Autore Topic: RETE RADIO MONTANA  (Letto 171246 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #350 il: 21 Gennaio 2016, 10:37:05 »
Diffonderlo come? parlandone anche con amici?

Offline aquiladellanotte

  • 1RGK458
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3426
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #351 il: 21 Gennaio 2016, 10:39:01 »
Si...soprattutto con il gruppo con cui vado a passeggio...e poi quando incontro guide etc ho detto dell'esistenza....
aquila della notte 1adn089
IZ0PQE

Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1024
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #352 il: 21 Gennaio 2016, 10:44:09 »
ok grazie è quello sul sito di rrm? Frequento la zona della valsassina e dell' alto verbano sponda lombarda, ma non ho mai visto questi cartelli. Per poter affiggere il cartello di rrm in bacheca occorre chiedere il permesso alla pro loco o al consiglio dell' alpeggio?
fulmine817, non hai mai visto il cartello semplicemente perché nessuno si è mai preso la briga di andarcelo a mettere (e purtroppo i cartelli non si mettono da soli).
Ogni iscritto a RRM può generare la locandina di cui sopra ed utilizzarla senza problemi.
Per metterle nella varie bacheche è sempre buona norma chiedere il permesso al proprietario della bacheca (il Comune, la Pro Loco, il CAI locale... dipende). Normalmente non ci sono problemi, anzi. Consiglio: la locandina durerà MOLTO di più se viene plastificata. ;)
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1

Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #353 il: 21 Gennaio 2016, 10:49:17 »
ok conosco gente del soccorso alpino proverò a comunicare questa iniziativa. Più che ad un utilizzo in caso di chiamata di emergenza penso che sia utile per informazioni di vario genere ( percorsi, meteo , informazioni rifugi, ecc..) e anche può essere utile dal soccorso per contattare più escursionisti in caso di ricerca persona.

Offline Giovy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1024
  • Applausi 125
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Giovy's Blog
  • Nominativo: ALFA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #354 il: 21 Gennaio 2016, 10:55:59 »
ok conosco gente del soccorso alpino proverò a comunicare questa iniziativa. Più che ad un utilizzo in caso di chiamata di emergenza penso che sia utile per informazioni di vario genere ( percorsi, meteo , informazioni rifugi, ecc..) e anche può essere utile dal soccorso per contattare più escursionisti in caso di ricerca persona.
Infatti è così.
Se avessi letto gli scopi che ci prefiggiamo (sono qui: http://www.reteradiomontana.it/situazione-attuale) avresti trovato questo:
Citazione
IMPIEGHI

L'8-16 andrà utilizzato esclusivamente per l'interscambio di informazioni operative utili alla sicurezza, quali:

Condizioni meteorologiche o del manto nevoso
Stato di agibilità dei sentieri e delle vie ferrate
Richiesta di informazioni ai rifugi che aderiscono al progetto
Per la sicurezza nel Volo Libero (Parapendio e Deltaplano), principalmente nel caso di voli lunghi (cross) o comunque solitari.

L'8-16 andrà utilizzato in caso di emergenza come canale di comunicazione diretto tra i Soccorritori e il malcapitato (smarrito o infortunato) durante le fasi di ricerca ed eventualmente soccorso (SAR - Search and Rescue) del malcapitato, dopo l'allertamento dei soccorsi con le classiche modalità. Tale impiego è in via sperimentale ed è attuabile esclusivamente con le organizzazioni di soccorso montano che cooperano con il progetto.

Quindi... già tutto previsto e funzionante. ;)

Magari, forse, sarebbe meglio informarsi consultando bene il sito... :P
Giovanni
Referente Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
progetto nazionale "Rete Radio Montana"

ID RRM: ALFA 1


Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 149
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #355 il: 21 Gennaio 2016, 11:02:20 »
ok avevo solo dato un occhiata frettolosa al sito..adesso è chiaro.

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #356 il: 21 Gennaio 2016, 14:12:15 »
Diffondiamo il progetto, ovvero sensibilizziamo quanti più appassionati di montagna possibili in tantissimi modi:

