Autore Topic: La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....  (Letto 3326 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

iw2bsf

  • Visitatore
La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« il: 20 Luglio 2016, 20:43:13 »
un altro mito che ci lascia:  le Onde medie 558 KHz  sul Monte Ceneri (Ticino), al via lo smantellamento.

L’ultimo impianto delle tre ex emittenti nazionali ha i giorni contati: il trasmettitore in onde medie sul Monte Ceneri-Cima di Dentro sarà smantellato entro la fine del 2016. I lavori edili sono iniziati l’11 luglio 2016.

Il trasmettitore in onde medie sul Monte Ceneri-Cima di Dentro era uno degli impianti delle tre emittenti nazionali di un tempo, insieme a quello di Beromünster e Sottens. Inizialmente fu installato sul Passo del Monte Ceneri ed entrò in funzione il 18 aprile 1933. Nel 1979 fu trasferito sulla Cima di Dentro.

Su incarico della Radiotelevisione svizzera (RSI), il 30 giugno 2008 Swisscom Broadcast disattivò la diffusione del canale radiofonico «Rete Uno» attraverso il trasmettitore a onde medie del Monte Ceneri e spense l’impianto. «Rete Uno» è ancora ricevibile in OUC, DAB+ e via internet.

Il 1° marzo 2011 il trasmettitore in onde medie sul Monte Ceneri-Cima di Dentro fu riattivato per il canale «Voice of Russia». Il 30 ottobre 2012 «Voice of Russia» comunicò di voler porre fine il 31 dicembre 2012 alla trasmissione dei suoi programmi trasmessi grazie all’impianto del Monte Ceneri. Puntualmente a mezzanotte della data preannunciata il trasmettitore a onde medie fu spento definitivamente.

Entro la fine del 2016 saranno smantellate l’antenna per onde medie (alta 254 metri) e quella d’emergenza costituita da due tralicci di materiale sintetico in fibra ottica (ciascuno di 50 metri). I lavori edili hanno preso il via l’11 luglio 2016.

73 de IW2BSF - Rudy




« Ultima modifica: 20 Luglio 2016, 20:45:49 da iw2bsf »


Offline moooose IU5HIW

  • 1RGK557
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 320
  • Applausi 91
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #1 il: 20 Luglio 2016, 22:31:24 »
R.i.p.

Ti ricordo con nostalgia, quando in vacanza sul lago di Como, da bambino, ti ascoltavo curioso.

Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2521
  • Applausi 221
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #2 il: 20 Luglio 2016, 22:57:34 »
Qui sul confine era molto seguita... :sfiga: :sfiga: :sfiga:
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #3 il: 21 Luglio 2016, 09:40:30 »
Shockato dall'altezza 254 metri..mamma mia! Probabilmente la manutenzione, i costi, non giustificavano più il bacino d'utenza anche perchè chi ascolta più le radio in AM? Ormai e' più economico affittare uno slot satellitare e coprire il territorio con mini ripetitori e...per andare lontano usare lo streaming internet. Sarà triste per i nostalgici ma le tecnologie si evolvono ed una compagnia cerca di ottimizzare. D'altronde non credo che un Ticinese in Sud Africa ascolti ancora in AM...peccato per la torre...immaginate un ripetitore lassu' copriva mezza italia almeno...e vabbè :-(

Offline StratocasterDG

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 477
  • Applausi 17
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2IJZ
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #4 il: 21 Luglio 2016, 11:14:36 »
anche perchè chi ascolta più le radio in AM?

io...."riscoperta" da pochissimo, quel suo audio intubato che mi riporta indietro nel tempo quando ero bambino :'( e "giocavo" con il grundig multibanda dei miei genitori; ho memorizzato i canali in auto (anche perchè al momento è l'unica radio AM), di cui uno acceso solo il week end, da quello che vedo. 
Francesco - IU2IJZ


Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2521
  • Applausi 221
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #5 il: 21 Luglio 2016, 11:32:02 »
Shockato dall'altezza 254 metri..mamma mia! Probabilmente la manutenzione, i costi, non giustificavano più il bacino d'utenza anche perchè chi ascolta più le radio in AM? Ormai e' più economico affittare uno slot satellitare e coprire il territorio con mini ripetitori e...per andare lontano usare lo streaming internet. Sarà triste per i nostalgici ma le tecnologie si evolvono ed una compagnia cerca di ottimizzare. D'altronde non credo che un Ticinese in Sud Africa ascolti ancora in AM...peccato per la torre...immaginate un ripetitore lassu' copriva mezza italia almeno...e vabbè :-(

