Autore Topic: ma la patente serve a.......  (Letto 15308 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline 1VP001

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 705
  • Applausi 5
  • Sesso: Maschio
  • IL PEGGIORE
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #25 il: 22 Settembre 2007, 19:07:32 »
ragazzi se un radioamatore non può costruire o modificare radio e antenne allora spiegatemi perchè oltre metà di Radiorivista è dedicata alla sperimentazione di radio e antenne autocostruite! non confondiamo le idee a chi magari è indeciso se avvicinarsi o meno al mondo radioamatoriale.

Allo stesso modo limitiamo i commenti sulla + o - presenza sulle vhf o uhf, perchè la cosa è assolutamente marginale: nella mia zona sono frequenze sempre utilizzate assiduamente, sia sui repeater che in diretta, sia in Fm che in ssb. Ci sono fior fiori di stazioni per la ricetrasmissione sperimentale via satellite o via eme e nei modi digitali! il radioamatore per sua natura è un innovatore e uno sperimentatore.
Se ci alziamo di frequenza oltre il GHz vediamo che solo pochissimi di noi riescono a far radio in modo concreto. Ma con che apparati, visto che il mercato non ci propone radio ad esempio sui 10 GHz? ovviamente con gli autocostruiti! LEGALISSIMI. e con che antenne? ovviamente autocostruite. LEGALISSIME. Perchè mai non potrei autocostruire un'antenna??

Inoltre come si fa a scrivere che per fare dx bisogna andare sulle bande pirata???? forse il tuo amico ha solo un lincoln con la scheda dei 45 metri e allora ascolta solo quelle bande, magari con una boomerang in terrazza!
Io da vero minchione dell'etere ho comunque il WAC su tutte le bande hf (e parliamo del diploma più facile e banale). Mettiti alle 3 di notte sulla banda "libera" (che NON è libera) degli 11 metri e vediamo quanti dx si fanno... Poi spostati sulle bande più basse, da 20 metri in giù, anche con un semplice loop autocostruito. La musica è tutta diversa.

Dissento anche sull'idea che le fabbriche di radio sparirebbero, perchè qui si e no l'1% dei radioamatori è in grado di costruire in proprio una stazione radio e comunque a costi elevati, vista l'offerta di apparati anche usati che c'è oggi sul mercato.

Dissento anche sul discorso che "ognuno avrebbe radio personalizzate" perchè questo è un concetto CBistico e non radioamatoriale, dove NESSUNO al mondo si sognerebbe di andare a cercare un dx con beep a 10 toni o effetti eco a wow wow come dicono su ebay.....

Poi, detto tutto questo e rientrando nel tema dell'argomento: senza confondere nuovamente Patente e Licenza (!!!) alla fine è così: hai la licenza e ti fermano con una radio "all mode" (parliamo di cb espansi) in auto? non farti pizzicare con la 27 in memoria e sei in regola, purchè la radio abbia almeno 1 KHz in 10 metri.

Codice, non ho capito la tua interpretazione sul fatto che gli radioamatore non possano avere radio a sintonia continua. Forse ho capito male io ma mi pare assurdo. come fai a fare dx se non sei in sintonia continua? non puoi mica canalizzare i 40 metri!
Secondo me si confondono le normative riguardanti i sistemi industriali di comunicazione con le norme specifiche per i radioamatori.
Infatti lo scopo principe del radioamatore è innovare e sperimentare e non c'è da richiedere nessuna autorizzazione costosa in questo. Ad esempio la nuova banda dei 70 MHz è del tutto sperimentale ma noi ci possiamo andare tranquillamente senza prima passare in posta a pagare dei bollettini. E voglio vedere quale radio è in grado di trasmettere sui 137 KHz (banda sperimentale concessa dal ministero)!

La legge ci impone di usare radio che siano filtrate secondo dei valori prestabiliti in materia di disturbi, che trasmettano con potenze definite e all'interno di fette di frequenza determinate, ma non ci vieta di avere apparati in grado di avere la "possibilità" di spostarsi fuori frequenza.

Esempio pratico: mettiamo che l'Italia ci consenta i 40 metri fino a 7200. Secondo la tua teoria tutti i radioamatori dovrebbero andare a comperare un hf nuovo, perchè la radio che usano adesso non può uscire dal range 7000-7100.
Esempio 2: nell'ambito di programmi di protezione civile il MINISTERO autorizza l'uso di frequenze attorno ai 6900 KHz. Come facciamo ad andarci se la nostra radio non può sintonizzarsi lì in rtx?
Esempio 3: sono radioamatore e bcl. cosa devo fare, comperare un ricevitore hf per ascoltare radio Habana in 30 metri, quando ho già il mio rtx a "sintonia continua" come dici tu? Il fatto che le radio HF vengano vendute con la funzione HAM-GEN è solo per semplificare lo spostamento di banda, non è il venditore che le apre per gentile omaggio. nascono già così.
Quanti radioamatori hanno captato i senali si SOS navali... non erano mica dei pirati eh! erano radioamatori!!! e, ripeto poi chiudo se no annoio tutti, in casi di calamità si viene sovente autorizzati a trasmettere su frequenze assegnate ad altri servizi.