  • Possibilità di inserire un banner nel proprio blog/sito personale
  • Ne parliamo su Forum specifici (tipo questo, ma principalmente specializzati sulla montagna/alpinismo/etc.
  • Utilizzando la nostra pagina Facebook, che ad oggi conta oltre 3000 "Mi piace", con relativa condivisione dei vari nostri post in giro per il social-network
  • Ogni utente può (e dovrebbe) fare il passa-parola "verbale" lungo i sentieri, nei rifugi, anche utilizzando il volantino prelevabile da RERAMONET (quello di cui parlava Giovy)
  • Inoltre il Team di progetto e i Referenti Regionali hanno a disposizione un volantino informativo professionale formato A5 su carta di alta qualità
  • Cartelli Informativi: attualmente stiamo studiando la nuova versione (visto l'aggiornamento dell'ultimo anno), ma già negli scorsi anni erano stati preparati tanti pezzi... Formato A4 orizzontale, stampati su pannelli di FOREX dallo spessore di 0,5 cm, inchiostro resistente alle intemperie e ai raggi UV. Tali cartelli sono costosi, quindi verranno fatti all'occorrenza. Questi verranno installati ESCLUSIVAMENTE una volta ottenuta un'autorizzazione scritta dai proprietari delle bacheche lungo i sentieri! --> QUI puoi vedere un esempio <-- che riporta il vecchio logo del Progetto, ma che tutt'ora è presente nei pressi di una pista di decollo per parapendio vicino casa mia!
  • contattiamo personalmente via e-mail le Organizzazioni/Associazioni di settore; azione ovviamente che durerà tantissimo negli anni... Anche se il passa-parola fa molto, e le avvicina in automatico, e spesso sono loro che contattano noi!

Ovviamente il nostro Sito Internet ufficiale è il "centro nevralgico" in cui tutti convergeranno per capire i particolari del Progetto!
« Ultima modifica: 21 Gennaio 2016, 14:14:59 da Coord. Nazionale RRM »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #357 il: 26 Gennaio 2016, 11:27:26 »
Domenica 24/01/2016. Perso il sentiero nel pomeriggio, un escursionista (LIMA 60) si è trattenuto nei pressi di Monte Gennaro (Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, prov. di RM) oltre l'orario di rientro previsto, ed è stato costretto a proseguire nel buio, senza torcia e con il cellulare scarico, cercando un'alternativa al sentiero iniziale, che poco conosceva. Certo di aver preso un sentiero che lo avrebbe portato in paese, aveva invece seguito un sentiero errato lungo una vallata, che comunque dopo tre ore di tensione e preoccupazione lo ha portato fino al centro abitato. Durante le tre ore è stato supportato via radio da un operatore della Rete Radio Montana, che si teneva pronto ad allarmare il Soccorso Alpino in caso di emergenza. Ferito lievemente sulle mani, ma nulla di grave.


Nel testo del'articolo è presente un link per scaricare una traccia audio contenente alcune registrazioni radio dell'episodio.
« Ultima modifica: 26 Gennaio 2016, 19:28:41 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline michele87

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 85
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • IU3ISL
  • Nominativo: Nominativo Ministeriale: IU3ISL - ReteRadioMontana: F 66 - CB: 1DY001
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #358 il: 28 Gennaio 2016, 16:34:56 »
FOXTROT 66, regione Veneto, presente!


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #359 il: 31 Gennaio 2016, 14:46:27 »
Nella Home Page del sito ufficiale del Progetto abbiamo resa pubblica, anche ai non inscritti, la mappa della situazione in tempo reale che mostra gli Utenti e le Organizzazioni di Soccorso della RRM attivi sul territorio italiano, ovvero sintonizzati sul CANALE 8-16.

Ovviamente vedrete il segnaposto solo se le persone hanno pubblicato in RERAMONET gli estremi delle loro attività. Potrebbero esserci pertanto anche persone all'ascolto oltre a quelle che vedete.

La posizione è approssimativa.
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 492
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #360 il: 31 Gennaio 2016, 14:58:16 »
Ciao Siluc, perdona la mia domanda, da come ho capito la Rete Radio Montana utilizza gli stessi utenti come mezzo di comunicazione tramite le loro radio. Quindi sono gli utenti stessi a comunicare fra loro sul canale 8-16. Se ad esempio io sono in Montagna ed ho un'emergenza inoltrerò la mia chiamata sul canale in questione sperando di essere ascoltato da qualcuno nella mia portata.

La domanda è la seguente: non avete mai pensato alla creazione di una rete di link tipo ad esempio quella di Frn (aperta ai non radioamatori)? Vi consentirebbe di ampliare di molto la portata e di aumentare la % di ascolto in caso di emergenze.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #361 il: 31 Gennaio 2016, 15:24:39 »
Ciao Siluc, perdona la mia domanda, da come ho capito la Rete Radio Montana utilizza gli stessi utenti come mezzo di comunicazione tramite le loro radio. Quindi sono gli utenti stessi a comunicare fra loro sul canale 8-16. Se ad esempio io sono in Montagna ed ho un'emergenza inoltrerò la mia chiamata sul canale in questione sperando di essere ascoltato da qualcuno nella mia portata.

