Autore Topic: problemi lineare zetagi  (Letto 2836 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
problemi lineare zetagi
« il: 25 Aprile 2017, 17:44:28 »
73 a tutti,

son qui di nuovo con un altro apparato mal concio, un lineare ZETAGI mod. BV131, devo sostituire i due elettrolitici per l'anodica, gli originali sono da 47 micro  500 V lavoro e 600 VI (credo di picco)  sono in serie per cui 23 micro e 1000 v.
Io ho sotto mano condensatori Simens da 330 micro e 450 vl per cui credo che l'isolamento sia comunque sufficiente, quello che mi da dubbi è l'eccessiva capacità che se pur in serie rimane 7 volte maggiore dell'originale e potrebbe causare la distruzione dei due diodi di raddrizzamento, vado tranquillo o cerco due condensatori più simili agli originali? o magari metto una R per limitare il picco?
Seconda parte,
nella parte posteriore c'è il tasto di selezione della potenza di pilotaggio, le due resistenze sono nere (surriscaldate) tanto che non è possibile leggerne il valore, con il tester leggo 67 ohm sulla prima e 193 sulla seconda, sono valori corretti?
Grazie per l'aiuto
Enrico

P.s.
Per chi controlla questo forum,

io chiedo e tutti mi aiutate, grandi, ma quando posso mettere un applauso?


Offline acquario58

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 10151
  • Applausi 343
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #1 il: 25 Aprile 2017, 18:08:50 »
ti allego lo schema....


Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #2 il: 25 Aprile 2017, 18:24:42 »
...devo sostituire i due elettrolitici per l'anodica, gli originali sono da 47 micro  500 V lavoro e 600 VI (credo di picco)  sono in serie per cui 23 micro e 1000 v...
Allora:
Io non mi allontanerei dai valori indicati, i condensatori non è che stanno proprio in "serie", ma perché devi sostituirli?
Sono solo esteticamente impresentabili?
...Seconda parte...
Grazie ad Acquario58 che ha postato lo schema elettrico noterai che le resistenze in questione sono "quasi" di corretto valore.
Il mio suggerimento, se proprio le vuoi cambiare, è di sostituirle con quelle del tipo ad impasto e cioè antinduttive.
...ma quando posso mettere un applauso?...
Devi crescere(Chiacchierare)!
Vabbè, te lo do io uno di incoraggiamento!

Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #3 il: 26 Aprile 2017, 00:21:54 »
73 a tutti, troppo forti !

grazie acquario58 per lo schema, ricordati di me, ho qui un sacchettini pieno di applausi e non posso seminarli.

abusivo, ti allego una foto, a me capitano solo condensatori con l'ernia, anche l'altro lineare UK 370 aveva gli elettrolitici messi anche peggio, il secondo elettrolitico  deve essere bucato perchè la plastica di copertura vicino al forellino di sicurezza e bruciacchiata e nera.
Per le due R vorrei metterle di wattaggio maggiore rispettando ovviamente i valori magari ricorrendo a paralleli.
Enrico



Offline luciano100

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2416
  • Applausi 106
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #4 il: 26 Aprile 2017, 08:51:20 »
..Siccome sono nato negli anni 60 .."bacchettata" sulle mani ad Enrico.s!😊
Cambia questi elettrolitici..E non fare storie.
Rispetta il valore originale ,pulisci il cs se ci sono "colate morenti "di elettrolitico.

Per punizione,posta la foto della riparazione avvenuta!
Ciao , luciano!😂

inviato X11 using rogerKapp mobile



Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #5 il: 26 Aprile 2017, 12:50:26 »
...Per punizione,posta la foto della riparazione avvenuta!...
Oltre agli applausi ti sei beccato anche una cazziata!
Belli i condensatori con la farina ma ci farei soltanto il pane!
Vedi se trovi i condensatori, stesso valore come già detto, altrimenti dovrei averli io.
Non sono assiali ma radiali, forse neanche entrano.
Come ti è stato già suggerito, ed anch'io sono dei '60, darei una bella "sverminata" a tutto il circuito ripulendo e sostituendo i componenti sospetti!
Insomma hai i compitini per casa e datti da fare.
Intanto il micro lo hai sistemato ed è già una cosa buona!
 

Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #6 il: 26 Aprile 2017, 14:09:26 »
acc. qui è come essere a scuola,basta un nonnulla e ti becchi un brutto voto.

va beneeeeeeeeeee, appena fatto piazzerò la fotoooooo......

intanto eccovi un compitino per niente facile,
questa mattina ho comperato (vedi foto 1) hhhahahahah come le parole crociate hahahhhah
Lui poverino funziona tutto ma internamente è proprio un disastro, assemblato alla viva il parroco, per cui se mi trovate lo schema rifaccio tutto, circuito compreso.
Vi posso dare un aiutino, questa mattina verso le 10,30 ho mandato una mail (vedi foto 2) alla ditta tedesca che secondo me produceva l'alimentatore, e siccome sono tedeschi, 5 minuti dopo mi hanno risposto dicendomi che loro sono solo rivenditori e quel modello nemmeno lo conoscono e di conseguenza niente schema.
Se volete un applauso datevi da fare !!!!!!!






Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #7 il: 26 Aprile 2017, 14:18:32 »
...Lui poverino funziona tutto ma internamente è proprio un disastro...
E che sarà mai!
Sbudellalo e posta una fotina.
Ma se dici che funziona perché metterci le mani?
Antico proverbio romano: se quello che funziona basta, nun lo toccà che senno te lassa!
...alla viva il parroco...
Questa mi mancava!
me la sono scritta.
...mi hanno risposto dicendomi che...
Apperò, parli anche tedesco!?!?!
...Se volete un applauso datevi da fare !!!!!!!...
Ma io sono anziano, un diversamente giovane...

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #8 il: 26 Aprile 2017, 14:28:05 »
L'alimentatore,anni 70,era costruito da un radioamatore ,mi sembra della zona 1 .....
Come già ti hanno detto,lascialo stare..finchè va.. :sfiga:

(ma dov'è che comperi tutte ste robe vintage?...ogni giorno ne hai una.. :grin: )
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #9 il: 26 Aprile 2017, 15:38:34 »
...ma dov'è che comperi tutte ste robe vintage?...ogni giorno ne hai una.. :grin: ...
Già è vero, condivido la domanda!

Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #10 il: 26 Aprile 2017, 21:11:48 »
profe, datemi un buon voto perchè il mio compito l'ho fatto, vedi foto 1, male ma l'ho fatto, male perchè quando eroga i suoi 110 watt il trasformatore ronza molto, inoltre, si, sullo strumento del lineare vedo 110 watt ma sul rosmetro HP 500 ne vedo solo 85 ! quale dei due bara ? mi metto in cerca di un altro rosmetro per avere un termine di paragone.
Il secondario del trasformatore eroga 300 volt ma la tensione raddrizzata ai capi di ogni elettrolitico è circa 420V. e dovrebbe (non ho il coraggio di misurala) essere 840V. sulla placca della EL509. Mi piacerebbe sapere quanta corrente circola sulla placca, ma mettere i puntali li dentro e troppo rischioso, qualcuno ha questi dati sotto mano?
L'alimentatore delle foto precedenti è esteticamente passabile ma internamente è troppo pasticciato, i vari fili dei collegamenti sono diventati verdi e corrosi, cosi in previsione di un lavoro continuato preferisco rifarlo, magari come finali una coppia di UA 338 in parallelo.
Dove trovo sta roba? vecchi cb con i quali modulavo tantissimi anni fa, che hanno tutto in soffitta, e che sono ben lieti di sapere che i loro baracchini ritornano in aria, settimana prossima potrei essere più fortunato.




Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #11 il: 26 Aprile 2017, 21:27:45 »
profe, datemi un buon voto perchè il mio compito l'ho fatto, vedi foto 1, male ma l'ho fatto, male perchè quando eroga i suoi 110 watt il trasformatore ronza molto, inoltre, si, sullo strumento del lineare vedo 110 watt ma sul rosmetro HP 500 ne vedo solo 85 ! quale dei due bara ? mi metto in cerca di un altro rosmetro per avere un termine di paragone.
Il secondario del trasformatore eroga 300 volt ma la tensione raddrizzata ai capi di ogni elettrolitico è circa 420V. e dovrebbe (non ho il coraggio di misurala) essere 840V. sulla placca della EL509. Mi piacerebbe sapere quanta corrente circola sulla placca, ma mettere i puntali li dentro e troppo rischioso, qualcuno ha questi dati sotto mano?
L'alimentatore delle foto precedenti è esteticamente passabile ma internamente è troppo pasticciato, i vari fili dei collegamenti sono diventati verdi e corrosi, cosi in previsione di un lavoro continuato preferisco rifarlo, magari come finali una coppia di UA 338 in parallelo.
Dove trovo sta roba? vecchi cb con i quali modulavo tantissimi anni fa, che hanno tutto in soffitta, e che sono ben lieti di sapere che i loro baracchini ritornano in aria, settimana prossima potrei essere più fortunato.


