Autore Topic: RETE RADIO MONTANA  (Letto 156865 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline mitiko95

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 240
  • Applausi 4
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #675 il: 20 Gennaio 2017, 01:38:46 »
Okok allora snz iscrizione.

 Ma da san salvo abruzzo riesco ad ascoltarvi?

inviato SM-A510F using rogerKapp mobile



Offline Matte

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 120
  • Applausi 19
  • Sesso: Maschio
  • RRM India 53
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ5RKL
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #676 il: 20 Gennaio 2017, 12:51:20 »
Non lo definirei "umile radioascolto"... Le comunicazioni in alcune situazioni/giornate sono regolari, scambio di info tra Lazio e Liguria, chiacchierate, etc. etc.. Di registrazioni ne ho quante ne volete (banda libera, non protetta, posso farlo). Anche quelle in cui, in diversi episodi dell'anno scorso, più escursionisti a quota 2000 metri e a qualche Km di distanza tra loro, situazione meteo critica in quota con neve alta durante attività alpinistica, non riuscivano a parlare tra di loro, perchè ricevevano (erano tra Lazio e Abruzzo) trasmissioni a fondo scala (provenienti da Roma e dalla Liguria), chiacchierate più che altro... E senza accorgersene parlavano sopra a queste persone, come ad altre in altri episodi.

Pertanto, pure se lavoraste illegalmente, non lo fate per sole questioni di emergenza (e ci potrei anche stare se fosse per la sola ricezione di chiamate di emergenza)... Ma usate infrastrutture particolari, illecite, anche per fare quattro chiacchiere, scambio info TRA OPERATORI DELL'ASSOCIAZIONE... Quindi usate una rate radio per scopi diversi da quelli preposti. Le comunicazioni interne ad un'Associazione di Protezione Civile credo che debbano avvenire su frequenze CIVILI, soprattutto a livello interregionale... Dal Lazio alla Liguria. Cosa impensabile per un PMR-446. Essere coperti in Abruzzo da comunicazioni provenienti da Genova... Diamine... Non è utile.

Non dico nulla di segreto. Sul vostro sito Jimdoo sono indicate le frequenze e relative zone... A chi è nelle zone coperte da gateway gli basta fare qualche giorno di ascolto (o magari dopo questo post tali conversazioni non si sentiranno per un po).

Questo è il servizio di radioascolto al fine di ricevere comunicazioni di emergenza e rigirarle alle autorità competenti? Se uno di quei poracci stava con una gamba rotta e senza rete GSM, rimaneva congelato lissù, perché né operatori né l'altro alpinista sarebbe stato in grado di comunicare: il Gateway COPRIVA entrambi gli alpinisti, nonostante si parlavano da pochi km e da cima a cima, e gli operatori tramite il gateway facevano tutto meno che supportare l'alpinista, scopo per quale vi ponete. Cioè, una persona riceve Roma e non il tizio dalla montagna accanto. Vabè.

Questo accadeva quando usavate l'8-16, e sicuramente ogni tanto capiterà ancora sul 07-16 (non lo ascolto sempre, ma capita), ma immagino sia una cosa normale con certi sistemi.

Caspita, preferisco assolutamente il NON utilizzo di FRN. Una richiesta dalla Liguria come la gestisci (nel caso in cui riceviate correttamente la persona)? Da Imperia chiami il 118, ti risponde la C.O. provinciale (in Liguria), quindi un passaggio di informazioni e trasferimento di competenze lungo, che è già complesso tra centrali operative della stessa zona. La C.O. Imperia chiama quindi qualche numero diretto della C.O. di Rieti... Che a sua volta deve ripassare le informazioni alla C.O. del Soccorso Alpino Lazio... Che a sua volta necessiterà di informazioni particolari (la richiesta di soccorso in montagna non è una classica richiesta cittadina). Quindi chiama il 118 di Rieti, che chiamerà a sua volta il 118 di Imperia, e così via. Esatto, gli interventi devono essere gestiti dalla locale C.O., che tra l'altro conosce il territorio di competenza.

Prefirisco aumentare le utenze che monitorano da casa e dalle montagne (durante le escursioni). In alcune zone il numerico è davvero positivo ed efficente. Anche in Liguria nel week-end.