Io i notiziari e... alle 07.20 e 12.10 il "Gazzettino Padano" tassativamente in "AM"... ;)
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0

Offline DeltaSQ

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1130
  • Applausi 68
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GLO
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #6 il: 21 Luglio 2016, 14:44:04 »
Io i notiziari e... alle 07.20 e 12.10 il "Gazzettino Padano" tassativamente in "AM"... ;)
900 kHz e "i programmi di radiouno proseguono ora a diffusione locale con il giornale Radio trasmesso dalle sedi regionali della RAI" :-)  .
Quando ero bambino mio Padre ascoltava la Svizzera italiana sui 558 kHz, io li avevo riscoperti quando mi ero avvicinato al mondo della Radio per ascoltare la VOR.
Certo, il progresso porta ad alcune rinunce, ma per un radioamatore e un audiofilo l'AM è sempre l'AM :-).

73 da DeltaSQ


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16400
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #7 il: 21 Luglio 2016, 14:46:29 »
73 a tutti, le onde medie sono ancora molto seguite nonostante i gestori e i produttori di radio sono convinti del contrario, certamente non ha i numeri di 40 o 50 anni fà quando era l'unico mezzo per diffondere in modo capillare notizie e musica, ora le onde medie mantengono il vantaggio di funzionare nelle gallerie e al chiuso con apparati anche modesti, l'fm non offre lo stesso servizio perchè satura di stazioni che si disturbano a vicenda e sia il dab che il dtt sono inutilizzabili se non abiti in città ai piani alti, i costi di manutenzione probabilmente giustificano la chiusura degli impianti ma sapere che strapagano dirigenti e personaggi famosi per non avere i soldi da usare in manutenzione mi indispone parecchio... ma và così ovunque, anche in Svizzera ed è un vero peccato perchè se usate bene le onde medie sono molto meglio di 1000 ponti fm broadcasting che hanno una programmazione davvero inascoltabile...

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #8 il: 21 Luglio 2016, 18:59:25 »
d'accordo con voi...anche io ricordo i viaggi in macchina da PA in tutta Italia, a quei tempi ascoltavamo la RAI in AM sull'autoradio anche nelle gallerie, pero' triste a dirsi, quei tempi son passati e manutenere un'impianto di quel tipo penso costi parecchio. Ovviamente vedere smantellata una radio su un traliccio di 254 metri mi fà venire tristezza anche a me da radioamatore ma purtroppo i vari broadcaster cercano di ottimizzare e adeguarsi. Vedi il DTT ..bello ma almeno vedevo col vecchio analogico la TV. Oggi pago il canone e vedo 2 canali in croce con l'antennino interno perchè l'impinato condominiale rende zero....eppure...Le trasmissioni si evolvono o meglio i modi di trasmettere. Io non sono affatto contrario alle nuove tecnologie pero' a patto che offrano copertura eguale alle precedenti e non ti facciano indebitare per riceverle..certo che se sui 254 metri di traliccio mettevano il DAB ...altro chè, certe cose non si capiscono.


in3eqa

  • Visitatore
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #9 il: 21 Luglio 2016, 19:25:28 »
Un altro impianto storico e tecnicamente molto affascinante che cessa definitivamente la sua attività. Sulle radio a transitor degli anni '60 / '70 era sempre presente la posizione di sintonia che identificava l'impianto del monte Ceneri (sul quale sono salito alcuni anni fa). Quando quel traliccio calerà giù, sarà come calare il sipario su un'epoca storica delle telecomunicazioni. D'altra parte tutto ha un inizio e una fine.

Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2521
  • Applausi 221
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #10 il: 21 Luglio 2016, 19:32:24 »
Antenna principale trasmissioni 900 khz Radio 1 Rai di Milano.

http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=2858

In basso a dx si nota ancora una Garrita,in quanto un tempo il sito era presidiato dall'Esercito.
« Ultima modifica: 21 Luglio 2016, 19:35:35 da Tuscania »
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #11 il: 21 Luglio 2016, 21:41:08 »
Antenna principale trasmissioni 900 khz Radio 1 Rai di Milano.

http://portale.italradio.org/index.php?module=News&func=display&sid=2858

In basso a dx si nota ancora una Garrita,in quanto un tempo il sito era presidiato dall'Esercito.

