Autore Topic: ESAME RADIOAMATORE  (Letto 65203 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline 8daniel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 26
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
ESAME RADIOAMATORE
« il: 12 Gennaio 2012, 00:57:58 »
salve a tutti,
sono appassionato di radio da molto tempo.
ora mi sono deciso di iscrivermi ad un corso per HAM
sono spaventato xke non so' nulla di elettronica, qualcuno ha voglia di darmi consigli per l'esame?

Premetto che ho voglia di studiare e non di tentarlo a caso.
"La vera concretizzazione dei fatti è l'unico vero servizio sociale"


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #1 il: 12 Gennaio 2012, 19:58:40 »
CIAO daniel, io ho preso la patente da 2 giorni fa e come te anche io ero spaventato dagli esami che ho sostenuto lo scorso dicembre a torino.
io ho studiato per conto mio senza frequentare corsi su un testo che si chiama RADIOTECNICA PER RADIOAMATORI di nerio neri.
gli argomenti trattati sono un po pesantucci sopratutto per chi non ha mai avuto a che fare con elettrotecnica e elettronica pero' non e' di certo un mattone di libro... diciamo che tutto sommato non e' di certo la divina commedia :-D
io mio consiglio e' frequenta pure un corso che non ti fa male anzi e studia sul testo che ti ho detto e eventualmente approfondisci gli argomenti che non sono approfonditi con altri testi che comunque ti potranno suggerire le persone che ti seguiranno al corso.
detto questo studia  e stai sereno che l'esame lo passi..
ti auguro di prendere la patente e spero di sentirti al piu presto in frequenza
ANTONIO

Offline Nivetto

  • 1RGK353
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1XJO
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #2 il: 12 Gennaio 2012, 20:07:03 »
Ciao Daniel concordo pienamente quello che ti ha detto ANTONIO!! :up:
Ci devi solo aggingere tanta buona volonta!!!e ricordati che molti argomenti li puoi anche studiare/approfondire su internet!!
Comunque tranquillo che non sara semplice ma non assolutamente impossibile superara l'esame!!! :mrgreen:


Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #3 il: 14 Gennaio 2012, 11:49:11 »
Vai tranquillo,non si tratta di un esame di ingegneria!!!lo potrebbe fare anche un ragazzo che possiede la terza media.I libri a disposizione su cui studiare sono molto elementari e li potrebbe capire chiunque.Ti basta conoscere l'algebra elementare che hai imparato a scuola fino alla terza media.Per superare l'esame non devi certo conoscere le equazioi integro differenziali di Maxwell o conoscere la teoria delle antenne che richiede una matematica molto complessa.Di certo una volta che hai studiato e superato l'esame non conoscerai l'elettronica e non diventi un ingegnere elettronico!!Avrai comunque imparato qualche nozione di elettronica ed elettrotecnica elementare che ti potrà essere utile per conoscenza personale.ciao

Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #4 il: 14 Gennaio 2012, 12:04:27 »
E  allora....non sono irresistibili e questo è vero....ma se non sai...non passi!!! Per chi sa e gli capita una domanda tipo trova I sapendo V e R, quello fa salti di gioia....ma se la stessa domanda capita a chi non ha "dimestichezza" può solo tentare la fortuna...hi!!!! Questo significa che bisogna conoscere gli argomenti e avere nozioni di base dell'elettronica, anche perchè non finisce li....in radio il 90% degli argomenti trattati riguardano l'elettronica e quindi a mio avviso, se non piace la materia credo sia quasi inutile prendere la patente! Se si sa poco ma si ascolta tanto e si ha l'accortezza di saper chiedere le cose, si cresce sicuramente, ma di base la passione per l'elettronica, a mio personale parere, deve esserci.
Personalmente, ho acquistato un libro, anzi Il Libro...hi....e ho scovato un sacco di test dei quiz in rete. Questi sono molto utili perchè può capitare di trovarsi gli stessi identici quesiti nelle schede "ufficiali" facilitando il compito....ma ripeto, esami da non prendere sotto gamba....nella mia sessione su una quarantina....cira 10 non sono stati giudicati idonei....fossero stati semplici come bere un bicchiere d'acqua presumo il risultato sarebbe stato un'altro!!!
Se vuoi ti passo i link dei vari test....mandami in MP un tuo indirizzo E-mail e lo farò con piacere!!!
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC


Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #5 il: 14 Gennaio 2012, 12:48:46 »
Per mia esperienza personale e di altre persone che lo hanno sostenuto,posso dirti che si tratta di elettronica ed elettrotecnica a livello veramente elementare.Non bisogna essere ingegneri elettronici x superarlo.Tra le altre cose ti insegnano che la legge di Ohm è V=R*I ma se poi fai dei studi seri ti rendi conto che non è quella.Poi come ho gia detto una volta superato non sei in grado di progettare nulla,hai solo un pò di conoscenze elementari di elettronica.In poche parole se vuoi accedere al mondo delle radiocomuniczioni analogiche per parlare e basta allora prendi la patente con un minimo di studio sui soliti libri elementari...altrimenti se vuoi capire e progettare allora prenditi una laurea.Ciao :birra:

Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #6 il: 14 Gennaio 2012, 13:11:03 »
Sicuramente, ma scusa come fai ad affrontare un'esame se non hai la benchè minima idea di cosa si stia parlando???
L'esempio V=I*R solo questo voleva essere, avrei potuto dire differenza tra il collegamento serie/parallelo Resistenza e Condensatore!
Certo non è un esame universitario ma da questo a dire che si passa senza un minimo di conoscenza ce ne vuole ed è questo messaggio che voglio evitare di far passare visto che poi una non idoneità diventerebbe più ostica da superare!!!
Altra cosa interessante, dallo studio se vogliamo elementare giusto per affrontare gli esami, può crescere una ulteriore curiosità per la materia e quindi nel futuro e a mio avviso l'uso della radio in questa fase diventa fondamentale, accrescere le proprie conoscenze ma partendo sempre da quella prima "infarinatura" anche se elementare!
Poi la facilità di questi esami a mio modesto parere, nasce più che dai quesiti semplici e alcuni lo sono davvero, dal fatto che siano a test multirisposte e quindi essendo tre e una palesemente sbagliata, rimangono due possibili risposte veritiere anche se per arrivare a tale risultato bisogna capire e sapere di cosa si parla. Sono convinto che io per primo, se avessi dovuto rispondere oralmente agli stessi quesiti scritti e senza la possibilità delle tre risposte, avrei avuto qualche difficoltà maggiore nel superamento degli esami! Questo almeno è quello che penso!
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC


mariolan

  • Visitatore
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #7 il: 14 Gennaio 2012, 14:08:15 »
ciao a tutti

concordo oscar3 e i consigli degli altri amici se non hai basi di elettronica radiotecnica normative ti consiglio

corso ari i quiz non sono difficoltosi anzi a me e' sembrato un esame da  cb che un esame radioamatoriale

il mio unico studio non avendo fatto i corsi ari sono stati i quiz che trovi in rete sul sito www.radio-amatori.it

fatti e rifatti quasi imparati a memoria mi sono stati molto utili ed ho riscontrato molte domande d'esame

ciao e buona fortuna

Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #8 il: 14 Gennaio 2012, 14:22:31 »
8daniel...hai posta!!!! Li trovi tutti i link che ho usato io. Per il libro.....ho usato radiotecnica per radioamatori di nerio neri. Buona lettura e pure buon divertimento con i test!!!!
73
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #9 il: 14 Gennaio 2012, 14:45:32 »
sono d'accordo in pieno con oscar, semplice ed elementare sta gran fava>!! io sono elettromeccanico quindi qualcosina gia la sapevo ma a l'esame mi hanno chiesto cose che mai mi sarei sognato di trovarmi e che neanche sapevo.
per non parlare poi dei calcoli.... che l'amico diceva roba da elementari o medie. mi dispiace ma non sono d'accordo . resta comunque il fatto che le mie parole sono dettate dalla mia esperienza all'esame a torino e che a volte puo' capitare la scheda semplice ma altre volte quella tosta.
io ho beccato quella tosta...
con questo non voglio spaventare daniel ma solo metterlo in guardia visto che a me tutti dicevano ma no... stai tranquillo e' una ca....ta. invece no...

stefano3

  • Visitatore
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #10 il: 14 Gennaio 2012, 15:00:45 »
...........semplice ed elementare sta gran fava>!!