In Liguria continuiamo ad assegnare nostri ID, sintomo che anche nelle vostre zone di origine, è il CANALE 8-16 che va per in montagna, non PCN. E non abbiamo proprio la paura che dirottiate sulle vs. frequenze i nostri utenti... E' nostra cura sensibilizzare tutti all'utilizzo dell'8-16, e diciamo a tutti che si perdono importanti potenziali se alcuni sono da una parte e altri da un'altra. Ovvio, nelle zone in cui ci sono vostre strutture, badiamo bene a chi dare questi consigli... Perché magari sono persone mandate all'avascoperta da voi, che possono decentrare le utenze su canali diversi dall'8-16... Ma chi riceverà questo invito (libero di farlo) generalmente ce ne darà comunicazione... E per di più ci impegnamo col Soccorso Alpino della Liguria, come con il Soccorso Alpino di tutta Italia... Che magari non fa parte della RRM... Ma sa cosè, e sa che il CNSAS Lazio già ne fa parte e utilizza la RRM. E magari presto coopererà anch'esso.

Noi non ci azzardiamo, e non è di nostra competenza, cercare di ricreare un "Canale Echo" nazionale, e non abbiamo la presunzione di farlo. Le nostre linee guida sono completamente diverse, specifiche per l'ambiente montano/Soccorso Alpino, legali, e gestite in un modo particolare.

Ma di certo non tentiamo di simulare una 161.300, che è una rete attiva in una Regione in cui è presente una sola piccola Provincia, in cui le chiamate vengono ricevute (tramite selettiva) direttamente da 118/CNSAS di quella specifica regione, la quale frequenza è stata data in concessione (temporanea) ad una Regione Autonoma... Non ad una grande o piccola associazione di volontariato.... Però magari alcune strutture importanti con cui cooperiamo riuscirebbero a ricreare cose molto simili alle realtà già esistenti... Loro già operano a livello nazionale, hanno già diverse frequenze radio... E vista l'istituzionalità riusciranno, chissà, ha destinare una freq. per i nostri scopi, che fanno comodo anche a loro.

Poi oh, se riuscite ad ottenere una frequenza civile liberamente usabile dal cittadino, un plauso abnorme! Però è dura... Grandi realtà radioamatoriali/nazionali che fanno protezione civile hanno avuto enormi difficoltà a fare cose simili. Per non parlare degli apparati civili, che devono essere omologati, e costa al cittadino.

Eravate partiti, secondo me, bene col discorso alluvioni e maxi-emergenze... "Se non ci sono le linee chiamiamo per voi i vostri parenti su richiesta via radio"..... etc etc.... Siete arrivati a voler far tutto, e secondo me è stata una strategia errata. In alcuni ambiti è una copia della RRM, ma gestita male a prescindere. Secondo me se vi "specializzate" in un settore specifico (maxi-emergenze) arrivavate a risultati superiori. Parere personale, che può essere pure completamente sbagliato. ci mancherebbe. La montagna è ambito specifico CAI e CNSAS... Il personale è qualificato da scuole riconosciute dalla legge.... E noi è con loro che stiamo lavorando e ottimizzando il tutto... E' il CAI che cura l'aspetto della montagna, escursionismo e quant'altro.

Non sono radioamatore... Vero, e non mi interessa "sperimentare" o chiacchierare le ore sulle bande ad esso riservate. Ognuno ha la sua passione. La passione che ho io è quella di usare la radio per questioni unicamente operative. I radioamatori invece sperimentano sui 144-145 e sui 430-433. Per quel che mi interessa fare non devo essere radioamatore.

Elettronica, TLC e radiotecnica l'ho studiata per 3 anni. Se non sbaglio la patente la prendo senza esami nel mio caso. Il codice Q lo so per cultura personale. L'alfabeto fonetico NATO ce l'ho nel sangue. I tirocini in Torre di Controllo come Controllore del Traffico aereo mi hanno permesso di usare molto bene le radio, e soprattutto la fraseologia. In ambito Soccorso Alpino mi sto occupando in ambito provinciale della rete radio DMR, con invio della posizione dati sul secondo Slot. Chiamate selettive in analogico e quant'altro. Diciamo che fra lavoro e passione qualcosina ne capisco, pure se non sono radioamatore.