Io sono radioamatore con licenza ORDINARIA (quindi parliamo ancora dei tempi dell'esame col cw) e nessuno è mai venuto a chiedermi se le mie radio hanno il marchio CE. Oltretutto per colpa di un contadino della zona ho avuto anche visite istituzionali (conclusesi con un caffè) e la mia stazione era perfettamente in regola, pur essendo in bella vista, debitamente acceso e collegato ad un amplificatore e ad un'antenna, un RCI-2950.


Quindi cerchiamo di essere positivi sul mondo radioamatore che è la naturale evoluzione del radiantismo CB di cui nessuno di noi rinnega la passione.

ciao

MIRKO
Stazione in furgone: President JFK + Sadelta ec880 + Bias Comb12 + Avanti Moonraker.
Stazione su fuoristrada: Tristar 120 + Magnum TE500 + Avanti Moonraker.
In casa: collezionista (accatastatore e distruttore) di radio e microfoni.


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #26 il: 23 Settembre 2007, 00:19:14 »
73 a tutti per il discorso del perchè serve la patente ho letto tutti i post  e dico la mia che in sostanza equivale a quanto detto da derrick e 1vp001,io sono diventato radiomatore per poter detenere tutte le radio che voglio, modificarle, costruirle e migliorarle... ovviamente devono avere i parametri elettrici corrispondenti alle direttive o leggi  che avete citato (massima potenza utilizzata armoniche e spurie larghezza di banda  modulazione ecc...) e particolare poco "pubblicizzato" che non si possono vendere, o meglio non si possono vendere funzionanti come tutti gli apparati comprati, infatti tutte le autocostruzioni vengono fornite in kit di montaggio o premontate ma mai finite per "aggirare" l'unico limite all'autocostruzione, in pratica io compro una radio completa ma ci devo fare comunque qualcosa di mio per finirla e diventare così "autocostruttore"  magari basta inserie 3 schede o collegare qualche ponte...  idem per le antenne che io costruisco e uso a mio uso personale, se volessi vendere un'antenna non posso venderla finita e pronta ma solo premontata, poi se oltre ad essere radiomatore ha anche un'attività di vendita posso vendere l'antenna finita ma a questo punto deve avere la conformità ce con tutto quello che ha spiegato codicerosso, questo discorso vale pure per gli apparecchi finiti, in questo caso devono avere la certificazione per la vendita regolare,l'unico punto che non mi è molto chiaro è se io voglio comprare una radio di 40 anni fa o anche 10,usata o nuova (a trovarla...) ovviamente non ha il marchio ce perchè prodotta tempo prima, in questo caso non sò come funziona la cosa,se la prendo da un radiomatore o un privato penso valga come scambio  mentre se la prendo da un commerciante dovrebbe avere comunque la certificazione ce fatta dal commerciante,questo è un punto che sarebbe da sapere come cliente,quando  compro radio che non hanno il marchio ce comunque da radiomatore le posso detenere e usare(sempre se rientrano nei limiti potenza spurie ecc...) e se mi trovano in casa o in montagna ecc.. con un ricetrasmettitore militare russo sintonizzato a 14.190mhz  o 70.100mhz sono comunque in regola... se mi trovano con un cb a120ch che non copre almeno un pezzo di banda radiomatoriale sono comunque un pirata, se ho un cb a 400ch lo posso detenere senza problemi e usare solo nella banda 10mt ma potrei benissimo modificare un 48(già fatto...) e usarlo solo nei 10mt, ovviamente bisogna dimostrare che quel 48 trasmette a 29mhz e ha un contenuto  armonico in regola ecc.. ,e questo forse è un pò difficile farlo capire al momento del controllo, anche questo punto sarebbe da chiarire,perchè nel momento che ti contestano l'uso di una radio può bastare far vedere la patente ma potrebbero chiedere un controllo tecnico dell'apparato e qui non sò se è a carico  del radiomatore o è fatto d'ufficio,l'argomento è comunque di pertinenza solo per i radiomatori, il cb dovrebbe solo utilizzare radio omologate,tutto il resto pultroppo non vale,e lo rende di fatto illegale. penso che anche questo è un motivo che spinge molti appassionati a fare la patente e poi usare comunque la banda cb con qualsiasi mezzo ...
ps: la potenza utilizzabile massima  è di 500watt ma posso benissimo usare un trasmettitore da 10kilowatt e trasmettere in modo legale se non supero i 500 watt,anche su questo c'è delle controversie tra i radiomatori che in  contest vengono coperti da segnaloni abnormi  ma comunque la detenzione è legale...

aquilabianca

  • Visitatore
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #27 il: 23 Settembre 2007, 12:46:12 »
raga.... facciamo salutare polemica... e non altro!


