Autore Topic: RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)  (Letto 2519 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« il: 14 Dicembre 2017, 22:21:48 »

Buona sera a tutti, tralasciando i soliti giudizi sull'utilità di avere 300W a disposizione in stazione (ci sono già molti tread sull'argomento), vorrei farvi una domanda sul modello RM BLA 350 PLUS.
Leggendo il manuale di istruzioni a pagina 8 mi sono accorto che "questo amplificatore deve essere connesso all'impianto di terra della stazione radio".

Visto che sul retro dell'amplificatore NON c'è la connessione GND mi chiedo come pensano che un utente possa compiere l'operazione richiesta.
Voi cosa dite? Hanno messo quella voce nel manuale "tanto per scrivere"?

PS chiedo cortesemente commenti seri ed attenenti al tread


73 buona serata Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2017, 22:23:24 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16041
  • Applausi 394
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #1 il: 14 Dicembre 2017, 22:36:15 »
73 a tutti, non ho l'amplificatore ma guardando le foto http://m0obu.net/bla-350-linear-amplifier.html ha la presa tripolare e quindi il telaio viene collegato alla massa terra dell'impianto elettrico che  per la sicurezza e le normative deve essere collegata anche al palo d'antenna e al cavo di discesa, quindi anche se non hanno aggiunto un morsetto dedicato di fatto è a massa terra sempre che non usi una prolunga o adattori senza massa terra...

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #2 il: 14 Dicembre 2017, 23:20:12 »
quindi il telaio viene collegato alla massa terra dell'impianto elettrico

Intanto grazie per avermi risposto...quindi tu ritieni che il messaggio di quel paragrafo sia "verificare che la messa a terra dell'impianto elettrico che alimenta l'amplificatore sia connesso in modo efficiente alla messa a terra del sistema di antenna ed alla messa a terra RF della stazione".
Mi sono posto la domanda perchè vedo che altri amplificatori in commercio hanno il GND sul retro, mentre questo non ce l'ha (nonostante quella voce del manuale).


73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 14 Dicembre 2017, 23:22:48 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16041
  • Applausi 394
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #3 il: 15 Dicembre 2017, 01:27:13 »
73 a  tutti, se hai sottomano l'amplificatore misura con l'ohmetro se c'è continuità tra il centrale della spina d'alimentazione e il telaio e quindi anche lo schermo delle prese so239, secondo me potevano spendere 2 centesimi in più e aggiungere una vite o galletto giusto per avere un collegamento apposito per andare alla barra equipotenziale descritta in tutti i manuali operativi ma anche se non l'hanno aggiunta  il contenitore metallico "dovrebbe" essere collegato alla massa terra e la loro indicazione in pratica dice di assicurarsi che il collegamento elettrico è completo di massa terra, poi nel dubbio bisognerebbe chiamare il produttore e sentire l'ufficio tecnico se c'è una qualche ragione sul perchè  non c'è l'apposito morsetto, ad esempio alcuni apparati audio hanno la possibilità di collegare o meno la massa terra  per evitare i loop di massa che viene comunque collegata in un punto solo ma in genere l'alimentare ha una sua massa terra e poi viene collegata alla massa del segnale in un solo punto ma quì non parliamo di mixer o preampli audio...

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #4 il: 15 Dicembre 2017, 08:16:26 »
73 a  tutti, se hai sottomano l'amplificatore misura con l'ohmetro se c'è continuità tra il centrale della spina d'alimentazione e il telaio e quindi anche lo schermo delle prese so239, secondo me potevano spendere 2 centesimi in più e aggiungere una vite o galletto giusto per avere un collegamento apposito per andare alla barra equipotenziale descritta in tutti i manuali operativi ma anche se non l'hanno aggiunta  il contenitore metallico "dovrebbe" essere collegato alla massa terra e la loro indicazione in pratica dice di assicurarsi che il collegamento elettrico è completo di massa terra, poi nel dubbio bisognerebbe chiamare il produttore e sentire l'ufficio tecnico se c'è una qualche ragione sul perchè  non c'è l'apposito morsetto, ad esempio alcuni apparati audio hanno la possibilità di collegare o meno la massa terra  per evitare i loop di massa che viene comunque collegata in un punto solo ma in genere l'alimentare ha una sua massa terra e poi viene collegata alla massa del segnale in un solo punto ma quì non parliamo di mixer o preampli audio...

