Autore Topic: Radioamatore che parla con un pirata  (Letto 5047 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dracula

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 178
  • Applausi 21
    • Mostra profilo
Radioamatore che parla con un pirata
« il: 26 Maggio 2013, 17:44:13 »
Giusto oggi ho sentito una cosa che ammetto mi ha lasciato perplesso, 1 radioamatore ha parlato con un utente che non ha dichiaro la sigla, deduco quindi fosse un pirata, alla fine del qso tra i due,  è intervenuto un altro radioamatore che ha detto di voler segnalare la cosa all'ari.

Ora, a prescindere dalle considerazione etiche,  è davvero una cosa che può sanzionare il radioamatore che ha interloquito con il presunto pirata?


Saluti!


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16523
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #1 il: 26 Maggio 2013, 17:51:58 »
73 a tutti, sì, anche se può sembrare anacronistico il regolamento vieta il qso con chi non è radioamatore e salvo eccezioni ( comunicazione di soccorso ecc...) se il corrispondente non dà il nominativo o ne dà uno falso bisogna interrompere il qso, ora è da vedere se veramente il pirata è tale o se è un radioamatore che per negligenza non dà il nominativo perchè spesso e volentieri oltre ai radioamatori precisi e corretti ci sono anche quelli che non dicono mai il nominativo oltre a non rispettare un minimo di decoro, non sò a che frequenza hai ascoltato ma se era 7070 ne sentirai ancora perchè lì spesso ( aggiungo pultroppo...)  si ascoltano cose fuori dal mondo radioamatoriale ma sono tutti radioamatori patentati da parecchio...

Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3696
  • Applausi 627
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #2 il: 26 Maggio 2013, 18:17:15 »
Giusto oggi ho sentito una cosa che ammetto mi ha lasciato perplesso, 1 radioamatore ha parlato con un utente che non ha dichiaro la sigla, deduco quindi fosse un pirata, alla fine del qso tra i due,  è intervenuto un altro radioamatore che ha detto di voler segnalare la cosa all'ari.

Una volta se si veniva beccati in comportamenti scorretti, a fare discorsi non pertinenti o qualunque cosa (che oggi farebbe sorridere) si era radiati dall'ARI con disonore (se si era soci, ovviamente).
C'era anche un servizio di ascolto del Ministero che inviava il verbale con la sanzione pecuniaria a quei radioamatori che commettevano infrazioni di qualunque genere.

Ciaoo
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/


Offline cimabue

  • 1RGK024
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7199
  • Applausi 85
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK024
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #3 il: 26 Maggio 2013, 18:18:33 »
come giustamente hai detto, davj, questo una volta.

Offline Dracula

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 178
  • Applausi 21
    • Mostra profilo
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #4 il: 26 Maggio 2013, 18:18:52 »
Interessantissima questa cosa, vi ringrazio tanto, a dire il vero non ho capito se il pirata lo fosse davvero, ma ero rimasto basito dall'atteggiamento dell'altro radioamatore. Tuttavia però fossi stato nel radioamatore che ha parlato con quell'utente avrei "preteso" il nominativo, visto che lui si è identificato, ma non tanto per questioni amministrative, ma proprio per educazione.

Grazie mille come sempre!

Aggiungo e confermo, che era proprio in quelle frequenze 7xxx
« Ultima modifica: 26 Maggio 2013, 18:21:05 da Dracula »


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16523
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #5 il: 26 Maggio 2013, 18:36:31 »
73 a tutti, è come sparare sulla croce rossa... a 7070 spesso ci sono gruppi di radioamatori che se và bene dicono il nome perchè spesso nemmeno usano quello e fanno a gara a chi la spara più grossa quindi  tutto meno che un corretto qso radioamatoriale, poi arrivano gli scieriffi della frequenza ( che fanno comunque lo stesso pessimo gioco...) e per finire facciamo la figura dei cattivi radioamatori quando arrivano radioamatori stranieri della stessa pasta e tra disturbi e insulti trasformano il tutto in uno spettacolo di pessimo gusto, la colpa è di tutti i partecipanti, e hai voglia a mandare lettere di diffida, lì c'è gente che  è talmente quadrato che se ne frega e continua imperterrito a offendere chiunque chi gli capita a tiro, se vuoi un consiglio passa oltre con il vfo e non prendere per esempio queste situazioni che  NON sono quello che dovrebbe essere l'attività radioamatoriale...

