Autore Topic: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)  (Letto 508886 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1175 il: 25 Dicembre 2011, 10:57:07 »
concordo pienamente con ciò che dici Carmelo,in fatto di batterie le lipo hanno fatto passi da gigante,vedo io nel modellismo dinamico elettrico,ormai ci sono celle che arrivano a 30/70 c di scarica! impressionante... :miiii:

il mio riferimento però era più che altro alle case costruttrici di componenti "chip" ,ad esempio,motorola e altre che ora non ricordo,se le case come kenwood e yaesu sono legate ad alcune di esse,ma c'è un altra casa che sviluppa un componente migliore,ma loro non possono utilizzarlo...la baofeng lo può fare perchè non vincolata a marchi..e quindi rimane al passo con le più attuali tecnologie appunto....è il vantaggio/svantaggio della "globalizzazzione " e sviluppo economico di paesi emergenti...
man mano con il tempo..resteremo sempre meno stupiti della qualità cinese...le case famose avranno un bel da fare..oppure,prenderanno accordi:-) chi mi dice che il baofeng non lo produca yaesu stessa in cina  per vendere un prodotto che altrimenti non sarebbe stato migliorabile per motivi sopra citati e quindi incrementare il fatturato? :-)

io parlo cosi perchè h molti esempi nel modellismo...futaba,noto marchio di radiocomandi a fatto uscire una delle sup più note radio con un altro marchio e alla metà del prezzo,una volta aperte dentro sono identiche:-)

cmq...l'importante è smanettare e divertirsi! buon natale:-)!!

IZ0OWB

  • Visitatore
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1176 il: 25 Dicembre 2011, 13:26:54 »
Sono d'accordissimo che le altre case si sono fossilizzate e non offrono prodotti tecnologicamente all'avanguardia, è un pò di tempo infatti che si propongono solo "accessori" come voi avete accennato e mai miglioramenti dal punto di vista energetico e/o dal punto di vista delle performance (non tanto in trasmissione quanto in ricezione).
Il Baofeng è stato realizzato sfruttando tecnologie non innovative, perchè erano note da tempo, ma è stato il primo ad utilizzare un pseudo SDR su un portatile e questo ha dei vantaggi, in più il DSP fà la sua parte rendendo il prodotto unico in considerazione del prezzo che è di sole 35€.
Il Baofeng non sfrutta tecnologie di altri produttori come qualcuno ha ipotizzato, ma usa un CHIP made in CHINA che nasce attorno a questa tecnologia (SDR) ed è disegnato SOLO per fare una radio e niente altro.
Questo CHIP ha dei limiti facilmente rilevabili anche per chi legge il datasheet, ma essendo uno dei primi (che io sappia) si spera che i secondi siano più performanti e privi di problemi di gioventù trà l'altro rilevati da molti di voi e mi riferisco ai difetti del CHIP non a quelli che in un modo o nell'altro sono stati "aggiustati ".
Non vorrei sembrare noioso perchè non è la prima volta che lo dico, il voler definire eccezzzzionale questo apparecchio per le mie esperienze avute con altri apparecchi mi sembra alquanto ottimistico.
Qualcuno ha fatto delle prove comparative tra Baofeng e VX3 e queste si sono rivelate a favore del Baofeng, ma a mio modesto avviso (credetemi non voglio far polemica con nessuno) credo che non si sia tenuto conto delle caratteritiche intrinseche degli apparecchi comparati, il VX3 nasce con un ricevitore a larga banda (dalle HF alle UHF se non sbaglio) e necessariamente deve scendere a compromessi per non essere soffocato dalle intermodulazioni, il baofeng nasce e muore per le VHF e UHF, in buona sostanza dico che è come voler paragonare un quadribanda con un duo banda.
Dico tutto questo non per denigrare l'impegno che hanno fatto partecipi molti utenti del forum, ma solo come dovere di dare a chi legge ed è meno avezzo tecnicamente, le giuste informazioni con le dovute precisazioni, come dovrebbe SEMPRE essere.
Se provate a fare delle prove con altri apparecchi "solo" bibanda i risultati sono ben diversi...almeno per quello che mi risulta.
 
 

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1177 il: 25 Dicembre 2011, 14:44:45 »
giustissime osservazioni,io ho visto le prove di carmelo IW9GYY che ha fatto prove tra il baofeng,il vx3 ed il vx6...con questi apparecchi sembrerebbe nettamente superiore il baofeng in rx...ho visto anche altri video stranieri con altre apparecchiature e il bao anche li..sembrerebbe ricevere meglio...è comunque frustrante penso per chi compra un vx6 da 300 euri vedere l'amico che con 40 euro riceve meglio...sarebbe bello vedere una prova con il vx8 o il nuovo icom....:-))
chi li possiede metta un video!;-)
vediamo se agli ingegneri nipponici iniziano a tremare le gambe..heheheh hi ovvimanete:-)

