Autore Topic: Antenna da "albero"  (Letto 1665 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Antenna da "albero"
« il: 10 Marzo 2017, 22:39:18 »
Bene... impossibilitato dall'installare antenne sul tetto condominiale (la legge non lo consente qui in Canada),
l'unica opzione e' quella di sfruttare gli alberi alti circa 20 metri che circondano la mia abitazione, sperando che nessuno si accorga di nulla!!!
Vorrei realizzare qualcosa che mi permetta di collegare l'Europa e l'Italia in particolare, cosi da poter salutare qualche amico di tanto in tanto.
Quindi ottima resa sui 20m, con possibilita' di poter accordare su altre bande quali 17 o 15m e volendo 10m.
L'idea e' caduta subito su una loop monobanda per i 20m, magari con balun largabanda 4:1 e discesa 50ohm.
Una allettante opzione sarebbe quella di usare u dipolo non risonante (fisicamente risonante sui 40m) con discesa a scaletta e accordatore automatico, che mi permetterebbe di lavorare un po' tutte le bande seppur con minor rendimeto e maggior rumorosita' sui 20m.
Altra interessante opzione sarebbe quella di usare una Hentenna, che ha un guadagno sensibilmente superiore a quello di una delta loop, ma nel caso specifico della mia installazione avrebbe un take-off peggiore, quindi alla fine non so quanto vantaggio potrei avere, considerando anche che sarebbe piu' difficile da installare e darebbe piu' nell'occhio!

Personalmente opterei per la delta con magari una verticale mezz'onda per i 40m da usare solo in tx (usando sempre la delta in rx sui 40m),
ma l'ascolto di altri pareri (anche discordanti) potrebbe dare spazioa nuove soluzioni!

Allego tre immagini esplicative.







73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Alfa 5

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #1 il: 10 Marzo 2017, 23:04:35 »
Ciao. Una delta tagliata per i 20 m. con vertice in alto ed alimentata ad un angolo della base con un 4:1 l'ho installata la scorsa domenica, peraltro neppure troppo alta.  ROS 1:1 in 20 m. e 10 m. mentre per i 15 m.  ed 17 m. uso l'accordatore in stazione. Mi ha sorpreso, malgrado la propagazione, la resa di questa antenna   notevolmente superiore ad un dipolo tribanda con cui l'ho confrontata.
Con poca spesa a volte  si ottiene veramente tanto...



Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #2 il: 10 Marzo 2017, 23:08:31 »
Ottimo, ma la tua e' polarizzazione verticale omnidirezionale. Io vorrei andare con una polarizzaizione orizzontale bidirezionale, con vertice a circa 20m dal suolo, cosi' da sfruttare l'altezza dal suolo.
La tua versione non e' neanche malaccio, considerato che e' quasi omnidirezionale, ma come guadagno perderei qualcosa. Sarebbe ottinale per i 40m, con base sui 3-4m da terra!
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Alfa 5

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #3 il: 10 Marzo 2017, 23:29:28 »



Hai perfettamente ragione, oramai ci si basa su questo schema. In passato ho avuto modo di provare anche la versione B che in pratica, con il suo angolo di radiazione alto...non si faceva sentire.

L'altra sera ne ho realizzata un'altra, sempre tagliata per i 20 m. e del tipo D dello schema,  identica a quella che ho già ma la voglio alimentare ad un lato tramite  l'interposizione del classico stub  di cavo TV a 75 ohm. E' una monobanda ma sono curioso di confrontarla con l'altra anche se so che con questo tipo di alimentazione l'angolo di radiazione si alza.

Non sei l'unico ad avere problemi di antenne, anche se abito in un paesino sono in un centro storico e questi accrocchi li monto sorretti da una robusta canna da pesca, li uso e poi  e li smonto.

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #4 il: 11 Marzo 2017, 00:03:17 »
Magari avessi accesso al tetto... neanche quello ho! In compenso ho un sacco di alberi attorno, di cui uno di 40m su cui vorrei spararci una rndfed per gli 80 metri se ci riesco!
Tornando a noi, si in effetti la tua configurazione ha il vantaggio del basso angolo e dell'omnidirezionalita' se montata a pochi metri dal suolo. La versione con alimentazione centrale (polarizzazione orizzontale) necessita invece di stare ad almeno 3/4 d'onda dal suolo, ma l'altezza non mi manca, quindi in teoria dovrebbe avere quei 6-7 db in piu' della versione alimentata ad un angolo.

Dovresti provarla per i 40 metri quella li... con alimentazione ad 1/4 lambda dal vertice e adattatore di impedenza con stub a 75 ohm.