Le misure di potenza,DEVI farle con un wattmetro calibrato e con un carico fittizio adeguato alla potenza.
La corrente di placca NON puoi misurarla con uno strumento in serie all'alta tensione.. :miiii: come fosse un'alimentatore.
Nei lineari"seri",viene misurata ai capi di una resistenza di basso valore messa in serie all'alimentazione anodica sul lato negativo.
Comunque,per quel lineare non serve...dato che non è prevista simile lettura.
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..

Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #12 il: 27 Aprile 2017, 00:06:23 »
ok, grazie per le informazioni, ho capito e senz'altro riuscirò a sapere quanta corrente scorre nella  EL509,
come collaudo sul campo il lineare ronzava in modo esagerato, ma i miei corrispondenti non ricevevano ronzii, per cui ho rismontato il trasformatore, ho allentato le viti che stringono le lamelle, ho spruzzato una nuvola di colla ed ho richiuso il tutto, con il trasformatore sulla stufa (accesa perche qui fa ancora freddo) si è indurito bene, rimontato e ho modulato per circa un'ora con amici della zona sud,owest,e nord di Bergamo, ora che non vibra più la potenza sullo strumento è salita a 120 watt e anche quella che vedo sul rosmetro wattmetro è aumentata a quasi 100 watt.
ancora grazie
Enrico

Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #13 il: 27 Aprile 2017, 10:30:55 »
...magari come finali una coppia di LM338K in parallelo...
Temo non si possa fare o perlomeno non è una cosa semplice.
Suggerisco una cosa del genere se vuoi usare l'LM338K che mi sembra anche esagerato!

Una versione con il suo fratello minore LM317T sarebbe più dimensionato al caso tuo.
...la potenza sullo strumento è salita a 120 watt e anche quella che vedo sul rosmetro wattmetro è aumentata a quasi 100 watt...
Mi fa piacere per i tuoi collegamenti ma per avere una misura più o meno precisa della potenza ci vuole un Wattmetro apposito con un carico fittizio.
Quello che tu leggi sui tuoi strumenti è la rilevazione di radio frequenza che è influenzata da molti fattori.
Il mio Rosmetro/Wattmetro segna 80W quando ce ne sono 100.
Per le basse potenze è quasi attendibile!


Offline luciano100

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2416
  • Applausi 106
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #14 il: 28 Aprile 2017, 08:58:28 »
Ma non capisco: come può una singola El 510 ,tirare 100 Watts ,o quasi, da sola!
Facciamo ipotesi misurata con un Bird,ma la modulazione?? Una fetenzia?
Sto BV 131 mi incuriosisce...

inviato X11 using rogerKapp mobile



Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #15 il: 28 Aprile 2017, 12:10:04 »
ABUSIVOOO      COME VA ?    i sismografi fanno gli straordinari li da voi ?

Luciano, la valvola è EL509, dopo aver sostituito i due cond. la V è 840 a vuoto, ho messo una R da 200k per abbassare un pelo ma sono ancora a 830 V e la R scalda molto pur essendo da 5 W.
Se entro nel lineare con 100 mW cento millivat ho in uscita circa 7,5 watt, e nei collegamenti oltre 40/50 km mi danno S0/S1 ma radio 4/5
se entro con 4 watt esco con 120 watt e la radio a quel che mi dicono si mantiene molto buona, se entro con 11 watt (un pochino oltre il limite) esco con più di 150 e la radio peggiora molto. con le stazionarie che salgono oltre 1.6. A questo proposito ho appena preso un MATCHBOX 27 Zetagi. Ancora non sono in grado di misurare la corrente di placca ma ci arriverò.

Bello lo schema per l'alimentatore, adatto al mio trasform. che mi da appunto 22 v ac. e circa 30 v. livellati con un filo in rame da 2,2 mm.
Come curiosita, allego le foto per capire come stava messo l'alimentatore, che nonostante tutto effettivamente funzionava.






per ultimo, ho capito che misurare la potenza effettiva in R.F non è cosi semplice, cercherò un Wattmetro un pochino più serio, che potrebbe essere ? ditemi voi.

Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 22
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #16 il: 28 Aprile 2017, 12:37:52 »
Bird e carico fitti io. Gli altri sono buoni ma... Non troppo. Se poi vuoi di più agilent ecc. Tieni presente che comunque che si tratta di apparecchi professionali di prezzo non moderato.

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #17 il: 28 Aprile 2017, 23:15:11 »
I5wnn,

non ne conoscevo  l'esistenza di questi wattmetri, che rimangono comunque fuori dalla mia portata, gli Agilent poi.....non li guardo nemmeno. costo elevatissimo.

