Autore Topic: pirati pericolosi  (Letto 2663 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

ANTHONY

  • Visitatore
pirati pericolosi
« il: 12 Gennaio 2011, 02:51:55 »
73 a tutti. Prima di entrare in argomento, auguro un buon 2011 a tutti. Allora in quest'ultimo periodo qualcuno di voi si è sintonizzato sulle frequenze appartenenti ai 45 metri. Come si sà questa banda è illegale per quanto riguarda le comunicazioni di utenti civili, visto che ste frequenze appartengono all'aereonautica civile e militare.Ma si sà bene che però moltissima gente se ne frega e da decenni si fanno qso illegali, si ride, si scherza, ogni tanto qualche lite. Ma nell'ultimo periodo la situazione stà toccando il degrado totale: "Vi sono un paio di stazioni che arrivano fondoscala in tutta italia, e ste stazioni non fanno altro che mettere musica. Non sò con quanti kw vanno, a stò punto io pensò che prima o poi sentiam il miracolo e tanta gente piangerà, visto che tutti bivaccano a X.xxx in lsb, mentre se mettiam a X.xxx usb ci son un paio di aereoporti americani.. Ultima cosa: ha da tempo che non si sente più radio amica onde corte. Ultimamente trasmetteva a 7.610 mhz solo il sabato e la domenica, ma adesso è sparita totaòlmente. Qualcuno sa dirmi qualcosa in proposito?
« Ultima modifica: 12 Gennaio 2011, 06:49:28 da acquario58 »


stefano3

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #1 il: 12 Gennaio 2011, 07:45:30 »
Salve.
R. Amica è già un po' che non la ascolto pure io, come del resto non ascolto altre emittenti simili in OC. La crisi ha colpito purtroppo pure loro ed i tempi di R. Veronica e  di R. Caroline sono oramai lontani.

Per quanto riguarda i pirati di altro tipo, oltre al fatto che sono un po' ovunque oltre alla banda che citavi, non si rendono effetivamente conto di ciò che rischiano.
Ma come al solito, nel far west, dal dire al fare.....
Ciao. Stefano.

Offline bimbola

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2171
  • Applausi 3
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Re: pirati pericolosi
« Risposta #2 il: 12 Gennaio 2011, 09:26:26 »
sara' stata oscurata...non c'e' piu' neppure il sito internet... :'(  la frequenza e' sempre registrata sugli schedule eibi...ho visto...7610 khz bacino europa,italia,in lingua italiana,0-24... :(
Ama l'arte.. fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno...(gustave flaubert)


Offline Contractor

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 218
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
  • 1AAET ~ 1ETØ15 Op. Aldo
    • Mostra profilo
    • Mio profilo Facebook
Re: pirati pericolosi
« Risposta #3 il: 12 Gennaio 2011, 09:53:10 »
Da quando faccio radio, mi è capitato credo almeno un paio di volte di vedere sul TG nazionale le denunce e i sequestri a persone beccate a fare traffico in 45 mt. Non vorrei esagerare, ma su tale banda si potrebbe configurare anche il reato di interruzione di pubblico servizio, dato l'utilizzo ufficiale svolto.

ANTHONY

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #4 il: 12 Gennaio 2011, 12:35:53 »
73 a tutti. Non solo 45metri, ci son anche gli 88metri peggio di peggio. dico io dove ci son frequenze aereonautiche ci son pirati che parlan tranquillamente. Dico io lo dico in siciliano: ma stiamo babbianno? cioe stiam scherzando? cmq peccato che radio amica oc abbia terminato le sue trasmissioni, la seguivo con piacere era un emittente che trasmetteva al vecchi modo.


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pirati pericolosi
« Risposta #5 il: 12 Gennaio 2011, 22:21:56 »
73 a tutti,se ne già parlato ampiamente in vecchi topic,fin che la vendita dei trasmettitori è libera e c'è la mentalità del tanto non c'è nessuno che controlla... tutte le frequenze sono buone per far danni,dalle hf alle uhf e oltre (ne ho sentiti pure oltre il ghz...) c'è pieno di gente che usa frequenze che non dovrebbe e anche con potenze spropositate,mi capita di sentire a 143mhz e rotti gli sblatteri di un "esperto" che consiglia il veicolare da 50 watt perchè 20 watt sono troppo pochi quando io uso sempre meno di 5 watt anche in macchina e in diretta...
non parliamo poi in hf dove una volta ci si accontentava del cb con il transverter da 10 watt scarsi mentre ora fanno dei segnaloni da lineare...
ps:il non sentire non significa che non c'è nessuno ma che la frequenza è assegnata a frequenza di servizio o di soccorso e anche se non è impegnata DEVE essere lasciata libera,oppure è impiegata con modi digitali (il 90% delle trasmissioni militari\governative funziona in traffico digitale...) scambiati per rumore e invece è tutt'altro... non dimentichiamoci che ognuno è responsabile delle propie azioni e quando si preme il ptt è un'azione potenzialmente dannosa e quando bussano a casa sono dolori,poi pultroppo ci sono anche quelli che sfidano le forze dell'ordine disturbando apposta ma questi sono malati patologici e chiamarli pirati è un complimento che non meritano...

piramide

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #6 il: 12 Gennaio 2011, 23:02:27 »
Penso che dare addosso hai pirati non sia giusto per il semplice motivo che conosco radioamatori che fanno di peggio (anche se la parola radioamatore andrei piano con usarla una patente non fa di una persona un radioamatore ma solo una persona autorizzata a trasmettere su varie frequenze 145-146 ecc)non vorrei aprire una polemica ci mancherebbe ma e da una vita che si fanno i soliti discorsi .opinione personale.