IZ0OWB

  • Visitatore
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1178 il: 25 Dicembre 2011, 15:27:15 »
giustissime osservazioni,io ho visto le prove di carmelo IW9GYY che ha fatto prove tra il baofeng,il vx3 ed il vx6...con questi apparecchi sembrerebbe nettamente superiore il baofeng in rx...ho visto anche altri video stranieri con altre apparecchiature e il bao anche li..sembrerebbe ricevere meglio...è comunque frustrante penso per chi compra un vx6 da 300 euri vedere l'amico che con 40 euro riceve meglio...sarebbe bello vedere una prova con il vx8 o il nuovo icom....:-))
chi li possiede metta un video!;-)
vediamo se agli ingegneri nipponici iniziano a tremare le gambe..heheheh hi ovvimanete:-)
Ho già fatto riferimento a quanto tu dici e lo riporto di seguito:
Qualcuno ha fatto delle prove comparative tra Baofeng e VX3 e queste si sono rivelate a favore del Baofeng, ma a mio modesto avviso (credetemi non voglio far polemica con nessuno) credo che non si sia tenuto conto delle caratteritiche intrinseche degli apparecchi comparati, il VX3 nasce con un ricevitore a larga banda (dalle HF alle UHF se non sbaglio) e necessariamente deve scendere a compromessi per non essere soffocato dalle intermodulazioni, il baofeng nasce e muore per le VHF e UHF, in buona sostanza dico che è come voler paragonare un quadribanda con un duo banda.

 
 

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1179 il: 25 Dicembre 2011, 15:43:43 »
si si ho capito..ma sarebbe bello vedere i video...;-)


IZ0OWB

  • Visitatore
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1180 il: 25 Dicembre 2011, 16:03:23 »
Non ho video da mostrarti mi dispiace, se ti interessa e se hai le possibilità puoi farle tu, diversamente...
puoi continuare a pensarla come vuoi io ho solo postato le mie esperienze  ;-)
P.S.
Buon Natale
 :birra: 

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1181 il: 25 Dicembre 2011, 17:09:32 »
73 e buon Natale a tutti, concordo con Iz0owb riguardo al confronto radio che non si assomigliano affatto a parte la forma estetica, se ho un rx quarzato monofrequenza  con filtri e schermi fatti anche 30 anni anni fà sarà sempre meglio di un qualsiasi rtx moderno che fà tutto dalle hf alle uhf semplicemente perchè è nato per fare bene una cosa sola mentre se lo confronto con altri parametri è inutilizzabile perchè non riceve altro che la sua frequenza quarzata, confrontare la radiolina con un bibanda o  tribanda che ha appunto una tecnologia diversa può essere fatto ma è una prova soggettiva perchè è come voler confrontare una moto con una macchina, entrambe ti portano in giro me sono due cose diverse, quando ci sarà ( spero in pochi anni...) un'apparato giapponese in tecnologia sdr con la copertura e caratteristica di un vx7 allora si potrà vedere le reali potenzialità della tecnologia sdr, ora abbiamo un'assaggio di quello che si può fare con pregi e difetti ma quando ci sarà un concorrente di pari tecnologia si vedrà se i cinesi sono veramente innovatori o solo degli ottimi opportunisti che sfruttano al meglio la tecnologia a basso costo, ad ora sono i primi e gli unici ad aver utilizzato un chip nato per i cordless e sono stati bravi a sfruttare l'estetica,il nome e sopratutto il basso prezzo di vendita, vedremo gli sviluppi, io spero sempre che fanno un'apparato veicolare con le stesse caratteristiche del vx7...

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1182 il: 25 Dicembre 2011, 17:15:05 »
è magari quando mi arriva lo metto sul set,e gli faccio un bel filmino mettendolo testa a testa con quel poco che ho..che poi ho un th28 ma è già vecchiotto..e un aesu monobanda vhf che nn ricordo la sigla..roba per uso diciamo professionale,un 817..ma poco ci azzecca un polmar e un wunciun:-) (wouxoun)  
a me piace davvero moltissimo il vx8...che apparato ragazzi,davvero meraviglioso,costa però,e vabbè...
dovesse ricevere peggio del uv3 mi crollerebbe un mito..ma nn credo dai,ci mancherebbe altro!
bom io non consumo più spazio per dire le mie fesserie:-) ho letto commenti in questa discussione decisamente più interessanti dei mie hahah
mi son lasciato prendere dal fascino del bibanda portachiavi:-)
73! :birra:

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1183 il: 25 Dicembre 2011, 17:29:33 »
un ultima risposta ad r5000,io credo che invece a questo punto sia più la yaesu a dover dimostrare di essere in grado di fare apparati che fanno anche il caffè...
perchè la filosofia adottata dai cina è più una filosofia alla tedesca se vogliamo..cioè: portatile vhf uhf che fa bene il suo mestiere e basta! il ricevitore da 0 a 1 ghz lo meto se sono sicuro che poi funge tutto correttamente,altrimenti evito...e al limite ci metto una lampadina che viene sempre utile! ;-)



Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1184 il: 25 Dicembre 2011, 17:50:14 »
un ultima risposta ad r5000,io credo che invece a questo punto sia più la yaesu a dover dimostrare di essere in grado di fare apparati che fanno anche il caffè...
perchè la filosofia adottata dai cina è più una filosofia alla tedesca se vogliamo..cioè: portatile vhf uhf che fa bene il suo mestiere e basta! il ricevitore da 0 a 1 ghz lo meto se sono sicuro che poi funge tutto correttamente,altrimenti evito...e al limite ci metto una lampadina che viene sempre utile! ;-)


73 a tutti, il cinese non assomiglia minimamente al tedesco, non hanno nemmeno un punto qualsiasi in comune, riguardo alle fabbriche i tedeschi sono i primi e i cinesi sono gli ultimi, idem per il controllo qualità, stipendi ecc... anche per il discorso commerciale i tedeschi sono molto più rigidi e molto meno dinamici dei cinesi, sono propio due mondi a parte... per il discorso yaesu concordo e penso che in futuro vedremo ma non pensare che si possa fare una banda passante elevata con un sdr economico, c'è un'sdr che fà 60mhz a 2 ghz ma và bene per fare i tv e non certamente per avere le prestazioni di un transverter radioamatoriale o di un allmode vhf, la tecnologia và avanti e si spera che i futuri microprocessori riescano ad avere le prestazioni necessarie, ora si và ancora con l'analogico ed è per questo che il vx3 sembra peggio del cinesino, sono differenti come è differente una radio fm stereo rispetto a un ricevitore ssb...

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1185 il: 25 Dicembre 2011, 19:27:39 »
73 a tutti.....io la penso cosi:  sono un radioamatore, compero una radio fatta per i radioamatori, la pago 300 euro, sulla scatola c è scritto DUAL BAND  TRANSCEIVER , questa radio ha anche la funzione AGGIUNTA di scanner a largo spettro, questa radio deve scendere a compromessi per via della funzione scanner che peraltro è inutile fino a 50 mhz( sfido chiunque a dimostrare il contrario) .....questa radio viene surclassata da un cinesino da 35 euro SULLE FREQUENZE RASIOAMATORIALI....a me girano un po' i cosiddetti.....perche mi sento preso in giro....oltretutto la mia radio da 300 euro me la devo accompagnare da una batteria di riserva perche  i giapponesi non ci uscivano con il prezzo per mettere una batteria a lunga durata....quindi che vogliamo con 300 euro  pure una batteria  da 1700 mah??? ....intanto il cinese continua a ricevere e trasmettere tranquillamente con la sua batteria in dotazione .....la mia radio.da 300 euro ha una uscita audio che se mi va bene arriva a 300-500 mw che in un ambiente rumoroso non mi fa sentire un  :birra:cavolo tranne che se me la metto all orecchio......il cinese esce con 1000mw di potenza ed una pulizia disarmante....io con 35 euro preferisco il cinese....il giapponese lo vendo a chi gli piace.......ah  e lo devo pure svendere....se mi va bene ci prendo la meta di quello che ho speso.....il cinese invece non mi sogno nemmeno di venderlo perche non ne ho motivo....io in rete non ho visto MAI alcuna prova comparativa tra il baofeng ed un altro apparato in cui il baofeng ne esce sconfitto....se qualcuno ha la possibilita di fare un video che possa dimostrare il contrario lo pregherei di postarlo....perche al momento il termine di  paragone non c è IN  TUTTO IL MONDO....saluti a tutti gli amici del forum....e rinnovo ancora una volta gli auguri.....
amo la radio da sempre.......


Offline antonio76

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1784
  • Applausi 171
  • Sesso: Maschio
  • IZ7ZIC
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ7ZIC
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1186 il: 25 Dicembre 2011, 19:32:23 »
73 a tutti.....io la penso cosi:  sono un radioamatore, compero una radio fatta per i radioamatori, la pago 300 euro, sulla scatola c è scritto DUAL BAND  TRANSCEIVER , questa radio ha anche la funzione AGGIUNTA di scanner a largo spettro, questa radio deve scendere a compromessi per via della funzione scanner che peraltro è inutile fino a 50 mhz( sfido chiunque a dimostrare il contrario) .....questa radio viene surclassata da un cinesino da 35 euro SULLE FREQUENZE RASIOAMATORIALI....a me girano un po' i cosiddetti.....perche mi sento preso in giro....oltretutto la mia radio da 300 euro me la devo accompagnare da una batteria di riserva perche  i giapponesi non ci uscivano con il prezzo per mettere una batteria a lunga durata....quindi che vogliamo con 300 euro  pure una batteria  da 1700 mah??? ....intanto il cinese continua a ricevere e trasmettere tranquillamente con la sua batteria in dotazione .....la mia radio.da 300 euro ha una uscita audio che se mi va bene arriva a 300-500 mw che in un ambiente rumoroso non mi fa sentire un  :birra:cavolo tranne che se me la metto all orecchio......il cinese esce con 1000mw di potenza ed una pulizia disarmante....io con 35 euro preferisco il cinese....il giapponese lo vendo a chi gli piace.......ah  e lo devo pure svendere....se mi va bene ci prendo la meta di quello che ho speso.....il cinese invece non mi sogno nemmeno di venderlo perche non ne ho motivo....io in rete non ho visto MAI alcuna prova comparativa tra il baofeng ed un altro apparato in cui il baofeng ne esce sconfitto....se qualcuno ha la possibilita di fare un video che possa dimostrare il contrario lo pregherei di postarlo....perche al momento il termine di  paragone non c è IN  TUTTO IL MONDO....saluti a tutti gli amici del forum....e rinnovo ancora una volta gli auguri.....
Straquoto  :up: :up: :up: ne approfitto per fare gli auguri a tutti.
oggi manca la fantasia, il mistero, il fascino e la consapevolezza che un'onda può trasportare la propria voce.