Grazie anche per questa risposta.
Ho l'amplificatore, ma sono in attesa della radio (in assistenza YAESU) pertanto lo proverò appena torna l'apparato....spero in questi giorni. Prima di provarlo voglio sincerarmi che i dettagli tecnici siano a posto., per questo motivo mi sto informando ed ho aperto il tread.
Mi hai dato ottime indicazioni e la prossima settimana chiamerò il produttore a Bologna per chiedere delucidazioni; non credo abbiano fatto due versioni (con e senza galletto GND). Farò anche la prova di continuità tra telaio e centrale della spina di alimentazione.
Vi aggiornerò sulla risposta telefonica.

73 buon venerdì Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2017, 08:20:00 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri


Online IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 493
  • Applausi 79
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #5 il: 15 Dicembre 2017, 09:50:04 »
Buongiorno Giulio per te e tutti gli amici del Forum.

Concordo con le considerazioni fatte da " r5000 " e mi permetto di aggiungere che per me, che vengo da attività a lungo svolte nel mondo industriale della progettazione di autoveicoli non costituisce meraviglia la mancanza della tradizionale vite con " galletto " e rondella sul pannello posteriore del tuo amplificatore.....sarebbero, infatti, pezzi considerati " ridondanti " in presenza della presa di alimentazione tripolare con polo di "massa" !!

Nel mondo dell'Industria, infatti, vige la rigorosa regola " dell'economia di scala "e quindi tutto ciò che può essere considerato un " duplicato " deve essere eliminato tant'è che, nel mondo dell'Automobile da cui provengo, dopo il "Congelamento" del progetto di un Autoveicolo e la realizzazione del primi prototipi parte in parallelo ai cicli di prove e controlli la campagna di " riduzione costi " orchestrata da un folto gruppo d'ingegneri che, sulla base dei risultati delle prove su strada condotte da specialisti, decidono se l'eliminazione di un particolare componente od il cambio del materiale che lo costituisce ed ancora addirittura anche la riduzione del numero di viti che fissano la componentistica coinvolta sia possibile senza inficiare gravemente sulla qualità e/o l'efficienza del prodotto finale......quindi.....anche una sola vite del solo valore di €-0,01- viene presa in considerazione per il valore che, infatti, moltiplicato per il numero di occasioni in cui viene eliminata e di veicoli prodotti, costituisce una economia nei costi di produzione....

Questo, ahimè, nel mondo dell'Industria è il sistema che, insieme alla " riduzione costi del personale operativo ", è alla base del " Business " !!

Un saluto cordiale.

Massimo IK8 TEA
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2017, 11:51:26 da IK8 TEA »

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #6 il: 15 Dicembre 2017, 12:29:07 »
Ciao Massimo, grazie anche a te per avermi risposto! Concordo con voi, mi stupiva però la raccomandazione scritta di “collegare l’amplificatore all’impianto di terra in stazione” in mancanza del galletto GND.
Grazie ancora per i vostri consigli!
Buon pomeriggio!
73 Giulio IU2IDU

IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16041
  • Applausi 394
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #7 il: 15 Dicembre 2017, 15:40:31 »
73 a tutti, purtroppo condivido tutto lo scritto di IK8TEA, anche se non parliamo di grandi numeri (non penso che producono centinaia di migliaia di amplificatori...) pur di contenere i costi si lima il possibile e ogni prodotto nuovo ha sempre meno materiale di quello vecchio, dalle bottiglie di plastica che si schiacciano come le prendi in mano ai tv dove ormai le viti e fascette sono state sostituite da ganci e biadesivo...

Online IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 493
  • Applausi 79
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #8 il: 15 Dicembre 2017, 16:18:29 »
Ciao Massimo, grazie anche a te per avermi risposto! Concordo con voi, mi stupiva però la raccomandazione scritta di “collegare l’amplificatore all’impianto di terra in stazione” in mancanza del galletto GND.
Grazie ancora per i vostri consigli!
Buon pomeriggio!
73 Giulio IU2IDU
73 a tutti, purtroppo condivido tutto lo scritto di IK8TEA, anche se non parliamo di grandi numeri (non penso che producono centinaia di migliaia di amplificatori...) pur di contenere i costi si lima il possibile e ogni prodotto nuovo ha sempre meno materiale di quello vecchio, dalle bottiglie di plastica che si schiacciano come le prendi in mano ai tv dove ormai le viti e fascette sono state sostituite da ganci e biadesivo...