La domanda è la seguente: non avete mai pensato alla creazione di una rete di link tipo ad esempio quella di Frn (aperta ai non radioamatori)? Vi consentirebbe di ampliare di molto la portata e di aumentare la % di ascolto in caso di emergenze.

73's - Michele

Certo che ci abbiamo pensato. Ma non è legale interfacciare una radio PMR-446 ad un PC e veicolare il traffico radio verso internet con il protocollo VOIP; il MiSE-COM lo ha confermato tramite vari comunicati. Dovrebbe essere cosa diversa per la banda LPD, ma non utilizziamo tale banda.

Dato che siamo (per fortuna) sotto l'osservazione di Enti statali ed Istituzioni, non vogliamo di certo fare cose irregolari, perdendo di credibilità e perdendo possibilità per i nostri obiettivi futuri!

Ed inoltre non è utile per un utente che si trova ad esempio in Piemonte ascoltare e comunicare con un utente che si trova in Abruzzo. Le informazioni di sicurezza interscambiate devono essere localizzate nella propria zona!
« Ultima modifica: 31 Gennaio 2016, 15:27:38 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 492
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #362 il: 31 Gennaio 2016, 16:29:40 »
Ok, è giusto quel che dici e non avevo considerato quanto da te riportato. Allora i migliori auguri perché la Rete Radio Montana possa sempre migliorare ed essere utile in caso di emergenza.

73's - Michele
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #363 il: 19 Febbraio 2016, 16:03:59 »
[17/02/2016] Assegnati 1000 Identificativi Radio, segno di un progetto che sta prendendo sempre più piede su tutto il territorio nazionale. Ma non basta. Servono sempre più persone sintonizzate sul CANALE 8-16 della RRM per rendere sempre più fitta e utile la nostra rete-radio.

Le regioni più attive:
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Lazio
  • Veneto
  • Emilia Romagna

Da questa pagina potete invece vedere la rappresentazione grafica delle zone in cui avvengono più collegamenti radio sul CANALE 8-16: Mappa copertura radio effettiva ultimi 2 mesi (possibile caricamento lento della pagina)

Se frequenti la montagna ma ancora non hai richiesto l'assegnazione di un ID personale, puoi richiederlo gratuitamente dalla pagina Come partecipare!
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 129
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #364 il: 19 Febbraio 2016, 16:22:05 »
Ma poi, secondo il mio parere, che ci sia copertura VOIP o Internet, a quello che si è rotto appena adesso una gamba sciando fuoripista sopra a S. Candido gliene frega poco di poter parlare via radio-traslato VOIP con uno del Tennessee, gli interessa di più che qualcuno lo senta a S. Candido e vada alla svelta a tirarlo fuori dai guai. Ecco perché io insistevo per estendere dove e come possibile ai rifugi alpini e ai bar di montagna, oppure alle baite dell Ass.ne Naz.le Alpini l'ascolto e la possibilità di intervenire.
Internet, onestamente, è molto di moda, ma lì non serve. Oppure serve la copertura della rete cellulare, ma spesso in alcune zone di montagna manca. Io sono (meglio ero) solito frequentare la zona del Monte Penna, prov. di Parma. Là, se ti succede qualcosa, diventi un fossile prima che ti ritrovino. Però, quando è aperta la caccia, sia in CB 27 MHz, sia in PMR 446, si sentono un mare di cacciatori (e un rifugio!...), tutti molto esperti conoscitori della zona. Se uno si deve proprio rompere una gamba, se la rompa quando è aperta la caccia al cinghiale...

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe


Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #365 il: 19 Febbraio 2016, 18:08:52 »
Oltre a questo i problemi del Radio-VOIP sono ben altri... E lo stiamo riscontrando in gran parte del Lazio!

Ovvero che questi Gateway sparano non so a quanti Watt e non so con quali antenne, ma anche ad oltre 100 Km dal nodo li senti a fondo scala... Tu senti loro, ma loro non sentono te... E quindi le comunicazioni che escono dal Gateway (anche la semplice coda quando qualcuno rilascia il PTT) coprono utenti anche vicini, e chi disturba neanche se ne accorge......

Avevamo persone in attività alpinistica a quota 2000 metri qualche giorno fa, e non riuscivano a parlarsi a distanza di circa 3 km tra loro (con portata ottica), in quanto un gateway piazzato sull'8-16 copriva le comunicazioni tra queste due persone, nonostante si trovassero a circa 100 Km dal nodo in questione............. Dall'Appennino Abruzzese sentivano discorsi sulle condizioni del tempo in Liguria......... Ma questo è solo uno degli esempi...  :rool: :miiii: :shhhh: :sfiga:

Poi ovvio, gestire dalla Lombardia una situazione che sta avvendendo in Abruzzo non la vedo una cosa utile e performante, per i motivi che dici tu... L'operatore deve conoscere assolutamente, collinetta per collinetta, l'orografia della zona, per mettersi nei panni di chi si trova li!

