Autore Topic: Un progetto per chiamate di soccorso "radio-telefoniche" ma legali  (Letto 579 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ministero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 79
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
    • QRP Club
  • Nominativo: IZ5ZCO
Ciao, utilizzando alcuni moduli per Arduino è possibile ricevere una chiamata di soccorso via radio e registrarla in una sorta di segreteria telefonica.
Detta segreteria ivierà poi un sms ad un numero di telefono privato, avvisando della chiamata ricevuta, e renderà possibile l'ascolto, il riascolto e la
cancellazione del messaggio.

Vediamo punto per punto come funziona.



1. La ricetrasmittente A invia una sequenza di toni DTMF alla ricetrasmittente B, che avvia il processo (i PMR446 non dispongono di toni DTMF, ma si può usare la tastiera del cellulare oppure un piccolo generatore di toni DTMF).

2. I toni vengono inviati ad un decoder.

3. Il decoder consente ad Arduino di interpetare i toni.

4. Arduino ordina ad un player di avviare la riproduzione di un messaggio (preregistrato).

5. Il player riproduce il messaggio.

6. La radio "sentinella", con VOX attivo, trasmette il messaggio (esempio:" Potete lasciare un messaggio di 1 minuto dopo il segnale acustico").

7. Arduino ordina ad un recorder di effettuare la registrazione.

8. Arduino ordina ad un modulo GSM di inviare un sms ad un numero di telefono privato.

9. Il modulo GSM invia l'SMS.

10.11.12.13.14.15.16. Il privato riceve l'SMS e chiama la segreteria telefonica, quindi, utilizzando dei codici DTMF, ascolta/riascolta/cancella la
registrazione (12: si tratta di un amplificatore audio).

----------

Stazione ripetitrice? Parrot? Gateway? Phone patch? Nulla di tutto ciò: il processo si divide in due parti.

Nella prima avviene la registrazione (autorizzata in quanto avviata dallo stesso chiamante) di un messaggio radio su una memoria digitale.

Nella seconda parte un messaggio vocale viene ascoltato privatamente da una utenza telefonica: si tratta di un comune ascolto di una segreteria telefonica da remoto.

----------

Tutto ciò vi sembra legale? Utile? Potrebbe trovare applicazioni pratiche? Avete suggerimenti? Dite la vostra.

Quel che è certo è che la macchina fa il suo lavoro, costa poco, ma è sempre possibile migliorarla: se sul forum ci sono interessati, posso condividere sketch e info sui moduli (che oramai si comprano a pochi euro).

Ci leggiamo, ciao.
« Ultima modifica: 15 Novembre 2017, 00:54:59 da ministero »