Autore Topic: consiglio oscilloscopio  (Letto 3644 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline max78ferrari

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 181
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
consiglio oscilloscopio
« il: 26 Maggio 2007, 17:59:00 »
73 a tutti!!

stò facendo un pensierino per comprare un oscilloscopio.....cosa mi consigliate???
mi basterebbe sapere che caratteristiche deve avere per lavorare bene con i CB.
grazie e ciao

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
consiglio oscilloscopio
« Risposta #1 il: 26 Maggio 2007, 22:24:04 »
73 a tutti se hai passione alla radiofrequenza più alto possibile, se ci guardi i 27 mhz orientati con modelli da 50mhz,così sei sicuro che agganciano bene il segnale anche se modulato,deve (secondo me ) avere almeno due tracce (per misure comparative tra dx-sx o entrata-uscita di amplificatori)il massimo per un'hobbista sarebbe trovare un'oscilloscopio non troppo recente ma di prestazioni medio-alte piuttosto che un modello nuovo con componenti introvabili, con modelli tipo hp o tektronix si trovano facilmente poi il trigger sicuramente comune ai due canali ma potendo avere due trigger è meglio... poi come consiglio con l'oscilloscopio ci devono essere le istruzioni e il manuale di servizio che serve per calibrare lo strumento se con il tempo qualcosa non quadra...
ti posso consigliare questo link
http://www.spin-it.com/strumentiricondizionati.htm
di strumenti  ne ho presi tanti e non ho mai avuto problemi,anzi se gli chiedo qualcosa a prezzo contenuto si sbattono per accontentarmi,specifica le tue esigenze se ti possono offrire qualcosa di adatto.chiaramente chiedi per l'assistenza i manuali o fotocopie comprese nel prezzo.

Offline max78ferrari

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 181
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
consiglio oscilloscopio
« Risposta #2 il: 28 Maggio 2007, 09:55:27 »
ciao r5000, sei stato veramente chiaro!!!
ti ringrazio dei consigli e del link suggerito....
grazie ancora
ciao


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #3 il: 18 Maggio 2008, 13:07:14 »
ciao tutti, siccome ho un oscilloscopio in soffitta ,"tektronyx type 317" ,che non mai usato e non conosco le sue caratteristiche...mi sapete dire se puo andar bene lavorando con la 27 mhz??? vi allego foto; ciao.........!


marcolino

  • Visitatore
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #4 il: 18 Maggio 2008, 16:52:16 »
Salve a tutti!
Pinuccio è un 10 Mhz come banda passante,sicuramente non riuscirai a ''triggherare''il segnale,ossia espanderlo per visualizzare la sua forma sinusoidale,pero' considerando la marca dello strumento,credo che lo visualizzi come una fascia omogenea.
Inutile che ti dica che non potrai fare neppure  misure d'ampiezza perche' quello visualizzato sara' fortemente attenuato proprio a causa della ristretta banda passante.
Max a mio modesto parere,volendo cercare il pelo nell'uovo, la marca migliore è sicuramente la Tektronix perche' come si dice in gergo sono ''muli'' come affidabilita' e prestazioni.
Per le caratteristiche le considerazioni di r5000 sono perfette,ricordandoti che se decidi per un digitale(molto comodo perche' consente di leggere direttamente ampiezza e frequenza del segnale sullo schermo)il mio modesto consiglio è di scegliere sempre uno strumento a tubo catodico perche' il segnale ha una definizione migliore che risulta fondamentale quando si deve capire se la forma d'onda è ''pulita''.
Grazie


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #5 il: 18 Maggio 2008, 19:03:07 »
ok,grazie per la risposta molto accurata.....vuol dire che torno a portarlo in soffitta,grazie ancora....ciaooooo!! ;-)

