostenere una politica nazionalista ad ogni costo.

sappiamo per osservazione che le HF si stanno "liberando" dal broadcast, come da diversi post sul forum: fisiologicamente tutto quel che si libera è destinato a essere occupato da altro.
oltretutto ricordamoci che anche grazie alla politica estera dello stato della "libertà assoluta e ricchezza facile" esistono vastissime aree, anche in quelle che erano nazioni già in possesso di cultura e tecnologia avanzate, al di fuori di ogni controllo e che la paura dell'ignoto e del "nemico nell'oscurità" è una fortissima arma di controllo che fa leva sui nostri istinti più primordiali di scimmie bipedi diurne.


Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1367
  • Applausi 66
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« Risposta #3 il: 15 Settembre 2019, 10:25:16 »
Ciao Roberto, la tattica bellica, è diversa dal far vedere a tutti siamo protetti…

Il proprietario sa benissimo che in caso di evento di guerra, il suo Radar fisso, costante e in luogo impiantato, è il primo ad essere distrutto.

Viene localizzato subito e distrutto, oggi si usano i droni.

Una tecnica l' ho vista nella 1^  G.d.G.

I Radar iracheni, dopo vedersi distruggere i fissi, li mettevano su dei mezzi mobili, a triangolo, su 4/5 zone rispetto la rosa dei venti, sul loro territorio, ma non da soli, bensì a gruppi di 3, ovvero 3 distanti tra loro ma concentrati in data zona.
Essi emettevano, ma sapendo che erano a loro volte, visti come fonte, spenti ed inattivi, ricomparivano in altre zone.

I sistemi fissi sono, potenzialmente più efficienti ma bersagli ben congrui e facili.

I colleghi U.S.A.F. usavano i River Joint, da non confondere con gli AWACS....oltre che da parte di tutti, fare il Jamming on air, come la Marina, anche se a volte le trasmissioni erano più difficili da disturbare, a volte si trasmetteva a slittamento di frequenza, ovvero mentre parli la radio scivola, chi deve ha l stesso sistema e segue in algoritmo prestabilito, diversamente capti mezze parole o lettere a caso, sistemi obsoleti oggi.
Noi italiani in ossequio alla direttiva O.N.U. 589 SEGUITA POI DALL 90/669, si schierò in zona, in omissis, la Sagittario, Audace. Lupo, Vesuvio e la gloriosa afferente San Marco.

Le attività contro i Radar non cordiali c'erano, ed a suo tempo gli specialisti di Guerra Elettronica e TLC militari erano attivissimi.

Omissis il resto, devono passare 50 anni...ma abbiamo fatto un excursus sul Radar, utile o no oggi fisso H24.

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 911
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« Risposta #4 il: 15 Settembre 2019, 10:26:23 »

https://it.made-in-china.com/co_hbznpl/product_High-Frequency-Ground-Wave-Radar_rusesuoig.html

Sembra che alla frequenza citata (intorno a 4Mhz) esistano radar militari e civili che pare (da quel che ho capito) siano preposti principalmente al rilevamento superficiale marino anche in 3D.


Offline z.o

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 84
  • Applausi 6
    • Mostra profilo
Re:TORNIAMO INDIETRO NEL TEMPO,,,DUGA-3
« Risposta #5 il: 15 Settembre 2019, 18:28:13 »
Se ben ricordo i radar duga erano 2 uno situato in zona occidentale e l'altro sulla costa pacifica.
Ogni radar era costituito da 2 antenne una TX e l'altra RX
Le antenne sono state smantellate ed è rimasta in piedi solo la duga 3 di tipo RX solo perché situata nella zona di alienazione di Chernobyl, quella TX era situata sempre in Ucraina vicino al mare nero.
Comunque lo smantellamento della duga 3 è già stato pianificato visto l'avanzato stato di degrado e la struttura è prossima al collasso.

Riguardo agli oth radar ce ne sono parecchi che trasmettono sulle HF, e con una sdr si riconoscono subito...
Oltre al già postato codar c'è il Pluto II degli inglesi di base a Cipro.

Inviato dal mio Lenovo TB-8703X utilizzando rogerKapp mobile