antistatico antenne

Aperto da elettrostop, 27 Novembre 2016, 01:59:32

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

elettrostop

Salve a tutti. Sono appena iscritto a Rogerk. Ma è da abbastanza che vi seguo. Ho letto ieri dei consigli su come scaricare le extratensioni stati che dalle antenne non cortocircuitate. Ma mi viene un dubbio su quello che ho fatto tempo fa: su una mia yagi in vhf avevo montato all'uscita del connettore d'antenna (sulla scatola commutatore ) una lampada spia al neon ed in parallelo un'impedenza vk200, mi potete dire cortesemente se l'impedenza è del tipo giusto per vhf? Non vorrei aver sbagliato e mi tagli segnale in ingresso. Grazie.


Rommel

Salve a tutti.

Non ho prove pratiche sull'argomento, ma molto probabilmente non sono necessari entrambi i componenti, può bastarne solo uno.

La VK200 è una impedenza di alta frequenza, quindi messa tra il polo caldo e la massa, provvede a cortocircuitare le tensioni continue (l'alta tensione elettrostatica è continua) ma contemporaneamente si comporta come una resistenza di alto valore per il segnale RF, quindi non altera il funzionamento dell'antenna.
Non so se la VK200 ha delle limitazioni in frequenza (dovuto alla mescola della ferrite) oppure se in certe condizioni la ferrite possa andare in "saturazione" annullando il suo comportamento induttivo (bisognerebbe indagare sulle sue caratteristiche che io non ho).

Per quanto riguarda la lampada spia al neon io sono più scettico riguardo il suo uso. Poi dipende anche sapere se l'hai collegata da sola oppure con una resistenza in serie.

Se non ricordo male, la lampada al neon ha un comportamento simile a un DIAC, cioè fino ad una certa tensione (continua) non conduce perché non si innesca la scarica del neon, ma superata quella tensione in pratica diventa "quasi" un cortocircuito,  cioè si lascia percorrere dalla corrente e la tensione ai suoi capi (con una resistenza in serie per limitare la corrente) si abbassa notevolmente (mi sembra di ricordare circa 60 V ma non sono sicuro) e rimane tale finché scorre corrente, cioè finché non gli si abbassa la tensione applicata (alla serie lampada + resistenza) scendendo sotto la tensione di conduzione della lampada stessa. Alimentata a 220V con una opportuna resistenza in serie, ad ogni semionda raggiunge la conduzione per poi spegnersi quando la semionda scende fino a zero ed in seguito si ripete il processo a polarità invertita con la successiva semionda. Non so se alle alte frequenze avviene qualche fenomeno strano (tipo conduzione anticipata o correnti anomale di fuga). Anche in questo caso bisognerebbe informarsi al riguardo.

Comunque se la VK200 non avesse limiti in frequenza o limiti di saturazione può bastare solo quella per evitare le tensioni elettrostatiche tra polo caldo e massa del cavo.

Saluti a tutti da Alberto.

IK8 TEA

Buongiorno e Buona Domenica "Elettrostop".

Per un chiaro riferimento alle caratteristiche delle impedenzine serie VK 200 ti allego i link di un paio di siti che ritengo utili per documentarsi sulle loro caratteristiche.

Intanto, dalla descrizione sommaria che hai fatto, non mi è chiaro il discorso quando dici di aver montato " una lampada spia al Neon con in parallelo una Vk200 "......

http://www.eurocom-pro.com/ferriti-6-fori.html

http://www.rf-microwave.com/it/shop/0/220-induttanze-vk200.html

Un saluto cordiale,

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)
In mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, è più saggio tacere ed evitare, con affermazioni improprie, un azzardo.

Rommel

Salve a tutti.

Ma sul sito Eurocom pro, indicano in tabella l'impedenza con unità di misura in watt. La domanda sorge spontanea: "ci capiscono qualcosa dell'argomento che trattano?" ... Così a prima vista non si direbbe.
Per fortuna i grafici rimettono tutto al loro posto.