Questo per dire... Che non sono radioamatore... Non siamo un'associazione... Ma abbiamo studiato una strategia, che giorno dopo giorno porta i suoi frutti: la RRM si espande di continuo e in maniera funzionale. Il PMR-446 omologato fa il lavoro che noi vogliamo fargli fare, e il tutto funziona. Ovvio, c'è da lavorare di continuo per aumentare l'efficacia in zone "povere", ma siamo certi di farcela, visti i precedenti.

Con questo lunghissimo post rispondo alle vs. critiche, fornendovi (dietro le righe) ulteriori elementi che vi possono far capire che non giochiamo, che trasformiamo i PMR da giochi a importante strumento, e che tante volte bisognerebbe capire davvero che il lavoro che c'è dietro spesso muove l'inamovibile.

Buonanotte.




Matteo 
Matteo IZ5RKL
Socio A.R.I. Santa Maria a Monte
QRZ.COM www.qrz.com/db/iz5rkl


Offline Ribons

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
  • Polmar Easy
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #677 il: 20 Gennaio 2017, 21:09:18 »
Ciao a tutti.
Da pochi giorni posseggo due  Polmar Easy , regalati da mia moglie ,perché sono un appassionato escursionista ( anche in solitaria), cercatore di funghi in zone abbastanza selvagge ( val Grande VCO) dove il Cell. è sempre out. Pensavamo appunto che una coppia di radio potessero servire. Mi son messo a cercare come poter sfruttare questa opportunità ed ho scoperto RRM. Ho subito pensato che fosse una cosa ECCEZZIONALE, ma leggendo questo forum ho letto solo delle gran polemiche che non capisco.
Non vi piace questa RRM perché qualcuno dietro questa sigla ci mangia?? C 'è del losco? Perché non siete chiari? Mi sembra che ci sia della gran INVIDIA...GELOSIA ....ma perché non lasciate fare a chi vuol fare?
Continuerò a leggere ( ho iniziato ieri a leggere qui e la...) per farmi un idea.
Per ora penso che sia un ottima iniziativa.
Ora faccio una domanda forse sciocca: sulla mia radio metto canale 8, ma il 16 vuol dire subtono? Lo devo programmare? Chi mi aiuta?
Grazie a tutti

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 356
  • Applausi 94
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #678 il: 20 Gennaio 2017, 21:34:02 »
Ciao a tutti.
Da pochi giorni posseggo due  Polmar Easy , regalati da mia moglie ,perché sono un appassionato escursionista ( anche in solitaria), cercatore di funghi in zone abbastanza selvagge ( val Grande VCO) dove il Cell. è sempre out. Pensavamo appunto che una coppia di radio potessero servire. Mi son messo a cercare come poter sfruttare questa opportunità ed ho scoperto RRM. Ho subito pensato che fosse una cosa ECCEZZIONALE, ma leggendo questo forum ho letto solo delle gran polemiche che non capisco.
Non vi piace questa RRM perché qualcuno dietro questa sigla ci mangia?? C 'è del losco? Perché non siete chiari? Mi sembra che ci sia della gran INVIDIA...GELOSIA ....ma perché non lasciate fare a chi vuol fare?
Continuerò a leggere ( ho iniziato ieri a leggere qui e la...) per farmi un idea.
Per ora penso che sia un ottima iniziativa.
Ora faccio una domanda forse sciocca: sulla mia radio metto canale 8, ma il 16 vuol dire subtono? Lo devo programmare? Chi mi aiuta?
Grazie a tutti

Ciao Ribons, è un piacere leggere questo tuo post.

Ti confermo che "CANALE 8-16" è il nome che abbiamo dato alla "nostra" frequenza radio. Corridponde al:

Banda PMR-446 >> CH 8 + CTCSS (subtono) 16 (verifica che il CTCSS 16 del Polmar coincida con il tono subaudio 114.8 Hz, poichè se ricordo bene tale subtono coincide col CTCSS 17 nelle Polmar, ma magari ricordo male).

Fai richiesta dell'ID se non l'hai già fatto!
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline Ribons

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
  • Polmar Easy
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #679 il: 20 Gennaio 2017, 23:47:45 »
Grazie siluc,
Io ci capisco poco, ma non so come fare. So come inserire il ctcss ma il valore come lo imposto? Ho letto il manuale ma non capisco.
Ci sarà pure qlc che ha questa radio e spreca due parole.