Ciao ancora Giulio, grazie a te per la cortese replica ed a "r5000" per il suo successivo commento.

Mi permetto ancora di aggiungere, a conclusione, una breve considerazione.

Quella raccomandazione che ti ha stupito e che sembrerebbe fuorviante se non lacunosa e/o ridondante in effetti non è che una logica conseguenza della standardizzazione delle Raccomandazioni sulla Sicurezza per l'uso dei prodotti tecnologici dell'industria e tende a ricalcare lo stile Angloamericano nella compilazione delle " Istruzioni per l'Uso " che devono essere "a prova di cretino", per spostare possibilmente ogni responsabilità sull'utente in caso d'inconvenienti e/o danni, e che vengono allegate ai prodotti destinati anche all'esportazione.
In caso di traduzioni, infatti, non devono consentire l'insorgere di equivoci ed accompagnando gli oggetti vogliono evitare le sorprese ed implicazioni legali con richieste di risarcimenti che molto frequentemente in quei paesi vengono formulate appigliandosi a qualsiasi imprecisione  od incompletezza nelle Istruzioni d'Uso.

Ancora un saluto cordiale.

Massimo IK8 TEA


Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #9 il: 16 Dicembre 2017, 08:22:19 »
Buon giorno a tutti. Massimo hai ragione, non avevo considerato anche che il paragrafo potesse essere stato inserito per tutela dell’azienda nei confronti degli standard legislativi.
Oggi pomeriggio faccio la prova di continuità tra il centrale della presa ed il telaio, per togliermi anche questa curiosità.

Buon week-end a tutti.
73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline fabio_bz - IN3FOB

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1636
  • Applausi 165
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • IN3FOB-QRZ.COM PAGE
  • Nominativo: IN3FOB - 1AT619
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #10 il: 16 Dicembre 2017, 13:50:17 »
ciao giulio!alla fine lo hai comprato si?bene bravo divertiti on air! ma come hai l'apparato yaesu in assistenza??hai rotto il mio 450d??ai ai ai che e' successo
IN3FOB - Fabio
www.qrz.com/db/IN3FOB


Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #11 il: 18 Dicembre 2017, 13:11:17 »
ciao giulio!alla fine lo hai comprato si?bene bravo divertiti on air! ma come hai l'apparato yaesu in assistenza??hai rotto il mio 450d??ai ai ai che e' successo

Ciao Fabio, alla fine l'ho preso e devo dire che sono molto soddisfatto.
Gestisco i miei soliti 300W con molta facilità e l'amplificatore si comporta benissimo.
Avevo il 991 in assistenza YAESU per un problema allo stadio prefinale: hanno cambiato tutta la scheda, i finali e risolto il problema all'accordatore. Inoltre hanno effettuato un upgrade hardware previsto dalla casa, cambiando diversi componenti da loro ritenuti difettosi.
Ora ho ancora 24 mesi di garanzia......spero non ci siano più problemi.
Posso dirti sinceramente che mi sono pentito di avere venduto il 450D? Quella radio non ha problemi neanche se ci passi sopra con un trattore dopo averci versato un secchio di acqua......

H-I

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #12 il: 26 Dicembre 2017, 09:33:05 »
Buon 26 dicembre a tutto il forum, questa mattina ho effettuato il test di cui parlavamo ed è risultato che NON C'E' continuità tra il centrale della presa ed il telaio.........

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline rider

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 416
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • monitor locale ch 3 ctcs 4 - PMR 446
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RIDER
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #13 il: 26 Dicembre 2017, 18:10:49 »
Buon 26 dicembre a tutto il forum, questa mattina ho effettuato il test di cui parlavamo ed è risultato che NON C'E' continuità tra il centrale della presa ed il telaio.........

Ok, l'apparato tecnicamente non rispetta le normative ne' CEI ne' UE, pero' secondo me e' meglio cosi'!!
Se tutto fosse perfetto e l'impianto avesse una terra (con dispersore autonomo!!) sarebbe ok, ma nel caso di un condominio pieno di elettrodomestici con filtri anti disturbo tra F e N (collegato poi a E), compresi climatizzatori ad inverter (un chopper di rete che chiude le induttanze del motore sul 220 secco!!), non mi pare proprio un bel lavoro tirarsi dentro tutta sta schifezza in antenna, d'accordo che poi si puo' filtrare, se proprio volete mettere a terra fatelo con un'induttanza su ferrite, non dritto dalla spina del 220!!