BRAVO! Hai ragione! Concordo pienamente! :up: :up: :up:
Tra le domande io ne avevo una riferita all'errore di parallasse ( è nella lettura degli stumenti analogici ) che mi ricordavo dai tempi del laboratorio del liceo in quanto sui testi per l'esame per radioamatore tale argomento non c'è!


Offline rocco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2595
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • IT9CLN
    • Mostra profilo
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #11 il: 14 Gennaio 2012, 15:08:51 »
Per mia esperienza personale e di altre persone che lo hanno sostenuto,posso dirti che si tratta di elettronica ed elettrotecnica a livello veramente elementare.Non bisogna essere ingegneri elettronici x superarlo.Tra le altre cose ti insegnano che la legge di Ohm è V=R*I ma se poi fai dei studi seri ti rendi conto che non è quella.Poi come ho gia detto una volta superato non sei in grado di progettare nulla,hai solo un pò di conoscenze elementari di elettronica.In poche parole se vuoi accedere al mondo delle radiocomuniczioni analogiche per parlare e basta allora prendi la patente con un minimo di studio sui soliti libri elementari...altrimenti se vuoi capire e progettare allora prenditi una laurea.Ciao :birra:

Ma chi sei? Uno scienziato?? Stai andando OT con questi discorsi inutili, progettare, laurea, il tizio ha chiesto solo informazioni, non c'è bisogno di andare oltre, se sei un ingegnere tienilo per te a noi non ce ne può fregar de meno guarda!
E comunque per chi è a digiuno di queste cose studiare non è una cosa semplice, devi capire che nessuno nasce imparato e nemmeno tu quindi non fare il saccente grazie!
Le nozioni non sono nè complesse nè semplici per chi è all'inizio ma non dire in giro che sono stupidate perchè ti sbagli di grosso! Ciao!

Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #12 il: 14 Gennaio 2012, 15:25:46 »
Dico soltanto che in questo genere di esame non ti viene richiesto di conoscere analisi matematica,fisica o altro...non devi saper risolvere un integrale o altro...bastano le nozioni di matematica da scuola media.Ecco perchè affermo con sicurezza che chiunque può farlo enza problemi anche se non ha mai sentito parlare di elettronica in vita sua!!!I libri su cui prepararsi sono molto elementari ed intuitivi,basta che conosci le 4 operazioni aritmetiche e sei a metà dell'opera.Mi sento di dire che l'esame è semplice x tutti e dico proprio tutti anche x chi possiede la terza media!!!!quindi non spaventatevi ed andate tranquilli.Alla fine ricordatevi che l'esame serve solo x permettervi di comunicare con altre persone munite della patente,non vi permette mica d progettare,riparare per fare ciò occorre tutt'altro studio.Ciao... :birra:


stefano3

  • Visitatore
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #13 il: 14 Gennaio 2012, 15:29:28 »
Per mia esperienza personale e di altre persone che lo hanno sostenuto,posso dirti che si tratta di elettronica ed elettrotecnica a livello veramente elementare.Non bisogna essere ingegneri elettronici x superarlo.Tra le altre cose ti insegnano che la legge di Ohm è V=R*I ma se poi fai dei studi seri ti rendi conto che non è quella.Poi come ho gia detto una volta superato non sei in grado di progettare nulla,hai solo un pò di conoscenze elementari di elettronica.In poche parole se vuoi accedere al mondo delle radiocomuniczioni analogiche per parlare e basta allora prendi la patente con un minimo di studio sui soliti libri elementari...altrimenti se vuoi capire e progettare allora prenditi una laurea.Ciao :birra:
Mi era sfuggito, chiedo venia!

Sai, amico, la radio per noi è un gioco.....e come tale la consideriamo!
Diversi di noi non hanno studiato ma ne sanno di cose, per merito dell'esperienza.
Altri hanno dato l'esame per radioamatore o stanno per farlo sia per ottenere la patente, sia per mettere a fuoco anni di attività svolta sperimentando....
Ma la radio per noi è  un gioco, svolto con educazione, ma sempre un gioco resta...
Lasciamo ad ogni categoria professionale il suo ambito....
E per quanto riguarda i testi, beh provate a leggervi da completamente profani il nuovo manuale degli esami....e me lo saprete dire se è facile!
Visto che sono ben oltre il massimo consentito dall'OT concludo dicendo che pure una laurea è un semplice foglio messo lì! Se quel foglio non lo "guarnisci" di esperienza maturata negli anni....sono guai! 