GRAZIE


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 356
  • Applausi 94
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #680 il: 21 Gennaio 2017, 00:14:59 »
Grazie siluc,
Io ci capisco poco, ma non so come fare. So come inserire il ctcss ma il valore come lo imposto? Ho letto il manuale ma non capisco.
Ci sarà pure qlc che ha questa radio e spreca due parole.

GRAZIE

Devi prima selezionare il Canale PMR n. 8, dopo di che su questo canale imposti il CTCSS n. 16 (o 17), dopo di che sei apposto. Impostare il CTCSS significa automaticamente impostare il "valore" di cui parli... Ad ogni CTCSS corrisponde un CTCSS specifico.

Non conosco il Polmar Easy, ma leggendo alcuni topic qui sul forum, credo che tale apparato sia programmabile solamente tramite PC e relativo kit di programmazione (cavo e software). Prova a chiedere qua:

- http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=43797.0
- http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=45256.0
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 129
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #681 il: 21 Gennaio 2017, 07:52:31 »
Scusate se intervengo. Anch'io all'inizio ero un po' scettico, ed ho posto degli interrogativi, ai quali ho avuto risposta. Sono entrato quindi a far parte della Rete Radio Montana col nominativo HOTEL143.
Cosa mi ha convinto? Il fatto che, se ti affidi ai mezzi normali, cioè smartphone, tablet, smartwatch, eccetera, sei quasi sicuramente morto, se ti trovi in situazioni difficili. A me è capitato alcune volte di essere stato vittima di infortuni in montagna, e di non riuscire a chiamare nessuno, spesso a poche decine o centinaia di metri da dove potevano soccorrermi. Non servivano radio in grado di coprire 50 Km, ma 500 metri. A questo punto, perché no? Gli escursionisti avranno sempre un punto di forza in più su cui contare. Non servirà? Forse, ma comunque non servirà nemmeno il telefono, con tre reti cellulari ed il territorio coperto all'87%!!.
Qualcuno pensa di aver partorito un'altra idea altrettanto buona o addirittura migliore? Perché non unire le forze? Le critiche sono le benvenute quando esse sono costruttive, io penso. Qui qualcuno ha scritto parole come INVIDIA, GELOSIA, ammettiamo pure che l'animo umano non sia perfetto. Ma la ragione e la ragionevolezza devono avere il sopravvento sulle pur lecite emozioni!

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1474
  • Applausi 216
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #682 il: 21 Gennaio 2017, 08:20:53 »
anche oggi provero' pure sul ch 8/16 pmr anche se come al solito non penso di sentire qualcuno di rrm :grin: :grin: :grin: :grin:
non me ne voglia siluc......... (ma a proposito che vuol dire Siluc???)


Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #683 il: 21 Gennaio 2017, 08:45:09 »
Rileggendo tutto, rimango nelle mie idee portate da pratica e studi, andrei contro la mia formazione ed illogicamente ogni conferma diversa fatta eventualmente.

Un suggerimento che darei ai gestori della RRM, atteso la diversità delle radioline in commercio, della differenza tecnico/softwaristica e programmazione, di "imporre", vedasi le virgolette, una rosa limitata di PMR.

In altre parole, ci sono escursionisti che hanno difficoltà di mettere un tono, uno shift, capire e settare, tutto normale, nessuna gravità...ma questo pone a discapito di tutti se non di egli stesso a non poter usare al meglio una tale radiolina così poco di suo performante.
Il suggerimento, anzi i suggerimenti sono 2;

provare materialmente e consigliare l'acquisto di un solo modello, al max 2, così che tutti la conoscono, usano e sanno come funziona...potendosi scambiare gli usi e settaggi vari.

Troppa diversità pone acquisti poco afferrati, inefficienze e imperizie occorse.
nelle organizzazioni ben preparate gli "utensili" sono di reparto, per interscambio e comodità operativa...per parallelo...quindi chi si iscrive sarebbe ben consigliato a monte, tanto il costo è ridicolo di queste radioline...

