Autore Topic: Strane misure yagi 3 elementi  (Letto 430 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 262
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Strane misure yagi 3 elementi
« il: 07 Maggio 2020, 00:29:18 »
Buonasera a tutti, sto provando a sistemare una direttiva 4 elementi per adattarla ai 50 mhz. Seguendo radioutilitario e prendendo schemi da altri radioamatore che hanno realizzato progetti simili, non mi tornano le distanze fra i vari elementi. Con radio utilitario sono posizionati così;  riflettore radiatore a cm 120, radiatore direttore 60 cm. Con questo sistema, agendo sul gamma match l'accordo migliore in assoluto con guadagno massimo lo ottengo a 49 mhz. La domanda è possibile che, come gli altri schemi visionati vadano invece sistemati tutti alla stessa distanza? il boom di supporto deve per via maggiore essere lungo sommando le distanze dei radiali oppure, se corto di 10 cm sfalsa l'accordo a centro banda? Grazia per l'eventuale risposta. [emoji29]

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16343
  • Applausi 413
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Strane misure yagi 3 elementi
« Risposta #1 il: 07 Maggio 2020, 01:10:51 »
73 a tutti, il calcolo di un'antenna yagi è un'insieme di compromessi dove bisogna far quadrare  guadagno, impedenza, lobo d'irradiazione, rapporto fronte retro, fronte lato e non ultimo la larghezza di banda, tutte queste variabili non portano mai a risultati uguali tra progetti simili, tipo una 3 elementi che è ben poca cosa rispetto a 20 o più elementi da ottimizzare ma già con 2 elementi ci sono differenze a seconda se la banda passante è molto stretta oppure larga diversi mhz, idem se il progettista ha deciso di avere un miglior fronte retro o un lobo d'irradiazione senza ottimizzare i lobi secondari, quindi si deve seguire un progetto solo curando al massimo i materiali usati perchè se il progettista usa tubi da 13mm e trovi solo tubi da 12 mm la tua costruzione sarà simile ma con risultati diversi dall'originale,  i calcolatori come radioutilitario si basano su ottimizzazioni semplificate e vanno presi come tali, se utilizzi i materiali simili (ma non è dato saperlo perchè non è specificato...) sarà uguale altrimenti c'è da aggiustare qualche misura e con una 3 elementi è relativamente semplice, di solito basta spostare il radiatore o modificare la lunghezza e almeno il ros è ok, poi sul lobo d'irradiazione o guadagno è una via di mezzo tra tante antenne a 3 elementi...  poi durante la taratura attenzione all'altezza dal suolo , balun choke e ostacoli vicini, puoi fare dei test anche a 1 mt da terra ma poi quando la sposti sul tetto cambia e l'ideale è avere almeno 1\2 onda di spazio dal suolo...

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1499
  • Applausi 115
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Strane misure yagi 3 elementi
« Risposta #2 il: 07 Maggio 2020, 08:07:09 »
Il miglior libro esistente sulle QUAD è questo, io ho l'edizione cartacea del 1993:

Bob Haviland, W4MB. The Quad Antenna. Hicksville, NY: CQ Communications, 1993
https://www.universal-radio.com/catalog/books/5011.html

Tutte le prove e simulazioni sono state fatte a 50 mhz e poi estrappolate per le HF
minuziosamente e con dovizia di grafici e misure.

Mentre sulle yagi altro libro stupendo della ARRL:


YAGI ANTENNA DESIGN di W2PV della ARRL

https://www.amazon.com/Antenna-Design-Radio-amateurs-library/dp/0872590410

pensa che nel 93 costava solo 15 dollari, anche qui grafici misure e dovizia di scenari possibili per ottimizzare un parametro
ed ovviamente penalizzare un altro, perchè la progettazione è l'arte del compromesso..

Il primo libro insegna tantissimo e mostra decine di grafici comparati ( tutti a 50 mhz ) prova a cercarli usati,
entrambi non sono stati + stampati ahimè.

73 Arnaldo ik2nbu
« Ultima modifica: 07 Maggio 2020, 08:09:39 da ik2nbu Arnaldo »

Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 262
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Strane misure yagi 3 elementi
« Risposta #3 il: 07 Maggio 2020, 12:53:24 »
Grazie a  voi per le risposte; parto per gradi.
L'antenna direttiva in mio possesso è una quattro elementi per i 78 mhz che devo portare a 50. i tubi sono di sez 10mm, il boom stando alla formula dei 300.000x1/50.5 e poi ancora diviso x4 mi cm 148,5 e qualche cosa. Con il nano vna la maggior curvatura di risonanza e return loss migliore in assoluto è a 49.00 mhz. Con il gamma macht si arrivo a 50.5 ma perdo guadagno e aumenta il ros a 2,2. Le misure le ho fatto a mt 3 da terra, in sostanza a mezza onda. Deduco quindi che non è tanto il boom da allungare ma i radiali, spostandoli poi lungo il boom stesso. Ho in arrivo anche il libro di Neri, quelle suggerite da Arnaldo purtroppo sono in inglese, il primo non si trova più. Un saluto a voi e ancora grazie.
« Ultima modifica: 07 Maggio 2020, 13:29:04 da lucius63 »

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1499
  • Applausi 115
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Strane misure yagi 3 elementi
« Risposta #4 il: 07 Maggio 2020, 13:02:17 »
Con una spaziatura diversa anche di pochi cm, cambia impedenza antenna

Ad esempio con spaziature "ad arte sulla quad" si puo arrivare molto vicino ai 50 ohm senza usare Gamma Match o altro

La 4 elementi è generalmente piu " tollerante" nei vari parametri rispetto ad una 3 elementi

73 Arnaldo ik2nbu


Offline lucius63

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 262
  • Applausi 2
  • O.M. India-Sierra-Zero-Hotel-Zulu-Alfa
    • Mostra profilo
  • Nominativo: ISO HZA Lucio.
Re:Strane misure yagi 3 elementi
« Risposta #5 il: 07 Maggio 2020, 13:34:53 »
Senza dubbio la 4 elementi è più performante ma purtroppo devo fare i conti con lo spazio risicato che ho disponibile. Mi sono reso conto che basta spostare anche di mezzo cm l'accordo che i risultati cambiano. In maniera approssimativa devo avvicinarmi ai 50 mhz poi  eseguirò le finiture. Non dispongo di un analizzatore di spettro e devo accontentarmi del nano e di un altro analizzatore d'antenna analogico.