Autore Topic: DOBBIAMO PREOCCUPARCI?  (Letto 2932 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #75 il: 20 Agosto 2019, 11:24:14 »
Mi fate morir dal ridere e lo dico in modo ironico e giulivo. Vero che sono quello che ha detto che in discussione libera si parla di ogni e non solo di radio ma passare dall'ecologica (inquinamento etc.) alle citazioni bibliche ce ne passa. Lecito ci mancherebbe visto che è discussione libera, ma sinceramente vedo la religione come un'argomento che non accomuna perchè ognuno ha la sua o meglio la vive a modo suo.
Se voglio la bibbia, il vangelo me lo leggo per i fatti miei. Parlare di radioattività puòpotrebbe essere di interesse generico. Parlare dei testi sacri potrebbe non interessare a nessuno ma sopratutto ci sono diverse fonti sull'argomento che siano gli stessi testi o diverse fonti su internet.
Per chiarirmi io sono cristiano/cattolico/credente...prego ogni giorno, cerco di seguire i dettami della mia religione ma ad esempio non metto un piede in chiesa. Bibbia e Vangelo letti 30 anni fa, di ripassare non ho voglia, non credo nei preti e nel vaticano perchè è solo un centro di potere, non credo che un prete sia un ministro di dio, io "parlo" con dio direttamente. Non credo che un prete (un uomo come me) possa assolvermi da peccati che lui stesso commette, non mi piace che l'arcivescovo X abbia 300mq di attico a gratis o cammini col mercedes da 70K.Ovviamente non faccio di tutta l'erba un fascio. Un'esempio fra tantissimi...padre Puglisi è stato ucciso per il suo impegno nel sociale e contro la mafia. Moltissimi preticelli sono umili e buoni di contro altri sono dei pedofili, scrocconi, etc. Quindi diciamo che la categoria in generale non me gusta :-(
Se dovevamo andare OT ci siamo riusciti alla grande :-))))
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #76 il: 20 Agosto 2019, 11:30:29 »

...Per chiarirmi io sono cristiano/cattolico/credente...prego ogni giorno, cerco di seguire i dettami della mia religione ma ad esempio non metto un piede in chiesa. Bibbia e Vangelo letti 30 anni fa, di ripassare non ho voglia, non credo nei preti e nel vaticano perchè è solo un centro di potere, non credo che un prete sia un ministro di dio, io "parlo" con dio direttamente. Non credo che un prete (un uomo come me) possa assolvermi da peccati che lui stesso commette, non mi piace che l'arcivescovo X abbia 300mq di attico a gratis o cammini col mercedes da 70K....

Ricapitolando NON sei ne cattolico ne cristiano ne credente.

ivo.nastasi

  • Visitatore
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #77 il: 20 Agosto 2019, 11:37:19 »
Come non darti ancora una volta ragione.

A modo mio, pure io credo in Dio.
Credo nella chiesa? No.
Nei preti/sacerdoti/ministridiculto etc? Meno ancora?
Nei testi sacri? Per favore… Sono stati scritti da uomini.

Non per questo, per la mia innata curiosità, non mi sono sottratto dal leggerli. Bibbia, Vangelo (anzi, Vangeli), traduzioni del Corano, testi induisti e buddisti…
Così come Il Capitale di Marx, il Main Kampf di Hitler o i testi di Lao Tzu.
E molto altro ancora. Ho una biblioteca che parte in cantina e finisce in innumerevoli scatoloni stipati in solaio.

Non mi ritengo un esperto, solo un curioso.
Ma da questa curiosità ho imparato a riconoscere le mille contraddizioni esistenti nei testi scritti dagli uomini (e non da Dio) e ho imparato una cosa ancora più grande:

è tutto un gran casino.


Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #78 il: 20 Agosto 2019, 11:39:10 »

Ho una biblioteca che parte in cantina e finisce in innumerevoli scatoloni stipati in solaio.

Non mi ritengo un esperto, solo un curioso.

è tutto un gran casino.

Scriverei le stesse cose.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #79 il: 20 Agosto 2019, 11:40:18 »
Ricapitolando NON sei ne cattolico ne cristiano ne credente.

