Autore Topic: Rag-chewing in 15 o 10m?  (Letto 456 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline LPDboy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Rag-chewing in 15 o 10m?
« il: 26 Aprile 2019, 15:26:38 »
Carissimi,

nel valutare quali bande scegliere per riprendere la mia attività in HF senza strafare mi sono reso conto che, mentre nel mio QTH per così dire vacanziero potrei teoricamente installare antenne filari per qualunque banda, nella mia ubicazione abituale rimangono grandissime limitazioni sulle antenne installabili.

Quindi mi sono messo a studiare più approfonditamente i bandplan delle bande HF “alte”, che, vista la loro ‘volubilità’, non mi avevano mai incuriosito. Non avevo mai notato che sui 15 e i 10 metri ci fossero allocazioni così ampie per la fonia…

Quindi mi è venuto in mente che si potrebbe introdurre/reintrodurre l’abitudine di fare anche lì dei QSO locali magari nelle ore serali in USB o anche AM. Un po’ come i QSO che sento in 80 e 40 metri ma più rilassati, visto che -oltre a non avere i mezzi tecnici per operare su quelle bande- mi mette una certa soggezione interagire con questi “guru”.

Visto che non mi interessano i contest, il DX a tutti i costi, o i QSO lampo, avevo pensato anche ai 17 e i 12 metri, ma ho notato che in quelle bande l’allocazione per la fonia è molto ridotta, quindi non mi sembrano il contesto più adatto per fare del sano rag-chewing.

Che ne dite? E’ una fesseria o può aver senso?

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4606
  • Applausi 193
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #1 il: 26 Aprile 2019, 15:41:52 »
Che ne dite? E’ una fesseria o può aver senso?

Beh, diciamo che può esserlo come non....diciamo che a mio vedere (ed allo stato attuale) la cosa non è di facile applicazione per "qso serali" come li chiami te.... [emoji2]

Le bande basse tipo 40/80 metri si prestano molto di più per qso su brevi distanze ed in modo da far interagire diversi utenti contemporaneamente, questo specialmente di giorno per i 40 m e nelle prime ore della notte sugli 80m

Per le bande sopra (tipo sui 20 e 17 m) ....potrà capitare che un giorno ci sia propagazione corta, ma non  è sempre così e spesso tali bande non si prestano per qso a livello italiano

Le bande ancora sopra (15-10m)....se c'è propagazione di giorno potrebbero esser buone, ma alla sera il più delle volte non ci fai più nulla

Bye





Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4606
  • Applausi 193
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #2 il: 26 Aprile 2019, 15:46:50 »
l’abitudine di fare anche lì dei QSO locali magari nelle ore serali

Se poi....te vorresti fare proprio "qso locali" diciamo entro i 5-10 km (sempre se trovi qualcuno) sfruttando l'onda di terra, anche i 10-15 metri potrevvero esser buoni alla sera  [emoji106]




Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline lake

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1451
  • Applausi 214
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #3 il: 26 Aprile 2019, 15:47:44 »
Beh, diciamo che può esserlo come non....diciamo che a mio vedere (ed allo stato attuale) la cosa non è di facile applicazione per "qso serali" come li chiami te.... [emoji2]

Le bande basse tipo 40/80 metri si prestano molto di più per qso su brevi distanze ed in modo da far interagire diversi utenti contemporaneamente, questo specialmente di giorno per i 40 m e nelle prime ore della notte sugli 80m

Per le bande sopra (tipo sui 20 e 17 m) ....potrà capitare che un giorno ci sia propagazione corta, ma non  è sempre così e spesso tali bande non si prestano per qso a livello italiano

Le bande ancora sopra (15-10m)....se c'è propagazione di giorno potrebbero esser buone, ma alla sera il più delle volte non ci fai più nulla

Bye
concordo come sempre 100 % [emoji106]  [emoji106]  [emoji106]
x le 4 chiacchere vanno bene i 40 e 80 m come detto, ma non dire li sopra ai corrispondenti che vuoi fare "rag-cheving" perche' molti dei chiaccheroni non capirebbero
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline LPDboy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #4 il: 26 Aprile 2019, 15:50:39 »
Beh, diciamo che può esserlo come non....diciamo che a mio vedere (ed allo stato attuale) la cosa non è di facile applicazione per "qso serali" come li chiami te.... [emoji2]

Le bande basse tipo 40/80 metri si prestano molto di più per qso su brevi distanze ed in modo da far interagire diversi utenti contemporaneamente, questo specialmente di giorno per i 40 m e nelle prime ore della notte sugli 80m

Per le bande sopra (tipo sui 20 e 17 m) ....potrà capitare che un giorno ci sia propagazione corta, ma non  è sempre così e spesso tali bande non si prestano per qso a livello italiano

Le bande ancora sopra (15-10m)....se c'è propagazione di giorno potrebbero esser buone, ma alla sera il più delle volte non ci fai più nulla

Bye

Non c'è dubbio che non siano le bande ideali per questo tipo di QSO, ma ipotizzavo che nel complesso non avessero un comportamento così diverso dai 27 Mhz, quindi forse potrebbero essere usate anche per traffico locale, approfittando del fatto che siano spesso inutilizzate.


