Autore Topic: esonero patente: quali diplomi?  (Letto 9356 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1510
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #50 il: 07 Dicembre 2018, 21:45:56 »
A proposito ma hai anche la patente radioamatoriale? No perche oltre ai requisiti tecnici relativi al conseguimento,credo che ;la commissione esaminatrice dovrebbe accertare anche i requisiti morali e psicoattitudinali per poter trasmettere. Purtroppo io non ho patente e sconosco tali dettagli. Forse chi ha fatto gli esami potrebbe saperlo e qua ce ne sono tanti...ma tanti

Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3000
  • Applausi 107
    • Mostra profilo
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #51 il: 08 Dicembre 2018, 14:03:04 »
puoi pensarla come vuoi, ci mancherebbe.
perchè un ispettorato si comporti in modo diverso non devi chierelo a noi, ritengo che tutti siamo d'accordo con te sul fatto che non sia corretto, ma noi non abbiamo voce in capitolo.
Puoi combattere contro gli ispettorati, puoi fare il possibile per far valere i tuoi diritti in merito all'esonero come puoi dare semplicemente un esamino che è sicuramente ridicolo e di una semplicità imbarazzante. Tanto più se consideri che è stato superato da persone non giovanissime che in merito non avevano alcuna preparazione e con un impegno tutto sommato modesto. Poi probabilmente non sono in grado di montare un PL, ma hanno comunque superato quanto la nostra legislazione richiede, senza giri... legali.
Certo è che se contesti le regole ancora prima di far parte di questo mondo non è che inizi nel migliore dei modi.
Quando ti troverai davanti a consuetudini affermate, che non sono certo regole scritte, cosa farai??
Come fanno molti, sicuramente. Affermando "... e chi lo dice?" ti riterrai in dovere ad assumere comportamenti non allineati con le consuetudini in uso.
A vedere la cosa da qui il mondo dei Radioamatori non fa per te, sembri più un politico che un tecnico.

Nuovamente, fai tu, sembri Grande abbastanza per decidere da solo.


Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3316
  • Applausi 506
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #52 il: 08 Dicembre 2018, 14:11:38 »
Curati, dai retta ad un cretino.

Ciao a tutti.

Per favore, non mettiamo in moto inutili flame con commenti fuori luogo come questo, grazie.

Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1510
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #53 il: 09 Dicembre 2018, 13:31:56 »
puoi pensarla come vuoi, ci mancherebbe.
perchè un ispettorato si comporti in modo diverso non devi chierelo a noi, ritengo che tutti siamo d'accordo con te sul fatto che non sia corretto, ma noi non abbiamo voce in capitolo.
Puoi combattere contro gli ispettorati, puoi fare il possibile per far valere i tuoi diritti in merito all'esonero come puoi dare semplicemente un esamino che è sicuramente ridicolo e di una semplicità imbarazzante. Tanto più se consideri che è stato superato da persone non giovanissime che in merito non avevano alcuna preparazione e con un impegno tutto sommato modesto. Poi probabilmente non sono in grado di montare un PL, ma hanno comunque superato quanto la nostra legislazione richiede, senza giri... legali.
Certo è che se contesti le regole ancora prima di far parte di questo mondo non è che inizi nel migliore dei modi.
Quando ti troverai davanti a consuetudini affermate, che non sono certo regole scritte, cosa farai??
Come fanno molti, sicuramente. Affermando "... e chi lo dice?" ti riterrai in dovere ad assumere comportamenti non allineati con le consuetudini in uso.
A vedere la cosa da qui il mondo dei Radioamatori non fa per te, sembri più un politico che un tecnico.

Nuovamente, fai tu, sembri Grande abbastanza per decidere da solo.
Non sono d'accordo con te sul punto che secondo la tua opinione il mondo dei radiomatori non fa per me , magari per te è cosi e sei libero in un futuro a non modulare con me;  altri (visto che è un hobby collettivo) invece la potrebbero pensare all'opposto.Guarda caso la sai quanta gente qui con al voce fina e fioca da pecorella ( perchè la necessità induce ad una certa scenografia no!!?)  mi ha chiesto per favore di fornigli allegati di schemi elettrici, software impossibili da trovare (tipo il RADIO della Zodic K2) o ppure librerie di frequenze per swl o post su modifiche fatte ad apparati e ad antenne. Quindi rispetto la tua opinione , ma purtroppo ci potrebbe essere gente  che nei miei confronti non la pensa come te.Gente che è riconoscente per favori da me fatti in passato; e purtroppo  magari tra questi c'è stato pure chi ora mi sta contestando (perchè mangia e si scorda) non ricordando quando belava per avere allegati! Dovrei dare una controllatina a tutti miei vecchi post e regolarmi di conseguenza!
Riguardo all'altro tuo punto in cui dici" Certo è che se contesti le regole ancora prima di far parte di questo mondo non è che inizi nel migliore dei modi" Ma perchè secondo te se io iniziassi a modulare senza patente e tu saresti da interlocutore che faresti al momento che capiresti che non ho nominativo e patente? Non contesteresti quanto in atto? Per forza di cose non bisogna contestare? O contestare successivamente? Le mie motivazioni hanno riguradato questo argomento , ma in ambito di altre situazioni sarebbe stata la stessa cosa! Ogni giorno quanti favoritismi vediamo in giro o magari situazioni in cui le regole non sono le stesse per  tutti o vengono messe in atto solo per pochi fessi di turno:purtroppo al momento mi è capitato in ambito di patente radioamatoriale e ho manifestato una problematica, tutto quà.Poi puoi essere d'accordo o no e su questo lo accetto; ma chi poi sfora in allusioni del tipo "e falla finita vatti a fare questo esame" o peggio ancora addirittura iniziare a sfottere... non credo di dovermi curare, anzi si dovrebbe curare più chi come un fesso accetta tali situazioni in silenzio come una pecora e critica chi invece vuol far valere una certa correttezza e trasparenza.
L'altra tua opinione poi secondo me una sparata fuori luogo, che, guarda, faccio fatica a capirne il senso è: "sembri più un politico che un tecnico" Ma cosa c'entra questo? Che c'entra la politica? Secondo te chi polemizza o meglio fa sentire la sua voce su delle situazioni ritiene se pur magari sbagliando ( mettiamola cosi se no mi si da del presuntuoso) in cui le regole non sono uguali per tutti è un politicante? Invece secondo te chi accetta abusi e trattamenti differenziati cosa è? Secondo me una bella  pecora da gregge... poi non sò   

Online IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 401
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/ellepi_progetti/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #54 il: 09 Dicembre 2018, 13:53:43 »
Non voglio entrare nel merito personale, ma coloro che vogliono operare regolarmente in HF,VHF,UHF,SHF devono possedere patente e licenza. Se la persona ritiene di avere titolo per essere esonerato dall'unico esame rimasto, quello di teoria, basta che si rivolga al MISE e verifichi con esso tale possibilita'. Per quanto riguarda il resto credo non si debba aggiungere altro. Anzi no, faccio un parallelismo con la guida, anche se un individuo sa guidare perfettamente l'auto ma non ha conseguito la patente, non puo' circolare. La patente non certifica che l'individuo sia un asso del volante ma solamente che abbia i requisiti per conoscere il codice della strada e si comporti di conseguenza nel traffico e nei rapporti con gli altri automobilisti. Poi, se commette scorrettezze questo e' un discorso che esula dal possedere la patente. Quanto detto si puo' ovviamente applicare anche al mondo radioamatoriale. Ci sono regole, giuste per alcuni, ingiuste o inutili per altri, ma ci sono e occorre rispettarle.
Speriamo che questa discussione si possa terminare al piu' presto.
Alias  trodaf_4912


Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1510
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #55 il: 09 Dicembre 2018, 14:47:14 »
Non voglio entrare nel merito personale, ma coloro che vogliono operare regolarmente in HF,VHF,UHF,SHF devono possedere patente e licenza. Se la persona ritiene di avere titolo per essere esonerato dall'unico esame rimasto, quello di teoria, basta che si rivolga al MISE e verifichi con esso tale possibilita'. Per quanto riguarda il resto credo non si debba aggiungere altro. Anzi no, faccio un parallelismo con la guida, anche se un individuo sa guidare perfettamente l'auto ma non ha conseguito la patente, non puo' circolare. La patente non certifica che l'individuo sia un asso del volante ma solamente che abbia i requisiti per conoscere il codice della strada e si comporti di conseguenza nel traffico e nei rapporti con gli altri automobilisti. Poi, se commette scorrettezze questo e' un discorso che esula dal possedere la patente. Quanto detto si puo' ovviamente applicare anche al mondo radioamatoriale. Ci sono regole, giuste per alcuni, ingiuste o inutili per altri, ma ci sono e occorre rispettarle.
Speriamo che questa discussione si possa terminare al piu' presto.
Il punto della discussione non era se trasmettere senza patente o meno, ma il diritto di esonero con le stesse regole applicate da  tutti gli ispettorari italiani. Inoltre se leggi dettagliatamente tutti  i post vedrai che oltre a quanto sopra, ho anche detto di aver già contattato il mio ispettorato di competenza  e dopo un primo diniego riguardo all'esonero ripetuto (come i paggagalli) dall'addetto in cui  faceva riferimento al comma dell'articolo della norma. Al momento in cui ha finito di chiedermi il titolo di studio  e l'indirizzo, al suo diniego, gli ho detto che malgrado l'indirizzo non sia contemplato in quelli inclusi nella norma, il piano di studi (essendo un titolo nuovo) contempla ben in abbondanza le materie ed altre in più attinenti all'esonero:per cui non ho avuto problemi  a riferire di allegare il piano studi oltre al diploma e le relative materie  ed ore. Si è bloccato non sapendo cosa rispondere e ha detto che farà un quesito al Ministero perche in effetti ci sono i requisiti per l'esonero. La discussione è nata quà per far presente alla comunità il mio increscioso episodio. Punto. Poi sono usciti fuori i classici esibizionisti opinionisti del  salottino di "buon pomeriggio a domenica 5" che ovviamente hanno iniziato ad esprimere allusioni un pò troppo spinte con qualche punta di insulto...che dici me le tengo ?? No certo! Rispondo a tono a certe idiozie!!!!
Quindi è inutile che appare il post di turno e ripete la stessa solfa"per trasmettere ci vuole la patente, chi sa guidare non significa che abbia la patente e possa guidare, la patente abilita alla conoscenza e non significa che sia un pilota e bla bla bla... "" QUESTO GIA' LO SAPPIAMO , LO SO', E SI SA' FINO ALLA NAUSEA!" Ripetiamo sempre le stesse frasi ognuno per inserirsi  e per dire la sua.
Se proprio si vuole dare una risposta o meglio un opinione intelligente all'oggetto del post bisognerebbe dirmi : carissimo hai ragione, bisognerebbe che in materia di esonero al MISE si aggiornassero alle competenze acquisite con i nuovi titoli di studio del MIUR e che le regole possano essere le stesse per tutti e applicate da tutti gl'ispettorati del territorio nazionale , visto che se parliamo in termini di Diritto CIVILE, il titolo di studio è NAZIONALE anzi EUROPEO e la patente è un titolo NAZIONALE  e non regionale o provinciale, quindi non soggetto a discrezionalità da Regione a Regione.
Oppure: carissimo non sono d'accordo con te perche finchè c'è quella norma, vecchia che sia, e finchè resta vigente  la facoltà ai direttori di discrezionalità sulla concessione, purtroppo ci devi sottostare!! Ecco! Queste sono risposte consone, non tutte quelle sparate che mi hanno riversato! Poi io resto dell'opinione che I TAR sono strutture istituzionali specificatamente atte proprio a far giustizia su irregolarità, omissioni, abuso ed ogni altra forma di inconguenza messa in atto anche se per pura burocrazia, da organismi della P.A. verso il cittadino!E se il  TAR è un organo che il Diritto Italiano ha istituito, vuol dire Lo Stato riconosce che in se stesso ci sono suoi sottoorganismi che potrebbero fallire; per cui riconosce anche la possibilità di auto punirsi e riconoscere quanto dovuto al singolo cittadino ricorrente. E credimi spesso al cittadino viene data ragione.Su questo credo che ogni opinione contraria sia veramente oggetto di assoluta ignoranza! Hai capito un pò ora caro FRANCO  IK4MDZ??
« Ultima modifica: 09 Dicembre 2018, 14:56:36 da maxastuto »

Online IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 401
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/ellepi_progetti/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #56 il: 09 Dicembre 2018, 15:25:24 »
Al MISE, arretrato o meno, al momento non importa il tuo piano di studi ma il titolo di studio che hai conseguito. Se un titolo di studio non e' compreso nella lista in loro possesso niente esonero. Potresti esserti diplomato anche nella progettazione di sistemi per la navigazione stellare, ma niente da fare. Capisco che il MISE non abbia ad oggi aggiornato questa lista, ma al momento e' cosi, prendere o lasciare. Per quanto riguardala mia ignoranza ammetto di esserlo in tantissime cose, non si puo' conoscere tutto lo scibile umano, beato colui che tutto conosce, ma arrivato alla mia eta' vivo serenamente. Probabilmente, senza saperlo poiche' sono ignorante, vale per me uno degli aforismi che aveva scritto Gustave Flaubert sulla felicita' : "Essere ignorante, egoista, e avere buona salute sono tre requisiti della felicità”. In ogni caso cerco, per quanto e' mi possibile, evitare polemiche inutili che non risolvono il problema in oggetto.
Saluti e ti auguro che il MISE prenda in considerazione ogni tuo reclamo.
Franco
« Ultima modifica: 09 Dicembre 2018, 15:42:47 da IK4MDZ-Franco »
Alias  trodaf_4912

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #57 il: 09 Dicembre 2018, 15:39:21 »
Il punto della discussione non era se trasmettere senza patente o meno, ma il diritto di esonero con le stesse regole applicate da  tutti gli ispettorari italiani. Inoltre se leggi dettagliatamente tutti  i post vedrai che oltre a quanto sopra, ho anche detto di aver già contattato il mio ispettorato di competenza  e dopo un primo diniego riguardo all'esonero ripetuto (come i paggagalli) dall'addetto in cui  faceva riferimento al comma dell'articolo della norma. Al momento in cui ha finito di chiedermi il titolo di studio  e l'indirizzo, al suo diniego, gli ho detto che malgrado l'indirizzo non sia contemplato in quelli inclusi nella norma, il piano di studi (essendo un titolo nuovo) contempla ben in abbondanza le materie ed altre in più attinenti all'esonero:per cui non ho avuto problemi  a riferire di allegare il piano studi oltre al diploma e le relative materie  ed ore. Si è bloccato non sapendo cosa rispondere e ha detto che farà un quesito al Ministero perche in effetti ci sono i requisiti per l'esonero. La discussione è nata quà per far presente alla comunità il mio increscioso episodio. Punto. Poi sono usciti fuori i classici esibizionisti opinionisti del  salottino di "buon pomeriggio a domenica 5" che ovviamente hanno iniziato ad esprimere allusioni un pò troppo spinte con qualche punta di insulto...che dici me le tengo ?? No certo! Rispondo a tono a certe idiozie!!!!
Quindi è inutile che appare il post di turno e ripete la stessa solfa"per trasmettere ci vuole la patente, chi sa guidare non significa che abbia la patente e possa guidare, la patente abilita alla conoscenza e non significa che sia un pilota e bla bla bla... "" QUESTO GIA' LO SAPPIAMO , LO SO', E SI SA' FINO ALLA NAUSEA!" Ripetiamo sempre le stesse frasi ognuno per inserirsi  e per dire la sua.
Se proprio si vuole dare una risposta o meglio un opinione intelligente all'oggetto del post bisognerebbe dirmi : carissimo hai ragione, bisognerebbe che in materia di esonero al MISE si aggiornassero alle competenze acquisite con i nuovi titoli di studio del MIUR e che le regole possano essere le stesse per tutti e applicate da tutti gl'ispettorati del territorio nazionale , visto che se parliamo in termini di Diritto CIVILE, il titolo di studio è NAZIONALE anzi EUROPEO e la patente è un titolo NAZIONALE  e non regionale o provinciale, quindi non soggetto a discrezionalità da Regione a Regione.
Oppure: carissimo non sono d'accordo con te perche finchè c'è quella norma, vecchia che sia, e finchè resta vigente  la facoltà ai direttori di discrezionalità sulla concessione, purtroppo ci devi sottostare!! Ecco! Queste sono risposte consone, non tutte quelle sparate che mi hanno riversato! Poi io resto dell'opinione che I TAR sono strutture istituzionali specificatamente atte proprio a far giustizia su irregolarità, omissioni, abuso ed ogni altra forma di inconguenza messa in atto anche se per pura burocrazia, da organismi della P.A. verso il cittadino!E se il  TAR è un organo che il Diritto Italiano ha istituito, vuol dire Lo Stato riconosce che in se stesso ci sono suoi sottoorganismi che potrebbero fallire; per cui riconosce anche la possibilità di auto punirsi e riconoscere quanto dovuto al singolo cittadino ricorrente. E credimi spesso al cittadino viene data ragione.Su questo credo che ogni opinione contraria sia veramente oggetto di assoluta ignoranza! Hai capito un pò ora caro FRANCO  IK4MDZ??