Drastico e non accetti (scusa se te lo dico) punti di vista diversi. Non credere nella chiesa come istituzione temporale non significa non credere in dio.
Se poi, visto quanto scritto prima, dici che la mia religiosità è "atipica" ci può stare.
Ma ne devo rispondere al creatore quando sarà.
Credere non significa accettare passivamente tutto quello che viene scritto.
Si il dono della fede cioè credere ma una mente pensante crede a certe cose e non ad altre.
Non si dovrebbe passivamente credere a tutto. Io credo in dio in suo figlio gesù, al bene che ha fatto ma penso che sia stato un'uomo come me,te e tutti.
Discorsi complicati. Non sarò un buon cristiano ma sono credente. Per il resto per me le porte dell'inferno (se esiste) sono aperte da decenni :-)
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603


ivo.nastasi

  • Visitatore
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #80 il: 20 Agosto 2019, 11:43:19 »
Non sarò un buon cristiano ma sono credente.

Probabilmente sei meglio di molti altri  [emoji28]

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #81 il: 20 Agosto 2019, 11:50:58 »
Drastico e non accetti (scusa se te lo dico) punti di vista diversi. Non credere nella chiesa come istituzione temporale non significa non credere in dio.
Se poi, visto quanto scritto prima, dici che la mia religiosità è "atipica" ci può stare.
Ma ne devo rispondere al creatore quando sarà.
Credere non significa accettare passivamente tutto quello che viene scritto.
Si il dono della fede cioè credere ma una mente pensante crede a certe cose e non ad altre.
Non si dovrebbe passivamente credere a tutto. Io credo in dio in suo figlio gesù, al bene che ha fatto ma penso che sia stato un'uomo come me,te e tutti.
Discorsi complicati. Non sarò un buon cristiano ma sono credente. Per il resto per me le porte dell'inferno (se esiste) sono aperte da decenni :-)

Non sono punti di vista, hai fatto delle affermazioni che si contraddicono. Tu hai elaborato una tua idea di dio personale quindi non sei ne Cattolico ne cristiano. Non sei credente perchè il dio che professi di seguire non assomiglia a quello che la chiesa cattolica cristiana ti dice che sia quello vero.
E te lo dico da ateo.


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #82 il: 20 Agosto 2019, 11:51:33 »
Ivo ti sei meritato un'applauso. In effetti è un gran casino perchè tutte le "sacre" scritture sono state scritte da uomini come me come te come tutti. Non è detto che riportino verità assolute in quanto interpretazioni di chi sostiene di aver visto e provato certe cose. Crederci? Si o no? Dipende da ognuno di noi. Io credo in un dio, credo che si chiami in quel modo e sia unico che poi lo chiamano allah etc, etc, naaa penso ce ne sia solo uno. Ci credo non solo per mera "fede" ma perchè ho vissuto fenomeni in prima persona che mi hanno fatto capire che qualcuno dall'alto mi proteggeva. Ho visto gli "angeli" mi hanno aiutato un paio di volte, ho avuto incidenti per i quali nessuno starebbe qui a scrivere...quindi dio esiste, come gli angeli. Esiste che il bene che fai ti ritorna come il male che fai, anche se spesso non lo capiamo. Do ut des. Credo quindi che esista un qualcosa/qualcuno di superiore che muove i fili della nostra esistenza ma in modo pragmatico. Si dice "aiutati che dio ti aiuta" ho detto tutto. Poi esiste il destino. Deciso da dio? Dalla sua controparte? Non lo sapremmo mai.
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #83 il: 20 Agosto 2019, 11:55:40 »
Ivo grazie :-)
TW71 mi sembri un'estremista ma uno che sopratutto (e mi ripeto) non accetta i punti di vista altrui.
Quello che dici ha senso per te non per me. Non devo spiegarti come vivo la mia religione ti posso solo dire che rispetto i comandamenti ma sopratutto rispetto il prossimo "Ama il prossimo tuo come un fratello" che prego e che di segni divini ne ho visti e tanti nella mia vita anche se non metto un piede in chiesa.
Poi ognuno, fratello, la pensa a modo suo.
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603


Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #84 il: 20 Agosto 2019, 12:02:53 »
Ivo grazie :-)
TW71 mi sembri un'estremista ma uno che sopratutto (e mi ripeto) non accetta i punti di vista altrui.
Quello che dici ha senso per te non per me. Non devo spiegarti come vivo la mia religione ti posso solo dire che rispetto i comandamenti ma sopratutto rispetto il prossimo "Ama il prossimo tuo come un fratello" che prego e che di segni divini ne ho visti e tanti nella mia vita anche se non metto un piede in chiesa.
Poi ognuno, fratello, la pensa a modo suo.