50 KW mio dio......

Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2521
  • Applausi 221
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #12 il: 21 Luglio 2016, 22:57:56 »
50 KW mio dio......

...pensa quando erano 600... :miiii: :miiii: :miiii:
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0


Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #13 il: 21 Luglio 2016, 23:14:03 »
A mio parere anche altre radio nei prossimi anni andranno via via sparendo perché si ascolteranno su internet con costi contenuti e più praticità. E' il mondo che cambia e che si evolve senza tener conto del fascino delle cose.
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline cherubenzo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 264
  • Applausi 38
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU0CNK - Lima74
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #14 il: 21 Luglio 2016, 23:19:56 »
....e quando non ci sarà piu' Internet finirà il mondo.......

 :sfiga: :sfiga: :sfiga:

V
...infinite cose da fare in così poco tempo...


Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #15 il: 21 Luglio 2016, 23:54:35 »
Il mondo se finirà sarà per altre cause. Internet secondo me è immortale, casomai subirà delle mutazioni ma oramai siamo parte di quella che da molti viene definita "Intelligenza Collettiva" e volenti o nolenti siamo tutti dipendenti dalla rete per lavoro, passione, acquisti, comunicazioni etc.

La radio appartiene al passato almeno come concetto anche se le onde radio avranno sempre un ruolo importante ma in un mondo dove si punta alla miniaturizzazione, all'economia, alla flessibilità e alla condivisione alla portata di tutti la radio rischia di apparire quasi obsoleta almeno in certi aspetti.

Ciò esula dai Radioamatori che al contrario sperimentano proprio dalle esperienze passate, vero punto cardine della nostra passione che ci lega a doppio filo con la storia, con Marconi e con le esperienze dei padri fondatori della radiocomunicazione.

A me spiace molto leggere notizie come quella del topic, la chiusura di una stazione rado è sempre cosa triste perché noi tutti siamo in buona parte cresciuti ascoltando le onde medie in un concetto di società e di hobby molto lontano dall'evoluzione della tecnologia e chiaramente ci sentiamo togliere qualcosa che ha fatto parte della nostra vita per anni.

Abbiamo abbandonato i dischi in vinile e tante altre cose, non giochiamo più a flipper e i nostri nipoti non sapranno probabilmente cosa era il telefono a gettone o la rete Etacs.

E' il prezzo da pagare per la modernità: si fanno passi da gigante ma ci si dimentica velocemente della storia almeno quella abbastanza recente visto che nelle scuole si continua a studiare Giulio Cesare.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16400
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #16 il: 22 Luglio 2016, 00:19:34 »
d'accordo con voi...anche io ricordo i viaggi in macchina da PA in tutta Italia, a quei tempi ascoltavamo la RAI in AM sull'autoradio anche nelle gallerie, pero' triste a dirsi, quei tempi son passati e manutenere un'impianto di quel tipo penso costi parecchio. Ovviamente vedere smantellata una radio su un traliccio di 254 metri mi fà venire tristezza anche a me da radioamatore ma purtroppo i vari broadcaster cercano di ottimizzare e adeguarsi. Vedi il DTT ..bello ma almeno vedevo col vecchio analogico la TV. Oggi pago il canone e vedo 2 canali in croce con l'antennino interno perchè l'impinato condominiale rende zero....eppure...Le trasmissioni si evolvono o meglio i modi di trasmettere. Io non sono affatto contrario alle nuove tecnologie pero' a patto che offrano copertura eguale alle precedenti e non ti facciano indebitare per riceverle..certo che se sui 254 metri di traliccio mettevano il DAB ...altro chè, certe cose non si capiscono.

