Autore Topic: HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!  (Letto 2456 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline imperatore90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 357
  • Applausi 33
    • Mostra profilo
    • E-mail
Salve mi dite la differenza fra passo di canalizzazione e passo di frequenza? Grazie mille

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile



Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3085
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #1 il: 27 Luglio 2017, 16:06:51 »
Nelle radio con le frequenze canalizzate come i C.B. ad esempio, ogni canale consta di una differenza di spaziatura uno dall'altro prestabilita,  27.505, 27.515, 27.525...esempio.
Nelle radio a sintonia continua, dove spazi con il VFO, il manopolone, vedi una frequenza di banda...puoi mettere il passo di settaggio con il quale vuoi ricercare in frequenza..., che sono di vario tipo, 12,5/ 25/6,25, etc. chiamasi STEP.
73'.

Offline imperatore90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 357
  • Applausi 33
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #2 il: 27 Luglio 2017, 17:55:04 »
Nelle radio con le frequenze canalizzate come i C.B. ad esempio, ogni canale consta di una differenza di spaziatura uno dall'altro prestabilita,  27.505, 27.515, 27.525...esempio.
Nelle radio a sintonia continua, dove spazi con il VFO, il manopolone, vedi una frequenza di banda...puoi mettere il passo di settaggio con il quale vuoi ricercare in frequenza..., che sono di vario tipo, 12,5/ 25/6,25, etc. chiamasi STEP.
73'.
Grazie per la risposta. Ho visto in un portatile uhf vhf che viene riportato sia l'uno che l'altro.in questo caso a cosa fa riferimento? Grazie

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile



Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3085
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #3 il: 27 Luglio 2017, 18:42:48 »
Dovrei sapere che marca e modello, cmq, i palmari V/U possono avere la facoltà di essere usati a frequenza libera ed in modo canale, come i civili, memorizzando delle memorie appunto e spegnendo e riaccendendo premendo dei tasti dispositivi emulano i civili canalizzati.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #4 il: 27 Luglio 2017, 19:05:19 »
Il concetto e' semplice ma mi viene difficile a spiegarlo. Comincio col dire che tranne le radio analogiche a sintonia continua con condensatore variabile tutte le radio a PLL anche se hanno lo step di 1hz (se mai lo avessero) sono in un certo senso canalizzate perche' da 0 a 1 ci sono infiniti valori ma il digitale deve discretizzare...ma questo e' troppo accademico da spiegare sul forum.
Il passo di frequenza o step e' lo scostamento in khz che decidiamo di far fare al nostro RTX girando. Nasce dal concetto molto semplice che ogni tipo di trasmissione occupa una certa banda. Le trasmissioni V/U in FM radioamatoriali  ad esempio generalmente occupano 12.5Khz quindi e' poco utile (non del tutto inutile) muoversi a passi di 1Khz in  quanto per 12.5 volte ascolteremo la stessa emissione anche se non centrata. Quindi impostando quello step la nostra scansione della banda di frequenza sarà più efficace per il tipo di emissione e più veloce.
Detto questo in alcune bande (CB ad esempio, ma anche banda nautica, PMR, LPD) che sono per legge ben limitate le frequenze distanziate per larghezza di banda occupata vengono chiamate "canali".

Un semplice esempio e' la PMR 446 che si estende da 446.00625 a 446.09375 a "step" di 12.5 Khz chiamati quindi "canali" da 1 a 8 :-)  Le radio PMR possono usare solo quella fetta e non possono andare su o giù di conseguenza le otto frequenze sono memorizzate in canali ma nella pratica se io imposto il mio apparato radioamatore con step 12.5 a partire da 446.00625 ad ogni su salgo di un canale :-P

Idem sulla CB e su altre frequenze diciamo "standardizzate".

Io chiamerei canalizzazione il modo di indicare lo step su specifiche bande ma tecnicamente sono la stessa cosa in 2 parole lo scostamento in +/- Khz dalla frequenza che inseriamo sulle nostre radio.