Ma... a me sembri te un estremista che non vuoi capire quello che ti si dice. Cerchi per forza lo scontro e la questione personale e non so cosa tu abbia contro le persone. ti dico solo relax e leggi quello che ti scrivono.

A me di quello che credi non me ne frega una esatta cippa (scusa il gergo romanesco) perchè dal punto di vista della religione sono un non credente quindi all' esatto opposto di quello che tu dici. il mio "credo" è: massima tolleranza.
Ti ho solo fatto notare che se uno si professa cristiano e cattolico deve seguire tutti i dogmi e i precetti che la chiesa impone ai suoi credenti altrimenti si è semplicemente fuori dalla religione cristiano cattolica. Punto. Credi nel messaggio di Cristo sono contento per te, credi che ci sia un dio che governa le sorti dell' universo ? sono altrettanto contento per te.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #85 il: 20 Agosto 2019, 12:05:20 »
Quando è così ti dico: bravo hai ragione in tutto così finiamo la discussione.
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603


Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1697
  • Applausi 52
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #86 il: 20 Agosto 2019, 12:08:05 »
E non sono daccordo nemmeno su questo  [emoji1]
Non si può accostare uno studioso vero anche se con teorie "eccentriche" con personaggi da 4 soldi. Non dico di leggere i suoi libri ma basta ascoltare le sue conferenze liberamente fruibili su youtube. Almeno si ha la consapevolezza che le traduzioni che leggiamo nelle nostre case sono piene di balle mostruose (rispetto a quello che effettivamente c'è scritto nei testi della tradizione masoretica) Lui lo fa parlando di grammatica ebraica e spiegando i vocaboli usando i testi che si usano nelle università israeliane. Non inventa nulla.
Quello che lui dice che è poi quello che pensavo da anni è che la bibbia è semplicemente un libro di storia che di sacro non ha nulla. Lui apertamente afferma che nella bibbia non si parla di dio !.

in pratica ha costruito una sua versione delle "bibbia" che vende attraverso libri e conferenze.
per me ognuno è libero di fare la sua esegesi, la sua lettura interpretativa, la sua lettura "alla lettera", accettare lettura e interpertazioni del clero/congregazione/chiesa/setta.
mi infastidisce molto l'apoditticità del modo di trattare l'argomento di questo biglino, tipico dei ciarlatani e dei complottisti; a 'sto punto sono quasi meglio i preti, i rabbini, i mullah e le fedi religiose, almeno gli scopi sono vecchi e scoperti.
io sono sempre dell'idea che sono più affidabili i nemici vecchi, non c'è bisogno di cercarsene di nuovi.

Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #87 il: 20 Agosto 2019, 12:09:23 »
Non mi interessano le tue pacche sulle spalle. Non sono lo scemo del villaggio.
E certo, possiamo finirla qui.


Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #88 il: 20 Agosto 2019, 12:13:05 »
in pratica ha costruito una sua versione delle "bibbia" che vende attraverso libri e conferenze.
per me ognuno è libero di fare la sua esegesi, la sua lettura interpretativa, la sua lettura "alla lettera", accettare lettura e interpertazioni del clero/congregazione/chiesa/setta.
mi infastidisce molto l'apoditticità del modo di trattare l'argomento di questo biglino, tipico dei ciarlatani e dei complottisti; a 'sto punto sono quasi meglio i preti, i rabbini, i mullah e le fedi religiose, almeno gli scopi sono vecchi e scoperti.
io sono sempre dell'idea che sono più affidabili i nemici vecchi, non c'è bisogno di cercarsene di nuovi.

