Autore Topic: qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)  (Letto 5406 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« il: 13 Marzo 2015, 22:52:00 »
Hi!  :mrgreen: Lo so, sto appena testando una nuova verticale e già penso ad un'altra ma non perché questa vada male, anzi ma la curiosità che è sempre in agguato quindi giusto per discutere se ci sono esperienze sui Dipoli Verticali.

Leggendo qua e la le recensioni della I-Pro Home e del Dipolo Verticale della Zerofive Antenne ho notato che tutti i commenti erano lusinghieri nel settore Dx e quando tutti parlano bene vuol dire che le cose funzionano....

Nel primo caso si tratta di un dipolo verticale accorciato con cappelli capacitivi mentre nel secondo lavora con la linea bifilare e ciò si presta facilmente nell'autocostruzione.





Metto a titolo informativo i link delle rispettive recensioni ma prestate attenzione ai due ottimi siti che ho postato dopo.......

http://www.eham.net/reviews/detail/10408
http://www.eham.net/reviews/detail/7718

Mi hanno colpito in particolare i bassi angoli di radiazione....lancio pertanto un sasso nello stagno per sentire i pareri e le esperienze dei forumisti
http://www.kg4jjh.com/pdf/Sigma-40XK%20Review.pdf

Questa pure è interessante
http://users.skynet.be/on4bai/VDIPHAT/4BAIVHAT_bis.htm

Opinioni, pareri, esperienze etc. sono graditi
73 e buon week end  :up:
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Online r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16395
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #1 il: 14 Marzo 2015, 02:35:23 »
73 a tutti, a breve ( si spera HI!!!) sistemo il tetto con relativo traliccio e proverò alcune soluzioni per metterci qualcosa del genere, non sarà alto ma per i 20 mt è già in fase di studio...

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #2 il: 14 Marzo 2015, 17:08:25 »
73 a tutti, a breve ( si spera HI!!!) sistemo il tetto con relativo traliccio e proverò alcune soluzioni per metterci qualcosa del genere, non sarà alto ma per i 20 mt è già in fase di studio...

Interessante....anche perché le verticali (non tutte), se non hanno un piano di radiali sufficiente sono in perdita ed oltretutto ci sono delle altre caratteristiche interessanti dei Dipoli Verticali, proviamo ad analizzarle:

1. La prima è il basso angolo di radiazione ottimo per il Dx "Out of Europe" ma c'è uno scotto da pagare in termini di guadagno, guardate i due grafici e ve ne accorgerete  :candela:
A. Dipolo orizzontale a 12 mt da terra 

B. Dipolo verticale a 2mt da terra 


2. Essendo perpendicolare alla terra l'influenza di questa dovrebbe essere minima rispetto ad dipolo orizzontale dove la troppa vicinanza alza i lobi...ma contribuisce al gain se opportunamente alto. Purtroppo non abitando su una palafitta in mezzo al mare dobbiamo fare i conti col terreno reale e ciò mi preoccupa nel dipolo verticale.

3. Essendo alimentata al centro l'efficienza sarà maggiore e il rumore minore

4. Massima corrente quindi minima tensione nel fed point ergo bassa impedenza (se monobanda), multibanda la solita storia: trasformatore....tuner remoto....linea bifilare  :P ma si potrebbe anche pensare di mettere 3 dipoli monobanda (10-15-20) sulla stessa canna.

5. Interessante anche l'idea del Dipolo Coassiale (anche se la meccanica non mi convince) http://www.alpharubicon.com/elect/vertdipoleniet.htm

6. Si potrebbe come multibanda anche azzardare una Windom verticale?

Insomma la carne a cuocere è tanta ed anche molto appetibile



Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline Vincenzo IZ2WMW (Brian)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1423
  • Applausi 123
  • Sesso: Maschio
  • IZ2WMW
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #3 il: 15 Marzo 2015, 10:50:46 »
Ciao Xov,
credo che intorno ai dipoli verticali ci sia molta fuffa come al solito.