Offline cimabue

  • 1RGK024
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7199
  • Applausi 85
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK024
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #6 il: 26 Maggio 2013, 18:38:37 »
praticamente è come essere sulla 27 Mhz


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16523
  • Applausi 424
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #7 il: 26 Maggio 2013, 18:56:26 »
praticamente è come essere sulla 27 Mhz
73 a tutti, decisamente peggio, a mio modesto parere sul cb senti più bestemmie e rutti ma meno litigi, dipende tutto dai personaggi perchè pultroppo non si fanno mancar niente...

Offline FoxG7

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5135
  • Applausi 200
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: FOX per la banda PMR446
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #8 il: 30 Maggio 2013, 11:41:34 »
73 a tutti, decisamente peggio, a mio modesto parere sul cb senti più bestemmie e rutti ma meno litigi, dipende tutto dai personaggi perchè pultroppo non si fanno mancar niente...

Beh, da queste parti (Toscana) forse le cose vanno un pochettino meglio (almeno sui ponti in VHF e UHF che sento con il mio modesto Rx): raramente sento non radiamatori (Pirati  :mrgreen: ) che transitano sui ponti per cercare un QSO con radiamatori e se qualche volte capita, il QSO si conclude più o meno sempre con le stesse frasi, tipo che non è possibile accedere ai ponti senza patente, che non è difficile l'esame, etc.... ;-)

Ci son invece purtroppo tanti "portantari" o "ruttatori" che accedono ai ponti per disturbare volutamente i vari QSO... :P

Anche qua spesso i QSO vanno su argomenti che esulano abbastanza dalle tematiche radiamatoriali, ma penso che sia così un po' d'appertutto...... ;-)
« Ultima modifica: 30 Maggio 2013, 11:46:48 da FoxG7 »
radioamatore e operatore in banda PMR446- QTH loc. JN53RR, Toscana, Italia


JulioMN

  • Visitatore
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #9 il: 21 Novembre 2016, 23:56:28 »
Domanda: ed ai radioamatori noti che si comportano male cosa succede? Niente? Il mondo è diventato una giungla senza regole o qualcuno controlla?
Scusate l'ingenuità della domanda, ma sono un nuovo radioamatore in attesa di nominativo e mi incuriosisce sapere come stanno le cose......

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #10 il: 22 Novembre 2016, 00:35:17 »
Domanda: ed ai radioamatori noti che si comportano male cosa succede? Niente? Il mondo è diventato una giungla senza regole o qualcuno controlla?
Scusate l'ingenuità della domanda, ma sono un nuovo radioamatore in attesa di nominativo e mi incuriosisce sapere come stanno le cose......

Frequento le onde radio da circa 30 anni e ne ho ascoltate di cotte e di crude ma non parlerei di "Jungla senza regole". Le regole ci sono e sono in molti a rispettarle, poi c'è chi va un po diciamo borderline e chi invece la fa proprio fuori dal vaso. Come stanno le cose? Bah dipende dai punti di vista. Certamente potrebbero andar meglio ma io nel mio piccolo sono ottimista e non mi lamento e credo che la maggioranza dei Radioamatori (ma anche dei Cb) siano persone corrette e interessate.

Il consiglio che sento di darti a parte farti i miei più sinceri auguri per una florida attività radiantistica, è di non farti abbattere dalle delusioni che potranno capitarti sia nei Qso/Dx che per motivi tecnici (un'antenna che va male o altro). Prendila sempre con ottimismo e valuta quest'hobby per la passione che ci metti e per le persone corrette e interessate che conosci, tutto il resto lascia il tempo che trova.

Io sono in radio da quando ho 11 anni e da allora a parte alcune pause dovute a cambi di casa la mia passione per la radio non è mai diminuita anzi, sono più interessato di prima.

Auguri per tutto :up:

73's - Michele 




Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #11 il: 22 Novembre 2016, 05:03:24 »
Buon giorno.

Le norme ci sono, la non applicazione non esclude la stessa nel caso.
Ci vogliono decreti legge per abolire una legge; UNA VOLTA, non esima o annulla nulla.

Il mondo dei controlli presso le TLC,  a fronte di casse ministeriali esigue, sistemi di rete internet ed altro di informatico, ha posto i controllori a dover far fronte ad una linea di controllo vastissimo.

La scelta di chi controlla, oggi ha come priorità Internet e le truffe on line, in seconda battuta e si muovono, le frequenze protette a pagamento, ministeriali e di enti.

La terza battuta approda al mondo HAM; frequenze non protette, solo tutelate all'uso assegnato esclusivo o condiviso.
Qui ci vuole OGGI, una denuncia e una firma, poi la gestione passa al MISE, il quale pone un fascicolo, non si muovono subito, dopo tot tempo chiamano il denunciante chiedendo se avesse novità di fine disturbo o di continuità.
Il denaro per muovere mezzi e trasferte debbono essere ormai oculatamente pezzate da note giustificative serie.
A suo tempo che non c'era la rete informatica, tutti convergevano sulle onde radio, qualcuno che scrive qui, esempio, negli anni 80, registrava per un ente militare e dava bobine "Geloso" anche a Forte Braschi, ma c'era anche a suo tempo il problema della cortina di ferro e ventata invasione sovietica probabile, la quale negli anni primi 80, potenzialmente avevano mezzi e uomini per invadere l'ovest Europa in 12 ore.
Cose che i cittadini normali non hanno mai saputo, pubblicamente.
Quindi centinaia di ore in radio ovunque e dovunque per segnali da ascoltare, anche la 45 e 88...
presso le Stazioni Segnali.

Quindi la modernità ha posto altra tipologia primaria di controllo.

Per i pirati, sono pochi quelli che disturbano, il disturbatore professionale è il patentato, sentendosi protetto dalla licenza.

In VHF molti parlano anche solo con i nomi, adducendo che sono QSO sempre soliti con i soliti, quindi omettono illegalmente il nominativo, inizio, fine, ed ogni tot minuti si deve dire il nominativo per legge.

Poi ci sono, SENTITO IO STESSO, degli esentati per titoli, i quali in forma espressamente ludica, omettono il log, nominativi, vivendo la radio così per diletto passatempo, quando è un passatempo tecnico però.
Egual modo in HF, testuali parole...per fare un po' di casino basta un 140, siamo sempre tra noi i nominativi non servono...

Sommando gli O.M. divenuti liberi CB in banda O.M. come user's, agli ultimi, non tutti meno male, quali risultati abbiamo ?

I signori menzionati sulla banda 40, parlano anche sulla 45, dichiaratamente, come uno ad esempio, facente il professore a 7070 di etica, poi a 6585 di tutto, vero Gianbattista ?
Ed altri negli anni.

Il problema è, denuncia e firma, caratterialmente l'italiano per indole, vuole che si prendano provvedimenti ,ma non firma nessun foglio, per non avere grane.

Reo chi lede, reo chi omette, CORREO CHI NON FIRMA.

Per stato di necessità, art.54 del C.P. una radio si usa, senza essere punibile se non autorizzato.

Infine, le norme non sono state abolite, finchè va bene va bene...se va male fanno pagare tutto dall'inizio.





« Ultima modifica: 22 Novembre 2016, 05:07:38 da IZ1PNY »

Offline StratocasterDG

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 491
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2IJZ
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #12 il: 22 Novembre 2016, 09:35:57 »
A suo tempo che non c'era la rete informatica, tutti convergevano sulle onde radio, qualcuno che scrive qui, esempio, negli anni 80, registrava per un ente militare e dava bobine "Geloso" anche a Forte Braschi, ma c'era anche a suo tempo il problema della cortina di ferro e ventata invasione sovietica probabile, la quale negli anni primi 80, potenzialmente avevano mezzi e uomini per invadere l'ovest Europa in 12 ore.
Cose che i cittadini normali non hanno mai saputo, pubblicamente.