73 a tutti, 254 mt è l'antenna vera e propia e  non è un semplice traliccio... se costa fare manutenzione per trasmetterci in onde medie costa uguale per metterci sopra le antenne fm o qualsiasi altra cosa, aveva molto senso quando le onde medie erano l'unica soluzione, ora sono ancora utilizzate da chi viaggia propio perchè la ricezione supera ostacoli che in fm non è possibile superare a costi simili ( un trasmettitore da 100 Kw consuma la stessa corrente di 10 ponti ripetitori fm e ha una copertura migliore...) ma visto che  è un busisness vantaggioso per alcuni ti raccontano che il dtt o il dab è meglio, consuma meno, funziona meglio e tante altre falsità visto che è vero il contrario, costa di più perchè per avere segnali decenti bisogna usare più ripetitori e potenza del previsto, problemi a non finire con aggiornamenti e conflitti tra i ripetitori, aggiungi anche il costo degli apparecchi nuovi che diventano obsoleti per capriccio di qualcuno e forse cominci a capire la portata delle onde medie che sicuramente si possono usare meglio ma dismettere gli impianti in onde medie serve solo a compensare il costo maggiore delle tecnologie digitali che diventano obsolete in tempo zero senza un reale risparmio, il satellite era senza dubbio la soluzione migliore per l'uso fisso, arriva ovunque, per l'uso in mobile o fai una rete capillare di trasmettitori o utilizzi pochi trasmettitori a lunga portata, l'evoluzione delle onde medie passava per l'AM stereo o il drm che dopo anni di sperimetazione è stato praticamente abbandonato perchè i produttori di ricevitori non hanno mai abbassato il costo degli apparecchi, idem con il dab, è anni che sperimentano, ora c'è il dab+  che ha obbligato alla sostituzione degli apparecchi dab diventati obsoleti senza nemmeno sfruttarli, ne più ne meno quello che succederà con il T2 e successivi...


Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 235
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #17 il: 22 Luglio 2016, 07:42:39 »
delle emittenti "storiche" degli anni 60/70, prima dell'arrivo delle radio private, una delle poche che è rimasta e che trasmette ancora anche in am è radiocapodistria http://www.rtvslo.si/radiocapodistria/frequenze  chissa' quando anche loro cesseranno le AM.......
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline DeltaSQ

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1130
  • Applausi 68
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2GLO
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #18 il: 22 Luglio 2016, 07:45:42 »
I 1170 kHz speriamo resistano, attualmente c'è anche la programmazione di I AM Radio a 1350 kHz oppure Radio Challenger a 1368 kHz, però ormai si contano davvero sulle dita di una mano queste Stazioni :-( .

73 da DeltaSQ


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #19 il: 22 Luglio 2016, 08:35:20 »
Quanta carne sul fuoco r5000 :-)  E' verissimo che le AM coprono/coprivano molto più delle FM ma e' anche vero (mai provato AM stereo) che l'esperienza utente cioe' la qualità audio era adatta esclusivamente all'ascolto della voce e per quanto ricordo in mono quindi utile solo per info se guidi ma non di sicuro per musica o intrattenimento.

Inoltre i grandi network nazionali coprono il territorio e con l'RDS la radio commuta da un ponte all'altro spostandosi in viaggio ed in più offre altre funzioni.

Ora a prescindere dal "vintage" tenere accesa un'antenna di 254m che spara 50KW (ed erano 600 come hanno fatto giustamente notare) penso che ad oggi abbia poco senso.

Se affitti uno slot satellitare puoi coprire il territorio con tanti ripetitori FM (tipo i nostri ponti in VHF) che ricevono da parabola e ritrasmettono con potenze limitate o....una semplice ADSL prende il segnale in streaming e lo trasmette in etere.

Questo e' il presente, 50 anni fà avevano senso le AM, le antenne di 250 metri ed i 600 KW per coprire mezzo mondo oggi no dobbiamo essere obiettivi.

Se voglio ascoltare le radio ticinesi da qualsiasi parte del mondo, vista la diffusione di internet, le ascolto in streaming non in AM, quindi la necessità di quel tipo di impianti in AM ha poco senso.

Insomma il mondo, a livello tecnologico e non solo, è cambiato e le AM restano efficaci ma comunque un ricordo del passato.

Fra l'altro quelle potenze di emissione mi fanno storcere il naso in quanto non penso siano o abbiano effetti positivi sulla salute quindi con tutta la nostalgia che si puo' avere se fossi un broadcaster non mi bloccherei sulle AM.

Sul DAB avevo aperto un topic a parte. Funziona molto bene anche in Italia. Gli apparati costano ...in Italia...ma se si cerca sui siti UK si trovano tante radio (dalla portatile, alla radiosveglia, all'autoradio) che ricevono il DAB+ a prezzi comparabili a quelli delle normali radio FM. Paradossalmente ci sono 40 stazioni che vanno in DAB/DAB+ ed almeno qui a MI la ricezione e' perfetta anche con una radiolina ed il suo antennino.

Se mettiamo tutto nel cappello del mago....alla fine nel 2016 , nostalgia a parte, le broadcast AM non hanno più senso di esistere :-(


Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1630
  • Applausi 235
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #20 il: 22 Luglio 2016, 09:23:53 »




Se mettiamo tutto nel cappello del mago....alla fine nel 2016 , nostalgia a parte, le broadcast AM non hanno più senso di esistere :-(



scusa pieschy, ma allora anche le broadcast in onde corte per il tuo ragionamento non hanno piu' senso, con internet ascolto anche dalla cantina radio Zimbabwe.....
e gli SWL (quasi tutti noi amatori-radio abbiamo fatto ascolto prima di trasmettere) cosa devono fare ??????????????????????
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #21 il: 22 Luglio 2016, 09:31:34 »
scusa pieschy, ma allora anche le broadcast in onde corte per il tuo ragionamento non hanno piu' senso, con internet ascolto anche dalla cantina radio Zimbabwe.....
e gli SWL (quasi tutti noi amatori-radio abbiamo fatto ascolto prima di trasmettere) cosa devono fare ??????????????????????

No dai non estremizziamo, volevo semplicemente dire che con le nuove tecnologie è "comprensibile" che qualcuno spenga un'impianto ormai obsoleto. Questo non significa che la cosa mi piaccia o che altri debbano fare lo stesso.

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16400
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #22 il: 22 Luglio 2016, 14:51:45 »
73 a tutti,  600 Kw sono sempre meno della potenza consumata da tanti ponti fm per avere uguale copertura, in galleria senza guide d'onda fessurate o veri ripetitori l'fm non và... sulla qualità musicale concordo ma spesso e volentieri per ascoltare una stazione fm bisogna commutare dal stereo a mono per limitare le interferenze dei canali adiacenti e la qualità delle trasmissioni è assai scarsa come contenuti... tutto il resto (satellite internet dtt ecc...) ha senso se fai un'impianto fisso ma basta che ti sposti in un'altra camera e sei senza, (a meno che spendere un sacco di soldi e fare un'impianto completo) con la radiolina portatile vai ovunque senza bisogno di pagare connessioni o traffico dati, ora siamo all'assurdo che per telefonare si usa un mega computer e lo stesso per ascoltare la radio perchè lo smartphone fà tutto e di più ma se vai dove non c'è copertura ti rendi conto che le onde medie sono utilizzate  e attualissime altro che obsolete... poi come per il passaggio tra l'analogico e il digitale decantano i pregi senza menzionare i difetti e il dismettere gli impianti di propietà vuol dire dare in appalto la manutenzione dei nuovi impianti ai privati e invece di  risparmiare paghi due volte, quando fanno l'impianto nuovo a economia (per non dire altro...) e poi devi rifarlo perchè non funziona, mantenere in ordine un'antenna per le onde medie fà risparmiare un sacco di soldi ma questo non lo dicono sicuramente, a bilancio lo mettono come costo mentre i soldi buttati da altre parti sono investimenti ...


Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2613
  • Applausi 288
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #23 il: 23 Luglio 2016, 03:50:03 »
Beh  quando parlavo dei 50/600KW non parlavo di risparmio, ovviamente avere tanti ponti da 100W (esempio) è più costoso di averne solo uno da 50KW. Discorso e' inquinamento elettromagnetico per chi stà relativamente vicino a quei mega trasmettitori. Sul discorso FM e gallerie d'accordo ma sul territorio nazionale tranne poche eccezioni non abbiamo gallerie da 10km ogni 5 km tranne che in alcuni tratti tipo , se non ricordo male, la PA-ME in un tratto. Alla fine se si perde il segnale per quei 3/4 minuti non lo vedo un grosso problema. Io non sono contrario alle AM o non ne vedo il senso, non le uso perche' sono abituato ad una migliore qualità audio. Per tornare al topic sinceramente non capisco neanche perche' smontare un traliccio di 254mt quando lo si sarebbe potuto riconvertire per far trasmettere da lassu' altro...ho visto il video e lo smontaggio (che ovviamente prevede l'uso di elicottero) costerà un sacco di soldi quindi non capisco perche' pur considerando il consumo in energia per trasmettere 50KW RF penso che lo smontaggio nel breve costi di più. Pero' alla fine si saranno fatti i loro conti e per loro evidentemente non aveva più troppo senso mantenerlo attivo. Forse e dico forse alla base c'e' il motivo che al marchigiano o al siciliano di ascoltare in AM la radio svizzera interessa poco in modo continuo (forse qualche volta per semplice curiosità) quindi essendoci lo streaming ed avendo ormai quasi tutti internet si saranno detti perchè continuare a spendere soldi per quella struttura?