Offline LPDboy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #5 il: 26 Aprile 2019, 15:57:09 »
concordo come sempre 100 % [emoji106]  [emoji106]  [emoji106]
x le 4 chiacchere vanno bene i 40 e 80 m come detto, ma non dire li sopra ai corrispondenti che vuoi fare "rag-cheving" perche' molti dei chiaccheroni non capirebbero

 [emoji23] chiccchierare mi sembrava riduttivo. Insomma non i QSO da 20-17m stile "CQ CQ XXX" "XXX this is YYY 59" "YYY 59 as well. Thank you very much 73" ma sempre con contento tecnico.

Offline LPDboy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #6 il: 26 Aprile 2019, 16:02:48 »
Se poi....te vorresti fare proprio "qso locali" diciamo entro i 5-10 km (sempre se trovi qualcuno) sfruttando l'onda di terra, anche i 10-15 metri potrevvero esser buoni alla sera  [emoji106]

Ripeto, può darsi mi sbagli, ma credo che con antenne con un angolo di radizione adeguato si potrebbero coprire anche una cinquantina di Km.

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4606
  • Applausi 193
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #7 il: 26 Aprile 2019, 16:41:42 »
Ripeto, può darsi mi sbagli, ma credo che con antenne con un angolo di radizione adeguato si potrebbero coprire anche una cinquantina di Km.

Tutto si può fare, certo che si, ma vedi.....gli  OM si dividono in diverse categorie, provo a riassumertele.... [emoji2] 

1)I "pontaroli" analogici, ossia quelli che usano i ponti in VHF / UHF per farsi i 30-50 km avendo possibilità di parlare ad ogni ora del giorno e della notte con i colleghi preferiti con qso privi di rumori ed inteferenze (si va in FM), disturbatori a parte  [emoji33]  [emoji31]

2)Gli utilizzatori di portatili digitali (VHF / UHF) che possono spaziare dai ponti fino a collegamenti su lunghissima distanza in quasnto in mezzo c'è Internet

3)Gli utilizzatori "comodi" delle HF che utilizzano appunto i 40-80 m per qso a livello italiano per fare "salotto"

4)Gli operatori DX in hf :  al 90% di coloro fare qso a livello italiano interessa meno di zero e utilizzano tutte le bande messe a disposizione (quindi anche i 10-15 m) con antenne in configurazioni tali per arrivare il più lontano possibile

5)Gli specialisti DX dei 6 metri, delle VHF / UHF e superiori (in SSB) che provano anch'essi ad arrivare il più lontano possibile

Per ultimi, ma più interessanti per i tuoi attuali scopi

6)Gli Om che mantengono parallelamente in uso la banda CB (son due attività diverse) e si fanno i qso entro i 10-15-30 km sugli 11 metri quando possibile

Spero di non aver lasciato nessuna categoria.....

Bye bye
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline lake

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1451
  • Applausi 214
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #8 il: 26 Aprile 2019, 16:58:39 »
Tutto si può fare, certo che si, ma vedi.....gli  OM si dividono in diverse categorie, provo a riassumertele.... [emoji2] 

1)I "pontaroli" analogici, ossia quelli che usano i ponti in VHF / UHF per farsi i 30-50 km avendo possibilità di parlare ad ogni ora del giorno e della notte con i colleghi preferiti con qso privi di rumori ed inteferenze (si va in FM), disturbatori a parte  [emoji33]  [emoji31]

2)Gli utilizzatori di portatili digitali (VHF / UHF) che possono spaziare dai ponti fino a collegamenti su lunghissima distanza in quasnto in mezzo c'è Internet

3)Gli utilizzatori "comodi" delle HF che utilizzano appunto i 40-80 m per qso a livello italiano per fare "salotto"

4)Gli operatori DX in hf :  al 90% di coloro fare qso a livello italiano interessa meno di zero e utilizzano tutte le bande messe a disposizione (quindi anche i 10-15 m) con antenne in configurazioni tali per arrivare il più lontano possibile

5)Gli specialisti DX dei 6 metri, delle VHF / UHF e superiori (in SSB) che provano anch'essi ad arrivare il più lontano possibile

Per ultimi, ma più interessanti per i tuoi attuali scopi

6)Gli Om che mantengono parallelamente in uso la banda CB (son due attività diverse) e si fanno i qso entro i 10-15-30 km sugli 11 metri quando possibile

Spero di non aver lasciato nessuna categoria.....