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pirati pericolosi
« Risposta #7 il: 12 Gennaio 2011, 23:29:00 »
Penso che dare addosso hai pirati non sia giusto per il semplice motivo che conosco radioamatori che fanno di peggio (anche se la parola radioamatore andrei piano con usarla una patente non fa di una persona un radioamatore ma solo una persona autorizzata a trasmettere su varie frequenze 145-146 ecc)non vorrei aprire una polemica ci mancherebbe ma e da una vita che si fanno i soliti discorsi .opinione personale.
73 a tutti,concordo,avere la patente di radioamatore non fà diventare intelligenti o "brave" persone,se ne sentono di tutti i colori in banda radioamatoriale e ti dò ragione,però trasmettere fuori banda è da non fare e non ci piove,tutte le frequenze  sono assegnate ed è per questo che le broadcasting hanno le loro frequenze,il traffico marittimo le sue ecc... non è che uno decide di viaggiare sulle strade contromano,idem sarebbe da fare con la radio,da radioamatore uso le frequenze assegnate,senza patente uso il cb,il pmr e l'lpd (i primi 20 ch), e se propio voglio di più (dx) i canali sopra (27.415\27.995)che  vengono usati dai cb di altri paesi (vietati in italia ma consentiti altrove...) e non si corre il rischio di disturbare servizi importanti come per i 45mt ecc...

stefano3

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #8 il: 12 Gennaio 2011, 23:43:53 »
Tra le principali differenze tra radioamatori e pirati è che i primi con il nominativo sono rintracciabili, i secondi no.
Grave è quando il radioamatore si comporta da pirata in tutti i sensi; ed infatti oltre alla sansione c'è il ritiro della licenza.
Per fortuna gli radioamatore che non si comportano bene sono una infinitesima parte.

Ma se uno vuole trasmettere, ma perchè non prende la licenza che oggi  è più semplice da ottenere? Ma perchè rischiare soldi in apparecchiature e condanne per coltivare una passione che potrebbe esser svolta nella assoluta legalità e tranquillità?

domande già note e...sempre senza risposta.



piramide

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #9 il: 12 Gennaio 2011, 23:49:18 »
Concordo con entrambi (anche se poi anchio evado ma spero e penso di non dare fastidio)però va bene vedremo il futuro cosa ci riserverà.speriamo che sia un anno di propagazione per tutti.

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16398
  • Applausi 418
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: pirati pericolosi
« Risposta #10 il: 13 Gennaio 2011, 00:29:16 »
Concordo con entrambi (anche se poi anchio evado ma spero e penso di non dare fastidio)però va bene vedremo il futuro cosa ci riserverà.speriamo che sia un anno di propagazione per tutti.
73 a tutti,guarda che è normale,non penso che uno si mette fuori banda apposta per disturbare,capita che ascolto chi già parla magari anche con discorsi interessanti e ci voglio provare,abbiamo fatto tutti così,io mi  ricordo il transverter collegato al cb che camminava e non era mai isofrequenza,ora come minimo ti dicono di buttarlo,25 anni fà mi facevano i complimenti per esserci riuscito a farlo funzionare,il problema è propio che uno ascolta e non immagina che lì c'è la frequenza di supporto dei canadair o qualche aeroporto africano,o peggio la marina militare,difficilmente entrano per dire che la frequenza è impegnata al massimo mandano qualche tono di chiamata ma poi non sapendo lo prendi come un disturbo,io come ho scoperto (basta un libro per swl) cosa c'era  nei 45mt sono tornato di corsa in banda cb e questo dopo aver provato,quindi posso dire che capita perchè non si conosce o si sottovaluta il problema,questo  però succedeva 25 anni fà,ora con la rete è tutto più facile,digita in un motore di ricerca la frequenza che vorresti usare e come minimo ti saltano fuori diverse pagine di argomenti che nemmeno immagini... lo stesso  si sente in vhf\uhf dove la facilità di procurarsi rtx palmari ecc...  ha aumentato  a dismisura (almeno quì nelle mie zone...) gruppi di persone che usano ponti e frequenze assegnati ad altri servizi che vengono disturbati,girano anche sui ponti radioamatori con il nominativo taroccato  ma secondo me è il male minore,è peggio quando disturbano apposta (e spesso sono anche radioamatori con tanto di patente...) e succede tutti i giorni...


mts80

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #11 il: 16 Gennaio 2011, 09:04:43 »
sul fatto che capita o puo' capitare, siamo daccordo....

ma come dice un vecchio proverbio, "sbagliare è umano, perseverare è diabolico".........

nel senso, mi pare di aver capito che questi "pirati" non siano occasionali....ma pratichino queste tx con abbastanza assiduita'.....

stefano3

  • Visitatore
Re: pirati pericolosi
« Risposta #12 il: 16 Gennaio 2011, 09:14:37 »
Nel mio girovagare ( in ascolto, s'intende, dato che molte broadcasting sono anche sulle bande tropicali ) trovo pecorelle smarrite un po' ovunque. Oramai con una filare e con un accordatore intero all'RTx vanno dove vogliono ( 6, 5,  3 e parte superiore dei 2 Mhz) e la QSY la fanno alla ricerca della frequenza più libera ed ottimale dal punto di vista propagativo.
Mica si preoccupano di  dove vanno e di chi ci potrebbe esser!
Trovano libero, ci si piazzano.... e via!
« Ultima modifica: 16 Gennaio 2011, 09:18:20 da stefano3 »