Autore Topic: Spot.... come si crea?  (Letto 645 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Radio Tigre

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1141
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Tutto sulla CB e non solo
  • Nominativo: IUØLTQ
Spot.... come si crea?
« il: 14 Aprile 2019, 20:47:49 »
Da poco sto partecipando a qualche attivazione promosse da varie associazioni.
Qualcuno dei vari attivatori mi ha chiesto di fare uno spot in maniera tale da pubblicizzare un po' l'attivazione stessa.
La verità è che non so da dove partire e come fare.
Qualcuno mi dà una dritta? Grazie
73's a tutti
QRZ: 1RGK090 -
1TS001 HQ/Coordinator "Italy Division"
R.R.M.: Lima71 -
SWL: I 0186/FR -
OM: IUØLTQ
Locator: JN62BK
DXCC Zone: 248
ITU Zone:   28
CQ Zone:   15
monitor CB: AM 27.255 Mhz - PMR: 8 + 16 CTCSS
C.B. Radio Tigre (ch.23)
Inizio attività: dicembre 1979

Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 698
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Spot.... come si crea?
« Risposta #1 il: 14 Aprile 2019, 21:16:38 »
Buona sera, per creare uno spot devi registrare il nominativo su un sito di cluster (ad esempio cerca DX FUN CLUSTER sui motori di ricerca, tanto per citarne uno) oppure attraverso programmi specifici come HAM RADIO DELUXE, DX SUITE LAB, ecc ecc
Chi spotta deve indicare:
1) frequenza e modo di emissione
2) nominativo della stazione che chiama
3) eventuali info aggiuntive (split o caratteristiche dell’attivazione/spedizione)

Alcuni dei programmi che ho citato hanno funzioni avanzate quando vengono interfacciati con radio moderne e la stazione si imposta automaticamente cliccando sullo spot.
Bisogna altresì considerare che nella comunità radioamatoriale la prassi self-spot risulta inappropriata, pertanto la consuetudine è trovare un amico compiacente che ti spotta.
Ad esempio IU2IDU decide di chiamare sulla frequenza 14.220 USB con QSX 5 UP (14.225) e chiede a IU2xxx di spottare, pertanto vedrai:

IU2IDU 14.220 USB       IU2xxx           CQ DX 5UP

È facile intuire che IU2xxx abbia fatto lo spot per conoscenza diretta, ma non appare un gesto inelegante e lo “spottato” salva la faccia.......inoltre nei contest è assolutamente vietato spottare il nominativo di club da parte dei membri (pena la squalifica). Seguendo il mio consiglio partirete col piede giusto e saranno in tanti a cercare di collegarvi!
Spero di avere risolto i tuoi dubbi, buona serata a tutto il forum e buon divertimento radiantistico a voi che leggete.


73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 14 Aprile 2019, 21:28:30 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline Radio Tigre

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1141
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Tutto sulla CB e non solo
  • Nominativo: IUØLTQ
Re:Spot.... come si crea?
« Risposta #2 il: 15 Aprile 2019, 16:06:08 »
Buona sera, per creare uno spot devi registrare il nominativo su un sito di cluster (ad esempio cerca DX FUN CLUSTER sui motori di ricerca, tanto per citarne uno) oppure attraverso programmi specifici come HAM RADIO DELUXE, DX SUITE LAB, ecc ecc
Chi spotta deve indicare:
1) frequenza e modo di emissione
2) nominativo della stazione che chiama
3) eventuali info aggiuntive (split o caratteristiche dell’attivazione/spedizione)

Alcuni dei programmi che ho citato hanno funzioni avanzate quando vengono interfacciati con radio moderne e la stazione si imposta automaticamente cliccando sullo spot.
Bisogna altresì considerare che nella comunità radioamatoriale la prassi self-spot risulta inappropriata, pertanto la consuetudine è trovare un amico compiacente che ti spotta.
Ad esempio IU2IDU decide di chiamare sulla frequenza 14.220 USB con QSX 5 UP (14.225) e chiede a IU2xxx di spottare, pertanto vedrai:

IU2IDU 14.220 USB      IU2xxx          CQ DX 5UP

È facile intuire che IU2xxx abbia fatto lo spot per conoscenza diretta, ma non appare un gesto inelegante e lo “spottato” salva la faccia.......inoltre nei contest è assolutamente vietato spottare il nominativo di club da parte dei membri (pena la squalifica). Seguendo il mio consiglio partirete col piede giusto e saranno in tanti a cercare di collegarvi!
Spero di avere risolto i tuoi dubbi, buona serata a tutto il forum e buon divertimento radiantistico a voi che leggete.