Una domanda il balun 4:1 lo hai fatto col classico T-200 rosso?
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



IZ1PNY

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #5 il: 11 Marzo 2017, 06:56:39 »
Ciao, hai considerato la mobilità parziale dei sostegni ?
Induzione di umidità trasmessa, vento, rugiada ed altro che pone un vegetale;
Oggi tari domani cosa si trova con vento e pioggia e neve ?

A quel punto sei vicino agli U.S.A. trova una di quelle antenne mascherate da albero finto o simile, le fanno lì, almeno e fisso realmente con meno problemi di un vero vegetale.

Sono stato nell' Ontario, anni 90,  ospite di un capetto della polizia a cavallo, dopo la caserma locale, ero alloggiato a casa sua, era C.B. e O.M., antenne mega sul tetto, compresa una full size Moonraker 4/5 elementi...di quelle direttive che iniziano grandi e finiscono più piccole...
Anche altri in zona.

Perché Lui poteva e tu no ?
Diverse norme di contea ?

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #6 il: 11 Marzo 2017, 07:01:19 »
Una cosa così... :miiii:
La più piccola, usava 10 watt di out altro che 1000 e andava da matti. :-\


Online lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 235
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #7 il: 11 Marzo 2017, 07:42:05 »
Ciao, hai considerato la mobilità parziale dei sostegni ?
Induzione di umidità trasmessa, vento, rugiada ed altro che pone un vegetale;
Oggi tari domani cosa si trova con vento e pioggia e neve ?

A quel punto sei vicino agli U.S.A. trova una di quelle antenne mascherate da albero finto o simile, le fanno lì, almeno e fisso realmente con meno problemi di un vero vegetale.

Sono stato nell' Ontario, anni 90,  ospite di un capetto della polizia a cavallo, dopo la caserma locale, ero alloggiato a casa sua, era C.B. e O.M., antenne mega sul tetto, compresa una full size Moonraker 4/5 elementi...di quelle direttive che iniziano grandi e finiscono più piccole...
Anche altri in zona.

Perché Lui poteva e tu no ?
Diverse norme di contea ?
non è che per caso quella direttiva che iniziava grande e finiva piu' piccola era una logaritmico-periodica?


Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Alfa 5

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #8 il: 11 Marzo 2017, 08:13:11 »
Magari avessi accesso al tetto... neanche quello ho!.....

Dovresti provarla per i 40 metri quella li... con alimentazione ad 1/4 lambda dal vertice e adattatore di impedenza con stub a 75 ohm.

Una domanda il balun 4:1 lo hai fatto col classico T-200 rosso?


La casa dove abito fa parte di un piccolo nucleo di vecchie abitazioni di un paesino. Il tetto è stretto, poco accessibile  e di conseguenza non ci posso fare nulla.
Tutta l'attività " antennistica" si svolge in un piccolo prato che ho di fronte all'abitazione: è lì che con picchetti autocostruiti  come i portacanne da pesca  installo i supporti per le antenne, magari avessi lo spazio per una delta per i 40 m! Nello stesso prato e per i 7 MHz m. uso una verticale ( flio elettrico dentro una canna da pesca) in configurazione "Marconi"
Quando condizioni varie ( vincoli ambientali, paesaggistici,  storici, etc) ti impediscono di far di  meglio bisogna arrangiarsi  ma non mi lamento in quanto montando e provando diverse tipologie di antenne ho imparato tanto, mi sono  divertito ed i  bei QSO non mancano mai.

Gli un-un  li ho realizzati sia con il T 200 ( avvolgimento bifilale di circa 18-19 spire) sia con due bacchette di ferrite accoppiate, ex radiolina radioamatore ( avvolgimento bifilare con 10 spire) e sia avvolti in aria ( circa 12-14 spire su tubo idraulico di  40 mm. di diametro).

Di quelli su ferrite, per le canne da pesca a parer mio va meglio quello avvolto con le bacchette ma  sulla delta ho messo invece quello avvolto in aria per il sollo fatto che era libero mentre gli altri già posizionati su altre antenne.
Va bene, ma appena posso  voglio provare la delta anche con gli altri due tipi.


Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #9 il: 11 Marzo 2017, 08:56:18 »
Il mio problema è che abito in un complesso residenziale fatto di piccoli condomini in legno... quindi impossibile installare qualsivoglia antenna, quindi mi devo ingegnare usando gli alberi che ho attorno o andare in portatile.
Diverso il discorso di chi abita in case singole dove è possibile installare tralicci fino a 16m senza grossi problemi, oppure palazzi in cemento dove è possibile usufruire del torrino (molto rari fra l'altro!).
Precedentemente, quando ero in affitto ho usato un dipolo full per 10-15-20 messo su una canna telescopica a circa 12 metri da terra, ma con scarsi risultati dato che era troppo basso e tirava dentro molto rumore ed in trasmissione disturbava. Da qui l'idea di usare dei loop, e di sfruttare le cime degli alberi molto alti.
Il discorso umidità purtroppo esiste, ma fino ad ora usando un loop per la mia attività portatile sia con tempo secco, che con acqua o neve il ROS è sempre stato 1:1, quindi non mi preoccupo per quello.

Vediamo se in futuro magari riesco ad installare anche qualcos'altro... l'importante è che gli altri condomini non si accorgono di nulla... anche onde evitare eventuali "scocciatori" che si lamentano del TVI ecc...

73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #10 il: 11 Marzo 2017, 10:55:09 »
Skypperman se fai TVI parla dialetto pugliese, no francese e inglese, in aria, non capendo nulla penseranno a disturbi di emittenti TV internazionali. :Sm150:

Le antenne erano cubiche Moonraker no logaritmiche.
 :mrgreen:


Offline pesciolino73

  • 1RGK275
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3288
  • Applausi 45
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IL MIO
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #11 il: 11 Marzo 2017, 13:35:02 »
Alex come fai ad appenderla all albero ?comunque con la tua bravura riuscirai a trovare la soluzione migliore!! Ti aspetto in 20!!! Sbrigati!!! Qui a Torino il canada (east coast)arriva bene!!

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile


Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #12 il: 11 Marzo 2017, 20:14:55 »
Ciao Carlo...
ero partito dall'idea di mettere una bella Hentenna, ma credo sia abbastanza difficile da "appendere", quindi probabilmente opterò per la soluzione delta o delta rovesciata!
Per appenderla userò una fionda con mulinello... sparo un peso con attaccato il filo di nylon, recupero e attacco la punta dell'antenna...
mentre tiro su cerco di tenere aperto il triangolo usando altri due fili legati agli altri due angoli.
Altra alternativa per delta con vertice in basso sarebbe quella di lanciare ben due fili (uno su un albero e uno sull'altro) che verranno  tesi contemporaneamente... una volta in tensione il lato alto del triangolo, mi basterà tirare il coassiale per fargli prendere forma.
Il fattore QLO è fondamentale, perchè se qualche ramo rimane imbrigliato sono caxxi!  :icon_suicide:

73
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3653
  • Applausi 616
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #13 il: 11 Marzo 2017, 21:21:59 »
Ciao Carlo...
ero partito dall'idea di mettere una bella Hentenna, ma credo sia abbastanza difficile da "appendere", quindi probabilmente opterò per la soluzione delta o delta rovesciata!
Per appenderla userò una fionda con mulinello... sparo un peso con attaccato il filo di nylon, recupero e attacco la punta dell'antenna...
mentre tiro su cerco di tenere aperto il triangolo usando altri due fili legati agli altri due angoli.
Altra alternativa per delta con vertice in basso sarebbe quella di lanciare ben due fili (uno su un albero e uno sull'altro) che verranno  tesi contemporaneamente... una volta in tensione il lato alto del triangolo, mi basterà tirare il coassiale per fargli prendere forma.
Il fattore QLO è fondamentale, perchè se qualche ramo rimane imbrigliato sono caxxi!  :icon_suicide:

Ciao Alex.

Mi vengono in mente alcune considerazioni.

Loop chiuso - Sul fatto che le antenne a loop chiuso fossero più silenziose di quelle aperte ho sempre avuto qualche dubbio: infatti non riuscivo a darmene una spiegazione. Così ho approfondito l'argomento alla ricerca di riscontri e non ho trovato alcuna fonte attendibile che nemmeno accenni al fatto che le antenne a loop chiuso abbiano caratteristiche di maggiore silenziosità. L'ARRL Antenna Book ha tutto un capitolo dedicato alle antenne a loop chiuso in cui ne vengono illustrate vita, morte e miracoli, ma in nessun punto viene sostenuto che siano più silenziose.
Ho consultato in merito anche "Low Band DXing" di ON4UN, che parla di bande basse, dove il rumore è il nemico n.1: anche lì nessun riscontro.
L'unica citata per il rumore è ovviamente la loop magnetica, ma certo non perché è a loop chiuso: essa è silenziosa per il Q elevato (che taglia segnali adiacenti) ma sopratutto perché ha un forte nullo che può essere girato verso un segnale interferente. Ma non è questo il caso.

