Impressioni

Aperto da Marcone, 24 Novembre 2016, 00:18:14

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Marcone

Ciao a tutti,
È da un po' che leggo il forum e devo dire che il clima che si sente è rilassato e amichevole, complimenti a tutti!
Sto studiando per fare l'esame e ogni tanto con un amico gia patentato, partecipo ad alcune sessioni di ciarla. Tuttavia, alcuni epispdi delle ultime settimane mi hanno fatto sorgere qualche dubbio su chi sia il radioamatore medio.
Quello che scriverò non è polemica, ma solo una constatazione e la ricerca di un opinione, tanto piu che dal mio personale pdv ho trovato persone gentili ed educate.

Vengo al punto, mi è capitato durante le sessioni di cui sopra che capitasse che in mezzo alla conversazione del mio compagno si sovrapponessero ragazzi (dalle voci erano giovani) che chiedessero informazioni.
Nulla di grave ho pensato in battuta, uno di questi ragazzi tra l'altro ha educatamente chiesto informazioni... tuttavia gli altri om li hanno presi quasi subito a male parole o hanno fatto commenti di un fastidioso quasi insopportabile, frasi di scherno e con una supponenza infinita. Un palese scherno all'ingoranza di questi sprovveduti.

Il mio compagno mi ha spiegato che senza la patente non si puo trasmettere e via discorrendo, tuttavia questi a mio avviso niente di male hanno fatto, dunque perché questo accanimento generale? Questo atteggiamento da setta elitaria? Un om non dovrebbe favorire chi si accosta a questo tipo di attivita?
Ok, oggi c'è  internet e compagnia bella, ma umiliare le persone perché si puo non è bello.

Ora la mia domanda e origine del mio dubbio se proseguire o meno, questo episodio è frutto di un evento raro e om maleducati o è la reazione standard?
Ho il parere del mio compagno ma vorrei chiederne altri, a voi che leggo e mi piacete.
Vi ringrazio in anticipo e spero di non venir frainteso.





r5000

73 a tutti e ben arrivato Marcone, cosa è il PVB? chiedo perchè non lo sò, la risposta ovviamente può essere gentile o maleducata ecc... a seconda di chi risponde e purtroppo la patente radioamatoriale non fà diventare educato o gentile chi di suo è ignorante o arrogante o peggio... purtroppo la tua è una constatazione abbastanza comune,  nel tempo sicuramente l'atteggiamento di alcuni "prepotenti" ha fatto scuola e il risultato è che nella vita e quindi anche in radio trovi spesso arroganti o peggio e questo non deve comunque scorraggiarti, ti consiglio di continuare gli studi per la patente, poi quando sarai operativo troverai un pò di tutto ma se ascolti prima di entrare in certi qso (a 7070 khz tanto per essere chiari...) puoi scegliere se parlare con persone educate o meno, ti assicuro che lo capisci da solo e trovi molti radioamatori corretti e quindi educati perchè non può essere che trovi un radioamatore corretto nella forma che poi tira giù porconi almeno in contesti "normali", può anche essere che tra amici scappa qualche espressione colorita e non è formalmente corretta ma alcuni discorsi veramente al limite dell'indecenza sono fatti dai soliti che sono tutto meno che buoni radioamatori e pensare che qualche decennio fà alcuni radioamatori sono stati richiamati e multati per discussioni non radioamatoriali o indecenti quando ad esempio scappava lo sfottò calcistico o parlavano dei fatti loro ecc...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Marcone

Ciao r5000,
Pdv punto di vista.
Perdonami è una mia deformazione professionale. Abbrevvio un botto di parole e poi mi scappano ovunque.
Grazie della risposta e condivido le.tue osservazioni, a ben vedere quello che ho scritto è abbastanza ovvio, ma giuro ci son rimasto male per quel/quei poveretto/i che si son sentiti dare dei deficienti per una palese ingenuita.
So che ovunque trovero sempre il maleducato  il saccente e via discorrendo, il mio voleva solo essre uno spunto di riflessione.

iw2mur

Immagino si tratti di traffico su ponte ripetitore, con persone che arrivando più forte all'ingresso del ponte parlano sopra alle persone