Resta il fatto che,a mia domanda precisa,di quale sia il tuo qth o abitazione o residenza,non hai risposto,o voluto rispondere.Dato che hai detto che dovresti sobbarcarti + di 400 km per fare un esame che consideri superfluo,dato il tuo curriculum scolastico.
Il mio,è la provincia di Trento,come scritto a sinistra sotto l'avatar.
Spero tu possa esaudire questa mia richiesta.
Grazie.
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..

Online kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1900
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #58 il: 09 Dicembre 2018, 15:42:39 »


Al MISE, arretrato o meno, al momento non importa il tuo piano di studi ma il titolo di studio che hai conseguito. Se un titolo di studio non e' compreso nella lista in loro possesso niente esonero.

Purtroppo non è così, visto che la legge non può essere "dinamica" c'è l'apposita definizione dei diplomi "equipollenti".
Sarebbe opportuno che tale equipollenza valesse per tutti e su tutto il territorio nazionale e non che sia assoggettata alla buona volontà dei dirigenti locali del ministero.
Il resto delle lagnanze e dei deliri sporca il forum e basta.


Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1510
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #59 il: 09 Dicembre 2018, 15:49:53 »
Resta il fatto che,a mia domanda precisa,di quale sia il tuo qth o abitazione o residenza,non hai risposto,o voluto rispondere.Dato che hai detto che dovresti sobbarcarti + di 400 km per fare un esame che consideri superfluo,dato il tuo curriculum scolastico.
Il mio,è la provincia di Trento,come scritto a sinistra sotto l'avatar.
Spero tu possa esaudire questa mia richiesta.
Grazie.
Vedo che c'è di nuovo gente off topic. Cosa centra qual'e la mia residenza, qth ecc.ecc. e poi  ad una tua precisa domanda che addirittura non ho voluto rispondere! Ma perchè avrei avuto l'obbligo di risponderti? Ti conosco? Se tu hai voluto riferire la tua provincia buon per te contento tu... Se poi ti riferisci solo al fatto di risalire a  qual'è l'ispettorato di zona, allora ti dico chiama in tutti quelli delle regioni\taliane e vedrai delle differenze ! D'altronde in questo topic già aperto da altri, già sono state evidenziate queste differenze di vedute tra i vari Isp regionali ed io mi sono accodato con il mio caso, o forse ho letto male e  mi sbaglio?
« Ultima modifica: 09 Dicembre 2018, 15:52:46 da maxastuto »

Online IK4MDZ-Franco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 401
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • http://web.tiscali.it/ellepi_progetti/
    • Mostra profilo
    • il mio sito
    • E-mail
  • Nominativo: IK4MDZ
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #60 il: 09 Dicembre 2018, 16:17:07 »
Il MISE, quando conseguii la patente era l'ispettorato delle telecomunicazioni coadiuvato dal circolo delle costruzioni telegrafiche e telefoniche (dove si teneva l'esame di telegrafia e al quale faceva riferimento per le controversie sulle emissioni infatti li era concentrato il personale tecnico) ed aveva una sede regionale nel capoluogo di ogni regione. Ora ha cambiato denominazione ma il "succo" e' sempre quello, tanto e' che per il quarto rinnovo decennale mi sono rivolto negli stessi uffici e, da non credere, i documenti per il rinnovo sono stati timbrati dalla stessa persona. Sicuramente nella "lista" esistono diplomi equipollenti anche a fronte del fatto che esistono istituti tecnici statali e provinciali dove e' stato modificato il piano di studi, ma fino a che non viene aggiornato nella loro documentazione, purtroppo la risposta e' negativa. Poiche' il MISE e' un organismo regionale, ma su base nazionale, non credo che un direttore possa e voglia prendersi la responsabilita' di interpretare la circolare a sua discrezione, almeno non penso, proprio per una questione di responsabilita'. Magari sbaglio ma che importa, sono ignorante.
Alias  trodaf_4912


Offline maxastuto IU8MLV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1510
  • Applausi 31
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #61 il: 09 Dicembre 2018, 16:59:52 »
[emoji23]  [emoji23]  [emoji33]  [emoji33] e poi se vogliamo dirla tutta... ci siamo dimenticati quando al MISE (tanta è la confusione), non si erano neanche accorti che sugli LPD acquistabili nei  supermercati si ascoltavano le frequenze trasponder della PS??? Certo che ci credo che non sono aggiornati in questo; figuriamoci per i titoli di studio, (la scuola cambia , le materie e tecnologie cambiano) con annesso esonero.
Il classico italiano ragiona cosi da opinionista esibizionista:

Se in terza persona)Scusa caro amico ma se ti ha fermato al POLIZIA e hai la patente scaduta che cosa vuoi? Devi pagare il verbale e sottostare al ritiro temporaneo fino alla visita oculistica!

(Se diretto interessato): "Mi scusi ma perche mi vuole fare la multa purtroppo per i troppi impegni ho dimenticato di rinnovare la patente scaduta, sà,  sto andando di corsa all'aereporto in quanto sono Comandante di linea su di un 747 e ho 500 passeggeri da condurre a RIO de Janeiro!!! Non mi faccia perdere tempo!!! Ma scusi ma davvero vuole ritirarmi la patente? Ma lei lo fa per punirmi della dimenticanza del rinnovo o perche secondo lei legalmente  a patente scaduta non sono abile alla guida dell'autovettura e potrei avere problemi di vista?  Se è per la dimenticanza allora sono d'accordo con lei, ma se fosse per l'inabilità temporanea alla guida del veicolo le dico: ma lo ha visto il brevetto di volo che le ho esibito? E le ore di volo che ho? Conduco un aereomobile che è 1000 volte più complicato dell'autovettura, dove sono sottoposto a visite mediche e non solo oculistiche quasi mensili, ho un volo ufficiale tra mezz'ora,  e secondo lei non sono abilitato alla patente B se pur scaduta da poco tempo? Faccia come vuole almeno mi dia la possibilità di farmi prendere da qualcuno del servizio di terra e non mi faccia fare ritardo al volo(fatto realmente accaduto ad un mio amico)Poi se l'è resa aaplicandoall alettera il codice di navigazione aerea  facendo scendere da bordo su di un volo nazionale un sottoufficiale dei CC che era in abiti in borghese e armato.
Queste sono le incongruenze italiane di chi si ostina a non ammettere che a volte l'astrattismo della norma /peggio ancora se antiquata) è enormemente ridicolo!!!

Questo significa che qua chi è in terza persona mi critica, ma se avvesse avuto  il mio stesso problema stai sicuro che cambierebbe idea quando riguarderebbe il proprio interesse
« Ultima modifica: 09 Dicembre 2018, 17:20:16 da maxastuto »

Online kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1900
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:esonero patente: quali diplomi?
« Risposta #62 il: 09 Dicembre 2018, 20:42:14 »
Poiche' il MISE e' un organismo regionale, ma su base nazionale, non credo che un direttore possa e voglia prendersi la responsabilita' di interpretare la circolare a sua discrezione, almeno non penso, proprio per una questione di responsabilita'. Magari sbaglio ma che importa, sono ignorante.

dovrebbe essere così, purtroppo la realtà è un'altra e prevede una certa discrezionalità da parte dei direttori degli ispettorati.
ci siamo già scontrati con questa realtà parallela nell'ambito delle dichiarazioni CB e dintorni:
https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=71016.0