Offline imperatore90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 357
  • Applausi 33
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #5 il: 31 Luglio 2017, 00:25:07 »
Il concetto e' semplice ma mi viene difficile a spiegarlo. Comincio col dire che tranne le radio analogiche a sintonia continua con condensatore variabile tutte le radio a PLL anche se hanno lo step di 1hz (se mai lo avessero) sono in un certo senso canalizzate perche' da 0 a 1 ci sono infiniti valori ma il digitale deve discretizzare...ma questo e' troppo accademico da spiegare sul forum.
Il passo di frequenza o step e' lo scostamento in khz che decidiamo di far fare al nostro RTX girando. Nasce dal concetto molto semplice che ogni tipo di trasmissione occupa una certa banda. Le trasmissioni V/U in FM radioamatoriali  ad esempio generalmente occupano 12.5Khz quindi e' poco utile (non del tutto inutile) muoversi a passi di 1Khz in  quanto per 12.5 volte ascolteremo la stessa emissione anche se non centrata. Quindi impostando quello step la nostra scansione della banda di frequenza sarà più efficace per il tipo di emissione e più veloce.
Detto questo in alcune bande (CB ad esempio, ma anche banda nautica, PMR, LPD) che sono per legge ben limitate le frequenze distanziate per larghezza di banda occupata vengono chiamate "canali".

Un semplice esempio e' la PMR 446 che si estende da 446.00625 a 446.09375 a "step" di 12.5 Khz chiamati quindi "canali" da 1 a 8 :-)  Le radio PMR possono usare solo quella fetta e non possono andare su o giù di conseguenza le otto frequenze sono memorizzate in canali ma nella pratica se io imposto il mio apparato radioamatore con step 12.5 a partire da 446.00625 ad ogni su salgo di un canale :-P

Idem sulla CB e su altre frequenze diciamo "standardizzate".

Io chiamerei canalizzazione il modo di indicare lo step su specifiche bande ma tecnicamente sono la stessa cosa in 2 parole lo scostamento in +/- Khz dalla frequenza che inseriamo sulle nostre radio.
Grazie mille.  Chiarissimo. 73'

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile


Offline imperatore90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 357
  • Applausi 33
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #6 il: 31 Luglio 2017, 00:25:43 »
Il concetto e' semplice ma mi viene difficile a spiegarlo. Comincio col dire che tranne le radio analogiche a sintonia continua con condensatore variabile tutte le radio a PLL anche se hanno lo step di 1hz (se mai lo avessero) sono in un certo senso canalizzate perche' da 0 a 1 ci sono infiniti valori ma il digitale deve discretizzare...ma questo e' troppo accademico da spiegare sul forum.
Il passo di frequenza o step e' lo scostamento in khz che decidiamo di far fare al nostro RTX girando. Nasce dal concetto molto semplice che ogni tipo di trasmissione occupa una certa banda. Le trasmissioni V/U in FM radioamatoriali  ad esempio generalmente occupano 12.5Khz quindi e' poco utile (non del tutto inutile) muoversi a passi di 1Khz in  quanto per 12.5 volte ascolteremo la stessa emissione anche se non centrata. Quindi impostando quello step la nostra scansione della banda di frequenza sarà più efficace per il tipo di emissione e più veloce.
Detto questo in alcune bande (CB ad esempio, ma anche banda nautica, PMR, LPD) che sono per legge ben limitate le frequenze distanziate per larghezza di banda occupata vengono chiamate "canali".

Un semplice esempio e' la PMR 446 che si estende da 446.00625 a 446.09375 a "step" di 12.5 Khz chiamati quindi "canali" da 1 a 8 :-)  Le radio PMR possono usare solo quella fetta e non possono andare su o giù di conseguenza le otto frequenze sono memorizzate in canali ma nella pratica se io imposto il mio apparato radioamatore con step 12.5 a partire da 446.00625 ad ogni su salgo di un canale :-P

Idem sulla CB e su altre frequenze diciamo "standardizzate".

Io chiamerei canalizzazione il modo di indicare lo step su specifiche bande ma tecnicamente sono la stessa cosa in 2 parole lo scostamento in +/- Khz dalla frequenza che inseriamo sulle nostre radio.
Grazie mille.  Chiarissimo. 73'

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile
Invece quando si parla di banda larga e banda stretta? Grazie in anticipo

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile



Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #7 il: 31 Luglio 2017, 06:18:16 »
La risposta (che almeno per me conoscevo come facile) è un po' più complicata di quanto pensassi.
Per essere il più comprensibile ed approssimare la prima e più di facile comprensione risposta trovata è: "Servizi commerciali ed radioamatore impiegano per la fonia l'fm con deviazione
definita "narrow" per un migliore sfruttamento dello spettro, della potenza
a disposizione, per il contenimento del rumore in ricezione e perchč un
taglio dell'audio a 4 o 5 kHz č piů che sufficiente per il parlato.
Le emittenti broadcasting in fm per poter trasmettere invece l'audio
teoricamente da 20 a 20.000 Hz devono impiegare deviazioni necessariamente
maggiori: quella prevista dalla standard "wide"."