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #28 il: 23 Settembre 2007, 19:00:45 »
73 a tutti hai ragione ad avere dubbi, perchè le leggi e tutti i decreti non sono chiari  e precisi, c'è sempre una "interpretazione" che per me dice tutto sull'assurdità di leggi sovrapposte corrette e distorte... dovrebbero essere leggibili da tutti in modo chiaro e univoco ma pultroppo (penso sia colpa del modo utilizzato per approvarle in parlamento ecc...) ognuno deve interpretare quanto letto e spesso è difficile capirci qualcosa di logico... io per non aver problemi di questo tipo ho fatto la patente,ma sinceramente non posso  assicurare che il pezzo di carta salva da tutte le situazioni, se conosci perfettamente le leggi ma trovi una guardia che ti contesta l'uso della radio per esempio in macchina devi sempre sbatterti pre dimostrare che sei nel giusto e potrebbe benissimo saltar fuori un nuovo decreto\ direttiva che non conoscevi... tanto per dirne una, parlando con un'amico oggi mi ha chiesto se avevo mandato una raccomandata per conoscenza al sindaco,io ovviamente no e invece serve per l'inizio attività con potenze superiori a 5watt e è da mandare pure all'arpa, sempre per non avere rogne in caso di controllo... tanto per capire questo discorso a questo link c'è la legge, che conta per i radioamatori è l'articolo 6  http://www.mincomlombardia.it/ITL/normativa/lr11_01.htm ,dopo aver comunicato questo non ci sono sanzioni in caso di controllo  per tvi o perchè vedono un nuovo traliccio in giardino... la comunicazione non è dettagliata (anche perchè se io cambio antenna o apparato tutti i giorni ...) ma deve indicare  solo una stazione ad uso radioamatoriale  senza specificare il tipo di apparato o antenna, se poi l'arpa vorrà info maggiori sarà suo diritto e come radiomatore  responsabile dell'impianto scriverò  di quanta potenza dispongo(ovviamente 500 watt) e del guadagno presunto  delle antenne, se poi vogliono controllare la vera emissione delle antenne  non è un problema, fanno un controllo strumentale, se poi io non ho nemmeno 100watt la richiesta è comunque valida perchè richiesta a suo tempo per l'uso dei 500watt.

Offline Derrick

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 547
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #29 il: 23 Settembre 2007, 19:57:31 »
Mi sembra che abbiamo raggiunto un punto di accordo sulla sperimentazione di antenne ed apparati.
Per il dubbio del Passeggero, il limite sulla trasportabilità degli HF (che in effetti fino a pochi anni fa era possibilie solo dietro apposita domanda) è caduto tempo addietro. Tieni presente che i diplomi ARI dei Castelli, dei Laghi, delle Abbazie non potrebbero esistere se non fosse possibile operare in portatile i HF.
Non è possibile invece  usarli su mezzi in movimento da parte del conducente se non a mani libere in viva voce (praticamente con il VOX o, per alcuni apparati modernissimi con auricolare bluetooth).
Infine è vietato l'uso su mezzi aerei.

Comunque, per chi davvero volesse informarsi, il link delle FAQ dell'Associazione CISAR è decisamente completo:

http://www.cisar.it/radioamatori/faq_radioamatori.html#9

Ci sono tutte le risposte alle domande che sono state poste in questo thread.

Capisco che dubbi possano permanere e spesso questi sono purtroppo generati proprio da internet, che ormai vive da ben oltre un decennio. Molti siti (anche autorevoli) non vengono aggiornati e quindi si trovano spesso in rete informazioni non più valide. Tenetelo sempre presente anche per le altre ricerche che effettuate  ;-)


Ciao!


Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #30 il: 23 Settembre 2007, 20:18:41 »
hahahhahaha
ragazzi ho letto di tutto nella prima pagiana.......poi sono passato direttamente a scrivere..............
ma che dite................ma che norma CE!!!!!
il radioamatore può trasmettere con qualsiasi mezzo che anche autostruito...............l'importante e che rispetti le norme per i disturbi radioelettrici, non superi i 500 watt e che si limiti a trasmettere sulle bande a loro assegnate.
I radioamatori fecero una rivolta per questo perchè se così fosse dovrebbe utilizzare solo le radio di nuova generazione.................ed io allora ho una linea collins ed una drake complete che sono pezzi d'epoca che trasmettono in modo poetico :-)...............che faccio li butto????
Il cisar che è un'associazione che fa esperimenti.....dovrebbe essere abolita???????
le leggi sulle normative CE che furono pubblicate.......furono modificate dopo pochi mesi!
Se così fosse nn sarebbero legali nemmeno i i ponti ripetitori!!!!!!
Infatti non è più obbligatorio registrare le radio.
Le puoi registrare (come ho fatto io per sicurezza su un eventuale furto in casa) ma non è obbligatorio!
Informatevi bene perchè la maggiorparte dei radiomatori utilizzano apparecchiature d'epoca.
Non ci sarebbe nemmeno il gusto di farsi chiamare radioamatore........ci dovrebbero chiamare cbisti avanzati!!!!
hahahahahahhahahahahahhahaahhahahahahahhahahahahahahahahahahahahah
Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #31 il: 23 Settembre 2007, 21:58:43 »
hahahhahaha
ragazzi ho letto di tutto nella prima pagiana.......poi sono passato direttamente a scrivere..............
ma che dite................ma che norma CE!!!!!
il radioamatore può trasmettere con qualsiasi mezzo che anche autostruito...............l'importante e che rispetti le norme per i disturbi radioelettrici, non superi i 500 watt e che si limiti a trasmettere sulle bande a loro assegnate.
I radioamatori fecero una rivolta per questo perchè se così fosse dovrebbe utilizzare solo le radio di nuova generazione.................ed io allora ho una linea collins ed una drake complete che sono pezzi d'epoca che trasmettono in modo poetico :-)...............che faccio li butto????
Il cisar che è un'associazione che fa esperimenti.....dovrebbe essere abolita???????
le leggi sulle normative CE che furono pubblicate.......furono modificate dopo pochi mesi!
Se così fosse nn sarebbero legali nemmeno i i ponti ripetitori!!!!!!
Infatti non è più obbligatorio registrare le radio.
Le puoi registrare (come ho fatto io per sicurezza su un eventuale furto in casa) ma non è obbligatorio!
Informatevi bene perchè la maggiorparte dei radiomatori utilizzano apparecchiature d'epoca.
Non ci sarebbe nemmeno il gusto di farsi chiamare radioamatore........ci dovrebbero chiamare cbisti avanzati!!!!
hahahahahahhahahahahahhahaahhahahahahahhahahahahahahahahahahahahah
73 a tutti caro escobaldo se butti il drake dimmelo  che lo prendo io al volo...
ps: anche per il collins , una radio del genere merita... un salvataggio alla telefilm made in usa...