Due minuti di volo circa dalla ex-Jugoslavia, con tempi di decollo su allarme entro i 5 minuti.
Il record di scramble e aggancio dell'obiettivo credo sia 2 minuti e mezzo.
Arrivata la distensione hanno portato a 15 minuti, ora non saprei viste le ultime "manovre".
By the way, non so fino a che punto si possa scendere verso i 5: lo spillone l'accendevi e partivi, il typhoon (e tutti quelli dell'era moderna) hanno bisogno di tempo per avviare l'elettronica e preparare i sistemi (la piattaforma giroscopica è quella più problematica da questo punto di vista).
Francesco - IU2IJZ


JulioMN

  • Visitatore
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #13 il: 22 Novembre 2016, 10:19:28 »
A nessuno di voi è mai capitato "bullismo radiantistico"?


inviato iPhone using rogerKapp.
« Ultima modifica: 22 Novembre 2016, 10:28:43 da 1RGK552 »

Offline andrew_onfire

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 100
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1FRI-1906
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #14 il: 22 Novembre 2016, 10:28:24 »
io dico, volete portare avanti discussioni da bar? bene, c'è il telefono! non i 40m! fatevi un giro vicino i negozi cinesi e fate una scansione veloce sui 460 MHz, parliamone... come dice PNY, nessuno si mette a fare il paladino della giustizia, ok, ma gli enti che dovrebbero controllare il settore TLC controllano internet? suvvia, non scherziamo, non basterebbe 10 volte lo stesso personale..
scusate lo sfogo, proprio ieri mi sono ritrovato ad ascoltare per caso comunicazioni di servizio in cinese/ dialetto calabrese per parecchio tempo e la cosa mi ha lasciato un po perplesso..in questi casi cosa si può fare? (in frequenze HAM intendo) girare il vfo e ignorare, cercando di convivere con questi inconvenienti..stesso discorso per le strade: se un paio di automobilisti non sanno guidare non è che non esco più, certo da fastidio ma è così..speriamo intensifichino i controlli.. intanto proseguiamo la nostra attività  :birra:


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #15 il: 22 Novembre 2016, 11:28:01 »
Stratocaster, ormai con la deframmentazione del zona est europe, ci pensano a litigare tra loro.
Anzi la più potente Russia cerca di dominare politicamente i satelliti ex URSS ormai autonomi, di cosa poi ?
Delle caserme del posto, basi del posto nucleare del posto.
Ma GAZPROM comanda tutti...anche noi.

Comanda anche noi di qua, le scorte nazionali, presumo tu sappia dove sono locate, in quelle caverne nel sottosuolo impermeabili, quanto durerebbero, poi solo per motivi bellici e semi catastrofi si possono usare.

La news è che siamo in guerra, informale e non scritta contro un unico bersaglio, non schieramenti ma guerriglia urbana.
Le missioni di pace, sono sempre più soventemente targate "combat", una parola che al cittadino magari dice nulla...ma tu sai bene che questa breve parola vuol dire moltissimo in un capitolato fatto da migliaia di parole, solo una ...

Ola RGK552, il bullismo c'è, definito per tipologia e età in stalking e minacce private.

73'.

Andrew-onfire, meglio 5 euro noi O.M. o 12 per i CB, oppure 100 euro l'anno per tutti e contribuire ai controlli, maggiormente a beneficio per tutti ?




Offline andrew_onfire

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 100
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1FRI-1906
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #16 il: 22 Novembre 2016, 11:51:50 »
meglio 5 euro noi O.M. o 12 per i CB, oppure 100 euro l'anno per tutti e contribuire ai controlli, maggiormente a beneficio per tutti ?
ecco che abbiamo sfoderato il problemone HI... dobbiamo pagare per essere tutelati... c'è da dire che dobbiamo convivere anche con inconvenienti del caso...


Offline StratocasterDG

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 491
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU2IJZ
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #17 il: 22 Novembre 2016, 11:55:45 »
Comanda anche noi di qua, le scorte nazionali, presumo tu sappia dove sono locate, in quelle caverne nel sottosuolo impermeabili, quanto durerebbero, poi solo per motivi bellici e semi catastrofi si possono usare.

non esattamente ma so che sono gli ex giacimenti nostrani ormai vuoti e usati come serbatoio

La news è che siamo in guerra, informale e non scritta contro un unico bersaglio, non schieramenti ma guerriglia urbana.

più che confermo

Ola RGK552, il bullismo c'è, definito per tipologia e età in stalking e minacce private.

Tornando IT perchè altrimenti mi richiamano, nientemeno minacce? private? la cambiano l'aria nella stanza della stazione, si? perdonatemi la franchezza, ma bisogna essere dei bei frustrati per arrivare a questo punto



Andrew-onfire, meglio 5 euro noi O.M. o 12 per i CB, oppure 100 euro l'anno per tutti e contribuire ai controlli, maggiormente a beneficio per tutti ?

Urca....famo un 50ino dai, 100 sono un po' tanti  ;-)

ecco che abbiamo sfoderato il problemone HI... dobbiamo pagare per essere tutelati... c'è da dire che dobbiamo convivere anche con inconvenienti del caso...
eh.....i tempi purtroppo sono cambiati, è cambiata tutta la struttura della PA come anche l'inserimento di vari "mercati", risorse scarse, l'obolino è lì a far capolino.
Francesco - IU2IJZ

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #18 il: 22 Novembre 2016, 12:35:29 »
A volte, direi sempre, questo discorso ritorna ed è infinito nella sua durata tanto che alla lunga "annoia". Le leggi ci sono, farle rispettare è un'altro discorso. Anzi aggiungerei che finchè i pirati/disturbatori stanno su bande radioamatore , specie se in portatile, impossibile beccarli o sanzionarli.

A dire il vero finchè stanno li' ne al MISE ne agli altri enti gliene frega nulla. Detto prima: i disturbatori spesso sono patentati, i pirati o sono radiomatori pigri o che si sentono sul piedistallo o appassionati che per vari motivi non hanno patente. In questo scenario serve seplicemente autodisciplina, educazione e pazienza.

La regola dice che non si dovrebbe parlare con un'utente dell'etere che non abbia e dica il proprio nominativo ma è anche vero che non tocca a me verificare se il nominativo sia corretto o meno...cioe' se un pirata si annuncia con un nominativo coerente ma fittizio non posso saperlo.

Se uno invece proprio non lo dice e' diverso ma lì subemtra un po' di sana automoderazione, si puo'/deve ricordare come stanno le cose , cioe' che non puo' trasmettere, ma non ergersi a sceriffi dell'etere.

Diverso e comune è il discorso delle ruote abituali cioe' quelle dove sono sempre i soliti 4. Magari si chiamano per nome e non ripetono il nominativo ad ogni passaggio.
Su questo ho aperto molte volte la parentesi evidenziando che la normativa prevede di dire il proprio nominativo in apertura e chiusura del QSO ed in media ogni 5/10 minuti. Non è scritto da nessuna parte che debba ad ogni passaggio ripeterlo ne tantomeno che debba ripetere quello degli altri (anche quando messi a log). Purtroppo in molti (scusate la cattiveria) eccedono di zelo e ti trovi in ruote formate solo da nominativi e zero contenuti..... la virtù stà nel mezzo.

Per disturbatori e pirati..suvvia si gira il VFO o si spegne la radio. Alla fine e' un hobby ci sono cose più importanti che combattere contro i mulini a vento :-)

73,
Pietro.


JulioMN

  • Visitatore
Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #19 il: 22 Novembre 2016, 12:37:40 »
Insomma...il dibattito mi sembra piuttosto acceso.
Personalmente pagherei una tassa annuale più alta, se sapessi che questo contribuisce ad aumentare il livello di sicurezza.
Attenzione, non mi sto riferendo ai disturbatori o al portantaro e nemmeno al pirata fuori banda; se un operatore parla fuori banda, al di fuori delle regole deve accettare il fatto che appunto di regole non ce ne sono..........
L'espressione "bullismo radiantistico" è forte, ma definisce molto bene il concetto: operatori che si comportano male in banda e con tanto di nominativo.
Ho compreso bene tutte le vostre risposte, non pensavo di accendere una miccia parlando di questo argomento.


inviato iPhone using rogerKapp.
« Ultima modifica: 22 Novembre 2016, 12:40:47 da 1RGK552 »

JulioMN

  • Visitatore
Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #20 il: 22 Novembre 2016, 12:45:37 »
A volte, direi sempre, questo discorso ritorna ed è infinito nella sua durata tanto che alla lunga "annoia". Le leggi ci sono, farle rispettare è un'altro discorso. Anzi aggiungerei che finchè i pirati/disturbatori stanno su bande radioamatore , specie se in portatile, impossibile beccarli o sanzionarli.

A dire il vero finchè stanno li' ne al MISE ne agli altri enti gliene frega nulla. Detto prima: i disturbatori spesso sono patentati, i pirati o sono radiomatori pigri o che si sentono sul piedistallo o appassionati che per vari motivi non hanno patente. In questo scenario serve seplicemente autodisciplina, educazione e pazienza.

La regola dice che non si dovrebbe parlare con un'utente dell'etere che non abbia e dica il proprio nominativo ma è anche vero che non tocca a me verificare se il nominativo sia corretto o meno...cioe' se un pirata si annuncia con un nominativo coerente ma fittizio non posso saperlo.

Se uno invece proprio non lo dice e' diverso ma lì subemtra un po' di sana automoderazione, si puo'/deve ricordare come stanno le cose , cioe' che non puo' trasmettere, ma non ergersi a sceriffi dell'etere.

Diverso e comune è il discorso delle ruote abituali cioe' quelle dove sono sempre i soliti 4. Magari si chiamano per nome e non ripetono il nominativo ad ogni passaggio.
Su questo ho aperto molte volte la parentesi evidenziando che la normativa prevede di dire il proprio nominativo in apertura e chiusura del QSO ed in media ogni 5/10 minuti. Non è scritto da nessuna parte che debba ad ogni passaggio ripeterlo ne tantomeno che debba ripetere quello degli altri (anche quando messi a log). Purtroppo in molti (scusate la cattiveria) eccedono di zelo e ti trovi in ruote formate solo da nominativi e zero contenuti..... la virtù stà nel mezzo.

Per disturbatori e pirati..suvvia si gira il VFO o si spegne la radio. Alla fine e' un hobby ci sono cose più importanti che combattere contro i mulini a vento :-)

73,
Pietro.

Domanda diretta: se sei in QSO ed entra un operatore maleducatissimo che magari abita in zona tua.....cosa fai? Smetti di parlare?
È facile dire ad una stazione lontanissima "per cortesia devi dire il nominativo altrimenti mi costringi a non risponderti", ma se la stazione è arcinota cosa fai?
Sarebbe come dire ad un ladro scoperto in casa "eh ma non si fa, guardi cosa ha combinato alla mia serratura, me l'ha rotta tutta".
Capisci cosa intendo?
È difficile vivere in un mondo (la radio) pieno di regole meravigliose, ma che non contano niente perché servono solo a distinguere l'educazione dalla maleducazione.
Io continuerò a vivere credendo nelle regole, ho appena preso la patente e voglio godere il frutto delle mie fatiche! Lasciami però dire che è un gran peccato..............


inviato iPhone using rogerKapp.
« Ultima modifica: 22 Novembre 2016, 12:48:05 da 1RGK552 »

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #21 il: 22 Novembre 2016, 12:50:02 »
Domanda diretta: se sei in QSO ed entra un operatore maleducatissimo che magari abita in zona tua.....cosa fai? Smetti di parlare?
È facile dire ad una stazione lontanissima "per cortesia devi dire il nominativo altrimenti mi costringi a non risponderti", ma se la stazione è arcinota cosa fai?
Sarebbe come dire ad un ladro scoperto in casa "eh ma non si fa, guardi cosa ha combinato alla mia serratura di casa, me l'ha rotta tutta".
Capisci cosa intendo?
È difficile vivere in un mondo (la radio) pieno di regole meravigliose, ma che non contano niente perché servono solo a distinguere l'educazione dalla maleducazione.


inviato iPhone using rogerKapp.