kenwood ts450s,alinco dr 605,Ranger 2950,Midland 77/102,Baofeng uv3r mark 2.Nominativo di stazione 1 RGK 414
http://www.qrz.com/db/IZ7ZIC
https://www.qrz.com/db/IQ7XM

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1187 il: 25 Dicembre 2011, 20:09:15 »
....dimenticavo: vogliamo parlare delle antenne in dotazione agli apparati giapponesi?? per quello che mi riguarda ad esempio quella del vx3 era praticamente un carico fittizio.....io non ho mai mantenuto le antenne originali agli apparati giapponesi perche' le ho comparate e ritenute poco performanti.....lo sapete qual'e' l'unico apparato a cui non ho cambiato l'antenna originale? IL BAOFENG uv-3r mark II!.....la sua antenna  e' piccola , leggera , e performante almeno quanto una rh701 della diamond.....su youtube c'e' un video a riguardo da me postato anche qui.....e ora non mi venite a dire che il test non e' attendibile perche' e' stato effettuato a 156 mhz perche' la rh 701 viene venduta come antenna bibanda ad ampia copertura di frequenza.......73 a tutti.....
amo la radio da sempre.......

Offline simo4781

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 48
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1188 il: 25 Dicembre 2011, 20:45:20 »
quoto tutto al 1000x1000 Carmelo poi posso capire che il baof è nuovo e il vx6 e 3 sono un pò meno attuali..però caspita con quel che costano ...uno ci rimane male veramente...
per quello mi piacerebbe vedere un video di comparazione con un vx8 o il nuovo kenwood o icom ic 92 se nn erro (?)

sarebbe interessante... :-)

poi il punto è proprio quello...quegli apparati sono in parte specchietti per le allodole,a che mi servono tutte quelle funzioni..se non funzionano in maniera buona? probabilmente fino a quando non è uscito il "baffo:-)" erano ottimi apparati..ma da qui in poi le note marche dovranno darsi da fare...

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1189 il: 25 Dicembre 2011, 22:46:29 »
certo che si dovranno dare da fare.......almeno per quello che mi riguarda i giapponesi hanno gia'  perso un cliente......il vx3 non sembra peggiore del baofeng......e' peggiore del baofeng, sotto tanti punti di vista:
1 durata della batteria : 1000mah yaesu-------1500mah baofeng
2 potenza audio rx : 250 mw yaesu pienamente distorti a max volume-------1000mw baofeng,con una pulizia audio disarmante....
potenza in tx: 1,5 w lo yaesu------2,5watt il baofeng
4 display: mooolto piu' leggibili le cifre del baofeng
5 antenna di serie: praticamente un carico fittizio nello yaesu( che e' pure un ricevitore a larga banda ahahahhah)----ottima quella del baofeng
6 ( questa voce non volevo metterla ma sullo yaesu c'e'  e allora compariamo pure questa)la luce led : quasi inutile nello yaesu-----vera torcia sul baofeng
7 visualizzazione frequenza :mono sullo yaesu-------doppia sul baofeng....
8 funzione STE : (UTILISSIMA IN CUFFIA) assente sullo yaesu-----presente sul baofeng
9 PREZZO : 170 euro lo yaesu--------35 euro il Baofeng.....
 per il resto lo yaesu ha dal canto suo una rifinitura del case leggermente superiore, un  software piu' curato, con tante funzioni ( chi le utilizza??).....ed un ricevitore a larga banda  inutile almeno fino a 50 mhz.....
10 costo ricambi: vi faccio un solo esempio: la batteria di ricambio del vx3 costa quanto un baofeng uv-3r.......quella del baofeng: meno di 5 euro....ora non mi dite che la batteria del cinese e' fatta con materiali scadenti e quella dello yaesu invece no perche' chi ne sa un po' di batterie sa che c'e' una speculazione in questo campo che fa rabbrividire.......
sauti a tutti gli amici lettori.....

amo la radio da sempre.......


Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1190 il: 25 Dicembre 2011, 22:53:32 »
non ho aggiunto due voci:
SENSIBILITA
SELETTIVITA
nemmeno su queste due voci ci sarebbe da discutere....la tecnologia del cinese lo rende superiore e di molto rispetto allo yaesu, ma siccome i miei test non sono stati considerati attendibili , voglio considerare eguali le prestazioni dei due apparati......(ma sto dicendo una mera bugia, e chi ha il cinese lo sa.....)

amo la radio da sempre.......

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1191 il: 25 Dicembre 2011, 23:46:17 »
73 a tutti, Iw9gyy non te la prendere ma se ti dico di provare a ricevere a 70Mhz o in banda aereonautica o a 404 mhz e mi fai il video in banda nautica sono d'accordo che riceve molto bene lì ma non riceve ne a 70 ne a 404 e quindi non fà lo stesso lavoro che fà lo scadente (HI!) vx3, che tra parentesi a prestazioni  è peggio del vx7 che ho e ne sono pienamente soddisfatto ma io giudico il vx3 un onesto apparato, ora dalle tue prove il cinesino è meglio ma non è la stessa cosa e quindi si torna all'esempio della moto e della macchina, entrambe ti portano in giro ma non è la stessa cosa e non troverai mai un motociclista che preferisce l'auto e lo stesso per chi vede la macchina più sicura della moto, riguardo alle antenne l'ho già scritto e ripeto, quella in dotazione agli yaesu solitamente funziona bene solo nelle bande radioamatoriali e non nella banda civile e nautica ma provando la stessa antenna sui due apparati hai provato che il cinesino è meglio in banda nautica e fin quì sono d'accordo poi sul discorso volume a te serve alto e invece a me serve basso perchè ascolto anche di notte e non voglio disturbare, come la mettiamo con il volume troppo alto del cinesino? io posso risolvermi il problema attenuando la cuffia o mettere la radio dentro un calzino di lana ma quello che per te è un pregio per me è un difetto, d'accordo che si risolve modificando banalmente la radio e chi è radioamatore sà o dovrebbe sapere come risolvere questi piccoli inconvenienti ma secondo me non si può dire che funziona in modo eccelso perchè costa poco e fà quasi tutto quello che fanno le radio più costose, idem per i materiali,
a te forse non interessa se nella batteria a basso costo ci sono tracce di mercurio e tutta una serie di sostanze vietate mentre a me interessa che la batteria sia ecologica e questo fino a prova contraria non si può ancora fare a prezzi cinesi ma pultroppo a prezzi maggiori e quindi devo solo sperare che la yaesu sia rispettosa delle norme e la batteria che vende sia veramente ecologica, posso solo avere il dubbio mentre con i  prodotti cinesi a basso costo ho la certezza che non costruiscono rispettando le normative...

Offline Lorenzo iw9gyz

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1369
  • Applausi 56
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: Lorenzo - IW9GYZ
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1192 il: 26 Dicembre 2011, 00:06:31 »
Non parliamo di normative!!! di nuovo....già ne abbiamo parlato parecchio......down: :down: x il giapponese :down:

il cinese UV-3R ha
11 ha il vox
12  ha il carica batteria da tavolo
13 ha il micro parla-ascolta in dotazione.
"Potevamo stupirvi con effetti speciali e colori ultravivaci, ma noi siamo scienza, non fantascienza"

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1193 il: 26 Dicembre 2011, 00:17:59 »
Non parliamo di normative!!! di nuovo....già ne abbiamo parlato parecchio......down: :down: x il giapponese :down:

il cinese UV-3R ha
11 ha il vox
12  ha il carica batteria da tavolo
13 ha il micro parla-ascolta in dotazione.
73 a tutti, concordo, molto utile fare i nodi al cavo per evitare che resta in tx,certo non sarebbe ammissibile per uno yaesu ma il cinesino costa poco e si può anche fare...


Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1194 il: 26 Dicembre 2011, 00:31:03 »
r5000 il mio baofeng riceve benissimo a partire da 65 mhz!!! ed in uhf fa da 400 a 500 mhz!! ricevo bene sia quindi la 70  come pure la 404 mhz.............posso fornire un video di cio'.....non fa la banda aeronautica in am ma io sono un radioamatore , a me serve un apparato che funzioni bene sulle frequenze che mi sono state assegnate dal ministero......in ogni caso se per avere la banda aeronautica il mio apparato deve scendere a compromessi per funzionare cosi cosi' anche nelle bande per cui e' principalmente venduto , che se lo tengano alla yaesu questo apparato!