Secondo consiglio, dividere a scacchiera ed in quadranti il territorio regionale, ponendo sul vs sito una pagina, dove chi accede, l'iscritto, mette una x  nel quadratino, orario e giorno che si trova ivi, così gli interessati sanno che è lì da tot a tot , con sigla apposita...un supervisore sa quindi che tale giorno quelle zone sono coperte...

Buoni consigli ?
Pessimi consigli ?

Fate Voi.
« Ultima modifica: 21 Gennaio 2017, 08:47:08 da IZ1PNY »


Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1015
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #684 il: 21 Gennaio 2017, 09:32:31 »
Secondo consiglio, dividere a scacchiera ed in quadranti il territorio regionale, ponendo sul vs sito una pagina, dove chi accede, l'iscritto, mette una x  nel quadratino, orario e giorno che si trova ivi, così gli interessati sanno che è lì da tot a tot , con sigla apposita...un supervisore sa quindi che tale giorno quelle zone sono coperte...

Buoni consigli ?
Pessimi consigli ?

Fate Voi.

PNY, quando Simone dice che dietro RRM c'è TANTO coordinamento, ore/giorni/mesi di discussioni e di lavoro, non lo dice solo per dare fiato alla bocca... :)
La tua idea è ottima... ma RRM funziona già così: il nostro "gestionale" (accessibile agli iscritti) permette di segnalare le proprie attività, di qualunque tipo esse siano, e fa arrivare in tempo reale agli iscritti interessati a quella zona una notifica sull'attività presente ("l'utente ALFA 1 sarà in escursionismo il giorno tot dalla ora tot alla ora tot dal luogo tal dei tali").
Inoltre, sia in home page che in una pagina specifica del sito: http://www.reteradiomontana.it/situazione-oggi è possibile vedere in tempo reale le attività della giornata in corso.

Come vedi, NULLA è lasciato al caso. NULLA.
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1

IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #685 il: 21 Gennaio 2017, 09:56:37 »
Ricevuto, non vado su quel sito, ci farò una capatina ogni tanto, visto che sviluppa, conoscere è sempre un bene.

Per le radioline uguali, magari Vi porta ad una convenzione di fornitura con qualche negozio, a volte singole a volte in blister, a chi ne serve una a chi 2, acquistando sempre in quel punto, accessori e batterie, si pone a trovare materiale pronto e testato;
in tal modo ho fatto organizzare delle squadre per la caccia, con PMR professionali, trovano tutti i ricambi, modello e assistenza tecnica...oltre che un file code inserito appositamente comune da P.C. dal venditore convenzionato.

Buone cose allora e grazie.


Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4688
  • Applausi 196
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #686 il: 21 Gennaio 2017, 11:04:23 »
Si, penso che alla fine la forza della RRM sia quella di portare a conoscenza di tutti gli escursionisti l'esistenza di tale iniziativa, in modo da rendere sempre più numerosa la comunità e fitta la maglia dei possibili nodi della rete

Purtroppo molte aree rimangono tuttora scoperte, ma in futuro....chissà.  Io se son in stazione, spesso tengo acceso il PMR446 su tal canale......in tempi recenti non ho mai avuto il piacere di sentir nessuno chiamare con l' ID di RRM, ma non è detto che prima o poi possa accadere

Buon lavoro !

Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1474
  • Applausi 216
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #687 il: 21 Gennaio 2017, 18:14:25 »
come volevasi dimostrare, anche oggi nessun contatto con rrm su 8/16....
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline lake

  • 1RGK266
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1474
  • Applausi 216
  • Kenwood-Yaesu-Puxing-Baofeng
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #688 il: 21 Gennaio 2017, 19:20:51 »
non ti arrabbiare Enrico........... è solo una constatazione che in anni di decine e decine di chiamate, praticamente mi avranno risposto in 2 o 3 appartenenti al "progetto"...
cmq lunga vita a RRM :up: :up: :up: :up:
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/

