Autore Topic: Inizio attività.  (Letto 1214 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline anco93

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU0IAR
Inizio attività.
« il: 24 Febbraio 2017, 17:15:54 »
Buona sera,
mi chiamo Andrea e sono un novizio.
Ho conseguito da poco la patente e il mio nominativo è IU0IAR. E' trascorso più di un mese dalla ricezione della ricevuta di ritorno della richiesta di autorizzazione generale e nonostante sia in attesa di risposta e dell'autorizzazione formato tessera posso ritenermi a tutti gli effetti un radioamatore, almeno a livello burocratico.

Finito per appunto con la burocrazia incomincia il bello. Intanto mi sono inscritto su QRZ e sono in attesa che qualche moderatore risponda al mio post e mi abiliti ad inscrivermi nel registro. Poi non saprei da dove incominciare e soprattutto cosa fare. Chi potrebbe aiutarmi ad entrare nel vostro mondo?

Frequenze, apparati consigliati per iniziare dal basso, ecc...
Grazie.
« Ultima modifica: 24 Febbraio 2017, 17:18:50 da anco93 »


Offline IU0ICW Simone

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 56
  • Applausi 10
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Inizio attività.
« Risposta #1 il: 24 Febbraio 2017, 17:51:33 »
Ciao benvenuto anche tu sessione di novembre? Anch'io sono un novizio ma ti assicuro che su questo forum troverai molti colleghi radioamatore di lunga esperienza e pronti ad aiutarti.
Se non hai idea di cosa fare secondo il mio punto di vista per non bruciare risorse inutilmente ti consiglierei di cominciare con cinesino bibanda per le Vhf Uhf da poche decine di euro, così da farti esperienza e poi saper scegliere qualcosa di più performante. Per le hf il discorso è più complesso la scelta è vasta ma sopratutto un vincolo importante te lo da l'antenna in quanto le dimensioni sono molto più "generose" e non tutti hanno sufficiente spazio per l'installazione. Si ricorre molto all'autocostruzione delle antenne soprattutto le filari dipoli ecc. Il minimo sindacale per tirare su una stazioncina è ovviamente la radio alimentatore da almeno 20-25 ampere, roswattmetro, antenna e  accordatore.
Io al momento sto ancora completando la mia stazione e mi sto divertendo la mattina mentre vado a lavoro con il baofeng 888 uhf da 15€ in qso sul RU15 MONTE CAVO che copre buona parte della provincia di Roma.
Che dire di più nin zo... benvenuto e a presto on air.

inviato F3111 using rogerKapp mobile


Offline IU1IAZ

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 116
  • Applausi 5
  • Sesso: Maschio
  • MQC 336
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU1IAZ
Re:Inizio attività.
« Risposta #2 il: 24 Febbraio 2017, 18:26:19 »
Ciao,
visto che i nostri nominativi son così vicini mi son sentito in dovere di scrivere qualcosa anch'io.
All'inizio pochi euro per un portatile (e intanto rompi il ghiaccio) poi scorpi che il portatile da pochi euro... in effetti... è da pochi euro, ma comunque è servito.

Personalmente sono alla "fase due" ovvero ho sostituito il "simil baofeng" con uno yaesu vx-6, che in effetti è un'altra cosa.
Non ho esperienza in altre frequenze che non siano le U/V, pertanto non so dire quanto l'attrezzarsi per le HF (e a questo punto occorre una stazione fissa) sia per me adeguato (intendo dire per come utilizzo oggi la radio)... magari più avanti.

Ricapitolando... cinesino + programmazione dei ponti radio + primo QSO (appena attacchi la portante e ti presenti dicendo che è il tuo primo contatto radio, vedrai che avrai immediatamente una risposta)

Un saluto.



IW4ANV

  • Visitatore
Re:Inizio attività.
« Risposta #3 il: 24 Febbraio 2017, 18:51:12 »
 :up:
Ciao e benvenuto
73

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Inizio attività.
« Risposta #4 il: 24 Febbraio 2017, 18:51:34 »
Ciao e benvenuto. La penso come IAZ, cominciare a piccoli passi anche perche' ci sono in radio migliaia di sbocchi e devi trovare la tua inclinazione, cioe' capire per cosa sei più portato.
Ahimè come ogni hobby puoi spendere da pochi euro a decine di migliaia di euro quindi mi accodo al consiglio...il bistrattato baofeng e similare lo trovi nuovo a 50 euro, piccolo, portatile e a meno che non vivi nel deserto troverai quasi più ponti che radioamatori :-)
Comincia a capire come funziona la radio, come memorizzare un ponte ma sopratutto fai molto ascolto. L'attività via ponte e' molto "alla buona" non servono troppi tecnicismi per comunicare ma quel minimo bisogna saperlo, come chiamare, come rispondere , come stare in ruota. Oltre ad essere necessario ti eviterà (li troverai comunque) i professoroni di turno pronti a riprenderti al minimo errore ...non scoraggiarti e' quasi divertente ahahah :-)