Se sei un radioamatore è già qualcosa di scorretto che già infastidisce, se poi addirittura non hai la licenza di radioamatore è qualcosa di ancora più difficile da sopportare

Più volte ho assistito ad interventi educati di non patentati, educatamente poi è stato detto loro che non potevano impegnare una frequenza riservata ai radioamatori o al limite a situazioni di emergenza, se poi, la persona insiste, è ovvio che non può aspettarsi altro che rimproveri, dopo tutto, chiunque può diventare radioamatore ed avere diritto ad usare le frequenze a noi riservate, non è un diritto acquisito per nascita, lo diventa dopo aver passato l'esame

Ovviamente, c'è modo e modo di far rispettare le regole, se una persona è un cafone ignorante, come tale agirà...

Concordi?

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk



IZ8XOV

Citazione di: Marcone il 24 Novembre 2016, 00:18:14


Ora la mia domanda e origine del mio dubbio se proseguire o meno



Ciao e benvenuto. La patente di radioamatore si consegue innanzitutto per una soddisfazione personale, per il piacere di fare proprie certe conoscenze e per sperimentare oltre che per socializzare con le persone giuste. L'errore che commettono molti è generalizzare. I Qso sono migliaia così come migliaia sono i radioamatori. Sono in radio da circa 30 anni e ne ho viste di tutti i colori ma in prevalenza persone corrette e interessate.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Pieschy

Marco, con immensa simpatia ti dico "hai scoperto l'acqua calda". Il radioamatore è una persona la quale a prescindere dalle nozioni tecniche puo' come tutti essere volgare, maleducato, saccente, bullo nei confronti dei "nuovi" o di chi si appresta a quest'hobby.

Purtroppo certa gente non capisce che non e' un'esame, una patente e qualche autocostruzione che fà di un'essere umano un radioamatore. Lo spirito HAM è , per me, fondamentale più delle conoscenze tecniche. La voglia di comunicare, condividere, aiutare e far crescere il nostro hobby sempre con rispetto ed educazione. Queste doti ahimè , mi ripeto, o le hai o non le hai a prescindere dai 40 anni di patente e dalle conoscenze tecniche.

Nulla di che stupirsi, si trova lo stesso per strada, sulle chat,al lavoro, etc. Stà a noi scegliere anche con chi parlare ingorando i cafoni.

Ma come già detto sono la minoranza. Ovviamente essendo in molti degli sfigati sempre in radio la loro presenza negativa dà l'idea che esistano solo loro :-)

Coltiva questo hobby per te stesso, per la passione per le radio più che per la gente che le usa. La patente non è l'MBA ne un Master in Elettronica/Elettrotecnica ma solo un'autorizzazione ad usare certe frequenze nulla di più. Come per la patente auto esiste il cafone che non sà guidare come quello che si aggiusta la macchina da solo ed e' rispettoso del prossimo e del c.d.s.

Purtroppo alcuni OM non lo capiscono ma come disse il sommo poeta "non ti curar di lor ma guarda e passa".

In bocca al lupo :-)

Pietro.


conte dracula

Citazione di: Marcone il 24 Novembre 2016, 00:18:14
Ciao a tutti,
È da un po' che leggo il forum e devo dire che il clima che si sente è rilassato e amichevole, complimenti a tutti!
Sto studiando per fare l'esame e ogni tanto con un amico gia patentato, partecipo ad alcune sessioni di ciarla. Tuttavia, alcuni epispdi delle ultime settimane mi hanno fatto sorgere qualche dubbio su chi sia il radioamatore medio.
Quello che scriverò non è polemica, ma solo una constatazione e la ricerca di un opinione, tanto piu che dal mio personale pdv ho trovato persone gentili ed educate.

Vengo al punto, mi è capitato durante le sessioni di cui sopra che capitasse che in mezzo alla conversazione del mio compagno si sovrapponessero ragazzi (dalle voci erano giovani) che chiedessero informazioni.
Nulla di grave ho pensato in battuta, uno di questi ragazzi tra l'altro ha educatamente chiesto informazioni... tuttavia gli altri om li hanno presi quasi subito a male parole o hanno fatto commenti di un fastidioso quasi insopportabile, frasi di scherno e con una supponenza infinita. Un palese scherno all'ingoranza di questi sprovveduti.