Saluti a tutti da Alberto


bergio70

un resistenza in parallelo al coassiale, 100K -1 M ohm, 1/2 w.




elettrostop

Eccomi, grazie delle risposte ma oggi non ho potuto riprendere il discorso on line.
Comunque io avevo, e ho tuttora, posizionato in parallelo la lampada spia neon (senza resistenza!) con l'impedenza VK200; e fino adesso tutto mi pare funzioni, ma appunto come dicevo all'inizio non so se la VK200 sia davvero un circuito aperto per le vhf, e che magari qualcosina passi lo stesso.
L'antenna non è altissima.
Avevo già in passato collegato , al posto di queste descritte, una resistenza antiinduttiva da 100Kohm, ma devo dire di aver riscontrato un leggero calo di segnale sullo s-meter.
Se mi confortate per quanto riguarda l'impedenza, io continuerei così come è adesso.


IK8 TEA

Buonasera Alberto.

Hai stimolato la mia curiosità.......in quale Tabella dei Link che ho allegato, relativamente alle VK200, nel mio precedente intervento hai letto valori d'impedenza espressi in Watt ?.....mi è sfuggito qualcosa ?

Perdonami il commento ma sono andato a rivedere più volte il tutto, nel timore di aver sbagliato il Link, e nella tabella come nell'intera pagina si parla soltanto di Impedenza in Ohm Frequenza in MHz e massima corrente ammessa in transito nel conduttore inserito nei fori del nucleo in Ferrite dell'impedenza !!

Un saluto.

Massimo IK8 TEA
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)
In mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, è più saggio tacere ed evitare, con affermazioni improprie, un azzardo.


Rommel

Citazione di: IK8 TEA il 27 Novembre 2016, 18:28:54
Buonasera Alberto.

Hai stimolato la mia curiosità.......in quale Tabella dei Link che ho allegato, relativamente alle VK200, nel mio precedente intervento hai letto valori d'impedenza espressi in Watt ?.....mi è sfuggito qualcosa ?

Perdonami il commento ma sono andato a rivedere più volte il tutto, nel timore di aver sbagliato il Link, e nella tabella come nell'intera pagina si parla soltanto di Impedenza in Ohm Frequenza in MHz e massima corrente ammessa in transito nel conduttore inserito nei fori del nucleo in Ferrite dell'impedenza !!

Un saluto.

Massimo IK8 TEA

Questo:


Saluti a tutti da Alberto.

IK8 TEA

Buongiorno Alberto "Rommel".


Grazie per la replica e dirti che sono stupito è veramente poco !!!.

Ho prodotto un ".pdf" per congelare la pagina che ho letto io e che si attiva cliccando sul Link che ho segnalato e, se il sito è quello, non compare la grandezza in Watt ma in Ohm......

Intanto, per amore della verità ed ancora assalito dal dubbio ho anche verificato tentando di fare un "Copia Incolla" in questa pagina di quella del sito Eurocomm-Pro ed anche a me invece della "Ω" è comparsa la "W"......

Non sono un esperto di Sw ma credo che per qualche incompatibilità di conversione tra le Mappe Caratteri nei passaggi si verifichi questa trasformazione così come spesso avviene di leggere strani simboli nelle E-Mail quando sono state digitate lettere accentate nel testo inviato dal mittente.

Un saluto e grazie per l'intervento.

Massimo IK8 TEA



NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)
In mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, è più saggio tacere ed evitare, con affermazioni improprie, un azzardo.

bergio70

si, è la mappa caratteri che converte il simbolo ohm in w maiuscola, se non trova sul pc il set di caratteri usato in origine.

per questo scrivere "ohm" per esteso è sempre una buona idea.

IK8 TEA

#10
Buongiorno.

Grande Bergio !!

Credevo di essere un somaro in informatica perché non ho mai voluto impegnarmi più di tanto, affidandomi ad una mera utenza di quanto mette a disposizione il Sw di Base, ma evidentemente sono riuscito ad intuire il problema.......TNX.

Un saluto.

Massimo IK8 TEA


P.S. Non so come si fa e non mi sono mai preoccupato d'imparare come si fa per "Quotare" ed aggiungere un altro "Applauso" alla tua vasta messe ma considera la mia risposta un "Applauso" di ringraziamento.
NON FATE DOMANDE SE NON SIETE IN GRADO DI CAPIRE LE RISPOSTE...(Oscar Wilde)
In mancanza di sufficienti conoscenze dell'argomento, è più saggio tacere ed evitare, con affermazioni improprie, un azzardo.