Dunque i wattmetri comunemente usati dai CB sono cosi scarsi? e non ci si può fare affidamento?
Stavo pensando al wattmetro passante apparso sulla rivista N. 125 di NUOVA ELETTRONICA, ma è ormai quasi impossibile trovarlo,  poi il carico fittizio non dovrebbe essere difficile realizzarlo.
Enrico

Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 22
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #18 il: 29 Aprile 2017, 09:53:10 »
Il carico fittizio è facile da realizzare, su internet si trovano resistenze già pronta da 50 ohm che dissipate reggono anche 500 w. Al limite lo compri già cotto con un centinaio di euro circa. I watt metri che usiamo tutt'uno sono prodotti di basso costo che hanno una precisione al massimo del 10% fondo scala se calibration. Vanno bene per i nostri usi perché se leggi 100 0 110 non cambia nulla. Ma se vuoi di più devi spendere e entrare in un altro mondo.

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile



Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #19 il: 29 Aprile 2017, 12:22:47 »
già cotto ?  cosa vuol dire? e non dovrebbero essere da 52 ohm ?

Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #20 il: 29 Aprile 2017, 13:34:18 »
Ciao Enrico;
ABUSIVOOO      COME VA ?    i sismografi fanno gli straordinari li da voi ?...
A dire il vero sono in servizio h 24 anche se c'è maggior traffico nel cuore della notte.
Forse il momento più inquietante!
...Bello lo schema per l'alimentatore, adatto al mio trasform...
Il tuo alimentatore, sicuramente funzionante, secondo me è da rinnovare un attimino.
Sempre su NE c'è uno schemino che ho realizzato con successo svariati anni fa ed ho anche modificato per ottenere correnti anche superiori.
Sfrutta un LM317T, come stabilizzatore di tensione, ed era protetto dai corto circuiti, vedo di recuperarlo.
...MATCHBOX 27 Zetagi...
27/500?
Se è questo ce l'ho anch'io!
...Dunque i wattmetri comunemente usati dai CB sono cosi scarsi?...
Diciamo poco attendibili, sono soggetti a molte variabili compreso quello che hai visto su NE.
...Stavo pensando al wattmetro passante apparso sulla rivista N. 125 di NUOVA ELETTRONICA, ma è ormai quasi impossibile trovarlo,  poi il carico fittizio non dovrebbe essere difficile realizzarlo...
Io ho realizzato un qualcosa di molto simile a ciò che è raffigurato a pagina 50 in figura 12 del numero in questione.
Ho utilizzato una resistenza antinduttiva da 50 W su ceramica ed è "sufficientemente" attendibile se paragonato ad un vecchio Bird!
...già cotto ?  cosa vuol dire?...
Già, cosa vuol dire?

Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 22
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #21 il: 29 Aprile 2017, 20:16:43 »
Scusa io sono fatto così, a volte mi scappa la parolina. Volevo dire già fatto.

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Online Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3252
  • Applausi 114
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #22 il: 29 Aprile 2017, 20:21:42 »
...Volevo dire già fatto...
Giusto, come ho fatto a non arrivarci?
Comunque si, ho preso un carico fittizio già cotto della ZG e dentro ci ho messo il necessario per pilotare uno voltmetro/tester.
Per basse potenze e non andando oltre i 160/180 MHz è quasi (ma quasi) "attendibile"!


Offline i5wnn

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 22
    • Mostra profilo
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #23 il: 29 Aprile 2017, 20:22:27 »
Ok  credo vada bene

inviato PRA-LX1 using rogerKapp mobile


Offline enrico.s

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 243
  • Applausi 10
  • Sesso: Maschio
  • IU2KCL
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:problemi lineare zetagi
« Risposta #24 il: 30 Aprile 2017, 00:33:51 »
A, capito, i5wnn, porta pazienza fra qualche mese a forza di masticare qualche cosa in più capirò, comunque
, settimana prossima vado alla ricerca di un carico fittizio, magari anche solo da 10 watt, giusto per capire di quanto sbaglia lo ZG 500.
Ma tu Abusivo cosa ci hai messo dentro ?
E' il MATCHBOX 27 Zetagi M27

Ho praticamente finito di montare lo LX 1162 ma prendendo spunto dallo schema che hai pubblicato qui sopra, raddoppio i finali in parallelo con una R per disaccoppiare, perchè il trasform è molto buono, se prendo la V direttamente dal secondario accende 3 lampade abbaglianti da auto e mantiene 15 v ac. dovrebbero essere circa15 A. e penso che una volta terminato 10 Ampere li mantenga comodamente.
H 24 ma Volontario ?
i5wnn, Abusivo, grazie per i consigli,
Enrico