Comunque già stiamo informando da tempo rifugi, etc... Già alcuni, ad esempio in Piemonte o in Emilia-Romagna (Rifugio Vittoria), ascoltano l'8-16 abitualmente... Credo che il rifugio che ascolti in quella zona è proprio questo (ID: HOTEL 23)!
« Ultima modifica: 19 Febbraio 2016, 18:51:34 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 492
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #366 il: 19 Febbraio 2016, 20:47:47 »
Ciao a tutti, quando avevo fatto riferimento ai Gateway era inteso per offrire una possibilità maggiore zona-zona, quindi non tanto per fare "Qso" o mettere arbitrariamente in contatto più regioni. Chiaramente come giustamente avete sottolineato se un'emergenza è circoscritta ad un'area poco importa se ascolti una regione magari lontana centinaia di km.

Ma prendiamo un esempio pratico: un rifugio non ascolta un utente in difficoltà perché questo è fuori dalla sua portata ottica ma sfortunatamente questo utente è anche fuori dalla portata ottica di altri utenti, morale questo utente colpito da emergenza nonostante abbia una radio è solo.

Se questo utente potesse "vedere" un gateway potrebbe lanciare il suo Sos ed essere quindi ascoltato anche da altre stazioni non in portata ottica visto che le altre stazioni non riceverebbero direttamente lui ma il Gateway.

Oltretutto non è obbligatorio che un sistema sia nazionale, può anche essere regionale infatti su Echolink ci sono alcune reti solo regionali che non sono connesse a circuiti nazionali.

Restando il fatto che il "Canale E"  in banda Vhf della Valle d'Aosta andrebbe a mio avviso riconosciuto su scala nazionale (ma questa è un'altra storia), l'idea dei Gateway può offrire alcune caratteristiche interessanti.

Altro aspetto ancora sarebbe che anche in Italia fosse concessa una banda Uhf con più ampie potenzialità, penso agli Usa che hanno concesso ai cittadini non titolari di licenza di radioamatori, una banda di libero uso nella parte alta delle Uhf dov'è possibile utilizzare ogni genere di antenna e potenze fino a 50 watt e sapete meglio di me che certi limiti pesano.

Purtroppo l'Italia per una questione burocratica e poiché su certe frequenze sono allocati alcuni servizi, non intende al momento rilasciare queste bande in libero uso con tali caratteristiche.

73's - Mike
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #367 il: 19 Febbraio 2016, 21:34:50 »
[...]

Ma prendiamo un esempio pratico: un rifugio non ascolta un utente in difficoltà perché questo è fuori dalla sua portata ottica ma sfortunatamente questo utente è anche fuori dalla portata ottica di altri utenti, morale questo utente colpito da emergenza nonostante abbia una radio è solo.

Se questo utente potesse "vedere" un gateway potrebbe lanciare il suo Sos ed essere quindi ascoltato anche da altre stazioni non in portata ottica visto che le altre stazioni non riceverebbero direttamente lui ma il Gateway.

[...]

Puoi anche "vedere" questo gateway, ma capita che lo "vedi" solo in ricezione, ma non lo agganci in trasmissione (lui trasmette con 10W... Tu neanche con 4 W lo agganci)...

Quello mio, che riporto nuovamente di seguito, è un esempio pratico e reale di pochi giorni fa:

Citazione
Ovvero che questi Gateway sparano non so a quanti Watt e non so con quali antenne, ma anche ad oltre 100 Km dal nodo li senti a fondo scala... Tu senti loro, ma loro non sentono te... E quindi le comunicazioni che escono dal Gateway (anche la semplice coda quando qualcuno rilascia il PTT) coprono utenti anche vicini, e chi disturba neanche se ne accorge......

Avevamo persone in attività alpinistica a quota 2000 metri qualche giorno fa, e non riuscivano a parlarsi a distanza di circa 3 km tra loro (con portata ottica), in quanto un gateway piazzato sull'8-16 copriva le comunicazioni tra queste due persone, nonostante si trovassero a circa 100 Km dal nodo in questione............. Dall'Appennino Abruzzese sentivano discorsi sulle condizioni del tempo in Liguria......... Ma questo è solo uno degli esempi...  :rool: :miiii: :shhhh: :sfiga:

Oppure senti i continui aggancia/sgancia (leggasi "coda") che viene rilanciata dal gateway ogni qualvolta qualcuno (anche che non vedi direttamente) tenta di agganciare il gateway. Anche la coda copre comunicazioni di persone ad appena 2-3 Km da te...

