Autore Topic: Consiglio su isolante  (Letto 726 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline paolino paperino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Consiglio su isolante
« il: 15 Settembre 2017, 12:08:05 »
Allora vi allego le foto del circuito in questione....mi sono accorto che si crea un "arco elettrico" pericoloso tra i due punti segnati.....rovinando la scheda e creando gravi sbalzi di tensione al circuito....
Vorrei avere un consiglio su come isolare i due punti ad alta tensione....
PS: ho allegato 2 foto "pulite" e una con segnato i punti tra i quali si crea la scarica:




Foto con i 2 punti segnati:


Grazie in anticipo a chiunque partecipi alla discussione!


Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 529
  • Applausi 30
    • Mostra profilo
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #1 il: 15 Settembre 2017, 12:44:33 »
Prova con smalto da unghie, spesso funziona ma prima pulisci bene i depositi carbonio e indaga sul perché si verifica il fatto

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Offline IK8 TEA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 620
  • Applausi 139
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK8 TEA
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #2 il: 15 Settembre 2017, 12:47:17 »
Ciao, Paolino Paperino.

E' nota la proprietà isolante (14-45 Kvolt/mm) della Paraffina che spesso viene utilizzata in punti  da isolare soggetti ad alte tensioni ma non soggetti a temperature che superino il suo Punto di Fusione (45/50°C temp. di Fusione della Paraffina Solida Bianca).

Ciò detto, vista la complessità della zona in fotografia e sperando che lì non si sviluppino temperature superiori ai punto di fusione   della Paraffina potresti farne colare un'abbondante quantità da una candela accesa e realizzare l'isolamento desiderato.

Una valida alternativa, con minori problemi di temperatura, può essere rappresentata da un riempimento del tratto interessato dall'arco elettrico con una colata di comune " Colla a caldo " costituita da barrette di resine polimeriche ad alta proprietà isolante e fusibili, con la opportuna pistola riscaldante, fino a farle gocciolare.......non ci sono limiti alla fantasia....basta soltanto averla !!!!

Sperando di esserti stato utile, saluto cordialmente ed auguro il successo.

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE.......(Oscar Wilde)


Offline paolino paperino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #3 il: 15 Settembre 2017, 13:39:08 »
Grazie mille ragazzi! Ottime idee...ma non so perchè il circuito generi una scarica del genere....i due fili saldati vanno a un fusibile perchè quello messo sull'integrato (quello simile a una resistenza tutta rossa) è saltato (in seguito ad un fulmine). Siccome non si trovava il fusibile di ricambio ho pensato di saldare due fili da impianto elettrico e saldarli a un portafusibili in modo da poter usare un fusibile tradizionale di quelli di vetro (con le stesse specifiche ovviamente).
Il fusibile è un ritardato quindi sicuramente all'accensione c'è un grosso sbalzo di tensione.
Il circuito è durato per 2 mesi e mezzo circa e poi pfff ha cominciato a fare fumetto e ovviamente ho staccato subito tutto e indagato....e mi sono accorto che li in mezzo fa scintilla.
Allora delle varie alternative isolanti escluderei la paraffina perchè la scossa genera un bel po' di calore e se sbaglio va a fuoco tutto.... Mi attiravano le resine: che ne dite se usassi la colla epossidica bicomponente? So che le resine sono ottimi isolanti ma siccome la colla non sarebbe fatta propriamente per questo.....ad ogni modo è una resina epossidica... La colla che ho sarebbe come questa: https://www.leroymerlin.it/catalogo/colla-bicomponente-pattex-power-epoxy-saldatutto-mix-5-min.-28-g-30733605-p

Offline acquario58

  • 1rgk043
  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 10684
  • Applausi 362
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #4 il: 15 Settembre 2017, 15:02:18 »
Su un trasformatore AT di un  tv avevo utilizzato..il sigillante (nero ) utilizzato dai carrozzieri x fissare il parabrezza alla carrozzeria dei veicoli....con ottimi risultati...procurati la quantità necessaria..da qualcuno che conosci..


Offline paolino paperino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #5 il: 15 Settembre 2017, 15:29:58 »
Grazie! Buona idea anche questa! Nessuno che ha provato qualche resina epossidica però? Lo dico solo perché il tubetto lo avrei già pronto li.... Dalle mie ricerche risultano isolanti però se ci fosse qualcuno che lo ha provato... Ne avrei la conferma piuttosto che fare prove che magari finiscono male ecco...
Mi risulta ancora misterioso come faccia a passare una scintilla su con così tanto spazio in mezzo.... Quel salto è quasi 1cm....l'aria dovrebbe essere sufficiente a isolare...

Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 529
  • Applausi 30
    • Mostra profilo
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #6 il: 15 Settembre 2017, 20:43:25 »
Potrebbe essere una extratensione di un relè?

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile



Offline paolino paperino

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re:Consiglio su isolante
« Risposta #7 il: 17 Settembre 2017, 14:12:02 »
Ma è una scheda di alimentazione fatta dalla fabbrica..... Cioè non avranno fatto tutte scintille.... Io ho solo sostituito a modo mio quel fusibile...
Poi quei due componenti azzurri che si vedono in foto sono due varistori che servono appunto per smorzare le sovratensioni... In caso di sovratensione "estrema" dovrebbe saltare il fusibile
« Ultima modifica: 17 Settembre 2017, 14:15:05 da paolino paperino »