Offline vagabondo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 509
  • Applausi 47
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #689 il: 22 Gennaio 2017, 11:46:28 »
Oggi,nonostante il freddo,grande attività di RRM in Lombardia: 4-5 persone in altura più alcuni in monitoraggio da casa come il sottoscritto. In poco più' di mezz'ora col portatilino ho sentito Charlie 64 dal s. Primo e Charlie 232 dalla Roncola BG. Col secondo ho fatto un buon qso,mentre col primo non son riuscito. Qualcosa si muove! Certo non tutte le volte ci scappa il qso,qualche volta chiamo e non risponde nessuno, altre volte sento la chiamata ma non riesco a fare il qso. Se posso fare un appunto: siccome ci sono varie persone come me che stanno spesso in monitoraggio da casa,chi va in escursione non dovrebbe limitarsi a una singola chiamatina a tempo perso,ma ripeterla più' volte. Dopo tutto nello spirito di RRM gli stiamo offrendo una copertura in caso di bisogno e questo è il meno che potrebbe fare,una volta che ha annunciato ufficialmente l'escursione su reramonet. Così si costruisce un circolo virtuoso,non solo per le finalità di RRM ma anche per il piacere di noi appassionati della radio.
operatore Luigi
CHARLIE  17 su Rete Radio Montana
DMR-ID 2222367
locator: JN45KK  prov. di Milano


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #690 il: 22 Gennaio 2017, 11:54:02 »
Probabilmente sarebbe utile un piano operativo attivo esterno a questa associazione.

Contattare i vari rifugi, bar, ristoranti e trattorie, alberghetti vari, posti nelle zone escursionistiche e in itinere, presentandosi e REGALANDO una radiolina, con antenna esterna meglio ancora, tipo quella ancora non omologata veicolare in vendita, per lasciarla in ascolto.

Queste attività sono H24 quasi sempre per 365 giorni l'anno, come gli edicolanti anche utili per fare ascolto.

Una soluzione per avere risposte quasi sicure, sono stanziali, non certo escursionisti occasionali.

Una mappa dei luoghi, con segnati i punti fissi attivi commerciali, poi con misure e righello, verificare le distanze, creando sulla carta un piano operativo di punti papabili, che si coprano come distanza tra loro alla pari delle reti cellulari...da punto di ascolto ad un secondo ...selezionare e contattare e chiedere il favore.

In tal si modo una risposta c'è più sicuramente.

Non voglio fare ne il professore ne altro, ma è comunque parte delle comunicazioni che sono nella nostra passione radiantistica, mi dispiace leggere di non risposte, una chiamata di prova contatto poteva essere di vera richiesta.

Poi magari ci hanno già pensato anche in questo...allora ho perso tempo io a scrivere e voi a leggere e me ne scuso.
« Ultima modifica: 22 Gennaio 2017, 12:02:09 da IZ1PNY »

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4688
  • Applausi 196
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #691 il: 22 Gennaio 2017, 12:04:03 »
Queste attività sono H24 quasi sempre per 365 giorni l'anno, come gli edicolanti anche utili per fare ascolto.

Una soluzione per avere risposte quasi sicure, sono stanziali, non certo escursionisti occasionali

Da quel che ne so.....RRM ha già preso contatto da tempo con diversi rifugi e attività simili......
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

IW4ANV

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #692 il: 22 Gennaio 2017, 12:33:37 »
Stamane ho contattato 3 componenti di RRM 2 dei quali nella mia zona, il terzo dalla mia postazione a nord di Mantova (mi trovo in quota)
Saluti
73

IW4ANV

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #693 il: 22 Gennaio 2017, 12:41:37 »
Stamane ho contattato 3 componenti di RRM 2 dei quali nella mia zona, il terzo dalla mia postazione a nord di Mantova (mi trovo in quota)
Saluti
73

Mi sono spiegato male, pardon, volevo scrivere che il terzo è stato effettuato dalla mia postazione sull'appennino tosco emiliano (quota 750 mt/slm) fino a un componente che stava a nord di Mantova.
Salutoni - 73


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #694 il: 22 Gennaio 2017, 13:51:27 »
Da quel che ne so.....RRM ha già preso contatto da tempo con diversi rifugi e attività simili......

Speriamo che diano nel caso risposte positive...allora.
Non so come RRM si muove, ero stato contattato quando nacque, nei primi giorni di vita, credo nel 2009,  dal fondatore iniziale, ma ho declinato l'invito per la tipologia di radioline, poi non mi sono più interessato, escluso inserimenti dei parametri, richiestomi da squadre di cacciatori autorizzati dalla Provincia, annualmente, per il canale convenzionato, ed a letture in questo forum.