73 Giulio IU2IDU
Ecco adesso ho capito in pieno come funziona. Ti ringrazio veramente per l'esaudiente risposta. Lo spot è utile ma non tanto visto bene dalla comunità radioamatore. E credo di aver capito i motivi. E' sempre bello andare alla ricerca sulle frequenze di queste attività senza arrivarci per pubblicità. Grazie ancora per i consigli. 73's e cari saluti
QRZ: 1RGK090 -
1TS001 HQ/Coordinator "Italy Division"
R.R.M.: Lima71 -
SWL: I 0186/FR -
OM: IUØLTQ
Locator: JN62BK
DXCC Zone: 248
ITU Zone:   28
CQ Zone:   15
monitor CB: AM 27.255 Mhz - PMR: 8 + 16 CTCSS
C.B. Radio Tigre (ch.23)
Inizio attività: dicembre 1979

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4615
  • Applausi 193
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Spot.... come si crea?
« Risposta #3 il: 15 Aprile 2019, 18:24:58 »
Lo spot è utile ma non tanto visto bene dalla comunità radioamatore

Proprio così....infatti i clusters son si utili ma sono un fattore assai negativo se usati in modo improprio....e quello di oggi è un esempio lampante di questa situazione [emoji24]  [emoji23]  [emoji33]

Quasi più nessuno gira il VFO alla ricerca dei segnalini DX, si accende la radio soltanto se si vede lo spot e questo è a mio vedere una cosa grave e da arginare al più presto..... facendo capire soprattutto ai nuovi  che non è questo il modo di far radio, il Dx in particolar modo [emoji41]

Numerose volte capita che una stazione DX chiami per 15-20 minuti a vuoto fino a quando "qualcuno" non la mette sul clusters e allora se il country interessa il caos è assicurato, se non interessa il risultato poco cambia, che sia una stazione italiana o no

L'autospot.... [emoji13]  [emoji13] ....pratica eticamente da evitare, poi ognuno faccia come crede meglio  [emoji1]  [emoji1]
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline Radio Tigre

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1141
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Tutto sulla CB e non solo
  • Nominativo: IUØLTQ
Re:Spot.... come si crea?
« Risposta #4 il: 16 Aprile 2019, 13:02:03 »
Proprio così....infatti i clusters son si utili ma sono un fattore assai negativo se usati in modo improprio....e quello di oggi è un esempio lampante di questa situazione [emoji24]  [emoji23]  [emoji33]

Quasi più nessuno gira il VFO alla ricerca dei segnalini DX, si accende la radio soltanto se si vede lo spot e questo è a mio vedere una cosa grave e da arginare al più presto..... facendo capire soprattutto ai nuovi  che non è questo il modo di far radio, il Dx in particolar modo [emoji41]

Numerose volte capita che una stazione DX chiami per 15-20 minuti a vuoto fino a quando "qualcuno" non la mette sul clusters e allora se il country interessa il caos è assicurato, se non interessa il risultato poco cambia, che sia una stazione italiana o no

L'autospot.... [emoji13]  [emoji13] ....pratica eticamente da evitare, poi ognuno faccia come crede meglio  [emoji1]  [emoji1]
Avevo bisogno di queste precisazioni, poiché sono un novellino radioamatore. Provenendo da 40 anni in CB e queste "pubblicità" si fanno ovunque specie ora che ci sono i social... Avevo compreso però che c'era qualcosa che poco mi tornava. Ora è tutto chiarissimo, effettivamente andare alla ricerca del piccolo e difficile segnale radio   . .. è veramente meraviglioso....grazie di nuovo a tutti per le risposte.

inviato CUBOT_X18_Plus using rogerKapp mobile

QRZ: 1RGK090 -
1TS001 HQ/Coordinator "Italy Division"
R.R.M.: Lima71 -
SWL: I 0186/FR -
OM: IUØLTQ
Locator: JN62BK
DXCC Zone: 248
ITU Zone:   28
CQ Zone:   15
monitor CB: AM 27.255 Mhz - PMR: 8 + 16 CTCSS
C.B. Radio Tigre (ch.23)
Inizio attività: dicembre 1979


Online IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 698
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Spot.... come si crea?
« Risposta #5 il: 20 Aprile 2019, 08:06:12 »
Capita spesso che i 10 metri (28 MHz) siano deserti per colpa di luoghi comuni:
- non c’è propagazione
- siamo ai minimi solari
- bisognerà aspettare il 2024 prima di fare DX sulle bande alte

In parte questo è vero, ma sono deserti anche per colpa del cluster e quando arriva uno spot interessante si riempiono di stazioni nel giro di 15 minuti!
Allora tutti a dire <<ieri sera c’era un’apertura di E-SPORADICO in 10 metri.....magari fosse sempre così>>
Se tutti girassero il VFO anziché essere cluster dipendenti ci sarebbe molta più attività su tutte le bande. Come in tutte le cose ci vuole equilibrio, ma mi metto anche io nella fila di quelli che dovrebbero usare meglio questi sistemi. Alla sera accendo la radio spostandomi sistematicamente nella banda con gli spot migliori per collegarli e fare chiamata quando sono esauriti!
Della serie USARE CON CAUTELA


PS  non è lo spot ad essere visto male dalla comunità, quanto il SELF SPOT (autospottarsi).





Qui ad esempio è la stazione italiana che si autospotta, ma ci tengo a dire che non è vietato.

73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 20 Aprile 2019, 08:15:34 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri