Autore Topic: Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile  (Letto 3259 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Radio Tigre

  • 1RGK090
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1146
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Tutto sulla CB e non solo
  • Nominativo: IUØLTQ
Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« il: 15 Settembre 2017, 12:21:00 »
Scusate se scrivo magari un post che già è stato affrontato in passato.
Ma il forum mi dice che sarebbe meglio aprirne uno tutto nuovo.
Dunque ho necessità di installare un'antenna sui 27Mhz. in un condominio e si necessita di almeno min. 20 metri di linea di trasmissione.
Adesso, ho letto tante discussioni sul rispetto degli 11 metri e multipli, ok...(fatemi sapere se e perchè è necessario andare di 11 in 11)
La mia domanda è la seguente:
 il miglior cavo coassiale con minor perdita Db tenendo conto anche della potenza che vi potrebbe essere applicata... ;-) e di tutti quei parametri che rendono la linea di trasmissione un buon lavoro  ... ?
Gentilmente agli esperti, che ringrazio fin d'ora, gradirei anche una spiegazione tecnica se possibile.
Cari Saluti a tutti e grazie
« Ultima modifica: 15 Settembre 2017, 17:20:05 da SirNortek »
IUØLTQ
1AT648
Locator: JN62BK
DXCC Zone: 248
ITU Zone:   28
CQ Zone:   15
Inizio attività: dicembre 1979


Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 579
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #1 il: 16 Settembre 2017, 14:56:56 »
Rg 213 o simili

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Offline antonio76

  • 1RGK414
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1792
  • Applausi 172
  • Sesso: Maschio
  • IZ7ZIC
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ7ZIC
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #2 il: 16 Settembre 2017, 18:48:20 »
Se vuoi andare sul sicuro,vai di RG 213. Per i multipli lascia perdere,usa la lnghezza che ti serve per arrivare in stazione, ( la famosa formula TQB tanto quano basta )
oggi manca la fantasia, il mistero, il fascino e la consapevolezza che un'onda può trasportare la propria voce.

kenwood ts450s,alinco dr 605,Ranger 2950,Midland 77/102,Baofeng uv3r mark 2.Nominativo di stazione 1 RGK 414
http://www.qrz.com/db/IZ7ZIC
https://www.qrz.com/db/IQ7XM


Offline Funkyo IU6JKI

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 99
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #3 il: 16 Settembre 2017, 18:58:13 »
Se ti serve un cavo flessibile valuta pure l'ultraflex 7 di messier e paoloni che è un signor cavo resistente e molto flessibile, così che ti va comodo a farlo passare in eventuali canalette. Io lo uso nella lunghezza di circa 11mt con una gainmaster con ottimi risultati.

inviato SM-G920F using rogerKapp mobile


Francesco_PRT

  • Visitatore
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #4 il: 16 Settembre 2017, 22:06:45 »
Scusate se scrivo magari un post che già è stato affrontato in passato.
Ma il forum mi dice che sarebbe meglio aprirne uno tutto nuovo.
Dunque ho necessità di installare un'antenna sui 27Mhz. in un condominio e si necessita di almeno min. 20 metri di linea di trasmissione.
Adesso, ho letto tante discussioni sul rispetto degli 11 metri e multipli, ok...(fatemi sapere se e perchè è necessario andare di 11 in 11)
La mia domanda è la seguente:
 il miglior cavo coassiale con minor perdita Db tenendo conto anche della potenza che vi potrebbe essere applicata... ;-) e di tutti quei parametri che rendono la linea di trasmissione un buon lavoro  ... ?
Gentilmente agli esperti, che ringrazio fin d'ora, gradirei anche una spiegazione tecnica se possibile.
Cari Saluti a tutti e grazie


Come già detto il miglior cavo in 27 per me è il Messi e Paoloni ultraflex 7 ... prestazioni migliori del 213, costo simile e molto, MOLTO più morbido e semplice da maneggiare...

Per il discorso della lunghezza ognuno ha la sua teoria, il discorso della regola degli 11 metri curiosamente ha un fondo di verità e vale per i cavi rg 58 ed rg 213, per gli altri cavi comunque ti servirebbe un analizzatore per "farli a misura".

Saluti,

Francesco.


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #5 il: 17 Settembre 2017, 01:30:48 »
73 a tutti, passano gli anni ma la leggenda metropolitana del cavo tagliato a misura è dura a morire...
solo in alcuni casi il cavo "serve" di misura ben precisa tenendo conto del tipo di cavo usato (fattore di velocità) ad esempio quando si deve mettere in fase più antenne per ottenere la polarizzazione circolare o un lobo d'irradiazione particolare, quando si usa una sola antenna  il cavo deve essere il più corto possibile per contenere le perdite del cavo stesso e se l'antenna è perfettamente adattata al cavo (50 ohm puramente resistivi) il ros misurato sarà sempre e solo 1:1 con qualsiasi lunghezza, se succede che cambiando la lunghezza del cavo (ad esempio aggiungengo un rosmetro con un pezzo di cavo di prolunga) il ros cambia vuol dire che l'antenna non è puramente resistiva ma ha una piccola parte reattiva che viene compensata dal cavo e cambiando la lunghezza sembra che cambia il ros in antenna tanto che si legge anche di chi tara l'antenna tagliando a misura il cavo con il risultato di vedere diminuire il ros ma l'antenna resta disadattata come prima, anche se in questo modo si riduce il ros a valori gestibili dall'apparato non è la procedura migliore...  riguardo al tipo di cavo vale sempre la regola che più è grosso meno perdite ha e la scelta corretta dipende da diversi fattori da valutare,  a seconda della lunghezza e potenza impiegata un cavo sottile diventa inappropiato mentre un cavo grosso potrebbe essere superfluo se ad esempio hai una tratta breve e usi 5 watt di potenza, poi se l'antenna è installata su un tetto comodo per la manutenzione si può anche risparmiare e usare cavi economici che una volta usurati si cambiano facilmente mentre se devi "dimenticare" l'antenna per molti anni si devono usare solo cavi e connettori di qualità sigillando e fissando bene il tutto  per evitare di dover smontare e rimontare tutto dopo poco tempo...

I059RM

  • Visitatore
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #6 il: 17 Settembre 2017, 07:17:20 »
Io uso solo Messi e Paoloni nello specifico Airborn 10 e bacchettoni dedicati sempre Messi. È duro e difficile da gestire, ma è eccezionale.

inviato ASUS_Z00AD using rogerKapp mobile



Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 579
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #7 il: 17 Settembre 2017, 10:45:51 »
R 5000, vedo che ti ostini a raccontare la verità ma nessuno ti crede. 😁

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Offline Sinewave

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 93
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #8 il: 17 Settembre 2017, 13:14:10 »
R 5000, vedo che ti ostini a raccontare la verità ma nessuno ti crede. 😁

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile
Già...dura a morire stà leggenda, ma alla base credo ci sià la non volontà di aprire un libro e leggere...
“Discutere con certe persone è come giocare a scacchi con un piccione. Puoi essere anche il campione del mondo ma il piccione farà cadere tutti i pezzi, cagherà sulla scacchiera e poi se ne andrà camminando impettito come se avesse vinto lui.”


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #9 il: 17 Settembre 2017, 16:01:49 »
R 5000, vedo che ti ostini a raccontare la verità ma nessuno ti crede. 😁

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


73 a tutti, se così fosse sarebbe una battaglia persa e invece qualcuno per fortuna mi ascolta e ci prova e vede che ho ragione, la prova con un carico fittizio risolve e quando dico che tutti dovrebbero avere il carico fittizio come per il rosmetro è risolutivo propio per questo tipo di problemi, quante volte si sente in radio di gente che ha dubbi sul cavo e c'è sempre chi consiglia le misure "magiche" e raramente chiede se ha verificato con un carico fittizio, spesso i veterani  diffondono consigli pratici in buona fede ma non sono corretti e sempre in buona fede i novizi li ripetono e in questo modo le leggende metropolitane continuano all'infinito, purtroppo ha anche ragione Sinewave a dire che non si leggono i libri a riguardo ma chi parte da zero non è in grado di "capire" cosa vuol dire il libro perchè mancano le basi e le antenne vengono dopo aver compreso termini e concetti complessi, chi accende il cb la prima volta non ha idea di cosa vuol dire lunghezza d'onda, frequenza, watt ecc...  preme il ptt e parla, se poi funziona tutto senza problemi  racconta la sua esperienza senza sapere come funziona il meccanismo che stà usando,  da radioamatore "deve" conoscere tutti questi concetti che sono tema d'esame ma vuoi perchè li dimentica o non li ha mai ben capiti (vale anche per chi ha fatto una scuola e ha ottenuto l'esonero dell'esame) purtroppo succede che sbaglia e diffonde concetti sbagliati alimentando leggende metropolitane e chi nelle stesse condizioni (ha dimenticato o non ha capito a suo tempo...) le prende per buone e avanti così chi ha ragione diventa la voce fuori dal coro ma per fortuna c'è sempre chi ha la volontà di conoscere come stanno esattamente le cose e cerca di spiegarle in modo comprensibile a chi non le ha ancora comprese a pieno...

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3689
  • Applausi 624
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #10 il: 17 Settembre 2017, 16:30:45 »
purtroppo succede che sbaglia e diffonde concetti sbagliati alimentando leggende metropolitane e chi nelle stesse condizioni (ha dimenticato o non ha capito a suo tempo...) le prende per buone e avanti così chi ha ragione diventa la voce fuori dal coro ma per fortuna c'è sempre chi ha la volontà di conoscere come stanno esattamente le cose e cerca di spiegarle in modo comprensibile a chi non le ha ancora comprese a pieno...

Ciao a tutti.

C'è anche da dire che chi commercializzava i cavi coassiali certo non disdegnava venderne 22m a chi ne aveva bisogno solo 15.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #11 il: 17 Settembre 2017, 16:59:49 »
73 a tutti, certamente, c'è chi in buona fede racconta inesattezze e chi ha interesse a confondere le idee, da sempre si sono visti guadagni inventati o antenne spacciate per migliori solo perchè scrivono che sono per i tv color e ora per il t2 del digitale terrestre, furbetti e boccaloni sono le due facce della stessa medaglia...

Offline antonio76

  • 1RGK414
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1792
  • Applausi 172
  • Sesso: Maschio
  • IZ7ZIC
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ7ZIC
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #12 il: 17 Settembre 2017, 17:46:52 »
Sinceramente non ho mai creduto alla storia dei multipli,ho sempre usato la giusta misura per arrivare in stazione,senza avere mai problemi.
oggi manca la fantasia, il mistero, il fascino e la consapevolezza che un'onda può trasportare la propria voce.

kenwood ts450s,alinco dr 605,Ranger 2950,Midland 77/102,Baofeng uv3r mark 2.Nominativo di stazione 1 RGK 414
http://www.qrz.com/db/IZ7ZIC
https://www.qrz.com/db/IQ7XM


Offline gattonero

  • 1RGK129
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1976
  • Applausi 20
  • Sesso: Maschio
  • C.B. GattoNero Salentino - Puglia
    • Mostra profilo
    • Radioamatore
    • E-mail
  • Nominativo: IW7ED
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #13 il: 17 Settembre 2017, 21:59:50 »
Ti consiglio cavo rg213.....
1-R G K-129 -----Station Dx 11meter - 1 T.M.129
                 1 F R I 1857 -  Free-Radio-Italia
                             PMR/LPD Italy 
                                 Op.Fabio
    
             Sito WEB: http://iw7ed.jimdo.com/

Offline IU2IDU

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1114
  • Applausi 71
  • Sesso: Maschio
  • COTA 686-SM Associazione Radioamatori Carabinieri
    • Mostra profilo
    • IU2IDU Official Page
  • Nominativo: IU2IDU
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #14 il: 18 Settembre 2017, 00:23:35 »
BELDEN H2000 FLEX per me è il migliore!

73 Giulio IU2IDU
IU2IDU operatore GIULIO
686-SM COTA - Associazione Radioamatori Carabinieri


Francesco_PRT

  • Visitatore
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #15 il: 18 Settembre 2017, 03:31:00 »
73 a tutti, passano gli anni ma la leggenda metropolitana del cavo tagliato a misura è dura a morire...
solo in alcuni casi il cavo "serve" di misura ben precisa tenendo conto del tipo di cavo usato (fattore di velocità) ad esempio quando si deve mettere in fase più antenne per ottenere la polarizzazione circolare o un lobo d'irradiazione particolare, quando si usa una sola antenna  il cavo deve essere il più corto possibile per contenere le perdite del cavo stesso e se l'antenna è perfettamente adattata al cavo (50 ohm puramente resistivi) il ros misurato sarà sempre e solo 1:1 con qualsiasi lunghezza, se succede che cambiando la lunghezza del cavo (ad esempio aggiungengo un rosmetro con un pezzo di cavo di prolunga) il ros cambia vuol dire che l'antenna non è puramente resistiva ma ha una piccola parte reattiva che viene compensata dal cavo e cambiando la lunghezza sembra che cambia il ros in antenna tanto che si legge anche di chi tara l'antenna tagliando a misura il cavo con il risultato di vedere diminuire il ros ma l'antenna resta disadattata come prima, anche se in questo modo si riduce il ros a valori gestibili dall'apparato non è la procedura migliore...  riguardo al tipo di cavo vale sempre la regola che più è grosso meno perdite ha e la scelta corretta dipende da diversi fattori da valutare,  a seconda della lunghezza e potenza impiegata un cavo sottile diventa inappropiato mentre un cavo grosso potrebbe essere superfluo se ad esempio hai una tratta breve e usi 5 watt di potenza, poi se l'antenna è installata su un tetto comodo per la manutenzione si può anche risparmiare e usare cavi economici che una volta usurati si cambiano facilmente mentre se devi "dimenticare" l'antenna per molti anni si devono usare solo cavi e connettori di qualità sigillando e fissando bene il tutto  per evitare di dover smontare e rimontare tutto dopo poco tempo...

Beh mica vero...i nuovi cavi da 7mm surclassano il vecchio rg 213 in fattore di perdita, ed a parità di diametro (10mm) non puoi confrontare un rg 213 con un belden h1000 ... il perchè lo sai meglio di me, quindi non mettiamo in giro altre leggende  :grin:

Saluti, Francesco.

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16520
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #16 il: 18 Settembre 2017, 18:19:47 »
73 a tutti, passano gli anni ma la leggenda metropolitana del cavo tagliato a misura è dura a morire...
solo in alcuni casi il cavo "serve" di misura ben precisa tenendo conto del tipo di cavo usato (fattore di velocità) ad esempio quando si deve mettere in fase più antenne per ottenere la polarizzazione circolare o un lobo d'irradiazione particolare, quando si usa una sola antenna  il cavo deve essere il più corto possibile per contenere le perdite del cavo stesso e se l'antenna è perfettamente adattata al cavo (50 ohm puramente resistivi) il ros misurato sarà sempre e solo 1:1 con qualsiasi lunghezza, se succede che cambiando la lunghezza del cavo (ad esempio aggiungengo un rosmetro con un pezzo di cavo di prolunga) il ros cambia vuol dire che l'antenna non è puramente resistiva ma ha una piccola parte reattiva che viene compensata dal cavo e cambiando la lunghezza sembra che cambia il ros in antenna tanto che si legge anche di chi tara l'antenna tagliando a misura il cavo con il risultato di vedere diminuire il ros ma l'antenna resta disadattata come prima, anche se in questo modo si riduce il ros a valori gestibili dall'apparato non è la procedura migliore...  riguardo al tipo di cavo vale sempre la regola che più è grosso meno perdite ha e la scelta corretta dipende da diversi fattori da valutare,  a seconda della lunghezza e potenza impiegata un cavo sottile diventa inappropiato mentre un cavo grosso potrebbe essere superfluo se ad esempio hai una tratta breve e usi 5 watt di potenza, poi se l'antenna è installata su un tetto comodo per la manutenzione si può anche risparmiare e usare cavi economici che una volta usurati si cambiano facilmente mentre se devi "dimenticare" l'antenna per molti anni si devono usare solo cavi e connettori di qualità sigillando e fissando bene il tutto  per evitare di dover smontare e rimontare tutto dopo poco tempo...

Beh mica vero...i nuovi cavi da 7mm surclassano il vecchio rg 213 in fattore di perdita, ed a parità di diametro (10mm) non puoi confrontare un rg 213 con un belden h1000 ... il perchè lo sai meglio di me, quindi non mettiamo in giro altre leggende  :grin:

Saluti, Francesco.
73 a tutti, se mi confronti un cavo nuovo da 7 mm con il dielettrico espanso e un vecchio cavo da 10 mm con il dielettrico compatto hai ragione ma se lo confronti con un cavo nuono di pari tecnologia costruttiva  come l'rg213 foam se non è meglio vuol dire solo che è un cavo più economico (da non comprare assolutamente)  ma la regola del maggior diametro meno perdite è fuori discussione...
ps: i cavi  con dielettrico compatto come l'rg 58 e rg213 (prima era l'rg8) hanno comunque senso se serve un cavo dalla durata maggiore perchè il dielettrico espanso  nel tempo degrada le caratteristice e peggiora ma c'è anche da dire che esistono cavi con uno schermo molto fitto e altri con pochi fili intrecciati, la differenza è misurarbile e sono sempre da sconsigliare quelli economici perchè sono peggiori sotto tutti i punti di vista, se la lunghezza e quindi le perdite sono contenute e per salire sul tetto serve un ponteggio e simili ha senso usare un cavo come l'rg 213 mil che ha il dielettrico compatto e la calza molto fitta, se però hai più di 10 mt di cavo e il tetto è ispezionabile non c'è dubbio che sia meglio usare altri cavi a bassa perdita, poi se ad esempio và fatto passare in canaline esistenti ovvio che la scelta migliore è un cavo sottile e flessibile perchè quello grosso e rigido rischia di rovinarsi nel posarlo, anche per la scelta del cavo bisogna spesso scendere a compromessi...


Offline busion

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 291
  • Applausi 11
  • Sesso: Maschio
  • date sfogo alle vostre antenne...
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #17 il: 18 Settembre 2017, 19:19:29 »
Buonasera a tutti  puoi' optare anche per un hyperflex 5 messi e Paolino sottile  ,resistente e molto schermato e soprattutto e 5.3 mm come un rg 58

inviato SM-J510FN using rogerKapp mobile

Tonyyy

Francesco_PRT

  • Visitatore
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #18 il: 18 Settembre 2017, 20:06:52 »
73 a tutti, passano gli anni ma la leggenda metropolitana del cavo tagliato a misura è dura a morire...
solo in alcuni casi il cavo "serve" di misura ben precisa tenendo conto del tipo di cavo usato (fattore di velocità) ad esempio quando si deve mettere in fase più antenne per ottenere la polarizzazione circolare o un lobo d'irradiazione particolare, quando si usa una sola antenna  il cavo deve essere il più corto possibile per contenere le perdite del cavo stesso e se l'antenna è perfettamente adattata al cavo (50 ohm puramente resistivi) il ros misurato sarà sempre e solo 1:1 con qualsiasi lunghezza, se succede che cambiando la lunghezza del cavo (ad esempio aggiungengo un rosmetro con un pezzo di cavo di prolunga) il ros cambia vuol dire che l'antenna non è puramente resistiva ma ha una piccola parte reattiva che viene compensata dal cavo e cambiando la lunghezza sembra che cambia il ros in antenna tanto che si legge anche di chi tara l'antenna tagliando a misura il cavo con il risultato di vedere diminuire il ros ma l'antenna resta disadattata come prima, anche se in questo modo si riduce il ros a valori gestibili dall'apparato non è la procedura migliore...  riguardo al tipo di cavo vale sempre la regola che più è grosso meno perdite ha e la scelta corretta dipende da diversi fattori da valutare,  a seconda della lunghezza e potenza impiegata un cavo sottile diventa inappropiato mentre un cavo grosso potrebbe essere superfluo se ad esempio hai una tratta breve e usi 5 watt di potenza, poi se l'antenna è installata su un tetto comodo per la manutenzione si può anche risparmiare e usare cavi economici che una volta usurati si cambiano facilmente mentre se devi "dimenticare" l'antenna per molti anni si devono usare solo cavi e connettori di qualità sigillando e fissando bene il tutto  per evitare di dover smontare e rimontare tutto dopo poco tempo...

Beh mica vero...i nuovi cavi da 7mm surclassano il vecchio rg 213 in fattore di perdita, ed a parità di diametro (10mm) non puoi confrontare un rg 213 con un belden h1000 ... il perchè lo sai meglio di me, quindi non mettiamo in giro altre leggende  :grin:

Saluti, Francesco.

Sinceramente non ho letto da nessuna parte che si parlasse di rg 213 FOAM, anche perchè a questo punto a parità di diametro è migliore un H1000 con centrale unico e schermatura in rame e non alluminio... IMHO  :birra:

Buonasera a tutti  puoi' optare anche per un hyperflex 5 messi e Paolino sottile  ,resistente e molto schermato e soprattutto e 5.3 mm come un rg 58

inviato SM-J510FN using rogerKapp mobile



E' un ottimo cavo, a mio avviso anche superiore al belden h155, però ha un costo troppo elevato per la tipologia di cavo...a questo punto prendi il cavo da 7mm che costa quasi uguale ma è superiore sia come potenza applicabile che come prestazioni in attenuazione  ;)


Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:Consiglio coassiali per i 27Mhz migliore scelta possibile
« Risposta #19 il: 19 Settembre 2017, 09:38:23 »
Bisogna anche non dimenticare che per RG213 dichiarano mediamente >55Db l'isolamento.
I M&P attuali ben >105Db.

Una gran bella differenza, al di la delle schermature utilizzate.

Personalmente ho ancora una trentina di mt di RG213 e non lo butto via di certo. Ma comprarlo oggi mi sembra una follia visto il costo e le caratteristiche. Esistono come già detto da tutti cavi moooolto migliori a costi quasi uguali.

Rimango fedele al Belden H1000 dove si può utilizzare e in alternativa l'ottimo M&P Ultraflex7
« Ultima modifica: 19 Settembre 2017, 09:44:20 da Ugo da Norcia »
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene

Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2543
  • Applausi 222
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0