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #6 il: 18 Maggio 2008, 23:24:38 »
ok,grazie per la risposta molto accurata.....vuol dire che torno a portarlo in soffitta,grazie ancora....ciaooooo!! ;-)
73 a tutti ma che scherzi ? quel bellissimo strumento in soffitta... d'accordo che non è un modello da radiofrequenza,ma provalo o meglio usalo che se non vedi la distorsione d'incrocio va bene lo stesso... giusto il discorso che non misura preciso a 27mhz, ma se consideri che la misura rilevata è in difetto e quando riesci a misurare qualche volt facilmente si sincronizza pure a 27mhz, poi usi il wattmetro per sapere la potenza,ma con quell'oscilloscopio vedi chiaramente quando arrivi al 100% di modulazione,e per altri utilizzi tipo sweep marker o analizzatore di spettro è perfetto.


marcolino

  • Visitatore
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #7 il: 19 Maggio 2008, 08:29:36 »
Salve a tutti!
Pinuccio, r5000 a ragione, provalo prima di metterlo in soffitta,per vedere se il segnale è presente negli stadi rf va benissimo e per la misura di livello che non è precisa,per la riparazione, non rappresenta un grosso problema perche' è sufficente fare delle misure di comparazione con modelli di cb uguali o simili funzionanti per avere un ordine di grandezza a cui attenersi.
Quindi direi di accenderlo...e magari di postare qualche immagine....!
Grazie

Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #8 il: 19 Maggio 2008, 08:47:35 »
Esatto io avevo un modello della goodwill da 10 mhz che poi mi ha dat forfè, è partita tutta la catena amplificazione orizzontale e verticale, pace all'anima sua, ma mi sono tolto molte soddisfazioni, ci puoi vedere l'eco se gira bene o se genera spurie, tieni conto che anche se è dto per 10 mhz, ci puoi vedere le medie frequenze fino a 10.695 o 11 mhz, e anche più sù, puoi controllarne l'ampiezza e tararle per il max segnale per avere un eco perfetto e una ricezione da dio.
Il miglior SO ? Linux !


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #9 il: 19 Maggio 2008, 22:56:18 »
ragazzi,a dire la verità non è mio e non so neanche da quanto tempo è riposto in soffitta.gli ho dato una bella spolverata, gli ho dato tensione e si accende, ma onestamente non so se funziona o meno, mancano i vari cavetti o sonde...non saprei come provarlo ???,spero a questo punto, spero di trovare un manuale a riguardo giusto per muovere qualche passettino!!! ;-)

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #10 il: 20 Maggio 2008, 00:24:36 »
73 a tutti per le sonde non è un gran problema, la prossima fiera le compri a poco,non sono sicuramente originali,ma per fare la maggior parte delle misure bastano e avanzano, ora, bisogna vedere quanto conosci  di elettronica,se hai fatto scuole o meno,da lì si comincia, senza nozioni tecniche è un pò difficile  capire cosa stai facendo,comunque dopo un primo approccio per capire cosa è l'oscilloscopio è molto facile usarlo e capire cosa ti fà vedere... se cerchi in rete come lezioni di elettronica trovi delle dispense per i studenti delle scuole tecniche, e se cerchi nel mulo ci sono anche le lezioni in formato video... comunque senza complicarsi la vita,dimmi se conosci un pò di elettronica e ne parliamo.ora per provarlo puoi usare un semplice cavo schermato con il bnc o una riduzione, e già così puoi fare delle misure semplici,sempre e solo a bassa tensione e isolato dal 220volt,puoi vedere la  forma d'onda di un segnale audio e vedere facilmente la modulazione del cb...


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #11 il: 20 Maggio 2008, 09:26:07 »
Guarda l'oscilloscopio come tutte le cose è complicato quando non lo conosci, ci sono delle cose da saere e ci sono in rete basta cercare su gugol "funzionamento oscilloscopio".

Comunque Ti basti sapere che serve a "vedere" l'andamento nel tempo di una certa tensione, per prima cosa lo dovresti accendere e lasciare riscaldare  un paio di minuti, poi devi regolare la messa a fuoco della traccia e la luminosità, ci dovrebbero essere due manopoline nel retro, la messa a fuoco si regola per il puntino più fino e rotondo possibile, la luminosità la devi regolare in modo che l traccia sia visibile ma con la minore intensita che puoi, troppa luminosità infatti consumerebbe anticipatamente il tubo.

Poi fatto questo devi regolare la posizione della traccia, per fare questo metti la velocità di scansione al minimo e il trigger al minimo pure, così facendo non dovrebbe partire la scansione e dovresti avere il puntino fermo al centro dello schermo, se non fosse al centro regolalo con le due manopole nere positioning vertical e orizontal.

Detto questo puoi subito vedere una forma d'onda, prendi uno spezzoni di cavo della giusta dimensione u collega i poli centrali del bnc "input" col bnc "cal out", poi regola i volt della sezione "vertical" in modo da poter apprezzare la forma d'onda sullo schermo di solito si porta fino a fargli occupare tre quarti di schermo in altezza, poi regola la velocità ed il trigger, il trigger vedrai che ha un + e u n -  Servono a far agganciare la forma d'onda sul suo periodo di salita (+) o di discesa (-), la velocità espressa in microsecondi o in secondi, ti permette di poter espandere in funzione del tempo la forma d'onda e quindi di poterla vedere più larga o più stretta.

Puoi provare così per iniziare e per chiarirti le idee, ps la forma d'onda del cal out di solito è un'onda quadra a 1khz di frequenza
Il miglior SO ? Linux !

Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #12 il: 20 Maggio 2008, 19:35:10 »
la prima (è l'unica)cosa che sono riuscito a fare è stata la messa a fuoco,fermare il puntino e basta :abballa:!!in effetti non sono all'altezza di usarlo (per ora).cmq la procedura per vedere l'onda, che mi hai spiegato per me è già un passo avanti.....ora provo e vi invio anche un'immagine se funzia!!


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #13 il: 20 Maggio 2008, 20:30:11 »
 ???mi sa che è andato.....l'ho acceso ma il puntino rimane fisso,riesco a spostarlo solo manualmente orizzontale e verticale!!


Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #14 il: 20 Maggio 2008, 23:38:13 »
Per vederlo muovere metti il selettore di trigger su sincronia orizontale (HF Sync) in modo che sia sincronizzato al dente di sega invece se metti un altro trigger esterno hai bisogno di un generatore o altro, se metti auto è perfetto per iniziare, ma in assenza di un segnale in ingresso il trigger non scatta e il punto lo vedi fermo.

Quindi trigger su auto, spezzone di filo tra i centrali delle due boccole, la frequenza orizzontale (Time Div), portala al minimo e poi ti regoli a salire vedi tu.

PS Ho visto solo ora che l'ingresso e il cal out hanno tutti e due il bocchettone so239, quello per le radio, se hai un mozzicone di cavo intestato con due pl tipo quello che si usa per il rosmetro, è perfetto per fare il ponticello.
« Ultima modifica: 20 Maggio 2008, 23:40:20 da dukeluca86 »
Il miglior SO ? Linux !