Bye bye
ottima disamina  [emoji106]  [emoji106]  [emoji106]
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/


Offline LPDboy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 768
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Rag-chewing in 15 o 10m?
« Risposta #9 il: 26 Aprile 2019, 18:11:24 »
Tutto si può fare, certo che si, ma vedi.....gli  OM si dividono in diverse categorie, provo a riassumertele.... [emoji2] 

1)I "pontaroli" analogici, ossia quelli che usano i ponti in VHF / UHF per farsi i 30-50 km avendo possibilità di parlare ad ogni ora del giorno e della notte con i colleghi preferiti con qso privi di rumori ed inteferenze (si va in FM), disturbatori a parte  [emoji33]  [emoji31]

2)Gli utilizzatori di portatili digitali (VHF / UHF) che possono spaziare dai ponti fino a collegamenti su lunghissima distanza in quasnto in mezzo c'è Internet

3)Gli utilizzatori "comodi" delle HF che utilizzano appunto i 40-80 m per qso a livello italiano per fare "salotto"

4)Gli operatori DX in hf :  al 90% di coloro fare qso a livello italiano interessa meno di zero e utilizzano tutte le bande messe a disposizione (quindi anche i 10-15 m) con antenne in configurazioni tali per arrivare il più lontano possibile

5)Gli specialisti DX dei 6 metri, delle VHF / UHF e superiori (in SSB) che provano anch'essi ad arrivare il più lontano possibile

Per ultimi, ma più interessanti per i tuoi attuali scopi

6)Gli Om che mantengono parallelamente in uso la banda CB (son due attività diverse) e si fanno i qso entro i 10-15-30 km sugli 11 metri quando possibile

Spero di non aver lasciato nessuna categoria.....

Bye bye

Mi sembra una descrizione piuttosto completa, sicuramente utile per farsi una mappa mentale.

Non sono un esperto e sono convinto che in tutti i campi l’umiltà e la disponibilità a imparare da tutti siano il miglior approccio. D’altra parte, -spero davvero tu non mi fraintenda- sono OM da diversi anni e credo di avere le idee abbastanza chiare, almeno sugli aspetti che hai spiegato nel tuo post. :-)

In generale, sia sui forum sia in radio, non mi piace spendere troppe parole sui miei gusti personali, che sono soggettivi per definizione. In questo caso faccio un’eccezione perché è utile che mi collochi nella tua tipizzazione degli OM per spiegare meglio il mio quesito iniziale, che, sebbene naif, ha delle ragioni ben precise.

Mi ha sempre affascinato la fonia, e non ho mai imparato il CW (anche per pigrizia). I vari modi digitali non mi hanno mai attratto particolarmente.

Come per molti, il mio primo approccio al radiantismo è stato con la CB (più di 20 anni fa), che però mi aveva annoiato in tempi relativamente brevi per diversi motivi che non mi sembra utile approfondire qui.

Ho amato molto e mi piacciono tutt’ora le UHF, dove mi affascina soprattutto il fenomeno del tropo scatter. Entro molto raramente sui ponti, magari lo faccio per testare degli apparati quando nessuno è contattabile in diretta.

Mi piacciono molto anche le HF, ma purtroppo lì, mio malgrado, ho esperienze molto limitate e solo in 20 e 17 metri. Alla mia attività in UHF vorrei riaffiancare anche l’HF, avvicinandomi prevalentemente al caso 3 della tua tipizzazione, e in misura limitata al 4.

I motivi per il quali non mi oriento semplicemente sugli 80 e i 40 metri sono sostanzialmente due. In primo luogo, vivendo fuori sede per motivi di servizio, non ho assolutamente modo di installare antenne per le bande basse nell’abitazione dove passo la maggior parte del tempo. Secondariamente, diciamo che non mi piace particolarmente il tono dei QSO che sento da quelle parti, e qui sorvolo sui particolari perché potrei sembrare offensivo, e non è assolutamente mia intenzione esserlo.

La CB potrebbe avvicinarsi al tipo di traffico al quale pensavo (quantomeno come portata), ma come dicevi è un’attività diversa e, tra l’altro, anche volendo non ho più né autorizzazione né apparati CB.

Quindi, tornando al quesito inziale, mi rendo conto sia una cosa stramba, ma mi chiedevo se si potesse provare a fare questo uso ibrido/anomalo delle bande alte, visto che al momento posso permettermi antenne solo per quelle.

Scusate se mi sono dilungato eccessivamente… 73!