Autore Topic: beacon  (Letto 2276 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
beacon
« il: 10 Novembre 2017, 16:13:14 »
salve.  vorrei costruire un beacon  che funzioni da 144 a 144,500.   ho costruito un piccolo trasmettitore a 144,150 mhz in nfm a pll.   però in uscita  mi da 50mw. ho alimentato con 5volt con 4 stilo AA. secondo me la scarsa potenza  potrebbe dipendere dall'uscita del filtro a pi greco in cui ho usato dei compensatori 6-30pf invece di 5 - 80pf.  adesso lo smonto e lo faccio daccapo usando i compensatori 5-80 pf.  con 5 volt di alimentazione voglio raggiungere 100mw.  posto una foto ,poi fra 3 o 4 giorni posterò lo schema

dimenticavo di dire che il cw non lo so fare.  inizialmente lo faccio con il microfono


IZ1YFE

  • Visitatore
Re:beacon
« Risposta #1 il: 10 Novembre 2017, 17:18:59 »

Mi sembra una discreta realizzazione.
Per il CW, procurati un arduino (meglio un nano ma va bene anche uno) il firmware te lo passo io già con il tuo nominativo ed i tempi ti trasmissione che desideri.

salve.  vorrei costruire un beacon  che funzioni da 144 a 144,500.   ho costruito un piccolo trasmettitore a 144,150 mhz in nfm a pll.   però in uscita  mi da 50mw. ho alimentato con 5volt con 4 stilo AA. secondo me la scarsa potenza  potrebbe dipendere dall'uscita del filtro a pi greco in cui ho usato dei compensatori 6-30pf invece di 5 - 80pf.  adesso lo smonto e lo faccio daccapo usando i compensatori 5-80 pf.  con 5 volt di alimentazione voglio raggiungere 100mw.  posto una foto ,poi fra 3 o 4 giorni posterò lo schema

dimenticavo di dire che il cw non lo so fare.  inizialmente lo faccio con il microfono

Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:beacon
« Risposta #2 il: 10 Novembre 2017, 18:46:04 »
Ciao microonda, ti avevo già scritto in PV ma non ho ricevuto più risposta, cmq se ti serve la parte di comando posso postare lo schema.
Per la parte TX, non avendo avuto risposta, ho provveduto in altro modo. Grazie lo stesso.

Complimenti per il Tx.


https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=69228.0
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene


Offline forza12

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1028
  • Applausi 63
  • Sesso: Maschio
  • IT9EWL
    • Mostra profilo
    • SDR MILAZZO
    • E-mail
  • Nominativo: IT9EWL
Re:beacon
« Risposta #3 il: 13 Novembre 2017, 21:02:35 »
seguo con piacere, come sempre
contano i fatti le parole le porta via il vento
Yaesu FT817 HF/VHF/UHF --  Alinco DR135 -- Baofeng UV-5R VHF-UHF --Galaxy Pluto -- ZG B550 -- sigma VENOM 5/8.
IT9EWL -- 1FRI879 -- MATTEO RADIO MTM it9ewl@gmail.com    Milazzo ME SICILIA webSDR : http://sdrmilazzo.ddns.net/

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:beacon
« Risposta #4 il: 13 Novembre 2017, 21:21:23 »
seguo con piacere, come sempre
Anch'io!


Offline 1HMAN

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 39
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #5 il: 14 Novembre 2017, 08:26:32 »
Se hai un minimo di dimestichezza con i pic questa è una soluzione elegante e funzionale e a basso consumo:
http://web.tiscali.it/vcoletti/pic/keyer/bcn_ita.html

Ovviamente la parte dell'alimentazione 7805 la puoi omettere ....
« Ultima modifica: 14 Novembre 2017, 08:28:15 da 1HMAN »

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:beacon
« Risposta #6 il: 14 Novembre 2017, 09:54:44 »


Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:beacon
« Risposta #7 il: 14 Novembre 2017, 10:54:50 »
Ciao IHMAN, la soluzione da te proposta, purtroppo non funziona. In fase di caricamento del codice proposto da errore.
Avevo già provato e anche realizzato il circuito. ma rimarrà insieme a tanti altri inoperoso.

Ho scritto qualche mese orsono all'autore per chiedere spiegazioni e mi ha risposto:

"Se avrò tempo ci metterò socuramente le mani, ma considera che sono passati molti anni e ci vuole un po' per rientrare nella logica di quel progetto.

Se troverò il tempo me ne occup0erò di sicuro."

Per ciò ho deciso di utilizzare un nuovo progetto.

Indipendentemente da ciò ritengo molto più valido attualmente il progetto realizzato da me con Arduino Nano. costa meno e ha il vantaggio che Arduino ha un sacco di cose integrate, vedi ad esempio stabilizzatore di tensione (lo alimenti indifferentemente da 5 a 20V), quarzo, etc.



Come puoi vedere la versione con Arduino, che nel circuito nella foto manca, è poco più rande, ma utilizza un fotoaccoppiatore invece del transistor e ha l'usita audio regolabile tramite trimmer, altrimenti sarebbe anche più piccolo.

Insieme a Saturno V, e grazie anche all'aiuto di I2UIC per la taratura/modifica delTx, abbiamo ormai completato un beacon in Fm, realizzato con trasmettitore civile e questa scheda. è ancora in fase di test al banco/casa, in attesa di essere racchiuso in un contenitore dedicato e installato (non sappiamo ancora dove).
Sperimo a breve ON AIR


Questo è il Tx
 

« Ultima modifica: 14 Novembre 2017, 14:59:59 da Ugo da Norcia »
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene

Offline 1HMAN

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 39
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #8 il: 14 Novembre 2017, 20:55:59 »
A me all'epoca ha funzionato per più di 3 anni, poi l'ho smontato ma devo averlo ancora da qualche parte, non ho avuto problemi di caricamento.
uno con un pic 16f84 e uno con un pic 16f84A.

All'epoca non esisteva arduino (purtroppo).

il consiglio deriva dal fatto che il circuito beacon viene alimentato a batterie (vedi post superiore) ritengo che questo consumi nettamente meno di un arduino, ma arduino va benissimo non lo discuto.


Offline Saturno 5

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 435
  • Applausi 91
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GDU-MQC 306
Re:beacon
« Risposta #9 il: 14 Novembre 2017, 21:20:25 »
Ciao IHMAN, la soluzione da te proposta, purtroppo non funziona. In fase di caricamento del codice proposto da errore.
Avevo già provato e anche realizzato il circuito. ma rimarrà insieme a tanti altri inoperoso.

Ho scritto qualche mese orsono all'autore per chiedere spiegazioni e mi ha risposto:

"Se avrò tempo ci metterò socuramente le mani, ma considera che sono passati molti anni e ci vuole un po' per rientrare nella logica di quel progetto.

Se troverò il tempo me ne occup0erò di sicuro."

Per ciò ho deciso di utilizzare un nuovo progetto.

Indipendentemente da ciò ritengo molto più valido attualmente il progetto realizzato da me con Arduino Nano. costa meno e ha il vantaggio che Arduino ha un sacco di cose integrate, vedi ad esempio stabilizzatore di tensione (lo alimenti indifferentemente da 5 a 20V), quarzo, etc.



Come puoi vedere la versione con Arduino, che nel circuito nella foto manca, è poco più rande, ma utilizza un fotoaccoppiatore invece del transistor e ha l'usita audio regolabile tramite trimmer, altrimenti sarebbe anche più piccolo.

Insieme a Saturno V, e grazie anche all'aiuto di I2UIC per la taratura/modifica delTx, abbiamo ormai completato un beacon in Fm, realizzato con trasmettitore civile e questa scheda. è ancora in fase di test al banco/casa, in attesa di essere racchiuso in un contenitore dedicato e installato (non sappiamo ancora dove).
Sperimo a breve ON AIR


Questo è il Tx
 


Buonasera amici, una piccola correzione a quanto riportato da UgoDaNorcia....il nostro beacon è in CW, non in FM.....

73!
STOP +5 MHz shift repeaters
WWW.SEISMOCLOUD.COM
Monti Lumbard Ham Radio Group è da oggi attivo per dare il suo contributo nella ricerca di vita extraterrestre; unitevi a noi con Seti@Home.


!!!Per Undas Ad Victoriam!!!
!!!Per Aspera Ad Astra!!!

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:beacon
« Risposta #10 il: 14 Novembre 2017, 21:27:21 »
....il nostro beacon è in CW, non in FM....
Ma a che frequenza?


Offline Saturno 5

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 435
  • Applausi 91
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GDU-MQC 306
Re:beacon
« Risposta #11 il: 14 Novembre 2017, 22:01:11 »
Ciao Abusivo!

Per ora esiste, ma è spento poiché siamo in attesa di un quarzo che permetta di trasmettere entro la banda beacon assegnata ...siamo ancora in fase sperimentale.

Al momento siamo a 144.003,500 , ma proprio perché non è una porzione di frequenza adibita ai beacon , lo abbiamo testato solo su carico fittizio .......

Grazie per l'interessamento; non appena avremo informazioni più "concrete" le pubblicheremo.


;-)
STOP +5 MHz shift repeaters
WWW.SEISMOCLOUD.COM
Monti Lumbard Ham Radio Group è da oggi attivo per dare il suo contributo nella ricerca di vita extraterrestre; unitevi a noi con Seti@Home.


!!!Per Undas Ad Victoriam!!!
!!!Per Aspera Ad Astra!!!

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #12 il: 14 Novembre 2017, 23:11:14 »
Ringrazio tutti gli amici , iz1yfe, Ugo,forza12,abusivo,1hman per tutti i buoni consigli. Saluti anche a saturno5.  Scusate se dico qualche sciocchezza. Ma al posto del quarzo , non è meglio un pll . Poi lo si modula come si vuole . Si prende un mc145106p e si mettono al positivo i pin 9 , 10 , 11 ,14 , 15 ,16 e 1   .   Al negativo vanno pin 18 e 6.   Ai pin 3 e 4 va il quarzo a 16 mhz senza condensatori sotto. Poi si prende un sp8793 e si mettono i pin 1 , 2 , 7 e 8 al positivo e il resto lo vedete sulla rivista166 ne . Uscirà 144,410 mhz.  Ricordate se avete il quarzo a 8 mhz , allora il pin 6  del mc145106p va al positivo


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #13 il: 14 Novembre 2017, 23:29:47 »
Ho trovato un altro quarzo che va proprio bene e si trova ancora nei negozi di ricambi radio tv . 8867,238 khz . Bisogna mettere al positivo del mc145106p  i pin 9 , 10 , 12  , 17 e 1. Il resto dei pin e cioè  11 ,13 , 14 , 15 , 16 , 18 tutti  al negativo .  Uscirà  144,450 mhz con i compensatori sotto lo potete aggiustare a più  o meno 25 khz

Offline Saturno 5

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 435
  • Applausi 91
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GDU-MQC 306
Re:beacon
« Risposta #14 il: 14 Novembre 2017, 23:33:51 »
Ciao Microonda!!!

Vai troppo spedito per me HI......noi abbiamo un trasmettitore civile vecchio stampo quarzato che però sembra funzionare bene, unico neo necessita di un quarzo ad hoc perché esce a f= f del quarzo X 12.



Sicuramente per il futuro ci doteremo di soluzioni tecnologiche più recenti.

;-)
STOP +5 MHz shift repeaters
WWW.SEISMOCLOUD.COM
Monti Lumbard Ham Radio Group è da oggi attivo per dare il suo contributo nella ricerca di vita extraterrestre; unitevi a noi con Seti@Home.


!!!Per Undas Ad Victoriam!!!
!!!Per Aspera Ad Astra!!!


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #15 il: 14 Novembre 2017, 23:52:55 »
Carissimo Saturno 5 , tu sicuramente ne capisci più  di me . Di cw non ne capisco. Domani posto lo schema elettrico con un mc145106p  , un sp8793,  un 78l05a , un bsx29 e un 2n4427 .  Frequenza 144,450 mhz  tarabile con compensatori più  o meno 20 kHz.  Ma tu, quali quarzi possiedi ?? Dimmelo

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3689
  • Applausi 624
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:beacon
« Risposta #16 il: 15 Novembre 2017, 01:38:22 »
A me all'epoca ha funzionato per più di 3 anni, poi l'ho smontato ma devo averlo ancora da qualche parte, non ho avuto problemi di caricamento.
uno con un pic 16f84 e uno con un pic 16f84A.

All'epoca non esisteva arduino (purtroppo).

il consiglio deriva dal fatto che il circuito beacon viene alimentato a batterie (vedi post superiore) ritengo che questo consumi nettamente meno di un arduino, ma arduino va benissimo non lo discuto.

Ciao 1HMAN.

Proprio in questi giorni sto lavorando ad un beacon HF a sintonia continua telecomandato che mi serve come segnale a bassa potenza di riferimento per confrontare diverse configurazioni d'antenna. Il sistema è posizionato non lontano da casa mia in modo che il segnale che emette (da pochi mW) sia abbastanza lontano da essere nel far-field delle antenne anche delle gamme più basse ma abbastanza vicino da non essere affetto dalla propagazione.

Il sistema funziona con delle batterie non ricaricabili ed è controllato da un Arduino.
Per quanto riguarda il consumo di Arduino, naturalmente vanno presi degli accorgimenti: riduzione del clock (su quello a 8MHz si può arrivare via software a 31.25kHz di clock), riduzione della tensione di alimentazione (minimo 1.8V), eliminazione dei consumi hardware (regolatore di corrente, LED di power-on e USB), spegnimento dei moduli interni non utilizzati (SPI, UART, ADC, ecc.) e gestione corretta degli stati di quiescenza della CPU.

Questo è un normale Arduino Nano a 16MHz che esegue una funzione "loop" vuota alimentato a monte del suo regolatore (pin RAW), con l'USB on board e il LED di power on:



Come si vede, senza far nulla consuma più di 15mA.

Per il mio beacon uso invece un Arduino Pro Mini a 8MHz 3.3V senza USB on board al quale ho rimosso LED e regolatore di tensione (marchiati in rosso):



Nel mio caso il dispositivo rimane quiescente finché non riceve un comando di risveglio. Per cui la CPU va in modo "power down" per tot tempo, poi si risveglia, accente il modulo RF UHF, ascolta eventuali comandi in arrivo e se non riceve niente, torna a dormire.
Il consumo in questa condizione è di soli 4.2µA circa, esattamente come indicato nei datasheet dell'ATMega32p per questa condizione alimentato a 3V:



In caso possa essere svegliato con trigger esterno, può anche essere spento il watchdog timer (che è quello che lo risveglia periodicamente dal power down mode) e consumare solo 100nA:



Nel caso di un beacon in CW, la trasmissione telegrafica è una attività molto lenta e che richiede pochissimo calcolo alla CPU, il che consente di tenere i consumi veramente al minimo.
In applicazioni di questo genere il consumo della CPU dovrebbe essere trascurabile rispetto a quello del trasmettitore (nel mio caso lo è visto che il trasmettitore consuma oltre 120mA).

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #17 il: 15 Novembre 2017, 08:46:40 »
salve a tutti,  ho fatto lo schema.   alcune cose non le ho scritte , come le bobine e i diodi varicap.  avete qualche supporto con nucleo ? ditemi quale scatola volete usare. forse la 0l 20 022 , quella nella foto ? alcune cose si vedono nella messa a punto. ma la frequenza senza condensatori sotto al quarzo dovrebbe uscire 144,470 mhz . ma con i condensatori si abbassa


Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1678
  • Applausi 238
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #18 il: 15 Novembre 2017, 09:29:02 »
A me all'epoca ha funzionato per più di 3 anni, poi l'ho smontato ma devo averlo ancora da qualche parte, non ho avuto problemi di caricamento.
uno con un pic 16f84 e uno con un pic 16f84A.

All'epoca non esisteva arduino (purtroppo).

il consiglio deriva dal fatto che il circuito beacon viene alimentato a batterie (vedi post superiore) ritengo che questo consumi nettamente meno di un arduino, ma arduino va benissimo non lo discuto.
Non c’entra nulla con questo topic (o c’entra poco) comunque voglio sottolineare  per chi non lo sapesse ,che Marco  1HMAN , che ho ritrovato con piacere su questo forum, è stato l’ideatore, il costruttore e il manutentore del famoso pappagallo T-REX del bolognese ch 3/8,  praticamente 1 dei primissimi parrot pmr che nel lontano 2008 ebbi il piacere di agganciare e mi fece venire la voglia di proseguire l’attivita’ radio, è stato indirettamente anche grazie a lui che poi ho preso la patente
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1610
  • Applausi 56
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #19 il: 15 Novembre 2017, 10:00:09 »
ciao lake , e tanti cari saluti a 1hman di cui adesso so che ha ideato il primo parrot , il t-rex . ho calcato a penna lo schema . spero che si veda bene . la linea vicino al quarzo ho dimenticato di calcarla. spero di non aver fatto una cosa inutile. se volete, lo monto su piastra millefori e vi faccio sapere la potenza finale e faccio anche la foto. ditemi che quarzi avete. poi , secondo me, si può modulare come si desidera

dimenticavo di dire che i pin 11 , 13 , 14 , 15 , 16 , 17 possono anche non essere collegati a massa. anche isolati vanno bene
« Ultima modifica: 15 Novembre 2017, 10:08:57 da microonda »

Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:beacon
« Risposta #20 il: 15 Novembre 2017, 10:02:08 »
A me all'epoca ha funzionato per più di 3 anni, poi l'ho smontato ma devo averlo ancora da qualche parte, non ho avuto problemi di caricamento.
uno con un pic 16f84 e uno con un pic 16f84A.