Credo che in termini di lobi e guadagni, una mezz'onda alimentata in basso o un dipolo verticale siano identici. Infatti ciò che influenza un lobo di radiazione è la geometria dell'antenna e la distanza dal terreno (e il tipo di terreno aggiungerei).

Il punto di alimentazione è ininfluente per quanto riguarda i lobi, ma influenza solo l'impedenza e di conseguenza i mezzi utilizzati per l'adattamento.

Di conseguenza una mezz'onda alimentata alla base e un dipolo (sempre lungo mezz'onda) messo in verticale, alla stessa altezza del terreno e sullo stesso terreno, dovrebbero produrre gli stessi lobi.
Il qui pro quo nasce dal fatto che qualcuno è indotto a pensare che il dipolo verticale, solo perchè viene chiamato dipolo, si porti dietro le caratteristiche del dipolo orizzontale, cosa ovviamente sbagliata in quanto un dipolo orizzontale si comporta così perchè è appunto orizzontale, messo in verticale diventa un'antenna verticale.
Del resto anche una mezz'onda verticale è di fatto un dipolo, solo che alimentato in basso e non al centro.

Piuttosto la vera differenza, come dicevo prima, sta nell'alimentazione. Infatti un dipolo alimentato ad un estremo presenta un'alta impedenza, quindi hai bisogno di un circuito di adattamento che introduce una serie di variaibli (induttanze, condensatori, trasformatori, toroidi ecc) ognuno con le loro caratteristiche per quanto riguarda perdite fattore Q e via dicendo.
Quindi quando si parla di una verticale mezz'onda alimentata alla base si parla di un sistema molto complesso, in cui è necessario conoscere tutti gli elementi e saperli bilanciare in maniera opportuna, altrimenti a parità di lobi, la mezz'onda può (e sottolineo può) risultare meno efficiente rispetto al dipolo verticale perchè, se non fatta bene, parte dei rendimenti andrebbe in fumo per via delle perdite introdotte dai vari sistemi di adattamento.
Infine c'è anche da dire che spesso e volentieri non prendendo i giusti accorgimenti, la nostra mezz'onda si accoppia con altri elementi tipo il nostro coassiale, modificando così le geometria dell'antenna stessa e di conseguenza i lobi. Pertanto noi crediamo di utilizzare una mezz'onda, ma in realtà stiamo usando una mezz'onda a cui sono attaccati inconsapevolmente altri pezzi (cavo, noi, la radio, il terreno e via dicendo).

Al contrario un dipolo verticale alimentato al centro risulta essere molto più semplice come sistema, introduce molte meno variabili e di conseguenza è più difficile farlo in maniera sbagliata. Ecco perchè rispetto ad una mezz'onda potrebbe essere una soluzione vincente.

Resta da dire che però, per alimentare correttamente un dipolo verticale, la linea di trasmissione (il nostro coassiale o piattina) deve andare in orizzontale per almeno una mezz'onda dal dipolo, in caso contrario si accoppierà inevitabilmente con il dipolo modificandone i lobi.

Molte delle foto che hai postato mostrano un metodo di alimentazione errato, che sicuramente influenzerà i lobi della nostra antenna.
Quanto e in che modo non te lo so dire, sarebbe interessante misurare le correnti di modo comune sul cavo per capire l'entità dell'accoppiamento e di conseguenza avere un'idea dell'influenza dello stesso.
Non avendo fatto misure le mie sono solo delle supposizioni pertanto non posso dire se tali influenze siano trascurabili o no.

Se qualcuno dotato di uno strumentino come quello proposto da Davide si volesse cimentare nella costruzione di un dipolo verticale e nella sua misurazione avrà tutto il mio sostegno.

73
« Ultima modifica: 15 Marzo 2015, 10:55:17 da Brian »

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #4 il: 15 Marzo 2015, 14:10:30 »
Grazie per la tua replica però su una cosa non sono d'accordo quando dici che:

Citazione
Il qui pro quo nasce dal fatto che qualcuno è indotto a pensare che il dipolo verticale, solo perchè viene chiamato dipolo, si porti dietro le caratteristiche del dipolo orizzontale, cosa ovviamente sbagliata in quanto un dipolo orizzontale si comporta così perchè è appunto orizzontale, messo in verticale diventa un'antenna verticale

Se un Dipolo Verticale diventa un'antenna verticale allora che differenza c'è? Credo che il punto sia la sua alimentazione: al centro e non in basso. Questa è una grande differenza poiché la cosiddetta "Antenna Immagine" atta a compensare la mancanza dell'altro braccio che nelle verticali compensiamo col sistema di radiali, nel dipolo verticale è costituita dall'altra sua metà. Ti sembra poco?

Che poi possa produrre lobi analoghi ad una mezza onda verticale ci può anche stare ma non ti dimenticare che A) una 1/2 onda verticale è una monobanda, B) che una 1/2 onda alimentata in basso ha un'impedenza altissima al contrario di un dipolo verticale che alimentato al centro lavora in corrente massima e minima tensione ergo bassa impedenza.

Il dipolo verticale ci offre quindi dei vantaggi non da poco rispetto alle antenne verticali classiche e se lo alimentiamo con linea bifilare o accordatore remoto (volendo anche con un buon trasformatore), otteniamo un'antenna che non risente delle problematiche delle verticali in bassa impedenza che necessitano di valido piano di terra e non abbiamo i problemi dell'alta impedenza delle 1/2 onda.

Mi sembrano delle caratteristiche interessanti!
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #5 il: 15 Marzo 2015, 14:15:45 »

Citazione
Molte delle foto che hai postato mostrano un metodo di alimentazione errato, che sicuramente influenzerà i lobi della nostra antenna.

Eppure quelle foto sono di realizzazioni di radioamatori parecchio ferrati in materia che sicuramente le avranno simulate ed analizzate per bene. Da quanto ho letto si dice che l'angolazione del cavo coassiale (obliquo) non ha influenze negative sul comportamento del dipolo verticale.

A me personalmente piacerebbe (non avendo materiali e attrezzature adeguate), chiedere al produttore di I-Pro Antenna se può mandarmi il suo dipolo I-Pro-Home senza il trasformatore in modo da modificarlo e alimentarlo in linea bifilare.

Resterebbe da capire l'influenza dei cappelli capacitivi in abbinamento alla linea a 450 ohm.
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Online r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16395
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #6 il: 15 Marzo 2015, 15:52:00 »
73 a tutti, concordo con Vincenzo, se fatto bene non c'è differenza tra alimetare un dipolo al centro o all'estremo, vale sia per il dipolo verticale che orizzontale, il problema è che nella realtà ci sono accoppiamenti indesiderati e le cose funzionano diversamente dalla teoria ed è propio quello che intendo provare, sò già che un dipolo come quello della prima foto di Michele funziona ma non è il massimo visto che la distanza della linea di discesa è minima, già fare un dipolo coassiale e metterci una trappola sulla calza risolve meglio ma poi resta l'interazione con il terreno troppo vicino ma anche con il tetto se l'antenna viene installata sul tetto, tenere la linea d'alimentazione perpendicolare al dipolo verticale è fattibile solo per le frequenze più alte e di solito è  difficile da fare già in 20 mt, dovrei riuscirci visto che stò calcolando le misure per fare i nuovi supporti e se non riesco ad avere i 10 mt di distanza poco ci manca, poi alla fine avrò la conferma che una 1\2 onda per i 15 mt fatta bene (circuito LC dedicato ecc...) appesa al traliccio và meglio del dipolo con alimentazione perpendicolare ma se la può giocare e il bello stà nel provare, altra soluzione poco costosa e praticamente snobbata dai radioamatori è l'antenna a ventaglio che è valida anche in tx quando il piano di massa è buono altrimenti è tutto da provare...


Offline Vincenzo IZ2WMW (Brian)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1423
  • Applausi 123
  • Sesso: Maschio
  • IZ2WMW
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #7 il: 15 Marzo 2015, 16:01:45 »
Grazie per la tua replica però su una cosa non sono d'accordo quando dici che:

Citazione
Il qui pro quo nasce dal fatto che qualcuno è indotto a pensare che il dipolo verticale, solo perchè viene chiamato dipolo, si porti dietro le caratteristiche del dipolo orizzontale, cosa ovviamente sbagliata in quanto un dipolo orizzontale si comporta così perchè è appunto orizzontale, messo in verticale diventa un'antenna verticale

Se un Dipolo Verticale diventa un'antenna verticale allora che differenza c'è? Credo che il punto sia la sua alimentazione: al centro e non in basso. Questa è una grande differenza poiché la cosiddetta "Antenna Immagine" atta a compensare la mancanza dell'altro braccio che nelle verticali compensiamo col sistema di radiali, nel dipolo verticale è costituita dall'altra sua metà. Ti sembra poco?

Ciao Michele,
il problema è proprio questo. Il concetto di antenna immagine vale per il quarto d'onda, perchè di fatti è una mezza antenna e quindi ha bisogno dell'altra metà.
Una mezz'onda è già un'antenna intera, tant'è che gli basta anche un solo metro di filo per chiudere il circuito (e in assenza chiude sul terreno o sul coassiale).

Per questo ti dico che l'unica differenza sta nel fatto che alimentandolo alla base è più facile farla accoppiare e quindi farla lavorare in maniera diversa da una mezz'onda.

Poi forse mi sto sbagliando, ma non ho letto tesi credibili a riguardo. Come sempre indicazioni di link o fonti utili è sempre ben accetta.

Per quanto riguarda il discorso del cavo obliquo ti posso assicurare che così come nelle foto quel cavo si accoppia.

Il cavo deve essere ortogonale al dipolo, solo così infatti le induzioni sono uguali e  opposte. Se è obliquo l'induzione di un ramo sarebbe maggiore di quella dell'altro ramo introducendo sbilanciamenti e correnti sul coassiale.

73

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #8 il: 15 Marzo 2015, 16:24:33 »
Pienamente d'accordo sull'accoppiamento della linea di alimentazione. La foto cui facevo riferimento (della pagina del costruttore) se guardi bene la parte iniziale è tesa orizzontale e solo dopo è obliqua



Quanto alle comparazioni occorrerebbero le esperienze dirette di chi ha usato questi dipoli e fatto paragoni. A naso l'alimentazione al centro e l'influenza del piano di terra dovrebbero presupporre dei vantaggi rispetto alle verticali multibanda.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Online r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16395
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #9 il: 15 Marzo 2015, 23:25:26 »
73 a tutti, il tratto orizzontale è troppo corto, dovrebbe essere almeno 1\2 onda per non interagire con i bracci del dipolo, ne più ne meno di quando si installa per bene un dipolo orizzontale, poi che sia accettabile scendere con il cavo come ha fatto il costruttore dell'antenna in foto è da provare ma almeno misurando la corrente sul cavo per capire quanto si accoppia all'antenna, di sicuro è più facile far scendere il cavo di un dipolo orizzontale e misurare la corrente spostando il cavo dal palo e vedere la differenza,  con l'alimentazione all'estremità del dipolo verticale  (la classica 1\2 onda...) è più facile e se alziamo l'antenna aumenta il guadagno e si abbassa il lobo d'irradiazione, simulando il classico dipolo verticale dando per scontato che il cavo non si accoppia perchè orizzontale al terreno per molte lunghezze d'onda  si vede che il guadagno teorico di 2 dBi è a 1\2 onda da terra e aumenta se alziamo l'antenna e diminuisce se portiamo l'antenna vicino al suolo, si guadagna qualcosa sul dx perchè si abbassa il lobo d'irradiazione ed è meglio rispetto a un dipolo orizzontale a 10 mt da terra (57° contro i 37.8° di elevazione) o a 5 mt (90° contro i 15.2°) o a 1 mt da terra dove il lobo si alza a 17.3° per la vicinanza e interazione con il terreno perchè il guadagno si riduce e se confrontiamo  un dipolo orizzontale è facile che la verticale vince sul dx, la verticale concentra il minor guadagno a 17.3° mentre il dipolo ha il lobo a 45° e a anche 5 dBi di guadagno che a 17.3° diventano negativi, cioè perde rispetto alla verticale e su questi dati capita che un'antenna verticale multibanda riesce a fare dx dove non ci riesce il dipolo, ovvio che poi entra in gioco la propagazione ecc... ma tra le due tipologie di antenna c'è una bella differenza che si vede quando arriva il segnale molto basso all'orizzonte, una qualsiasi verticale ha poi delle perdite dovute all'adattatore di impedenza ed è minimo per le antenne risonanti (Butternut ecc...) e un poco maggiore per le canne da pesca e toroide ma resta comunque un'altro fattore da considerare, il rumore di fondo spesso fà in modo che il miglior funzionamento in tx della verticale si perde per il rumore in rx e và a vantaggio del dipolo orizzontale che pur non avendo le stesse prestazioni permette l'ascolto, non a caso ad avere spazio si deve avere entrambe le soluzioni e commutare al momento l'antenna più adatta, io sò già che ascolterò sempre meglio con il loop orizzontale (dove abito c'è sempre rumore...) ma farò comunque l'antenna verticale per trasmettere, la combinazione delle due soluzioni permette di ascoltare e farsi ascoltare, con una sola non è detto che sia possibile...


Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #10 il: 16 Marzo 2015, 00:04:32 »
73 a tutti, il tratto orizzontale è troppo corto, dovrebbe essere almeno 1\2 onda per non interagire con i bracci del dipolo, ne più ne meno di quando si installa per bene un dipolo orizzontale, poi che sia accettabile scendere con il cavo come ha fatto il costruttore dell'antenna in foto è da provare ma almeno misurando la corrente sul cavo per capire quanto si accoppia all'antenna, di sicuro è più facile far scendere il cavo di un dipolo orizzontale e misurare la corrente spostando il cavo dal palo e vedere la differenza

E' interessante la soluzione adottata da Zerofive Antennas.....33 ft ergo 10 metri alimentato al centro con linea bifilare


Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Online r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16395
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #11 il: 16 Marzo 2015, 00:25:29 »
73 a tutti, sì, è molto interessante anche per l'uso multibanda ma resta sempre il fatto che non è semplice tenere la piattina o scaletta orizzontale perpendicolare al dipolo per tutta la lunghezza, se hai lo spazio e il supporto ok altrimenti è un compromesso tutto da provare...

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4646
  • Applausi 135
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #12 il: 16 Marzo 2015, 06:19:59 »
Ragazzi, un consiglio spassionato da chi le ha provate tutte (non le patatine hi  :mrgreen:): se non abitate sul mare o su una salina, lasciate perdere i dipoli verticali perchè la resa è molto bassa... è come avere in CB una ringo in giardno!

Con un dipolo orizzontale avrete un guadagno nettamente più elevato, specie sugli angoli più alti. Lo realizzate con due canne da pesca e alimentato in bifilare vi permette di lavorare tutte le bande senza problemi. Inoltre, il rumore ricevuto è molto più basso, quindi oltre al guadagno più alto anche una migliore ricezione sui segnali bassi.

73's

73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #13 il: 16 Marzo 2015, 12:12:47 »
Citazione
Ragazzi, un consiglio spassionato da chi le ha provate tutte (non le patatine hi  :mrgreen:): se non abitate sul mare o su una salina, lasciate perdere i dipoli verticali perchè la resa è molto bassa

Parole sante!


Ciao Alex, io abito a 60 mt dal mare. Ho fatto un po di esperienza con le filari alimentate in linea bifilare e ne uso tuttora una che va benissimo. Con questa antenna ho fatto diversi Dx oltre oceano ma l'altezza ne influenza molto la resa in Dx. Ad esempio in 40 metri non vado oltre l'Europa (a parte quando talvolta dopo le 23 arriva forte qualche Jap o qualche statunitense) mentre dai 20 a salire è un bel po direttiva e sui 10 metri totalmente inservibile.

Per me i 10 metri sono una banda fondamentale nel Dx così come i 15/20 e le warc bands ma omnidirezionalità e angoli bassi sono un vantaggio non trascurabile.

In quest'hobby anche se uno ti dice che non ne vale la pena c'è sempre qualcosa che ti spinge a volerci provare anche per fare un'esperienza in più.

Per la linea bifilare a metterla orizzontale non dovrebbe essere un grosso problema, è leggera e si tende con facilità. Basta mettere una canna opposta al dipolo Verticale, si tesa la scaletta e via fino in stazione, così non dovrebbe esserci accoppiamento.

Il problema per me sono i supporti: non posso lavorare l'alluminio (non ho una minima officina, dovrei andare di canne e il vento me ne ha già rotte 3), volendo usare misure non risonanti come la I-Pro alta 5.5 mt la resa sarebbe decente solo dai 20 metri a salire ma una canna robusta ha diametro grosso alla base ed è difficile da fissare al muro che costeggia il mio tetto.

Secondo me per chi ha un giardino è l'ideale. la si fissa su un paletto di un paio di metri, si tiranta per bene e si tesa la scaletta, dopo c'è solo da divertirsi.

Sulla resa non ci metto la firma ma sulla carta i take off bassi ci stanno.

« Ultima modifica: 16 Marzo 2015, 12:16:58 da IZ8XOV »
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4646
  • Applausi 135
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #14 il: 16 Marzo 2015, 15:49:46 »
A 60m sei giá troppo lontano... e comunque avresti vantaggio solo nella direzione del mare.

Il problema di questa tipologia di antenna è che nonostante gli angoli bassi il guadagno è altrettanto basso, quindi la resa rispetto ad un dipolo montato basso non c'è o al limite c'è solo sulle bande basse, ma se è pure caricato la vedo dura.
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #15 il: 16 Marzo 2015, 16:17:49 »
A 60m sei giá troppo lontano... e comunque avresti vantaggio solo nella direzione del mare.

Il problema di questa tipologia di antenna è che nonostante gli angoli bassi il guadagno è altrettanto basso, quindi la resa rispetto ad un dipolo montato basso non c'è o al limite c'è solo sulle bande basse, ma se è pure caricato la vedo dura.

Si sono pienamente d'accordo, le antenne verticali purtroppo necessitano di una terra perfetta. Anche sul gain avevo postato due grafici all'inizio del thread.

Sarebbe da capire la relazione tra i dipoli verticali e il terreno perché non mi è chiara. Scartando le antenne orizzontali per via dell'altezza decente a cui vanno messe se la giocano le verticali (e il piano di terra artificiale) e i dipoli verticali.

Devo evidenziare che nei prodotti commerciali che ho indicato c'è scritto che vanno bene a qualsiasi altezza dal suolo quindi sia bassi che a più mt. nessuno dei costruttori fa riferimento al terreno.
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline Skypperman

  • Manager Dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4646
  • Applausi 135
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #16 il: 17 Marzo 2015, 01:13:40 »
Non ho detto che non vanno bene, ma che rispetto ad un dipolo non c'è storia.
Hai mai provato a trasmettere con una ringo in giardino, piantata nel terreno? Beh prova e ti rendi subito conto di come può andare un dipolo verticale.

Scusa ma mettere un palo di 6m con delle delta loop monoelemento??? Con quello, almeno sule bande alte risolveresti alla grande!
Su quelle basse poi magari fai delle verticali.

73s
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019



Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 493
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #17 il: 17 Marzo 2015, 15:41:11 »
Ti ringrazio ma per le Delta non c'è posto. Inizialmente dopo la storia con le Longwire passai ad una Loop chiusa mono per i 40 alimentata a 75 Ohm ma dopo la tolsi per far spazio alle altre.

Con l'attuale verticale mi trovo bene, sto facendo tanti Dx ma il Dipolo Verticale non avendolo mai avuto mi aveva stuzzicato.

Ho già il materiale, spero solo nel meteo favorevole e un po di tempo nel week end. Voglio fare una comparazione alimentando il dipolo verticale su canna Spyderbeam con la mia scaletta a 450 ohm e vedere come va). Non mi costa nulla perché è tutto materiale di risulta.

Vorrei solo capire una cosa: se piazzo al centro la scaletta su una canna in fibra alta 9,50 mt necessito di cappelli capacitivi? nel guardare gli schemi mi sono un po incartato, quello commerciale alimentato con l'8:1 e cavo coassiale ha due "baffi" alle estremità mentre quello della Zerofive con la scaletta no anche riprendendo questo schema


« Ultima modifica: 17 Marzo 2015, 15:43:42 da IZ8XOV »
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #18 il: 28 Dicembre 2016, 01:14:36 »
Non ho detto che non vanno bene, ma che rispetto ad un dipolo non c'è storia.
Hai mai provato a trasmettere con una ringo in giardino, piantata nel terreno? Beh prova e ti rendi subito conto di come può andare un dipolo verticale.

Scusa ma mettere un palo di 6m con delle delta loop monoelemento??? Con quello, almeno sule bande alte risolveresti alla grande!
Su quelle basse poi magari fai delle verticali.

73s

riprendo questo vecchio trad in quanto mi è di particolare interesse

Probabilmente hai letto questa pagina in riferimento a questa antenna,http://www.f4bkv.net/index.php in cui c'è scritto che sui 28 mhz, nonostante i 100 metri di cavo per arrivare a piazzarla davanti o dentro l'acqua di mare, riceveva molto di più che non con cavo corto ma antenna lontana dal mare, credo sia dello staff di spiderbeam, ed infatti il dipolo ha un elemento parassita e riprende il concetto di quel genere di antenne

secondo me il problema nel caso specifico è il terreno sabbioso che è veramente una pessima terra, quindi in prossimità dell'acqua salata la resa schizza alle stelle, la stessa antenna, posta più alta e su un terreno diverso, avrebbe una resa,sicuramente non pari come lavorando sull'acqua di mare, ma neppure scarsa come descritta nel caso specifico, ovviamente sarà sempre un compromesso,uno dei tanti al quale siamo abituati. Ho notato che i radioamatori spesso preferiscono complicarsi la vita per "giocare" con trapano, seghetto, colla a caldo ecc, con la scusa di sperimentare, vanno a cercare le soluzioni più complesse ed improbabili, più per esibire qualità da abili "costruttori" piuttosto che scelte pragmatiche volte solo alla funzionalità

nel documentarmi sulle antenne non risonanti, penso di aver letto "tutto" quello che internet ha da offrire ed ovviamente ho imparato a memoria quanto scritto da Davide IZ2UUF, che invece si vede che è un radioamatore pragmatico, avendo una "vita", non perde tempo in trappoline e trappolette, con quattro soldi si è realizzato qualcosa di realmente funzionale, nei limiti del compromesso, se guardiamo quanto ha speso e quanto ottiene, direi che è molto positivo

io ad esempio ho un tetto largo 7 metri e lungo 11, oltretutto il punto dove posso fissare il palo non è in centro al tetto ma a 2/3 circa, quindi girando in direzione est/ovest avrei almeno 4 metri di dipolo rotativo polarizzato orizzontale che passa sopra il tetto del vicino, probabilmente non direbbe niente, ma si prenderebbe ancora più libertà di quante non se ne prende già, installerò due dipoli non risonanti alimentati da linea bilanciata a V invertita, uno di 28 metri totali ed uno di 12 o 14, considerando che per un dipolo verticale, dovrei comprare solo un mast hd della spiderbeam da 12,5 metri, anche se non dovesse essere pari ad una gp fatta a regola d'arte, sicuramente  sui 20 metri, ci saranno occasioni in cui riceverà segnali provenienti da angoli bassi che il dipolo non riceve, saranno bassi vista la diversa polarizzazione e la non eccezionale resa dell'antenna, ma è meglio di niente, visto che lo spazio reale non mi permette antenne hf direttive