Comunque se la discesa d'antenna e' a terra a sua volta DIRETTAMENTE, converrebbe mettere a terra anche il giocattolone, o dallo stesso connettore d'antenna o facendo una modifica da 5 minuti all'interno, che certamente RM non contestera' semmai dovesse andarsene in assistenza..

AUGURI!!
+---------------------------------               ___ .o0
| ..E CHE OGNI MANO ABBIA UN MICROFONO           \|/
| FINCHE' OGNI FREQUENZA NON AVRA' LA SUA RUOTA   |
+--------------------------------------- Rider ---+

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #14 il: 26 Dicembre 2017, 18:13:15 »
Ok, l'apparato tecnicamente non rispetta le normative ne' CEI ne' UE, pero' secondo me e' meglio cosi'!!
Se tutto fosse perfetto e l'impianto avesse una terra (con dispersore autonomo!!) sarebbe ok, ma nel caso di un condominio pieno di elettrodomestici con filtri anti disturbo tra F e N (collegato poi a E), compresi climatizzatori ad inverter (un chopper di rete che chiude le induttanze del motore sul 220 secco!!), non mi pare proprio un bel lavoro tirarsi dentro tutta sta schifezza in antenna, d'accordo che poi si puo' filtrare, se proprio volete mettere a terra fatelo con un'induttanza su ferrite, non dritto dalla spina del 220!!

Comunque se la discesa d'antenna e' a terra a sua volta DIRETTAMENTE, converrebbe mettere a terra anche il giocattolone, o dallo stesso connettore d'antenna o facendo una modifica da 5 minuti all'interno, che certamente RM non contestera' semmai dovesse andarsene in assistenza..

AUGURI!!


Quoto.....io abito in mezzo alla campagna, niente condomini nell'arco di 6 km ed ho una messa a terra in stazione con dispersori autonomi.

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline rider

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 416
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • monitor locale ch 3 ctcs 4 - PMR 446
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RIDER
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #15 il: 26 Dicembre 2017, 18:37:54 »
io abito in mezzo alla campagna, niente condomini nell'arco di 6 km ed ho una messa a terra in stazione con dispersori autonomi.

ehh allora se hai la terra separata apri il coso e collega lo chassis a quella terra, esatto!
p.s. la terra della stazione e' collegata direttamente o attraverso qualche scaricatore o accrocchio? Chiedo per curiosita'..
+---------------------------------               ___ .o0
| ..E CHE OGNI MANO ABBIA UN MICROFONO           \|/
| FINCHE' OGNI FREQUENZA NON AVRA' LA SUA RUOTA   |
+--------------------------------------- Rider ---+

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #16 il: 26 Dicembre 2017, 19:22:06 »
ehh allora se hai la terra separata apri il coso e collega lo chassis a quella terra, esatto!
p.s. la terra della stazione e' collegata direttamente o attraverso qualche scaricatore o accrocchio? Chiedo per curiosita'..

La terra di stazione è collegata ad una barra equipotenziale con morsetto di terra, dal,quale partono tutti i cavi GND che vanno agli apparati. Niente scaricatori, solo la discesa e 3 punte di 1,5 metri distanti 3 metri una dall'altra.
Apro l'amplificatore e collego.....cosa alla terra? Per questo ho aperto il tread, se vale la pena collegare l'amplificatore alla messa a terra (come suggerito dal manuale), manca il galletto GND.

73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 26 Dicembre 2017, 19:23:46 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline rider

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 416
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • monitor locale ch 3 ctcs 4 - PMR 446
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RIDER
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #17 il: 26 Dicembre 2017, 20:25:32 »
La terra di stazione è collegata ad una barra equipotenziale con morsetto di terra, dal,quale partono tutti i cavi GND che vanno agli apparati. Niente scaricatori, solo la discesa e 3 punte di 1,5 metri distanti 3 metri una dall'altra.

*** ECCO, MA MI CHIEDO: *********
== il traliccio/palo arriva ai dispersori di terra con dei cavi G/V non solo col/coi coax, giusto? Tutto cio' e' in comune con la barra E.P. ; giusto.
== la stazione e' alimentata dalla stessa linea dello stabile? Quindi la terra dello stabile alla fine attraverso il neutro della rete 220 che alimenta la stazione, finisce in comune dinamicamente con la terra delle antenne? O sei alimentato a doppia conversione / trafo isolamento?