Una radiolina di quel tipo serve sempre al massimo ti ci ascolti le fm commerciali se il mondo ham non ti piacerà...

in etere ci sono persone, non radio e come tali ci sono i buoni,meno buoni,meno meno buoni...non pensare quindi che sia la radio o la banda ove si opera che fà buono il radioamatore. In soldoni non ti credere , se mai non dovesse piacerti, che facendoti le HF deluso delle V/U trovi chissà quale club esclusivo naaa.

Ecco perche' diventa importante all'inizio andarci piano con le spese. Potrebbe non appassionarti o essere una passione momentanea ed in questi casi hai speso quanto un paio di pizze al sabato sera :-)

Se invece ti appassioni a poco a poco puo' decidere soldi e spazi permettendo (ricorda antenna=80% del tutto) di provare altre bande, altri modi , altri mondi...

Personalmente ho fatto cosi' e per una serie di motivazioni son rimasto in V/U da 2 anni e mezzo a queste parti...certo ho preso poi un bel portatile che và anche in digitale...una bibanda veicolare che uso come stazione fissa ed un'antenna di fortuna ....non mi sono svenato, mi diverto e conosco meglio l'ambiente radioamatoriale...quando avro' la possibilità approccero' le HF (o meglio riapproccero') ma con un certo bagaglio alle spalle :-)

In bocca al lupo,
Pietro.


Offline anco93

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU0IAR
Re:Inizio attività.
« Risposta #5 il: 27 Febbraio 2017, 12:04:12 »
Prima di tutto vi ringrazio a tutti per i consigli dati.
Ho però dimenticato di dirvi che esperienza radio ne ho in particolare sulle VHF e sulle UHF acquisita in servizio con PC e VVF.
Detto questo la domanda era diretta appositamente verso il mondo radioamatoriale per me sconosciuto.

Attualmente ho un bibanda della Midland e vorrei proprio incominciare con quello li anche se non ho ancora avuto modo di capire su quali frequenze.

Grazie per i consigli sull' HF, in questo caso per me sconosciuto, ma vorrei attendere prima di fare questo passo.

Offline moooose IU5HIW

  • 1RGK557
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 321
  • Applausi 91
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Inizio attività.
« Risposta #6 il: 27 Febbraio 2017, 12:31:56 »
Qualche considerazione del tutto personale ed in ordine casuale....
Se vuoi iniziare da v e u ti consiglio di comprendere lo stato del zona in cui ti trovi e la possibilità di montare un'antenna esterna. Perché se non hai ripetitori che puoi facilmente agganciare con l'antennina del portale devi pensare per forza di cose a un'antenna esterna o a un'antenna esterna più un veicolare che abbia una potenza superiore ai 5 watt dei portatili.
Un rosmetro non è indispensabile se vai solo in V e U con l'antennina o un'antenna esterna accordata e piazzata in condizioni accettabili.
Se usi un portatile io personalmente ti consiglio un microfono esterno: è più comodo e non ti tieni una sorgente di 5 watt rf attaccata alla testa (non si sa mai......)
Quando deciderai di approcciare le HF il mondo cambia.... per me in meglio, per altri no: il bello del radiantismo è che spazio per tutti, almeno se si è curiosi.

73


Offline anco93

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU0IAR
Re:Inizio attività.
« Risposta #7 il: 05 Marzo 2017, 09:47:00 »
Grazie mille.
Sapete dirmi qualche frequenza su cui iniziare in provincia di Latina (Lazio) ?

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Inizio attività.
« Risposta #8 il: 05 Marzo 2017, 12:44:39 »
Grazie mille.
Sapete dirmi qualche frequenza su cui iniziare in provincia di Latina (Lazio) ?

apri Google e cerca ik2ane e' un collega che mette a disposizione un foglio Excel con tutti i ripetitori VHF/UHF italiani. Lo trovi subito sito e file a primo colpo. Puoi ordinare per regione, città ed una serie di altri parametri...di sicuro trovi quello che cerchi.
I ponti sono i più ascoltabili in V/U perche' generalmente posti in altura. Per le dirette senza antenne discrete diventa difficile ascoltare qualcosa.
Comunque le bande radioamatoriali sono da 144 a 145.999 Mhz e da 430 a 439.999 Mhz con esclusione della 433/434.


Offline anco93

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU0IAR
Re:Inizio attività.
« Risposta #9 il: 24 Marzo 2017, 07:23:29 »
Grazie