Alla situazione attuale questi gateway sull'8-16 bloccano un vastissimo territorio. E nelle ultime settimane i nostri utenti ce ne danno continua comunicazione. Provano anche a contattare questo "Operivo Delta", ma mai ricevono risposte. Anzi, vengono coperti.

Ripeto, due persone distanti tra loro meno di 5 km (e in portata ottica) non riescono a comunicare, nonostante siano lontani anche 100 km dal gateway (illegalissimo) sito in Roma Città. Se una di queste due persone fosse stata in una situazione di emergenza, avrebbe sicuramente ascoltato le condizioni meteo della Liguria :rool:, ma non sarebbe riuscita a contattare né il Gateway (perhè lontano) né l'altro alpinista della RRM (in quanto veniva coperto dalle comunicazioni liguri di continuo = canale "busy"). Fate vobis  :down:

Poi ovvio, la burocrazia italiana non aiuta!!!
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline uw21

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 406
  • Applausi 14
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • FreeRadioNetwork Italia
RETE RADIO MONTANA
« Risposta #368 il: 20 Febbraio 2016, 02:19:10 »
beh... se tornava la coda forse il gtw ascoltava questi operatori...
ti contraddici da solo: prima affermi e accusi che questo ILLEGALISSIMO
gateway trasmette con potenze e antenne ASSURDE tanto da farsi ascoltare ma da non riceverti.. pero poi dici che la coda che torna quando ti da conferma di AVVENUTO AGGANCIO copre i segnali... ma che t'avrá mai fatto de male sto gateway sul 8 pmr simò?:D
 
inoltre non credo che il canale 8/16 sia un canale riconosciuto a livello ministeriale come soccorso alpino o canale di emergenza per la popolazione.. Oppure assegnatovi in statuto esclusivo,
primario, secondario o simile... quindi, come
se il bambino sul canale 1 ti da fastidio, ti da noia anche il gateway sull'8, spostati sul 7. sul 6... probabilmente le vostre sporadiche comunicazioni non turbano nessuno altrimenti gia si era provveduto
a spostare la frequenza del gtw.. mica bisogna litigarci le frequenze..
diventerebbe molto infantile
  non ce bisogno di sparare a zero su sistemi che lavorano a 0.5W su un grattacielo.. consideriamo inoltre che essendo altissimo riceve segnali da ogni parte di roma.. e provincia vista l'ottica a 360º
libera.. i segnali lontani potrebbero essere anche coperti da altri utenti pmr con subtono diverso in zona di copertura.. dato il largo bacino di utenza del gateway per questo ne vanno aggiunti altri per aumentare ipunti di ascolto. Non so se voi, per "radio" conoscete solo il fare prove tra una collina e l'altra in pmr oppure avete studiato qualcosa in merito.. piu sali di frequenza piu si va a portata ottica.. in 446 mi sento
di affermare caldamente che l'altezza e la portata ottica si prende un bel 80% di merito sull'aria di copertura
in termini di distanza, stento a credere che due operatori a 5km di distanza a 100km dal gateway non riescano a parlare tra di loro... ma dai.. nemmeno se gli punti 150W in direttiva.. questo scredita tutto quello che hai detto.. anche una persona che si é letta solo due pagine di "radiotecnica per radioamatori" e abbia un minimo di esperienza capirebbe che si tratta di una dichiarazione piu che mendace

Attenzione caro Simone Lucarini a muovere affermazioni o accuse di illegalità e sistemi fuori legge senza prove..

tengo ad aggiungere un pensiero personale inerente alla discussione.

è meglio ascoltare una comunicazione di emergenza anche dall'altra parte del mondo, ma con una buona probabilità di successo piuttosto che da un fantomatico conoscitore della zona e della collina che però accende la radio 1 volta al mese.. perché ahime ognuno ha la sua vita oltre al monitoraggio.. invece, incanalare tutti i punti di ascolto in rete voip aumenta la percentuale di ascolto.. e sicuramente quando si tratta di vite umane la priorità è questa
.
Non interverrò più su questa discussione

73
« Ultima modifica: 20 Febbraio 2016, 03:06:42 da uw21 »
Protezione Civile Nostrum
saluti sparsi a tutti


Offline uw21

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 406
  • Applausi 14
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • FreeRadioNetwork Italia
RETE RADIO MONTANA
« Risposta #369 il: 20 Febbraio 2016, 02:27:15 »
-
« Ultima modifica: 20 Febbraio 2016, 03:04:09 da uw21 »
Protezione Civile Nostrum
saluti sparsi a tutti