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #15 il: 20 Maggio 2008, 23:49:01 »
73 a tutti  comincia a posizionare la manopola del trigger selector su un'altra posizione,così si aspetta un segnale di comando esterno, se la posizioni in centro usa un sincronismo interno, se la posizioni a sinistra(line)si sincronizza con la frequenza di rete(50hz) e puoi già vedere delle sinusoidi ferme,il + e - servono per sincronizzare con la semionda positiva o negativa, ora non ti serve, ma con forme d'onda irregolari o impulsive è necessario per fermare il quadro che altrimenti slitta e fai fatica a capire lo schermo,per stabilizzare li quadro c'è la manopola sotto,c'è scritto stability quindi è intuitiva,quando la giri arriva a bloccare in modo fermo lo schermo e facilitare le misure.la manopola sotto è la base dei tempi,e serve per vedere le forme d'onda sviluppate nel tempo, e ad ogni scatto cambia il tempo della spazzolata e c'è scritto in quanti millisecondi o microsecondi corrisponde lo spostamento della traccia orizzontale, se lo posizioni a 20millisecondi vuol dire che fà un quadretto orizzontale ogni 20millisecondi,che corrisponde alla frequenza di 50hz(1\ n millisecondi ricavi la frequenza )se per esempio vedi 2 sinusoidi o meglio due impulsi a quadretto vuol dire che stai guardando un'impulso a 100hz,cosa facile da vedere se provi il raddrizzatore a doppia semionda(ponte di diodi) di un piccolo alimentatore.poi la manopola sotto lo schermo è l'attenuatore d'ingresso,che come in un qualsiasi tester cambia la portata di misura, da 10milliovlt a quadretto fino a 50volt a quadretto,che si legge nella scala verticale, se per esempio lo posizioni a 1volt quadretto e testi un secondario del trasformatore ,e conti 9 quadretti in verticale tra le punte delle semionde,vuol dire che stai misurando un trasformatore da 9volt picco picco(vpp) che  equivalgono a 6.3volt rms.o  efficaci. la formula per calcolare i volt rms è vpp\1.41 che è la radice quadrata di 2,queste formule fanno parte della teoria della corrente alternata,spesso vengono usate a sproposito,ma questa è un'altra storia...  poi c'è da sapere il discorso che puoi misurare tensioni alternate sovrapposte a tensione continua,per questo metti la manopola in basso vicino all'ingresso su  ac e cosa molto significativa è serigrafata l'immagine del condensatore di disaccoppiamento che isola la parte alternata dalla continua. se vuoi misurare una tensione continua, o comunque vedere se c'è assieme al segnale ,metti la manopola  su DC e se l'immagine devia dal punto zero sai di quanti quadretti e di conseguenza quanto è questa tensione continua e anche che polarità ha rispetto la massa,se si alza è positiva, se si abbassa è negativa rispetto massa.resta ila manopola del calibratore, diciamo che serve per controllare che l'attenuatore d'ingresso sia efficente e quindi la misura che leggi vera,ha anche altri utilizzi,ma il più importante è essere certi che l'attenuatore funziona,e poi che la sonda sia compensata in frequenza propio per non avere errori di lettura dovuti al tipo di sonda utilizzata.
ps: per fare delle prove fai pratica con circuiti a bassa tensione,e in caso di alimentatori non fare MAI misure sul primario a 220volt, oltre ad essere estremamente pericoloso rischi di far saltare il differenziale del contatore perchè l'oscilloscopio è sicuramente a massa e fare la misura sul 220volt vuol dire scaricare a massa  fase o neutro, e salta il contatore, per queste misure serve una sonda apposta o un trasformatore isolatore,comunuqe evita di fare esperimenti con il 220volt.
ps bis: mentre scrivevo il papiro ha già risposto Dukeluca86,giusto usare il sincro interno,meglio  line per vedere i 50hz stabili

Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #16 il: 23 Maggio 2008, 23:50:44 »
queste dritte che mi avete dato,per me sono veramente importanti.ho messo in atto(grosso modo) quello che mi è stato spiegato, e l'onda è apparsa :abballa:!!(allego foto).cmq senza scuola giustamente non si va lontano in questo caso! spero solo di riuscire a capire il minimo che basti per fare qualche taratura al mio cb....anche perchè oltre non mi servirebbe un gran chè....però piano piano ti garantisco che mi dedicherò e applicherò abbastanza a questo oggetto!!!!siete veramente di un aiuto straordinario,grazie tante :birra:!



Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #17 il: 24 Maggio 2008, 00:49:17 »
73 a tutti molto bene, l'onda quadra è perfetta, quindi lo strumento funziona bene,c'è solo da sistemare la manopola rossa del volt\divisione in modo che scatti su calibrate e devi vedere lo stesso valore del calibratore, ora è su 5volt pp (se la prospettiva non inganna...) ma se conti i quadretti a schermo indica 15volt pp  abbondanti,questo perchè non è calibrato l'asse verticale a 5 volt quadretto,se porti la manopola rossa fino allo scatto  dovresti avere un quadretto e quindi 5 volt pp,se non ce la fà è un difetto,poco male,basta calibrare a due quadretti e poi sapere che 5volt pp corrispondono a due quadretti che vuol dire 2.5volt pp a quadretto, anche se l'indicazione del volt\divisione è impostato a 5volt quadretto.visto la qualità dell'oscilloscopio penso che una volta regolato a dovere le misure sono precise,se così non fosse puoi calcolare la percentuale d'errore e risalire alla misura esatta,è un pò più complesso ma è il vantaggio di leggere lo schermo e non un'indicazione digitale,che se difettosa è inservibile,quì  puoi sempre risalire al valore esatto pur con lo strumento difettoso o non calibrato.alla fine la precisione di lettura dipende solo dalla precisione del calibratore,che in quei strumenti è di qualità assoluta,capita che per tarare strumenti nuovi ci si affida a calibratori di vecchia generazione perchè perfetti tanto da restare come paragone per la strumentazione attuale,un pò come il metro di paragone o il kilogrammo...

Offline dukeluca86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1962
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #18 il: 24 Maggio 2008, 11:08:21 »
Si esatto, poi se non hai una sonda, che comunque non costa molto, la puoi costruire, io prima di comprare la sonda ne avevo una fatta con un cavo coassiale RG174 quello fino da 3mm, con intestato un BNC da una parte e una bic dall'altra, si proprio una penna bic, lo sò che non è il massimo ma per iniziare va da dio, ci metti dentro uno spezzone di rame rigido e lo colleghi al centrale, e poi un morsettino di massa che collegavo all'apparato da misurare, ovviamente uno strumento del genere non è perfetto e può avere strani effetti capacitivi e quindi potrebbe far vedere deformate le onde quadre, ma per le onde sinusoidali non c'è problema.
Il miglior SO ? Linux !


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #19 il: 24 Maggio 2008, 22:46:00 »
ok ragà...grazie davvero.per le sonde per ora sono sprovvisto,però me le regala un amico che a lui non servono.vi volevo chiedere un'ultima cosa poi non rompo piu; per riallineare un cb o controllare se è perfetto, è una cosa fattibile(con un aiutino vostro)per un inesperto come mè?

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 15936
  • Applausi 386
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #20 il: 24 Maggio 2008, 23:23:43 »
73 a tutti allineare è un pò presto... vedere la modulazione senza rischi sicuramente,prendi un cavo  schermato, lo intesti con il pl dal lato oscilloscopio, poi fai una bobina di 2-3 spire di 3-4 cm di diametro,di filo rigido smaltato o cavo morbido, se serve lo tieni in forma con del nastro, saldi la bobina al cavo tra schermo e centrale, poi fai passare dentro la bobina il cavo di discesa che colleghi al cb, la spira pesca per induzione parte del segnale trasmesso e vedi a schermo la portante con sovrapposta la modulazione,se arrivi al 100% di modulazione vedi i picchi e il centro appiattirsi,questo vuol dire che superi il massimo del modulabile e fai un segnale distorto o compresso... quando la modulazione è perfetta non superi mai questo limite,la manopola del selettore d'ingresso è da posizionare almeno a 100millivolt, altrimenti vedi solo la riga, il segnale captato è molto piccolo... con la manopola time sincronizzi l'immagine e la rendi stabile se il segnale è un tono continuo, con la voce vedi l'inviluppo molto variabile e fai fatica a tenerlo fermo,se porti la manopola alla massima velocità di scansione dovresti riuscire a stabilizzate l'immagine con la portante, non da vedere bene una singola semionda, ma molte per quadretto perchè il tuo oscilloscopio non è fatto per frequenze così alte, ma penso che triggera comunque e vedi l'immagine stabile.


Offline pinuccio

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: consiglio oscilloscopio
« Risposta #21 il: 24 Maggio 2008, 23:59:17 »
allora appena riesco a preparare il tutto posto l'immagine e mi dici se va bene...ora devo andare,mi chiamano uff......,buon proseguimento a tutti,ciaoo!!! ;-)