Buona attività quindi, la capillarità sostituisce la cortissima e modesta operatività del PMR...più sono meglio è.
 :up:

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4688
  • Applausi 196
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #695 il: 22 Gennaio 2017, 15:28:47 »
Mi sono spiegato male, pardon, volevo scrivere che il terzo è stato effettuato dalla mia postazione sull'appennino tosco emiliano (quota 750 mt/slm)

Scusa, a titolo curiosità, eri te stamattina verso le 11 ad aver fatto qualche chiamata inserendo nel messaggio la parola "Toscana"?   Avevo la radio sintonizzata da casa, ma non son riuscito a capire altro.... Io sul ch 8 pmr446 ho trasmissioni pressochè continue provenienti da un vicino centro commerciale e nel momento in cui si apre lo squelch....entra di tutto !  8O :rool:
« Ultima modifica: 22 Gennaio 2017, 15:32:25 da FoxG7 »
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia

IW4ANV

  • Visitatore
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #696 il: 22 Gennaio 2017, 15:38:16 »
Scusa, a titolo curiosità, eri te stamattina verso le 11 ad aver fatto qualche chiamata inserendo nel messaggio la parola "Toscana"?   Avevo la radio sintonizzata da casa, ma non son riuscito a capire altro.... Io sul ch 8 pmr446 ho trasmissioni pressochè continue provenienti da un vicino centro commerciale e nel momento in cui si apre lo squelch....entra di tutto !  8O :rool:

Ciao, si, stamane ho fatto chiamate circa ogni 30 minuti, mentre ero in comunicazione ho dato come indicazione il nome del paesino dove ho in mio qth spiegando che è situato tra Emilia e Toscana. Verso le 11 (10,55 per la precisione) ero in collegamento col corrispondente di Mantova.
E' possibile che mi hai ascoltato.
Ciao

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4688
  • Applausi 196
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #697 il: 22 Gennaio 2017, 15:47:36 »
Ciao, si, stamane ho fatto chiamate circa ogni 30 minuti, mentre ero in comunicazione ho dato come indicazione il nome del paesino dove ho in mio qth spiegando che è situato tra Emilia e Toscana. Verso le 11 (10,55 per la precisione) ero in collegamento col corrispondente di Mantova.
E' possibile che mi hai ascoltato.
Ciao

Eh si...allora molto probabile, grazie per la conferma !
Radio operatore OM-QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia


Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1015
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #698 il: 22 Gennaio 2017, 20:25:38 »
come volevasi dimostrare, anche oggi nessun contatto con rrm su 8/16....
Oggi,nonostante il freddo,grande attività di RRM in Lombardia: 4-5 persone in altura più alcuni in monitoraggio da casa come il sottoscritto. In poco più' di mezz'ora col portatilino ho sentito Charlie 64 dal s. Primo e Charlie 232 dalla Roncola BG. Col secondo ho fatto un buon qso,mentre col primo non son riuscito.
Ahahahah... lake, l'ho sempre detto... o cambia radio o cambi posto da cui pretendi di fare radio, perchè evidentemente una delle due non va.
Il terzo fattore è l'operatore... vedi tu... :D
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1

Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1015
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #699 il: 22 Gennaio 2017, 20:27:50 »
Speriamo che diano nel caso risposte positive...allora.
Non so come RRM si muove, ero stato contattato quando nacque, nei primi giorni di vita, credo nel 2009,  dal fondatore iniziale, ma ho declinato l'invito per la tipologia di radioline, poi non mi sono più interessato, escluso inserimenti dei parametri, richiestomi da squadre di cacciatori autorizzati dalla Provincia, annualmente, per il canale convenzionato, ed a letture in questo forum.

Buona attività quindi, la capillarità sostituisce la cortissima e modesta operatività del PMR...più sono meglio è.
 :up:
PNY, fai sempre delle buone proposte... peccato che siano già cose che sono state fatte: ci sono diverse strutture ricettive aderenti alla RRM, sparse fra rifugi, campeggi e via dicendo.
Magari, se prima di "sparare idee" ti informassi meglio, risparmieresti tempo e cambieresti idea su RRM. :)
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1