io vorrei realizzare questa: http://www.dj0ip.de/vertical-antennas/simple-multi-band-vertical/ , con la sola differenza che il dipolo lo farei chiuso, itilizzando la piattina stesa lungo la canna con i fili uniti alle estremità, naturalmente alimentata al centro, con piattina che riesco a gestire senza troppi problemi fino in casa (almeno in quello sono fortunato),

se non funziona? pazienza!quando sono realizzazioni così semplici e tutto sommato economiche,che non si butta niente, il mast si riutilizza, così come tutto il resto



Offline iw2mur

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 337
  • Applausi 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IU2FZA
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #19 il: 28 Dicembre 2016, 01:51:44 »
Ti ringrazio ma per le Delta non c'è posto. Inizialmente dopo la storia con le Longwire passai ad una Loop chiusa mono per i 40 alimentata a 75 Ohm ma dopo la tolsi per far spazio alle altre.

Con l'attuale verticale mi trovo bene, sto facendo tanti Dx ma il Dipolo Verticale non avendolo mai avuto mi aveva stuzzicato.

Ho già il materiale, spero solo nel meteo favorevole e un po di tempo nel week end. Voglio fare una comparazione alimentando il dipolo verticale su canna Spyderbeam con la mia scaletta a 450 ohm e vedere come va). Non mi costa nulla perché è tutto materiale di risulta.

Vorrei solo capire una cosa: se piazzo al centro la scaletta su una canna in fibra alta 9,50 mt necessito di cappelli capacitivi? nel guardare gli schemi mi sono un po incartato, quello commerciale alimentato con l'8:1 e cavo coassiale ha due "baffi" alle estremità mentre quello della Zerofive con la scaletta no anche riprendendo questo schema




quì è spiegato molto chiaramente http://www.hambook.com/download/Antenne+accorciate.pdf, in pratica si mette un condensatore nei punti del dipolo accorciato dove la tensione è massima in modo da compensare la reattanza induttiva dovuta all'antenna fisicamente corta rispetto alla misura elettrica in risonanza

naturalmente funziona, ovviamente è un'antenna accorciata, che sia portata a 50 ohm resistivi con reattanza nulla mediante un'induttanza in serie o un condensatore posto dove opportuno, resta sempre un'antenna accorciata che avrà delle perdite... quando non si ha spazio per antenne molto voluminose, si deve scendere a compromessi, piuttosto che niente, secondo il mio punto di vista, "è meglio piuttosto"

Offline marzio1941

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 155
  • Applausi 24
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU1GBU
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #20 il: 13 Febbraio 2017, 10:39:13 »
Qualcuno ha provato a mandare in alto il dipolo con dei palloni aereostatici riempiti con elio?
Anche il cavo di discesa può essere sostenuto dai palloni.

progetto impossibile?

73
IU1GBU
Marzio

Offline LP_65

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 502
  • Applausi 68
  • Sesso: Maschio
  • Il palo e' cosi alto che l'antenna non si vede..;)
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ2XMK
Re:qualcuno ha testato dipoli verticali? (progetto)
« Risposta #21 il: 13 Febbraio 2017, 16:40:26 »
Vedere anche qui..dipolo verticale della svedese Lannabo che devo dire mi ha sempre intrigato

http://www.lannabo.se/lannabo-torp-14-30-mhz-vertical-dipol-antenna.html
73's, Luigi - IZ2XMK.

L'uomo accorto impara dai propri errori, il saggio dalle esperienze altrui.