riguardo le batterie posso solo dirti e  con cognizione di causa dato che il mio lavoro e' proprio nel campo delle batterie al litio e simili, il prezzo di quella yaesu e' ASSOLUTAMENTE  ENORME  rispetto a quanto costa una batteria in fabbrica . se serve posso fornire tutta la documentazione che dimostra quanto io ho appena detto, tanto e' vero che la yaesu utilizza nel suo vx3 una batteria che non e' stata progettata per una ricetrasmittente , bensi  si tratta della np60 utilizzata in alcune fotocamere NIKON....giapponesi.....e le cui batterie di ricambio costano APPENA 10 EURO.....ora io mi chiedo : perche' yaesu 40 euro , mentre NIKON , la stessa identica batteria 10 euro????? anzi ti diro' di piu': la np60 nikon '2011 e' arrivata a 1300 mah , piu' performante quindi di quella in dotazione yaesu......fai tu due conti....riguardo a cosa e' contenuto nelle batterie ti assicuro che se chiedi alla yaesu un certificato  essi ti rimanderanno alla casa costruttrice delle batterie stesse che e' CINESE....provare per credere..a riprova che nemmeno loro sanno cosa c'e' nelle loro batterie......se leggi il certificato di garanzia....anche quello del tuo vx7.......puoi notare che le batterie sono escluse da esso , e lo specificano pure a riprova che non vogliono prendersi alcuna responsabilita'.........io ho fornito dei dati tecnici che dimostrano che lo yaesu vx3 e' elettricamente inferiore al baofeng . per quanto riguarda il volume alto al minimo , ho gia' detto piu volte che il mark II non ha piu' questo difetto....in ogni caso ho solo fatto notare che l'amplificatore di bassa frequenza del baofeng e' di gran lunga piu' performante di quello yaesu e con un livello di distorsione quasi  impercettibile al contrario del giapponese che fa pena......non so cosa aggiungere ancora ....vedo uno scetticismo di fronte a questo apparato che non ha confini........73a tutti
amo la radio da sempre.......

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1195 il: 26 Dicembre 2011, 00:34:07 »
Non parliamo di normative!!! di nuovo....già ne abbiamo parlato parecchio......down: :down: x il giapponese :down:

il cinese UV-3R ha
11 ha il vox
12  ha il carica batteria da tavolo
13 ha il micro parla-ascolta in dotazione.
73 a tutti, concordo, molto utile fare i nodi al cavo per evitare che resta in tx,certo non sarebbe ammissibile per uno yaesu ma il cinesino costa poco e si può anche fare...

certo che e' utile....te lo danno compreso nel prezzo.....quello dello yaesu lo strapaghi 40 euro.....e tu sai benissimo che per autocostruirselo non ci vogliono piu' di 5 euro di componenti........e sto esagerando......
amo la radio da sempre.......

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1196 il: 26 Dicembre 2011, 01:29:10 »
73 a tutti, non siamo tutti uguali e quello che per me è importante per altri forse è superfluo ma se yaesu non costruisce un'apparato solo per le bande radioamatoriali probabilmente è perchè è richiesto che il ricevitore sia a sintonia continua, sapevo che il vx3 usava le batterie dei telefonini e ora sò che sono quelle delle macchine fotografiche,hai ragione che le batterie sono escluse  (anche se sò di gente che l'ha cambiata in garanzia...) e certamente bisogna fidarsi perchè non è facile avere un laboratorio chimico per analizzare le batterie ma ho esperienza e conoscenze tali da assicurarti che dentro le batterie dei telecomandi,telefonini e antifurto c'è tanta porcheria che nelle batterie prodotte in europa non c'è, tutto parte dalla materia prima, se riciclata in europa vai sul sicuro ma se l'impasto arriva dalla cina ci trovi di tutto e per chi fà le batterie  per autotrazione è un problema perchè poi una bmw o audi quando chiede un campione lo analizza, se trova una molecola di mercurio non compra nulla, infatti oltre alla crisi delle vendite comincia a farsi sentire pure la crisi degli approvigionamenti delle materie prime perchè se prima era facile riciclare le batterie al piombo ora con le batterie a basso costo nella grande distribuzione quando ricicli ti trovi il piombo contaminato e per bmw ecc... non và più bene... il costo maggiore è selezionare le batterie di produzione europea da quelle cinesi perchè ora la quantità di batterie cinesi comincia ad essere significativa e contamina tutto, il mercato fà aumentare il prezzo del piombo (ai massimi storici) e fà finire in cina quasi tutto il materiale raccolto visto che non và più bene per le nostre industrie e ai cinesi servono  viene tutto spedito e la parte peggiore della questione è che non viene spedito solo il piombo ma tutta la batteria e assieme tutte le batterie di tutti i tipi, al litio, al mercurio ,alcaline ecc... che poi in cina vengono riciclate senza una adeguata  separazione e giustamente ti ritrovi nell'impasto una serie di metalli e sostanze che non ci dovrebbero essere, succede anche con altri materiali come carta e plastica ma ora stiamo parlando di batterie e mi limito alle batterie d'auto perchè sono certo di questo ma a pochi km da casa mia fanno le batterie piombo gel ( per i pannelli solari) e anche lì mi raccontano che per il discorso qualità non importano il materiale cinese altrimenti perdono la certificazione e i costi aumentano invece di diminuire, io penso sia lo stesso anche in giappone dove una buona parte dei costi è dovuta al rispetto di norme ecologiche e se poi alla yaesu ci fanno la cresta e fanno pagare 40 invece che 10 vorrei sapere se 10 è un costo sostenibile ecologicamente oppure per costare 10 non controllano oppure se il prezzo 40 è dovuto alla filera di importazione e distribuzione, un pò come per i contadini, a loro danno 1 centesimo a frutto e noi lo paghiamo al negozio 1 euro...
ps: hai postato mentre scrivevo, io il cavo per il vx7 l'ho costruito tornendo un jack a 4 poli e al massimo in tutto mi è costato 3 euro tra cavo, guaina termorestringente e jack, mi sono pure divertito un sacco perchè il jack è di ottone e a tornirlo i trucioli dorati sono uno spettacolo ma il discorso dei 40 euro per un cavo non esiste, mai comprato e mai comprerò i cavi adattori per microfoni ecc... fin che usano spine tradizionali, quando useranno anche le spine propietarie sarò in grado di costruire quello che serve,l'ho fatto anche per apparati surplus dove un cavo te lo fanno pagare più della radio,il prezzo degli accessori pultroppo è sempre stato alto e per principio ci si arrangia perchè non ha senso che un'accessorio costa molto rispetto alla radio,deve essere il contrario, ma è una storia vecchia e forse con l'arrivo dei cinesi a basso costo  ( dubito comunque visto che la qualità dei materiali è molto diversa) si ravvedono un'attimo e fanno prezzi meno esagerati....