Non è così Marco. Ascolta quello che dice. Poi ne parliamo in privato. Il termine ciarlatano nel suo caso è assolutamente gratuito.

ivo.nastasi

  • Visitatore
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #89 il: 20 Agosto 2019, 12:18:57 »
Dai, ragazzi, non è il caso di scaldarsi.

Dire "ho ragione io, hai torto tu" è come sputare nell'oceano per farlo alzare di livello e vedere chi si prende il merito.

Chi ha ragione?
Il cattolico che crede nel Vangelo e nel premio nella vita che verrà?
Il musulmano che si aspetta fiumi di latte, miele e decine di vergini?
Chi si aspetta la reincarnazione in esseri più o meno superiori in base al comportamento in vita o chi crede in un karma cosmico?
E perché allora non credere nei carboidrati degli spaghetti al sugo?

Se la verità è una e una sola, già solo queste domande (e le relative correnti di pensiero) mettono in risalto la contraddittorietà del tutto.



Per quanto mi riguarda, ognuno è libero di credere in quello che gli pare, basta che non si metta una cintura esplosiva e venga a scassarmi i cabasisi mentre sono al supermercato o in metropolitana.

E, scusate se ve lo dico, purtroppo alla base di chi si mette le cinture esplosive c'è sempre qualcuno che dice "io ho ragione e tu sei un infedele"


Offline TW 71

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 880
  • Applausi 50
  • Sesso: Maschio
  • 3db 3db 3db
    • Mostra profilo
  • Nominativo: TW71
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #90 il: 20 Agosto 2019, 12:25:47 »
Dai, ragazzi, non è il caso di scaldarsi.

Dire "ho ragione io, hai torto tu" è come sputare nell'oceano per farlo alzare di livello e vedere chi si prende il merito.

Chi ha ragione?
Il cattolico che crede nel Vangelo e nel premio nella vita che verrà?
Il musulmano che si aspetta fiumi di latte, miele e decine di vergini?
Chi si aspetta la reincarnazione in esseri più o meno superiori in base al comportamento in vita o chi crede in un karma cosmico?
E perché allora non credere nei carboidrati degli spaghetti al sugo?

Se la verità è una e una sola, già solo queste domande (e le relative correnti di pensiero) mettono in risalto la contraddittorietà del tutto.



Per quanto mi riguarda, ognuno è libero di credere in quello che gli pare, basta che non si metta una cintura esplosiva e venga a scassarmi i cabasisi mentre sono al supermercato o in metropolitana.

E, scusate se ve lo dico, purtroppo alla base di chi si mette le cinture esplosive c'è sempre qualcuno che dice "io ho ragione e tu sei un infedele"

Guarda, io sono assolutamente daccordo con te. Purtroppo le religioni quando non contengono il seme della tolleranza portano sempre agli estremismi e a tutto quello che ne consegue. Tolleranza dovrebbe essere il termine su cui costruire qualunque credo. Purtroppo siamo umani e spesso quel termine viene dimenticato.

ivo.nastasi

  • Visitatore
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #91 il: 20 Agosto 2019, 12:42:35 »
Purtroppo, fa parte della teoria del (casino nel) tutto.

Guarda solo nell'ultima grande guerra:

I "buoni" avevano (e tuttora hanno) scritto sulle loro banconote IN GOD WE TRUST
I "cattivi" sulle fibbie delle loro cinture avevano scritto GOTT MIT UNS
(buoni o cattivi sono virgolettati, perché in guerra non esistono ne buoni ne cattivi
EDIT:
, basta solo vedere cosa hanno fatto i "buoni" a Hiroshima e Nagasaki, con effetti che molti si portano addosso ancora oggi  (così magari torniamo con un balzo in argomento))


Eppure la base religiosa mi pare fosse pressoché comune…
« Ultima modifica: 20 Agosto 2019, 13:03:09 da Ivo-C735RRM »


Offline lake

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1420
  • Applausi 210
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #92 il: 20 Agosto 2019, 12:48:00 »
come qualche volra dice KZ, adesso si che secondo me il topic sta prendendo 1 brutta piega, religione e politica lasciamole a parte perche' altrimenti è moooltooo difficile gestire le discussioni.....
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1697
  • Applausi 52
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #93 il: 20 Agosto 2019, 13:24:05 »
come qualche volra dice KZ, adesso si che secondo me il topic sta prendendo 1 brutta piega, religione e politica lasciamole a parte perche' altrimenti è moooltooo difficile gestire le discussioni.....