E' una ipotesi, di sicuro ci sono come sempre motivi economici dietro. Nostalgia a parte se quelle emittente vanno in streaming, in FM, via satellite chi viene penalizzato? Lo svizzero in viaggio? Quello stabile le riceve free con la parabola o in streaming internet. E vabbè :-)

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16400
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:La fine di Radio Monte Ceneri a 558 KHz ....
« Risposta #24 il: 23 Luglio 2016, 22:43:38 »
Beh  quando parlavo dei 50/600KW non parlavo di risparmio, ovviamente avere tanti ponti da 100W (esempio) è più costoso di averne solo uno da 50KW. Discorso e' inquinamento elettromagnetico per chi stà relativamente vicino a quei mega trasmettitori. Sul discorso FM e gallerie d'accordo ma sul territorio nazionale tranne poche eccezioni non abbiamo gallerie da 10km ogni 5 km tranne che in alcuni tratti tipo , se non ricordo male, la PA-ME in un tratto. Alla fine se si perde il segnale per quei 3/4 minuti non lo vedo un grosso problema. Io non sono contrario alle AM o non ne vedo il senso, non le uso perche' sono abituato ad una migliore qualità audio. Per tornare al topic sinceramente non capisco neanche perche' smontare un traliccio di 254mt quando lo si sarebbe potuto riconvertire per far trasmettere da lassu' altro...ho visto il video e lo smontaggio (che ovviamente prevede l'uso di elicottero) costerà un sacco di soldi quindi non capisco perche' pur considerando il consumo in energia per trasmettere 50KW RF penso che lo smontaggio nel breve costi di più. Pero' alla fine si saranno fatti i loro conti e per loro evidentemente non aveva più troppo senso mantenerlo attivo. Forse e dico forse alla base c'e' il motivo che al marchigiano o al siciliano di ascoltare in AM la radio svizzera interessa poco in modo continuo (forse qualche volta per semplice curiosità) quindi essendoci lo streaming ed avendo ormai quasi tutti internet si saranno detti perchè continuare a spendere soldi per quella struttura?

E' una ipotesi, di sicuro ci sono come sempre motivi economici dietro. Nostalgia a parte se quelle emittente vanno in streaming, in FM, via satellite chi viene penalizzato? Lo svizzero in viaggio? Quello stabile le riceve free con la parabola o in streaming internet. E vabbè :-)
73 a tutti, lasciare il traliccio di  254mt dove si trova per metterci altri servizi vhf\uhf  non ha assolutamente senso, costa uguale di manutenzione e visto la minor portata dei ripetitori vhf\uhf sarebbe solo fonte di disturbi senza coprire adeguatamene una zona montana, servono molti ripetitori diffusi in modo capillare per avere copertura, dove ci sono grandi pianure (in Francia usano ancora le onde lunghe ed è la scelta più intelligente per il loro territorio...) un solo ripetitore basta per coprire grandi superfici ma da noi non và bene ed è anche per questo che la copertura del dab, dtt o della semplice fm 88\108 mhz è problematica e il risultato è che ci sono un sacco di interferenze tra i ripetitori stessi, sul discorso inquinamento elettromagnetico è irrisorio rispetto al tenere il telefonino appiccicato alla testa per ore o tenere il tablet sulle gambe dove c'è qualcosa che è risaputo in medicina che risente dei forti campi elettrici ad altra frequenza (ghz e non mhz...) ma l'antenna grande incute paura mentre quelle invisible perchè dentro al tablet no... diciamo spesso che l'ignoranza è una brutta bestia e i vicini che creano problemi e discussioni per l'antenna  sul tetto spingono anche i radioamatori a rinunciare all'installazione per quiete vivere quando una corretta informazione sui livelli di segnale ed effetti sulla salute delle radiazioni non ionizzanti  toglierebbe di mezzo parecchia ignoranza a riguardo ma  pur di fare profitto lo scrivono piccolo nelle istruzioni e sopratutto senza farlo capire ma purtroppo c'è gente che fuma pur avendo letto sul pacchetto di sigarette  che nuoce gravemente alla salute, figuriamoci se modera l'uso del tablet perchè è scritto nelle istruzioni...