Purtroppo ci sono passato più di una volta ad inizio attività...si radiobullismo, antipatia, maleducazione...non ti nego che da pivello ai tempi l'embolo mi è partito. Oggi quando sento i soliti noti maleducati facco QSY e stop. Queste persone cercano , nel modo peggiore, attenzioni e sfogano le proprie frustrazioni. Il silenzio o meglio l'indifferenza degli altri alla lunga li fà demordere.

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #22 il: 22 Novembre 2016, 13:34:13 »
Insomma...il dibattito mi sembra piuttosto acceso.
Personalmente pagherei una tassa annuale più alta, se sapessi che questo contribuisce ad aumentare il livello di sicurezza.
Attenzione, non mi sto riferendo ai disturbatori o al portantaro e nemmeno al pirata fuori banda; se un operatore parla fuori banda, al di fuori delle regole deve accettare il fatto che appunto di regole non ce ne sono..........
L'espressione "bullismo radiantistico" è forte, ma definisce molto bene il concetto: operatori che si comportano male in banda e con tanto di nominativo.
Ho compreso bene tutte le vostre risposte, non pensavo di accendere una miccia parlando di questo argomento.


inviato iPhone using rogerKapp.

 mangio mangio

Mi sa che sti stai creando un sacco di problemi,ancor prima di essere Radioamatore effettivo.... :sfiga:
Vedi di essere tu in regola,comportarti come si deve...e poi entra in punta di piedi in un mondo a te,mi sembra,completamente sconosciuto.
Capisco che ti vuoi preparare ad un'eventuale "battaglia"...ma aspetta un pò prima di armarti. :candela: :candela:
Molti sono passati dai tuoi problemi...e non ne hanno fatto un dramma.. ;)..in fondo..se ci pensi..è solo un gioco.
73
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Offline Pol

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 417
  • Applausi 52
  • Sesso: Maschio
  • MQC 149
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU1AGT
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #23 il: 22 Novembre 2016, 14:40:53 »
mangio mangio

Mi sa che sti stai creando un sacco di problemi,ancor prima di essere Radioamatore effettivo.... :sfiga:
Vedi di essere tu in regola,comportarti come si deve...e poi entra in punta di piedi in un mondo a te,mi sembra,completamente sconosciuto.
Capisco che ti vuoi preparare ad un'eventuale "battaglia"...ma aspetta un pò prima di armarti. :candela: :candela:
Molti sono passati dai tuoi problemi...e non ne hanno fatto un dramma.. ;)..in fondo..se ci pensi..è solo un gioco.
73

vuoi preparare ad un'eventuale "battaglia"...ma aspetta un pò prima di armarti. :candela: :candela:
Molti sono passati dai tuoi problemi...e non ne hanno fatto un dramma.. ;)..in fondo..se ci pensi..è solo un gioco.
73

Quoto e applaudo il Conte, vai tranquillo che i problemi sono altri, comunque se un collega noto della tua zona non da il nominativo dillo tu quando gli passi il mike!

73

JulioMN

  • Visitatore
Re:Radioamatore che parla con un pirata
« Risposta #24 il: 22 Novembre 2016, 15:17:36 »
Grandi! Grazie per le risposte!
Credo che la positività sia molto contagiosa, ma una base di regole (e di controlli) ci vuole nella vita! Altrimenti è anarchia ed il gioco diverte solo i prepotenti!
Applauso anche da parte mia!


inviato iPhone using rogerKapp.