Autore Topic: risonanza mantova 1  (Letto 1122 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Totò Radio Brigante

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 74
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
  • dilettante in specializzazione
    • Mostra profilo
    • E-mail
risonanza mantova 1
« il: 01 Febbraio 2017, 21:26:23 »
73 a tutti ho appena  finito di  sistemare  la mia stazione  cb ho riscontrato  queste 2 risonanze volevo  chiedervi  quale delle 2 è  quella ideale  grazie  e buona serata a tutti



Cordiali  Saluti da Antonio Radio Brigante


Online dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2695
  • Applausi 141
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #1 il: 01 Febbraio 2017, 22:46:20 »
senza andare nei minimi dettagli una vale l'altra, durante l'uso non noterai nessuna differenza.
Io non la toccherei più , blocca tutto e vai ON AIR
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60

Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #2 il: 02 Febbraio 2017, 08:57:59 »
Non capisco cosa tu stia chiedendo,è ovvio che se ti sposti di frequenza, cambia l'indipendenza, composta da un carico puramente resistivo ed una componente che è la reattanza, capacitiva o induttiva, indicata con C ed L oppure segno positivo o negativo, resta il fatto che quello che conta è la resistenza di radiazione, il ros basso "serve" solo alla radio ed al cavo coassiale, la radio in presenza di ros elevati danneggia lo stadio finale, il cavo invece attenua di più, ed è questo il motivo per il quale un'antenna alimentata con cavo coassiale a ros elevati irradia meno potenza di quanta ne è partita dalla radio, è il coassiale che più sono alti i ros più perde

Nel caso in questione i ros sono insignificanti e se a te va bene il centro banda li dov'è, non devi fare altro

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile


Offline Totò Radio Brigante

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 74
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
  • dilettante in specializzazione
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #3 il: 02 Febbraio 2017, 10:00:44 »
73 a tutti  moltissime grazie  per le tempestive risposte la mia domanda era la vostra risposta quindi  non conta che il valore X sulla frequenza  27.465 sia minore di zero quello che conta sono i ros  fin qua ci siamo  volevo chiedervi la mantova  1 si tara dal mollo ne sottostante  mi spiego per poter abbassare i ros sulla frequenza  desiderata devo sollevare oppure abbasare  la fascetta in alluminio  del mollone  oppure sbaglio???


grazie a tutti
Cordiali  Saluti da Antonio Radio Brigante

Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1099
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #4 il: 02 Febbraio 2017, 11:52:58 »
Non capisco cosa tu stia chiedendo,è ovvio che se ti sposti di frequenza, cambia l'indipendenza, composta da un carico puramente resistivo ed una componente che è la reattanza, capacitiva o induttiva, indicata con C ed L oppure segno positivo o negativo, resta il fatto che quello che conta è la resistenza di radiazione, il ros basso "serve" solo alla radio ed al cavo coassiale, la radio in presenza di ros elevati danneggia lo stadio finale, il cavo invece attenua di più, ed è questo il motivo per il quale un'antenna alimentata con cavo coassiale a ros elevati irradia meno potenza di quanta ne è partita dalla radio, è il coassiale che più sono alti i ros più perde

Nel caso in questione i ros sono insignificanti e se a te va bene il centro banda li dov'è, non devi fare altro

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile


Salve a tutti.

Totò Radio Brigante chiedeva semplicemente se fosse una cosa normale che una antenna abbia 2 frequenze differenti di risonanza anziché una sola, ed eventualmente delle 2 presenti voleva sapere quale fosse quella da prendere in considerazione.

Io non sono esperto di antenne, quindi non ho esperienze dirette d'uso degli analizzatori d'antenna, ma  semplicemente per logica la frequenza di risonanza dovrebbe essere solo una. Probabilmente è presente qualche altra "componente parassita" nell'impianto d'antenna che gli crea una pseudo-risonanza su una frequenza aggiuntiva oltre a quella tipica dell'antenna.
Presumo che questa stranezza potrebbe dipendere da qualche anomalia nell'impianto vero e proprio oppure da eventuali ostacoli ad una certa distanza dall'antenna.

In ogni caso il ROS sembra basso e non si corre nessun rischio riguardo l'incolumità dei transistor finali.

Ho invece dei dubbi riguardo l'efficienza a causa dell'anomalia che ha evidenziato l'analizzatore d'antenna. Quindi un intervento di esperti d'antenna sarebbe utile.