   Correggetemi, ma in assenza di precauzioni, "dinamicamente" dal N di rete tutta la -eventuale visto che non e' in condominio- schifezza sulla terra di alimentazione (diciamo T1) rientra attraverso i giocattoli sulla terra di impianto antenna (T2). No??

Citazione
Apro l'amplificatore e collego.....cosa alla terra? Per questo ho aperto il tread, se vale la pena collegare l'amplificatore alla messa a terra (come suggerito dal manuale), manca il galletto GND.

*** AL DI LA DI QUANTO SCRITTO SOPRA: ********
-- Se tra massa connettore RF e chassis c'e' continuita' a 0ohm, allora:
|______   Tira un G/V (o quel che l'e') tra il E o T della presa maschio alimentazione ad un bullone sullo chassis, in modo che lo chassis sia a 0 verso il cavo di terra sul connettore di alimentazione. Questo ovviamente dall'interno del guscio dell'ampli.
+---------------------------------               ___ .o0
| ..E CHE OGNI MANO ABBIA UN MICROFONO           \|/
| FINCHE' OGNI FREQUENZA NON AVRA' LA SUA RUOTA   |
+--------------------------------------- Rider ---+

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #18 il: 26 Dicembre 2017, 23:46:41 »
== il traliccio/palo arriva ai dispersori di terra con dei cavi G/V non solo col/coi coax, giusto? Tutto cio' e' in comune con la barra E.P. ; giusto.
Il traliccio (distante 35 metri dalla stazione) è messo a terra, le antenne sono tutte cortocircuitate e dotate di RF CHOKE, l'unica antenna sporgente (dipolo verticale) ha un MFJ 272 tra PL259 ed SO239 con cavo Y/G diretto alla sua punta, mentre in stazione ho la barra E.P. che con treccia di rame si dirige verso le tre puntazze di 1,5 mt.
Un DIAMOND GSV3000 (spina a due poli) alimenta il mio FT991 ed accordatore MFJ-993B attraverso interfaccia MFJ 5124Y. Utilizzo una presa ZETAGI LD7 per avere un minimo di protezione ed isolare la RF dalla rete elettrica, assicurandomi di staccare la spina dopo ogni utilizzo.
== la stazione e' alimentata dalla stessa linea dello stabile? Quindi la terra dello stabile alla fine attraverso il neutro della rete 220 che alimenta la stazione, finisce in comune dinamicamente con la terra delle antenne? O sei alimentato a doppia conversione / trafo isolamento?
Per farmi capire dovrei spiegare più dettagliatamente come è composta la mia corte, diciamo che lo "stabile" è la stazione......ergo ho una casetta di cemento per la sola stazione, mentre l'abitazione è l'edificio adiacente. Oltretutto considera che il mio sistema di messa a terra si chiama FIUME MINCIO 
:rockwoot:
Nella palude del fiume (che si trova nel bosco del traliccio) ci sono le famose 3 punte da 1,5 mt.
https://www.qrz.com/db/IU2IDU sulla mia pagina QRZ si capisce un po' il mio ambiente, comunque ti mostro una foto scattata la scorsa estate dalla mia barca (clicca per ingrandirla).

Dovrebbe rendere l'idea....se volete provo con il tester l'efficienza della palude (H-I) Sicuramente ho un buon piano riflettente e non crea dei loop di terra.

La stazione è isolata elettricamente dall'abitazione, addirittura ho un allacciamento ENEL con contatore a parte. Quando sono ON-AIR la messa a terra è connessa alla barra attraverso una pinza a coccodrillo

poi quando spengo stacco tutte le prese e tolgo elettricità alla stazione dal contatore.
La prossima primavera intendo installare anche una gabbia di Faraday intorno alla stazione........ma tornando al TREAD continuo a chiedermi cosa sia meglio fare con questo BLA350: mettere a terra il telaio oppure lasciare tutto così?! Non sto chiaramente parlando di sicurezza elettrica, ma di terra RF.

Grazie a RIDER per avermi risposto e buona notte a tutti.
73 Giulio IU2IDU
« Ultima modifica: 27 Dicembre 2017, 00:11:24 da IU2IDU »
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline rider

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 416
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • monitor locale ch 3 ctcs 4 - PMR 446
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RIDER
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #19 il: 27 Dicembre 2017, 11:59:20 »
La prossima primavera intendo installare anche una gabbia di Faraday intorno alla stazione........ma tornando al TREAD continuo a chiedermi cosa sia meglio fare con questo BLA350: mettere a terra il telaio oppure lasciare tutto così?! Non sto chiaramente parlando di sicurezza elettrica, ma di terra RF.