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1197 il: 26 Dicembre 2011, 01:59:35 »
r5000 ,
io non credo che NIKON  abbia dei controlli di qualita' inferiori a YAESU , la verita'  e' che le case costruttrici di apparati speculano e non poco sui ricambi e gli accessori, batterie comprese.........p.s. parli dei cinesi come fossero  dei delinquenti internazionali che vivono tutti solo ed esclusivamente  per fregare il prossimo......chiedi cosa ne pensano i giapponesi dell'azienda che ha certificato la centrale di FUKUSHIMA  come non pericolosa per la popolazione, dopo il terremoto.......oppure per rimanere in casa nostra , chiedi alla popolazione di Augusta-Melilli-Priolo ( dove c'e' il polo petrolchimico piu' grande d'europa), il cosiddetto "triangolo della morte" vista la piu' alta incidenza di morti per tumore d'europa , ed il piu' alto tasso di nascita di bambini malformati DEL MONDO,cosa ne pensano delle aziende EUROPEE che hanno certificato che quell'area non e' a rischio tumori e malformazioni........
io so per certo che in cina ci sono delle aziende serie , professionali e che lavorano rispettando le normative....e ce ne sono, come del resto in tutto il mondo  altre che lavorano male e senza il rispetto delle regole......
amo la radio da sempre.......


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16029
  • Applausi 392
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1198 il: 26 Dicembre 2011, 03:19:29 »
73 a tutti, premesso che sono contro le centrali nucleari in italia propio per l'incapacità politica di gestire impianti pericolosi e che metterei a spaccar pietre chi inquina e avvelena l'italia è un dato di fatto che i cinesi fanno il lavoro sporco quando negli altri stati non si riesce più a fare, hai ragione quando dici che in cina viene prodotto il top tecnologico nel rispetto delle normative e che ci sono fabbriche con tanto di certificazioni sicure, tutte le grandi marche producono in cina e i prodotti sono perfetti, sicuri e costosi perchè la qualità la paghi, il problema secondo me è nel basso costo, la cina è grande e ci sono un'infinità di fabbriche senza nessuna garanzia di sicurezza  e sono di scarsa qualità, ho appena ricevuto della merce che ho comprato questa settimana e tra i componenti elettronici c'è anche un'alimentatore d'antenna, fuori è simile ai nostri in tutto e per tutto, dentro c'è un'alimentatore switching che dire osceno è un complimento, non l'ho ancora acceso ma ti saprò dire se funziona, costa meno di 3 euro contro l'equivalente italiano ( che poi dentro ha un'alimentatore cinese di qualità) che mi costa 9.22 euro ed è pure meno potente, viene venduto come 200 mA contro i 300 mA del cinese economico e l'ho preso per confrontare i prodotti, visto che costa un terzo mi sono detto rischiamo i 3 euro e ci togliamo il dubbio anche se già sapevo che il prezzo era troppo basso, l'alimentatore che mi costa 9.22 euro è già venduto a un buon prezzo perchè  il prezzo medio è sempre stato superiore ai 14-15 euro, è cambiata la tecnologia dal trasformatore tradizionale allo switching e di conseguenza si risparmia il rame ecc... quindi  per fare la cifra minima dell'ordine ho aggiunto quello che potrei usare o che mi serve e male che và recupero qualcosa ma quando vedi di cosa parlo poi mi dici...  faccio due foto e qualche prova prima ma  il succo del discorso è che non regala niente nessuno e se un prodotto costa poco c'è qualcosa sotto, se un cavo me lo fanno pagare 40 euro è ovvio che il prezzo è spropositato ma con l'alimentatore che costa 1\3 si vede ad occhio che è decisamente troppo basso per avere le stesse prestazioni in termini di sicurezza e materiali,non ci sono filtri, schermi e nemmeno un fusibile, se come penso lo carichi a 300 mA per h24  và arrosto mentre un'alimentatore d'antenna è nato per funzionare in modo continuativo per anni, ci sono impianti d'antenna che lavorano da 20 anni e l'alimentatore è come nuovo,si sà che uno switching ha una vita media inferiore all'alimentatore lineare ma a vedere questo la vedo dura garantire un'impianto 10 anni, sarò io un poco pessimista ma dopo aver visto molti bancali di merce difettosa solo per il fatto che costavano poco e la versione più bella (!) che costava 5 euro in più non aveva problemi mi fà pensare che se invece di vendere il decoder a 28 euro lo vendevano subito a 35 euro non ci sarebbero stati così tanti ritorni e relativi problemi, il topic riguarda una radio che non è merce di consumo come un dvd o un decoder e il prezzo ha senso per la tecnologia utilizzata ( un chip sdr che costa 8 dollari e poco altro) ma mi resta comunque il dubbio che non regalano nulla nemmeno alla Baofeng e quindi fare una radio super tecnologica a una cifra così bassa vuol dire porsi il perchè costa così poco...

