Autore Topic: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI  (Letto 3760 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline esecrato

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« il: 19 Febbraio 2010, 14:51:32 »
CIAO A TUTTI, GIRANDO SU INTERNET HO VISTO QUESTO ARTICOLO....ORGANIZZIAMOCI PER UNA VISITA ANCHE NOI!!!!!   (FONTE BLOG CISAR ANCONA)


lunedì 15 febbraio 2010
Visita alla Messi & Paoloni
Questa mattina, nell' ambito degli approvvigionamenti di cavo coax per i nostri sistemi, ci siamo recati (io, iw6atu più i due "Fabi" iw6dsd e iw6dse, segretario e presidente) presso la ditta Messi & Paoloni di Ancona.
Con l' occasione abbiamo effettuato una visita guidata presso gli impianti di produzione dei cavi, il nostro, da "Radioamatori", è stato quasi un "pellegrinaggio" tanto abbiamo seguito con "religiosa" attenzione le presentazioni dei vari macchinari e dei vari processi produttivi.
Abbiamo ammirato la produzione artigianale, intesa nel senso più nobile del termine, ossia prestando la massima cura ed attenzione verso tutti i vari processi produttivi, la massima flessibilità di produzione adeguandola alle esigenze della clientela e sopratutto conseguendo ottimi risultati, rimanendo comunque all' interno dei prezzi di mercato.
Con particolare interesse siamo entrati nel laboratorio di misura e verifica dei cavi, dove in maniera statistica, viene monitorata l' intera produzione verificandone le caratteristiche radioelettriche!
Tra la clientela (... e qui siamo fortunati!) ha incluso anche i radioamatori producendo dei cavi coassiali specifici per le nostre esigenze, oltre ai vari RG fa spicco, testa di serie, il BROAD-PRO 50. Cavo a dir poco eccezionale, da "due giri" al classico RG213, non nel senso metaforico ma in quello stretto del termine, ovvero, ad esempio, a 400 MHz presenta un' attenuazione di 7,8 dB contro i 13,8 dB del 213 ( 6 dB, 2 giri...anzi 4!). Il tutto rimanendo all' interno di diametri contenuti, del tutto simili al cavo di riferimento (RG213), intorno ai 10 mm, adattandosi quindi ai connettori standard ed agli spazi, sempre angusti, delle discese.
Questi risultati sono sicuramente frutto di una forte ricerca ed un grande amore, impegno e passione per questa attività che ormai si prodiga da ben 60 anni!
Noi radioamatori siamo fortunati ad avere una tale azienda dalle nostre parti ma, come dice il proverbio latino "... nemo propheta in patria", forse non tutti conoscono questa ditta italiana ( ed anconetana) quindi il nostro invito è quello di prendere in considerazione questi cavi per le vostre (e nostre) prossime realizzazioni di impianti d' antenna!
...dimenticavo, questa nostra esperienza è ripetibile per qualsiasi altro gruppo organizzato di radioamatori che volessero visitare gli impianti della fabbrica, la proprietà è ben lieta di fare da cicerone presentando la fabbrica e mostrando tutto il ciclo produttivo.

Per saperne di più visita il sito: http://www.messi.it/ e/o scarica il catalogo cliccando qui
(L' immagine è stata prelevata dal "Sito Ufficiale" dell' azienda)
Pubblicato da iw6atu a 01.52

marcored24

  • Visitatore
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #1 il: 19 Febbraio 2010, 14:54:35 »
INTERESSANTE........ :up:

Offline sliverbuild

  • 1RGK112
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3504
  • Applausi 1
  • Sesso: Maschio
  • 1RGK112 e 1IT112
    • Mostra profilo
    • my site
    • E-mail
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #2 il: 19 Febbraio 2010, 14:58:11 »
molto molto carino!   :birra:
PER AETHERA OMNI SERVO
C.O.T.A. MEMBER #309 OR

Simone IZ0RNU
visitate il mio sito
http://iz0rnu.jimdo.com

Yaesu FT-7800/Yaesu FT-950/Yaesu VX-3/Wouxun KG-UVD1P/PUXING PX888/VR5000/MFJ-948/BLMtop80,DIPOLIvar

Offline hafrico

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 23337
  • Applausi 253
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #3 il: 19 Febbraio 2010, 15:01:49 »
VERY GOOD.....   :up: :up: :up: :up:

Offline 1GIR150

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 59
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #4 il: 20 Febbraio 2010, 01:00:11 »
73  a tutti,
premetto che non voglio polemizzare ne pubblicizzare niente.
Qualche giorno fa mi sono imbattuto in questo sito e ho chiesto loro alcune info sui prezzi del Bradpro50 che, per noi radioamatori, ci scontano del 20% sul listino, cioè € 2,58 al metro con multipli di 50 metri. Non contento, girando in rete ho trovato lo stesso cavo coassiale della stessa ditta ad un prezzo leggermente inferiore, cioè € 2,25 al metro.
Il Bradpro50 è un ottimo cavo coassiale dalle caratteristiche da noi molto apprezzabili. La mia domanda è rivolta a chi più esperto di me ne macina e cioè:
è meglio un coassiale con conduttore unipolare o multifili? Non è che nel multifili lo stagno nel saldarlo faccia corpo unico meglio di quello del Bradpro50? Ci sono altri motivi per cui sia meglio il multifili (curvature etc)?
Grazie e attendo commenti.
Stefano


Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16328
  • Applausi 413
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #5 il: 20 Febbraio 2010, 02:53:27 »
73 a tutti,bella domanda e la farei volentieri a chi progetta i cavi,di solito il cavo unico è più rigido e quindi il raggio di curvatura è minore ma garantisce un'impedenza più uniforme rispetto ai fili sottili che però sono più morbidi nelle curve stette propio perchè c'è aria tra i fili e quindi spazio per piegarsi,conta comunque tutto nel cavo isolante compreso perchè l'impedenza e le perdite dipendono anche dalla stabilità nel tempo del dielettrico,con l'rg213 il dielettrico è compatto e non dovrebbe assorbire umidità e contaminanti mentre con il dielettrico poroso o foam è presumibile che assorba contaminanti nelle fessure del materiale poroso,una volta i cavi tv espansi avevano bassa perdita ma con il tempo degradavano velocemente mentre i cavi compatti perdevano di più ma restavano uguali per anni,ora non si trovano più cavi compatti perchè le prestazioni con i cavi sat hanno superato sia in resa che durata i cavi compatti ma 20 anni fà ricordo antenne di 3-4 anni non funzionanti perchè il cavo espanso si ritirava e non toccava più la calza nel morsetto,gli unici cavi con dielettrico compatto restano gli rg58 e rg213 che però non reggono il confronto in uhf,però come cavo da campo resta il migliore,lo puoi calpestare e lasciare all'umido per mesi e non degrada,non è lo stesso per i cavi espansi...

Offline esecrato

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re: VISITA IN UNA FABBRICA DI CAVI COASSIALI
« Risposta #6 il: 22 Febbraio 2010, 18:03:36 »
Salve a tutti,

per pura curiosità ho telefonato alla Messi & Paoloni per richiedere informazioni circa il loro famoso broadpro50. Io ho già il mio cavo e quindi, ribadisco, non ho chiesto molte cose.

Mi ha risposto un ragazzo, molto gentile, e ho chiesto innanzitutto differenze tra multifilo e conduttore monolitico.

Il multifilo è più flessibile quindi può essere meglio "impiegato" dove si hanno curve decise (il raggio di curvatura RG213 mi ha detto essere 140/70) però, ad esempio RG213, di contro attenua molto ma molti di più, tanto da non essere neanche paragonabile. L'attenuazione è dovuta non al multifilo (che però da peggiori performances rispetto al un monofilo) ma al politene compatto. Il miglior conduttore rimane sempre l'aria.

Vero è che il foam è piu soggetto a contaminanti, però il Broadpro50 ha una tecnologia particolare di espansione chiamata Triple layer ovvero skin-foam-skin che mi ha detto il ragazzo della messi e paoloni, altro non sarebbe che bolle di gas azoto e politene racchiuse tra due pelli (skin) di politene compatto (una pelle intorno al conduttore centrale ed una che rachide l'azoto e il politene espanso). In ogni caso per evitare contaminazioni Messi e paoloni (e non solo) utilizza anche il nastro di Rame + poliestere anticontaminante (la sanno lunga!) per la produzione del broadpro ed altri cavi oggi in commercio . Il nastro serve anche e soprattutto per schermatura da campi elettromagnetici in ingresso ma schermano anche affinchè il segnale non vada all'esterno del cavo (cavi con maggiore schermatura attenuano meno).

Verissimo quindi quello che dice l'amico r5000....la tecnologia di costruzione dei cavi sat (espansione d'azoto) viene utilizzata anche per i cavi 50 ohm piu performanti.
Allora che cosa ha di tanto speciale il Broadpro50?
A quanto dicono, a parità di dimensioni esterne, il broadpro50 è oggi il miglior cavo (in termini di attenuazione e di massima potenza applicabile) disponibile sul mercato (credo mondiale!!!). La tecnologia di espansione della messi e Paoloni la rende leader di qualità anche nei cavi sat 75 ohm. I loro cavi vanno meglio di quanto dichiarano a catalogo (credo sia vero, anche su radiorivista c'era una prova di radioamatori che dimostrava che i loro cavi fanno meglio di quello che dicono)

Non è però vero che il cavo in politene compatto lo puoi calpestare e tenere in umidità...la guaina in PVC è comunque morbida e lascia passare raggi del sole ed umidità, portando ad ossidazione la calza, dando problemi di impedenza, attenuazione, SRL etc etc. Il top è un cavo con guaina in politene, non PVC...allora si che puoi camminarci sopra e buttarlo nel giardino che innaffi tutte le sere!

Veniamo al prezzo...perche se si compra in "fabbrica" si spende di più che su internet?

Il ragazzo, ancora una volta con la pazienza di un santo, mi confessa che a causa dell'aumento del rame il listino è cambiato. I distributori della Messi e paoloni hanno fatto un'informata di cavo per evitare l'aumento così si possono trovare in giro ancora i vecchi prezzi fino ad esaurimento...poi il prezzo sarà più alto.

Non da ultimo i connettori...(a questa domanda ulteriore domanda temevo mi chiudesse il telefono in faccia  >:D
) invece...è proprio santo!!
Connettori PL259 a saldare..originali Amphenol U.S.A. a 5,50 € cadauno iva compresa...ho cercato di trovare di meglio...ma qui sono effettivamente competitivi.

Sa avete altre domande chiamateli pure (071.2861527) ...io non posso più farlo perchè..... anche gli angeli...mangiano fagioli!! :birra:


73 a tutti amici
« Ultima modifica: 22 Febbraio 2010, 18:26:13 da esecrato »