Infatti se ad esempio con il mio FT1 mi mantengo sulle frequenze radioamatore leggo semplicemente FM, la gamma 88-108 viene indicata come WFM occupando piuù banda.

Il concetto e' relativo comunque alla deviazione in +/- Khz dell'emissione che si riceve. Approssimata perche' in effetti anche in banda radioamatore abbiamo il settaggio WFM/NFM . In generale in Narrow restringendo la deviazione rispetto alla frequenza sintonizzata prendi meno qrm in quanto risulti più selettivo. Questo dovrebbe essere a scapito della qualità della modulazione. Di contro aumentando la deviazione "prendi" una banda maggiore quindi anche più qrm ma con migliore qualità. Ovviamente i valori del delta sono differenti a secondo che si parli delle FM commerciali (che di certo non occupano 12.5Khz) che di altre tipologie di servizio.

In generale noi usiamo (e ad esempio le cinesine escono cosi' di default) la modalità Wide anche perche' in operatività V/U via ponte i segnali sono spesso molto forti e quindi sarebbe poco utile usare il NFM. Personalmente mai usato...ci sarebbe da provare forse in qualche diretta con molto QRM il Narrow dovrebbe diminuire i disturbi ma anche la qualità dando quindi (forse) maggiori chance di comprensione del corrispondente.

Queste sono le idee che mi son fatto. In rete si trovano decine di spiegazioni più o meno tecniche ma anche di disserazioni ed opinioni spesso discordanti che volendo possono essere carine da leggere se si vuole approfondire l'argomento.

Saluti,
Pietro.

Offline imperatore90

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 357
  • Applausi 33
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #8 il: 02 Agosto 2017, 00:32:50 »
La risposta (che almeno per me conoscevo come facile) è un po' più complicata di quanto pensassi.
Per essere il più comprensibile ed approssimare la prima e più di facile comprensione risposta trovata è: "Servizi commerciali ed radioamatore impiegano per la fonia l'fm con deviazione
definita "narrow" per un migliore sfruttamento dello spettro, della potenza
a disposizione, per il contenimento del rumore in ricezione e perchč un
taglio dell'audio a 4 o 5 kHz č piů che sufficiente per il parlato.
Le emittenti broadcasting in fm per poter trasmettere invece l'audio
teoricamente da 20 a 20.000 Hz devono impiegare deviazioni necessariamente
maggiori: quella prevista dalla standard "wide"."

Infatti se ad esempio con il mio FT1 mi mantengo sulle frequenze radioamatore leggo semplicemente FM, la gamma 88-108 viene indicata come WFM occupando piuù banda.

Il concetto e' relativo comunque alla deviazione in +/- Khz dell'emissione che si riceve. Approssimata perche' in effetti anche in banda radioamatore abbiamo il settaggio WFM/NFM . In generale in Narrow restringendo la deviazione rispetto alla frequenza sintonizzata prendi meno qrm in quanto risulti più selettivo. Questo dovrebbe essere a scapito della qualità della modulazione. Di contro aumentando la deviazione "prendi" una banda maggiore quindi anche più qrm ma con migliore qualità. Ovviamente i valori del delta sono differenti a secondo che si parli delle FM commerciali (che di certo non occupano 12.5Khz) che di altre tipologie di servizio.

In generale noi usiamo (e ad esempio le cinesine escono cosi' di default) la modalità Wide anche perche' in operatività V/U via ponte i segnali sono spesso molto forti e quindi sarebbe poco utile usare il NFM. Personalmente mai usato...ci sarebbe da provare forse in qualche diretta con molto QRM il Narrow dovrebbe diminuire i disturbi ma anche la qualità dando quindi (forse) maggiori chance di comprensione del corrispondente.

Queste sono le idee che mi son fatto. In rete si trovano decine di spiegazioni più o meno tecniche ma anche di disserazioni ed opinioni spesso discordanti che volendo possono essere carine da leggere se si vuole approfondire l'argomento.

Saluti,
Pietro.
Grazie mille davvero. Gentilissimo.
73'

inviato Nexus 5 using rogerKapp mobile



Offline peteralan

  • Orecchio di gomma
  • *
  • Post: 1
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Peter
Re:HELP...!!!!Passo di canalizzazione e passo di frequenza!!!!
« Risposta #9 il: 02 Agosto 2017, 09:26:08 »
These are the ideas I have been made of. There are dozens of more or less technical explanations on the network, but also often disagreeable dissertations and opinions that may be nice to read if you want to deepen the subject.
boys apparel