Offline CODICE_ROSSO

  • 1RGK005
  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3471
  • Applausi 44
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ7QLY
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #32 il: 23 Settembre 2007, 22:55:40 »
Ciao Derrick 73,  , non ho risposto perchè non ero in casa ....
Amici buonasera a tutti....

Vengo subito al punto,  io sono convinto di quel che dico e questo è il problema !!!!

In effetti tu hai posto l'accento sulla riga errata della legge.. e su quella ti sei soffermato, devi andare oltre...e ti spiego:


Art. 16
Requisiti delle apparecchiature

1. Le apparecchiature radioelettriche utilizzate dalle stazioni di radioamatore acquistate, modificate o autocostruite, devono rispondere ai requisiti tecnici previsti dalla normativa internazionale di settore.

Tu hai sottolineato quello in blu,  Io quello in rosso !!!
La mia domanda è questa, chi può certificare che una radio di produzione sperimentale ( AUTOCOSTRUITA) è conforme a tali requisiti e normative internazionali e quindi idonea all' uso ?

in assenza di queste certificazioni, le radio sono da considerarsi " non conformi" e quindi non idonee e sanzionabili.

il mio ragionamento, e ti assicuro che non è errato, si basa su questo ....e le risposte le trovi in un post precedente basta leggere….!!

e te lo ripropongo:
Allegato I
(v. art. 2, comma 4)
 
1. Il presente decreto non si applica:
a) alle apparecchiature radio utilizzate da radioamatori per il servizio di radioamatore e per il servizio di radioamatore via satellite, definiti, rispettivamente, ai numeri S1.56 e S1.57 del regolamento delle radiocomunicazioni dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (UIT), ad eccezione delle apparecchiature che si trovano in commercio; gli insiemi di componenti (kit) destinati ad essere assemblati da radioamatori e le apparecchiature in commercio modificate dai radioamatori e ad uso degli stessi non sono considerati apparecchiature che si trovano in commercio;
b) alle apparecchiature rientranti nell'ambito del decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407, sull'equipaggiamento marittimo;
c) al cablaggio;
d) alle apparecchiature radio di sola ricezione utilizzate esclusivamente per ricevere servizi di radiodiffusione sonora e televisiva;
e) ai prodotti, alle attrezzature ed agli elementi previsti dall'art. 2 del regolamento (CEE) n. 3922\91 del Consiglio del 16 dicembre 1991, concernente l'armonizzazione di regole tecniche e di procedure amministrative nel settore dell'aviazione civile;
f) alle apparecchiature ed ai sistemi per la gestione del traffico aereo contemplati dal decreto del Presidente della Repubblica 10 dicembre 1997, n. 481.

Questo vuol dire se so  leggere,  che questo decreto con tutte le sue norme si applica......a tutto ciò che è evidenziato in nero.!!....inclusi i controlli e la vigilanza sui medesimi.


Sotto ripropongo la legge che bisogna leggere!! dove viene riportato tutto, anche chi controlla, cosa controlla e dove controlla...BISOGNA LEGGERE.anche quello che non si vuol leggere purtroppo...

Buonanotte...e 73 a tutti..
 



[allegato eliminato dall\'amministratore]
« Ultima modifica: 23 Settembre 2007, 23:19:18 da CODICE_ROSSO »
1RGK005
CODICE-ROSSO
Gianluca IZ7QLY

Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #33 il: 24 Settembre 2007, 09:42:16 »
hahahahahhaha
certo che te lo dico se li devo buttare!
Comunque io non sono in possesso di tutte e 2 le linee complete.
ma sto cercando di completare una linea drake.................e mi manca l'ultimo componenteeeeeeeeeeeeeeeeee
Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km


Offline Derrick

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 547
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #34 il: 24 Settembre 2007, 10:33:58 »
Sotto ripropongo la legge che bisogna leggere!! dove viene riportato tutto, anche chi controlla, cosa controlla e dove controlla...BISOGNA LEGGERE.anche quello che non si vuol leggere purtroppo...

Carissimo, se sei convinto di quello che dici, per me nulla osta  :mrgreen: Il problema può forse essere che sei l'unico a pensarla così, ma forse conosci anche la barzelletta di quello che andava contromano in autostrada e pensava che ad andare contromano erano tutti gli altri :mrgreen: :mrgreen:

Comunque, una buona perte degli radioamatore continuerà ad autocostruirsi antenne ed apparati addirittura "autodenunciandosi" su Radio Rivista con foto, schemi ed altro. Il CISAR verrà denuncito per apologia di reato per aver scritto pubblicamente sul proprio sito che è possibile modificare ed autocostruire apparati (http://www.cisar.it/radioamatori/faq_radioamatori.html#21)
A Pergusa (Enna) verranno esposti in piazza per il pubblico ludibrio i nomi dei partecipanti all'annuale Meeting degli Autocostruttori, (http://www.aritp.it/archivio2006/03-marzo/06-autocostruttori/06-autocostruttori.htm) nonché verranno sospesi tutti i Presidenti delle sezioni ARI che, ignari delle prescrizioni di legge, hanno istituito gruppi di autocostruttori. Wikipedia dovrà correggere quanto riportato su http://it.wikipedia.org/wiki/Radioamatore, e i Carabinieri Radioamatori del C.O.T.A. si denunceranno l'uno all'altro  (http://www.cota.cc/it/cosa.htm)  per aver autocostruito un dipolo dopo aver letto quanto contenuto nel proprio sito. Ecc. ecc. ecc. (potrei portarti decine di altri esempi, ma francamente mi sembra tempo perso).

Tutti rigorosamente... contromano.

Ciao!


 

Offline CODICE_ROSSO

  • 1RGK005
  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3471
  • Applausi 44
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ7QLY
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #35 il: 24 Settembre 2007, 11:03:04 »
Evidentemente sono tutti CONTROMANO

Se ne conoscono tante di barzellette anche sugli ultimi....figuriamoci..

i siti di cui tu parli sono di parte e non GOVERNATIVI, scrivono quello che gli conviene scrivere...

ma ti 6 letto per intero la legge che ho postato nel RAR  e tutti i suoi campi di applicazione ?, basta quella per rispondere alle chiacchiere dell' ARI, CISAR Ecc Eccc

Come RADIOAMATORE, io sono nel pieno diritto di costruire tutto quello che voglio, ma non ho i requisiti per certificare la comformità di tali oggetti...e quindi renderli utilizzabili ..alle emissioni  in ETERE....

io di questo discuto, il resto è un' illusione, se tu trasmetti con una radio autocostruita e ti viene fatto un controllo,  che gli dai per dimostrare che la tua radio è perfettamente in regola con i parametri stabiliti per legge...le istruzioni dell'uovo KINDER....?

Se un' antenna cade e uccide un bambino , cosa usi per dire che l' alluminio che hai usato era di buona qualità....e i tasselli usati erano montati a regola d'arte , la patente da radioamatore ?....

Su questo devi riflettere...e tu sai,  essendo un uomo di cultura, che questi interrogativi albergano in tutti noi....se poi mi trovi una legge che mi tuteli in questo senso e mi autorizzi a certificare con la patente ... io sono con te

ciao Derrik, è sempre un piacere leggerti..
« Ultima modifica: 26 Settembre 2007, 21:05:09 da CODICE_ROSSO »
1RGK005
CODICE-ROSSO
Gianluca IZ7QLY


Offline Derrick

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 547
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #36 il: 24 Settembre 2007, 11:46:55 »
Evidentemente sono tutti CONTROMANO

Se ne conoscono tante di barzellette anche sugli ultimi....figuriamoci..

i siti di cui tu parli sono di parte e non GOVERNATIVI, scrivono quello che gli conviene scrivere...

ma ti 6 letto per intero la legge che ho postato nel RAR  e tutti i suoi campi di applicazione ?, basta quella per rispondere alle chiacchiere dell' ARI, CISAR Ecc Eccc

Come RADIOAMATORE, io sono nel pieno diritto di costruire tutto quello che voglio, ma non ho i requisiti per certificare la comformità di tali oggetti...e quindi renderli utilizzabili ..alle emissioni  in ETERE....

io di questo discuto, il resto è un' illusione, se tu trasmetti con una radio autocostruita e ti viene fatto un controllo che gli dai per dimostrare che la tua radio è perfettamente in regola con i parametri stabiliti per legge...le istruzioni dell'uovo KINDER....?

Se un' antenna cade e uccide un bambino , cosa usi per dire che l' alluminio che hai usato era di buona qualità....e i tasselli usati erano montati a regola d'arte , la patente da radioamatore ?....

Su questo devi riflettere...e tu sai,  essendo un uomo di cultura, che questi interrogativi albergano in tutti noi....se poi mi trovi una legge che mi tuteli in questo senso e mi autorizzi a certificare con la patente ... io sono con te

ciao Derrik, è sempre un piacere leggerti..

Carissmo, la discussione è anche divertente e mi compiaccio  :mrgreen:
Però, permettimi, tu citi una tua interpretazione   non il parere di un giurista. Per me (e per tutti gli  altri che ti ho citato) quella riga semplicemente indica che gli apparati devono rispettare i limiti di emissioni spurie imposti dall'ITU.
Come fare a verificarli? Semplicemente, se ad un controllo i tuoi apparati sono fuori limite, ti viene contestato con le conseguenze previste.  E' il motivo per cui si pagano i 5 euro annuali: non è una tassa, ma un contributo per finanziare i controlli. Punto.   Se la frase non fosse stata inserita, sarebbero stati legali anche gli apparati costruiti non a regola d'arte (da qualche Radioamatore pivello...) quindi non si poteva di certo ometterla.
TI sei mai chiesto a cosa serva il programma di radiotecnica dell'esame, con in particolare le parti relative a "Disturbi e protezione" e "Protezione elettrica"?  Per quanto possa essere, nella pratica, del tutto insufficente, l'esame per il conseguimento della patente di Radioamatore è una abilitazione    Non si può parlare di abilitazione professionale perché, per definizione, il radioamatore è uno sperimentatore e non un professionista. Infatti non può certificare un bel niente di quello che viene fatto da altri. Ma ha (meglio:dovrebbe avere) la competenza per costruire ed usare quello che ha costruito e/o  modificato. Altrimenti sarebbe necessario solo conoscere la parte legislativa, usando apparati OMOLOGATI (come i CB) e non in grado di nuocere per la loro bassa potenza (come i CB appunto). E' per eusteo che i CB (intese come persone) non possono modificare i propri apparati... perché non hanno provato (per quanto possa provare un esame) di conoscere la radiotecnica, i limiti di legge ecc. ecc.

E' lo stessa definizione di Servizio di Radioamatore a prevedere la sperimentazione.

Però, visto che ti piacciono solo le carte bollate, ti cito proprio la Direttiva 1999/5/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 1999, riguardante le apparecchiature radio e le apparecchiature terminali di telecomunicazione e il reciproco riconoscimento della loro conformità (Gazzetta ufficiale n. L 091 del 07/04/1999 pag. 0010 - 0028)  Ovverosia l'istituzione della cosiddetta  Marcatura CE   che ti piace tanto  ;-)  che riporta testualmente

APPARECCHIATURE NON CONTEMPLATE DALLA PRESENTE DIRETTIVA COME INDICATO
NELL'ARTICOLO 1, PARAGRAFO 4
1. Apparecchiature radio utilizzate da radioamatori ai sensi dell'articolo 1, definizione 53, delle norme
radio dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU), tranne se le apparecchiature si trovano
in commercio;
I kit di componenti destinati ad essere assemblati da radioamatori e le apparecchiature in commercio
modificate dai radioamatori e ad uso degli stessi non sono considerati apparecchiature che si trovano
in commercio.



Se non ti piace c'è anche l'applicazionme in Italia : Decreto legislativo 9 maggio 2001, n. 269
Attuazione della direttiva 1999/5/CE riguardante le apparecchiature terminali di telecomunicazione ed il reciproco riconoscimento delle loro conformità.


Che all'allegato 1 riporta:

Allegato I
(v. art. 2, comma 4)
1. Il presente decreto non si applica:
a) alle apparecchiature radio utilizzate da radioamatori per il servizio di
radioamatore e per il servizio di radioamatore via satellite, definiti,
rispettivamente, ai numeri S1.56 e S1.57 del regolamento delle
radiocomunicazioni dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (UIT), ad
eccezione delle apparecchiature che si trovano in commercio; gli insiemi di
componenti (kit) destinati ad essere assemblati da radioamatori e le
apparecchiature in commercio modificate dai radioamatori e ad uso degli stessi
non sono considerati apparecchiature che si trovano in commercio;
 
Questo ti conferma come in tutte le norme sia salvaguardata l'attività di autocostruzione e sperimentazione dei Radioamatori.

Spero che della Gazzetta Ufficiale ti possa fidare... 


Ciao!
« Ultima modifica: 24 Settembre 2007, 11:52:10 da Derrick »

Offline CODICE_ROSSO

  • 1RGK005
  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3471
  • Applausi 44
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ7QLY
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #37 il: 24 Settembre 2007, 12:35:06 »
Si,  infatti; io mi fido solo della gazzetta ufficiale, ed è per questo che ti ho postato tutte le leggi a supporto del mio parere e non  storielle liberamente tratte da varie associazioni di categoria... l' ultima legge che hai citato l' avevo messa in un precedente post !!....

SOTTOLINEANDO,  come al solito, una riga diversa dalla tua !! :grin:

TU HAI SCRITTO :

Se non ti piace c'è anche l'applicazionme in Italia : Decreto legislativo 9 maggio 2001, n. 269
Attuazione della direttiva 1999/5/CE riguardante le apparecchiature terminali di telecomunicazione ed il reciproco riconoscimento delle loro conformità.

Che all'allegato 1 riporta:

Allegato I
(v. art. 2, comma 4)
1. Il presente decreto non si applica:
a) alle apparecchiature radio utilizzate da radioamatori per il servizio di
radioamatore e per il servizio di radioamatore via satellite, definiti,
rispettivamente, ai numeri S1.56 e S1.57 del regolamento delle
radiocomunicazioni dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (UIT), ad
eccezione delle apparecchiature che si trovano in commercio; gli insiemi di
componenti (kit) destinati ad essere assemblati da radioamatori e le
apparecchiature in commercio modificate dai radioamatori e ad uso degli stessi
non sono considerati apparecchiature che si trovano in commercio;
 
Questo ti conferma come in tutte le norme sia salvaguardata l'attività di autocostruzione e sperimentazione dei Radioamatori.



IO HO SCRITTO :
e te lo ripropongo:
Allegato I
(v. art. 2, comma 4)
 
1. Il presente decreto non si applica:
a) alle apparecchiature radio utilizzate da radioamatori per il servizio di radioamatore e per il servizio di radioamatore via satellite, definiti, rispettivamente, ai numeri S1.56 e S1.57 del regolamento delle radiocomunicazioni dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (UIT), ad eccezione delle apparecchiature che si trovano in commercio; gli insiemi di componenti (kit) destinati ad essere assemblati da radioamatori e le apparecchiature in commercio modificate dai radioamatori e ad uso degli stessi non sono considerati apparecchiature che si trovano in commercio;
b) alle apparecchiature rientranti nell'ambito del decreto del Presidente della Repubblica 6 ottobre 1999, n. 407, sull'equipaggiamento marittimo;
c) al cablaggio;
d) alle apparecchiature radio di sola ricezione utilizzate esclusivamente per ricevere servizi di radiodiffusione sonora e televisiva;
e) ai prodotti, alle attrezzature ed agli elementi previsti dall'art. 2 del regolamento (CEE) n. 3922\91 del Consiglio del 16 dicembre 1991, concernente l'armonizzazione di regole tecniche e di procedure amministrative nel settore dell'aviazione civile;
f) alle apparecchiature ed ai sistemi per la gestione del traffico aereo contemplati dal decreto del Presidente della Repubblica 10 dicembre 1997, n. 481.

Questo vuol dire,  se so  leggere,  che questo decreto con tutte le sue norme si applica......a tutto ciò che è evidenziato in nero.!!....inclusi i controlli e la vigilanza sui medesimi.la parte in blu non rientra nel  decreto .infatti comincia dicendo : non si applica...

Secondo me anche se non sono un addetto ai lavori e questa è materia per gli stessi....bisogna che venga fatta chiarezza su questo punto, ed io andrò in fondo,  consultando direttamente esperti del settore..luminari universitari ......voglio che venga fugato qualsiasi dubbio ....
Quando  avrò un' interpretazione firmata la posterò,  che mi dia ragione o torto non importa....sono uno intellettualmente onesto....
nel frattempo ringrazio DERRICK e tutti per il piacevole scambio di opinioni
BUONGIORNO e 73 a tutti...
« Ultima modifica: 24 Settembre 2007, 12:51:05 da CODICE_ROSSO »
1RGK005
CODICE-ROSSO
Gianluca IZ7QLY


Offline Derrick

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 547
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #38 il: 24 Settembre 2007, 13:27:58 »
Ciao CodiceRosso. Se ci compriamo due schede telefoniche che parlano gratis tra loro facciamo prima  :mrgreen: :mrgreen:

Comunque, l'interpretazione della "CE" non è affatto dubbia:

Il presente decreto (cioà la necessità del CE) NON si applica agli apparati dei radioamatori [...] TRANNE a quelli in commercio.

E' chiaro: YAESU, ICOM ecc. sono apparati IN COMMERCIO e quindi le due negazioni (non si applica...tranne...)  affermano che si applica (infatti tutti i loro apparati hanno il CE). 

Il seguito dice che i KIT e gli apparati modificati NON SONO CONSIDERATI IN COMMERCIO e quindi non c'è necessità del CE.

...pizza Margherita, Napoli, Ortolana?...  Birra scura, chiara rossa?  :birra:  :mrgreen:


Offline Nembo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2770
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in qrt
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #39 il: 24 Settembre 2007, 18:53:01 »
L' ottimo Derrick e l' altrettanto ottimo Codice Rosso vi hanno appena dato una dimostrazione pratica del CASINO che vige in Italia in un settore che è e rimane marginale, quale quello dell' attività radioamatoriale, che interessa solo qualche migliaio di persone, a farla grande.
Insomma vengono sfornate norme senza coerenza e spesso senza nè capo, nè coda che mettono in difficoltà chiunque, dagli operatori radio alle forze dell' ordine.
Questo vi da l' idea di quanto sia difficile dare un' interpretazione definitiva sullo stato dell' arte anche da parte di avvocati e magistrati, eventualmente chiamati a dirimere una controversia per una sanzione amministrativa appioppata da un qualche funzionario ministeriale zelante.....
E' ovvio che in tutto questo bailamme c' è chi ci sguazza e chi si spaventa....
Posso solo dare un consiglio a chi volesse approfondire la materia: tenere conto si della lettura delle norme, ma collocare tale lettura in chiave sistematica.
Il Codice delle Comunicazioni Elettroniche, legge principale del settore, è divisa per titoli e per capi. Quindi attenzione a non mischiare norme valide per un settore con norme valide per un altro. Poi attenzione alla gerarchia delle leggi: il codice citato è norma primaria, mentre i vari decreti ministeriali sono norme secondarie o regolamentari e quindi possono solo spiegare o dare esecuzione ma non possono confliggere con la norma primaria superiore.
Si è visto già in tema di tenuta del log di stazione e dell' uso di direttiva in cb che l' abrogazione di una norma primaria in materia vanifica una minuziosa regolamentazione fatta in precedenza da decreti ministeriali.
Insomma il discorso è molto complesso e va ponderato caso per caso.
In ogni caso se richiesto darò il mio contributo alla discussione.
73 + 51  a tutti


Offline Derrick

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 547
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #40 il: 24 Settembre 2007, 19:25:33 »
Quoto in pieno Nembo. Se vogliamo, con tutto il rispetto per il nostro hobby, le cose di cui stiamo parlando sono stupidaggini. Purtroppo la medesima confusione regna in settori di ben altra importanza per la politica e l'economia del paese.
La mia impressione, caro Nembo (anche se non potrai darmene conferma pubblicamente per deontologia professionale), è che volutamente si lascino sistematicamente le norme così confuse in modo da lasciare le porte aperte ad eventuali "scappatoie" quando necessario.... e mi fermo qui  ;-) ;-)

Comunque, anche se siamo di opinione diversa su alcuni punti, non posso che elogiare la volontà di CodiceRosso di approfondire la propria conoscenza su testi certi ed autorevoli (ancorché poco chiari).  Un simile atteggiamento andrebbe incoraggiato anche quando si parla di argomenti tecnici, per i quali purtroppo troppo spesso ci si affida al "sentito dire" in frequenza o all'esperienza... degli altri  :mrgreen:

Ciao!