Delta ed altre forme - Le prestazioni di una antenna a polarizzazione orizzontale dipendono in gran parte dall'altezza dal suolo in cui scorre la maggior parte della corrente. Infatti, da questo dipende l'angono di takeoff, la quota di energia assorbita dal suolo e la distanza da potenziali sorgenti di rumore locale situate a terra. La delta loop con la punta in basso è vantaggiosa perché fa sviluppare la maggior parte della corrente nell'elemento orizzontale che si trova molto più in alto del vertice. Però un comune dipolo a mezz'onda posizionato alla stessa altezza dell'elemento orizzontale della delta avrebbe prestazioni leggermente superiori a causa del fatto che tutta la corrente si sviluppa in alto e perché avrebbe una direttività fronte-retro leggermente più accentuata. Appurata l'insussistenza della silenziosità delle antenne chiuse, la delta rimane quindi avendo come unico vantaggio quello che le due canne a V portano il filo orizzontale molto in alto con poco sforzo e poca spesa.
Lo svantaggio è che una delta alimentata su frequenze diverse da quella "normale" sviluppa i massimi di corrente in posizioni diverse, annullandone completamente i vantaggi. Cioè, la delta è una antenna inerentemente monobanda. La delta con la parte orizzontale in basso poi non parliamone: molta corrente si sviluppa inutilmente sul filo orizzontale basso, che è esattamente il contrario di quello che serve.
Un dipolo orizzontale (o anche a V invertita larga) invece mantiene la corrente al vertice (e i relativi lobi a 8) per molte bande sopra e sotto la frequenza per la quale è mezz'onda. E' pertanto indicato a lavorare in multibanda.

Nel tuo caso ti trovi con degli alberi che fanno da supporto, per cui non hai un vertice di un palo da cui far partire due canne a V: questo azzera qualunque vantaggio della delta loop.
Inoltre la presenza di rami e fogliame non solo potrebbe impedire ogni tentativo di taratura, ma le variazioni stagionali o climatiche potrebbero sballare le tarature precedentemente fatte (sempre che si sia riusciti a farle).
Per questo l'unica soluzione che mi viene in mente per questa situazione è la solita doublet alimentata da scaletta. Infatti:
- puoi sfrutta l'altezza degli alberi utilizzando i due fili orizzontali come elementi radianti (e non altri pezzi che irradiano più in basso)
- è la più semplice da issare tra i rami (meno di così puoi issare solo una verticale)
- non hai problemi di taratura, dato che il tuning dell'intero complesso (antenna, linea ed alberi) lo fa l'accordatore di volta in volta

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline pesciolino73

  • 1RGK275
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3288
  • Applausi 45
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IL MIO
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #14 il: 11 Marzo 2017, 21:38:08 »
Bene Alex ingegnoso come sempre!!! Tienici aggiornato!!!

Sent from my SM-A510F using rogerKapp mobile .com/byo?rid=263]RogerKApp mobile app[/URL]



Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #15 il: 11 Marzo 2017, 23:06:09 »
Grazie delle info Davide...
in effetti la dublet è una soluzione che non scarterei (infatti l'ho rappresentata nella terza foto), perlomeno come antenna aggiuntiva su cui poter commutare...
Ma issarla cosi alta a 20m da terra e tenerla orizzontale non è che sia una cosa cosi facile.
In ogni modo vedrò di riuscire am montare anche quella, magari su qualche albero più distante, unico handicap è che mi serviranno 50-60m almeno di linea a 450Ohm.

Davide sai qual'è il mio unico cruccio? Di non riuscire ad accordarla sulle bande che mi interessano poi (17,20 e 40 principalmente).
Una ulteriore possibilità potrebbe essere una windom... ma mi sa che non ci vado a guadagnare. Che dici?

73 Alex
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019


Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #16 il: 11 Marzo 2017, 23:29:32 »
Mettendo a confronto le due diverse configurazioni delta:





a questo punto mi rimane di capire qualc sia più agevole da montare!



« Ultima modifica: 11 Marzo 2017, 23:33:02 da Skypperman »
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3653
  • Applausi 616
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #17 il: 11 Marzo 2017, 23:31:56 »
Davide sai qual'è il mio unico cruccio? Di non riuscire ad accordarla sulle bande che mi interessano poi (17,20 e 40 principalmente).
Una ulteriore possibilità potrebbe essere una windom... ma mi sa che non ci vado a guadagnare. Che dici?

Ciao Alex.