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #370 il: 20 Febbraio 2016, 10:30:42 »
Momento, momento, momento, momento... Hai frainteso quello che ho scritto se dici cosi. Questi alpinisti ascoltavano si le code, ma quelle provocate da altre persone. Il gateway genera un "bianco" di un secondo (circa) quando qualcuno lo impegna, o sbaglio? Questo "bianco", chiunque sia l'utente che prova ad impegnarlo, viene rilanciato a tutti quanti gli utenti sintonizzati. Quindi magari ascolti la coda dovuta all'aggancio di qualche altra persona. Non vedo assolutamente contraddizioni sinceramente!!!

Io da casa faccio fatica a ricevere persone che stanno a meno di un km da me, dall'altra parte del paese... Mentre a voi vi ascolto quasi fondo scala (e da dentro casa)... E conosco molto bene l'orografia che mi circonda... In direzione di Roma ho vari centri abitati e una serie di colline, che Roma neanche me la fanno vedere!

Ho fatto anche un test qualche mese fa... Con un Kenwood pmr446 professionale un mio amico è salito su Monte Mario con vista libera verso est. Con il mio Intek mt-5050 non sono riuscito a parlarci, ma neanche a sentirlo.... eppure Monte Mario credo sia ancora più alto di questo grattacielo che ospita il vostro Gateway... Oppure a Roma esiste un grattacielo più alto dei 139 metri di Monte Mario?

Ovvio che non abbiamo l'esclusiva sull'8-16. Chi l'ha mai detto questo? Poi va be, c'è un lungo discorso etico-morale dietro che non sto qui a spiegarti. Il Segretario del vostro gruppo sa bene tutto quanto, in quanto c'è stato uno scambio di e-mail in merito.

Il bambino o qualsiasi altra persona è molto raro che sul ch 8 abbia impostato proprio il subtono 16... È raro, e comunque con radio che peccano di antenna, per l'uso che ne fanno non disturbano affatto.

Diverso è per un gateway che spara tanto e bene. Che blocca mezzo Lazio quando rilancia qualsiasi tipo di comunicazione (anche l'eventuale coda dovuta all'aggancio di qualsiasi persona in portata del gateway), che sovramodula tutto!

E dai, da casa sovramodulate una persona in cima al Monte Guadagnolo (1218 m) che oltre ad averlo (io da casa) in portata ottica, mi è anche molto più vicino rispetto a Roma...

Poi ripeto, delle persone oltre a non riuscire a parlare tra di loro a distanza reciproca di meno di 5 km, ma lontani circa 100 km dalla città di Roma, ascoltavano comunicazioni provenienti dal gateway quasi a fondo scala. Queste persone tentavano la chiamata verso "Operativo Delta", più volte, senza mai ricevere risposta. Quando 1 secondo prima i vostri operatori stavano parlando. E anche un secondo dopo il tentativo di chiamata stavano parlando. Poi passaggi/chiacchierate di quasi un minuto.

Fidati, so più di quanto immagini, e di prove ne ho eccome, altrimenti non starei qui a parlarne! Quindi evitiamo di fare discorsi da morale o di portare l'attenzione altrove. Ergo, non prendiamoci in giro ;-)

Come già detto ci vengono comunicate difficoltà nel comunicare anche a pochi km. Anche la coda stessa è un danno. Un danno su larga scala territoriale. Non disturba me, ma disturba moltissime persone! Questo è!

E se pensi che giochiamo con la radio, che facciamo prove da collina a collina, etc. etc. peccate solo di superbia. Sul territorio nazionale l'8-16 viene impegnato per scopi ben precisi. Ovvio, al nord più che altro. Ma anche nel Lazio personalmente ho prestato supporto radio ad una persona che si è smarrita al buio in montagna, telefono scarico, senza torcia, che fortunatamente se l'é cavata solo con qualche ferita non grave durante la discesa dalla montagna.

Apparte che c'è una comunicazione ufficiale del MISE-COM che dichiara che non è consentita la creazione di un Gateway Radio-VOIP in banda PMR-446, quindi in teoria non siete in regola neanche se sul grattacielo avete messo un Brondino da 30 Euro... Ma questo sinceramente non spetta a me verificarlo e non mi interessa... Ma comincio a innervosirmi quando non riesco a dialogare (e parlo a nome di molti utenti della RRM) con persone a me abbastanza vicine, in quanto sono coperto da bianchi/code o comunicazioni provenienti da altre regioni... Non riesco a parlare a 5 km, ma sento gente dalla Liguria xD

Ma se la vostra organizzazione è così preparata, perché non scegliere un'altra combinazione CH/CTCSS? Di 8x38 combinazioni proprio la 8+16 avete scelto... sarà facilissimo per voi divulgarla... Vabe, questo è un altro discorso!