Offline Nembo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2770
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in qrt
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #41 il: 24 Settembre 2007, 19:42:46 »
Dalle nostre parti si dice che una fetta di polenta non si nega mai a nessuno.
Quindi c' è spazio per tutto ed il contrario di tutto.
Non credo che sia per alimentare l' incertezza, quanto piuttosto perche' non c' è la volontà politica di prendere in mano un settore e regolamentarlo a dovere e magari con coerenza tecnica. Si preferisce invece e SEMPRE dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, appunto per dare una fetta di polenta a tutti.....
Invece è importante ( ancora una volta!!!) quello che dice Derrik a proposito del fatto che bisogna sempre rivolgersi a testi aggiornati e verificare di persona fatti o argomentazioni e non lasciarsi andare sull' onda del sentito dire ( o di quanto riportato da siti non aggiornati da anni).
Verificate o fate verificare sempre, ragazzi!
73 + 51  a tutti


aquilabianca

  • Visitatore
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #42 il: 25 Settembre 2007, 10:32:50 »
la realtà, come sempre, e che l'Italia e le sue leggi provocano pena e compassione...

Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #43 il: 05 Ottobre 2007, 21:01:29 »
ciao,
in pratica, si ti piglia la pat, fai quel che vuoi,tnto il settore e saturo di norme e leggi di cui no si capisce nulla, o meglio ognuno di noi le interpreta come vuole, quindi io alla fine se devo mettere un jack o un sperstar in macchina, potrei farlo, tanto in tutto sto casino alla fine non mi fanno nulla.........
MA! ??? ??? ??? ???

passeggero non puoi mettere un jacl in macchina perchè è un apparato non omologato CB e fuori banda radioamatoriale...........PIRATA!
puoi mettere un president lincoln se hai la patente.

Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km


Offline davide93

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1463
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #44 il: 05 Ottobre 2007, 21:05:25 »
pero' se il jack è l'ultimo modello e non viene modificato rimane omologato CB 40CH am,fm,ssb. poi invece se ha qualcosa di più........
ma secondo me non sono molti i controlli, i 48colt nei camion non li beccano mai per fortuna quindi...

Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #45 il: 05 Ottobre 2007, 21:15:43 »
si ma qui si parlava di patente quindi il jack non è omologato per radioamatore ma per CB
quindi se hai pa patente usi un lincoln che è un apparato radioamatoriale se hai sei un CB usi il jack con la mod.
Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km

Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #46 il: 08 Ottobre 2007, 11:04:33 »
Ma che so patch!!!!!!!!!!!!!!!
Quelli sono le persone che pensano di sapere ed invece è tutto al contrario...................come quelli che pensano che perchè uno è avvocato debba perforza conoscere tutte le leggi!!!!!!!!!....................dovrebbe essere così ma non lo è!!!!!!!!!

Francè lascia perdere.......e fidati che è come ho detto io......................in auto devi mettere un Jackson di ultima generazione modificato per l'espanzione delle bande così come sei......se prendi la patente devi perforza montare un president lincoln.
Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km

Offline Nembo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2770
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • Utente in qrt
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #47 il: 08 Ottobre 2007, 14:48:57 »
Non sono d' accordo.
Per essere in regola come cb dovresti avere in macchina ( o in casa, è lo stesso ) solo un apparato omologato e regolare.
Come radioamatore dovresti avere solo un apparato hf non in sintonia continua in tx on un uhf o vhf omologato.
E basta.
Il resto è rimesso alla fortuna o alla volontà di rischiare del singolo.
73 + 51  a tutti


Offline ESCOBALDO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 596
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #48 il: 13 Ottobre 2007, 13:52:15 »
scusami Nembo.....ma non ho capito cosa vuoi far capire???
Stai dicendo che il Lincoln non è un apparato omologato radioamtoriale? Oppure ho capito male?
Per quando riguarda il CB io parlavo di un jackson di nuova generazione.........perchè non va bene?
Io sono una potenza nascosta....... I miei watt sono solo per chi dista oltre 1000 km

Offline PAPERO ( THE DUCK )

  • 1RGK015
  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4955
  • Applausi 23
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • materassi ruega www.ruegamaterassi.com
Re: ma la patente serve a.......
« Risposta #49 il: 13 Ottobre 2007, 15:29:07 »
che io sappia il lincoln non e' omologato  sia per cb che per radioamatore......il jack mi sembra solo il tipo nuovo a 120 ....limitato a 4 watt asc
RTX : FT 890 AT , FT 990 AT , FT 7800 , FT 8800, G7 , WOUXUN KVD1, JACKSON + ECO MASTER PLUS , MB 40
ANTENNA : MANTOVA 5 , X50N , DIPOLO CUSCRUFT D4d
www.ruegamaterassi.com