Offline rocco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2595
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • IT9CLN
    • Mostra profilo
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #14 il: 14 Gennaio 2012, 15:47:13 »
Dico soltanto che in questo genere di esame non ti viene richiesto di conoscere analisi matematica,fisica o altro...non devi saper risolvere un integrale o altro...bastano le nozioni di matematica da scuola media.Ecco perchè affermo con sicurezza che chiunque può farlo enza problemi anche se non ha mai sentito parlare di elettronica in vita sua!!!I libri su cui prepararsi sono molto elementari ed intuitivi,basta che conosci le 4 operazioni aritmetiche e sei a metà dell'opera.Mi sento di dire che l'esame è semplice x tutti e dico proprio tutti anche x chi possiede la terza media!!!!quindi non spaventatevi ed andate tranquilli.Alla fine ricordatevi che l'esame serve solo x permettervi di comunicare con altre persone munite della patente,non vi permette mica d progettare,riparare per fare ciò occorre tutt'altro studio.Ciao... :birra:

Evidentemente hai studiato, ti sei preso la laurea, sei diventato ingegnere ma non capisci l'italiano...l'unica cosa sicura in questo mondo è la morte fidati!
Non riesci ad immedesimarti nelle persone che sono a digiuno di tutto, è inutile che continui a dire roba da terza media o elementare perchè non è così, ma sei così pieno di te stesso, del tuo super bagaglio culturale, della tua bravura che non riesci a metterti al livello delle persone che partono da 0!
Per quelli che vogliono prendere la patente, non prestate attenzione a queste baggianate, le nozioni le dovete studiare e ci vuole impegno, non è proprio una passeggiata come dice doc...che tra l'altro è entrato di sponda e nemmeno si è presentato! Mah!!!


Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #15 il: 14 Gennaio 2012, 15:57:05 »
Mi spiace,ma in elettronica o in radioelettronica l'esperienza "pratica" conta poco.Essendo l'elettronica una scienza che si basa su molti modelli matematici,conta l'esperienza su come applicarli correttamente!Non è che conta l'esperienza di quante radio o antenne cerchi di autocostruirti prendendole da riviste di qua e di la.Di certo un oscillatore a basso rumore non lo progetti facendo delle prove a casaccio dimensionando i componenti per "intuito" o "esperienza" personale,ovviamente chi conosce davvero l'elettronica "non per gioco" cerca di utilizzare modelli matematici e la teoria dei circuiti in maniera corretta e facendo simulazioni tramite calcolatore e successivamente passa alla costruzione fisica e cerchi di vedere di quanto si si discosta dal modello simulato.Quindi ritengo che l'esame della patente debba fornire solo e soltanto delle nozioni elementari di elettronica accessibili a tutti,altrimenti diventerebbe una patente per chi ha gia buone conoscenze della materia.Infatti per la patente concetti come modulazione analogica sono trattati in maniera elementare non facendo riferimento (come si dovrebbe) a trasformate di fourier o processi aleatori!!!In poche parole per progettare e sperimentare qualcosa in maniera seria devi avere condotto studi seri,non ti puoi alzare la mattina e dire...sai oggi mi costruisco un ampli lineare....ci metto un pò di transistori...un pò di condensatori...etcc e poi vediamo che esce fuori...Quello che voglio dire e che non bisogna far spaventare chi vuole parlare con altri tramite la radio dicendogli che l'esame è difficile perchè devi conoscere l'elettronica o cose del genere perchè non è vero.!!!tutti possono farlo ed in maniera semplice e con impegno davvero minimo.Ciao.... :birra:

Offline rocco

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2595
  • Applausi 42
  • Sesso: Maschio
  • IT9CLN
    • Mostra profilo
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #16 il: 14 Gennaio 2012, 16:10:00 »
Ma su questo hai ragione però non puoi dire che sia semplice per chi è a digiuno di elettronica e telecomunicazioni in generale!
Sarà semplice per te che le cose già le sai ma per uno che parte da zero anche se non sono cose specifiche, perchè come ben sappiamo, è un mondo vasto e complicatissimo, sono ugualmente complesse da capire.
Diciamo che potrebbe essere un punto di partenza, poi si può andare avanti e studiare ancora, ma di sicuro non si diventa ingegneri con la patente questo è normale!
L'impegno e lo studio ci vuole comunque, anche se sono nozioni basilari, ma non è corretto dire che è una passeggiata!
Attendiamo una tua presentazione in apposita sezione!! Ciao!


Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #17 il: 14 Gennaio 2012, 16:19:01 »
Allora, scusa elettronicasuper....non sappiamo chi sei visto che non ti sei ancora presentato e quindi potresti essere perdonami, l'utente che si vuole dare delle aree piuttosto che un ingegnere elettronico, ma continuo a non capire. Allora, se a uno che ha il diploma di terza media si presenta un quesito tipo:
Un transistor con emettitore comune, che funziona ha? che risposta pensi si possa dare se non si ha la minima connizione di cosa possa significare transistor e men che meno emettitore comune?
L'unico modo per sapere cos'è un transistor è quello di studiare da qualche parte le basi dell'elettronica e solo dopo, ad un quesito di questo tipo, si può dare la giusta risposta...ne convieni??? E allora, fermo restando che la tua preparazione va ben oltre quella di un normale utente che si trova magari alle prime esperienze con una radio CB e sconosce totalmente l'elettronica, pur se con il suo diploma di scuola media inferiore, ma vogliamo ipotizzare che per rispondere a quesiti che per chi sa sono elementari, debba studiarli da qualche parte???? E allora vedi che anche questi quiz, a prescindere che su 60 qualche quesito con una maggiore difficoltà si incontra, ma anche per rispondere alle più semplici devi avere una certa infarinatura e non basta saper fare 2+2 e avere il diploma di scuola media inferiore???? Nessuno nasce "imparato" e quando ci si avvicina per la prima volta alla radio e in genere è la CB, non si può dare per scontato che tutti siano pronti per affrontare quei quiz!
Poi certo che se i quiz si basassero sulle trasformate di fourier con le formula atte alla scomposizione e ricomposizione delle sinusoidi piuttosto che la progettazione di un sistema di alimentazione ad energia nucleare....immagino che in poco tempo si dimezzerebbe la presenza in banda radioamatorile di nuovi operatori...hi, ma infatti, per chi ha i titoli questi esami vengono risparmiati. Sulle formule....verissimo....ma ti stai contraddicendo....HI!!! Se non le studi queste formule che poi ti portano a fare sperimentazione seria con probabilità di riuscita molto alta, come fai ad acquisirle? Per chi è a zero, non puoi partire con fourier e la sua trasformata oppure di rifasamento e coseno a 0,7 da portare a un numero più prossimo a 1 se non prima parti da cos'è la corrente elettrica. Siccome quei quiz non pretendono di laureare ingegneri elettronici ma solo il capire il livello di conoscenza dell'elettronica di base con le nozioni primarie, per superare quei quiz qualche cosa bisogna studiarla e non si può andare allo sbaraglio. Riprendendo quanto scritto da Rocco.....è quanto scritto da me qualche post fa. Si inzia uno studio che forse può appassionare a tal punto da approfondirlo!!!!  abbraccino
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC

stefano3

  • Visitatore
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #18 il: 14 Gennaio 2012, 16:30:05 »
Mi spiace,ma in elettronica o in radioelettronica l'esperienza "pratica" conta poco.Essendo l'elettronica una scienza che si basa su molti modelli matematici,conta l'esperienza su come applicarli correttamente!

Non si capisce se per te l'esperienza conta o non conta!
Ma se si lavora solo di formule.....allora ci siamo scordati Galileo?
Mica sarà che oggi si va tanto e solo di AutoCAD....e poi si vedon i risultati!
Per me l'esperienza conta, in tutto, anche nelle cose più elementari.

Ritornando a chi vuole dare l'esame per radioamatore, il mio personale consiglio è quello di rivolgersi ad una sede ARI per sentire di eventuali corsi. Poi scaricarsi il programma ed utilizzare come testo base quello classico del Neri, Radiotecnica per Radioamatori.
Un po' bisogna applicarsi ma se uno ha passione per la radio piano piano e con l'aiuto di un corso riesce a fare tante cose.
'73 a tutti.
Stefano.


Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #19 il: 14 Gennaio 2012, 16:39:54 »
forse non ci siamo capiti....io sto dicendo di non spaventare quelli che vogliono diventare radioamatori (amanti delle comunicazioni radio) per comunicare tramite comunicazioni radio "analogiche".E' inutile dire è un esame pesante,che devi conoscere l'elettronica o cose del genere.Io dico soltanto a tutti quelli che vogliono diventare radioamatori e che conoscono le 4 operazioni aritmetiche,radice quadrata, un minimo (ma proprio un minimo) di logaritmi e di trigonometria,che tramite una normale preparazione con i testi elementari riservati a loro possono superarlo tranquillamente senza tanti problemi  dai 15 anni in su.Ciao... :birra:

Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #20 il: 14 Gennaio 2012, 16:58:28 »
Per chi mi chiedeva sull'esperienza....e faceva riferimento a Galileo.Ricordati che Galileo tramite i sui esperimenti cercava di ricavare equazioni che potessero descrivere matematicamente la realtà fisica che osservava.La radio attraverso cui comunichi è stata progettata moltom probabilmente da più persone ognuna delle quali ha progettato una particolare parte.Questo è stato possibile attraverso l'utilizzo di calcolatori che hanno permesso di mettere a punto in maniera ottimale,filtri,oscillatori mixer e quant'altro.Ormai non si usa più carta e penna da tantissimi anni perchè i calcoli sono cosi complessi che l'utilizzo della carta e penna  si utilizza solo per piccoli progetti!!Davvero pensi di progettare un amplificatore RF per esperienza senza conoscere i parametri Y ed S e le questioni di stabilità ed instabilità?Come tieni conto di tutte le capacità parassite che vi sono in un transistore e non solo in RF???Oggi senza l'uso di un calcolatore e di software appositi non progetti piu nulla a meno di non voler dimensionare le cose a "intuito" con molta approssimazione e poi vedere cosa succede nella realtà!!Nel 99% dei casi ti succede che quello che hai realizzato non funziona o se funziona lo fà in cattivo modo.L'auto costruzione intesa come realizzazione di un progetto già perfettamente funzionante è una cosa......la progettazione ex novo di una radio ancha analogica è tutt'altra cosa....ciao... :birra:

Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #21 il: 14 Gennaio 2012, 17:48:26 »
No no...un attimo!!!! Allora, dai primi tuoi post io avevo capito che per affrontare gli esami non 'c'era bisogno di studiare le nozioni basilari della elettronica....e quindi tutti abbiamo detto che le basi bisogna invece conoscerle ed è giusto dirlo a chi vuole affrontarli, perchè se no non si sa di che parliamo. Poi Stefano ha fatto l'esempio sulle esperienze che contono eccome perchè, a detta di un ingegnere elettronico, se le formule non le metti in pratica contano poco e se le metti in pratica fai esperienza....e insomma se si continua su questa falsa riga si finisce sul chi è nato prima la gallina o l'uovo, e lo stesso galileo partiva dalla pratica per trovare conforto nelle formule, però poi elettronicasuper, dici che oggi tutto si fa tramite i software e allora...a che serve conoscere le formule se basta inserire i dati e la macchina mi trova la soluzione? Vuoi vedere che diventa più complicato diventare radioamatore visto che ancora quei calcoli elementari si fanno al massimo con una calcolatrice ma basandosi su quelle formule elementari che tutti sappiamo, piuttosto che diventare ingegneri eletronici....hi!!!! Concludo con il dire che:
Se uno sa una cosa, ad un quesito che riguarda ciò che sa risponde con certezza, ma se uno non sa una cosa, ad un quesito che riguarda ciò che non sa...non risponde...qui più che un pensatore dell'antica grecia, mi sono avvicinato a Massimo Catalano e le sue...massime......AHAHAHAH!!!! :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin: :grin:
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC

Offline elettronicasuper

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 7
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #22 il: 14 Gennaio 2012, 18:13:00 »
Forse non hai capito,se si utilizza la radio solo per comunicare con altre persone allora non c'è bisogno di conoscere in modio serio l'elettronica,bastano i soliti testi elementari per la patente ed è una cosa fattibile da chiunque dai 15 anni in su senza studi particolari!!!Se invece si vuole progettare e realizzare in modo serio dispositivi che lavorano in RF allora la patente non basta piu occorre avere notevoli conoscenze matematiche e fisiche.Ricordati che l'elettronica è una scienza governata da equazioni matematiche!!!Le formulette elementari da carta e penna ti sono utili fino ad un certo punto e se vuoi realizzare in modo serio ad esempio un  amplificatore rf ti occorre un calcolatore per la simulazione.Ricordati,se non lo sai,che p.es un transistore ha al suo interno diverse capacità parassite che ne determinano il comportamento in frequenza e tutte queste cose si possono descrivere seriuamente soltanto tramite un modello matematico di tipo integro differenziale.Solo un calcolatore può simulare il  comportamento di un tale modello.Solo dopo una simulazione puoi passare all'aspetto realizzativo e successivamente cercare di eliminare i comportamenti indesiderai ottenuti tramite misure.Una volta quando ancora non vi erano molti software eda si facevano molti calcoli complessi a mano (o meglio con la calcolatrice) e poi si cercava di ottimizzarlo una volta realizzato tramite misure.Cosa voglio dire con tutto ciò?semplice, chiunque può accedere al mondo dei radioamatori (inteso come mondo di coloro a cui piace comunicare con altri) con un esame semplice anche da chi non ha mai sentito parlare di semiconduttori,se invece si intende andare oltre (pes progettare e realizzare in modo serio senza sperimentazioni "da casa")allora è necessario uno studio complesso con tanta matematica tutto qua.Ciao... :birra:


Offline oscar 3

  • 1RGK273
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4779
  • Applausi 59
  • Sesso: Maschio
  • Nei primi anni '70 con il mitico Tokai PW 5024
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IT9DBC
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #23 il: 14 Gennaio 2012, 18:37:54 »
Bene...il concetto di fondo però rimane e riguarda la semplicità degli esami.
Certo che non sono tanto complicati da chiedere calcoli impossibili, ma quel pò di elettronica (e non solo) di base la devi conoscere e da qui il mio esempio su quello che, errando, continuiamo a chiamare Legge di Ohm...e so che su questo concetto mi hai capito!
Io gli esami li ho fatti e quello che ho studiato mi è servito. Se non avessi aperto libro....non avrei raggiunto l'idoneità.
Ora quello che diciamo e sulla quale non riusciamo a capirci a mio avviso, è che noi sosteniamo che saranno facili, ma non sono da prendere sotto gamba...certo non diventi ingegnere elettronico dopo il loro superamento ma non hanno di fatti questa funzione, ma bisogna conoscere gli argomenti,mentre tu dici che per farsi le quattro chiacchiere in radio, non c'è bisogno della laurea in  ingegneria e che quindi non sono un problema. La via di mezzo a mio avviso è che se si ha una infarinatura della materia si può benissimo evitare di studiare, fare le prove dei quiz on line o frequentare corsi nella varie associazioni e con quella preparazione di base si passa, ma se si è al buio, non si può pensare di affrontare gli esami e risultare idonei perchè non è così! Dicendo che sono all'acqua di rose si può mandare un messagio sbagliato tanto da rasentare il menefreghismo, mentre se si dice che le domande ci sono e bisogna rispondere esattamente, il discorso esami viene preparato con maggiore attenzione. Che ne dici???  abbraccino
Le mie radio: Kenwood TS930 - Kenwood TS2000 - Midland 13-877 - Tokai PW 5024 - Midland 13-895 - CTE Alan 88 S - Galaxy Saturn - Midland 8001 S - President Lincoln...fino ad ora!



Skype: IT9DBC

stefano3

  • Visitatore
Re: ESAME RADIOAMATORE
« Risposta #24 il: 14 Gennaio 2012, 18:53:53 »
Sono pienamente in sintonia con quanto detto da Mario ( Oscar 3 ) e ti dirò che pure io, dopo l'esame, ho focalizzato diverse problematiche insolute. La preparazione richiesta per quello che dobbiano fare noi non deve esser di tipo specialistico, e non lo è mai stato e credo comunque che adesso neppure un ingegnere elettronico sia in grado di mettere le mani dentro un apparato moderno.
D'altro canto su questo forum non ci sono neppure persone, a mio avviso, che ostentano una cultura tale da suscitare perplessità in chi pensa...di saperne di più.


il vero sapere,  è il sapere di non sapere