RISPOSTA MIA: data la tua situazione collegherei internamente una linea G/V dal terminale E (terra) della presa maschio ingresso 220V allo chassis dell'apparecchio attraverso un capicorda ad anello su qualche bullone interno in comune con lo chassis stesso, non dovresti avere problemi e avrai anche un briciolo di sicurezza in piu, anche se comunque di fatto attraverso il coassiale (che non credo sia un RG174...) l'ampli di fatto e' gia' a terra (in acqua anzi!!)


P.s. Che bel posto, che stazione, complimenti, mi chiedo cosa chiedi a fare se hai gia' fatto un simile lavoro, se fai due oche al forno invitaci :)
+---------------------------------               ___ .o0
| ..E CHE OGNI MANO ABBIA UN MICROFONO           \|/
| FINCHE' OGNI FREQUENZA NON AVRA' LA SUA RUOTA   |
+--------------------------------------- Rider ---+

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #20 il: 27 Dicembre 2017, 12:19:57 »
RISPOSTA MIA: data la tua situazione collegherei internamente una linea G/V dal terminale E (terra) della presa maschio ingresso 220V allo chassis dell'apparecchio attraverso un capicorda ad anello su qualche bullone interno in comune con lo chassis stesso, non dovresti avere problemi e avrai anche un briciolo di sicurezza in piu, anche se comunque di fatto attraverso il coassiale (che non credo sia un RG174...) l'ampli di fatto e' gia' a terra (in acqua anzi!!)

Intanto grazie per avermi risposto e per i consigli. Adesso ci ragiono......
Ero semplicemente curioso di capire come mai la RM ITALY consigli da manuale di collegare l'amplificatore alla terra........senza offrire all'utente un galletto GND.

se fai due oche al forno invitaci :)

Siamo in Parco Del Mincio, non possiamo infornare le oche! H-I
Grazie ancora per i tuoi interventi! Buone feste!

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri

Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 333
  • Applausi 22
    • Mostra profilo
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #21 il: 27 Dicembre 2017, 12:37:10 »
Intanto grazie per avermi risposto e per i consigli. Adesso ci ragiono......
Ero semplicemente curioso di capire come mai la RM ITALY consigli da manuale di collegare l'amplificatore alla terra........senza offrire all'utente un galletto GND.

Siamo in Parco Del Mincio, non possiamo infornare le oche! H-I
Grazie ancora per i tuoi interventi! Buone feste!

73 Giulio IU2IDU
Se non puoi infornare le accettiamo anche alla brace [emoji4]

inviato [device_name] using rogerKapp mobile


Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #22 il: 27 Dicembre 2017, 14:24:21 »
Se non puoi infornare le accettiamo anche alla brace [emoji4]

AHHAHAH ok Lido, sentirò cosa ne pensano loro e poi ti saprò dire.....

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri


Offline rider

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 416
  • Applausi 29
  • Sesso: Maschio
  • monitor locale ch 3 ctcs 4 - PMR 446
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RIDER
Re:RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #23 il: 27 Dicembre 2017, 16:11:12 »
AHHAHAH ok Lido, sentirò cosa ne pensano loro e poi ti saprò dire.....

potrebbe sempre accadere che l'oca (o anatra) si posi sull'estremita' d'un dipolo a mezz'onda a V, ancorato nei pressi di una mangiatoia, e che nel mentre si risponda ad una importante chiamata internazionale causando uno spiacevole "incidente", e che nonostante i tentativi ripetuti di rianimazione bocca a becco, massaggio cardiaco ecc si debba constatarne il decesso, senza chiaramente andare a configurare successivi gravi illeciti morali come chesso', lo spreco di cibo, XD
+---------------------------------               ___ .o0
| ..E CHE OGNI MANO ABBIA UN MICROFONO           \|/
| FINCHE' OGNI FREQUENZA NON AVRA' LA SUA RUOTA   |
+--------------------------------------- Rider ---+

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 686
  • Applausi 28
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
RM ITALY BLA 350 PLUS (messa a terra)
« Risposta #24 il: 30 Dicembre 2017, 01:43:19 »
Ahahahahahah grande Rider!! Questa mi è piaciuta un sacco!
Applauso per te!

73 auguri a tutti
Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri