Autore Topic: Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R Alinco DJ-500  (Letto 2710 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Sterock77

  • Visitatore
Come avevo anticipato qualche giorno fa in un altro 3D avrei voluto fare una prova di ricezione in condizioni difficili-non ottimali con i miei apparati palmari.
Premesso che:
Non ho acquistato nulla per fare questa prova, le radio e le antenne sono mie.
Ho eseguito le prove con antenne "lunghe"  per motivazioni personali, ovvero, in zone valle-montagna con le antenne più lunghe il gioco cambia parecchio, è quasi una necessità.
Per il THF7 ed UV3R ho usato una Diamond  SRH36, per l' Alinco DJ-500 una Diamond SRJ77CA ( questo erchè l' ultimo ha l' SMA invertito cioè J ) La lancghezza delle antenne circa  è la stessa su 35-40 cm
Sull' UV3R ed il THF7 ho utilizzato anche l' antenna originale del THF7.
Il sito è un colle a 660m SLM in cui ci sono insediamenti di telefonia e TV sul traliccio più grande , e 118 su un altro minore a fianco di un  10 - 15 di metri .
Purtroppo qui non ci sono emittenti 88-108 , almeno a mia insaputa. (non ho un analizzatore di spettro ,  :cry: )
Il THf7 è stato provato sul ricevitore A , quello V-U , il B in già altri casi si è rilevato meno sensibile essendo a copertura continua. Durate la prova il ricevitore B è stato disattivato.
Come dicevo le radio sono mie quindi   NON STO DANDO DEL FESSO A NESSUNO al limite lo devo dare a me stesso.

Passimo alle impressioni e valutazioni.
In banda UHF le prestazioni a ridosso di questo insediamento si sono rilevate quasi equivalenti , l' unica differnza in negativo la faceva l' antenna del THF7 che ovviamente ha meno guadagno ma casi di forte desensibilizzazione non si sono verificati.  Mediamente il THF7 si è rivelato lievemente più sensibile e più piacevole all' ascolto completamente privo di rumori fastidiosi anche se come altoparlante il DJ-500 se la cava un po' meglio.

Le cose sono cambiate in VHF, sia su segnali di ponti forti che di segnali più deboli l' UV3R ed il DJ-500 si soo rivelati rumorosi , con rumori bruschi e fastidiosi.
Il DJ-500 risulta essere lievemente meno affetto da questi disturbi rispetto all ' UV3R  ma anche dotato di minor sensibilità. In certe posizioni l' UV3R si è anche ammutolito completamente.
Il THF7 non ha risentito praticamente di nulla, sensibilità ottima , nessun rumore , direi perfetto, probabilmente un o meno selettivo del DJ-500 ma è un impressione maturata da varie altre intrusioni di RF.

Questi i  miei riscontri , sono tre radio DIVERSE , dal costo diverso, progetti diversi ma per avere un idea può andare.

Opinione mia.
Il THF7 è sempre una gran radio ! STOP , i suoi difettucci li conosciamo tutti ormai. Se qualcuno è interesato li posso anche elencare dopo 5 anni di utilizzo.
Il DJ-500 in VHF in condizioni difficili si è rivelato deboluccio   ma per il costo hai un bibanda completo (v+v  v+u  u+u ) che si usa benissimo la batteria dura con il save al minimo (1:2) inserito, in trasmissione non scalda minimamente a 5W.  Audio splendido. L' SMeter non è molto preciso ed a volte lento.
L' UV3R per il costo fa nache troppo ovviamnete, Una banda alla volta , dual watch come pagliativo, tasti poco piacevoli da usare , volume sotto pulsante ecc. Potenza ridotta. Vantaggio oltre il costo , ovviamnete le dimensioni anche se a scapito dell' usabilità con solo 4 tasti, e la batteria ricaricabile da  presa USB perchè a 3,7 V  , cosa non possibile con quelle a 7,4 V .  Personalmente come radio unica o primaria non la vorrei .

Se qualcuno vuole replicare le prove sono tutto orecchi, Quando avrò tempo ripetro' in zona di ripetitori anche 88-108.

73 , se mi ravviene qualcosa aggiungerò.








« Ultima modifica: 07 Novembre 2017, 20:52:01 da Sterock77 »


Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #1 il: 21 Ottobre 2017, 19:12:04 »
Ovviamente dimenticavo qualcosa.
In linea generale ho effettuato una misura di assorbimento di corrente sulla batteria a radio spenta, per valutare anche la scarica a radio spenta se non utilizzata per svariato tempo.
UV3R  3,8 MIlliampere
THF7   260 Microampere
DJ-500  160 Microampere.

Il dj500 ne esce vincitore.  Anche se la misura non contempla l'autoscarica interna della batteria.

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #2 il: 21 Ottobre 2017, 19:31:48 »
Test interessante!


Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3085
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #3 il: 21 Ottobre 2017, 20:06:04 »
Questa prova su strada, vale il 1000X100 in più di un test set da laboratorio...pari al vero funzionamento operativo e non da camice bianco in ambiente ideale.
BRAVO !!!!

A pari merito io stesso ne provo H24 da anni vari modelli e sul serio, non 20 minuti passeggiando il cane o 3 ore la domenica...quindi anche io ho le mie classifiche personali.

Un applauso.

Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #4 il: 22 Ottobre 2017, 12:36:22 »
Ottimo Sterock77,
finalmente qualcuno si "sporca le mani" a mio personale giudizio le antenne dovevano essere tutti uguali per ogni apparecchio, la posizione di ogni apparato, per le prove, altrettanto, cmq hai già dato un'idea di massima sul funzionamento in ricezione di una radio che è un' insieme di cose da prendere in considerazione. Sapevo, correggetemi se sbaglio, che il TH7 ha la possibilità di impostare i filtri in ricezione, mi pareva di averlo letto sul manuale, ma non ricordo se sul vfo A o B.
Ti potrà sembrare strano ma il bao UVR3 in selettività risulta migliore del TH7 , questo a causa del suo DSP  , prove fatte sotto generatore con una deviazione che va da 2 a 5 khz con tono a 1khz, quindi con il solo segnale del generatore.
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”


Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #5 il: 22 Ottobre 2017, 15:06:34 »
Grazie per il resoconto Sterock77,
comunque quantomeno, l'atenna avrebbe dovuto essere la stessa.
Una prova eseguita non a parità di condizioni, non dice molto.

Grazie ancora.

Fabrizio

Per il thf7 ed l' uv3 l' antenna era la stessa , ovvio il tempo di avvitarla , il dj-500 ha sma J quindi impossibile mettere l' antenna degli altri due.
le posizioni le ho provate, invertite reinvertite , mantenuta sempre una, camminato attorno al recinto del sito , ci ho perso quasi un ora e mezzo in definitiva.  come antenna la srj77 e la srh non dovrebbero essere molto diverse, anche' prove precedenti fatte in condizioni normali , anzi molto buone hanno dato risultati lievemente  diversi e nel caso della differenza su segnali minimi in vhf il dj-500 rispondeva meglio del thf7, cosa opposta sotto elettrosmog.

Offline IT9HIA - Tino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #6 il: 23 Ottobre 2017, 08:53:51 »
Uv 3 se non erro però esce a 2 watt...
Io e mio cognato ci siamo più volti "sfidati"... lui col Kenwood  thf7 e io con Baofeng uv5r.... sulla ricezione siamo li, ma sulla trasmissione Baofeng va molto più forte.

inviato SM-G950F using rogerKapp mobile



Offline Funkyo IU6JKI

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 99
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #7 il: 23 Ottobre 2017, 09:56:06 »
Ma come fai a dire che l'ascolto sul kenwood è piacevole? A me quello speaker piccolo e gracchiante da un fastidio! Io ho fatto 1 test simile tra thf7 - baofeng uv5r, polmar db10 e tyt md380. Il kenwood è risultato il meno sensibile di tutti

inviato SM-G920F using rogerKapp mobile


Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #8 il: 23 Ottobre 2017, 10:42:05 »
Ma come fai a dire che l'ascolto sul kenwood è piacevole? A me quello speaker piccolo e gracchiante da un fastidio! Io ho fatto 1 test simile tra thf7 - baofeng uv5r, polmar db10 e tyt md380. Il kenwood è risultato il meno sensibile di tutti

inviato SM-G920F using rogerKapp mobile
Sono pur sempre portatili hanno tutti l'altoparlante piccolo, l'ascolto è piuttosto soggettivo e va preso cosi...io ho capito che l'ascolto del kenwood era meno frusciante, quindi piacevole per questo motivo.
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”


Offline Pol

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 417
  • Applausi 52
  • Sesso: Maschio
  • MQC 149
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU1AGT
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #9 il: 23 Ottobre 2017, 11:33:33 »
Premetto che apprezzo molto queste prove sul campo, secondo me al di la dei numeri sono importanti.
Io possiedo sia l'UV3R (la prima versione) che il DJ-500 oltre qualche altra radio e le mie impressioni d'uso non si discostano da questo test.
Non dubito che la Kenwood sia una'ottima radio anche se non l'ho mai provata, l'Alinco la consiglio, l'UV-3R invece no perche con quattro tasti e un encoder per impostare qualunque cosa bisogna fare i salti mortali.

Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #10 il: 23 Ottobre 2017, 12:28:16 »
Premetto che apprezzo molto queste prove sul campo, secondo me al di la dei numeri sono importanti.
Io possiedo sia l'UV3R (la prima versione) che il DJ-500 oltre qualche altra radio e le mie impressioni d'uso non si discostano da questo test.
Non dubito che la Kenwood sia una'ottima radio anche se non l'ho mai provata, l'Alinco la consiglio, l'UV-3R invece no perche con quattro tasti e un encoder per impostare qualunque cosa bisogna fare i salti mortali.
Bene, mi sembra di aver dato come scontato che queste prove non sono oro colato ma prove a radio in mano, continuerò a provarle e forse tra non molto ho un attimo per fare due verifiche.
L' uv3 lo penalizzano le dimensioni, anche come ascolto dopo un po di tempo , così aspro diventa fastidioso .
Io consiglio anche il thf7, per vari motivi, anche se perfetto non è ed in alcuni particolari particolare si comporta meglio l' alinco, , tipo temperatura ed audio. In alcuni casi l' alinco sembra meno permeabile ai disturbi di elettrotecniche domestiche, mentre nella prova  fuori casa si e' comportato perfettamente il Thf7. 

Inviato da mTalk
« Ultima modifica: 23 Ottobre 2017, 12:36:11 da Sterock77 »


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #11 il: 23 Ottobre 2017, 16:25:56 »
73 a tutti, ok per le impressioni personali, ottimo per la misura dell'assorbimento da spento,  poi dicono che le radio sono tutte uguali... sul discorso desensing però mancano alcune certezze che puoi avere solo con prove strumentali, siamo sicuri che quel ponte ripetitori era in funzione? quanto era forte il campo elettrico in quella posizione? e avanti così ci sono tante incognite che la prova desensing và fatta con altro metodo, solitamente non si và sotto al traliccio ma di fronte, dove in pratica il lobo d'irradiazione delle antenne è maggiore mentre sotto hai il minimo, che poi sia sufficiente per imbarcare i ricevitori è spesso la realtà ma i problemi maggiori li hai quando hai in portata ottica molti ripetitori e sei abbastanza vicino da rientrare nel lobo di irradiazione delle loro antenne, ad esempio io posso fare a meno di muovermi da casa, ho a vista tutti i ponti e la prova è che ho segnali spropositati in banda fm broadcasting e se collego un portatile arriva a funzionare peggio rispetto al suo gommino, con un filtro cambia dal giorno alla notte... quindi bene per le prove sul campo ma bisogna dotarsi di strumenti da affiancare ai ricevitori sotto test, le "impressioni personali" sono troppo soggettive e se non hai un paragone neutrale (lo strumento) si parla sempre di impressioni personali, oneste e anche precise ma sempre impressioni sono, solo in caso di veri bidoni si distingue senza dubbi, quando funzionano tutti bene o male è difficile classificarli solo con l'impressione, detto questo uno strumento da avere è il misuratore di campo o l'analizzatore di spettro, costa caro (molto meno di qualche anno fà, ora con 3000€  hai le prestazioni di uno strumento da 30000€, decisamente più a portata di una volta...) e volendo avere una panoramica senza pretese di misura (cioè quantificare i valori) basta una chiavetta sdr da 10€ collegata al pc portatile, non parliamo di dBm o numeri precisi ma basta un'occhiata per capire se ci sono pochi segnali di intensità normale o sono tanti e tanto forti da sovraccaricare la chiavetta, già questo basta per capire se nelle stesse condizioni (stessa antenna) un kenwood o uno Yaesu ecc... funzionano senza problemi di desensing o sovraccarico,  facilmente sono meglio della chiavetta da 10 € ma se manifestano qualche problema un 'attenuatore (strumento di misura assolutamente da avere per fare questi test) da togliere se si trasmette già aiuta a capire se il segnale in ingresso è troppo elevato per il ricevitore, un filtro passa banda poi toglie tutti i dubbi a riguardo, se anche con un filtro a cavità il ricevitore presenta problemi si può affermare che è un vero e propio bidone, vuoi che riceve interferenze direttamente sul circuito stampato (mancanza di schermi o mobile metallico) o che ha una sensibilità tanto elevata da non gestire più segnali forti in banda e di fatto funziona solo per quello che è stato progettato, cioè un woki toki per brevi distanze con integrato un ricevitore fm broadcasting, poi se provato con le propie antenne esterne funziona bene anche in banda radioamatoriale vhf  è meglio ma di fatto è sempre un woki toki...

Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #12 il: 23 Ottobre 2017, 18:58:50 »
Le condizioni di prova non sono ideali, il titolo del topic con l'aggettivo "difficile" stà già ad indicare qualcosa. mi permetto di dire che se il ponte era in funzione o meno lo era per tutte e tre le radio, la posizione certo ha una forte valenza cosi pure l'antenna, ci vorrebbe una camera aeconica e poi bla bla bla... per la misura esatta non sò se i dati apparsi su Radio Rivista siano figli di un test attendibile, ciòè fatto in ambienti ideali con strumenti ideali, tuttavia sia le prove più accurate che meno, hanno evidenziato certi problemi l'importante è che si è consapevoli e quindi evitare di usare certe radio in certe condizioni, sopratutto in quei casi in cui una radiopotrebbe salvarti da situazioni avverse.
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #13 il: 23 Ottobre 2017, 19:22:52 »
73 a tutti, concordo che  tutti e tre gli apparati erano nello stesso posto ma se quel ripetitore trasmette saltuariamente è ben diverso dal ripetitore sempre in trasmissione (broadcasting e digitale...) e senza una misura di riferimento tutto il resto conta poco, sono solo impressioni personali e sicuramente possono aiutare ma come si può dire quanto pesa un sasso senza pesarlo? concordo che già parlarne ed essere consapevole dei problemi è un passo avanti rispetto al sentito dire " i cinesini  costano poco e vanno bene lo stesso se non meglio degli apparati costosi"

Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #14 il: 23 Ottobre 2017, 19:37:18 »
Nelle foto i front end Baofeng e Kenwood.

“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”


Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #15 il: 23 Ottobre 2017, 19:45:38 »
Da subito si nota che il bao monta transistor ed il Kenwood mosfet.
La scelta dei Chebyshev nei Bao non la vedo molto azzeccata vista la lontanza tra V e U forse i Butterworth con un ordine appropiato per far salire i fianchi sarebbe stato più garante di un'attenuazione fuori banda...
Certo è che sarebbe bello provare...magari interponendo tra antenna e radio un altro filtro una sorta di preselettore per eliminare i forti fuori banda FM ma anche le trasmissioni TV e le frequnze della telefonia mobile appena sopra gli 800...che hanno una relazione armonica con i 433 Mhz.
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #16 il: 23 Ottobre 2017, 20:03:15 »
...ed il Kenwood mosfet...
Scusa ma non riesco ad individuarlo!


Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #17 il: 23 Ottobre 2017, 21:00:22 »
Stiamo andando troppo nel complesso per le mie conoscenze, conosco i filtri ecc , li ho studiati  ma per fare una valutazione del genere mi ci vorrebbe molta più attenzione e ricerche.

Più che una prova personale la mia intenzione era valutare se ci sono differenze o meno, poi per alcune cose è meglio uno o l' altro . Prossima cosa che voglio verificare è se anche l' alinco presenta l' autodesensibilizzazione tra il vfo   A ed il B quando sono attivi entrambe, sempre chè l' alinco realmente disattivi un ricevitore quando non è utilizzato, ma essendo un sdr probabilmente le cose sono diverse.
« Ultima modifica: 23 Ottobre 2017, 21:06:15 da Sterock77 »

Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #18 il: 25 Ottobre 2017, 10:01:52 »
Prendendo spunto dal quanto scritto da r5000 , comunico anche questa differenza in uso quotidiano. Per l' utilizzo della radio in carica, l' alinco riceve ed e' riposto nella sua vaschetta di ricarica ma non è consigliato farlo perché l' assorbimento della radio altera la regolazione di carica , quindi quando e' in carica anche se funzione e' meglio non sia acceso.
L' UV3  in carica diventa muto anche in ricezione, devo capire perché.
Il thf7 lo si usa tranquillamente, unico accorgimento non trasmettere se si usa il carica batterie originale, e se si  usa un altra sorgente non usare la potenza massima a batteria scarica per non caricare troppo lo stadio di alimentazione ecc.
Alla fine anche queste sono differenze, che nella logistica di utilizzo vanno valutate.


Inviato da mTalk


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16522
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #19 il: 25 Ottobre 2017, 19:24:56 »
73 a tutti, esatto, sono differenze che vanno oltre l'utilizzo base ma che sono molto comode, ad esempio in casa il mio vx7 è sempre alimentato con l'alimentatore originale e funziona anche in trasmissione alla minima potenza, se voglio usare i 5 watt o vado a batteria o meglio uso un'alimentatore da 3 A perchè l'originale non è stato previsto per questo... il Kenwood rispecchia la stessa filosofia e di conseguenza pure il prezzo era simile, comunque senza andare troppo OT esistono tante radio con caratteristiche differenti che ricevono tutte lo stesso segnale in condizioni normali, quando invece le condizioni sono molto diverse saltano fuori i limiti e differenze tra tecnologie e costi diversi, poi ovvio che se compro una radio da 100€ mi aspetto che ha più funzioni di quella da 20 € ma se voglio il meglio a tecnologia e prestazioni deve spendere molto di più anche se per un utilizzo normale spesso non c'è bisogno di funzioni avanzate, in fin dei conti per parlare basta anche un'apparato quarzato su una frequenza, e se lo proviamo nelle stesse condizioni degli altri apparati multi banda ecc... ne esce sicuramente bene se non meglio, ho un portatile Johnson Viking vintage quarzato che puoi trasmetterci a 100 khz di distanza e continua a ricevere senza perdita di sensibilità, filtri elicoidali e schermi metallici (anche se portalile...) fanno il loro dovere e parliamo di un'apparato  anni 60 con i primi transistor, nemmeno mosfet ma  non sfigura affatto a prove strumentali e pratiche, il rovescio della medaglia è che è tanto stretto di taratura che non è proponibile fare un'apparato multibanda portatile con lo stresso criterio costruttivo e ci tocca accontentarsi  di ricevitori  con filtri LC smd commutati con diodi pin se non è tutto dentro il chip stesso...

Sterock77

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #20 il: 07 Novembre 2017, 21:01:15 »
Ma come fai a dire che l'ascolto sul kenwood è piacevole? A me quello speaker piccolo e gracchiante da un fastidio! Io ho fatto 1 test simile tra thf7 - baofeng uv5r, polmar db10 e tyt md380. Il kenwood è risultato il meno sensibile di tutti

inviato SM-G920F using rogerKapp mobile
Questo commento mi scuso ma era sfuggito.
Ho scritto nella premessa che sul thf7 ho utilizzato solo il ricevitore A disabilitando il B . Se si fa la stessa prova con il B attivo si ha un attenuazione sul  segnale ricevuto dall' A e viceversa,  se entrambe sulla stessa banda si nota  ancor di più . Ovvio il ricevitore B essendo a larga banda non eccelle in V-U.
Questo scherzetto lo fanno molti bibanda di concezione classica come il thf7. L' alinco essendo un SDR questo svantaggio non lo presenta affatto.   

IZ1YFE

  • Visitatore
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R aAlinco DJ-500
« Risposta #21 il: 08 Novembre 2017, 07:15:25 »
Quoto al 💯%



uote author=Reed_Smith link=topic=69107.msg730496#msg730496 date=1508669193]
Questa prova su strada, vale il 1000X100 in più di un test set da laboratorio...pari al vero funzionamento operativo e non da camice bianco in ambiente ideale.
Ciao Carmelo,
non sono d'accordo, ma tant'è.

Tu hai detto la tua e io la mia. :birra:

Un abbraccio.

Fabrizio
[/quote]

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3085
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R Alinco DJ-500
« Risposta #22 il: 08 Novembre 2017, 09:04:52 »
Ciao IZ1YFE.
Ci mancherebbe...ognuno di noi dice quello che direttamente vede.
La mia, diffusa, opinione, da sempre; non è un diniego alle misurazioni e test da laboratorio...servono a capire cosa sto usando.
Tuttavia sulla strada e materialmente le cose cambiano fuori dal tuo laboratorio, luogo e stato e situazione.

Sai cosa è anche ?
Non so cosa fai, sicuramente avrai della strumentazione di misura...io di contro, provo e verifico 3/4 volte annualmente nel settore TLC, oltre che le mie radio private...di palmari poi ho toccato gli oltre 35...anche quelle di lavoro su bande professionali...

I datasheet che sono in allegato a tali radio, altro che hobbistiche, sono e ci sono misure di rendimento vario, omissis... che si vuole di più, bello tutto preciso e misurato.

Poi in uso pratico, sotto stress...clima, ambiente, operatore, luogo, alla mia età, MAI VISTO UNA RADIO COMPORTARSI come da volantino d presentazione per appalto di fornitura materiale...come dico sempre, dal 1980, non provo le radioline in 30 minuti di passeggio cane...o 3 ore la domenica.

Di fatti faccio report d'uso...senza dubbi, allegando alle note il datasheet datomi e punto per punto annotando le differenze.
Sai cosa mi dicono i fornitori...ogni tanto ?
E ma sa, in laboratorio è tutto perfetto...ma al pratico che vuole...è altra cosa...
73'.


Offline trodaf_4912

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 514
  • Applausi 60
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R Alinco DJ-500
« Risposta #23 il: 08 Novembre 2017, 09:06:02 »
Probabilmente ti sei confuso. L'alinco DJ-500 non e' un SDR ma un rtx classico bibanda. Se guardi lo schema di A/D non ne trovi l'ombra.
Ti allego lo schema a blocchi.
« Ultima modifica: 08 Novembre 2017, 09:16:07 da IK4MDZ »
L'ignoranza e' peggio dell'atomica potenza

Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Prova su campo Difficile Kenwood THF7 Baofeng UV3R Alinco DJ-500
« Risposta #24 il: 08 Novembre 2017, 09:22:46 »
Ciao IZ1YFE.
Ci mancherebbe...ognuno di noi dice quello che direttamente vede.
La mia, diffusa, opinione, da sempre; non è un diniego alle misurazioni e test da laboratorio...servono a capire cosa sto usando.
Tuttavia sulla strada e materialmente le cose cambiano fuori dal tuo laboratorio, luogo e stato e situazione.

Sai cosa è anche ?
Non so cosa fai, sicuramente avrai della strumentazione di misura...io di contro, provo e verifico 3/4 volte annualmente nel settore TLC, oltre che le mie radio private...di palmari poi ho toccato gli oltre 35...anche quelle di lavoro su bande professionali...

I datasheet che sono in allegato a tali radio, altro che hobbistiche, sono e ci sono misure di rendimento vario, omissis... che si vuole di più, bello tutto preciso e misurato.

Poi in uso pratico, sotto stress...clima, ambiente, operatore, luogo, alla mia età, MAI VISTO UNA RADIO COMPORTARSI come da volantino d presentazione per appalto di fornitura materiale...come dico sempre, dal 1980, non provo le radioline in 30 minuti di passeggio cane...o 3 ore la domenica.

Di fatti faccio report d'uso...senza dubbi, allegando alle note il datasheet datomi e punto per punto annotando le differenze.
Sai cosa mi dicono i fornitori...ogni tanto ?
E ma sa, in laboratorio è tutto perfetto...ma al pratico che vuole...è altra cosa...
73'.
In linea di massima sono d'accordo con te, io ritengo fondamentale l'uso degli strumenti, si vede da subito cosa si stà facendo, poi in strada il discorso è diverso, sono tante, troppe le variabili che incidono sulle prestazioni, alcune delle quali quasi impensabili anche su carta. Certo che il desensing credo sia una cosa fondamentale per un ricevitore, il discorso è sempre quello, costruisco una radio per una fascia di mercato... Torno a ripetere se il Bao fosse + curato a livello di front end sarebbe una bella radio e non credo che i costi lieviterebbero tanto.
 
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”