Offline iw9gyy

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3096
  • Applausi 117
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: UV-3R Made P.R.C. (Molto simile allo Yaesu vx3)
« Risposta #1199 il: 26 Dicembre 2011, 08:54:04 »
r5000 i tuoi esempi li condivido......
il baofeng uv-3r costa poco perche' e' costruito con una manciata di componenti....ed alcuni sono di marca.....uno dei due pre finali e' un HITACHI, ci sono alcuni componenti della LINEAR TECHNOLOGY.......e questi due sono due marchi conosciutissimi da chi mangia pane e circuiti elettrici.....
il baofeng costa poco esattamente come costano pochissimo alcuni ricevitori sdr e che funzionano benissimo , meglio di tanti ricevitori analogici.....il baofeng costa poco perche' e' una nuova tecnologia.....il baofeng costa poco perche non ha' filtri ceramici , meccanici , ne' circuiti accordati  a vista, ne' bobine , ne' altro che compone le ricetrasmittenti tradizionali, la prova di cio' e' il peso ridottissimo rispetto al vx3.....tutto metallo risparmiato= meno costi.....
il baofeng , e lo sai meglio di me , e' costruito bene dal punto di vista elettrico..(ora non mi venite a ripetere la storia della armonica in vhf perche' il problema e' stato risolto....)..e si vede, e' dotato di un chip che non e' un simil sdr , o pseudo sdr.......e' un sdr e basta....con un piccolo software integrato( quindi non serve il pc)......
il baofeng costa poco perche' i cinesi non si chiamano YAESU O KENWOOD....se avessero provato a vendere un apparato con il nome BAOFENG  a 120 euro non lo avrebbe comperato nessuno...essendo un marchio nuovo hanno pensato bene di vendere il prodotto al prezzo giusto...se questo baofeng fosse  stato un "vx3s" della yaesu lo avrebbero venduto a 150 euro a migliaia di utenti...proprio per il marchio....non pensare che siccome costa poco vuol dire che c'e' il trucco......costa poco perche' ci vuole poco per farlo.......come e' vero anche che gli apparati radioamatoriali costano veramente troppo! il baofeng costa poco , esattamente ( perf are un esempio) come costa poco il telefonino entry level della SAMSUNG ( meno di 30 euro , batteria cinese compresa....)che fa il telefonino e basta ,( senza fronzoli che a taluni utenti non servono.)che e' una azienda seria , ci mette la faccia e non venderebbe mai e poi mai prodotti che non sono supercontrollati pena la totale esclusione dal mercato italiano che e' il piu' florido del mondo in fatto di vendite.......qualche amico ha parlato di prove con un icom ic-92....ora siccome io parlo con le prove  vi accenno solo cosa stiamo facendo: il mio collega che mi presto' la sua attrezzatura ( test set ) per testare il baofeng ha un icom ic-92 ....bene ieri ci sentiamo per gli auguri e mi dice: " ciao carmelo lo sai che ho confrontato l'ic-92 col baofeng? e mi sono arrabbiato perche' l'icom rispetto al baofeng ha un front -end che fa schifo....." io spero di poter mettere presto il video di quanto sopra riportato cosi' ci togliamo un'altro dente.......
per concludere , il baofeng costa poco......perche' e' costruito con poco.......solo una manciata di componenti, e rispetto al suo rivale ,il vx3,  e' piu' leggero ed ha delle caratteristiche elettriche ben
 superiori......
amo la radio da sempre.......