Se vuoi usarla su tutte le bande, evita come la peste lunghezze "risonanti" su qualche banda. Tutte quelle che ho realizzato si sono sempre accordate in tutte le bande tranne in qualche caso su una particolare, problema che si è sempre risolto allungando o accorciando un po' la scaletta.
Della windom non amo tanto la forma asimmetrica, che induce maggiori correnti di modo comune sul coassiale introducendo una componente verticale e maggiori rischi di rumore tirato dentro, però magari con qualche choke ben assestato risolvi. Il problemi pratici per tirare su un dipolo tra gli alberi comunque sono gli stessi: speriamo non sia troppo un casino tra i rami. Io quando incappo per errore in un alberello anche alto un metro puntualmente mi si attorciglia tutto! :-D

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4649
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #18 il: 11 Marzo 2017, 23:49:47 »
Davide sai qual'è il mio unico cruccio? Di non riuscire ad accordarla sulle bande che mi interessano poi (17,20 e 40 principalmente).
Una ulteriore possibilità potrebbe essere una windom... ma mi sa che non ci vado a guadagnare. Che dici?

Ciao Alex.

Se vuoi usarla su tutte le bande, evita come la peste lunghezze "risonanti" su qualche banda. Tutte quelle che ho realizzato si sono sempre accordate in tutte le bande tranne in qualche caso su una particolare, problema che si è sempre risolto allungando o accorciando un po' la scaletta.
Della windom non amo tanto la forma asimmetrica, che induce maggiori correnti di modo comune sul coassiale introducendo una componente verticale e maggiori rischi di rumore tirato dentro, però magari con qualche choke ben assestato risolvi. Il problemi pratici per tirare su un dipolo tra gli alberi comunque sono gli stessi: speriamo non sia troppo un casino tra i rami. Io quando incappo per errore in un alberello anche alto un metro puntualmente mi si attorciglia tutto! :-D

Ciaoo
Davide

E' quello il problema!
Pensa ad issare in mezzo a tutti quei rami a oltre 20m da terra!
La windom mi viene più comoda oltre che per il discorso coassiale (meno visibile) anche perchè richiederebbe meno cavo. La doublet forse è un pò più performante?

Altra domanda: se alimentassi la delta con scaletta a 300Ohm per usarla anche su altre frequenze (18 e 21Mhz in primis), potrebbe essere una idea valida? O meglio balun 4:1?
« Ultima modifica: 11 Marzo 2017, 23:51:19 da Skypperman »
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3653
  • Applausi 616
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Antenna da "albero"
« Risposta #19 il: 12 Marzo 2017, 00:23:59 »
E' quello il problema!
Pensa ad issare in mezzo a tutti quei rami a oltre 20m da terra!

Infatti mi chiedevo viste le difficoltà già a tirare un dipolo, come pensavi di formare un triangolo in mezzo agli alberi?

La windom mi viene più comoda oltre che per il discorso coassiale (meno visibile) anche perchè richiederebbe meno cavo.

In che senso la windom richiede meno cavo?

La doublet forse è un pò più performante?

Mah penso che dB più, dB meno, due dipoli se di dimensioni paragonabili e messi nella stessa posizione, alla fine non dovrebbero avere differenze rilevanti. Di sicuro, da prove fatte, non ci sono differenze rilevabili tra una doublet+accordatore e un dipolo mezz'onda monobanda. Non ho idea dell'impatto del 6:1 della Windom, ma non penso sia catastrofico.

Altra domanda: se alimentassi la delta con scaletta a 300Ohm per usarla anche su altre frequenze (18 e 21Mhz in primis), potrebbe essere una idea valida? O meglio balun 4:1?

La delta alimentata con linea bilanciata funziona di sicuro. L'unica cosa sarebbe stare attenti ad alimentarla in una posizione simmetrica per evitare che lo sbilanciamento faccia irradiare la linea.
I trasformatori di impedenza tipo 4:1 sono molto efficienti se l'impedenza del carico è vicina alla loro impedenza nominale (es. 200+j0 per un 4:1). Se invece il carico è molto reattivo, il trasformatore diventa molto inefficiente, scaldandosi e appiattendo il ROS. Ho notato che molti progetti di successo che usano trasformatori fissi (compresa la Window ma anche la canna da pesca da 9.6m) usano elementi radianti di lunghezza tale da presentare su varie bande impedenze non critiche per il trasformatore. Usandoli in antenne non pensate per quell'uso si rischia di cadere in punti sfavorevoli e avere varie bande molto inefficienti (compresi rischi di fusione del trasformatore).
Forse conviene scendere con una linea bilanciata.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/