bruttissima direi

Non è così Marco. Ascolta quello che dice. Poi ne parliamo in privato. Il termine ciarlatano nel suo caso è assolutamente gratuito.

nella storia dell'umanità, tutte le volte che ci sono dei grandi cambiamenti nell'aria, salta fuori qualcuno che pretende di spiegarti come sono davvero le cose; poi chiamalo come ti pare, di certo non è disinteressato.

continuo a preferire the church of subgenius o il pastafarianesimo


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1966
  • Applausi 260
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:DOBBIAMO PREOCCUPARCI?
« Risposta #94 il: 21 Agosto 2019, 10:55:38 »
In generale tutto sommato il thread ha aspetti interessanti a patto che ci si rispetti e non si voglia (come spesso accade) prevaricare sul prossimo. Ognuno ha le sue idee ed il suo credo.
Lato religione (così la chiudo sul tema) non credo che ci sia alcuna religione che inciti l'odio fra le genti. Ci può essere semmai l'incitazione a "convertire" il prossimo a quella o questa religione. Non ho letto il Corano ma non credo che ci sia scritto "uccidi gli infedeli". Fra l'altro per par condicio ricordo che anche noi (per chi lo è) cristiani abbiamo fatto le crociate che non sono diverse da quanto succede dall'altro lato in questi anni.
Il problema è che si prendono versetti e strumentalmente alcuni facinorosi li interpretano in modo distorto e contorto per interessi nazionali/sovranazionali che portano l'ignorante a credere a quella interpretazione che ripeto è strumentale.
Fine paragrafo religioni :-)
Per il resto banalmente filosofeggiando non esistono verità assolute tranne che per i dati di fatto. Se oggi schiatto si quella può essere considerata una verità in quanto evento inconfutabile, per tutto il resto quel che è vero o falso spesso e a discrezione del singolo e dipende dal suo modo di pensare e vedere le cose.
A maggior ragione sul buono/cattivo. Dipende dai punti di vista per me una cosa può essere "buona" (mi riferisco ad azioni,comportamenti) e per altri "cattiva" ed allora tornando a prima dove è la verità? Ci sarebbero milioni di esempi ma per riagganciarmi anche a quanto letto.... il kamikaze che fomentato dal mullah si fa saltare in aria uccidendo gli infedeli...ecco per lui nella sua lucida pazzia in quel momento sta facendo una cosa "buona". Ovviamente per me è una cosa più che cattiva, ma ci sarebbero milioni di esempi era giusto per dire che buono/cattivo, giusto/non giusto sono concetti relativi che dipendono esclusivamente dal nostro modo di vedere,istruzione,contesto sociale, sensibilità e molto altro.
Per me non è giusto uccidere ed il rispetto del prossimo è fondamentale. Ma perchè? Perchè sono cristiano? No perchè è una mia convinzione anche se fossi musulmano o buddista o chissà cosa continuerei a pensarla così.
Certo poi andando più OT dell' OT stesso a volte situazioni ed eventi ti fanno momentaneamente diventare l'opposto che sei perchè, ad esempio, a quello che entra nel centro commerciale ed uccide indiscriminatamente 20 persone innocenti se fossi un poliziotto gli sparerei dritto in testa senza alcuna pietà perchè pagargli a spese della comunità la galera non mi va, perchè non ha nessunissima possibilità di essere recuperato, perchè ha fatto una strage rovinando anche 20 famiglie, ha causato morte e dolore a centinaia di persone. Ecco colpo secco in testa ed andrei a dormire comunque tranquillo.
Semplice e crudo esempio che il confine fra bene e male è molto labile. Non ucciderei è un mio principio ma nel caso di sopra cambierei idea per quella volta. Quindi un buono può essere temporaneamente cattivo ...purtroppo raramente i cattivi di indole diventano buoni.
Mi fermo va ahahah
Buona giornata,
Pietro.
IU2 DLC
Operatore Pietro
QTH Locator: JN45NK
DMR-ID: 2222603