Il mio compagno mi ha spiegato che senza la patente non si puo trasmettere e via discorrendo, tuttavia questi a mio avviso niente di male hanno fatto, dunque perché questo accanimento generale? Questo atteggiamento da setta elitaria? Un om non dovrebbe favorire chi si accosta a questo tipo di attivita?
Ok, oggi c'è  internet e compagnia bella, ma umiliare le persone perché si puo non è bello.

Ora la mia domanda e origine del mio dubbio se proseguire o meno, questo episodio è frutto di un evento raro e om maleducati o è la reazione standard?
Ho il parere del mio compagno ma vorrei chiederne altri, a voi che leggo e mi piacete.
Vi ringrazio in anticipo e spero di non venir frainteso.


:-\ :-\
Secondo me,il tuo "compagno"ti ha fatto ascoltare delle frequenze molto suscettibili di interferenze da chichessia... :sfiga:
Penso che l'ascolto,in termini di tempo,sia stato molto breve,quindi...prima di dare dei giudizi negativi su tutta la categoria e condizionare le tue scelte,sarebbe meglio aspettare un pò.
Le gamme Radioamatoriali non sono tutte uguali e probabilmente voi siete incappati nelle peggiori... :sfiga: :sfiga:


IZ8XOV

Prima eravamo sul Link Nazionale, tutto liscio con argomenti interessanti poi è arrivato un disturbatore ma chi era con me in Qso era un radioamatore corretto e interessato. Posso per questo giudicare male tutti i radioamatori? Più che altro mi interrogo sullo scopo di chi passa una giornata a mettere la portante, qual è la soddisfazione? Il risultato? Questa cosa non la capirò mai, secondo me il tempo è troppo prezioso per essere sprecato in questo modo ma ripeto non possiamo generalizzare perché per fortuna la maggioranza di chi approda alla nostra categoria lo fa perché mosso da interesse verso la materia e poiché vede nella radio uno strumento per stabilire contatti sociali.

73's - Michele

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

davj2500

Citazione di: Marcone il 24 Novembre 2016, 00:18:14
Sto studiando per fare l'esame e ogni tanto con un amico gia patentato, partecipo ad alcune sessioni di ciarla. Tuttavia, alcuni epispdi delle ultime settimane mi hanno fatto sorgere qualche dubbio su chi sia il radioamatore medio.

Ciao Marco.

Tieni presente che la patente radioamatoriale non è una tessera che da accesso ad un club di brave persone, ma è un esame di stato che autorizza a sperimentare nel campo radioelettrico al fine della propria istruzione personale.
L'attività radioamatoriale non si risolve nel parlare del più e del meno su un ponte, anzi è una "conquista" (se così la si può chiamare) piuttosto recente, perché fino a pochi anni fa le chiacchiere erano addirittura vietate.
Ci sono tantissime cose che i radioamatori fanno, da quelli che si costruiscono le radio e trasmettono solo per provarle, a quelli trasmettono in codice morse, da quelli che fanno competizioni (contest) a quelli che si divertono collezionando collegamenti con nazioni lontane (DX).
Ci sono quelli che trasmettono sulle onde medie e quelli che trasmettono sulle microonde. Ci sono quelli che utilizzano satelliti e quelli che usano la Luna come riflettore (EME). Ci sono quelli che si divertono a studiare i fenomeni radioelettrici e quelli che invece amano la storia e collezionano apparecchiature antiche.

Tutti questi non li senti accendendo un portatilino UHF ma sono la maggioranza: basta entrare in una sezione ARI grossa come quella di Milano per rendersene conto. E secondo me, sono la parte più interessante del radiantismo.

Ciaoo
Davide

Marcello

#9
E' sempre sbagliato trattare il male il prossimo, anzi sarebbe giusto metterlo sulla strada corretta per dare tutte le informazioni del caso. Questo purtroppo non può avvenire in radio in una frequenza per radioamatori.

Perché un radioamatore non può parlare con un non radioamatore su una frequenza ufficiale, è la legge che lo vieta, la cultura radio almeno di  base, si dovrebbe possedere prima di acquistare una radio e non dopo.

Per questo motivo un radioamatore si infastidisce, ora non voglio scusare un maleducato, sto cercando di spiegarti che non é proprio possibile dare le informazioni giuste in radio.

Erudire il prossimo non è compito dei radioamatori, ma è quello di sperimentare.

Ed è per questo che ci siamo noi di ROGERK, facciamo da collante fra un nuovello e un veterano!!! hehehe ;D

Poi come detto da Davide, la patente non la conseguono solo i buoni d'animo, molti tendono ad idealizzare il radioamatore come un santo, ma è una persona comune che ha fatto un esame statale molto facile(aggiungo), l'evoluzione della tua passione avviene autonomamente una volta acquisito il premesso statale di poter fare gli esperimenti che vuoi.



Marcello

grazie per i complimenti al forum, e benvenuto.

IZ8XOV

Citazione di: Marcello IW9HLI il 24 Novembre 2016, 16:03:33
molti tendono ad idealizzare il radioamatore come un santo


Ciao Marcello, Santi no ma in alcuni casi possiamo certamente parlare di Vocazione!

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Marcone

Ciao a tutti voi che avete dato corpo a questo mio pensiero.
Come avevo gia detto so di aver scritto una banalita, senza la presunzione di catalogare nessuno, mai voluto, tanto meno negativamente.
E da queste risposte ho capito un po' meglio il punto di vista di chi ha studiato per la patente e via discorrendo.
Direi che il mio obiettivo l'ho ottenuto, ho scritto una cosa ovvia sul uno dei migliori forum e non son stato scaraventato! Quindi si, avete ragione cafoni et similia sono ovunque ma qui non mi pare proprio.
Ho anzi letto tutto l'opposto con voi comunque disposti a commentare una questione banale.
Vi ringrazio e quando avró studiato spero di sentirvi in altro modo!
:birra:







IZ8XOV

Secondo me non hai scritto una banalità, hai esternato un tuo pensiero. Fare i radioamatori non è un obbligo, non ce lo impone nessuno e come per tutte le cose della vita ci sono i lati negativi e quelli positivi, sta a noi soppesarli e scegliere quali comportamenti assumere. Il resto sono solo opinioni personali e la realtà non è solo come la vedono gli altri, ognuno si forma una sua opinione in base all'esperienza che si fa.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

IZ1PNY

#14
Ciao, ho aspettato per rispondere, noterai che la diversità del soggetto, pone usi e costumi totalmente diversi nel radiantismo.
Vedrai nobili e blasonati con diplomi e riconoscimenti mostrati per collegamenti e contest ed altro, scoprendo poi che li hanno ottenuti con frode e illegalmente, usando potenze non a legge, vedrai collezionisti, agenti segreti (quelli che non parlano mai ma sono sempre in ascolto, vedrai di O.M. che sanno, ma non realizzano che a volte le spiegazioni devono essere semplici e poco articolate, non tutti capiscono o hanno le basi, come diceva uno scienziato scomparso, sei bravo quando la spiegazione la fai capire a tua nonna 90 enne.

Il mondo HAM italiano poi, ha delle provenienze di varia natura, il pescatore, il ciabattino, l' ingegnere, il medico, da ogni elemento avrai una nota comportamentale derivata dalla sua natura e crescita lavorativo/scolastica.

Avrai i sognatori che volevano fare i poliziotti e col tesserino da O.M. si sentono forze dell' ordine, aggredendo i vicini di casa per le antenne non volute o si sentono intoccabili ai controlli aeroportuali per le radio al seguito ed altro.

Avrai la tua preparazione, facendoti capire come c'è poca vera conoscenza e molto millantato, da qui STAI A VEDERE SE non ho ragione, col tempo farai una selezione con chi parlare, insomma c'è di tutto, compreso il disturbatore professionale, patentato al 99,999%, facendosi scudo della licenza.

Troverai il tuo spazio, dalla vite all'antenna, non darai nulla di certo, il mondo della radiofrequenza è anomalo, i fenomeni strani accadono, quello che da me funziona nella tua stazione non va, nessuno ha il bastone della sapienza quanto ognuno può dire la sua esperienza, senza diritto di fallare quella altrui.

Ben arrivato nel mondo HAM, hai la rete, per ogni interlocutore puoi trovare post e documentazione, auguri e buona avventura.

:up: abbraccino