Come già detto anche via radio sull'8-16, non so se mi avete sentito quelle 2 volte quando parlavo al vento, se continueremo a non riuscire a comunicare sulle brevi-medie distanze e se continueremo ad essere sovramodulati, andremo a chiedere lumi sul perchè agli uffici centrali a Roma, con annesse "informazioni" che stiamo raccogliendo anche con l'aiuto dei vari utenti della RRM. Se quindi tali infrastrutture sono regolari... Ci terremo i disturbi e via!

Sono dell'idea che se qualcuno riceve questo gateway posizionato su un grattacielo, allo stesso modo questo qualcuno riuscirà a raggiungere reciprocamente il gateway, soprattutto se l'apparato usato è un buon PMR446 di quelli professionali.

Parli di utilità in emergenza dei gateway... Se quegli alpinisti stavano in pericolo quel giorno, "Operativo Delta" non li riceveva. Anzi, gli parlava direttamente sopra... Quindi dove sta l'utilità?

Io non sto accusando nessuno... Io espongo semplicemente ciò che stiamo riscontrando effettivamente da un po di tempo.. Se poi ognuno è apposto con la sua coscienza ben venga!

Accusa è se dico "uw21" dice "c@sz0" in radio... ma se dico "non si dice c@zs0 in radio" espongo un opinione personale.
« Ultima modifica: 20 Febbraio 2016, 17:41:01 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #371 il: 24 Febbraio 2016, 22:18:24 »
Aggiornamenti degli ultimi giorni...

[16/02/2016]
Comunichiamo che è stato attribuito l'incarico di Referente Regionale LIGURIA all'utente "DELTA 1".



Si occuperà principalmente dell'assegnazione degli Identificativi Radio agli appassionati della montagna residenti nella Regione Liguria, oltre che a sensibilizzare quante più persone possibili all'impiego del CANALE 8-16 in montagna, contribuendo così ad estendere la Rete Radio Montana nel suo territorio di competenza. Curerà inoltre i rapporti con organizzazioni ed istituzioni locali.


[17/02/2016]
Assegnati 1000 Identificativi Radio (oggi 24/02 siamo già a 1018), segno di un progetto che sta prendendo sempre più piede su tutto il territorio nazionale. Ma non basta. Servono sempre più persone sintonizzate sul CANALE 8-16 della RRM per rendere sempre più fitta e utile la nostra rete-radio.

Se frequenti la montagna ma ancora non hai richiesto l'assegnazione di un ID personale, puoi richiederlo gratuitamente dalla pagina Come partecipare. Contestualmente all'acquisizione dell'ID, vi verrà dato accesso al nostro Sistema Informativo-Gestionale (RERAMONET), che contiene importanti strumenti necessari per interagire con la Rete Radio Montana, ovvero con i suoi utenti!


Ricordiamo infine che potete consultare la mappa che mostrerà le zone in cui la RRM è più utilizzata qui: Copertura radio effettiva ultimi 2 mesi ... Questa mappa è aggiornata in tempo reale prelevando i dati da RERAMONET (dati che sono stati pubblicati, confermati dal richiedente e quindi validati). Caricamento della pagina lento a causa della mole di dati che la pagina contiene.
« Ultima modifica: 24 Febbraio 2016, 22:39:21 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline PCRefresh

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 121
  • Applausi 16
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Centro Assistenza Informatica
    • E-mail
Re:RETE RADIO MONTANA
« Risposta #372 il: 25 Febbraio 2016, 09:56:08 »
Ciao siluc
Volevo chiederti qualche info datosi che nella mappa ho visto un punto su Via dei Laghi (RM)
Conosco molto bene quelle zone, infatti di tanto in tanto esco in escursione sulla catena dell'Artemisio.

Il nodo più vicino (via dei Laghi), in relazione all'area montuosa, è molto ma molto basso. E' posizionato a circa 600Mtsln mentre le cima vanno da 700 a 950Mtslm
Che copertura effettiva esiste?

Per quanto riguarda una richiesta d'aiuto di chi non è un amatore di radio ma la utilizza per altri scopi (come per restare in contatto col proprio gruppo).
In caso di necessità si può agganciare al 8-16 senza essersi prima registrato?
Questa cosa non mi è chiara e non ho trovato riferimenti sul sito.




