Autore Topic: ACCORDATORE A CONDENSATORE VARIABILE DIFFERENZIALE  (Letto 182 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Edmond

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
ACCORDATORE A CONDENSATORE VARIABILE DIFFERENZIALE
« il: 23 Luglio 2019, 19:53:02 »

Dovendo acquistare un accordatore ed avendo escluso quelli automatici, mi chiedo quale sia la differenza (in termini tecnici, di efficienza e di affidabilità) tra quelli a condensatore variabile "differenziale" (es, MFJ 996) e quelli più comuni, coi due condensatori variabili e il roller...

Di conseguenza, vi chiedo anche quale tipologia sia a vostro avviso preferibile.

Grazie per il contributo

inviato SM-G960F using rogerKapp mobile


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15983
  • Applausi 390
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ACCORDATORE A CONDENSATORE VARIABILE DIFFERENZIALE
« Risposta #1 il: 23 Luglio 2019, 23:39:45 »
73 a tutti, a seconda del circuito utilizzato l'accordatore è in grado di funzionare con impedenze variabili da un minimo a un massimo e questi due valori sono più o meno distanti tra loro, se poi le tue antenne superano questi valori l'accordatore non ce la farà ad accordare mentre se hai già le antenne quasi risonanti ci vuole solo un piccolo adattamento e và bene uguale qualsiasi configurazione circuitale, quindi la scelta di un'accordatore "standard" o che è in grado di accordare anche altissime impedenze o linee bilanciate ecc... dipende da che antenne vuoi accordare, in previsione di esperimenti con antenne atipiche l'accordatore più complesso e versatile è meglio di quello semplice fatto per accordare antenne già funzionanti ma con un ros di poco superiore a quanto gestito direttamente dall'apparato...

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 251
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
  • Nominativo: ik2nbu
Re:ACCORDATORE A CONDENSATORE VARIABILE DIFFERENZIALE
« Risposta #2 il: 24 Luglio 2019, 07:51:19 »
Dovendo acquistare un accordatore ed avendo escluso quelli automatici, mi chiedo quale sia la differenza (in termini tecnici, di efficienza e di affidabilità) tra quelli a condensatore variabile "differenziale" (es, MFJ 996) e quelli più comuni, coi due condensatori variabili e il roller...

Di conseguenza, vi chiedo anche quale tipologia sia a vostro avviso preferibile.

Grazie per il contributo

inviato SM-G960F using rogerKapp mobile

Se hai pazienza nell'uso e ti annoti i valori di riferimento, l'accordatore a T è uno dei più versatili (vedi schema MFJ) sia come tipologia di antenne, accorda bene anche il semplice filo diretto accordato alla base, sia come valori di impedenza accordabili che sono più ampi rispetto al classico accordatore a p greco. 

Viceversa accordatori a P greco sono più veloci da usare se hai normali dipoli già risonanti in banda o frequenze vicine.

La scelta su cosa comprare è sempre dettata dal tipo di antenne e discese che usi in HF.

Arnaldo www.ik2nbu.com