Saluti a tutti da Alberto.
« Ultima modifica: 02 Febbraio 2017, 11:55:37 da Rommel »


Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #5 il: 02 Febbraio 2017, 12:31:38 »
Nel primo caso hai valore X positivo è ti da una reattanza induttiva che misura in 1 microhenry, nel secondo caso hai  reattanza negativa ossia capacitiva pari a 1541 Pico Farad

La risonanza perfetta, sarebbe R 50 ohm X 0, nessuna delle due è una perfetta risonanza, ma ripeto, stiamo parlando del nulla, per cercare la risonanza perfetta per prima cosa dovresti misurare l'antenna senza cavo è vedere se esiste un punto in cui esiste un valore R 50 X 0, poi per trovarla pari pari, in stazione devi usare multipli di mezz'onda di cavo coassiale, naturalmente multipli reali, che poi con le tolleranze di produzione potrebbe essere una misura anche diversa da quella teorica, ma rispondi a questa domanda:  tutto questo per cosa? La risonanza perfetta, la puoi avere su una frequenza, pochi khz e già hai reattanza capacitiva o induttiva, oltretutto basta che cambi la temperatura, l'umidità e questa frequenza cambia, seppur di poco

Le antenne fanno egregiamente il loro lavoro anche fuori dalla perfetta risonanza ed anzi, un'antenna più lunga, entro certi limiti alimentata con linee a bassa perdita ed accordata prima della radio, ha un maggior guadagno

Lascia perdere i numeri degli analizzatori, se misuri tra un mese hai valori differenti... vai tranquillo, se ti va bene quel centro banda, vai benissimo così

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile


Offline Totò Radio Brigante

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 74
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
  • dilettante in specializzazione
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #6 il: 02 Febbraio 2017, 15:01:15 »
Nel primo caso hai valore X positivo è ti da una reattanza induttiva che misura in 1 microhenry, nel secondo caso hai  reattanza negativa ossia capacitiva pari a 1541 Pico Farad

La risonanza perfetta, sarebbe R 50 ohm X 0, nessuna delle due è una perfetta risonanza, ma ripeto, stiamo parlando del nulla, per cercare la risonanza perfetta per prima cosa dovresti misurare l'antenna senza cavo è vedere se esiste un punto in cui esiste un valore R 50 X 0, poi per trovarla pari pari, in stazione devi usare multipli di mezz'onda di cavo coassiale, naturalmente multipli reali, che poi con le tolleranze di produzione potrebbe essere una misura anche diversa da quella teorica, ma rispondi a questa domanda:  tutto questo per cosa? La risonanza perfetta, la puoi avere su una frequenza, pochi khz e già hai reattanza capacitiva o induttiva, oltretutto basta che cambi la temperatura, l'umidità e questa frequenza cambia, seppur di poco

Le antenne fanno egregiamente il loro lavoro anche fuori dalla perfetta risonanza ed anzi, un'antenna più lunga, entro certi limiti alimentata con linee a bassa perdita ed accordata prima della radio, ha un maggior guadagno

Lascia perdere i numeri degli analizzatori, se misuri tra un mese hai valori differenti... vai tranquillo, se ti va bene quel centro banda, vai benissimo così

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile



Ok ti ringrazio  pEr la risposta  l'antenna  e stata misurata con cavo da 1.80 m  multipli di 45 con discesa di 22 m cavo rg 213  riscontrate le stesse misure
Cordiali  Saluti da Antonio Radio Brigante


Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #7 il: 03 Febbraio 2017, 12:32:15 »
Ok ti ringrazio  pEr la risposta  l'antenna  e stata misurata con cavo da 1.80 m  multipli di 45 con discesa di 22 m cavo rg 213  riscontrate le stesse misure
Le misurazioni variando la lunghezza del cavo variano di pochissimo, comunque non è questo il punto, la risonanza perfetta a 50 Ohm resistivi, potresti non averla in nessun punto, dipende dalla costruzione dell'antenna, basta variare il diametro del mollone alla base, la distanza delle spire e già cambia, quindi non essendo un carico fittizio in cui è importante la precisione dell'impedenza, vai tranquillo che fino ad 1,5:1 è un ros davvero irrilevante, sia per i finali, sia per l'attenuazione del cavo.

Una domanda, che analizzatore hai usato?

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile


Offline Totò Radio Brigante

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 74
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
  • dilettante in specializzazione
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #8 il: 04 Febbraio 2017, 09:18:15 »
Le misurazioni variando la lunghezza del cavo variano di pochissimo, comunque non è questo il punto, la risonanza perfetta a 50 Ohm resistivi, potresti non averla in nessun punto, dipende dalla costruzione dell'antenna, basta variare il diametro del mollone alla base, la distanza delle spire e già cambia, quindi non essendo un carico fittizio in cui è importante la precisione dell'impedenza, vai tranquillo che fino ad 1,5:1 è un ros davvero irrilevante, sia per i finali, sia per l'attenuazione del cavo.

Una domanda, che analizzatore hai usato?

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile




73 e grazie della risposta l'analizzatore e aa-30 della rigexpert ok allora vado tranquillo  era solo una domanda  per poter capire meglio questo analizzatore  e come far risuonare meglio grazie moltissimo a tutti per le tempestive risposte ne farò buon uso di nuovo grazie
Cordiali  Saluti da Antonio Radio Brigante


Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:risonanza mantova 1
« Risposta #9 il: 04 Febbraio 2017, 10:18:33 »
Di niente, figurati!

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando rogerKapp mobile