Offline siluc

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 371
  • Applausi 96
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Progetto nazionale "Rete Radio Montana"
  • Nominativo: LIMA 1 (RRM)
!
« Risposta #373 il: 25 Febbraio 2016, 10:32:26 »
Ciao siluc
Volevo chiederti qualche info datosi che nella mappa ho visto un punto su Via dei Laghi (RM)
Conosco molto bene quelle zone, infatti di tanto in tanto esco in escursione sulla catena dell'Artemisio.

Il nodo più vicino (via dei Laghi), in relazione all'area montuosa, è molto ma molto basso. E' posizionato a circa 600Mtsln mentre le cima vanno da 700 a 950Mtslm
Che copertura effettiva esiste?

Per quanto riguarda una richiesta d'aiuto di chi non è un amatore di radio ma la utilizza per altri scopi (come per restare in contatto col proprio gruppo).
In caso di necessità si può agganciare al 8-16 senza essersi prima registrato?
Questa cosa non mi è chiara e non ho trovato riferimenti sul sito.
Parti dal presupposto che se hai copertura telefonica, la richiesta d'aiuto la devi assolutamente fare chiamando il 112 (da qualche mese in provincia c'è il NUE). E sull'Artemisio, almeno Vodafone, prende sempre!

Quei puntini che vedi sulla mappa sono le posizioni dalle quali un nostro utente ha collegato un altro utente. Pertanto ogni puntino rappresenta una persona in ascolto radio o da casa, o durante un'attività outdoor.

Il puntino che vedi tu, molto probabilmente dovrebbe essere LIMA 90, che fa spesso ascolto dalla zona di Velletri, o da casa, o in escursione nelle zone circostanti. Comunque sia ci sono altre persone in quella zona che potresti ricevere! Ma ripeto, se ti capita un incidente e ti prende il cellulare, chiama il 112... Il CANALE 8-16 come, da nostri obiettivi, puoi regolarmente usarlo per l'interscambio di informazioni utili e per comunicare agli utenti l'inizio o il termine dell'attività.

Per quanto riguarda il non essere radioamatore a noi non importa... Il Progetto è dedicato agli appassionati di montagna, non agli appassionati di radio.

Ovviamente puoi usare il CANALE 8-16 anche senza essere titolare di un ID da noi rilasciato, perchè la frequenza è pubblica e non a noi riservata. Avere l'ID significa partecipare attivamente al Progetto. Se non hai l'ID semplicemente non fai parte del Progetto. Ti chiediamo però, cortesemente, per un fattore etico-morale, di non utilizzarla per scambiare "4 chiacchiere"!

Se frequenti spesso la montagna, ti invitiamo comunque a richiedere un ID, che ti darà anche accesso a RERAMONET, con il quale mettiamo a disposizione strumenti utilissimi ad incrementare le possibilità di contatto radio in montagna durante le attività outdoor (alpinismo, escursionismo, etc.), oltre che ti permetterà di accedere al database degli utenti, per capire chi potresti avere intorno a te!
« Ultima modifica: 25 Febbraio 2016, 10:39:51 da siluc »
Simone
Fondatore e Responsabile Nazionale della Rete Radio Montana

ID RRM: LIMA 1

Offline PCRefresh

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 121
  • Applausi 16
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Centro Assistenza Informatica
    • E-mail
Re:!
« Risposta #374 il: 25 Febbraio 2016, 12:54:24 »
Se frequenti spesso la montagna, ti invitiamo comunque a richiedere un ID, che ti darà anche accesso a RERAMONET, con il quale mettiamo a disposizione strumenti utilissimi ad incrementare le possibilità di contatto radio in montagna durante le attività outdoor (alpinismo, escursionismo, etc.), oltre che ti permetterà di accedere al database degli utenti, per capire chi potresti avere intorno a te!

L'intenzione c'è ma a quanto pare il sito non consente di iscrivermi perché non ho un email su piattaforma pubblica.
E' citato: Indirizzo e-mail (privato su Gmail, Yahoo!, Hotmail, etc. e non ...@tuosito.xx o ...@tuaazienda.xx)

Io sono intestatario di 5 domini e quindi utilizzo le rispettive mail, ovviamente non utilizzo piattaforme pubbliche anche perché mi creano rogne per l'interfacciamento con Outlook.
Che faccio ne creo uno fittizzio che poi abbandono fregandomene?
Bel controllo dopo che viene richiesto anche il CF.

Scusa ma questo servizio lo vedo fatto un po' a "pizza e fichi" Lo devo capire meglio.

In quanto a copertura cellulari, ti garantisco che esistono tantissime zone d'ombra dove non funziona veramente nulla!