Ciao, visto che il mio SW da problemi e il circuito lo ho già realizzato, mi potresti allegare il tuo codice che ci riprovo, per la soddisfazzione di vederlo funzionare. Grazie

Per quanto riguarda il consumo concordo con davide, con qualche piccolo accorgimento si può abbassare, cmq è di per se molto limitato e non ne vedo il bisono, giusto eliminare il led di alimentazione che non serve proprio a nulla, in questo caso.
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene

Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:beacon
« Risposta #21 il: 15 Novembre 2017, 10:03:19 »
ciao lake , e tanti cari saluti a 1hman di cui adesso so che ha ideato il primo parrot , il t-rex . ho calcato a penna lo schema . spero che si veda bene . la linea vicino al quarzo ho dimenticato di calcarla. spero di non aver fatto una cosa inutile. se volete, lo monto su piastra millefori e vi faccio sapere la potenza finale e faccio anche la foto. ditemi che quarzi avete. poi , secondo me, si può modulare come si desidera


Sarebbe molto interessante, se funziona si puo anche realizzare un CS.

Aspetto novità
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:beacon
« Risposta #22 il: 15 Novembre 2017, 10:03:48 »
...ho fatto lo schema...
Interessante configurazione del PLL con divisore 40/41.
Hai avuto problemi con l'uscita per il VCO?
Filtri, solo quello che vedo?


Offline 1HMAN

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 39
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:beacon
« Risposta #23 il: 15 Novembre 2017, 23:50:54 »
Ciao Ugo ... e ovviamente ciao a tutti.
 Un caro saluto a Lake  che ho ritrovato dopo tanti anni.
Saranno passati a dir poco 15 anni dalla mia realizzazione del beacon in pic !
Se ricordo bene, c'era un software che modificava l'hex che veniva dato in dotazione con lo stesso.
nel software era possibile modificare se non erro il codice morse la velocità e la durata e il tempo di ripetizione.
Ora, dopo più di dieci anni, non ho più conservato l'hex generato all'epoca.
Utilizzai un programmatore della vellman molto rudimentale tipo un ludipipo, e icprog con windows xp, questo lo ricordo bene e mi pare che dovetti modificare anche i fuse, ma di questo non ne sono sicuro.
inoltre,vado ancora a memoria, il led non serviva per vedere se era acceso ma per "spiare il funzionamento ", un monitor, quando entrava in funzione il CW.
lo alimentavo a batterie 3x1,5v per le prove omettendo ovviamente tutta la parte del regolatore.
Ho visto sul sito che esiste la versione 1.4, a me non sembra che fosse così avanti (direi 1.1 o 1.2).
Concordo pienamente che l'arduino quando è programmato con accortezza e abbassato di clock il consumo scende drasticamente, quindi va più che bene.
Però con un semplice sketch, senza tener conto di velocità elevata del clock inutile e senza cicli di "sonno" se ne vanno preziosi mA (e pile) per niente , quindi occhio.
La realizzazione di IZ2UUF con queste accortezze è ELEGANTE e pulita.
D'altra parte arduino nasce proprio anche per questi esperimenti.
Un'altra idea potrebbe essere  quella di utilizzare "Iteaduino tiny" una versione molto minimal di arduino meno di 2 cm quadrati  con consumi ridottissimi e stesso codice di programmazione con un prezzo di meno di 5 euro.
Qualcuno lo conosce?




altra cosa... dimenticavo.... perchè non alimentare tutto con un power bank usb... è a 5V e un bel pò di mA in più ....
« Ultima modifica: 16 Novembre 2017, 00:07:05 da 1HMAN »

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3689
  • Applausi 624
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:beacon
« Risposta #24 il: 16 Novembre 2017, 08:41:22 »
Ciao 1HMAN.

Un'altra idea potrebbe essere  quella di utilizzare "Iteaduino tiny" una versione molto minimal di arduino meno di 2 cm quadrati  con consumi ridottissimi e stesso codice di programmazione con un prezzo di meno di 5 euro.
Qualcuno lo conosce?

Non li ho mai provati però ormai mi sono assestato sui Nano con USB incorporata e i Pro Mini (senza USB) venduti da AliExpress a prezzi inimmaginabili:



Ne prendo a pacchi di dieci alla volta.

altra cosa... dimenticavo.... perchè non alimentare tutto con un power bank usb... è a 5V e un bel pò di mA in più ....

I power bank funzionano benissimo per questo. Il problema di un beacon è che il trasmettitore non può consumare qualche microampere se ha un minimo di potenza. Diciamo che consumi 100mA con un duty cycle del 50%, sono 1200mAh al giorno. Una batteria non durerebbe più di qualche giorno se non ricaricata. Per un funzionamento H24 continuo bisogna prevedere un meccanismo di ricarica, come un pannello solare.

Ciaoo
Davide

IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/